#HellasWeeklyNews 4 a 1 allo JUVE STABIA e l'HELLAS supera il secondo turno eliminatorio di Coppa Italia, ora il CATANIA - I retroscena sul coplaccio DAWIDOWICZ - Presentazione HELLAS 2018-19 con entusiasmo al Binti: Pace fatta? Non direi... - Allenatori giovanili HELLAS: Confermati PORTA, PELLEGRINI e CORRENT


#HellasWeeklyNews +   -   =

4 a 1 allo JUVE STABIA e l'HELLAS supera il secondo turno eliminatorio di Coppa Italia grazie alle reti di MATOS, CARACCIOLO, PAZZINI e DI CARMINE; al prossimo turno il CATANIA...

Colpaccio DAWIDOWICZ, i retroscena e... Il gioco delle tre carte: Interessante analisi su TuttoMercatoWeb.com.

Squadra presentata al Binti, i tifosi espongono un bel FORZA VERONA in Curva Sud e SETTI proclama 'Poche parole, servono i fatti': Pace fatta dunque tra proprietà e piazza dopo la deludentissima stagione appena trascorsa e culminata con una giusta retrocessione? Non direi... Ma la squadra che il presidente e il diesse D'AMICO stanno allestendo non è affatto male e un campionato di vertice, seppur in cadetteria, potrebbe aggiustare tante cose.

Test match col VIGASIO, 2 a 0 gialloblù con le reti di DI CARMINE e CAPPELLUZZO.

Allenatori alle giovanili dell'HELLAS: PORTA confermato alla guida della Primavera, PELLEGRINI all'Under 16 e CORRENT all'Under 17...

Campagna abbonamenti HELLAS 2018-19: In 6.151 hanno rinnovato, ora via alla vendita libera...

AGBUGUI vince con la B Italia la Supercupni 2018 nella categoria Under 17...

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Il tecnico scaligero commenta il 4 a 1 allo JUVE STABIA all'esordio ufficiale in stagione «Panchina sotto la Curva Sud? Vogliamo avvicinarci ai nostri tifosi. Sono dei piccoli segnali che vogliamo dare. Un passo in avanti. I gol degli attaccanti? Sono stato contento della prova dei ragazzi. Una delle nostre caratteristiche deve essere la generosità, dobbiamo crescere ancora e sappiamo che c’è ancora tantissimo da lavorare. Henderson? Non parlo di singoli. Liam ha qualità anche se è ancora molto giovane e spero che possa diventare un giocatore importante per questo club. 4-2-3-1? Abbiamo tanta qualità e l’atteggiamento della squadra è stato ottimo. Laribi? Un altro giocatore di infiacchì valore. Dobbiamo ragionare sempre da squadra e scendere sempre in campo per dare il meglio. Il modulo non è fondamentale. Abbiamo ampi margini di miglioramento e solo lavorando quotidianamente possiamo raggiungere traguardi importanti» HellasLive.it

Mister GROSSO sul prossimo esordio ufficiale in Coppa Italia «Stiamo lavorando per essere pronti ai momenti difficili che troveremo lungo la strada, dovremo essere bravi a saperci consolidare, perché sarà nelle fasi più dure che sapremo di aver creato un buon gruppo. Mercato? Volevamo rinnovare una squadra che veniva da un'annata negativa, abbiamo cercato calciatori nuovi e freschi che possano portare entusiasmo. Dovremo essere bravi a saper integrare tanti nuovi ragazzi, non basta avere buoni elementi, bisogna saperli amalgamare. In tutti i nuovi vedo grandi qualità morali oltre che tecniche, fattore molto importante. Andremo ad affrontare un campionato insidioso, con tante squadre che vorranno fare bene. Dovremo lavorare al massimo quotidianamente, alla base di tutto deve esserci l'intenzione di essere protagonisti. Juve Stabia? Alla base di ogni esordio c'è tantissima emozione, vogliamo iniziare bene. E' il primo vero ostacolo, e la nostra intenzione è quella di superarlo, dando tutto quello che abbiamo. L'allenamento al Bentegodi? Nelle nostre intenzioni c'è anche quella di fare degli allenamenti all'Antistadio, per essere vicino alla gente, sarà determinante creare questa sinergia per fare grandi risultati» HellasVerona.it

ALMICI commenta il test-match contro il VIGASIO «Quello di oggi è stato un buon allenamento, ci stiamo preparando molto bene per la gara di Coppa Italia, lavorando anche con carichi di lavoro importanti. Finalmente domenica si comincia, abbiamo molta voglia di giocare per la prima volta nel nostro stadio, davanti ai nostri tifosi, consapevoli di voler iniziare bene. Allenamento a porte aperte? Ottima occasione per avere un contatto con i tifosi, accorsi numerosi anche oggi, sono convinto che ci daranno una grande mano quest'anno» HellasVerona.it

Karim LARIBI si presenta «E' da tempo che sono accostato al Verona, finalmente sono qui e l'Hellas è stata la mia prima scelta e ne sono entusiasta. Non vedo l'ora di iniziare, scalpito letteralmente dalla voglia di scendere in campo, cerco sempre di lavorare al 100%. Il gruppo è in gran parte nuovo, bisogna compattarsi subito e lavorare per cercare di partire forte, ne abbiamo bisogno. Siamo molto uniti, e questo è un ottimo punto di partenza. La stagione sarà davvero lunga, non ci verrà regalato nulla, proviamo a vincere ogni gara senza dare niente per scontato. Il mio ruolo? Mi piace fare il trequartista, ma mi adatto a tutti i ruoli del centrocampo e non solo. Mister Grosso più che nel modulo crede nell'atteggiamento e nella compattezza dei reparti» HellasVerona.it



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: PETKOVIĆ alla DINAMO ZAGABRIA. CERCI, ci prova il FROSINONE. CASSANO: 'Posso ancora fare la differenza, VERONA? con FUSCO e PECCHIA fui chiaro...'. Ufficiale ALBERTAZZI al LIVORNO. L'ex gialloblù ABBRUSCATO nuovo vice allenatore dell'Under 17 azzurra. L'argentino DA DALT (che arrivò in gialloblù insieme al connazionale Juani GOMEZ nel 2008) è stato ingaggiato dal CAMPOBASSO dopo il gran campionato con la VIBONESE. Il 34enne HALLFREDSSON riparte dal FROSINONE, Non basta la doppietta di KEAN all'Under 19 costretta a cedere ai pari età del PORTOGALLO nei supplementari... Luisito CAMPISI promette bene nella nuova veste da allenatore.

CALCIO CAOS ITALIA: Terzo rinvio per la presentazione del torneo cadetto da parte del presidente di Lega BALATA! Intanto il CROTONE chiede il rinvio di due gare in Serie A e di una di B...

SERIE B: CATANIA e NOVARA ufficialmente ripescate al posto di BARI e CESENA



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Hellas, poker servito alla prima: debutto con gol di Di Carmine, segna pure Pazzini!
domenica 5 agosto 2018 - Ore 22:34 - Autore: Staff Trivenetogoal

VERONA – Hellas a forza quattro al Bentegodi contro la Juve Stabia. Inizio di stagione da urlo per Fabio Grosso, che si presenta alla prima ufficiale con un poker servito. Primo tempo scoppiettante terminato sul 2-0 grazie alle reti di Matos e Caracciolo, bravi a mettere in rete da distanza ravvicinata. La Juve Stabia comincia bene il secondo tempo, segnando subito con Canotto, autore di un gran destro dal limite a giro al 3′. Partita riaperta? Nossignori, perché di fronte a 6mila spettatori, l’Hellas si rimbocca subito le mani e va a segno altre due volte con le due punte di diamante : prima Pazzini e poi il subentrato Di Carmine, al primo gol col Verona. Davvero niente male come esordio per l’ex Perugia.

