Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Antonio Aldo CARACCIOLO


Nato a/il:Tempio Pausania (SS)
il 30/06/1990
Nazionalità:Italiana
Contratto:Definitivo fino a Giugno 2020
Ruolo:Difensore centrale
Altezza:185 Cm
Peso:83 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
SquadraStagioneSeriePartiteGoal
CremoneseGen. 2019 - 2019B140
Hellas Verona2018 - Gen. 2019B14 (+1CI)2 (+1)
Hellas Verona2017 - 2018A332
Hellas Verona2016 - 2017B33 (+1CI)0 (+0)
Brescia2015 - 2016B40 (+2CI)2 (+0)
Brescia2014 - 2015B33 (+1CI)0 (+0)
Cremonese2013 - 2014LP124 (+2POff +2CI)3 (+0 +0)
Brescia2012 - 2013B19 (+1CI)0 (+0)
Gubbio2011 - 2012B31 (+2CI)0 (+0)
Gubbio2010 - 2011LP128 (+2CI +1SCLP)1 (+0 +0)
Primavera BariGen. 2010 - 2010---
Pavia2009 - Gen. 2010LP270
Pavia2008 - 2009LP251
Pavia2007 - 2008C22 (+1POut)0
Beretti Pavia2007 - 2008---
Giovanili InterFino al 2007---
LEGENDA: POut = Play Out di C2, LP2 = Seconda Divisione di Lega Pro, CI = Coppa Italia, SCLP = Supercoppa di Lega Pro Prima Divisione, POff = Play Off di Lega Pro Prima Divisione

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 20 Agosto 2016
Colpo un po' a sorpresa di FUSCO questo centrale difensivo del BRESCIA un po' perchè, come i veri colpi di mercato, non se n'è è saputo nulla fino a cose fatte e poi anche per via dei trascorsi del giocatore proveniente da tre stagioni alle Rondinelle (le ultime due delle quali due da perno inamovibile della difesa)... Non proprio in sintonia, a voler usare il solito eufemismo, dei colori gialloblù.
Ma tant'è, Antonio ha voluto girar pagina (rinunciando addirittura alle 'sirene' di CHIEVO e SAMP) scatenando inevitabilmente polemiche fra i tifosi bresciani che si sono scatenati su stampa, media e social 'Ma con tutte le squadre che c'erano perchè ha scelto proprio il Verona?'.
La risposta è semplice dal punto di vista del professionista del calcio ed è giusto che sia così, dopo anni di campionati minori e Serie B ti capita l'occasione della vita in una squadra dalle grandi tradizioni che punta dritto ad una risalita immediata, ha un bisogno estremo di difensori esperti di categoria e ti offre un triennale: Che fai rinunci?
CARACCIOLO dice di sé che è un difensore veloce, forte fisicamente che è migliorato moltissimo dal punto di vista della concentrazione (vero e proprio tallone d'Achille per la sua carriera), ora gli servirebbe di migliorare anche con i piedi...
I difensori di riferimento? NESTA, MALDINI e THIAGO SILVA: Che sia milanista?


DAL PAVIA AL GUBBIO ATTRAVERSO BARI E GENOA
Trasferitosi all'età di 3 anni a Cesano Boscone, a 8 anni viene iscritto alla scuola dell'INTER ma viene mandato 17enne alla Beretti del PAVIA e nella stagione successiva esordisce da professionista in prima squadra in C2.
A Gennaio 2010 la prima occasione per tornare a giocare in una squadra dalle grandi tradizioni come il BARI ma nonostante la stima di VENTURA il 20enne CARACCIOLO rimane 'confinato' alla Primavera dei Galletti senza mai aver la possibilità di esordire in Serie A.
Ingaggiato per la stagione 2010-11 dal GENOA, viene girato immediatamente in prestito al GUBBIO in Prima Divisione di Lega Pro dove vince il campionato da protagonista anche grazie ai 18 gol di Juanito GOMEZ.

