Quel che è certo è che tra prestiti secchi e mancati obblighi di riscatto a causa della retrocessione, nella prossima stagione cambieranno molte facce tra i gialloblù: Vediamo la situazione nel dettaglio...


#CalcioMercatoHellas +   -   =

...Al netto dei vari prestiti secchi di Gennaio AARONS, PETKOVIĆ, e MATOS che torneranno (senza rimpianti) alla base e di KEAN che con ogni probabilità li seguirà (molto difficile un altro prestito al VERONA in B per il millenial che la JUVE aveva dirottato a Verona rifiutando 6 milioni dagli olandesi del FEYENOORD la scorsa estate e l'offerta di prestito con ingaggio pagato dal LEEDS a Gennaio nonchè, si diceva, ad un'offerta di 20-25 milioni dalla Premier League) se non per rimanere in bianconero almeno per essere usato come pedina di scambio, la prima questione da risolvere per il nuovo diesse scaligero sarà quella di PAZZINI che, con un contratto fino al 2020 troppo oneroso per le casse gialloblù, tornerà dal prestito al LEVANTE dopo il grande esordio con gol al REAL MADRID e via-via sparito dalla rosa titolare dei Granotes.
L'ex capitano sarebbe ancora perfettamente in grado di fare la differenza in cadetteria ma accetterà di rimanere all'HELLAS e di ridursi l'ingaggio dopo essere stato degradato a soldato semplice prima ed 'esiliato' in Spagna poi? Difficile da credersi ma d'altro canto Gianpaolo, alla soglia dei 34 anni, non ha molto mercato in Serie A figuriamoci in qualsiasi altro club della cadetteria...
Per lui potrebbe configurarsi un cambio radicale (Calciomercato.com suggeriva il Messico!) o, più verosimilmente, un prestito con ingaggio parzialmente pagato da un'altra squadra: L'Arena suggerisce PARMA (ma il diesse dei Ducali ha già smentito ogni trattava in tal senso) e SASSUOLO accostate al 'Pazzo' a Gennaio.


Ci sono poi le due scadenze di contratto di Franco ZUCULINI la cui Garra farebbe molto comodo in cadetteria (ma sul quale pende come spada di Damocle una condizione fisica eternamente a rischio) e del terzo portiere COPPOLA che a 40 anni potrebbe decidere di appendere i guanti al chiodo.
Fra i pali si delinea un singolar tenzone fra NICOLAS e SILVESTRI perchè nessuno dei due è disposto a fare da secondo all'altro in Serie B ed è quindi probabile che, come non manca di sottolineare TGGialloBlu.it, alla prima buona offerta la società di Via Belgio lasci andare uno puntando sull'altro.

Scadrà a fine Giugno anche il contratto di mister PECCHIA che probabilmente non sarebbe rimasto nemmeno arrivando all'obiettivo salvezza (e stando a L'Arena potrebbe accasarsi al FOGGIA col dimissionario FUSCO).
Il prossimo allenatore gialloblù? Al momento sembra GROSSO il più papabile per la panchina dell'HELLAS che però non abbandona nemmeno la pista che porta a Pippo INZAGHI... In ogni caso i due sono impegnati con i playoff di B (ulteriormente ritardati a causa del deferimento del BARI) al termine dei quali se ne potrà sapere di più. Intanto SETTI nicchia anche sulla scelta del DS orientandosi sempre più verso la scelta interna D'AMICO visto che FAGGIANO del PARMA è una pista tramontata dopo la promozione dei Ducali e MARCHETTI ben difficilmente abbandonerà il CITTADELLA...


Non rimarrà in Serie B Alessio CERCI che aveva un contratto annuale con l'opzione di altri tre in caso di salvezza e anche il saluto di VERDE via Instagram sa tanto di addio nonostante il VERONA possa esercitarne il riscatto ed attendere l'eventuale controriscatto della ROMA: L'esterno campano a Gennaio aveva rifiutato l'offerta sul fil di lana del SIVIGLIA che lo voleva in Andalusia.
In uscita RÔMULO nelle mire di SAMPDORIA, GENOA, UDINESE, SPAL, TORINO e PARMA (in pratica una squadra su tre in Serie A ma sarà vero?): La Gazzetta dello Sport scriveva di una rischiesta di SETTI intorno ai 3/4 milioni ma il patròn scaligero si accontenterà certamente (anche perchè il jolly brasiliano potrebbe avvalersi di una vera o presunta clausola rescissoria a causa della retrocessione), com'è successo nelle ultime stagioni, rassegnandosi alla minusvalenza come nel caso di VIVIANI 'soffiato' al PALERMO al prezzo di 5 milioni dalla ROMA e ora in procinto di essere riscattato dalla SPAL per circa 3,7 (400mila di prestito oneroso più riscatto obbligatorio a salvezza raggiunta di 3,3 milioni) e poi magari essere girato alla SAMP, alla FIORENTINA o al GENOA con adeguato sovraprezzo dei ferraresi...
Non un buon affare ma convincere l'esterno brasiliano o Federico ad accettare la cadetteria si rivelerebbe sicuramente controproducente quindi... Meglio realizzare, far cassa e puntare su forze fresche ed entusiaste per la lunga maratona nel torneo di Serie B.
Ai due potrebbe unirsi il buon Momo FARES personaggio in cerca d'autore all'HELLAS, cresciuto da esterno d'attacco e 'rieducato' da terzino con DELNERI prima che PECCHIA lo vedesse (malissimamente) anche da Falso Nueve: Sul franco-algerino da tempo ha messo gli occhi il NAPOLI seguito dalla FIORENTINA e dal BOLOGNA (inizialmente addirittura dalla JUVE), ma anche da Genova Blucerchiati e Grifoni starebbero mettendo in atto una sorta di derby per Momo: la società di via Belgio, anche stavolta, dovrà accontentarsi di molto meno dei 5/8 milioni che chiederebbe...


Sovraffollamento al centro della difesa dove tornerà a piena disposizione BIANCHETTI e rientreranno anche CHERUBIN dall'ASCOLI, GONZÁLEZ dal PERUGIA e BROSCO in prestito secco al CARPI (mentre FERRARI tornerà al BOLOGNA in quanto l'obbligo di riscatto a 3 milioni è decaduto a causa della mancata salvezza): Sono da definire le situazioni riguardanti BOLDOR, HEURTAUX e VUKOVIĆ ma mentre per il difensore rumeno di proprietà del BOLOGNA e quello francese dell'UDINESE (che a Gennaio pare abbia rifiutato il RENNES) non si prospettano offerte gialloblù all'orizzonte, per il colosso serbo in Via Belgio si potrebbe fare una specie di sacrificio (ma al momento pare che alle calcagna di Jagos insista la FIORENTINA anche tramite uno scambio diretto col viola GASPAR e poi BOLOGNA e UDINESE)... L'OLYMPIACOS è in attesa di aggiornamenti.


Situazione da delineare in mediana anche per BÜCHEL per il quale ci sarebbe stato obbligo di riscatto ad 1,1 milioni in caso di salvezza scaligera: Quest'obbligo non esiste più ma Marcel potrebbe essere utile in cadetteria e con un po' di sconto il neopromosso EMPOLI potrebbe lasciarlo andare (ma nel frattempo ci potrebbe un'importante offerta scaligera all'ATALANTA per Davide AGAZZI regista in prestito al FOGGIA in questa stagione).
A centrocampo rientrerà anche CHECCHIN dal poco fortunato prestito al BRESCIA in Serie B mentre in attacco il PESCARA non sborserà mai 1,5 milioni per trattenere CAPPELLUZZO per il quale il VERONA detiene comunque un controriscatto di 300mila Euro.