HELLAS VERONA-JUVE STABIA 4-1

Marcatori: 8′ pt Matos, 32′ pt Caracciolo, 3′ st Canotto, 14′ st Pazzini, 28′ st Di Carmine.

HELLAS VERONA: Silvestri, Caracciolo, Henderson, Matos, Gustafson, Lee (dal 37′ st Marrone), Pazzini (dal 19′ st Di Carmine), Crescenzi, Laribi (dal 31′ st Zaccagni), Souprayen, Almici. A disposizione: Tozzo, Eguelfi, Saveljevs, Balkovec, Felippe, Calvano, Kumbulla, Boldor, Tupta.
All.: Grosso.

JUVE STABIA: Bacci, Schiavi, Allievi, Calò, Marzorati, Bachini, Canotto (dal 20′ st Dentice), Viola, Paponi (dal 35′ st El Ouazni), Mastalli, Melara.
A disposizione: Branduani, Pezzella, Gaye, Vicente, Matute, Carlini, Stallone, Elia, Sandomenico. All.: Caserta.

Arbitro: Rapuano di Rimini.

NOTE. Ammonito: Matos. Spettatori: 5.894.

FONTE: TrivenetoGol.it


04 AGO 2018
PER FAVORE BASTA CON L’EQUIVOCO PAZZINI
C’è Di Carmine e c’è Pazzini. Il campionato è quello di B dove il Verona dovrebbe dominare in lungo e in largo. E allora dov’è il problema? Pazzini e Di Carmine in serie B devono giocare assieme. Invece ascolto le prime dichiarazioni di Fabio Grosso e sento troppa prudenza e troppa diplomazia. Pazzini e Di Carmine? Lavoriamo per migliorare (ma va?), sono motivatissimi (ma dai?) e via andare così, girandoci attorno con la fiera delle banalità.

Ma porca miseria, mi chiedo: ma è così difficile dire che con i due il Verona ha un attacco spaziale e che solo un masochista non li metterebbe assieme in quella schifezza mediocre che è la serie B?

Poi però leggi le Pravde aziendali e un po’ capisci di più, perché tra le righe te lo scrivono: il problema è l’ingaggio di Pazzini. Troppo alto, troppo elevato…Ed infatti ecco che gli esperti di mercato, opportunamente imbeccati dalla società, fanno sapere che Pazzini è stato proposto al Frosinone in cambio di altri due.

Ora si spiega tutto. Pazzini resterà sul mercato fino all’ultimo secondo perchè l’ordine di Setti è quello di abbassare drasticamente il monte ingaggi. E se resterà preparatevi già al solito equivoco. Dove forse la tattica è la cosa che conta meno…
Gianluca Vighini

FONTE: Blog.Telenuovo.it


Dawidowicz, i retroscena dell’affare e la rabbia del Palermo
By Redazione - 5 agosto 2018

Il Palermo aveva in mano Dawidowicz. Ne deteneva il diritto di riscatto e poteva esercitarlo entro fine maggio. Non lo ha fatto, semplicemente per poter abbassare il prezzo di un giocatore classe 1995 che, seppur non avendo mai debuttato con il Benfica, è da considerarsi uno dei migliori prospetti europei under 23. Il ct della Polonia lo aveva anche preconvocato per il Mondiale, ma poi non è stato inserito nella lista definitiva dei 23.

Tornando al mercato, il Palermo in seconda battuta ha provato a riprendere il buon Dawidowicz e dal punto di vista economico aveva convinto il Benfica. Poi è arrivato il Verona, ha pareggiato l’offerta dei siciliani e ha lavorato sul giocatore e sul suo agente Daniel Weber. Agente che, nel frattempo, discuteva i termini di contratto anche con il Palermo.

Quando tutto sembrava fatto con Rino Foschi, ecco la mail arrivata a D’Amico subito dopo la presentazione della squadra al Bentegodi: Dawidowicz ha scelto Verona e il suo progetto. Bye bye Palermo.

L’allenatore rosanero Tedino si è infastidito parecchio a proposito: “Dawidowicz? Non l’ho sentito. Chi vuole venire a Palermo deve farlo con volontà e entusiasmo. Se ha scelto il Verona ha trovato delle soluzioni diverse: ha messo il Verona avanti il Palermo. Lui mi interessava parecchio perché può fare più ruoli. È un giocatore che abbiamo scoperto noi. Dispiace perché volevamo costruire con lui qualcosa di duraturo. Di giocatori ce ne sono tantissimi, sono sicuro che lo staff del direttore ne troverà altri. Magari più bravi”.

Dawidowicz può fare il difensore centrale, il mediano davanti alla difesa, l’interno di metà campo. E lo farà con la maglia gialloblù fino al 2022.

Per buona pace del Palermo.
Damiano Conati

Verona al Bentegodi: il saluto ai tifosi
By Redazione - 4 agosto 2018

Si è svolto ieri l’allenamento a porte aperte allo stadio ‘Bentegodi’ dell’Hellas Verona. Prima della seduta la squadra, lo staff tecnico e quello sanitario hanno salutato i tifosi, arrivati a centinaia sugli spalti della Curva Sud, prima di dedicarsi al lavoro in vista del debutto in Coppa Italia.

I gialloblù si sono poi dedicati all’allenamento, che è stato il primo per i nuovi arrivati Balkovec, Henderson, Ragusa e Tozzo, accompagnati dai cori dei tifosi.

Il Verona perde Lee per un mese: andrà ai Giochi Asiatici
By Redazione - 3 agosto 2018

Dopo il Mondiale in Russia, Lee Seung-Woo partirà nuovamente con la sua nazionale e perderà le prime gare di campionato a causa dei Giochi Asiatici 2018 in Indonesia.

La competizione è riservata alle selezioni Under 23 e si terrà dal 18 agosto al 2 settembre.

Il Verona poteva opporsi alla convocazione, visto che non si tratta di un torneo ufficialmente riconosciuto dalla Fifa, ma non l’ha fatto e lascerà partire il proprio talento classe 1998.

Comunque sia, l’Hellas guarda con un certo interesse tale competizione, perchè potrebbe mettere ulteriormente in luce Lee ma anche perchè, in caso di vittoria della sua nazionale, il Governo della Sud Corea esonererebbe tutti i giocatori dai 21 mesi previsti di servizio militare obbligatotio entro il 28esimo anno di età, per meriti sportivi. Sarebbe una bella fortuna per l’Hellas.

Lee lascerà Verona già la settimana prossima e perderà tutte le prime partite ufficiali. Assenza grave, considerando anche quella forzata di Cissè nello stesso ruolo.

Ma non sarà l’unico viaggio di Lee per questa stagione. In gennaio c’è la Coppa d’Asia 2019, ma per fortuna c’è tutto il tempo per pensarci.
Damiano Conati

2-0 al Vigasio: buon test, ma Danzi dov’è finito?
By Redazione - 3 agosto 2018

Senza Henderson e Balkovec che firmeranno domani e senza gli infortunati Bianchetti e Cissè, l’unico assente dell’amichevole di Vigasio era Danzi. Dov’è finito il giovane centrocampista? Danzi era assente anche nell’amichevole in terra tedesca e non è stato mai dichiarato ufficialmente infortunato o indisponibile dalla società. Dovesse finire sul mercato, Pavanel a Trieste lo accoglierebbe a braccia aperte.

Nel frattempo l’amichevole con il Vigasio (2-0 con gol di Di Carmine e Cappelluzzo), ha mostrato un Verona camaleontico, senza un modulo fisso, ma con tante possibilità. Mancano ancora vari tasselli, ma la squadra in buona parte è pronta per l’esordio in Coppa Italia.
D.C.

Mancano 15 giorni alla chiusura del calciomercato
By Redazione - 2 agosto 2018

In Italia, si sa, è cambiata la data di chiusura per le trattative: il mercato chiude il 17 agosto alle ore 20. Cambiano data e orario, ma ovviamente rimane la magia delle ultime ore. D’Amico sta cercando di costruire la rosa prima del gong, ma mancano ancora dei tasselli in entrata, delle mosse in uscita e spesso all’ultimo minuto possono nascere trattative mai nemmeno pensate.

