Le schede di B/=\S: Alan Pereira EMPEREUR

Nato a/il:Ipatinga (Brasile) il 10/03/1994
Nazionalità:Brasiliana e italiana
Contratto:Definitivo fino a Giugno 2021
Ruolo:Difensore centrale
Altezza:186 Cm
Peso:79 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2018 - 2019B18 (+4POff)1 (+0) 
BariGen. 2018 - 2018B80 
Foggia2017 - Gen. 2018B5 (+1CI)0 (+0) 
Foggia2016 - 2017LP15 (+1CI +1CILP)0 (+0 +0) 
SalernitanaSet. 2015 - 2016B30 (+2POut +1CI)0 (+0 +0) 
TeramoAgo. 2015 - Set. 2015LP0 (+1CI)0 (+0) 
LivornoFeb. 2015 - 2015B10 
Ischia Isolaverde2014 - Feb. 2015LP17 (+2CILP)0 (+0) 
Giovanili Fiorentina2009 - 2014Primavera-- 
Giovanili FiorentinaFino al 2009--- 
Giovanili Atlético MineiroFino al 2008--- 
Giovanili Aciaria---- 
Giovanili Ipatinga---- 
LEGENDA: LP=Lega Pro, CILP=Coppa Italia di Lega Pro, CI=Coppa Italia, POut=Playout, POff=Playoff

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 5 Maggio 2019
...Anche Alan ha pagato fino ad ora le scarse prestazioni della squadra di GROSSO ma c'è da dire che, quando ha sostituito MARRONE giocando come centrale mancino al fianco di DAWIDOWICZ, ha fornito certamente prestazioni superiori a quelle di Luca a tutt'oggi considerato titolare nonostante le magre a cui quest'ultimo è andato incontro dall'inizio della stagione.
Fisico robusto, disciplina tattica e buon senso della posizione fanno di EMPEREUR un discreto difensore per la categoria.
Grazie all'abilità nelle ripartenze e negli inserimenti offensivi è stato impiegato qualche volta da esterno sinistro difensivo anche dal tecnico scaligero.


IN ITALIA DA QUATTORDICENNE...
Alan arriva in Italia all'età di 14 anni dopo aver trascorso gli anni della fanciulezza calcistica nella natia IPATINGA (nella piccola scuola calcio Usipa), nell’ACIARIA ma soprattutto nell'ATLETICO MINEIRO famosa società calcistica con sede a Belo Horizonte, città dello stato di Minas Geiras a pochi kilometri dalla cittadina natale del calciatore dove l'agente FIFA Mino Maisto lo scova e lo segnala all’amico e DS della FIORENTINA Pantaleo CORVINO.
Sei anni nelle giovanili gigliate senza mai esordire in prima squadra poi la prima esperienza da professionista all'ISCHIA in Lega Pro (dove è compagno di squadra dell'ex gialloblù Nicola CIOTOLA).

RITORNO IN TOSCANA MA AL LIVORNO
In Campania il giovane Alan si mette in evidenza, tanto che convince il LIVORNO ad offrirgli un contratto definitivo in Serie B a partire da Febbraio 2015; ma con gli amaranto non sarà un'esperienza indimenticabile e anzi, quella del 7 Febbraio rappresenterà insieme la prima e l'ultima presenza di EMPEREUR con la compagine toscana.

QUARTA MAGLIA IN DUE ANNI CON TERAMO E SALERNITANA, POI FOGGIA, BARI E VERONA
A Luglio 2015 il difensore indossa la terza maglia in due anni firmando un triennale col TERAMO neopromosso in cadetteria ma a Settembre gli abruzzesi vengono subito retrocessi a causa di un illecito sportivo così Alan si svincola ed è libero di firmare con la SALERNITANA dove gioca stabilmente e mette insieme trenta presenze e due gol coi campani in Serie B prima di scendere ancora di categoria e riconquistare la cadetteria (e la supercoppa di Lega Pro) col FOGGIA nella stagione 2016-17.
A Gennaio 2018 il prestito al BARI dove passa alle dipendenze di mister GROSSO e ad Agosto 2019 il triennale con l'HELLAS nell'operazione che porta BOLDOR tra i Satanelli...

Qui trovate la pagina Instagram ufficiale del calciatore

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.it]

ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =
Alan Empereur
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Alan Pereira Empereur (Ipatinga, 10 marzo 1994) è un calciatore brasiliano con cittadinanza italiana, difensore del Verona.

Biografia
È in possesso della cittadinanza italiana grazie alle origini del nonno paterno Alessandro.

Caratteristiche tecniche
Difensore centrale dal fisico robusto e tatticamente disciplinato, con un buon senso della posizione, è dotato di un ottimo piede sinistro ed è bravo anche nei colpi di testa. La sua abilità nelle uscite palla al piede e negli inserimenti offensivi gli consente di essere schierato anche come terzino sinistro.