[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


SOMMARIO...
 RUOLO NOMESTATO DEL CONTRATTO E NOTE
ALL.PECCHIA Definitivo fino a Giugno 2018 (aveva l'opzione di un anno di bonus in più in caso di promozione in Serie A)
POR.COPPOLA Arrivato da svincolato dal BOLOGNA, contratto fino a Giugno 2018
POR.NICOLAS Rientrato dal prestito al TRAPANI, contratto fino a Giugno 2019
POR.SILVESTRI Arriva dal LEEDS con contratto definitivo fino a Giugno 2021
DIF.BIANCHETTI Definitivo fino a Giugno 2019
DIF.BOLDOR Arriva in prestito con diritto di riscatto HELLAS e controriscatto del BOLOGNA
DIF.BROSCO Definitivo fino a Giugno 2020 è stato girato in prestito secco al CARPI in Serie B
DIF.CARACCIOLO Definitivo fino a Giugno 2019
DIF.CHERUBIN Definitivo fino a Giugno 2019 è stato prestato all'ASCOLI in Serie B
DIF.FELICIOLI Arriva in prestito biennale dal MILAN con diritto di riscatto da parte dell'HELLAS
DIF.FERRARI Prestito dal BOLOGNA con obbligo di riscatto dell'HELLAS fissato a circa 3 milioni (in caso di salvezza)
DIF.GONZÁLEZ Definitivo fino a Giugno 2019 dal PEÑAROL, è stato prestato al PERUGIA...
DIF.HEURTAUX Arriva dall'UDINESE in prestito con diritto di riscatto a favore dei gialloblù
DIF.SOUPRAYEN Definitivo fino a Giugno 2021
DIF.VUKOVIĆ Prestito con diritto di riscatto dall'OLYMPIACOS
CEN.AARONS Prestito secco dal NEWCASTLE
CEN.BESSA Definitivo fino a Giugno 2021 è stato prestato al GENOA fino a Giugno 2019 con diritto di riscatto a favore del Grifone
CEN.BÜCHEL Arrivato dall'EMPOLI in prestito con obbligo di riscatto a 1.1 mln in caso di salvezza e un certo numero di presenze
CEN.CALVANO Definitivo fino a Giugno 2020
CEN.CHECCHIN Definitivo fino a Giugno 2018 di ritorno dal prestito al PRATO in Lega Pro è stato prestato al BRESCIA formula del riscatto e controriscatto
CEN.FOSSATI Definitivo fino a Giugno 2019
CEN.LANER Definitivo fino a Giugno 2019
CEN.ROMULO Definitivo fino a Giugno 2019
CEN.VIVIANI Tornato dal prestito al BOLOGNA senza essere stato riscattato è stato girato alla SPAL con la stessa formula (prezzo di riscatto fissato a circa 3 milioni)
CEN.VALOTI Definitivo fino al 2019
CEN.ZACCAGNI Definitivo fino al 2020
CEN.ZUCULINI F. Definitivo fino a Giugno 2018
ATT.CAPPELLUZZO Ceduto in prestito al PESCARA con una cifra di riscatto stabilita intorno agli 1,5 milioni e controriscatto HELLAS di 300mila Euro (cifre di AlfredoPedulla.Com)
ATT.FARES Definitivo fino a Giugno 2021
ATT. LEE SEUNG-WOO  Arriva dal BARCELLONA B con contratto definitivo fino a Giugno 2021
ATT.PAZZINI Definitivo fino a Giugno 2020 è stato prestato al LEVANTE
ATT.VERDE Arriva dalla ROMA in prestito con diritto di riscatto scaligero e controriscatto dei giallorossi

RASSEGNA STAMPA +   -   =
Asse Verona-Bologna: il nome nuovo è Vassallo
By Redazione - 31 maggio 2018

Andrea Vassallo, classe 1997, scuola Milan, potrebbe finire a Verona. Il giovane esterno d’attacco ha l’ultimo anno da under e quindi da fuori lista e il Bologna, squadra che l’ha tesserato dopo che si è svincolato dai rossoneri, vorrebbe mandarlo in B per maturare ancora.
Quest’anno Vassallo ha disputato un ottimo campionato di Serie C alla Carrarese, dove ha giocato 35 gare ufficiali segnando 7 reti e contribuendo al raggiungimento dei play-off dei toscani.
Inoltre ha già debuttato in B, in prestito a Brescia, segnando anche un gol, e colui che lo ha lanciato è stato proprio Cristian Brocchi, uno dei papabili per la panchina gialloblù.
Asse Verona-Bologna: la collaborazione continua.
D.C.

FONTE: HellasNews.it


Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver esercitato l'opzione di riscatto dalla società FK Svyturys Marijampole del centrocampista Aleksejs Saveljevs, durante la stagione 2017/18 in forza alla Primavera gialloblù.

Aleksejs, lettone classe 1999, nel corso dell'anno ha messo insieme 31 presenze tra campionato, Coppa Italia e Playout, risultando uno dei punti fermi della propria squadra. All'attivo anche una rete, decisiva, contro la Fiorentina. Numerose, inoltre, le convocazioni con la Nazionale Under 19 della Lettonia.

Saveljevs è ora legato al Club gialloblù fino al 30 giugno 2021.


FONTE: HellasVerona.it


Juventus, con Cerri e Kean si fa cassa
In ballo ci sono 25-30 milioni di plusvalenze

di Filippo Cornacchia mercoledì 30 maggio 2018

TORINO - La Juventus va all’incasso sfruttando il tesoro dei prestiti. Se Mattia Caldara, Leonardo Spinazzola e Marko Pjaca, tutti e tre di rientro dopo le esperienze lontano da Torino, verranno aggregati alla rosa di Massimiliano Allegri, c’è un gruppetto di giocatori capitanato da Alberto Cerri e Moise Kean che probabilmente verrà monetizzato al massimo. Sui due attaccanti, in questa stagione protagonisti con Perugia e Verona, c’è grande fermento.

[...]

IL MILLENNIAL - Interessi più o meno concreti si registrano anche per Moise Kean. L’attaccante del 2000 è reduce da un campionato di serie A col Verona. Prima di infortunarsi, l’ex Primavera bianconero era stato una delle note più positive dei veneti. Kean è diventato maggiorenne solo lo scorso febbraio, ma nella massima serie conta già 4 gol con il Verona e uno con la Juventus.

FONTE: TuttoSport.com


Attacco da ricostruire
By Redazione - 30 maggio 2018

Sarà addio per Aarons, Verde, Cerci, Matos, Kean e Petkovic. Fares ha molto mercato e non è detto possa rimanere.

In attacco per il nuovo Verona rimarrebbe Bearzotti, ala destra che quest’anno Pecchia ha adattato con scarsi risultati nel ruolo di terzino, e Lee. Il sudcoreano potrebbe partecipare al Mondiale russo e, dovesse far bene, potrebbe far drizzare le antenne del Barcellona, che ne detiene il diritto di recompra per un’altra stagione.

L’attacco oggi è quindi totalmente spuntato, anche se rientreranno dai prestiti due punte centrali che in B potrebbero fare molto bene: Pazzini e Cappelluzzo.

Sarà un attacco tutto da costruire, ma con qualche investimento si possono acquistare bomber di razza per la B che non costano molto e che nell’ultimo anno hanno brillato: Di Carmine (22 reti a Perugia), Montalto e Tremolada (32 gol in due nella Ternana retrocessa), o addirittura bomber Calaiò, in uscita da Parma.

Gli attaccanti ci sono, l’importante è investire.
D.Con.

FONTE: HellasNews.it


SERIE B
Bari, tra mercato e playoff: Grosso, Sogliano e Henderson ai saluti?
30.05.2018 11:21 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
Il mercato si intreccia coi playoff di Serie B. E toglie un po' di tranquillità a Bari, che aspetta la delicata sfida contro il Cittadella. È quanto riporta il Corriere del Mezzogiorno, nella sua edizione pugliese: a prescindere dalle conferme della società, Fabio Grosso, Sean Sogliano e Liam Henderson sembrano infatti destinati a salutare. L'allenatore, addirittura, è molto vicino all'accordo con l'Hellas Verona, in cerca di un allenatore dopo la disgraziata stagione in Serie A. Il ds, invece, è nel mirino della Cremonese, dove ritroverebbe Andrea Mandorlini, con cui guarda caso ha lavorato proprio a Verona, come allenatore. Il centrocampista, invece, piace al Parma, e per il bilancio del Bari una plusvalenza potrebbe essere oro puro.