Ricordiamo comunque che il mercato degli svincolati continua anche dopo il 17 agosto e quest’anno con i fallimenti di Bari, Cesena e quello sempre più vicino dell’Avellino non saranno pochi i giocatori di un certo livello senza squadra.

Infine saranno aperti i mercati all’estero. In Inghilterra chiuderà il 9 agosto alle 18. Per quanto riguarda Bundesliga (ore 18), Ligue 1 e Liga (24), la fine del calciomercato estivo è rimasta al 31 agosto. L’1 settembre toccherà in Turchia, il 2 in Olanda, il 6 in Russia.

D’Amico ha quindi tutto il tempo per consegnare a Grosso la miglior squadra possibile.
Damiano Conati

FONTE: HellasNews.it


Hellas Verona, di Matos il primo gol ufficiale della stagione 2018/19
agosto 6, 2018

Davanti a quasi 6mila spettatori, l’Hellas Verona si è imposto nettamente contro la Juve Stabia per 4-1, secondo turno della Coppa Italia. La prima rete ufficiale della stagione 2018/19 porta la firma di Ryder Matos all’8’ del primo tempo. Uno dei pochi superstiti dall’imbarazzante stagione scorsa, un giocatore che in Serie B potrà sicuramente dimostrare il suo valore

Henderson, il Braveheart dai piedi brasiliani
agosto 6, 2018

Era da tempo che allo stadio Bentegodi non si ammirava un giocatore del genere. I tifosi dell’Hellas Verona l’hanno notato subito in mezzo al campo e sono già stati conquistati a suon di giocate, agonismo ed assist al bacio. Classe 1996, Liam Henderson ha già attirato tutte le attenzioni su di lui. “Ma chi è il 4? Che forte!” il commento dei più al termine della sfida di Coppa contro la Juve Stabia. E non è certo colpa del torrido caldo patito dai circa 6000 spettatori presenti (69 tifosi ospiti, ndr) ieri sera. Lo scozzese Henderson ha subito confermato quanto vi avevamo già raccontato in merito alle sue qualità e la cosa più bella è che siamo solo al 6 agosto ed il ragazzo solo da pochi giorni si è inserito nel nuovo gruppo. Ma è già un leader. L’ordine di Fabio Grosso è chiaro: da lui devono passare tutti i palloni e le trame di gioco. Una garanzia nonostante la giovane età per il Braveheart dai piedi brasiliani. Henderson-Hellas Verona non può che essere un binomio vincente!

Grosso: “Atteggiamento ottimo della squadra. Henderson può diventare importante per l’Hellas Verona”
agosto 5, 2018

“Panchina sotto la Curva Sud? Vogliamo avvicinarci ai nostri tifosi. Sono dei piccoli segnali che vogliamo dare. Un passo in avanti. I gol degli attaccanti? Sono stato contento della prova dei ragazzi. Una delle nostre caratteristiche deve essere la generosità, dobbiamo crescere ancora e sappiamo che c’è ancora tantissimo da lavorare – ha dichiarato Grosso – Henderson? Non parlo di singoli. Liam ha qualità anche se è ancora molto giovane e spero che possa diventare un giocatore importante per questo club. 4-2-3-1? Abbiamo tanta qualità e l’atteggiamento della squadra è stato ottimo. Laribi? Un altro giocatore di infiacchì valore. Dobbiamo ragionare sempre da squadra e scendere sempre in campo per dare il meglio. Il modulo non è fondamentale. Abbiamo ampi margini di miglioramento e solo lavorando quotidianamente possiamo raggiungere traguardi importanti”.

Pagelle
agosto 5, 2018

Silvestri 6, Almici 6.5, Souprayen 6, Caracciolo 6.5, Crescenzi 6; Gustafson 6, Henderson 8; Matos 6.5, Laribi 6.5 (Zaccagni sv), Lee 6 (Marrone sv); Pazzini 7 (Di Carmine 7). All: Grosso 7

Finale, Hellas Verona-Juve Stabia 4-1
agosto 5, 2018

Henderson incanta, Pazzini prima e Di Carmine poi trascinano la squadra ad un netto successo contro la Juve Stabia. Bene anche Matos e Laribi, difesa gialloblù che non è mai stata invece seriamente impegna. Una squadra in buona parte nuova che ha già mostrato di essere nettamente superiore a quella della passata, sciagurata, stagione. Esordio migliore non poteva desiderarlo il presidente Maurizio Setti. Primo impegno ufficiale per l’Hellas Verona di Fabio Grosso (da quest’anno panchina gialloblù sotto la Curva Sud, ndr). Al Bentegodi di scena il II turno della TIM Cup, contro la Juve Stabia (69 tifosi ospiti presenti, ndr), gialloblù che si presentano col 4-2-3-1 con Silvestri, Almici, Caracciolo, Souprayen, Crescenzi; Gustafson, Henderson; Lee, Laribi, Matos; Pazzini. Al 3’ Laribi serve Lee ma l’attaccante sudcoreano non riesce a tenere il pallone in campo. Risultato che si sblocca all’8’ grazie alla rete di Matos da comoda posizione su assist da destra di Crescenzi, ex Udinese che anticipa Pazzini e realizza così la prima rete ufficiale dei gialloblù. Al 22’ bella iniziativa di Almici ma non trova nessun compagno pronto in area campana. Al 24’ sinistro alto di Pazzini e subito dopo l’arbitro chiama time out per permettere alle due squadre di rifocillarsi vista la calda serata. Al 32’ non ci arriva Mastalli su invito da sinistra, pallone che si perde sul fondo, Hellas Verona che subito dopo trova il raddoppio col colpo di testa vincente di Caracciolo che sfrutta al meglio la punizione di Lee. Paponi al 41’ calcia centrale, pallone che è preda facile per Silvestri e subito dopo Canotto calcia sull’esterno della rete, ultima azione della prima frazione di gioco al 45’ col calcio a giro a lato di Laribi. L’Hellas Verona conferma l’undici iniziale e parte forte col fraseggio Matos-Pazzini, capitano gialloblù che si gira di sinistro ma non riesce a superare Bacci. Sul ribaltamento di fronte, la Juve Stabia accorcia le distanze con la conclusione a giro dal limite di Canotto. Al 10’ ci prova dalla distanza Almici, conclusione che impegna Bacci. Hellas Verona che cala il tris grazie alla gran giocata di Henderson al limite dell’area, scozzese che trova lo spazio giusto per servire con uno scavino di esterno Pazzini, capitano gialloblù che sigla il 3-1 sotto la Curva Sud al 59’. Primo cambio per i gialloblù, Di Carmine al posto di Pazzini al 19’. Matos al 22’ di testa manda il pallone fuori di poco, arbitro che chiama time out subito dopo. Almici al 24’ calcia a lato alla destra di Bacci, Hellas Verona che cala il poker al 28’ con protagonista ancora una volta Henderson che serve un pallone d’oro a Di Carmine, attaccante che non sbaglia e festeggia così sotto la Curva Sud la prima rete ufficiale in gialloblù. Secondo cambio per i gialloblù, Zaccagni al posto di Laribi al 31’, Hellas Verona che controlla senza affanno il match, prima di effettuare il terzo ed ultimo con Lee che lascia spazio a Marrone, scaligeri che chiudono con la difesa a tre. Al 40’ ammonito Matos per simulazione in area ospite, gialloblù che al triplice fischio finale dopo 4’ di recupero festeggiano il passaggio del turno di TIM Cup, prossima sfida in programma il 12 agosto contro la vincente di Foggia-Catania

La rivoluzione dell’Hellas Verona
agosto 5, 2018

La formazione della stagione scorsa dell’Hellas Verona di Pecchia e quella ipotetica di quest’anno di Grosso. Solo Caracciolo e Matos risultano confermati dopo la sciagurata annata passata. Info grafica La Gazzetta dello Sport

Inizia l’avventura di Nicola Corrent con l’Under 17 dell’Hellas Verona
agosto 2, 2018

L’ex centrocampista e vice allenatore dell’Hellas Verona, come anticipato da Hellas Live, è il nuovo allenatore dell’Under 17. Ieri il primo allenamento, questa mattina i gialloblù di Nicola Corrent nuovamente in campo all’antistadio

FONTE: HellasLive.it


NEWS
05 agosto 2018 - 23:05
Pagelle Verona: Henderson, che spettacolo. Pazzo-Di Carmine vanno
Sontuose giocate del centrocampista scozzese. Laribi, tecnica fina. In avanti staffetta da gol

di Matteo Fontana, @teofontana
Foto Grigolini-Fotoexpress

SILVESTRI 6
Poco da fare, è attento in uscita. Canotto lo batte con un tiro di precisione.