Carriera
- Club
Cresciuto nell'Atlético Mineiro, nel 2008 si trasferisce alla Fiorentina, che lo inserisce nel suo settore giovanile. Il 1º agosto 2014 viene ceduto in prestito all'Ischia. Esordisce tra i professionisti il 17 agosto, nella partita di Coppa Italia Lega Pro pareggiata per 1-1 contro il Foggia. Nei mesi trascorsi con la squadra campana si mette in evidenza, offrendo ottime prestazioni individuali; il 2 febbraio 2015 viene acquistato a titolo definitivo dal Livorno. Debutta con gli amaranto il 7 febbraio, nella partita vinta contro il Bari, in quella che resterà la sua unica presenza con la squadra toscana. Il 6 luglio firma un triennale con il Teramo, neo-promosso in Serie B; il 1º settembre, in seguito alla retrocessione della squadra abruzzese per illecito sportivo, si svincola, venendo poi tesserato dalla Salernitana. Il 26 luglio 2016 passa al Foggia, con cui firma fino al 2019; al termine della stagione conquista la promozione in Serie B e la vittoria della Supercoppa di Lega Pro. Il 13 gennaio 2018 si trasferisce in prestito al Bari. Il 17 agosto viene ceduto a titolo definitivo al Verona, legandosi ai veneti con un triennale.

FONTE: Wikipedia.org


STAGIONE 2019-20 +   -   =
NEWS
22 novembre 2019 - 11:06
L’ex viola Empereur: “Fiorentina forte, ma sappiamo di potercela giocare con tutti”
Il difensore: “Emozionato per domenica. A Firenze sono cresciuto, porto la maglia viola nel cuore”

di Redazione Hellas1903
Getty Images

Ex della Fiorentina, oggi giocatore del Verona. Alan Empereur ha rilasciato alcune dichiarazioni a La Nazione in vista della sfida di domenica al Bentegodi:

“Sono felice di come sta andando la mia stagione, ma non mi monto per niente la testa. Adesso penso solo alla salvezza, quello è il nostro unico obiettivo”.
“Emozionato per domenica? Eccome, a Firenze sono cresciuto come calciatore e persona per cui ovunque andrò porterò sempre dentro la maglia viola. Le vittorie di coppa Italia e Supercoppa quando giocavo in Primavera sono ancora vive in me, così come gli allenamenti insieme alla prima squadra”.

Sulla Fiorentina: “I viola sono forti, dovremo stare attenti in particolare alle ripartenze di Chiesa e a Ribery, che tornerà proprio contro di noi. Mister Montella è davvero bravo: il suo gioco palla a terra mi è sempre piaciuto. Noi però sappiamo di potercela giocare contro tutti”.
“Pedro? Lo scorso anno è stato devastante con il Fluminense. È davvero forte, ho visto alcune sue partite. È normale che dopo l’infortunio che ha avuto debba riacquistare fiducia. I tifosi viola però possono stare tranquilli: Pedro vale tantissimo”.

FONTE: Hellas1903.it


L' #HELLASINSTORE TORNA PROTAGONISTA: QUANTI SORRISI CON VERRE, EMPEREUR E BERARDI
15/NOVEMBRE/2019 - 13:15

Verona - Nella serata di ieri, presso lo store del Verona (Via Cattaneo 2), si è svolto un nuovo appuntamento dell'HellasinStore. Gli ospiti della serata sono stati alcuni giocatori della prima squadra, Valerio Verre, Alan Empereur e Alessandro Berardi che hanno 'regalato' autografi e sorrisi ai tifosi che sono accorsi al negozio.

FONTE: HellasVerona.it


Peccato per il risultato , fiero di far parte di questo grande gruppo!! 🌕🔵 #vamosverona

Un post condiviso da Alan Empereur (@alanempereur) in data:



Empereur: “Juric è di poche parole ma si fa capire benissimo. Raggiungeremo il nostro obiettivo, lo dobbiamo ai tifosi dell’Hellas Verona”
novembre 8, 2019

“Non vorrei più parlare del caso Balotelli. Vi dico solo che dal campo non ci siamo accorti di nulla. La sua reazione e le sue parole ci hanno fatto capire altro. Mi spiace perché è un ragazzo simpatico. Parliamo invece di Salcedo, un bravo ragazzo con tanta qualità che potrà diventare veramente un grande calciatore. L’esordio in Serie A? Stava male Gunter e il mister mi ha schierato. Juric ha un bel rapporto con tutti. La strada è lunga e difficile però sono convinto che raggiungeremo l’obiettivo. Lo dobbiamo ai tifosi dell’Hellas – ha dichiarato Empereur a L’Arena – A parte Adjapong e Wesley, hanno giocato tutti. Siamo un bel gruppo, questa è la nostra forza. Grosso? Il mister è molto bravo. A Verona non sono andate bene certe partite ma lui resta un ottimo tecnico. Vorrei poi ricordare Aglietti, era l’unico a crederci. La Serie A è pure merito suo. Adesso invece c’è Juric, persona diretta con grande esperienza. Giochiamo un bel calcio e siamo ben preparati. Lui è di poche parole ma si fa capire benissimo”.