RASSEGNA STAMPA
Corriere di Verona: "C'è un Hellas da rifare. Via Romulo, Fares e Cerci"
30.05.2018 09:43 di Simone Bernabei Twitter: @Simo_Berna
Spazio al mercato anche sul Corriere di Verona. Parlando del Verona, il quotidiano titola "C'è un Hellas da rifare. Via Romulo, Fares e Cerci. E occhio al nodo Pazzini". Il club scaligero dovrà rifondare in vista del prossimo campionato di Serie B e l'idea della società è quella di vendere i 3 pezzi pregiati della rosa per finanziare il mercato e provare la pronta risalità in Serie A.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Viviani, dalla Spal 3.3 milioni di euro
maggio 29, 2018

La salvezza alla Spal costa più di 14 milioni. A tanto ammontano i diversi obblighi di riscatto in caso di permanenza in Serie A del club ferrarese. Secondo La Gazzetta dello Sport, nelle casse dell’Hellas Verona entreranno 3.3 milioni di euro dalla cessione di Federico Viviani

FONTE: HellasLive.it


CALCIOMERCATO
29 maggio 2018 - 15:35
Viviani, la Spal pronta al riscatto. E il Verona aspetta il “bingo”
La società ferrarese pagherà 3.3 milioni all’Hellas, poi possibile una cessione vantaggiosa anche per i gialloblù

di Redazione Hellas1903

Federico Viviani può essere un “bingo” per l’Hellas.
La Spal, infatti, è intenzionata a riscattare il cartellino del centrocampista, arrivato al Verona nel 2015 dalla Roma per 4 milioni di euro.
Ceduto in prestito oneroso alla società spallina a 400mila euro (dopo che nella passata stagione era stato girato al Bologna), Viviani sarà per intero spallino a fronte del pagamento di 3.3 milioni. Inoltre su di lui c’è l’interessamento del Torino, con la valutazione del suo cartellino che è superiore ai 6 milioni.
L’Hellas ha una percentuale sulla rivendita compresa tra il 15 e il 20% della differenza. Se la doppia operazione andasse in porto, quindi, il Verona, per cui Viviani rischiava di essere un affare in perdita, potrebbe portare persino a una plusvalenza.
M.F.

FONTE: Hellas1903.it


Le scelte in mediana dipendono dal nuovo Mister
By Redazione - 29 maggio 2018

Giocherà con tre mediani, con due incontristi e tre mezzepunte, con un centrocampo a 4? Non sappiamo ancora chi sarà il nuovo allenatore e di conseguenza le idee tattiche di base che porteranno alla scelta degli uomini di metà campo.

Di certo il nuovo Verona al momento può contare su parecchi interpreti e non sarà difficile completare questo reparto. Romulo a destra, Fossati e Danzi in regia, ma anche Checchin potrebbe avere una chance essendo ancora under, Calvano e la bandiera Laner a far legna, Zaccagni e Valoti a metterci estro, tecnica e fantasia. Restano in ballo il riscatto di Büchel e il rinnovo di Zuculini, ma comunque sia il reparto è di qualità per la Serie B. Manca qualcosa, ma tutto sarà legato al nuovo tecnico.
D.C.

Anche Foschi in corsa per il ruolo di diesse
By Redazione - 29 maggio 2018

Dopo le salvezze clamorose con il Cesena sull’orlo del baratro economico, Rino Foschi si è dimesso per divergenze con la società romagnola.
Una decisione non semplice, per uno poi che è di Forlì, ma che è ispirata forse anche da qualche altra società che lo vorrebbe come direttore sportivo.
Nessuna voce sul Verona e finora nessun contatto ufficiale, anche se Foschi tornerebbe di corsa in gialloblù, dove ha vissuto gli anni migliori dell’epoca Pastorello a cavallo del nuovo millennio.
Setti sfoglia la margherita. L’impressione è che nel giro di pochi giorni si avranno i nomi di direttore sportivo e allenatore. E allora si capirà dove potrà arrivare il prossimo Hellas Verona.
D.C.

FONTE: HellasNews.it


SERIE B
Le panchine del futuro - Hellas: tutto su Grosso. Ma dipende dal nuovo ds
29.05.2018 12:54 di Tommaso Maschio
L'Hellas Verona è pronto a ripartire dopo aver digerito l'amara, ennesima, retrocessione. Le prime due caselle da andare a coprire sono quelle del direttore sportivo e dell'allenatore, legate molto strettamente fra loro. Al momento infatti il nome caldo per la panchina è quello di Fabio Grosso, impegnato nei play off con il Bari, che sarebbe fortemente sponsorizzato da Tony D'Amico, suo ex compagno al Chieti e ds ad interim dei gialloblù. Se D'Amico sarà confermato si andrà su Grosso con forza, con le piste Davide Nicola, che però vuole la Serie A, e Cristian Brocchi come piste più fredde. Se invece cambierà il direttore sportivo allora si faranno altre valutazioni: Stefano Marchetti potrebbe infatti portare con sé da Citadella Roberto Venturato, Fabio Lupo invece potrebbe puntare su Bruno Tedino con cui ha lavorato a Palermo, mentre con l'eventuale approdo di Rino Foschi potrebbero spuntare altri nomi, magari legati al Cesena degli ultimi anni. Una situazione tutta in divenire che non avrà, salvo sorprese, una soluzione a breve giro di posta.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


CALCIOMERCATO
FARES, UN'ALTRA
PLUSVALENZA

29/05/2018 11:20
La prossima plusvalenza del Verona si chiama Momo Fares.

Il franco algerino entrato nell'orbita di Mino Raiola è sul mercato e il Verona di Setti vuole monetizzare anche la sua cessione.

Fares sarà ceduto quasi sicuramente. Lo vogliono in tanti: Sampdoria, Genoa, Spal. E naturalmente il Bologna dell'amico Bigon.

FONTE: TGGialloBlu.it


Juve, nuovo prestito in vista per Kean?
del 28 maggio 2018 alle 22:48

Moise Kean è reduce da una stagione tra alti e bassi al Verona, in prestito dalla Juventus. Il giovane talento classe 2000 potrebbe non aver convinto i bianconeri in vista della prossima stagione ed è tutt'altro che da escludere un possibile nuovo trasferimento a titolo provvisorio. Secondo quanto riportato da La Nuova Ferrara, Kean potrebbe finire alla Spal il prossimo anno. La squadra di Ferrara è reduce da una sofferta salvezza nella prima stagione dopo tempo immemore in Serie A.

FONTE: CalcioMercato.com


Speciale Calciomercato Sampdoria: i nomi per il terzino destro
Speciale calciomercato: Finita la stagione sportiva la dirigenza della Samp si concentra sul futuro, cercando nuovi elementi per rafforzare la rosa e allo stesso tempo cedere i giocatori che hanno mercato per mantenere la società in attivo di bilancio.

Ecco tutte le trattative per il ruolo di terzino destro con le percentuali di arrivo e permanenza a Genova.
[...]

Jacopo Sala: arrivato a Genova nel 2016, non ha mai espresso le capacità dimostrate in quel di Verona anche a causa del non perfetto adattamento al ruolo di terzino destro. Acquistato per una cifra vicina ai 5 mln di euro, qualora venisse ceduto lo sarebbe per una cifra ben inferiore. Percentuale permanenza: 30%.

[...]

Romulo (Hellas Verona): il capitano gialloblu, nonostante la retrocessione dell’Hellas, si è dimostrato il migliore dei suoi regalando ottime prestazioni con continuità, realizzando anche 3 gol e 5 assist. L’italobrasiliano è un calciatore eclettico visto che disimpegnarsi oltre che da terzino anche da esterno alto o mezzala. Il cartellino dell’esterno dovrebbe aggirarsi intorno ai 3/4 mln di euro, trattativa alla portata del club doriano. Percentuale arrivo: 65%.

FONTE: Blucerchiando.com


SERIE A
TMW - Verona, non solo Bologna su Fares. Idea per SPAL, Parma e Genoa
28.05.2018 20:21 di Simone Bernabei Twitter: @Simo_Berna
Mohamed Fares è uno di quei giocatori che in estate partirà da Verona. Gli interessi dalla Serie A non mancano ed il club scaligero utilizzerà i soldi derivanti dalla sua cessione per finanziare il mercato. Nei giorni scorsi vi avevamo parlato dell'interesse del Bologna, ma come detto in Italia sono tanti i club interessati: nelle ultime ore, secondo quanto raccolto da TMW, anche Parma e SPAL hanno sondato la pista che porta al classe '96. Senza dimenticare il Genoa, da tempo attento alla sua evoluzione. Ecco perché in estate attorno al nome di Fares potrebbe scattare una vera e propria asta.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


CALCIOMERCATO
LA SPAL ADESSO
VUOLE ANCHE KEAN

28/05/2018 18:07
La Spal cerca Kean per la prossima stagione. L'attaccante della Juventus ha giocato nel Verona nell'ultima stagione culminata con la retrocessione in B. Kean che era in riva all'Adige in prestito ha segnato quattro gol. La sua ultima gara giocata a Verona risale al 25 febbraio (Verona-Torino 2-1). Da quella partita Kean è sparito dai radar per un infortunio muscolare che non gli ha permesso di rientrare fino al termine del campionato.

