Subscribe Us

HELLAS VERONA 0-5 ATALANTA: Il 6 a 0 di GOMEZ muore sul palo! Troppa la differenza tra la Dea ed il miserevole VERONA che trova un sussulto (quasi casuale) con MATOS poi si limita a prendere pallonate senza colpo ferire... Uno scempio perpetrato al Binti da un avversario parso decisamente di un altro pianeta.


#VeronaAtalanta +   -   =

RECAP
Consueto 4-4-1-1 per mister PECCHIA che conferma in blocco la difesa 'titolare' e ritrova RÔMULO in mediana con VERDE sulla fascia opposta mentre la coppia centrale sarà ancora formata da BÜCHEL e CALVANO.
PETKOVIĆ in attacco pronto ad agire qualche metro dietro il falso nueve MATOS.
3-4-1-2 per l'ATALANTA di GASPERINI con gli uomini contati in difesa, in mediana stringe i denti SPINAZZOLA mentre ILICIC agirà sulla trequarti dietro PETAGNA e GOMEZ anch'essi non al meglio.

Clicka qui per vedere l'album di Verona 0-5 Atalanta

Compleanno in campo per BÜCHEL e l'ex GOLLINI nel pomeriggio piovoso e cupo del Bentegodi, più di 500 i tifosi atalantini giunti a Verona, si parte agli ordini del signor Marco Di Bello della sezione AIA di Brindisi.

SOLO ATALANTA PER PIÙ DI 20 MINUTI
Gli ospiti partono a spron battuto e dopo meno di due minuti sono già avanti: Corner da destra per gli ospiti bloccato sommariamente in area da PETKOVIĆ, MATOS interviene per liberare l'area ma 'cicca' fornendo un involontario assist per CRISTANTE che è li e scarica una sassata in diagonale imparabile per NICOLAS.
Al 5° è ILICIC scatenato a scendere sulla destra, superare senza problemi FARES e tirare sul portiere scaligero che riesce a respingere la botta!
Due minuti dopo CASTAGNE spinge a terra VERDE e, vicino alla linea di fondo, la da indietro a PETAGNA che spara altissimo...
Calcio di punizione dal limite battuto da ILICIC con palla 'nascosta' da tre dei suoi compagni che gli si posizionano davanti: FARES di testa alza sul fondo.
É ancora l'indiavolato ILICIC a seminare il panico sul centrodestra ma il suo tiro vola molto aldisopra della porta scaligera.

IL VERONA METTE FUORI LA TESTA UNA SOLA VOLTA...
...Al 23° con uno strepitoso contropiede condotto da VERDE che supera quattro avversari e sul fondo la mette dentro per MATOS, il brasiliano si scapicolla sul pallone ma è per forza scoordinato nell'anticipo su BERISHA: La palla colpisce il palo destro e l'azione sfuma.

FINALE DI MARCA NERAZZURRA
Al 41° il VERONA giochicchia in uscita dall'area quasi 'provocando' gli avversari, MASIELLO intercetta la palla e serve GOMEZ al limite, al Papu non sembra vero: Tiro a giro e NICOLAS gabbato! Ma dopo quasi 3 minuti il VAR annulla tutto causa millimetrico off-side dell'attaccante argentino.
Passano sei minuti e ILICIC penetra da destra, supera CARACCIOLO inganna BÜCHEL e scarica in porta trovando l'opposizione del portiere gialloblù che devia sul fondo ma il signor Di Bello viene richiamato dal VAR, PETAGNA è stato platealmente strattonato da FARES, è rigore indiscutibile!
Alla battuta va ILICIC che spiazza NICOLAS a sinistra.

RIPRESA: L'ATALANTA DILAGA
PECCHIA prova a dare la svolta inserendo VALOTI al posto di BÜCHEL ma gli avversari vanno sul 3 a 0: In tre passaggi PETAGNA riceve sul vertice sinistro dell'area scaligera e la tocca indietro per ILICIC che entra in area e la mette sotto la traversa!
Pochi minuti dopo GOMEZ arriva al tiro ma spara in Curva e al 10° PECCHIA richiama VERDE in panchina: Tocca ad AARONS... L'esterno di scuola ROMA esce smoccolando e getta a terra il giaccone offerto dalla panchina.
14° PETAGNA da 'centroboa' imbuca per GOMEZ che prova ad eludere l'uscita di NICOLAS ma si decentra troppo e trova solo l'esterno della rete.
Gran gol di ILICIC al 24°: Il croato, appostato in zona centrale al limite dell'area, riceve da GOMEZ e quasi in caduta trova una traiettoria fantastica! Palla che s'infila nei pressi del sette e poker servito...