FONTE: HellasLive.it


CALCIO
Alan Empereur, dal reality tv al debutto in Serie A con il Verona contro il Brescia
4 Novembre 2019

Quanta strada ha fatto Alan Empereur. Passare per un reality show è una scorciatoia per raggiungere la fama. Ed è quello che è successo anche al difensore dell'Hellas Verona, schierato titolare da Juric nella sfida contro il Brescia di domenica 3 novembre. E il brasiliano classe 1994, al suo debutto nella massima serie, non ha sfigurato. Nel professionismo è arrivato infatti dopo aver partecipato a Calciatori – Giovani speranze, docureality sulle promesse della Primavera della Fiorentina (anno 2012-2013)

Una storia, quella di Empereur, scrive il sito Il Posticipo che passa per le serie minori e per Mino Raiola. Il centrale dell’Hellas è infatti uno degli assistiti del celebre procuratore. Dopo la Fiorentina è passato all’Ischia e ha fatto rapide apparizioni a Livorno, Teramo, Salerno, Foggia e Bari, prima di accasarsi al Verona. Lo scorso anno in B ha accumulato una ventina di presenze e in questa stagione aveva già giocato (e segnato) in Coppa Italia contro la Cremonese.

FONTE: LiberoQuotidiano.it


Che bella vittoria , questa è la strada giusta , tutti insieme !🌕🔵 #vamosverona

Un post condiviso da Alan Empereur (@alanempereur) in data:



SERIE A
Hellas fondato su basi di ferro. E Juric riscopre anche Empereur
04.11.2019 07:25 di Simone Bernabei Twitter: @Simo_Berna
Il nono posto in classifica rende merito al lavoro portato avanti dall’Hellas Verona. I 15 punti in classifica vogliono ancora dire poco, ma intanto i ragazzi di Juric hanno messo in saccoccia un margine di 8 punti dalla zona retrocessione. E il merito principale del tecnico croato è quello di aver dato alla sua squadra equilibrio e una forte identità difensiva, come dimostrano i soli 9 gol incassati. Non è un caso, insomma, se la retroguardia scaligera è la migliore del campionato al pari della Juventus.

E l’organizzazione difensiva ha fatto la differenza anche ieri contro il Brescia, come dimostra l’inserimento preciso e attento di Alan Empereur nell’undici titolare. Il centrale scuola Fiorentina, dopo aver dato un ottimo contributo nella promozione dello scorso anno, in questa stagione era ancora fermo a zero minuti. E infatti nei giornis corsi erano già risuonate le prime sirene di mercato. Ma nel derby del Garda Juric non ha esitato a buttarlo nella mischia dal primo minuto, venendo ripagato da una prestazione che non ha fatto rimpiangere gli assenti Gunter e Kumbulla, convincente sotto tutti i punti di vista. Una carta in più fin qui tenuta nascosta che nelle prossime settimane potrebbe regalare ancora più alternative a quella che è la miglior difesa del campionato.

SERIE B
Salernitana, si raffredda la pista che porta a Rajkovic. Piace Empereur
31.10.2019 20:38 di Claudia Marrone Twitter: @claudilyn87
Svincolato dopo il triennio a Palermo, Slobodan Rajkovic fa gola in Serie B. Tra i club interessati al giocatore, c'era la Salernitana, che necessita numericamente di un innesto nel reparto arretrato, ma la pista che porta al classe '89, come riferisce tuttosalernitana.com, si è raffreddata, su precisa indicazione di mister Ventura, che preferirebbe calciatori non "fermi" da tempo. Probabile quindi che si attenda il mercato di gennaio per ulteriori rinforzi.
Che, sempre stando a quanto riferito dal sito prima citato, potrebbero rispondere al nome di Alan Empereur, che all'Hellas Verona non sta trovando spazio.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


STAGIONE 2018-19 +   -   =

Serie A 🔵🌕 bentegodi sei magico ... ⭐️ Stagione indimenticAbile . #gloriaDeus

Un post condiviso da Alan Empereur (@alanempereur) in data:



Continuiamo a sognare tutti insieme 🌕🔵 ! @hellasveronafc #vamoshellas#siamoinfinale

Un post condiviso da Alan Empereur (@alanempereur) in data:



NEWS
24 maggio 2019 - 09:13
Empereur: “Ecco perché questo Verona può vincere a Pescara”
Il difensore: “Noi al meglio quando non c’è via d’uscita. E all’andata abbiamo creato più di loro”

di Redazione Hellas1903

Alan Empereur, difensore del Verona, parla, intervistato da “La Gazzetta dello Sport” oggi in edicola, della situazione dell’Hellas in vista della decisiva partita di domenica con il Pescara.

Dice, tra l’altro: “Il meglio l’abbiamo sempre dato quando c’era tutto in gioco, senza via d’uscita. Il Pescara è avvantaggiato dal regolamento, ma questo Hellas ha dimostrato di poterlo battere. Cosa penso dell’andata? Che è stata una gara aperta, con tante occasioni per noi e per loro, e che ad averne avute di più è stato il Verona. Mi aspetto che possa essere così anche al ritorno. Stavolta, però, i gol li faremo. Intanto non ne abbiamo subiti. Si tratta di un fatto positivo”.

FONTE: Hellas1903.it




EMPEREUR: «LA CORSA SOTTO LA CURVA E L’ABBRACCIO DI TUTTI: CHE BELLO SEGNARE COSÌ IL MIO PRIMO GOL»
18/MAGGIO/2019 - 23:56
Verona - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Alan Empereur, rilasciate al termine di Hellas Verona-Perugia, Turno Preliminare dei Playoff della Serie BKT 2018/19.