FONTE: TGGialloBlu.it


SERIE A
Parma, tentazione Pazzini: il futuro della punta a Verona è un rebus
28.05.2018 15:57 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
L'edizione odierna de L'Arena fa il punto sul futuro di Giampaolo Pazzini. L'attaccante è rientrato in prestito dal Levante. L'opzione di una permanenza a Verona è complicata nonostante un contratto fino all'estate del 2020. Tra le tentazioni per il futuro ci sarebbe il Parma oppure il Sassuolo per quanto riguarda le ipotesi in Serie A.

SERIE A
Parma, tentazione Pazzini: il futuro della punta a Verona è un rebus
28.05.2018 15:57 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
L'edizione odierna de L'Arena fa il punto sul futuro di Giampaolo Pazzini. L'attaccante è rientrato in prestito dal Levante. L'opzione di una permanenza a Verona è complicata nonostante un contratto fino all'estate del 2020. Tra le tentazioni per il futuro ci sarebbe il Parma oppure il Sassuolo per quanto riguarda le ipotesi in Serie A.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


MERCATO BLUCERCHIATO
Sampdoria, Fares o Saracchi per la fascia sinistra?
Per sostituire il partente Ivan Strinic, in lizza Mohamed Fares (Verona) e Marcelo Saracchi (River Plate)

di Claudio Nucci - 28 maggio 2018 - 13:38
[...]

Per la fascia sinistra, ormai perso Ivan Strinic, di certo verrà confermato Nicola Murru (anche in considerazione dell’investimento fatto), l’alternativa al sardo potrebbe essere Mohamed Salim Fares, il franco algerino dell’Hellas Verona, che mister Pecchia, nei mesi scorsi ha perfino utilizzato come centravanti. Il giocatore è giovane (classe ’96), ben strutturato (1,83 cm), veloce, dotato di un buon piede mancino… insomma, non starebbe male in rosa…

[...]

FONTE: Genova24.it


PRIMO PIANO
ESCLUSIVA TB - Hellas Verona, il Genoa alza il pressing per Fares
28.05.2018 13:00 di Attilio Malena
Un gioiello da mettere in mostra, Mohames Fares ha attirato su di se le attenzioni di diverse formazioni di Serie A. Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, il Genoa starebbe alzando il pressing per assicurarselo. Previsti contatti nelle prossime ore, Fares può già tornare in A...

FONTE: TuttoB.com


NEWS
28 maggio 2018 - 11:24
Prestiti Verona, ecco chi può tornare
Brosco rientra dal Carpi, Cherubin da valutare. Il rebus è Pazzini

di Redazione Hellas1903

Il Verona ripartirà anche dalla scelte sui giocatori in prestito che rientreranno all’Hellas.

Su tutti c’è un rebus: Giampaolo Pazzini, che torna dopo i mesi trascorsi in Spagna, al Levante. L’ingaggio è pesantissimo per il club gialloblù, il contratto va in scadenza nel 2020: situazione tutta da discutere.

Riccardo Brosco, girato al Carpi, può essere una scelta per la prossima stagione, mentre è da valutare Nicolò Cherubin, che ha ritrovato una buona continuità d’impiego con l’Ascoli, dopo oltre un anno di stop per infortunio.

Si è ben comportato a Lecce, finché non si è fatto male al ginocchio destro, Davide Riccardi: centrale difensivo di prospettiva, potrebbe rimanere.

Da verificare le decisioni per Luca Checchin e Nicolò Casale. Pierluigi Cappelluzzo va a fine prestito con il Pescara. Alejandro Gonzalez a Perugia ha giocato molto poco e il suo accordo con il Verona scadrà il 30 giugno 2019: andrà in uscita.

FONTE: Hellas1903.it


PARLA GIANCASPRO
"Hellas? Grosso resta a Bari"
27/05/2018 16:45
Il presidente del Bari, Cosmo Giancaspro, allontana Fabio Grosso dall’Hellas. L'attuale tecnico dei biacorossi è una delle prime scelte di Setti e D'Amico.
“Fabio Grosso resta con noi" ha dichiarato il numero uno del Bari.

FONTE: TGGialloBlu.it


Verona: Vukovic può restare in Italia
del 26 maggio 2018 alle 15:14

Il 29enne difensore serbo Jagos Vukovic, di proprietà dell'Olympiacos che l'ha prestato al Verona da gennaio a giugno, potrebbe restare in Italia: piace a Bologna, Udinese e Fiorentina.

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE A
Hellas Verona, derby Samp-Genoa per Fares
26.05.2018 23:35 di Daniel Uccellieri
Mohamed Fares, esterno dell'Hellas Verona, potrebbe restare in serie A. Come riporta Gazzamercato.it il classe '96 piace molto alla Sampdoria. Su di lui ci sono anche Genoa e Fiorentina

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Foggia, su Agazzi piomba il Verona: forte pressing dei gialloblu

by Redazione FCM, 25 maggio 2018
[...]

Nelle ultime ore invece è spuntato il forte interesse dell’Hellas Verona per il centrocampista Davide Agazzi. La situazione del regista scuola Atalanta è complessa: il Foggia può far prevalere il diritto di riscatto, ma nel contratto del calciatore è previsto anche il possibile controriscatto da parte dei bergamaschi.

I gialloblu sono pronti a mettere sul piatto un’importante offerta per convincere il ragazzo a trasferirsi in Veneto. Il giocatore però attende l’evolversi della situazione tra Foggia e Atalanta per poi valutare tutte le ipotesi riguardo al suo futuro.

FONTE: FoggiaCalcioMania.com


CALCIOMERCATO
Sampdoria, Romulo: “Mi incontrerò con il procuratore e decideremo”
Parole Romulo alla Samp - L'esterno dell'Hellas Verona è uno dei nomi più caldi del mercato doriano, il calciatore ha commentato il futuro

25 maggio, 2018 | Mirko Matteoni

Le parole di Romulo
La Sampdoria dopo aver raggiunto l’accordo con Giampaolo che proseguirà sulla panchina doriana è a lavoro per il futuro. Quello di Romulo è sicuramente uno dei nomi più caldi del mercato blucerchiato. L’esterno reduce dalla delusione per la retrocessione dell’Hellas Verona in Serie B, ha parlato ai microfoni dell’Arena. Queste le parole del brasiliano: “Sto ancora pensando all’annata storta. Mi incontrerò col mio procuratore e poi decideremo. Sono tranquillo, credo di aver dato tutto quello che avevo”.

FONTE: TuttoCalcioNews.it


Esperto, polivalente e di qualità: Romulo nel mirino biancazzurro
Il “tuttocampista” ha un altro anno di contratto ma lascerà il Verona Fortissimo il pressing della Spal, contrastata da Samp e Udinese

24 maggio 2018
FERRARA. Romulo lascerà il Verona. Nonostante un altro anno di contratto. Il fortissimo tuttocampista brasiliano di passaporto italiano, Nazionale all’epoca di Prandelli ct, ha un ingaggio troppo alto per l’Hellas retrocesso in serie B. Nel 2016, con il Verona tra i cadetti, Romulo si era abbassato lo stipendio da 1.200.000 a circa 800.000 euro, ma con un bonus che in caso di promozione in serie A avrebbe riportato l'ingaggio agli standard precedenti, cosa poi avvenuta. Di ritorno in A la clausola prevedeva un aumento di ulteriori 100.000 euro (arrivando quindi a 1.300.000) in caso di salvezza, a fronte della possibilità di liberarsi nell’eventualità di una retrocessione. L’Hellas è caduto, quindi Romulo può andare via gratis nonostante il contratto fino al 2019.

La Spal si è dunque gettata a capofitto sul giocatore che ha appena compiuto 31 anni, ha disputato una grande stagione a dispetto dei molteplici problemi gialloblù e può occupare tre ruoli: laterale destro nel 5-3-2, esterno destro di centrocampo nel 4-4-2, mezz’ala destra in un centrocampo “a tre”. Il biancazzurro gli calzerebbe dunque come un guanto, sia nell’ipotesi di prendere il posto di Lazzari, sia in quella di dare passo, corsa, recuperi, inserimenti con un utilizzo appunto nella linea mediana.

