Subscribe Us

...Con GALDERISI formava la coppia di 'nani terribili' in quell'HELLAS capace di mettere in fila tutte le grandi e vincere lo storico scudetto del campionato '84-'85 ma se ufficialmente BRUNI risultava più alto del collega attaccante la realtà dice che era addirittura più basso del 'Nanu'!

Luciano Bruni

Data di nascita:24/12/1960
Luogo di nascita:Livorno (LI)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Centrocampista
Altezza:169 Cm
Peso:66 Kg
Posizione:
CARRIERA DA ALLENATORE/DIRIGENTE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteRuolo 
Primavera LivornoGen. 2015--Allenatore 
Ostuni2013-2014Ecc.-Allenatore 
Lucchese2012-Ago. 2012D-Allenatore 
Primavera Sampdoria2010-2011--Allenatore 
Primavera Juventus2009-2010--Allenatore 
Hellas Verona2008-2009Lega Pro-Vice 
Primavera Piacenza2006-2008-Allenatore- 
Primavera Siena2005-2006--Allenatore 
Rondinella Firenze2004-2005D-Allenatore 
Giovanili Fiorentina1998-2004--Allenatore 

CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Arezzo???CND-- 
Castelfiorentino???CND-- 
Siena1991-1992C1210 
Lucchese1990-1991B120 
LuccheseOtt. 1989-1990C1220 
Hellas Verona1989-Ott. 1989A00 
Hellas Verona1988-1989A19 (+7CI)0 (+0) 
Hellas Verona1987-1988A2 (+5CI)0 (+0) 
Hellas Verona1986-1987A25 (+5CI)0 (+0) 
Hellas Verona1985-1986A22 (+9CI)1 (+0) 
Hellas Verona1984-1985A27 (+8CI)1 (+2) 
Hellas Verona1983-1984A14 (+10CI)2 (+0) 
Reggiana1982-1983B282 
PistoieseOtt. 1981-1982B170 
Fiorentina1981-Ott. 1981A00 
Fiorentina1980-1981A10 
Fiorentina1979-1980A141 
Fiorentina1978-1979A140 
Giovanili Fiorentina1976-1978--- 
Giovanili LivornoFino al 1976--- 
LEGENDA: CI=Coppa Italia, CND=Campionato Nazionale Dilettanti, Ecc.=Torneo d'Eccellenza

NEWS E CURIOSITÀ +   -   =
...Con GALDERISI formava la coppia di 'nani terribili' in quell'HELLAS capace di mettere in fila tutte le grandi e vincere lo storico scudetto del campionato '84-'85 ma se ufficialmente BRUNI risultava più alto del collega attaccante la realtà dice che il centrocampista era addirittura più basso del 'Nanu': 169 centimetri raggiunti intorno ai 15 anni (e mai superati) che più di qualche volta hanno fino ad allora pregiudicato al ragazzino di scuola LIVORNO il grande salto; poi arriva Sergio CERVATO, scout della Viola e... Quel talento sboccia definitivamente partendo da Firenze alla conquista della Serie A con l'HELLAS tricolore!
Peccato per quei brutti infortuni ad entrambe le ginocchia che lo limitarono a lungo ma nell'HELLAS, quando mancò FERRONI e VOLPATI per una decina di gare fu spostato a fare il terzino, se non ci fossero stati il dinamismo e la qualità di BRUNI a centrocampo forse il magico equilibrio tattico creato da mister BAGNOLI si sarebbe spezzato con conseguenze sicuramente infauste per il sogno scaligero poi felicemente realizzato...