«La Curva Sud? Dopo il gol volevo andare ad esultare là, ma alla fine non ci ho capito più nulla. Volevo che tutti i compagni venissero con me, però non ce la facevo più e allora mi sono buttato a terra. Il gol? È stata una soddisfazione bellissima perché non avevo mai segnato tra i professionisti e poi fare una rete così importante, per il Verona e per me, mi ha reso tanto contento. Una battaglia? I segni che ho sul viso in realtà sono di Samuel Di Carmine che mi ha preso a schiaffi mentre esultavamo per terra, ma ero troppo felice e non ho sentito niente. Altri segni per il Verona? Mi romperei pure il ginocchio pur di andare in Serie A con questa squadra. Ci si vede mercoledì? Carichi!».

FONTE: HellasVerona.it




EMPEREUR: «ABBIAMO ANCORA TANTI SCONTRI DIRETTI, MA ADESSO PENSIAMO SOLO ALLA CREMONESE»
22/MARZO/2019 - 14:00

Verona - Le dichiarazioni del difensore gialloblù Alan Empereur, rilasciate a margine della partitella in famiglia con la Primavera che si è svolta questa mattina presso lo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera.

«La sosta è arrivata quando serviva? È arrivata nel momento giusto, dopo una serie di partite positive e peccato per l'ultima. Stiamo recuperando tutto per questo rush finale di campionato. La gara con l'Ascoli? È stato un peccato, loro sono una squadra tosta che ha fatto quello che doveva fare ma la partita è diventata più complicata del previsto per noi. La classifica? Ogni tanto la guardo, ma dobbiamo pensare partita dopo partita, a cominciare da venerdì contro la Cremonese: una squadra importante contro cui dobbiamo fare la nostra partita. Penso che manchino ancora alcune partite e tanti scontri diretti. Quanti punti bisogna fare? Io non voglio fare calcoli perché se iniziamo a pensare in avanti ci concentriamo meno di venerdì. Dobbiamo semplicemente fare partita dopo partita senza fare i conti. L'andata? Ricordo una partita difficile, un pareggio con un po' di sfortuna per il gol preso. Adesso dobbiamo andare là ed essere squadra, dare il massimo e poi il risultato viene da sè: se ci presentiamo concentrati e uniti possiamo vincere. Il buon rendimento personale? Mi fa piacere perché quando si gioca si è sempre contenti. Io sono a disposizione del mister, ho fatto tre partite nel mio ruolo naturale ma darò sempre il massimo quando sarò chiamato in causa per questa squadra. I tifosi? Contro l'Ascoli loro ci hanno dato una grossa mano, possono essere il dodicesimo uomo in campo e se siamo compatti possiamo raggiungere il nostro obiettivo. Dobbiamo dimostrarlo a fatti sul campo».

FONTE: HellasVerona.it






I complimenti di Empereur a “bomber” Gustafson
febbraio 18, 2019

Il difensore dell’Hellas Verona, Alan Empereur, via social si è complimentato così col suo compagno di squadra, Samuel Gustafson, autore ieri sera a La Spezia del gol vittoria.

FONTE: HellasLive.it




Empereur: “+3”
dicembre 28, 2018

La pacata esultanza sui social del difensore dell’Hellas Verona, Empereur, dopo la vittoria contro il Cittadella

FONTE: HellasLive.it


19.12.2018
E' ALAN L'UOMO NUOVO NELLA DIFESA HELLAS
Ormai è un titolare. Più terzino che centrale, Alan Empereur è entrato nelle rotazioni di Grosso e difficilmente ne uscirà. Complice anche la squalifica di Balkovec e qualche prestazione un po' così dello sloveno, a Livorno si prospetta la sua quinta gara dal primo minuto nell'ultimo mese e mezzo di campionato. "Mi trovo bene come terzino ma questo è un gruppo forte, con ventidue potenziali titolari", assicura il brasiliano. "A Livorno sarà una partita tosta. Anzi, secondo me sarà ancor più difficile che con il Pescara. La maglia amaranto l'ho indossata e so bene come aspettano il Verona da quelle parti". Altro che testacoda di classifica. Tra l'Hellas tornato in piena zona promozione ed i toscani ultimi in graduatoria la differenza non è così abissale come si pensa. "La gara che hanno pareggiato col Palermo lo testimonia", concorda Alan. "Certo, noi non ci possiamo fermare dopo aver battuto due dirette concorrenti. Quello che abbiamo fatto è già passato". Nel futuro di Antonino Ragusa, invece, c'è un'operazione. Lesione del legamento crociato anteriore del ginocchio destro e campionato finito. "Nino è un grande uomo spogliatoio, ci dispiace davvero tanto. Gli facciamo tanti auguri e tornerà più forte di prima, ne sono sicuro". Davide Cailotto

FONTE: LArena.it


EMPEREUR: «LIVORNO SFIDA DIFFICILE, ANCHE PIÙ DEL PESCARA. RAGUSA? GRANDE UOMO, TORNERÀ PIÙ FORTE»
19/DICEMBRE/2018 - 15:30
Verona - Le dichiarazioni del difensore gialloblù Alan Empereur in vista di Livorno-Hellas Verona, rilasciate al termine della seduta che si è svolta questa mattina presso l'Antistadio 'Guido Tavellin'.