Elemento aduso ai grandi club (Cruzeiro, Fiorentina, Juventus) ed alle piazze in cui ci sono pressione ed esigenze, Romulo per la Spal sarebbe un colpaccio. La cifra contrattuale è in linea con quella riconosciuta nell’ultima stagione ai top biancazzurri, ed un contratto pluriennale sarebbe plausibile per un giocatore esperto, poliedrico, di qualità (era nei 23 di Prandelli per il Mondiale in Brasile, preferì rinunciare perchè non si sentiva al 100% fisicamente) ed integro (39 presenze e 4 gol nella scorsa stagione in B col Verona; 36 e 3 quest’anno in A sempre con l’Hellas). Ovvio che ci sia concorrenza.

Il pressing della Spal su Romulo è fortissimo, ma i biancazzurri devono guardarsi da Udinese e Sampdoria. Ci sono però delle carte da giocare. Romulo alla Spal sarebbe tra i pilastri del progetto. Inoltre è ben noto a mister Semplici per la comune militanza nella Fiorentina, due stagioni (2011/12 e 2012/13) in cui il tecnico guidava la Primavera e Romulo vestiva il viola in A (è stato compagno anche di Felipe). Per la Spal proseguire con Semplici, contare sullo zoccolo duro (Antenucci, Schiattarella, Felipe, Kurtic, Floccari, Vicari, Costa, Paloschi, Gomis, Cionek) ed inserire un pezzo come Romulo sarebbe “tanta roba”, come si dice in gergo. Lo sarebbe anche nel caso del quasi inevitabile sacrificio di un elemento quale Lazzari.

Il direttore dell’area tecnica spallina, Davide Vagnati, sta alacremente lavorando al dossier Romulo, ed ha capacità e mezzi per avere la meglio sulle rivali. Non sarà facile, perchè entreranno in gioco vari parametri, ma l’operazione è possibile. Romulo quest’anno - al di là del suo alto rendimento generale - ha destato notevole impressione in occasione di entrambi i confronti con la Spal. Il migliore dei suoi nel 2-2 dell’andata a Ferrara, con questa pagella sul nostro giornale: «Romulo 7.5 - Un ossesso. Forza, progressione, velocità, iniziative. Martella la fascia spallina, poi cambia posizione ma resta tra i più efficaci. Nel finale sfiora il 3-2 ma trova Gomis». Il top gialloblù pure al ritorno: «Romulo 7 - Il migliore dei suoi. Ha corsa, generosità, inserimento, qualità. Giocatore completo, non valorizzato dal contesto. Finchè ne ha le tenta tutte».

Insomma, il suo arrivo è davvero auspicabile. (p.n.)

FONTE: LaNuovaFerrara.Gelocal.it


Fiorentina, l’Olympiakos su Gaspar: scambio con Vukovic?
del 24 maggio 2018 alle 15:23
Sirene greche per Bruno Gaspar, il cui rendimento a Firenze è stato fortemente deludente. Come riportato da ViolaNews.com, il portoghese interessa all’Olympiakos, sebbene il margine economico della società greca sia limitato, poiché essa non disputerà la Champions League nella prossima stagione. Il difensore potrebbe diventare pedina di scambio: alla Fiorentina, infatti, interessa Jagos Vukovic, quest’anno in prestito all’Hellas Verona, da gennaio, e autore della prima rete in Serie A all’esordio proprio al ‘Franchi’. I veneti non lo riscatteranno e potrebbe nascere una nuova trattativa ellenica.

FONTE: CalcioMercato.com


CALCIOMERCATO
24 maggio 2018 - 08:30
Romulo, ipotesi Torino
Il club granata interessato al giocatore in uscita dal Verona

di Redazione Hellas1903

C’è anche il Torino tra le i club interessati a Romulo.
Il giocatore lascerà il Verona dopo quattro anni in gialloblù (inframmezzati dalla stagione in prestito alla Juventus). Per lui non mancano le richieste.
Oltre a Sampdoria e Spal, ora anche la società granata ha effettuato un sondaggio per capire le possibilità di mettere sotto contratto il jolly dell’Hellas.

FONTE: Hellas1903.it


La difesa è (quasi) fatta
By Redazione - 24 maggio 2018

Con la conferma di Bianchetti e Caracciolo e con il rientro dai prestiti di due giocatori molto esperti per la Serie B come Brosco e Cherubin, il pacchetto dei difensori centrali del Verona è praticamente fatto. Senza dimenticare che alle spalle di questi quattro c’è Kumbulla che sarà il punto di forza della squadra Primavera, ma che potrà essere convocato regolarmente in prima squadra.

Anche la corsia di sinistra è praticamente cosa fatta con Souprayen che può vantare un contratto molto lungo ancora in gialloblú e un livello tecnico ancora buono per la cadetteria, come dimostrato nell’anno della promozione. Alle sue spalle agirà Gian Filippo Felicioli che in Serie B ha già giocato un anno da titolare con la maglia dell’Ascoli, facendo bene.

Se il reparto centrale e quello di sinistra possono sorridere, nei numeri e anche nella qualità, stessa cosa non si può dire per la corsia di destra. Ferrari non verrà riscattato dal Bologna, mentre il giovane Bearzotti ha dimostrato a più riprese in Serie A di essere un profilo interessante e su cui investire per il futuro, ma totalmente fuori ruolo nella posizione del terzino destro. Bearzotti è un’ala, un attaccante esterno e con la fase difensiva non ha nulla a che vedere. Ecco che il Verona in questo momento si trova totalmente scoperto nel ruolo di terzino destro. Sarà uno dei settori in cui dovrà maggiormente lavorare il nuovo direttore sportivo.
D.Con.

Ecco l’elenco dei giocatori in prestito secco, che il Verona ritroverà in rosa dal 1 luglio.

Non abbiamo inserito quelli su cui vige il diritto di riscatto dell’altra società (come Viviani), perchè per ora non è detto che possano tornare.

Portieri
L.Ferrari.

Difensori
Brosco, Casale, Cherubin, Pavan, Riccardi, Badan, Franchetti.

Centrocampisti
Checchin, Pellacani, Guglielmelli.

Attaccanti
Cappelluzzo, Marrulli, Pazzini.
D.C.

Romulo, futuro tutto da decifrare
By Redazione - 23 maggio 2018

Non esiste una clausula rescissoria nel contratto di Romulo. Contratto che scadrà nel 2019 come da accordi firmati nel 2016.

Il Verona lo ha messo però davanti ad un bivio: può andarsene a parametro zero per liberare la società di un contratto pesante, oppure rinnovare spalmandosi l’ingaggio su più stagioni e diventando capitano e uomo bandiera gialloblù per tanti altri anni. Difficile possa rimanere per un solo anno, fino alla scadenza naturale del contratto.

Romulo al momento non ha mercato e non trovano fondamento le voci che lo vorrebbero alle società amiche Spal e Sampdoria. Inoltre ha compiuto l’altro giorno 31 anni e non ha più le ambizioni di un ragazzino in cerca di gloria. La Serie A o un contratto economicamente importante fanno gola a tutti, ma non è detto che alla fine non possa prevalere la voglia di diventare un’icona in gialloblù.

Romulo-Verona: il futuro è tutto da decifrare.
D.C.