ALMICI 6,5
Rulla la fascia destra con forza fisica e assicura una spinta continua.

CARACCIOLO 6,5
Molto accorto in copertura, segna da opportunista il gol del 2-0.

SOUPRAYEN 6
Attento nella gestione della palla, spesso è il primo a impostare.

CRESCENZI 6
Un primo tempo a fare da propulsore. Nella ripresa gestisce.

GUSTAFSON 6,5
Presenza muscolare, ma combinata con qualità di tocco certe.

HENDERSON 7,5
Giù il cappello: con delle giocate spettacolari manda in porta Pazzini e Di Carmine. Gran talento.

MATOS 6,5
Bene in preparazione, conferma di essere in forma. Apre le marcature.

LARIBI 6,5
Tecnica fina, di quelle che strappano sempre l’applauso. Dinamico, alza il ritmo della manovra.

LEE 6
Parte con un pizzico di “leggerezza”. Capisce che deve accelerare e lo fa.

PAZZINI 6,5
Una rete gliela toglie Bacci, l’altra la fa, imbeccato da un meraviglioso Henderson. Il Pazzo c’è.

DI CARMINE 6,5
Entra e segna: goleador nato.

ZACCAGNI ng

MARRONE ng

GROSSO 6,5
Il Verona che vuole è a trazione anteriore. Valorizza le molte qualità che ha a disposizione.

NEWS
05 agosto 2018 - 22:26
In seimila applaudono il Verona al Bentegodi, 4-1 alla Juve Stabia
Henderson il migliore, in gol Matos, Caracciolo, Pazzini e Di Carmine

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

Il Verona supera agevolmente la Juve Stabia nel secondo turno di Tim Cup. Buona la prima gara ufficiale dei gialloblù di Grosso, che dominano un avversario di certo inferiore (che riapre la gara solo per pochi minuti) facendolo però con continuità e sempre cercando la via del gol. Finisce , in rete ci vanno Matos, Caracciolo, Pazzini e Di Carmine.


Serata caldissima al Bentegodi. Alle 20, mezzora prima della gara, si registrano 33 gradi. Ciononostante sono molti i tifosi in coda alla biglietteria. La voglia di Hellas batte la canicola agostana . Curva e gradinate Est sono quasi piene, alla fine il dato dice 5.894 paganti.

Presenti un centinaio di tifosi ospiti.

4-3-3 per Fabio Grosso che schiera il suo primo Verona in gara ufficiale con Silvestri – Almici Caracciolo, Souprayen, Crescenzi – Gustafson, Henderson, Laribi – Matos, Pazzini e Lee.
A disposizione ci sono Tozzo, Eguelfi, Di Carmine, Saveljevs, Balkovec, Felippe, Zaccagni, Calvano, Kumbulla, Boldor, Tupta e Marrone.

Questi gli 11 della Juve Stabia scherati dall’allenatore Caserta: Bacci, Schiavi, Allievi, Calò, Marzorati, Bachini, Canotto, Viola, Paponi, Mastalli, Melara.
Debutta dunque lo scozzese Liam Henderson, che sarà il migliore in campo. Altra novità, meno importante per quanto avviene sul terreno di gioco, ma che sovverte una tradizione di lunghissima data. La panchina del Verona cambia posto. Da quest’anno sarà quella vicina alla curva Sud. L’Hellas gioca con la terza maglia, nera.

PRIMO TEMPO, VERONA IN SCIOLTEZZA, JUVE STABIA DOMINATA
Henderson detta subito i tempi del centrocampo. Le chiavi del centrocampo sono sue. L’Hellas mantiene il possesso palla e cerca la porta avversaria. Lee scivola dopo pochi minuti sulla linea di fondo.

1 a 0 VERONA, A SEGNO MATOS
Al minuto 8 il Verona va in vantaggio. Un cross dalla destra di Laribi trova Crescenzi dalla parte opposta. Il suggerimento dell’esterno, dal fondo, è preciso e Matos si inserisce alla perfezione toccando in gol. Tutto facile, la curva applaude. L’Hellas si muove con un 4-2-4. Henderson e Gustafson al centro, Pazzini e Laribi in avanti, sulle corsie Matos e Lee. Dopo una timida reazione della Juve Stabia, i gialloblù di casa riprendono il pallino del gioco.

Al 24’ Pazzini si gira in area e calcia alto. Il ritmo non è elevato. Il caldo afoso e la condizione atletica in via di perfezionamento non giovano. Già, però si intravedono i piedi buoni di Henderson, la grinta di Crescenzi, l’ordine di Gustafson. Grosso chiama i suoi a un pressing alto. Un buono scambio corale in area porta a servire Henderson fuori, la botta dai 22 metri è alta al 30’. I gialli si chiudono. Ci nprovano al 32’ con un tiro cross dalla sinistra. Il tuffo di Silvestri è inutile, la palla è fuori.

CARACCIOLO, 2-0 HELLAS
E’ il 33’ quando Laribi batte una punizione dalla trequarti di sinistra. La palla è pennellata, la difesa dei campani si perde Caracciolo che da due passi insacca di testa. 2-0 che non fa una piega.

Qualche sosta in campo è buona per bere, volano bottigliette dalle panchine. Grosso strilla indicazioni a Henderson e Gustafson, chiamandoli vicino a sé. Da un disimpegno dello svedese errato nasce il primo tiro in porta dei campani, che Silvestri raccoglie senza problemi. Poco dopo un’altra conclusione della Juve Stabia va fuori. Gustafson recupera e riparte. Gran fisico, il centrocampista.

SECONDO TEMPO, LA JUVE STABIA ACCORCIA, POI PAZZINI E DI CARMINE CHIUDONO IL DISCORSO
Una leggera brezza offre un minimo di sollievo in avvio di ripresa. Pazzini si gira ma da pochi passi non sfrutta l’occasione al meglio, Bacci para.

2-1, SEGNA CANOTTO
La Juve Stabia accorcia al 4’. Canotto si aggiusta la palla e calcia quasi dal limite con un destro a giro che si infila nell’angolino lontano. Silvestri non può nulla, la gara si riapre.

Matos fugge in contropiede, viene fermato in corner al 9’. Almici spara da 25 metri, Bacci molla la palla, Pazzini non ci arriva per un soffio al 10’.

PAZZINI, 3 A 1 VERONA
L’Hellas ristabilisce le distanze al 14’. Meraviglioso l’assist filtrante di Henderson che imbecca il Pazzo che, stavolta, non sbaglia e trafigge Bacci in uscita con un tocco felino. Poco dopo a Lee murano un tiro verso la porta.

Il primo cambio è degli ospiti: Carlini per Schiavi al 16’. Il Pazzo scivola, per poco non fa doppietta al 17’.

Giampaolo Pazzini esce, applaudito, al 18’. Entra Di Carmine. Dentici per Canotto il secondo cambio degli ospiti.