«Buone prestazioni da terzino? Ho già giocato in questo ruolo, ma noi siamo una squadra così forte che tutti potrebbero avere un ruolo da titolare. Il mister poi fa le sue scelte e noi dobbiamo rispettarle, io sono contento di giocare e vorrò sempre farmi trovare pronto. È tornato il vero Verona? Dobbiamo continuare così, abbiamo fatto tre partite importanti contro tre dirette concorrenti e ora non possiamo fermarci. Adesso dobbiamo andare a Livorno concentrati, le vittorie ora sono passate e nella testa abbiamo solo la prossima partita. Livorno insidioso? È una sfida tosta, forse di più di quella con il Pescara, perché andremo in un ambiente difficile contro una squadra che ha bisogno di punti, noi dovremo essere bravi ad andare a fare la nostra partita. I tifosi? A noi fa molto piacere se loro vengono allo stadio e ci stanno accanto perché fanno la differenza con il sostegno, poi noi pensiamo a giocare e a proseguire su questa strada. Il gruppo sta lavorando bene e io voglio che i tifosi sappiano che noi daremo sempre il massimo per questa maglia per arrivare ai nostri obiettivi. La cena di Natale? Siamo stati insieme ed è stata una bella festa, siamo un bel gruppo, ma noi ora siamo concentrati sulla partita e lavoreremo fino a venerdì quando partiremo per Livorno. L'infortunio di Ragusa? Antonino è un grande uomo, un uomo spogliatoio. È sempre allegro, sempre positivo, dispiace veramente a tutti. Gli facciamo un grosso in bocca perchè ora lo aspetterà il recupero, durante il quale sarà sempre con noi. È una persona importante per il gruppo e tornerà più forte di prima, ne sono sicuro perché è veramente un ragazzo d'oro».

FONTE: HellasVerona.it




NEWS
25 agosto 2018 - 15:34
Squalifica Empereur, il ritorno a fine settembre
Stoppato per cinque giornate, il difensore tornerà a disposizione per la trasferta di Salerno

di Redazione Hellas1903

Si rivedrà in campo (o perlomeno sarà a disposizione) il 29 settembre, per la trasferta dell’Arechi, sul campo della Salernitana, Alan Empereur.
Il difensore sconterà col Verona il residuo della doppia squalifica che gli è stata comminata nei mesi scorsi: 5 turni fuori, quattro di questi per il coinvolgimento nel caso Foggia più uno che residua da un’espulsione rimediata con la maglia del Bari.
Empereur, dunque, non ci sarà nelle partite con Padova, Cosenza, Carpi, Crotone e Spezia.

FONTE: Hellas1903.it


L'EX GIOCATORE DEL BARI
Cinque giornate di squalifica per Empereur
22/08/2018 12:20
Cinque giornate di squalifica per Empereur. Il nuovo difensore del Verona dovrà saltare ben cinque partite: quattro a causa della sentenza sul caso Foggia (la squadra pugliese partirà penalizzata in campionato) e una partita perchè deve ancora scontare una espulsione rimediata quando giocava nel Bari di Grosso.

FONTE: TGGialloBlu.it


EMPEREUR: «QUESTO VERONA HA QUALITÀ, MA DOVREMO DIMOSTRARLO SUL CAMPO»
21/AGOSTO/2018 - 17:26
Verona - Le dichiarazioni del difensore gialloblù, Alan Empereur, rilasciate durante il media event di presentazione.

«Sono un difensore a cui piace giocare la palla e far partire l'azione dal basso. Cerco di giocare con grinta e velocità. Grosso? Ho avuto il piacere di lavorare con lui a Bari, sono contento di ritrovarlo di nuovo perché è un mister a cui piace far giocare bene la squadra ed è molto bravo. Conosco comunque gran parte della rosa attuale, alcuni sono stati miei compagni nelle esperienze passate e altri avversari, sono felice di ritrovarli. La Serie B? E' un campionato difficile, per fare bene la difesa deve dare il suo apporto e diventare un punto di forza. La quadratura difensiva è importante e il mister sa come lavorare per farci arrivare pronti. Evito di dire la favorite, come ho già detto la Serie B è un campionato difficile. Ci stiamo allenando per giocare domenica, nella nostra testa c'è solo la sfida contro il Padova. Troveremo una squadra molto preparata e allenata da Bisoli, che consoce bene questa categoria. Il nostro obiettivo? Siamo una squadra di qualità, possiamo ambire a qualcosa di importante ma dovremo dimostrarlo in campo, mettendoci a disposizione del mister. Io qui fino al 2021? Sono in una piazza importante, vorrei restare il più a lungo possibile. Tutti hanno voglia di rivincita e chi è arrivato quest'anno vuole fare bene».

FONTE: HellasVerona.it




UFFICIALE: EMPEREUR È GIALLOBLÙ, BOLDOR AL FOGGIA
17/AGOSTO/2018 - 16:30
Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver acquisito, a titolo definitivo, le prestazioni sportive del calciatore Alan Empereur dalla società Foggia Calcio. Il difensore classe 1994 ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2021.

#BenvenutoAlan

Contestualmente, il Club informa di aver ceduto, a titolo temporaneo con obbligo di riscatto, le prestazioni sportive del calciatore Deian Boldor alla società Foggia Calcio.