FONTE: HellasNews.it


Sport
Parma, prende forma il mercato: piace Romulo
Piace anche José Mauri (in scadenza di contratto). Il centrocampista deve però ridursi l'ingaggio. Intanto per D'Aversa potrebbe esserci un prolungamento con ritocco. Atteso Lizhang per ogni decisione

Gugliemo Trupo
23 maggio 2018 18:49

[...] Romulo potrebbe essere il primo tassello. Il giocatore del Verona (retrocesso in Serie B) è pronto a cambiare maglia. Magari in prestito (ha un contratto con l'Hellas fino al 2019) in un giro che coinvolgerebbe Da Cruz. Il Verona si libererebbe di un contratto oneroso, mentre il Parma manderebbe a giocare un potenziale talento. A centrocampo piace José Mauri: il giocatore sarebbe pronto a decurtarsi l'ingaggio pur di vestire la maglia crociata. “

Potrebbe interessarti: http://www.parmatoday.it/sport/calciomercato-parma-romulo-mauri-trattative.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/ParmaToday

FONTE: ParmaToday.it


SERIE B
Empoli, Buchel verso il rientro dal prestito dall'Hellas
22.05.2018 15:49 di Luca Bargellini Twitter: @BargelliniLuca
Con la retrocessione del Verona per Marcel Buchel è decaduto l'obbligo di riscatto del cartellino da parte degli estensi. Ecco allora che, come riporta La Nazione, il centrocampista ex Juve, potrebbe fare ritorno alla base, ovvero all'Empoli. Al momento però è difficile capire se Aurelio Andreazzoli e la dirigenza azzurra decideranno di reinserirlo in rosa oppure metterlo sul mercato.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


L'HELLAS RIPARTE DALLA B
Nicolas o Silvestri? Una porta per due
22/05/2018 15:36
Una porta per due: Nicolas o Silvestri per la Serie B? Abbiamo lanciato da poco il sondaggio su tggialloblu.it e ci sono già stati più di duemila voti: la maggior parte si schiera a favore dell'ex Leeds (67% contro il 9% del brasiliano) ma è anche alta la percentuale della terza opzione che non vuole nessuno dei due portieri per la prossima stagione (24%).

Se negli altri reparti sono tantissimi i prestiti secchi con giocatori con le valigie in mano, in porta l'Hellas ha tutti giocatori di proprietà: Nicolas (contratto scade nel 2020), Silvestri (2021) e Coppola, con il contratto in scadenza (molto probabilmente dirà addio al calcio: il 10 giugno compirà 40 anni).

Silvestri o Nicolas? Nessuno è disposto a fare la riserva in Serie B. Il Verona punterà solo ad un numero 1: molto dipenderà anche dalle offerte che arriveranno. Alla prima buona offerta, uno dei due potrebbe lasciare l'Hellas anche in maniera definitiva.

FONTE: TGGialloBlu.it


RASSEGNA
Chi va e chi resta: la situazione dei giocatori del Verona ruolo per ruolo
22.05.2018 11:00 di Enrico Lamonea
Fonte: L'Arena

L'Arena oggi in edicola analizza la situazione attuale dei giocatori dell'Hellas, Chi rimarrà e chi andrà via?

Rientri e certezze
In difesa dal prestito all'Ascoli rientrerà Cherubin, così come Brosco (contratto fino al 2020) dal Carpi. Caracciolo è tutto del Verona con ancora un anno di contratto, così come Bianchetti. Due anni ancora per Bearzotti e tre per Souprayen. Felicioli ha ancora un anno di prestito. Tra i portieri Nicolas è legato fino al 2020 e Silvestri fino al 2021, Coppola è in scadenza. Il giovane Lorenzo Ferrari dall'Arezzo tornerà alla base.

Spazi stretti in mezzo
Valoti e Zaccagni hanno ancora tre anni di contratto, due per Calvano. Dovrebbero rimanere anche Laner e Fossati, mentre Franco Zuculini è in scadenza. Danzi è di proprietà gialloblù fino al 2021. La SPAL riscatterà Federico Viviani per tre milioni dopo il prestito oneroso di quattrocento mila Euro. Il Genoa ha ancora un anno per riscattare Bessa.

La scappatoia
Romulo, con il contratto in scadenza tra un anno, può esercitare la clausola per svincolarsi subito causa retrocessione. Su di lui c'è la Samp, frenata però dall'ingaggio (due milioni tra netto e lordo).

Zona gol
Pazzini, del Verona fino al 2020, rientrerà dalla Spagna, ma dovrà ridursi l'ingaggio. Ai saluti Cerci, mentre Lee ha un accordo fino al 2021 così come Fares, su quest'ultimo ci sono però Napoli, Fiorentina e Bologna.

Strade divise
Hertaux tornerà a Udine, andranno via anche Ferrari, Buchel e Verde, incerta la situazione di Boldor. Difficilmente resterà Vukovic, addio scontato per Aarons, Kean, Petkovic e Matos.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


LA NUOVA STAGIONE
Conti a posto, giovani e consolidamento in B
22/05/2018 07:12
Dopo la retrocessione in Serie B, tutto tace in casa Hellas. Il “Presidentissimo” Maurizio Setti si trincera nel silenzio e non lascia trapelare nulla. Nessun nome come nuovo ds, ed altrettanto per quello riguardante il prossimo allenatore. Nell’ambiente si fanno solo supposizioni, “girano” pensieri, ma ogni argomento rimane ancora nel più assoluto mistero. E non è un atteggiamento che ci si aspetta da una società che dovrebbe puntare alla pronta risalita in Serie A. Il fatto di non avere le idee chiare… spaventa e non poco. La domanda che ci si pone è proprio questa: se nella stanza dei bottoni di via Francia, poiché vige la legge dei “conti a posto”, l’obiettivo 2018/19 è puntare alla promozione, oppure consolidarsi in Serie B. Per come stanno attualmente le cose, la seconda opzione è la più prevedibile. Coi fatti e non a parole, si spera in una pronta smentita. Le voci riguardanti il nome del prossimo ds (soluzione interna del Coordinatore Area Scouting, Tony D’Amico) non promettono nulla di buono, e nemmeno quelle del nuovo mister (Pavanel, Grosso, Zironelli, Brocchi). Tutto sembra all’insegna dell’improvvisazione, dell’inesperienza, delle scommesse e degli esperimenti. In una piazza che invece chiede certezze ed un progetto valido e sicuro. Insomma, Verona non è un mostro di Frankenstein. Dando uno sguardo invece a quella che potrebbe essere la rosa 2018/19, si considera il fatto che i vertici del club, potrebbero avere tutt’altre intenzioni che investire il famoso paracadute da 25 mln di euro. E’ probabile che il nuovo gruppo completamente da rifondare sia formato principalmente da ragazzini o poco più. In Serie B, quasi certamente non ci saranno Romulo e Pazzini. Il primo è il più quotato della rosa in chiave mercato e la volontà del club è quella di fare cassa. Il secondo ha un contratto con un ingaggio elevato, del quale il Verona vuole liberarsi. Rientreranno poi alle case madri, dai rispettivi prestiti, in difesa Vukovic, Heurtaux, Ferrari, Felicioli e Boldor. A centrocampo si perderà Buchel, mentre in avanti ci sarà l’addio di Aarons, Verde, Cerci, Matos, Kean e Petkovic. A questo punto ci si chiede persino, come sia possibile che una rosa ridotta così all’osso e senza un centro sportivo di proprietà, possa valere 70 milioni di euro. Se provassimo a stilare una potenziale formazione del nuovo Verona 2018/19, ipotizzandolo col 433, avremo Nicolas o Silvestri tra i pali e davanti ad uno di loro, un pacchetto arretrato composto da Bearzotti a destra, Souprayen a sinistra con Bianchetti (o Caracciolo) e Kumbulla centrali. A centrocampo ci sarà Danzi in cabina di regia, affiancato da Valoti (o Fossati) e Calvano (o Zaccagni). In avanti, il tridente Lee o Fares (se non sarà venduto), Tupta e Stefanec. Se i presupposti suindicati saranno confermati, eccolo già bell’è fatto l’Hellas che lotterà per la permanenza in Serie B.
ANDREA FAEDDA

FONTE: TGGialloBlu.it


“L’Arena” di Verona: “Pecchia e Fusco possono tornare al Foggia. Su Stroppa l’attenzione di club di A”
La notizia lanciata direttamente dallo storico quotidiano veneto

Di Redazione 21 maggio 2018

Bomba di mercato direttamente dal quotidiano “L’Arena”, storica testata giornalistica di Verona. Dopo la retrocessione in B dell’Hellas, si parla del futuro del mister, Fabio Pecchia e del direttore sportivo, Filippo Fusco, entrambi ex rossoneri. “In un primo momento – si legge – sembrava che il ds fosse destinato al Benevento, mentre l’ultima destinazione parla di Foggia. La società pugliese nonostante il buon campionato non si è ancora espressa ma pare che l’attuale ds Nember possa cambiare aria. Così come l’ottimo Giovanni Stroppa, tecnico attenzionato anche da un paio di squadre di serie A. Non è fantacalcio quindi supporre che Fusco e Pecchia possano andare al Foggia. D’altronde in quel club, il mister mosse i primi passi da allenatore”.
Ultima modifica: 21 maggio 2018

FONTE: Immediato.net


Genoa, anche Kean tra le possibili contropartite della Juve per Perin
del 21 maggio 2018 alle 13:13
di Marco Tripodi

Non solo Emil Audero, Rolando Mandragora e Stefano Sturaro.
Oltre ai nomi che noi di Calciomercato.com avevamo anticipato qualche giorno fa, la Juventus starebbe pensando di inserire nella trattativa con il Genoa per portare a Vinovo Mattia Perin anche il giovanissimo Moise Kean.

