Subscribe Us

CITTADELLA 2-0 HELLAS VERONA: ...Come temevo alla vigilia il Tombolato si rivela ancora una volta campo stregato per le ambizioni gialloblù ma ha ragione AGLIETTI, il risultato è bugiardo dato che gli avversari sono andati in gol negli unici due tiri e il VERONA, facendo la gara, ha preso due legni


#CittadellaVerona +   -   =

RECAP
Consueto 4-3-1-2 per mister VENTURATO che rinuncia a schierare dall'inizio il terzino BENEDETTI non in perfette condizioni fisiche; al suo posto RIZZO mentre al centro della difesa spazio al giovane PARODI.
In mediana PASA da il cambio allo squalificato BRANCA, sulla trequarti agirà il fantasista SCHENETTI in appoggio al fronte d'attacco formato da DIAW e bomber MONCINI.
Nessun cambio per AGLIETTI rispetto all'11 che ha battuto il PESCARA nella semifinale di Domenica: Al centro della difesa rientra EMPEREUR a far coppia con DAWIDOWICZ mentre a centrocampo, in attesa del rientro di ZACCAGNI, è ancora COLOMBATTO a completare il tris con GUSTAFSON e HENDERSON.
Invariato anche il tridente d'attacco formato da destra a sinistra da MATOS, DI CARMINE e LARIBI.

In un Tombolato per la prima volta esaurito in ogni ordine di posto nel quale hanno trovato posto 1.400 tifosi scaligeri, si parte agli ordini del signor Antonio Giua della sezione AIA di Olbia.

Clicka qui per vedere l'album di CITTADELLA 2-0 HELLAS VERONA

PRONTI VIA E IL CITTA SFONDA...
Dagli sviluppi del primo calcio d'angolo, il CITTADELLA va al tiro con RIZZO dal vertice sinistro ma la palla termina a lato sul primo palo.
I granata sono scatenati e pressano conquistando altri quattro corner in fila, i gialloblù non riescono ad uscire dall'area e al 6° passano: SCHENETTI crossa dal vertice destro per l'incornata di DIAW che manda fuori giri il cuore della difesa scaligera e insacca!
Insiste il Citta con MONCINI che va alla conclusione improvvisa dal limite all'8°: SILVESTRI devia ancora sul fondo, sulla battuta palla a SCHENETTI che dal vertice sinistro tira a lato del palo lontano...

PALO CLAMOROSO DI LARIBI!
Ma questo VERONA non è quello di GROSSO, macina gioco e reagisce con determinazione: All'11° VITALE trova il fondo poi la da indietro a LARIBI che s'accentra e prova la conclusione improvvisa dai 25 metri con palla che centra in pieno il palo a sinistra di PALEARI!

COSTANTE INIZIATIVA DEI GIALLOBLÙ FINO AL TERMINE DEI PRIMI 45 MINUTI
Il VERONA non molla e tiene in maniera costante il possesso palla senza tuttavia essere pericoloso nell'area avversaria, alla mezz'ora LARIBI scatta profondo, si sposta sulla fascia destra e la mette in area per la conclusione di DI CARMINE murata dalla difesa granata ma il signor Giua ferma tutto: Karim era partito in netto fuorigioco...
L'ultimo passaggio continua ad essere un problema per i gialloblù che così provano a tirare anche da fuori con FARAONI al 43° ma il terzino chiede troppo alle sue doti balistiche e la palla vola altissima.

IL VERONA INSISTE MA PALEARI NON CEDE...
Padroni di casa pericolosissimi su calcio di punizione al 50°, IORI pennella per PASA che scatta sul filo del fuorigioco alle spalle della difesa gialloblù ma fortunatamente non inquadra lo specchio!
Al 55° HENDERSON appoggia a LARIBI sul vertice destro, cross sul secondo palo dove incorna COLOMBATTO ma PALEARI con un balzo felino riesce a smanacciare a lato anche stavolta! Insuperabile il guardapali granata...
Palla profonda per DI CARMINE al 62°, Samuel evita la guardia di ADORNI e prova il pallonetto ma PALEARI in uscita blocca il pericolo sul nascere...
Al 79° GUSTAFSON giunto al limite dell'area imbuca per il neoentrato LEE che penetra dal vertice sinistro supera un avversario e scarica in porta dove per l'ennesima volta PALEARI dice no!

