Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Salvatore BOCCHETTI


Nato a/il:Napoli (NA) il 30/11/1986
Nazionalità:Italiana
Contratto:Definitivo fino a Giugno 2021
Ruolo:Difensore
Altezza:186 Cm
Peso:81 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2019 - 2020A-- 
Spartak Mosca2018 - 2019PL15 (+2KR +1CL +4EL)0 (+0 +0 +0) 
Spartak Mosca2017 - 2018PL12 (+1KR +3CL +1EL +1SR)1 (+0 +0 +0 +0) 
Spartak Mosca2016 - 2017PL15 (+2EL)1 (+0) 
Spartak Mosca2015 - 2016PL28 (+2KR)3 (+0) 
MilanGen. 2015 - 2015A90 
Spartak Mosca2014 - Gen. 2015PL3 (+2KR)0 (+0) 
Spartak Mosca2013 - 2014PL12 (+1KR)0 (+0) 
Spartak MoscaGen. 2013 - 2013PL100 
Rubin Kazan'2012 - Gen. 2013PL13 (+1KR +4EL +1SR)2 (+0 +0 +1) 
Rubin Kazan'2011 - 2012PL32 (+4KR +3CL +8EL)5 (+1 +0 +0) 
Rubin Kazan'Ago. 2010PL7 (+6CL +2EL)2 (+0 +0) 
Genoa2009 - 2010A28 (+7EL)1 (+0) 
Genoa2008 - 2009A32 (+2CI)0 (+0) 
Frosinone2007 - 2008B382 
FrosinoneGen. 2007 - 2007B172 
Ascoli2006 - Gen. 2007A20 
Lanciano2005 - 2006C1221 
Giovanili Ascoli2001 - 2005--- 
Giovanili Internapoli1999 - 2001--- 
Giovanili PiscinolaFIno al 1999--- 
LEGENDA: CI=Coppa Italia, EL=Europa League, PL=Prem'er-Liga (Serie A Russa), KR=Kubok Rossii (Coppa di Lega Russa), SR=Superkubok Rossii (Supercoppa di Lega Russa)

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 25 Luglio 2019
Con un'operazione lampo Tony (diesse del VERONA) e Andrea (agente del giocatore) D'AMICO si sono accordati per il ritorno in Italia di BOCCHETTTI centrale ambidestro napoletano in grado di giocare anche da terzino sinistro (com'è stato maggiormente impiegato nelle stagioni al RUBIN KAZAN') o da mediano davanti alla difesa.
Mastino di grande esperienza (anche internazionale visto che il giocatore vanta 41 presenze tra Champions ed Europa League) e difensore col buon vizio del gol, Salvatore può risultare determinante nella difesa a tre di JURIĆ e, anche se ormai 32enne, è da considerarsi un buon colpo per il reparto arretrato gialloblù che, anello debole delle ultime stagioni, verrà particolarmente sollecitato in Serie A...

GIOVANILI IN CAMPANIA POI NELLE MARCHE ED ESORDIO IN A
Fino all'età di 13 anni BOCCHETTI gioca nella scuola calcio del PISCINOLA (quartiere a nord di Napol situato tra Scampia e Chiaiano) per poi trasferirsi nell'INTERNAPOLI un altro paio di anni e concludere le giovanili nell'ASCOLI da 15enne per altre quattro stagioni.
Appena maggiorenne viene prestato al LANCIANO in C1 nella stagione 2005-06 per poi tornare dai marchigiani ed esordire in Serie A nell'annata successiva ma tra i bianconeri di TESSER, impelagati nella lotta salvezza, non c'è posto per i giovani così il difensore viene mandato ancora in prestito, stavolta al FROSINONE in cadetteria.
Con i ciociari il giocatore è subito titolare e, riscattato per metà a circa 400mila Euro, è tra i perni difensivi dei gialloazzurri di CAVASIN nel 2007-08; a fine stagione il FROSINONE diventa totalmente proprietario del cartellino di Salvatore per 1,5 milioni di Euro.