Secondo Tuttosport la dirigenza bianconera vorrebbe proporre a quella rossoblù, oltre ad una quota in denaro, anche il prestito del 18enne di Vercelli quest'anno al Verona come parziale contropartita all'acquisto dell'attuale capitano del Grifone. Un'ipotesi che potrebbe anche star bene ai liguri, alla ricerca di una punta di peso là davanti. Tuttavia l'obiettivo numero uno per Preziosi e soci resta quello di riportare a casa il figliol prodigo Stefano Sturaro, il quale difficilmente si muoverà da Torino essendo un vero e proprio pupillo di Allegri nonostante lo scarso utilizzo riservatogli.

FONTE: CalcioMercato.com


NUOVA STAGIONE
Cerci e l'addio al 100% al Verona in B
20/05/2018 10:55
L'ultimo gol del disastroso campionato del Verona porta la firma di Cerci: nella sua ultima apparizione in maglia gialloblù, l'ex Atletico Madrid è riuscito ad andare in rete contro la Juve dopo una stagione passata più in infermeria che sul campo.

Cerci al 100% lascerà Verona: l'attaccante non continuerà la sua carriera in riva all'Adige. Cerci non è disposto a scendere in B e il suo ingaggio è fuori portata. Alla scadenza del contratto (a giugno) l'esterno di Velletri sarà libero di trovarsi una nuova squadra.

FONTE: TGGialloBlu.it


Pazzini, né Levante né Verona nel futuro: spunta l'ipotesi Messico
del 18 maggio 2018 alle 11:14
di Giacomo Brunetti

Alla soglia dei 34 anni, per Giampaolo Pazzini sembra essere arrivato il momento di cambiare aria. A eccezione della stagione in Serie B, l'attaccante ha faticato ad affermarsi ad alti livelli con la maglia dell'Hellas Verona, anche a causa di infortuni e incomprensioni con gli allenatori che si sono avvicendati, tanto da lasciare il Veneto a gennaio per accasarsi, in prestito, al Levante, dove ha disputato 8 gare segnando una rete.

OFFERTE - Legato ai gialloblù fino al 2020, secondo quanto raccolto da Calciomercato.com potrebbero arrivare delle offerte dal Messico. Un intermediario sta lavorando per proporre il profilo a Pachuca e Monterrey: manca la risposta dell'Hellas Verona, società proprietaria del cartellino. I primi contatti sono stati avviati: Pazzini sbarca in America?
FONTE: CalcioMercato.com

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Hellas Verona, Romulo saluta. Ci sono Samp e Udinese
16.05.2018 21:22 di Andrea Losapio Twitter: @losapiotmw
Con la retrocessione in Serie B termina l'avventura di Romulo, esterno destro ex Juventus, all'Hellas Verona. Il brasiliano piace a due società di Serie A come Sampdoria e Udinese.

SERIE A
Verona, tesoretto Fares. La sua cessione per finanziare il mercato
16.05.2018 10:36 di Simone Bernabei Twitter: @Simo_Berna
"Tesoretto Fares: una cessione per la ricostruzione", titola stamani il Corriere di Verona parlando della situazione dell'Hellas. La cifra richiesta per il franco-algerino oscilla fra i 5 e gli 8 milioni di euro, somma che poi sarebbe reimmessa sul mercato per gli acquisti. Su Fares si sono già mossi Napoli, Fiorentina e Bologna, ma ancora non è partita una vera e propria trattativa.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Genoa, individuato il possibile sostituto di Bertolacci
del 15 maggio 2018 alle 15:06
di Marco Tripodi

Potrebbe arrivare dalla Spal il sostituto al Genoa di Andrea Bertolacci.
A fine stagione il centrocampista romano terminerà il suo prestito annuale al Grifone e come da accordi farà ritorno al Milan, a meno che nel frattempo le due società non riescano a trovare una nuova formula in grado di soddisfare tutte le parti in causa.

In attesa di capire che ne sarà di Bertolacci e con la possibilità piuttosto concreta che anche Miguel Veloso possa salutare la Lanterna, i rossoblù cominciano a guardarsi intorno alla ricerca di un nuovo possibile regista al quale affidare le chiavi del proprio centrocampo.

Il nome nuovo, comparso sui taccuini di Perinetti e soci è quello del 26enne Federico Viviani, in questa stagione tesserato per la Spal ma di proprietà dell'Hellas Verona. La società ferrarese può vantare un diritto d'acquisto sul playmaker di scuola Roma ma in caso di retrocessione difficilmente riuscirà a convincere il ragazzo a restare in Emilia. Anche in caso di permanenza in Serie A degli spallini, comunque, il Genoa proverà a fare un tentativo per questo figlio d'arte maestro nel tirare le punizioni.

FONTE: CalcioMercato.com


SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Fiorentina, inserimento su Vukovic. Sarà addio all'Hellas
10.05.2018 15:49 di Simone Lorini Twitter: @Simone_Lorini
Continua il casting di difensori centrali per la Fiorentina, che nelle ultime ore ha chiesto informazioni anche su Jagos Vukovic, peraltro in gol proprio all'esordio con la maglia dell'Hellas Verona contro i viola lo scorso 28 gennaio. Il serbo, di proprietà dell'Olympiacos, non rimarrà in forza al club scaligero e su di lui c'è interesse di Corvino, ma anche di Genoa e Udinese, stando a quanto da noi raccolto.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Calciomercato, derby Genoa-Sampdoria: Romulo nel mirino
Calciomercato, obiettivo in comune per Genoa e Sampdoria, nel mirino è finito il centrocampista del Verona Romulo, la situazione

Di Stefano Vitetta 19:18 09.05.18
Il calciomercato è ancora lontano, prima deve finire la stagione ma i club di Serie A provano ad anticipare i tempi per la prossima stagione. Stagione da dimenticare per il Verona, ufficialmente retrocesso in Serie B, il più positivo per la squadra di Pecchia è stato sicuramente Romulo, il centrocampista ha dimostrato di meritare il massimo campionato. In particolar modo due club hanno messo Romulo nel mirino, si tratta di Genoa e Sampdoria, si preannuncia un derby caldissimo, per il momento sono stati effettuati con il Verona solo alcuni sondaggi, trattative destinate ad entrare nel vivo nelle prossime settimane.

FONTE: Hellas1903.it


NEWS
09 maggio 2018 - 11:54
Pazzini-Verona, primo rebus
L’attaccante difficilmente rimarrà in Spagna. In B fa la differenza, ma il problema è l’ingaggio

di Redazione Hellas1903

Giampaolo Pazzini difficilmente rimarrà al Levante.
In Spagna, dopo un grande avvio con la rete decisiva segnata al Real Madrid, l’attaccante non ha più fatto gol ed è stato impiegato sempre di meno.
Il Levante si è salvato, ma per il Pazzo la conferma appare lontana.
Il centravanti rientrerebbe così al Verona, cui è legato da un contratto in scadenza il 30 giugno 2020.
Pazzini sa fare la differenza in Serie B: l’ha dimostrato nella stagione della promozione gialloblù, con 23 marcature e il titolo di capocannoniere del torneo.
Il rebus, piuttosto, è un altro: l’elevato ingaggio, vicino ai 3 milioni di euro lordi, che l’Hellas gli deve riconoscere secondo quanto stabilito quando il Pazzo si traferì al Verona, nel 2015.
Una questione che sarà in cima ai temi da affrontare per il prossimo ds del club.

FONTE: Hellas1903.it


Mohamed Fares piace a tutti: Juventus, Napoli e Fiorentina in fila
Ritenuto uno dei talenti più interessanti del panorama nostrano, Mohamed Fares è pronto per il salto di qualità: l’esterno dell’Hellas Verona è finito nel mirino di Juventus, Napoli e Fiorentina

Di Massimo Balsamo - 19 aprile 2018
Arrivato nel 2013 dal Bordeaux, Mohamed Fares è l’ultimo di una lunga serie di talenti lanciati nel grande calcio dall’Hellas Verona. Classe 1996, il franco-algerino è uno dei cardini della formazione di Fabio Pecchia: 25 presenze ed un assist in Serie A, prestazioni di qualità e di personalità che hanno attirato l’interesse dei top club italiani. Nel corso delle ultime settimane il giovane di Aubervilliers è stato monitorato da tre squadre in particolare.

