Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Davide FARAONI


Nato a/il:Bracciano (Roma) il 25/10/1991
Nazionalità:Italiana
Contratto:Definitivo fino a Giugno 2022
Ruolo:Difensore esterno
Altezza:180 Cm
Peso:71 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2019 - 2020A-- 
Hellas VeronaGen. 2019 - 2019B17 (+5PO)3 (+0) 
Crotone2018 - Gen. 2019B15 (+2CI)1 (+0) 
Crotone2017 - 2018A28 (+2CI)2 (+0) 
Udinese2016 - 2017A50 
Novara2015 - 2016B360 
PerugiaGen. 2015 - 2015B151 
Udinese2014 - Gen. 2015A00 
Watford2013 - 2014FLC38 (+2FAC +3CdL)2 (+1 +1) 
Udinese2012 - 2013A11 (+6EL)0 (+0) 
Inter2011 - 2012A14 (+1CI +2CL +1SI)1 (+0 +0 +0) 
Giovanili Inter2010 - 2011Primavera-- 
Giovanili Lazio1998 - 2010--- 
Giovanili Bracciano1997 - 1998--- 
LEGENDA: CI=Coppa Italia, CL=Champions League, SI=Supercoppa Italia, EL=Europa League, FLC=Football League Championship (Serie B Inglese), FAC=Football Association Cup (Coppa Inglese), CdL=Footbal League Cup (Coppa di Lega Inglese), PO=Playoff

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 8 Febbraio 2019
...Con CRESCENZI che tarda a recuperare (e comunque più adatto a giocare sulla sinistra invece che a destra) dal malanno alla caviglia, l'infortunio che ha colto RAGUSA che aveva accettato di retrocedere dall'esterno di offesa a quello di difesa e ALMICI, peraltro unico terzino destro di ruolo, che evidentemente non gode della fiducia di mister GROSSO, la voragine che s'era aperta sulla fascia destra della difesa andava tappata in ogni modo, ecco quindi che le attenzioni di via Belgio (dopo aver sondato il terreno per CASASOLA della SALERNITANA) concentrarsi sull'esterno di scuola LAZIO e INTER che ad un certo punto sembrava destinato ad una carriera decisamente diversa ed è invece 'finito' a presidiare, con alterni risultati, la corsia esterna del CROTONE in Serie B dopo che il suo ritorno in Italia all'UDINESE non aveva convinto il club friulano.


Da rivedere anche l'esordio in gialloblù nel derby all'Euganeo
: La squadra scaligera è completamente naufragata e non sarebbe quindi corretto dare un giudizio definitivo sulla prestazione di FARAONI che, come i suoi compagni, è chiamato in ogni caso a crescere alla svelta per centrare un obiettivo obbligatorio per ogni VERONA in Serie B.

Tecnicamente Marco Davide è un terzino 'di spinta' che gioca preferibilmente a destra ma è in grado anche di cambiare fascia e assumere eventualmente la posizione di esterno di centrocampo.


CRESCIUTO IN CANTERAS IMPORTANTI
Dopo un'annata nel BRACCIANO, squadra della sua cittadina natale dove Marco Davide tira i primi calci a 6/7 anni, approda nel 1998 fra le giovanili della LAZIO e già nove anni dopo comincia a frequentare la prima squadra.
Nel 2009-10 parte in ritiro con i professionisti biancazzurri ma a Settembre un grave infortunio al ginocchio lo costringe a rimandare ogni sogno di gloria.
Nell'estate 2010 viene ingaggiato a parametro zero dall'INTER ma anche qui la sfortuna è in agguato: Un brutto virus beccato in vacanza in Egitto lo mette ko per tre mesi e al rientro viene messo a recuperare con la Primavera nerazzurra per rientrare nel 2011-12 ed esordire (da esterno sinistro di centrocampo) nella Supercoppa italiana persa nel derby col MILAN.
A Novembre la prima gara in Serie A e pochi giorni dopo anche l'esordio nei preliminari di Champions League; a Gennaio firma un quadriennale con l'INTER.