IL 6 A 0 OSPITE MUORE SUL PALO
ILICIC penetra in area da sinistra e spara in porta, NICOLAS respinge sui piedi di PETAGNA che, decentrato, non riesce a trovare la porta...
Al 26° ecco il 5 a 0 nerazzurro: PETAGNA si gira nei pressi del vertice sinistro e cerca la porta con un missile, NICOLAS come può ma la palla sbatte a terra e s'impenna ricadendo proprio sulla testa di GOMEZ ad un metro dalla porta per il più facile dei gol (13 a 1 per gli avversari i tiri in porta fino ad ora).
Al 29° ILICIC ci prova da fuori area ma NICOLAS si accartoccia e para, otto minuti dopo il punteggio potrebbe diventare tennistico con GOMEZ che a tu per tu col portiere del VERONA prova un delizioso pallonetto che sbatte sul palo destro e muore dalla parte opposta.
Al minuto 42 PETAGNA in contropiede trova un varco invitante alla sua destra dove s'infila CASTAGNE ma il belga non riesce a superare NICOLAS in uscita.
Il signor Di Bello fischia tre volte al 45esimo... Inutile prolungare una gara senza storia.


#VeronaAtalanta highlights

IMPRESSIONI
L'ATALANTA domina per più di 20 minuti nei quali trova un gol e ne sbaglia di poco altri due, nel mezzo il VERONA 'rischia' il pari con l'unica ripartenza indovinata fino ad arrivare al colpo del KO di GOMEZ annullato dalle immagini VAR che poi hanno decretato un rigore (netto) per gli ospiti che hanno chiuso, con la trasformazione di ILICIC, in vantaggio per 2 a 0.
Nella ripresa un altro gol a freddo di ILICIC taglia le gambe ai gialloblù ma l'ATALANTA non cala i ritmi e buca NICOLAS per altre due volte mentre il tennistico 6 a 0 del Papu muore sul palo...

Non si può nemmeno parlare di atteggiamento non all'altezza del VERONA perchè i ragazzi di PECCHIA ci hanno anche provato, solo che il gol bergamasco dopo meno di due minuti ha cambiato la gara preparata (?!?) dal mister gialloblù che probabilmente non si aspettava un avversario così smaccatamente superiore che alla fine dovrebbe pure recriminare più di qualcosa...
L'HELLAS? Inesistente in mezzo al campo, farraginoso e approssimativo dietro e praticamente nullo anche davanti dove Calimero-MATOS compie sempre la scelta sbagliata oppure, a palla ormai persa, si butta a terra cercando inutilmente di impietosire il direttore di gara.
Nel frattempo il SASSUOLO va a vincere a Udine e pure la SPAL compie un'impresa fermando la JUVE, alla portata del VERONA rimangono il CROTONE (che ha perso in casa con la ROMA) e il CHIEVO che, sul 2 a 1 a San Siro, si fa rimontare ed esce sconfitto: Io creeedooo risorgeròòòòò...


PecchiaPetkovic

VOTI

  • NICOLAS Ha fatto quanto ha potuto con palloni che ad un certo punto arrivavano da tutte le parti senza soluzione di continuità, voto 6,5
  • FERRARI Tra luci ed ombre il centrale modenese prestato alla fascia non riesce ad essere efficace come nelle ultime due gare ma è comunque il meno peggio dietro, voto 5,5
  • CARACCIOLO Ad un certo punto gli dev'essere girata la testa fattostà che col collega di reparto esce ubriacato dai numeri di PETAGNA e ILICI imprendibili, voto 5
  • VUCKOVIĆ La velocità non è tra le sue armi, può fare degnamente a sportellate con PETAGNA ma sulle incursioni di GOMEZ è sostanzialmente impotente, voto 5
  • FARES Gara da dimenticare per Momo mai 'sul pezzo', troppi errori, varie distrazioni... Il peggiore in campo che provoca pure un rigore, voto 4
  • RÔMULO Corre, corre ma sempre a vuoto! Termina la gara senza lasciar traccia, voto 5
  • BÜCHEL Sempre in mezzo tra ILICIC ed il centrocampo ospite ci capisce poco... Voto 5 (gli da il cambio VALOTI al 46°: Mattia stavolta non incide e becca un'altra ammonizione, voto 5)
  • CALVANO In altre occasioni faceva se non altro valere il fisico, oggi pomeriggio nemmeno quello, voto 5
  • VERDE Conduce l'unico arrembaggio che si conclude col palo colto da MATOS poi allinea la sua prestazione a quella dei compagni e il mister lo toglie forse dopo un dribbling di troppo... Voto 5,5 (gli da il cambio AARONS al 55° ma la gara è già 'in ghiaccio' da tempo: Ingiudicabile)
  • PETKOVIĆ Prova a far salire i suoi ma l'avversario è troppo superiore e ben presto si trova a dare un mano dietro, voto 5 (gli da il cambio FELICIOLI al 70°, premiato per la convincente prestazione nel derby 'assaggia' un altro po' di campo in una giornata già decisa: Ingiudicabile)
  • MATOS Ryder continua a fare quel dribbling di troppo e a perdere l'attimo fuggente (vizio che gli ha condizionato non poco la carriera) favorisce l'iniziale vantaggio degli avversari ciccando clamorosamente il rinvio, voto 5
  • PECCHIA Non si può certo dire che il mister sia fortunato avendo perso l'unica vera punta (ma nemmeno che abbia costruito con FUSCO una squadra equilibrata nelle sue componenti), fattostà che ancora una volta deve fare di necessità virtù senza tuttavia trovare la virtù, voto 6 (contro l'ATALANTA di oggi nemmeno le bombe sarebbero servite)