Matos di testa sfiora l’incrocio al 23’. Poi un “water break” è ordinato dall’arbitro Rapuano. Lee ed Henderson scambiano veloce, Almici calcia, Bacci mette in corner al 25’.

DI CARMINE SI PRESENTA E TIMBRA, 4-1
Ancora superlativo Henderson che, al 28’ piazza un altro filtrante per Di Carmine che si invola e trafigge Bacci. Tutto molto bello.

Esce Laribi, applausi anche per lui, entra Zaccagni al 32’. L’Hellas ha voglia di segnare ancora, Grosso è in piedi a dare istruzioni. Di Carmine si fa parare da Bacci in uscita una conclusione in area al 36’.

Esce Lee, autore di una buona prova, entra Marrone che va dietro. Grosso schiera il 3-4-3. Un ennesimo assist al bacio di Henderson mette Matos verso la porta. Nel dribbling il brasiliano sembra venir toccato dal portiere, ma l’arbitro ammonisce il gialloblù dell’Hellas, tra il disappunto della Curva.

Senza pietà per gli assetati, Rapuano ordina 4’ di recupero.

Plausi finali meritati dal Verona e passaggio del turno in Coppa Italia centrato, Foggia o Catania il prossimo avversario. I seimila accaldati tornano a casa dopo aver visto il loro Hellas giocare bene e vincere.

FONTE: Hellas1903.it


HELLAS VINCE 4-1
Buona la prima ma è solo l'inizio...
06/08/2018 12:42
Quasi 6mila persone per il debutto "bollente" d'agosto dell'Hellas vincente 4-1 con la Juve Stabia in Coppa Italia. Il caldo non ha fermato i tifosi che nonostante la vergognosa passata stagione (e il periodo di vacanze) non sono voluti mancare al primo appuntamento ufficiale dei gialloblù.

Il Verona di Grosso (4-3-3 che poteva essere anche 4-2-3-1 con Laribi alto), contro il modesto Juve Stabia, ha condotto il match chiudendo la pratica campana senza troppi problemi. Nel primo tempo hanno segnato Caracciolo e Matos, mentre nella ripresa hanno chiuso i conti Pazzini e Di Carmine, che si sono alternati e non hanno giocato insieme (inutile il gol di Canotto per le vespe).

Le sensazioni migliori arrivano dal centrocampo: Laribi, Gustafson e soprattutto lo scozzese Henderson hanno giocato una partita solida ed ordinata, conducendo il gioco con personalità e velocità di giocata (tanti i tocchi di prima e le triangolazioni). La difesa (con Souprayen centrale), non particolarmente impegnata, ha fatto il suo compitino con i terzini (Crescenzi a sinistra e Almici a destra) meglio in fase di spinta che in copertura.

Matos e Lee hanno mostrato vivacità ma sono apparsi poco incisivi ed evanescenti in alcuni tratti, cercando troppo spesso il dribbling di troppo (anche se il brasiliano ha fatto gol, lasciato solo davanti a Bacci). Negli ultimi minuti spazio per gli esperimenti per Grosso che ha inserito Marrone per Lee provando il 3-5-2 con l'ex Juventus vertice basso.

Buone impressioni per la prima dell'Hellas ma siamo solo all'inizio: non ci sarà più la Juve Stabia da affrontare. In campionato Palermo, Benevento, Crotone e le altre non lasceranno molto spazio agli attaccanti gialloblù come ha fatto la difesa campana vestita di gialloblù...
L.VAL.

COPPA ITALIA
Verona contro Catania: ma dove si gioca?
06/08/2018 09:44
Dopo la vittoria contro la Juve Stabia il Verona affronterà il Catania di Sottil per il terzo turno di Coppa Italia (appena ripescato in B, in attesa dell'ok della Lega e della Figc).

La partita si giocherà il 12 agosto ma non è ancora ufficiale dove si disputerà il match. Vista la concomitanza con la partita del Chievo (contro il Pescara), l'Hellas potrebbe giocare in Sicilia (la società di Campedelli ha la priorità per giocare in casa perchè disputa la Serie A).

Ma la partita del Verona potrebbe anche essere anticipata al sabato sempre al Bentegodi. Si attende l'ufficialità: giocare in Sicilia o in casa non è sicuramente la stessa cosa.

COPPA ITALIA, FINISCE 4-1
Poker alla Juve Stabia,
Hellas passa il turno

05/08/2018 20:29
Buona la prima per il Verona di Fabio Grosso. L’Hellas batte 4-1 la Juve Stabia e passa il turno di Coppa Italia (affronterà il Catania nel Prossimo match). Il Verona ha vinto senza difficoltà con i gol di Matos e Caracciolo nel primo tempo e Pazzini e Di Carmine nella ripresa. La Juve Stabia ha mostrato limiti evidenti in difesa (a segno con Canotto per il momentaneo 2-1). In attesa del campionato Grosso può ritenersi soddisfatto per questo test positivo (anche se con una squadra di Serie C).

Finisce qui: 4-1 per il Verona. Juve Stabia eliminato.
Quattro minuti di recupero

45’ Silvestri salva su un attaccante campano lanciato a rete. Si rimane 4-1.

44’ Il Verona chiude in attacco: Crescenzi ci prova di testa. Palla sfiora il palo.

38’ Entra Marrone per Lee: negli ultimi minuti Grosso prova il 3-5-2 con l’ex Juve in difesa.

36’ Ci prova ancora Di Carmine: Bacci respinge.

31’ Entra Zaccagni per Laribi.

28’ Gol del Verona. La difesa della Juve Stabia fa acqua da tutte le parti: ancora un filtrante con un attaccante scaligero che si ritrova solo davanti a Bacci. Questa volta è Di Carmine: l’ex Perugia non sbaglia. 4-1.

25’ Ci prova Almici da fuori: Bacci si rifugia in angolo.

23’ Ancora una punizione insidiosa di Laribi: arriva prima di tutti Matos che non centra la porta di un soffio. Si rimane 3-1.

19’ Esce Pazzini (applauditissimo dal pubblico), entra Di Carmine.

16’ Ci prova Lee da fuori area: tiro respinto. La Juve Stabia ha accusato il colpo. Il Verona cerca il quarto gol.

14’ Gol del Verona. Pazzini viene servito con un filtrante. Il capitano del Verona, solo davanti a Bacci, non sbaglia. 3-1 Hellas.

10’ Ci prova Laribi da fuori con una conclusione rasoterra: Bacci respinge malissimo ma almeno evita la rete. La difesa campana spazza via la palla.

5’ Segna la Juve Stabia. Canotto fulmina Silvestri con un tiro dal limite dell’area. 2-1. Lasciato troppo solo l’attaccante campano.

3’ Ci prova Pazzini: Bacci respinge.

Parte la ripresa. Nessun cambio.

Dopo 45 minuti è 2-0 per l’Hellas in questa partita di Coppa Italia. Gol segnati dai giocatori reduci dalla passata stagione (Matos e Caracciolo). Il Verona attacca e fa la partita. La difesa della Juve Stabia al momento lascia a desiderare.

Finisce il primo tempo

Due minuti di recupero

44’ Lee entra in area ma con un dribbling di troppo si incarta e serve all’indietro Laribi che tira: palla alta.

40’ Reazione d’orgoglio della Juve Stabia. Tiro potente di Paponi ma centrale: Silvestri blocca senza difficoltà.

33’ Gol Verona. Calcio di punizione battuto da Laribi: Caracciolo anticipa tutti di testa per il 2-0 scaligero.

32’ Juve Stabia pericolosa: un cross di Viola supera Souprayen ma Paponi non ci arriva. Sospiro di sollievo per Silvestri.

30’ Il Verona continua a fare la partita: prima ci prova Pazzini (Bacci respinge) poi Almici calcia alto.

24’ Gustafson serve in mezzo Pazzini che stoppa bene la palla e calcia violentemente in porta: palla fuori di un soffio.