UDINESE, WATFORD, PERUGIA e NOVARA
Nell'estate 2012 viene ingaggiato in comproprietà dall'UDINESE nell'ambito dell'operazione che porta HANDANOVIC in nerazzurro e, dopo una stagione in cui mette insieme 17 presenze, viene riscattato completamente dai POZZO e viene mandato nella squadra satellite del WATFORD nella Serie B inglese.
Tornato in Friuli dopo un'annata da titolare in Football League Championship non vede mai il campo con STRAMACCIONI e a Febbraio 2015 accetta il trasferimento al PERUGIA in Serie B dove è più o meno titolare e viene eliminato al primo turno di playoff coi Grifoni.
Segue il prestito 2015-16 al NOVARA dove disputa 36 gare e termina il campionato cadetto all'ottavo posto agli ordini di mister BARONI.
Per la stagione successiva ricomincia dall'UDINESE ma si fa male al ginocchio e dopo sole 5 presenze trascorre un'altra annata ai margini prima di rescindere in maniera consensuale coi bianconeri.

RIPARTENZA DA CROTONE, ORA VERONA
...Ottenuta la salvezza sul fil di lana, il CROTONE si accorda con l'esterno per la stagione 2017-18 e altre due: Marco Davide le gioca quasi tutte con gli Squali andando anche a segno in un paio di occasioni ma non riesce ad evitare la retrocessione che alla fine arriverà puntuale.
Dopo 6 mesi in B coi calabresi FARAONI accetta la corte di D'AMICO e si trasferisce in gialloblù in prestito con obbligo di riscatto.

Qui trovate la pagina Twitter ufficiale del calciatore.

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.it]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =
Davide Faraoni
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Davide Faraoni (Bracciano, 25 ottobre 1991) è un calciatore italiano, difensore del Hellas Verona.

Carriera
- Club
Inizi
Figlio di un ex calciatore dilettante, tira i primi calci ad un pallone tra le file della società calcistica A.S.D Bracciano, per poi trasferirsi giovanissimo alla Lazio. Nel 2008, dopo che già nell'annata precedente era entrato nell'orbita della prima squadra, viene aggregato per il ritiro estivo dall'allora tecnico biancoceleste Delio Rossi. All'inizio della stagione 2009-2010 viene confermato in rosa dal nuovo allenatore Davide Ballardini, ma a settembre è vittima di un infortunio al legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro, che ne pregiudica l'utilizzo nell'arco dell'annata.

Inter
Nell'estate 2010 si trasferisce a parametro zero all'Inter, ma un virus preso in vacanza in Egitto lo debilita e lo tiene lontano dai campi per tre mesi. Viene aggregato alla formazione Primavera del club con cui vince il Torneo di Viareggio.
Inserito in prima squadra per la stagione 2011-2012, esordisce il 6 agosto 2011 in occasione della Supercoppa italiana persa per 2-1 contro il Milan dove viene schierato nel ruolo di esterno sinistro di centrocampo. Esordisce in Serie A il 19 novembre 2011, durante la partita Inter-Cagliari (2-1), subentrando all'86' a Jonathan. Il 22 novembre successivo debutta nelle coppe europee, sostituendo Álvarez all'89' della gara Trabzonspor-Inter (1-1) valevole per la fase a gironi della Champions League. Il 3 dicembre disputa la sua prima gara da titolare nella partita Inter-Udinese (0-1), dove viene schierato come esterno destro. Il 7 gennaio 2012 subentra a Diego Milito durante la partita casalinga contro il Parma e dopo tre minuti dal suo ingresso, al 79', sigla il suo primo gol in Serie A con un tiro da fuori area, chiudendo la partita sul 5-0.
Il 12 gennaio 2012 l'Inter annuncia di aver rinnovato il suo contratto fino al 30 giugno 2016.