FONTE: HellasVerona.it

Alan Empereur - Defender - 2015

Alan EmpereurHomenagem - Alan EmpereurAlan Empereur, defender (highlights 2017)

PRIMA DI VERONA +   -   =
Pagati in nero dal Foggia Calcio, rischiano pesante squalifica calciatori e allenatori
Di Redazione 25 Gennaio 2018 SPORT
De Zerbi, Vacca, Floriano, Iemmello, Guarna, Empereur, Arcidiacono, Chiricò, Sarno, Possanzini e i procuratori di Guarna ed Empereur sono i dodici tesserati che – a termini di regolamento – rischiano una squalifica da tre a sei mesi a seguito dello scandalo che ha travolto il Foggia Calcio.

“Gli appunti – ha scritto il gip Giulio Fanales nell’ordinanza di custodia cautelare ai danni del patron rossonero, Fedele Sannella, accusato di riciclaggio – recano un elenco di sportivi tesserati con il Foggia calcio srl per ciascuno dei quali si indica l’importo di denaro consegnato, con dazione da intendersi avvenuta in contanti, stante l’assenza di ogni evidenza contabile”. Nella lista Roberto De Zerbi (15.050 euro), Enrico Guarna (avrebbe ricevuto 13.500 euro), Roberto Floriano (25mila), Alan Empereur (50mila), Pietro Arcidiacono (20mila), Cosimo Chiricò (due dazioni in nero, 15mila più 3.477), Vincenzo Sarno (14.055), Antonio Junior Vacca (24.568), Pietro Iemmello (24.568), l’ex vice allenatore Davide Possanzini (15.049), i procuratori di Guarna (6mila) e di Empereur (7.500).

L’ex vicepresidente rossonero, Massimo Curci (oggi ai domiciliari), durante un’intercettazione, non negò di aver effettuato pagamenti in nero. Anzi, il gip ha rilevato che il commercialista carapellese “si doleva delle contestazioni mossegli per la dazione: a suo dire, infatti, la diffusione sociale di tale fenomeno avrebbe dovuto far ritenere privo di disvalore il proprio comportamento”.

Confermata dagli inquirenti l’accusa secondo la quale sarebbero finiti nelle casse della società soldi frutto di evasioni fiscali, appropriazioni indebite e bancarotte commesse in precedenza nel settore delle cooperative dal commercialista Curci.

FONTE: Immediato.net


Calciomercato Bari, ufficiale Empereur dal Foggia
Il centrale brasiliano classe 1994 arriva in biancorosso con la formula del prestito

SABATO 13 GENNAIO 2018 15:02

BARI - Il Bari rinforza la difesa con Alan Empereur. Il difensore centrale brasiliano arriva con la formula del prestito fino al 30 giugno 2018, come hanno annunciato i galletti sul proprio sito dopo aver chiuso l'operazione con il Foggia che detiene il cartellino del giocatore. Classe 1994, Emperur gioca nel Foggia dal luglio 2016 (prelevato dalla Salernitana) e in questo campionato di Serie B ha collezionato appena 5 presenze.

FONTE: CorriereDelloSport.it


Empereur è del Foggia
26-07-2016 | Area Comunicazione Foggia Calcio

Il Foggia Calcio non si ferma più. Con un blitz di Fedele Sannella e del Direttore Sportivo Giuseppe Di Bari, il Foggia mette a segno un acquisto importante. Dalla Salernitana 1919 arriva Alan Pereira Empereur, difensore brasiliano nato a Ipatinga il 10/03/94, che ha firmato con il Foggia un contratto triennale. Empereur, cresciuto nel settore giovanile della Fiorentina, ha esordito tra i professionisti ad Ischia, 17 presenze in Lega Pro nel 2014, prima di passare a Livorno in serie B. Lo scorso anno ha giocato a Salerno, sempre in B, dove ha collezionato 30 presenze. Empereur si aggregherà al gruppo di De Zerbi da domani.

Ufficio Stampa Foggia Calcio

FONTE: CalcioMercato.com


NEWS
EMPEREUR: duttilità e fisicità
03.09.2015 17:00 di Orlando Savarese
"Sono un centrale ma posso giocare anche esterno a sinistra", così Alan Empereur, possente difensore rilevato da poco dalla Salernitana, si era descritto nella sua prima intervista rilasciata quando era in ritiro con il Teramo, a testimonianza di una certa duttilità e, se vogliamo, umiltà. Giocatore brasiliano, ha solo 21 anni, è stato in orbita Fiorentina, è con i viola che si è formato calcisticamente, e tra le sue caratteristiche c'è quella di uscire dalla difesa palla al piede, un modo di giocare che lo porterebbe a essere utile anche sulla fascia, oppure nell'eventualità di una retroguardia a tre per potersi coprire maggiormente. Inoltre sui piazzati a favore può portarsi dentro l'area avversaria, è così che in un campionato Primavera ha segnato 4 gol con la Viola.

Nella scorsa stagione il difensore, mancino naturale, è stato impiegato quasi sempre con la maglia dell'Ischia fino al trasferimento al Livorno avvenuto in gennaio. Nella Salernitana Empereur arriva in un reparto che comprende al centro Schiavi, Lanzaro e Trevisan, escluso Tuia che è indisponibile per mesi, quindi per adesso parte con la necessità di conoscerli tutti e di familiarizzare con loro sul campo, ma le qualità dello stopper sudamericano possono emergere anche di più in B col passare delle settimane.