Secondo quanto riporta La Gazzetta dello Sport, oltre a Juventus e Napoli, c’è anche la Fiorentina sulle tracce di Fares: nonostante la stagione infelice dei gialloblu, il laterale mancino ha convinto il team scouting dei tre club ed è prevista un’asta a suo di milioni per assicurarsi le sue prestazioni. Pantaleo Corvino, direttore dell’area tecnica gigliata, ha avviato i contatti con l’entourage dell’ex girondino: un sondaggio per valutare eventuali margini di trattativa, con la Viola pronta a fare sul serio. Da valutare le considerazioni di Juve e Napoli, che sono pronti a investire denari importanti per il calciatore del team Raiola.

FONTE: CalcioNews24.com


Pazzini, tra il presente al Levante e il passato: "Verona ferita aperta. Per me viene sempre prima la persona e deve essere rispettata"

04/04/18 23:39 | News calcio | Autore: Redazione
"Questo campo è fantastico. Lo curano in maniera maniacale". Giampaolo Pazzini è a casa sua. Sul terreno di gioco dello stadio del suo Levante si racconta, tra il presente in Liga e il passato, quel divorzio dal Verona su cui stasera - durante la trasmissione L'Originale - è tornato per la prima volta dal trasferimento: "Verona è una ferita aperta per me. Le dimissioni di Fusco? Fuori luogo, invece che una presa di responsabilità è stato un atto per togliersi le responsabilità. Trovarsi da un giorno all'altro da titolare e capitano a non essere più considerato mi ha fatto male a livello umano. Per me viene sempre prima la persona e va rispettata".

Da qui la scelta di salutare la Serie A: "Avevo voglio di fare un'esperienza, conoscere un campionato nuovo e bello come la Liga". Impossibile non ricordare l'esordio (con gol) contro il Real Madrid: "E' stata un'emozione incredibile. Arrivare in 48 ore, giocare contro il Real, entrare, esordire e fare gol alla fine... La metto tra le prime 5 emozioni della mia carriera. Qui c'è una mentalità particolare, a volte può essere che non sei convocato ma la giornata dopo giochi titolare. La panchina qui è composta da 18 giocatori. Sono persone comunque leali e corrette, per me questo è l'importante". Rete e quell'esultanza inconfondibile... che nasce da lontano: "E' iniziato tutto tantissimi anni fa a Firenze con Luca Toni, lui faceva il gesto con la mano vicino all'orecchio e poi ho iniziato per gioco io con le dita vicino agli occhi come a dire 'Ci vedete?'"

[...]

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


Stagione a rischio per Kean: Juve, come cambia la strategia per il suo futuro?
del 14 marzo 2018 alle 23:04
di Alessio Salerio

[...]

IL MERCATO - Gli occhi delle grandi squadre, però, sono fissi su di lui. Il PSV ci ha provato la scorsa estate, poi è giunta voce di un'offerta da 20/25 milioni di euro in arrivo dalla Premier League nelle scorse settimane. I 25 milioni sborsati dal Monaco per Pietro Pellegri hanno alzato l'asticella e la Juventus vuole tenersi stretto Kean, a meno di clamorose offerte. Il suo futuro si deciderà, ancora una volta, in estate. Sperando di poterlo rivedere ancora in campo in questa stagione, per capire se può essere lui l'attaccante che prenderà il posto di Gonzalo Higuain nel prossimo futuro.

FONTE: IlBiancoNero.com


Fiorentina, due idee per sostituire Badelj
del 24 febbraio 2018 alle 18:53

Secondo il Corriere dello Sport la Fiorentina, qualora non riuscisse a rinnovare il contratto di Milan Badelj, potrebbe sostituirlo con Pedro Obiang, centrocampista del West Ham già visto in Italia alla Sampdoria, o con Federico Viviani, di proprietà del Verona ma attualmente in prestito con diritto di riscatto alla Spal.

FONTE: CalcioMercato.com


CALCIOMERCATO
Retroscena Kean: il Leeds era sulla punta a gennaio
13.02.2018 12:10 di Giuseppe Giannone
Moise Kean è stato corteggiato dal Leeds nella sessione invernale di calciomercato: secondo quanto riportato da "Sky Sport", Mino Raiola, agente dell'attaccante classe 2000 della Juventus, avrebbe portato l'offerta del club inglese, che milita in Championship, a Marotta, che, però, avrebbe preferito confermare il prestito del ragazzo all'Hellas Verona, dove sta trovando una certa continuità di impiego.

FONTE: TuttoJuve.com


Hellas Verona, Verde ha rifiutato il Siviglia
L’attaccante del Verona, Daniele Verde, ha rifiutato l’offerta last minute arrivata dal Siviglia. Gli andalusi lo volevano per la loro squadra B
Diletta Barilla 1 febbraio 2018

Resta a Verona a lottare per la salvezza della squadra allenata da Pecchia il giovane attaccante, scuola Roma, Daniele Verde.
Non si è fatto tentare dall’offerta last minute arrivata dalla Liga. L’ex tecnico del Milan, Vincenzo Montella, come riportato dal Corriere della Sera, voleva portare l’attaccante classe 1996 al Siviglia.
L’offerta degli andalusi, che volevano inserire l’esterno nella squadra B prima del suo passaggio nella prima squadra, non ha convinto Verde che ha deciso così di dire no al trasferimento.

💊 Pillola di Fanta
Daniele Verde è uno dei titolarissimi del Verona di Pecchia. Ha saltato solo 2 partite in questo campionato collezionando 20 presenze arricchite da 2 assist e 2 gol, tutti messi a segno con il sinistro, il suo piede preferito. Nessun cartellino rimediato. DISCIPLINATO

FONTE: CalcioDAngolo.com.com


CALCIOMERCATO
Raiola: “Se Pellegri vale 25 milioni Kean ne vale 75”
Il procuratore: “Il giocatore del Verona più forte dell’ex Genoa”
di Redazione Hellas1903, 30/01/2018, 22:57

“25 milioni per Pellegri al Monaco? Kean ne vale 75 allora. È più avanti e più forte di Pellegri oggi”. Così Mino Raiola sul giovane gialloblù del Verona, in un’intervista riportata da Gianluca Di Marzio e rilasciata oggi a Milano.

FONTE: Hellas1903.it


La Samp studia il dopo-Torreira: obiettivo Viviani
Di Francesca Flavio - 17 gennaio 2018
© foto www.imagephotoagency.it

Federico Viviani, attualmente in prestito alla Spal dall’Hellas Verona, è finito nel mirino della Sampdoria
La filosofia societaria della Sampdoria premia i calciatori, italiani e non, di prospettiva. Marco Giampaolo è bravissimo nell’esaltare le doti dei singoli, inglobandoli in un contesto tattico ben definito. Stessa sorte potrebbe toccare a Federico Viviani, centrocampista scuola Roma. Il regista, classe 1992, ha girovagato negli ultimi anni, da Padova a Latina, passando per Pescara e Bologna, adesso è atteso allo step successivo, quello in una squadra medio-alta del nostro campionato.

Viviani piace alla Sampdoria, così come alla stessa Lazio. La redazione di Sampnews24 ha raccolto, in esclusiva, le ultime indiscrezioni sul futuro del promettente regista. Il calciatore è un elemento chiave nell’undici titolare della Spal di Leonardo Semplici e il tecnico ha, più volte, ribadito che non si muoverà a gennaio. La Samp, così, sta lavorando con la prospettiva di regalarlo a mister Marco Giampaolo in estate. Il calciomercato estivo, d’altronde, potrebbe essere caratterizzato dall’addio dell’uruguayano Lucas Torreira e, quindi, i blucerchiati potrebbero puntare proprio sul giocatore di proprietà dell’Hellas Verona. Più costruttore di gioco che interditore, Viviani garantirebbe geometrie alla manovra e leadership, oltre che grande pericolosità sui calci piazzati. Samp, il futuro è già qui.

FONTE: CalcioNews24.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#VeronaTorino Pazzini

#AtalantaVerona highlights


Archivio