21’ Il Verona ora cerca il raddoppio: Almici serve in mezzo un pallone d’oro per Pazzini ma il capitano gialloblù non arriva al pallone.

19’ Ci prova la Juve Stabia: un cross dal fondo di Marzorati (dalla fascia destra) viene neutralizzato da Silvestri.

15’ Partita giocata a ritmi bassi. Il Verona è sceso solo una volta in area della Juve Stabia e ha segnato.

9’ Gol Verona. Segna Matos (assist di Crescenzi) dopo un Cross di Laribi. Il brasiliano, lasciato tutto solo in area dalla colpevole difesa campana, non può sbagliare. 1-0.

5’ Pazzini serve Lee in profondità. Il sudcoreano non riesce a tenere il pallone in campo. Rimessa dal fondo.

Live

Prima partita ufficiale (Coppa Italia) della stagione per il Verona di Grosso. L'ex allenatore del Bari schiera il 4-3-3 con Souprayen difensore centrale ed Henderson in mezzo al campo con Gustafson e Laribi. Davanti Pazzini dal primo minuto (Di Carmine in panchina) con Lee e Matos sulle fasce. Caserta punta tutto sull’attaccante Paponi.

Formazioni

HELLAS VERONA: Silvestri, Caracciolo, Henderson, Matos, Gustafson, Lee, Pazzini, Crescenzi, Laribi, Souprayen, Almici.
A disposizione: Tozzo, Eguelfi, Di Carmine, Saveljevs, Balkovec, Felippe, Zaccagni, Calvano, Kumbulla, Boldor, Tupta, Marrone.
All.: Grosso.

JUVE STABIA: Bacci, Schiavi, Allievi, Calò, Marzorati, Bachini, Canotto, Viola, Paponi, Mastalli, Melara.
A disposizione: Branduani, Pezzella, Dentice, Gaye, Vicente, Matute, Carlini, Stallone, Elia, Sandomenico, El Ouazni.
All.: Caserta.

FONTE: TGGialloBlu.it


SERIE B
L’agente Weber e il gioco delle tre carte per Dawidowicz
04.08.2018 18:38 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
Ci sono agenti che danno la loro parola e la rispettano. E altri che a volte fanno il gioco delle tre carte creando tensioni e aste pericolose. Inutili. Lo stratega è Daniel Weber, agente polacco in Italia sconosciuto ai più, che gestisce il cartellino di Pawel Dawidowicz. Il calciatore che l’anno scorso ha militato nel Palermo è stato nel mirino dei rosanero anche in questo calciomercato. Lunghe trattative, fino alla chiusura con il Benfica e a quella presunta con il giocatore. Presunta perché il signor Weber ha giocato su due tavoli, incaricando due intermediari diversi per trattare il calciatore: uno con il Palermo e un altro con l’Hellas Verona. Magari in Polonia funziona così. Forse sono abituati a fare il gioco delle tre carte. Dawidowicz alla fine veste la maglia del Verona. Prestito con obbligo di riscatto in caso di Serie A. Una buona operazione per l’Hellas, un rinforzo di valore. Per il Palermo il rammarico di non aver chiuso la trattativa. Ma le vie del mercato, magari, porteranno ai rosanero un altro calciatore anche più forte di Dawidowicz. Vietato pensare a quello che è stato fatto o che poteva essere. Meglio pensare al futuro e non correre dietro ai rimpianti. L’Hellas sorride, il Palermo tornerà sul mercato. Fa parte del gioco. Ma Daniel Weber, agente di Pawel Dawidowicz, così facendo, forse, non ha lasciato una buona impronta agli occhi degli addetti ai lavori italiani...

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


NEWS
03 agosto 2018 - 20:02
Il messaggio della Curva Sud: “Forza Verona!”
Il grido dei tifosi dell’Hellas nel giorno del saluto alla squadra

di Redazione Hellas1903
Foto Grigolini-Fotoexpress

Uno striscione per inviare un messaggio di passione collettiva per l’Hellas.
L’ha esposto la Curva Sud, oggi durante il saluto della squadra al pubblico, al Bentegodi.
Un grido: “FORZA VERONA!”, per far capire che, dopo la disastrosa stagione dell’anno passato, i tifosi saranno sempre al fianco del Verona per ripartire insieme.

NEWS
03 agosto 2018 - 20:11
Verona, nuovi acquisti subito in campo
Henderson, Balkovec, Ragusa e Tozzo si sono allenati al Bentegodi con il resto del gruppo

di Redazione Hellas1903

Primo allenamento per gli ultimi arrivati ufficiali del Verona.

In campo, al Bentegodi, Jure Balkovec, Liam Henderson, Andrea Tozzo e Antonino Ragusa.

A breve arriverà anche Luca Marrone.

I nuovi giocatori gialloblù hanno svolto la regolare seduta a porte aperte agli ordini di Fabio Grosso, dopo aver salutato i tifosi arrivati al Bentegodi per l’incontro con squadra e staff tecnico.

Foto Grigolini-Fotoexpress

NEWS
01 agosto 2018 - 16:59
Cissé: prosegue il recupero, in campo a fine mese
L’attaccante sta svolgendo terapie dopo l’infortunio del 18 luglio

di Redazione Hellas1903
Foto Grigolini - Fotoexpress

Karamoko Cissé, dopo l’infortunio patito (lesione al bicipite femorale) durante l’amichevole con la Fiorentina del 18 luglio (fu il migliore in campo per l’Hellas), prosegue nel lavoro di recupero.
L’attaccante sta svolgendo terapie a Peschiera, e la prossima settimana dovrebbe tornare gradualmente ad allenarsi.
Il Verona conta di averlo entro la fine del mese, ad oggi è ancora in dubbio la sua presenza alla prima di campionato prevista il 25 agosto.

FONTE: Hellas1903.it


GROSSO: «BUONA PRESTAZIONE, CONTINUIAMO A LAVORARE A TESTA BASSA»
05/AGOSTO/2018 - 23:00
Verona - Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Grosso, rilasciate al termine di Hellas Verona-Juve Stabia, II turno della Coppa Italia 2018/19.

«Siamo stati bravi a tirare fuori una buona prestazione, non era facile in questo momento in cui ci stiamo ancora tutti conoscendo e non siamo insieme da molto. Ho visto tante buone cose e altrettante che si possono migliorare, continuiamo a lavorare a testa bassa come stiamo facendo. Cerchiamo sempre di migliorare, le potenzialità ci sono per fare ancora meglio. Ogni giorno ci devono accompagnare l'umiltà e la perseveranza nel voler raggiungere i nostri obiettivi. Catania? Dovremo dare tutto ogni giorno per arrivare alla gara senza rimpianti».

CARACCIOLO: «QUESTO GRUPPO SA L'IMPORTANZA DELLA MAGLIA CHE INDOSSA»
05/AGOSTO/2018 - 22:50
Verona - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Antonio Caracciolo, rilasciate al termine di Hellas Verona-Juve Stabia, II turno della Coppa Italia 2018/19.

«Buon test, ci è servito anche per iniziare a prendere le misure e migliorare l'intesa tra i reparti. Ora dobbiamo solo continuare a impegnarci e seguire mister Grosso, tutto dipende da noi. Sta nascendo un gruppo affiatato che ha tanta voglia di fare, tanta voglia di mettersi in mostra e sa l'importanza della maglia che indossa. Abbiamo tanta voglia di rifarci e stasera lo abbiamo dimostrato. Il Verona c'è e dobbiamo dare tutto sul campo ogni giorno, da qui alla fine della stagione».

COPPA ITALIA: HELLAS VERONA-JUVE STABIA 4-1
05/AGOSTO/2018 - 19:30
Verona - Il Verona passa il II turno di Coppa Italia battendo la Juve Stabia con un rotondo 4-1, al termine di un match ben giocato dai gialloblù di Grosso. Il primo tempo finisce 2-0 grazie alle reti di Matos e Caracciolo, bravi a mettere in rete da distanza ravvicinata. In apertura di ripresa i campani segnano il gol della bandiera con Canotto, autore di un gran destro dal limite a giro. L'Hellas però non si scompone e va a segno altre due volte con due prime punte: prima Pazzini e poi il subentrato Di Carmine, al primo gol col Verona.