FRITTATA HELLAS NEL FINALE
L'HELLAS spinge ma all'80° è scoperto sulla verticale di IORI per MONCINI, il bomber granata sfugge a EMPEREUR e conclude incocciando su SILVESTRI in uscita, rimpallo fuori area sui piedi di DIAW che si trova davanti la porta spalancata e tira a porta vuota portando i suoi sul doppio vantaggio.
Al minuto 84° AGLIETTI, dopo PAZZINI, prova anche la carta DI GAUDIO e i gialloblù si schierano col 4-2-3-1.

TRAVERSA PAZZINI, DOPPIO MIRACOLO DI PALEARI
Forcing finale del VERONA alla ricerca di quel gol che potrebbe riaprire la gara: All'85° calcio d'angolo di VITALE per la girata di prima col destro di PAZZINI che coglie in pieno la traversa, la palla rimbalza sulla linea ed esce su MATOS che prova il colpo di testa ma PALEARI in uscita riesce ad intercettarla per caso col ginocchio e sventa ancora una volta la minaccia!
Al 92° VITALE distratto si fa intercettare il passaggio corto da MONCINI che prova la conclusione dalla distanza: SILVESTRI neutralizza in presa alta.



IMPRESSIONI
Il Tombolato si conferma un campo stregato per il VERONA che stasera meritava quantomeno un gol e invece prende due legni e subisce due reti negli unici due tiri in porta degli avversari.
Il CITTADELLA ha senz'altro dei meriti nell'essere, non a caso, la seconda difesa meno bucata del campionato, nel giocare a memoria sulle verticali dell'ottimo IORI e nello sfruttare alla perfezione i calci piazzati sui quali, per contro, i gialloblù soffrono le pene dell'inferno, ma stasera ai granata è andato anche tutto bene financo nelle decisioni del signor Giua che, senza risultare decisivo, sembra aver avuto un occhio di riguardo per la squadra padovana soprattutto nella gestione dei cartellini.

Come temevo alla vigilia l'HELLAS torna con le pive nel sacco e anche se nulla è ancora perduto, nella bolgia del Binti fare due gol al CITTADELLA sarà senz'altro possibile, di sicuro il vantaggio è passato ora ai padovani che possono permettersi di perdere con un gol di scarto ed impostare la gara di ritorno in varie modalità che vanno dalla difesa estrema e puntare sul contropiede, all'atteggiamento opposto per partire ancora forte e spaventare la squadra scaligera.

Mi consola non poco, risultato bugiardo a parte, il fatto che dopo il primo gol i gialloblù hanno messo sotto l'avversario ma quando la fortuna si gira dall'altra parte diventa dura per tutti.
Non mi hanno convinto del tutto le scelte di AGLIETTI stasera: MATOS continua ad essere evanescente, sul cambio LEE-LARIBI il VERONA ha sicuramente perso e poi inserire PAZZINI solo al 76esimo... Boh!