AL BRESCIA CON PARENTESI CREMONESE
Nell'annata successiva l'esordio in Serie B con gli eugubini di mister PECCHIA (esonerato poi ad Ottobre), la subitanea retrocessione e l'arrivo al BRESCIA in comproprietà col Grifone per la stagione 2012-13.
Con le Rondinelle non è una prima scelta e infatti alle buste nessuno lo vuole ma, a termini di regolamento, viene acquisito interamente dai lombardi e mandato in prestito alla CREMONESE in Lega Pro per il campionato 2013-14 giocato da titolare e dove segna il rigore decisivo che porterà i grigiorossi a disputare i playoff contro il SUEDTIROL.
Di ritorno al BRESCIA nel 2014 il ragazzo (ormai 24enne) ancora non convince e viene messo fuori rosa ma da buon sardo Antonio non demorde e con grinta e determinazione ritorna stabilmente da Ottobre nei piani di mister IACONI.
Nel 2015-16 è inamovibile perno della difesa bresciana ed in attesa del ritorno del suo omonimo attaccante soprannominato l'Airone fa pure il capitano.
Ora la nuova avventura con un triennale all'HELLAS dopo il pagamento al BRESCIA di circa 500mila Euro per il cartellino.

Qui trovate l'account Twitter di Antonio fermo al 2014, questo invece il profilo Instagram sicuramente più aggiornato...

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =
  • Termina dopo due stagioni e mezzo, 82 presenze ufficiali e 5 gol l'avventura di Antonio Aldo in gialloblù: Il 16 Gennaio 2019 via Francia annuncia la sua cessione in prestito con obbligo di riscatto alla CREMONESE in Serie B
  • Galà del calcio triveneto, CARACCIOLO premiato quale miglior calciatore gialloblù per la (triste) annata 2017-18. Antonio ha ritirato il premio ringriaziando il Club; a consegnarglielo un campione del mondo come Gianluca Zambrotta (oggi consigliere federale FIGC per AIC), insieme a Damiano Tommasi (presidente AIC) e Alberto Nuvolari (USSI Veneto)
  • Antonio Aldo diventa papà di un bel maschietto il 12 Agosto proprio a poche ore dall'impegno di Coppa Italia col CATANIA. Il difensore, in accordo con la compagna Maria Elena e la società, dopo un lungo abbraccio al suo Enea, ha raggiunto la squadra in Sicilia
  • Rinnovo annuale per Antonio Aldo che ha portato la scadenza a Giugno 2020
  • Gol pesantissimo nel derby per Antonio che sarà presto papà 'Il gol? Importante che sia utile per tutta la squadra, ha portato 3 punti fondamentali in un momento molto delicato e sono contento che tutto il gruppo ha voluto crederci fino alla fine. Esultanza? Era un urlo dove c'erano tanti sentimenti, dedico il gol alla mia ragazza che aspetta un bambino. Un pensiero va sicuramente a Davide Astori e a mio zio, oggi sarebbe stato il suo compleanno'
  • Primo gol in Serie A per CARACCIOLO a seguito di un periodo non felice: È certamente una grandissima rivincita per quello che, ad inizio stagione, era considerato l'ultima scelta tra i difensori a disposizione di PECCHIA...
  • 2017-18 Esordio in Serie A per Aldo ovviamente al settimo cielo 'Era da 27 anni che sognavo questo momento, la mia prima volta in Serie A. Da quando è finito il campionato ho cercato di lavorare per essere pronto fisicamente, perché so che sarà un'annata impegnativa. Mi sento bene, sono felice, ho lo spirito giusto per iniziare questa avventura. Devo cercare di farmi trovare pronto. Nelle altre stagioni trascorse in Serie B puntavo alla salvezza, quindi essere riconfermato dopo una promozione è per me un traguardo importante. E' la mia prima volta, devo cercare di non sbagliare niente. Sono arrivato a Verona per raggiungere la massima serie, ci sono riuscito e sono quindi felicissimo di rimanere in una piazza così grande e importante'
  • In gialloblù nonostante la Serie A chiamasse dalle sponde CHIEVO, SAMPDORIA e CROTONE mentre in cadetteria ci provavano NOVARA e FROSINONE...
  • Tra i migliori difensori in Serie B 2015-16 vive da single, si dice appassionato di basket NBA e divora film nel tempo libero, in questa bella intervista realizzata da Elvira Erbì di TuttoSport.com Caracciolino dice di aver addottato anche un cane...
  • Da 'rinnegato' a capitano nel BRESCIA Stagione 2014-15: Di ritorno dal prestito alla CREMONESE il 24enne Antonio ancora non convince e viene messo fuori rosa da mister IACONI ma da buon sardo CARACCIOLO non demorde e con grinta e tanta determinazione ritorna stabilmente da Ottobre nei piani della società lombarda fino a diventare perno inamovibile nella stagione successiva con mister BOSCAGLIA e addirittura capitano quando il suo omonimo attaccante (detto l'Airone) è fuori per infortunio
  • In comproprietà tra GENOA e BRESCIA ma nessuna delle due lo vuole così, al termine della stagione 2012-13, le Rondinelle lo aquisiscono totalmente ad un prezzo simbolico di 500 Euro da versare nelle casse dei Grifoni.
  • Auto svaligiata a Cesena dove Antonio si trovava per delle cure mediche! All'interno dell'agriturismo dov'era parcheggiata, la Toyota Rav4 intestata al padre è stata 'alleggerita' di una borsa con materiale tecnico del GUBBIO e alcuni effetti personali del giocatore...
  • Compagno di GOMEZ e giocatore di PECCHIA nel GUBBIO che vinse il campionato di Lega Pro del 2010-11 anche grazie ai 18 gol di Juani (mentre nell'annata successiva l'attuale allenatore scaligero fu esonerato ad Ottobre e sostituito da SIMONI)