VIRGULTO TOSCANO FINISCE IN B A CAUSA DI UN GRAVE INFORTUNIO
Molti gli scout che al LIVORNO visionano quel ragazzino dalle buone qualità tecniche ma dal fisico troppo minuto in un calcio che sempre più richiede muscoli e potenza fisica (in troppe occasioni a discapito della tecnica) ma nel 1976 arriva l'osservatore della FIORENTINA Sergio CERVATO che non si fa scoraggiare dalla statura del giocatore: 'I piedi e le movenze ci sono' - pensa il dirigente viola - 'al resto si può ovviare...' e fu così che, ingaggiato dalla FIORENTINA per 60 milioni (una cifra considerevole nel '76), Luciano viene ribatezzato 'Il Nuovo De Sisti' e vince due anni più tardi il Torneo di Viareggio con i pari età gigliati guidati in panca da Renzo ULIVIERI.
Dopo l'esordio in Serie A al Franchi il primo gravissimo infortunio nella stagione 1980-81: Rottura dei legamenti nel ginocchio sinistro e lungo stop, per recuperare BRUNI accetta la Serie B con PISTOIESE e REGGIANA.

ALL'HELLAS LA MIGLIOR PARTE DI CARRIERA...
Mister BAGNOLI intuisce le potenzialità del piccoletto e, constatatone il pieno recupero fisico, lo vuole al VERONA come jolly di centrocampo dalla stagione '83-'84: Vice di FANNA come tornante, vice di VOLPATI quando quest'ultimo viene schierato come terzino, Luciano è uno che ci mette anima e cuore, si intende a meraviglia con DI GENNARO e sostituisce pure lui in caso di bisogno... 6 grandi stagioni per BRUNI che con gli scaligeri conquista la Serie A, 109 presenze, 4 gol e purtroppo un altro gravissimo infortunio nel 1987, stavolta al ginocchio destro ma la diagnosi è sempre quella rottura dei legamenti del crociato e un anno almeno per recuperare!

IN C1 PER RECUPERARE POI CALCIO MINORE...
Tornato a disposizione sul finire dell'88 Luciano termina la sua avventura in gialloblù e scende in C1 per riprendersi dal lunghissimo stop e ci riesce al meglio conquistando coi compagni della LUCCHESE la promozione in Serie B.
Rimane in Toscana per chiudere la carriera da calciatore col SIENA ancora in C1 e poi nel calcio minore con CASTELFIORENTINO e AREZZO.
Attualmente l'ex calciatore prosegue la carriera da allenatore (sopratutto con i giovani) tra fortune alterne.

Questa la pagina Facebook creata dai tifosi di Luciano.

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =
  • Clamoroso a Lucca dove Luciano, fermo da un anno dopo aver allenato la Primavera della SAMP, torna da allenatore a 21 anni di distanza dall'esperienza da calciatore: Causa differenza di vedute su alcuni giovani e contrasti sulla gestione dei calciatori col diesse Bruno RUSSO il nuovo allenatore viene esonerato dopo circa un mese e mezzo (scoprendo successivamente che il suo contratto nemmeno era stato depositato!); il campionato della LUCCHESE neopromossa in Serie D non è ancora iniziato... BRUNI chiede i danni e spiega il suo punto di vista in questa puntuale intervista a GazzettaLucchese.it
  • Ancora in campo ad un anno di distanza! Dopo partenze eccellenti, guai a catena e (si dice) spogliatoio semi-distrutto, il VERONA fatica molto in campionato ma è l'unica squadra italiana sopravvissuta in Europa; sul finire del 1987 Luciano subisce un secondo gravissimo infortunio al ginocchio destro (rottura dei legamenti) dopo quello rimediato a Firenze all'altro, tornerà in campo solamente un anno dopo con l'HELLAS in piena emergenza salvezza ed il presidente CHIAMPAN 'costretto' ad avviare sconti per chiamar gente al Binti...
  • Centralinista in viola... Prima di diventare calciatore professionista da giovanissimo alla FIORENTINA BRUNI si adattò a tutto e fece pure il centralinista 'Di Firenze ricordo i miei primi passi nel mondo del calcio, dove iniziai a lavorare come centralista prima ancora che come calciatore, per poi giocare in Primavera con Ulivieri, vincendo un Viareggio, e solo in seguito scesi in campo la prima volta dopo Antognoni...'
  • 18enne in Serie A dopo aver vinto il Viareggio: La stagione è quella del '78/'79 con la maglia della FIORENTINA che vince per 3 a 0 al Franchi contro la LAZIO; A guidare i viola è Paolo CAROSI in quella squadra c'era anche GALLI fra i pali e DI GENNARO in mezzo al campo al quale il giovane Luciano da il cambio all'88esimo...