VOTI

  • SILVESTRI Cade senza colpe sugli unici due tiri degli avversari, sfortunato nel rimpallo su MONCINI che porta al raddoppio, 6
  • FARAONI Meno brillante del solito in fase di spinta, stasera non trova mai il modo di metter in mezzo un cross decente, 5,5
  • DAWIDOWICZ Si fa infinocchiare dall'incornata di DIAW che porta al vantaggio, soffe fisiologicamente la velocità degli avversari, 5
  • EMPEREUR Errore grave quando perde il contatto con MONCINI che porta al secondo gol, 5
  • VITALE Non avendo avversari diretti da affrontare è più libero del solito in fase offensiva e ne approfitta appieno mettendo dentro palloni in quantità, ottimo anche il calcio d'angolo sulla testa di COLOMBATTO al 55°, distrazione che poteva essere fatale al 92°... 6
  • COLOMBATTO Gioca bene in un ruolo non completamente suo e al 55° solo un PALEARI in grandissimo spolvero gli nega un gol che sarebbe stato sacrosanto ma il destino ha deciso diversamente. L'ammonizione di stasera lo toglie dai giochi per il ritorno, 6
  • GUSTAFSON Stasera si vede pochino, deliziosa imbucata per LEE al 79°, 6
  • HENDERSON Anche Liam ha giocato gare migliori, della sua gara si salva solo la palla che scambia con LARIBI al 55°, un po' pochino per arrivare alla sufficienza... 5,5 (gli da il cambio all'84° DI GAUDIO anche lui, come MATOS, non trova mai lo spunto degno di nota, 5,5)
  • MATOS Non si capisce quale sia la sua utilità in campo: Non salta l'uomo, non tira ma in porta e quando ci prova sbaglia i tempi e deve ricominciare... È come giocare con un uomo in meno! 5
  • DI CARMINE Stritolato nella morsa PALEARI-FRARE non emerge praticamente mai. Probabilmente comincia ad accusare la stanchezza: 5,5 (gli da il cambio al 76° PAZZINI: Entra e con la sola sua presenza preoccupa gli avversari, grandissima coordinazione in occasione della volée di destro all'85° ma la traversa gli nega la gioia dell'ennesima prodezza in carriera! 6,5)
  • LARIBI Il più pericoloso esterno di cui il VERONA attualmente dispone, coglie un palo clamoroso a seguito di un movimento tecnico-atletico degno di ben altri palcoscenici! 6,5 (gli da il cambio al 73° LEE: Non ne può più di sentire i consigli tattici del secondo di AGLIETTI e sembra voglia spaccare la partita e invece anche lui non combina nulla, 5)
  • AGLIETTI Non mi hanno convinto del tutto le scelte del mister stasera: MATOS continua ad essere evanescente eppure è sempre al suo posto, sul cambio LEE-LARIBI il VERONA ha sicuramente perso e poi inserire PAZZINI solo al 76esimo... Boh! 5,5

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Mister VENTURATO prudente «Il ritorno non sarà facile. Il Verona ha tanta qualità, siamo partiti bene ma abbiamo commesso troppi errori dal punto di vista tattico. Il Verona ci ha messo in difficoltà: dobbiamo cercare di non perdere la nostra identità nel ritorno al Bentegodi» TGGialloblu.it.it

Mister AGLIETTI «E' difficile commentare il risultato di stasera perché la partita l'abbiamo fatta noi, a parte i primi 7-8 minuti iniziali: sapevamo che sarebbero partiti forte, così come era accaduto in campionato. Il Cittadella è stato bravo a difendersi ed è stato anche fortunato, perché abbiamo preso un palo e una traversa e certamente Paleari ha fatto alcuni interventi prodigiosi. Ma questa è altresì la dimostrazione che al ritorno ce la possiamo fare, con lo spirito che abbiamo avuto e con un pizzico di fortuna e di precisione in più sotto porta siamo nelle condizioni di vincere anche con due gol di scarto, trascinati dal popolo dell'Hellas che domenica sarà decisivo. Se ho pensato di giocare a due punte? Sì, ero tentato, ma mettersi col 4-4-2 contro questo Cittadella e dopo tante partite sulle spalle ci sarebbe stato il rischio di aprirsi e prendere la giocata alle spalle sul trequartista, non riuscendo più ad accorciare su Iori. Quindi ho preferito rimanere con il 4-3-3, passando al 4-2-3-1 dopo il 2-0. Di cross in area ne sono arrivati tanti, e certamente dobbiamo essere più cattivi in quelle occasioni, coprendo meglio la porta e riempiendo meglio l'area» HellasVerona.it