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister PECCHIA «Vista la prestazione dimostrata in campo ci meritiamo questa sconfitta, arrivata contro una squadra in grande forma e molto preparata. È una partita da cui dobbiamo saper trovare gli stimoli e le lezioni giuste per il futuro, per andare avanti con umiltà e concentrazione. Abbiamo sofferto sulle cose in cui siamo più insicuri, quando non riusciamo ad affrontare la gara con il piglio che sappiamo, passiamo in svantaggio facilmente e da lì diventa tutto più difficile. La pausa? Importante per poter recuperare la condizione di qualche nostro giocatore e le energie giuste a livello fisico e mentale; dobbiamo sempre giocare al massimo delle nostre possibilità. Salvezza? Si può perdere 1-0 o 5-0, i gol di scarto sono pesanti ma arrivati a questo punto della stagione dobbiamo essere capaci di lasciarci alle spalle le cose negative e di guardare sempre avanti, siamo ancora a 3 punti dal nostro obiettivo» HellasVerona.it

Mister GASPERINI tecnico dell'ATALANTA ai microfoni di Sky Sport «Mancano 10 giornate alla fine del campionato, sono tante, ma sembra che con Fiorentina e Samp ci giocheremo un posto per l’Europa. Ilicic? Rispetto alle altre stagioni sta avendo una continuità straordinaria. Oggi pensavamo ad una partita più complicata, il Verona veniva da due partite importanti. Nel primo tempo mi sono arrabbiato abbastanza. Abbiamo avuto tante occcasioni dopo il primo gol, sembrava un’optional segnare e abbiamo rischiato col palo colpito dal Verona nell’unica loro occasione. Quest’anno abbiamo giocato con Petagna, Papu e Ilicic, poi dipende anche dalla forza dell’avversario. Penso che far tante partite ci abbia fatto fare il salto di qualità, noi siamo più duttili, la squadra ha più sicurezza» CalcioNews24.com

PETAGNA attaccante dell'ATALANTA «Stiamo tutti bene di testa, contento per come è andata la partita. Il rigore? Stavo attaccando la porta Fares mi ha tirato giù ed era impossibile che non fosse rigore. Anche Fares si è accorto che era rigore. Noi siamo una squadra forte e lo stiamo dimostrando di domenica in domenica. Oggi siamo stati bravi a sbloccarla subito. Il verona? Veniva da due vittorie consecutive, una squadra che corre molto. Puoi salvarsi il verona? Assolutamente si, ha un ottimo allenatore» HellasNews.it

ILICIC fantasista dell'ATALANTA e oggi vero mattatore della gara «Vincere è sempre bello, e lo più quando si riesce a segnare com’è stato per me oggi. Il merito di questo 5-0 è di tutta la squadra. Questi tre punti che ci servivano come il pane. Così siamo arrivati nel migliore dei modi alla sosta e abbiamo riscattato il ko contro la Juventus» Hellas1903.it



LE ALTRE DI A +   -   =

Importanti punti salvezza per il SASSUOLO che sorpende l'UDINESE sul proprio campo battendola per 2 a 1 e per la SPAL che blocca la JUVE a Ferrara: I bianconeri non vanno oltre lo 0 a 0.
INTER senza pietà al Marassi: 5 a 0 ai blucerchiati di mister GIAMPAOLO (4 i centri di ICARDI).
2 a 0 della ROMA a Crotone, vittorie esterne anche per FIORENTINA e CAGLIARI con l'identico 2 a 1 rispettivamente su TORINO e BENEVENTO.
3 a 2 del MILAN in rimonta sul CHIEVO.
Stasera alle 20.45 NAPOLI-GENOA e LAZIO BOLOGNA



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =


Posta un commento

0 Commenti