Shopping in Russia con Pio & Amedeo

DUE ANNATE IN SERIE A, POI LA RUSSIA
Un mese più tardi il difensore passa al GENOA (2,2 milioni per la metà) ed è titolare anche in Serie A con il sorprendente GENOA di GASPERINI che arriverà quinto in campionato; è in questo periodo che BOCCHETTI conosce JURIĆ come compagno di squadra.
Nella seconda stagione col Grifone Salvatore esordisce anche in Europa League, mettendo a segno le prime sette presenze, e viene convocato dal cittì LIPPI nella nazionale azzurra.
A fine Agosto 2010 arriva il RUBIN KAZAN' che, con 9,5 milioni al GENOA e più di 3 a stagione al giocatore, se lo porta in Prem'er-Liga dove BOCCHETTI è ancora protagonista, gioca con i russi in Champions League e intanto mette su famiglia con la bella Ekaterina.
Con i rossoverdi il centrale impiegato perlopiù come terzino sinistro vince una coppa ed una supercoppa di lega dando il via al 2 a 0 in finale contro lo ZENIT dell'amico CRISCITO con un gol.
A fine Gennaio 2013, col campionato russo chiuso per la sosta invernale che dura da Dicembre a Marzo, Salvatore passa allo SPARTAK MOSCA per 4,5 milioni e torna a giocare al centro della difesa ma ad Agosto la rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro ne pregiudica la stagione 2013-2014.

PARENTESI AL MILAN, RITORNO A MOSCA E ORA L'HELLAS
Nel mercato invernale 2015, BOCCHETTI va al MILAN ma con mister Pippo INZAGHI le cose non vanno al meglio 'forse perchè spesso giocavo in un ruolo non mio', confiderà il giocatore qualche mese più tardi, riferendosi al fatto che in molte occasioni l'ormai ex tecnico rossonero l'aveva schierato da tezino (ruolo che evidentemente il giocatore non era più abituato a fare da un paio d'anni), fattostà che il club di via Aldo Rossi non lo riscatta e Salvatore torna a Mosca dove disputa l'ultima stagione da titolare indiscusso senza tuttavia raccogliere allori.
Nel 2016-17, con mister CARRERA in panchina, vince il campionato e la supercoppa russa rimanendo con i Rossobianchi altre due annate prima di rescindere consensualmente e tornare in Italia: C'è l'HELLAS VERONA da salvare in Serie A!.

Qui trovate il profilo Twitter ufficiale del calciatore mentre questo è il suo account Instagram.

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =


Salvatore Bocchetti
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Salvatore Bocchetti (Napoli, 30 novembre 1986) è un calciatore italiano, difensore del Verona.

Biografia
Ha un cugino ex-calciatore, Antonio Bocchetti.

Caratteristiche tecniche
Difensore centrale, all'occorrenza può ricoprire anche il ruolo di terzino sinistro.

Carriera
- Club
Lanciano, Ascoli e Frosinone
Nato a Secondigliano, fino all'età di 13 anni gioca nella scuola calcio Piscinola (squadra di quartiere), dopo nell'Internapoli, per poi passare nelle giovanili dell'Ascoli. All'età di 18 anni è stato ceduto in prestito al Lanciano in Serie C1 per la stagione 2005-2006. L'anno successivo è tornato alla sua squadra di origine facendo il suo esordio in Serie A; a gennaio 2007 è stato nuovamente ceduto in prestito con diritto di riscatto della comproprietà fissato a 400.000 €, questa volta in Serie B al Frosinone che successivamente lo riscatta. A giugno 2008 il Frosinone riscatta tutto il cartellino pagando all'Ascoli 1.500.000 €.

Genoa
Nel luglio 2008 è tornato in Serie A acquistato con la formula della compartecipazione dal Genoa per 2,2 milioni di euro. Arriva a Genova, dove con Gian Piero Gasperini trova subito il posto da titolare inamovibile sul centro-sinistra con Giuseppe Biava a destra e Matteo Ferrari centrale, come del resto l'anno dopo con Biava o Sōkratīs Papastathopoulos a destra ed Emiliano Moretti o Dario Dainelli centrali: ottima soprattutto la sua intesa con Domenico Criscito esterno di sinistra del centrocampo gasperiniano. Le sue prestazioni convincono Marcello Lippi, CT della Nazionale, a convocarlo più volte. Il 24 marzo 2010 in Genoa-Palermo (2-2) mette a segno il primo gol con la maglia rossoblu. Con il Genoa conquista al primo anno la qualificazione in Europa League, sfiorando la Champions solo per gli scontri diretti con la Fiorentina, classificata a pari punti ma in vantaggio per via di un contestatissimo 3-3 nello scontro diretto che il Genoa giocò per gran parte della partita in dieci uomini, venendo rimontato solo a tempo scaduto. L'anno dopo giocò l'Europa League con il Genoa.