FONTE: TuttoSalernitana.com


Ex viola, Alan Empereur rescinde con il Teramo. E’ a caccia di un nuovo club
Di redsport - 01/09/2015 17:12
Si rende noto che il l’ex difensore viola, Alan Empereur, ha risolto consensualmente il contratto che lo legava alla società biancorossa fino al 2018.

FONTE: Fiorentina.it


Arriva il brasiliano Empereur
Posted on 6 luglio 2015 by Ufficio Stampa

Alan Pereira Empereur è un nuovo giocatore della S.S. Teramo Calcio.
Il 21enne difensore brasiliano ha sottoscritto un contratto triennale.
Nato a Ipatinga, la sua crescita calcistica si origina in Italia nella Fiorentina, dove inizia il suo percorso nei Giovanissimi Nazionali, per poi completare l’iter giovanile sino alla Primavera: in maglia viola conquista una Supercoppa Italiana e una Coppa Italia.
La scorsa stagione conosce il campionato di Lega Pro con l’Ischia, prima di trasferirsi a gennaio al Livorno in Serie B.
«Ero stato già vicino alla firma due anni fa – le sue prime impressioni – ma per fortuna è stato solo un matrimonio rimandato. Si tratta di un’opportunità importante per dimostrare il mio valore. Conosco Cenciarelli per averci giocato insieme ai tempi della Primavera ed ora spero di accontentare i miei nuovi tifosi con buone prestazioni quando sarò chiamato in causa. A livello tecnico sono abbastanza veloce, mi piace gestire la palla e uso preferibilmente il piede mancino. Il mio ruolo principale è quello di difensore centrale, ma in passato sono stato anche utilizzato da terzino. Ho conosciuto la Serie B lo scorso anno: rispetto alla Lega Pro è un campionato più tecnico, in cui le percentuali di errore devono essere ridotte al minimo».

FONTE: TeramoCalcio.net


Giovani viola, ufficiale: Alan Empereur a titolo definitivo al Livorno
Di redsport - 03/02/2015 00:15

EmpereurArriva l’ultima ufficialità anche per il mercato riguardante i giovani viola. Alan Empereur, rientrato dal prestito all’Ischia Isolaverde (Lega Pro), passa a titolo definitivo al Livorno, in Serie B. Ne da conto la società amaranto con un comunicato sul proprio sito: il brasiliano classe ’94, ex Primavera, lascia dunque la Fiorentina.

FONTE: Fiorentina.it


SERIE C
Ischia, personalità da veterano per Alan Empereur
25.11.2014 14:55 di Cristina Guerri
La classifica non è delle migliori. Dopo 14 giornate l'Ischia gravita in acque profonde, al quartultimo posto della classifica con soli 10 punti conquistati sin qui. Una delle note lite del campani è rappresentata da Alan Empereur, giovanissimo difensore brasiliano in prestito dalla Fiorentina. Classe '94 il centrale mancino sta collezionando prestazioni su prestazioni, attirando l'attenzione di diversi club di Serie B. Da sottolineare la prova maiuscola del centrale in occasione del primo successo in campionato contro la Reggina. Alan guida la difesa dell'Ischia con la personalità di un veterano, in attesa di capire quale sarà la prossima tappa della sua sin qui giovane carriera.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Mercato giovani: il difensore Alan Empereur ufficiale all’Ischia
Di redsport - 01/08/2014 15:59

La Società Sportiva Ischia Isolaverde SRL comunica di aver concluso l’accordo con l’AC Fiorentina Spa per il trasferimento, a titolo temporaneo, del giocatore Alan Pereira Empereur. Difensore centrale, nato a Ipatinga (Brasile), il 10 Marzo 1994, cresce nella scuola calcio Usipa e nell’Aciaria,prima di approdare all’Atletico Mineiro. Nel 2008 viene acquistato dall’AC Fiorentina. Con la maglia viola disputa i campionati Giovanissimi e Allievi. Nel 2010 fa il suo esordio con la formazione Primavera. In quattro anni, colleziona ben 69 presenze impreziosite da 5 reti. Il giocatore è in possesso del passaporto italiano

FONTE: Fiorentina.it


CALCIO MERCATO
13 giugno 2013 - 08:00
Tra Toro e Raiola un nome nuovo: Alan Empereur, affare a costo zero
Difensore roccioso, dal fisico statuario e dal futuro assicurato: questo è Alan Empereur, difensore brasiliano classe ’94 della Primavera della Fiorentina, che sta per lasciare i viola a parametro zero.
SCUDERIA RAIOLA – Lo zampino, manco a dirlo, anche stavolta è del procuratore, Mino Raiola, che dei giovani svincolati ha fatto…

di Diego Fornero, @diegofornero

Difensore roccioso, dal fisico statuario e dal futuro assicurato: questo è Alan Empereur, difensore brasiliano classe ’94 della Primavera della Fiorentina, che sta per lasciare i viola a parametro zero.