Luciano Bruni
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera

Luciano Bruni (Livorno, 24 dicembre 1960) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolocentrocampista

Carriera
- Giocatore
Cresciuto nel Livorno, nel 1976 passò alla Fiorentina, acquistato da Sergio Cervato per 60 milioni di lire. In viola venne soprannominato il nuovo De Sisti, e vinse l’edizione 1978 del Torneo di Viareggio sotto la guida di Renzo Ulivieri. Sempre in quell’anno l’esordio in Serie A in occasione dell’incontro Fiorentina-Lazio (3-0).
In maglia viola ebbe un grave infortunio (rottura dei legamenti) che lo costrinse ad un lungo stop nel corso della 1980-1981, e nell'ottobre 1981 fu ceduto alla Pistoiese. Dopo un'altra annata in Serie B nella Reggiana, nel 1983 approdò al Verona per iniziare l’esperienza più importante della sua carriera.
Sei anni a Verona con un contributo importante alla conquista dello storico scudetto 84-85 grazie al suo apporto a centrocampo per surrogare l’arretramento in difesa di Volpati causa l’infortunio di Mauro Ferroni, variante che permise di non alterare l’equilibrio tattico creato da Osvaldo Bagnoli. In quell'annata disputò 27 partite con un gol, schierato al fianco o in alternativa al regista Antonio Di Gennaro. In maglia gialloblù Bruni totalizzò 109 presenze con 4 reti all’attivo.
Nel 1987 subì un nuovo grave infortunio al ginocchio, rimanendo fuori per oltre un anno, e nell'ottobre 1989 scese in Serie C1 nella Lucchese per riprendere confidenza con l’attività agonistica. Dopo aver conquistato con la formazione toscana la promozione in Serie B, chiuse la carriera nel Siena, ancora in C1, nel Castelfiorentino e nell'Arezzo.
In carriera ha totalizzato complessivamente 138 presenze e 5 reti in Serie A e 57 presenze e 2 reti in Serie B.

- Allenatore
Nel 1997, Bruni intraprende la carriera di allenatore. Parte nella Scuola Calcio Firenze Sud per poi tornare - in una nuova veste - alla Fiorentina. Coi gigliati inizia un percorso che, negli anni, lo porta a guidare Esordienti, Allievi Nazionali e Primavera.
Dopo una breve parentesi alla guida della prima squadra della Rondinella, in Serie D, torna a lavorare coi giovani: nel 2005-2006 guida la Primavera del Siena e, nelle due stagioni successive, quella del Piacenza, con cui approda ai quarti di finale del Torneo di Viareggio 2007.
Nel 2008-2009 è il vice di Gian Marco Remondina sulla panchina dell’Hellas Verona, in Lega Pro Prima Divisione.
Dal 19 giugno 2009 è il nuovo allenatore della Primavera della Juventus con cui ha vinto il Torneo di Viareggio 2010.
Dal 7 giugno 2010 è il nuovo allenatore della Primavera della Sampdoria, incarico che lascia al termine della stagione.
Dopo un anno di inattività, il 7 giugno 2012 Luciano Bruni viene nominato allenatore della Lucchese, neopromossa in Serie D, ma si dimette il 16 agosto successivo, ancor prima dell'inizio del campionato

Palmarès
- Giocatore
Campionato italiano: 1 Hellas Verona 1984-1985
Torneo di Viareggio: 1 Fiorentina 1978

- Allenatore
Torneo di Viareggio: 1 Juventus 2010

FONTE: Wikipedia.org