Udinese
Nell'estate 2012 si trasferisce all'Udinese nell'ambito dell'operazione che porta Samir Handanovič all'Inter. Viene acquistato dalla società friulana in comproprietà con un accordo economico di durata quinquennale e decide di vestire la maglia numero 6. Debutta con la maglia dei friuliani il 25 agosto contro la Fiorentina. Dopo 17 presenze complessive, il 19 giugno 2013 l'Udinese lo riscatta interamente dall'Inter.

Watford
Il 19 luglio 2013 viene ufficializzato il suo passaggio al Watford, con cui firma un contratto fino al 2018. Esordisce, con la maglia degli Hornets, il 3 agosto 2013 nella partita di Football League Championship, seconda divisione inglese, contro il Birmingham City, la partita viene vinta 1-0 grazie al gol di Troy Deeney mentre Faraoni gioca tutti i 90 minuti di gioco. Tre giorni più tardi esordisce anche nella Football League Cup, la coppa di lega calcistica inglese, giocando 53 minuti di gioco nella vittoria per 3-1 contro il Bristol Rovers. Il 17 agosto 2013 arriva il primo gol con la maglia del club inglese, Faraoni mette a segno, al minuto 66, il momentaneo 2-1 per gli avversari del Reading, alla fine la partita di campionato viene pareggiata 3-3. Il 1º luglio 2014 fa ritorno in Italia, nuovamente per vestire la maglia dell'Udinese.

Ritorno ad Udine e i vari prestiti
Il 2 febbraio 2015, dopo aver passato metà della stagione calcistica 2014-2015 in panchina e in tribuna, passa, in prestito, al Perugia, militante in Serie B. Il 7 febbraio successivo fa il suo esordio con la maglia dei grifoni; in occasione della sconfitta esterna, per 3-1, contro il Vicenza. Il 3 marzo 2015 mette a segno la sua prima rete con la maglia dei Grifoni; in occasione della sconfitta esterna, per 2-1, contro il Frosinone. A fine stagione dopo aver totalizzato 15 presenze con la maglia del Perugia fa ritorno ad Udine.
Il 31 agosto 2015 viene ceduto, a titolo temporaneo, al Novara. L'esordio arriva il 6 settembre successivo in occasione del pareggio interno, per 1-1, contro il Latina. A fine stagione totalizza 36 presenze.
Il 27 novembre 2016 torna a vestire la maglia dell'Udinese in occasione della trasferta persa, per 2-1, contro il Cagliari. Per via di una contusione al ginocchio conclude la stagione con 5 presenze.

Crotone e prestito al Verona
Il 9 luglio 2017, dopo aver rescisso il contratto che lo legava ai friulani, firma un triennale con il Crotone. L'esordio arriva il 12 agosto successivo in occasione del terzo turno di Coppa Italia vinto, per 2-1, contro il Piacenza. Il 20 agosto invece arriva la prima partita in Serie A con la maglia degli squali in occasione della sconfitta interna, per 0-3, contro il Milan. Il 4 aprile 2018 mette a segno la sua prima rete con la maglia rossoblù in occasione della trasferta persa, per 4-1, contro il Torino. Chiude la stagione con 30 presenze e 2 reti non aiutando però la squadra a raggiungere la salvezza dalla retrocessione in Serie B.

Dopo aver disputato 15 partite condite da un gol nella prima parte della stagione successiva nella serie cadetta, il 14 gennaio 2019 viene ceduto in prestito al Verona. Debutta il successivo 20 gennaio in occasione della trasferta in casa del Padova, persa per 3-0. Segna i primi gol con i veneti il 2 aprile, quando realizza una doppietta alla capolista Brescia, nell'incontro casalingo concluso sul 2-2.

Nazionale
Ha vestito la maglia di tutte le Nazionali giovanili, dall'Under-16 all'Under-21.
Ha esordito con la Nazionale Under-21 il 17 novembre 2010, nella partita amichevole Italia-Turchia (2-1) disputata a Fermo, la prima gara e alla prima convocazione di Ciro Ferrara.

Palmarès
- Club
Competizioni giovanili
Torneo di Viareggio: 1 Inter: 2011
Campionato Primavera: 1 Inter: 2011-2012

FONTE: Wikipedia.org