SCUDERIA RAIOLA – Lo zampino, manco a dirlo, anche stavolta è del procuratore, Mino Raiola, che dei giovani svincolati ha fatto un vero e proprio marchio di fabbrica. Un caso su tutti? Il gioiellino Paul Pogba, l’estate scorsa in uscita dal Manchester United alla scadenza del contratto, ed ingaggiato a parametro zero dalla Juventus. La storia si ripete, oggi, con Alan Empereur, difensore che i talent scout di mezza Europa conoscono molo bene, per essersi sempre egregiamente disimpegnato nelle giovanili Viola, dove milita fin dal 2008, scovato in Brasile ed ingaggiato, come da brillante intuizione di Pantaleo Corvino, per i Giovanissimi Nazionali di allora.

CANTERA VIOLA, POI… – Cinque anni di trafila nella ‘cantera’ della Fiorentina ed un contratto da professionista stipulato tre stagioni fa: fino a qualche giorno fa la prosecuzione del rapporto contrattuale tra le parti, fortemente voluta dalla dirigenza viola, si profilava come poco più che una formalità, tanto che sul ragazzo si erano già mosse società della cadetteria richiedendolo in prestito alla società dei Della Valle. Poi, il colpo di scena: il giocatore è partito ieri per il Brasile senza firmare alcun documento, ed il suo agente, quel Mino Raiola che il Torino ormai conosce bene, non ha discusso di alcun prolungamento con la società, rendendo sempre più concreta la possibilità di un addio da svincolato.

[...]

FONTE: ToroNews.net


Alan Empereur: 1994 – Brasile
17 Feb 2012 Pubblicato da Massimo Tanzillo

Nome completo: Alan Pereira Empereur

Data di nascita: 10 marzo 1994
Luogo di nascita: Ipatinga (Brasile)
Nazionalità: Brasiliana, passaporto italiano
Altezza: 1,85 m
Peso: 82 kg
Ruolo: Difensore centrale, terzino sinistro
Squadra di appartenenza: Fiorentina
Carriera: Usipa, Aciaria, Atletico Mineiro, 2008/- Fiorentina.

CARRIERA – Alan Empereur nasce il 10 marzo 1994 a Ipatinga, stato di Minas Gerais, Brasile. Nella città natale inizia a giocare a calcio nella piccola scuola calcio Usipa, che lascia per approdare all’Aciaria, altro piccolo club del territorio mineiro. Dopo due piccole squadre di provincia giunge all’Atletico Mineiro, una delle più importanti società brasiliane, con cui gioca il campionato Mineiro a livello giovanile e varie coppe, tra cui la Copa Votorantim. Ed è proprio mentre disputa questa competizione giovanile che l’agente FIFA Mino Maisto lo nota e lo segnala all’amico e direttore sportivo della Fiorentina Pantaleo Corvino, che, dopo aver valutato le qualità del ragazzo, decide di portarlo in Italia nel febbraio 2008. Inserito nella rosa dei Giovanissimi nazionali, come molti suoi connazionali inizialmente Empereur soffre di problemi di ambientamento, sia come stile di vita sia a livello calcistico, problemi che supererà in fretta, grazie anche alla presenza in squadra del connazionale Jackson Beckham Da Silva. Empereur prosegue il proprio percorso nel settore giovanile viola e insieme agli altri 1994 viene promosso nella rosa degli Allievi nazionali, con cui nella stagione 2010/11 domina il proprio girone in campionato, ma viene eliminato agli ottavi di finale dalla Sampdoria nella fase finale. Da questa stagione fa parte della Primavera, con cui aveva già giocato la stagione precedente, e ad inizio stagione vince la Supercoppa Italia contro la Roma all’Olimpico, anche se resta in panchina per tutta la partita. Già da un paio di anni saltuariamente si allena con la prima squadra, esperienza molto importante per un giovane; come lui stesso ha dichiarato in un’intervista, lavorare a stretto contatto con il difensore brasiliano Felipe l’ha aiutato molto, soprattutto perché i due condividono un percorso calcistico simile (Felipe arrivò in Italia a quindici anni, Alan a quattordici) e alcune caratteristiche, su tutte il ruolo e il piede preferito (il sinistro). Con la Fiorentina ha un contratto fino al 2013.

NAZIONALE – Nativo di Ipatinga, Alan Empereur è brasiliano, ma ha anche il passaporto italiano grazie al nonno paterno Alessandro, che appunto ha origini italiane. In un’intervista rilasciata in patria Empereur ha dichiarato di non avere preferenze, quindi lascia le porte aperte sia alla nazionale verdeoro che a quella azzurra.

CARATTERISTICHE – Empereur nasce terzino sinistro di spinta, ma già negli Allievi nazionali comincia a giocare anche come difensore centrale. Fisico robusto, tatticamente disciplinato, grazie ad un buon senso della posizione riesce a risolvere anche le situazioni più complicate. Dotato di un sinistro molto educato che gli permette di effettuare lanci lunghi a scavalcare il centrocampo molto precisi, Empereur è molto abile anche in zona gol, visto che sfrutta bene i calci piazzati, dove mette in mostra il colpo di testa, e gli inserimenti offensivi, quest’ultimi soprattutto quando agisce da terzino. Di contro, in alcuni frangenti della partita eccede in agonismo, il che lo porta a commettere interventi troppo duri e a protestare con il direttore di gara. Altro difetto è la concentrazione che viene a mancare contro avversari di livello inferiore, che lo porta ad abbassare la guardia e a rischiare nei disimpegni.

FONTE: GenerazioneDiTalenti.it

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#VeronaTorino Juric

#AtalantaVerona highlights


Archivio