Rubin Kazan'
Il 29 agosto 2010 viene acquistato per 9.5 milioni di euro dal Rubin Kazan', con cui firma un contratto della durata di tre anni e mezzo. Nella prima stagione gioca il finale del campionato disputando 7 partite e segnando 2 reti. Il 29 settembre seguente fa il suo debutto in Champions League contro il Barcellona pareggiando 1-1.
Il 2 ottobre 2011 Bocchetti segna la sua prima doppietta con il Rubin Kazan contro il Tom Tomsk. Finisce la prima fase del campionato in sesta posizione giocando 22 partite e segnando 5 reti. Il 23 febbraio 2012 il Rubin Kazan viene eliminato dall'Europa League nei sedicesimi di finale perdendo 1-0 entrambe le partite contro l'Olympiacos.
Il 14 luglio 2012 Bocchetti segna il gol che sblocca la gara nella finale di Supercoppa di Russia contro lo Zenit San Pietroburgo di Luciano Spalletti: la partita terminerà 2-0 e il risultato permetterà così al Rubin Kazan' di alzare il primo trofeo stagionale.


Spartak Mosca e Milan
Il 25 gennaio 2013 passa a titolo definitivo allo Spartak Mosca per circa 4,5 milioni di euro. Il 10 marzo fa il suo esordio in campionato in occasione della vittoria casalinga (3-1) contro il Terek Groznyj. Ad agosto 2013 ha riportato una rottura del legamento crociato anteriore con parziale lacerazione dei legamenti esterni del ginocchio sinistro.

Il 28 gennaio 2015 passa in prestito al Milan. Il 1º febbraio seguente fa il suo esordio con la maglia rossonera, nella vittoria per 3-1 contro il Parma. A fine stagione non viene riscattato e fa quindi ritorno allo Spartak Mosca.

- Nazionale
Ha esordito in Nazionale Under-21 il 25 marzo 2008 in Azerbaigian-Italia (0-2), giocata a Baku. Sotto la gestione di Pierluigi Casiraghi diventa titolare e nel 2008 con la Nazionale Olimpica vince il Torneo di Tolone e partecipa ai Giochi olimpici.
Nel 2009 il c.t. Marcello Lippi lo convoca per la prima volta in Nazionale, per le partite contro Montenegro e Irlanda del 28 marzo e 1º aprile, nelle quali tuttavia non viene impiegato. Partecipa quindi all'Europeo U-21 in Svezia dove gli Azzurrini vengono eliminati in semifinale.
Il 10 ottobre 2009, a 22 anni, esordisce in Nazionale, subentrando a Grosso nel secondo tempo di Irlanda-Italia (2-2), valida per le qualificazioni mondiali. Il 14 ottobre, a Parma, gioca per la prima volta da titolare nella partita contro Cipro. Viene convocato per il Mondiale 2010 in Sudafrica, ma non scende in campo nel corso della manifestazione.
Il 13 maggio 2012, dopo due anni di assenza dal giro azzurro, viene inserito dal c.t. Prandelli nella lista dei 32 calciatori pre-convocati per la fase di preparazione in vista dell'Europeo 2012,[6] ma viene poi escluso dalla lista definitiva consegnata il 29 maggio.[7]

Palmarès
 - Club
   Competizioni nazionali
      Coppa di Russia: 1 Rubin Kazan': 2011-2012
      Supercoppa di Russia: 2
            Rubin Kazan': 2012
            Spartak Mosca: 2017
      Campionato russo: 1 Spartak Mosca: 2016-2017

 - Nazionale
   Torneo di Tolone: 1 2008

 - Individuale
   Selezione UEFA dell'Europeo Under-21: 1 Svezia 2009

FONTE: Wikipedia.org