HELLAS VERONA-JUVE STABIA 4-1
Marcatori: 8' pt Matos, 32' pt Caracciolo, 3' st Canotto, 14' st Pazzini, 28' st Di Carmine.

HELLAS VERONA: Silvestri, Caracciolo, Henderson, Matos, Gustafson, Lee (dal 37' st Marrone), Pazzini (dal 19' st Di Carmine), Crescenzi, Laribi (dal 31' st Zaccagni), Souprayen, Almici.
A disposizione: Tozzo, Eguelfi, Saveljevs, Balkovec, Felippe, Calvano, Kumbulla, Boldor, Tupta.
All.: Grosso.

JUVE STABIA: Bacci, Schiavi, Allievi, Calò, Marzorati, Bachini, Canotto (dal 20' st Dentice), Viola, Paponi (dal 35' st El Ouazni), Mastalli, Melara.
A disposizione: Branduani, Pezzella, Gaye, Vicente, Matute, Carlini, Stallone, Elia, Sandomenico.
All.: Caserta.

Arbitro: Rapuano di Rimini.
Assistenti: Bresmes di Bergamo e Lombardo di Sesto San Giovanni.
IV uomo: Lorenzin di Castelfranco Veneto.

NOTE. Ammonito: Matos. Spettatori: 5.894.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
04/AGOSTO/2018 - 15:30
Peschiera - Allenamento allo Sporting Center per i gialloblù, alla vigilia della sfida di Coppa Italia contro la Juve Stabia. La squadra, agli ordini di mister Fabio Grosso, ha iniziato la seduta con un riscaldamento in palestra, prima di proseguire con un lavoro dedicato alla rapidità. Tanta tattica nella parte centrale dell'allenamento, chiuso con una partitella a campo ridotto.

Primo allenamento in gialloblù per Luca Marrone.

TEST MATCH PRIMAVERA: HELLAS VERONA-INGOLSTADT 1-5
04/AGOSTO/2018 - 14:50
Roncone (Trento) - Si conclude con una vittoria e una sconfitta il ciclo di amichevoli della Primavera gialloblù, che nella Valle del Chiese - Trentino Cup cede ai tedeschi dell’Ingolstadt col risultato di 5-1. Il primo tempo è decisamente di marca rossonera, concluso sul 4-0 ma con tre reti realizzate nei primi 8 minuti di gioco su sviluppi di calci di punizione. Nel secondo tempo l’inerzia della gara cambia decisamente, con il Verona che trova più volte la conclusione e anche il modo di accorciare con un rigore trasformato da Traore e procurato da Caon. Lo stesso Caon è decisamente il più pericoloso dei suoi, avendo cercato numerose volte il tiro. Domani si concluderà il ritiro di #Roncone2018, e la squadra farà ritorno a Verona per riprendere la preparazione agli impegni ufficiali.

HELLAS VERONA-INGOLSTADT 1-5
Marcatori: 4' pt Bauman, 6' pt Piutidis, 8' pt Breunig, 39' pt Kraus, 4' st Traore (rig.), 25' st Trislic.

HELLAS VERONA: Fontana, Galazzini, Corradini, Peretti, Calabrese, Sinior, Amayah, Martinez, Sane, Jemal, Traore.
Subentrati nel secondo tempo: Caon, Brandi, Righetti, Bernardinello, De Zotti, Hudzik, Nardi, Ciezkowski.
A disposizione: Lucaj, Agbugui, Plaka, Valente.
All.: Porta.

INGOLSTADT: Berg, Bauman, Neuberger, Breunig, Grahl, Herman, Schroder, Kraus, Nigatie, Piutidis, Bibbja.
Subentrati nel secondo tempo: Elbaset, Trislic.
A disposizione: Mengi, Aliloi, Boru, Sahin, Ippolito, Huber, Hawkins, Woiwort.
All.: Patzold.

Arbitro: Tremolada di Monza Brianza.
Assistenti: Avalos di Legnano e Bonomo di Milano.

NOTE. Ammonito: Righetti.

IL VERONA AL BENTEGODI: IL SALUTO AI TIFOSI E L'ALLENAMENTO A PORTE APERTE
03/AGOSTO/2018 - 19:45

Verona - Si è svolto questo pomeriggio l'allenamento a porte aperte allo stadio 'Bentegodi' dell'Hellas Verona. Prima della seduta la squadra, lo staff tecnico e quello sanitario hanno salutato i tifosi, arrivati a centinaia sugli spalti della Curva Sud, prima di dedicarsi al lavoro in vista del debutto in Coppa Italia. Presenti, nell'occasione, anche l'Assessore allo Sport Filippo Rando e gli Ex Gialloblù Sergio Guidotti e Franco Bergamaschi, oltre all'intera squadra e staff degli Under 17 dell'Hellas Verona, che hanno accompagnato l'ingresso in campo dei calciatori. I gialloblù si sono poi dedicati all'allenamento, che è stato il primo per i nuovi arrivati Balkovec, Henderson, Ragusa e Tozzo, accompagnati dai cori dei tifosi.

Domani e domenica sono in programma sedute mattutine a Peschiera.

FOTOGALLERY - CLICCA QUI

GROSSO: «COPPA ITALIA? OGNI ESORDIO È UN'EMOZIONE, DAREMO TUTTO PER PASSARE IL TURNO»
03/AGOSTO/2018 - 17:30
Verona - Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Grosso, rilasciate in vista di Hellas Verona-Juve Stabia, II turno della Coppa Italia 2018/19.

«Stiamo lavorando per essere pronti ai momenti difficili che troveremo lungo la strada, dovremo essere bravi a saperci consolidare, perché sarà nelle fasi più dure che sapremo di aver creato un buon gruppo. Mercato? Volevamo rinnovare una squadra che veniva da un'annata negativa, abbiamo cercato calciatori nuovi e freschi che possano portare entusiasmo. Dovremo essere bravi a saper integrare tanti nuovi ragazzi, non basta avere buoni elementi, bisogna saperli amalgamare. In tutti i nuovi vedo grandi qualità morali oltre che tecniche, fattore molto importante. Andremo ad affrontare un campionato insidioso, con tante squadre che vorranno fare bene. Dovremo lavorare al massimo quotidianamente, alla base di tutto deve esserci l'intenzione di essere protagonisti. Juve Stabia? Alla base di ogni esordio c'è tantissima emozione, vogliamo iniziare bene. E' il primo vero ostacolo, e la nostra intenzione è quella di superarlo, dando tutto quello che abbiamo. L'allenamento al Bentegodi? Nelle nostre intenzioni c'è anche quella di fare degli allenamenti all'Antistadio, per essere vicino alla gente, sarà determinante creare questa sinergia per fare grandi risultati».

ALMICI: «VIGASIO BUON TEST, BELLO INCONTRARE I TIFOSI»
02/AGOSTO/2018 - 20:00
Vigasio - Le principali dichiarazioni del difensore gialloblù Alberto Almici, rilasciate al termine dell'amichevole Vigasio-Hellas Verona.