DIAW mattatore della serata con la doppietta che decide la partita «Non era facile vincere questa partita. Il Verona è fortissimo. Sono contento anche della doppietta, però sappiamo che c’è anche il ritorno. Dobbiamo essere contenti di quanto abbiamo fatto questa sera, ma dobbiamo stare sul pezzo. Nella squadra c’è tanto del mister. Crede in tutta la rosa e cura i particolari. Oggi siamo stati tutti bravi, ma ci sono ancora 90 minuti. Sappiamo che dobbiamo affrontarli con coraggio e andare a Verona per fare risultato» Hellas1903.it

COLOMBATTO fermato dallo strepitoso PALEARI «La gara? C'è amarezza per questa partita persa, credo si sia visto che abbiamo fatto la partita creando tante occasioni. Non siamo riusciti a concludere come avremmo voluto, ma sono convinto che mancano ancora 90' e non è finita. Loro hanno fatto gol con le occasioni creati, noi invece abbiamo sbagliato, magari dobbiamo cercare di essere più tranquilli sotto porta. Adesso dobbiamo fare bene in casa. Squadra cambiata? Aglietti ha lavorato tanto sulla testa, era un momento difficile e quando siamo venuti qua quasi un mese fa abbiamo fatto male, ma il mister ha lavorato e ci ha parlato tanto. Ora dobbiamo fare il massimo in questi giorni per arrivare al meglio alla gara di ritorno: mancano 90'. Come raccogliere le energie? Credo che quella torni subito quando c'è in palio la Serie A e quando il sogno è talmente grande, a quel punto non c'è bisogno di riposare e giocheremmo anche fosse domani. Adesso a casa riposiamo e domenica sarà una partita importantissima e avremmo bisogno del supporto di tutti i nostri tifosi» HellasVerona.it

MARCHETTI DS del Citta dei miracoli «Stasera abbiamo visto la forza del Verona. Poche squadre ci hanno messo in difficoltà come loro, quindi dobbiamo pensare che al Bentegodi sarà veramente difficile. Il Verona fa paura. È una squadra diversa rispetto a quella della fine del campionato. È una squadra costruita per vincere e i giocatori danno tutto per fare bene. Domenica sarà dura» Hellas1903.it


ColombattoAglietti

ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

CalcioMercato: Su mister AGLIETTI nessuna opzione di Via Francia nemmeno in caso di promozione, nel frattempo, stando a quanto rivela l'esperto Di Marzio da proprio sito web, sull'allenatore scaligero sarebbero concentrate le attenzioni del BENEVENTO...



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Mister SARRI (a 20 anni di distanza da MALESANI ultimo tecnico a vincere nelle competizioni europee) e JORGINHO campioni in Europa League col CHELSEA che in finale ha battuto i connazionali dell'ARSENAL letteralmente crollati nel secondo tempo... Impressionante il traguardo raggiunto da Jorge Luiz, definito da MOURINHO il miglior centrocampista d'Europa, se solo si pensa che solo 9 anni fa militava nella SAMBONIFACESE (Seconda Divisione di Lega Pro) in prestito dal VERONA! Nel frattempo FOSCHI gongola per la sentenza d'appello FIGC che ha penalizzato ma non retrocesso il suo PALERMO 'Giustizia è fatta! Ripartiamo meglio di prima, abbiamo pagato tutto'... Anche no caro Rino.

CAOS SERIE B: ...Altro ribaltone in cadetteria dopo il pronunciamento della corte d'appello FIGC! Il PALERMO riceve 20 punti di penalizzazione nel campionato appena terminato ma rimane in Serie B invece di venire retrocesso in C come invece viene inflitto al FOGGIA. Playout tra VENEZIA e SALERNITANA...



RASSEGNA STAMPA +   -   =