Antonio Aldo Caracciolo
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Antonio Aldo Caracciolo (Tempio Pausania, 30 giugno 1990) è un calciatore italiano, difensore dell'Hellas Verona.

Carriera
- Gli inizi: Pavia e Gubbio
Cresciuto nelle giovanili dell'Inter, viene ceduto nel 2007 al Pavia, dove viene aggregato alla Berretti. Nella stagione 2007-2008 debutta tra i professionisti, in Serie C2, venendo impiegato anche nei play-out contro la Caravaggese. Nel 2010, dopo un'esperienza con la Primavera del Bari (cui viene ceduto in prestito durante il mercato di gennaio), viene acquistato dal Genoa, che lo gira immediatamente in prestito al Gubbio, in Lega Pro Prima Divisione. Con gli umbri debutta l'8 agosto, nella vittoria di Coppa Italia contro la Cavese (2-0 il risultato finale). Fa il suo esordio in campionato il 22 agosto, nella sconfitta per 5-1 contro la Cremonese. Il prestito viene rinnovato anche nella stagione 2011-2012, che gli eugubini giocano in Serie B. Esordisce in seconda serie il 27 agosto 2011, nella sconfitta per 2-0 contro il Grosseto.

- Brescia
Viene acquistato in comproprietà dal Brescia il 6 luglio 2012, debuttando con le rondinelle il 12 agosto dello stesso anno, nella sconfitta in Coppa Italia con la Cremonese (2-1 il risultato finale). L'esordio in campionato con i lombardi avviene il 25 agosto, nella sconfitta per 1-0 contro il Crotone. Dopo essere stato interamente acquistato dai lombardi alle buste viene ceduto in prestito alla Cremonese il 9 luglio 2013. L'11 maggio 2014 segna il rigore decisivo che porterà la Cremonese a disputare i playoff contro il Südtirol. Il 1º luglio ritorna al Brescia per fine prestito dove viene messo fuori rosa. Successivamente rientra nei piani della squadra e viene re-integrato, giocando titolare il 4 ottobre contro il Varese, nel match finito 1-1. Nella stagione 2015-2016, divenuto perno fondamentale dell'11 di Mister Boscaglia, indossa la fascia di capitano fino al rientro definitivo di Andrea Caracciolo. Il 1º dicembre 2015 rinnova con il Brescia fino al 2018. Il 17 gennaio 2016 in occasione della prima giornata di ritorno contro il Cesena, segna il suo primo gol in Serie B aiutando la squadra a vincere 2-1 in rimonta.

- Hellas Verona
L'11 agosto 2016 passa all'Hellas Verona dove firma un contratto triennale. Il 20 settembre 2017 esordisce in Serie A nella partita interna giocata contro la Sampdoria, terminata sul punteggio di 0-0. Il 17 dicembre 2017, con uno stacco imperioso sugli sviluppi di un corner, segna il gol d'apertura nel 3-0 con cui il Verona batte meritatamente il Milan, mettendo così a segno il suo primo gol assoluto nella massima serie calcistica italiana.

Segna il suo secondo goal (decisivo) il 10 marzo 2018 sancendo così una vittoria importantissima per la sua squadra nel Derby della Scala segnando il gol del decisivo 1-0.

Palmarès - Club Competizioni nazionali Lega Pro Prima Divisione: 1 Gubbio: 2010-2011

FONTE: Wikipedia.org