«Quello di oggi è stato un buon allenamento, ci stiamo preparando molto bene per la gara di Coppa Italia, lavorando anche con carichi di lavoro importanti. Finalmente domenica si comincia, abbiamo molta voglia di giocare per la prima volta nel nostro stadio, davanti ai nostri tifosi, consapevoli di voler iniziare bene. Allenamento a porte aperte? Ottima occasione per avere un contatto con i tifosi, accorsi numerosi anche oggi, sono convinto che ci daranno una grande mano quest'anno»

TEST MATCH: VIGASIO-HELLAS VERONA 0-2
02/AGOSTO/2018 - 16:50

Vigasio - Il Verona si sgranchisce le gambe in vista dell’esordio in gare ufficiali, previsto per domenica in Coppa Italia contro la Juve Stabia, e lo fa battendo 2-0 il Vigasio grazie alle reti di Di Carmine e Cappelluzzo. Tantissime le occasioni del primo tempo per i gialloblù, che fanno vedere soprattutto di essere alla ricerca della migliore intesa e coesione tra i reparti. Il vantaggio arriva nella parte finale della prima frazione, con il bell’assist di Zaccagni per Di Carmine, che segna così il suo secondo gol in gialloblù dopo il rigore realizzato contro l’Heidenheim. Nella ripresa le squadre cambiano quasi tutti gli effetti in campo e il ritmo cala un po’, visto il gran caldo, ma l’Hellas fa comunque vedere buone trame e trova il raddoppio con Cappelluzzo in apertura di tempo, oltre a diverse buone palle gol costruite da Pazzini. Domani è in programma l’allenamento a porte aperte al Bentegodi, a partire dalle 18 (apertura cancelli 17.30).

FOTOGALLERY - CLICCA QUI

VIGASIO-HELLAS VERONA 0-2
Marcatori: 42' pt Di Carmine, 8' st Cappelluzzo.

HELLAS VERONA FC - ALLENATORI SETTORE GIOVANILE 2018/19
02/AGOSTO/2018 - 10:30
Verona - L'Hellas Verona FC comunica gli allenatori del Settore Giovanile per la stagione sportiva 2018/19.

Primavera: Antonio Porta

Under 17: Nicola Corrent

Under 16: Davide Pellegrini

Under 15: Nicola Saviolo

Giovanissimi 2005: Diego Franzoso

Giovanissimi 2006: Andrea Pietro Marconi

Esordienti 2007: Francesco Tramarin

Esordienti 2008: Daniele Marchi

Pulcini 2009: Luca Gallizioli

Pulcini 2010: Alessandro Salvoro

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
01/AGOSTO/2018 - 20:00
Peschiera - Secondo allenamento di giornata per i gialloblù allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra, agli ordini di mister Fabio Grosso, si è dedicata al lavoro in palestra, per poi passare alla trasformazione sul campo.

#RONCONE2018: DIECI GIORNI DI RITIRO, ECCO COM'È ANDATA OGGI
01/AGOSTO/2018 - 19:00

Roncone (Trento) - Dopo la buona vittoria in amichevole contro la Benacense, è immediatamente tornata al lavoro la Primavera dell'Hellas Verona, giunta ormai al decimo giorno del ritiro di #Roncone2018. Il test match ha condizionato anche le sedute odierne, in quanto il lavoro è stato diviso in modo diverso tra chi è sceso in campo e chi invece no.
La prima fase è stata condivisa tra tutti: mobilità articolare, mentre chi ha avuto più spazio contro la Benacense ha fatto lavoro di scarico coordinato dal preparatore atletico. Per gli altri, tanto lavoro di perfezionamento, sia sulla tecnica di passaggio che sullo stacco aereo.

Per la prima volta nel ritiro, stasera facciamo due parole con un elemento della squadra: Davide Galazzini, tra i "senatori" dello spogliatoio, che ci parla del ritiro e della nuova stagione.

LARIBI: «FINALMENTE IL VERONA! STAGIONE LUNGA, NON CI VERRÀ REGALATO NULLA»
01/AGOSTO/2018 - 14:30

Verona - Le principali dichiarazioni del centrocampista gialloblù Karim Laribi, rilasciate in occasione del media event dedicato alla sua presentazione: «E' da tempo che sono accostato al Verona, finalmente sono qui e l'Hellas è stata la mia prima scelta e ne sono entusiasta. Non vedo l'ora di iniziare, scalpito letteralmente dalla voglia di scendere in campo, cerco sempre di lavorare al 100%. Il gruppo è in gran parte nuovo, bisogna compattarsi subito e lavorare per cercare di partire forte, ne abbiamo bisogno. Siamo molto uniti, e questo è un ottimo punto di partenza. La stagione sarà davvero lunga, non ci verrà regalato nulla, proviamo a vincere ogni gara senza dare niente per scontato. Il mio ruolo? Mi piace fare il trequartista, ma mi adatto a tutti i ruoli del centrocampo e non solo. Mister Grosso più che nel modulo crede nell'atteggiamento e nella compattezza dei reparti».

TEST MATCH PRIMAVERA: HELLAS VERONA-BENACENSE 3-0
31/LUGLIO/2018 - 20:45

Roncone (Trento) - Buona la prima per la Primavera gialloblù, che nell’uscita contro la Benacense, squadra di Promozione trentina, mette insieme una buona prestazione coronata dal 3-0 finale. Marcatore di giornata è Adama Sane, autore di una bella doppietta nella ripresa, da attaccante vero. Sia nel primo che nel secondo tempo sono stati i gialloblù a tenere il pallino del gioco, creando molte occasioni. Nel finale anche la rete di Bernardinello, di ottima fattura, con un tiro da fuori area. Domani riprenderanno gli allenamenti, mentre sabato alle 15 è in programma il test contro l’Ingolstadt, sempre a Roncone.

HELLAS VERONA-BENACENSE 3-0
Marcatori: 20' e 38' st Sane, 43' st Bernardinello.

Secondo tempo
45' Termina qui la partita
43' GOL! Terza rete del Verona con Bernardinello, che raccoglie una palla vagante al limite dell'area e scocca un gran destro, imparabile
38' GOL! Grande azione di Bernardinello, palla in mezzo per la testa di Caon. Il portiere para, ma sulla respinta è veloce Sane a ribadire a rete
28' Secondo palo colpito dal Verona, stavolta con Righetti, che stacca altissimo e spedisce di testa sulla base del montante
22' Grande occasione per Caon, che a tu per tu col portiere manda a lato di un soffio
20' GOL! Gialloblù meritatamente in vantaggio, cross basso dalla destra di Galazzini, che trova il puntuale intervento di Sane sottoporta
10' Buona iniziativa di Sane, che si infila nello spazio ma colpisce male il pallone
1' Partiti

Primo tempo
45' Termina qui il primo tempo
29' Verona padrone del campo, stavolta è De Zotti a provare il tiro: alto
17' Schema su punizione che porta Lisi al tiro. L'ottimo rasoterra si stampa sulla base del palo
15' Serie di buone azioni del Verona, che ci prova più volte con traversoni dalla destra
8' Iniziativa di Battistoni che si infila tra le linee e prova il pallonetto: alto di poco
1' Partiti

HELLAS VERONA: Tota, Galazzini, Calabrese, Righetti, Peretti, Sinior, Amayah, Lisi, Sane, Jemal, De Zotti.
Subentrati nel secondo tempo: Scalera, Bernardinello, Martinez, Caon, Dal Cortivo.
A disposizione: Agbugui, Hudzik, Nardi, Valente, Lucaj, Plaka.
All.: Porta.

BENACENSE: Gobber, Added, Mazzucchi, Rosà, Merighi, Papi, Battistoni, Paoli, Caliari, Cattoi, Holder.
A disposizione: Carpi, Marchiori, Benoni, Pellegrini, Carboni, Sofie, Terminello.
All.: Parlato.

Arbitro: Kovacevic di Arco.
Assistenti: Cozzio di Rovereto e Parisi di Rovereto.

NOTE.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
31/LUGLIO/2018 - 20:00
Peschiera - Ripresa degli allenamenti per i gialloblù allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera. La squadra ha cominciato la seduta con un riscaldamento, passando in seguito alle esercitazioni sul possesso palla. Successivamente spazio ad una partitella, prima di concludere l'allenamento con una fase di lavoro aerobico.

#RONCONE2018: DOPO UNA SETTIMANA DI RITIRO, LA PRIMAVERA PREPARA LE AMICHEVOLI
30/LUGLIO/2018 - 19:00

Roncone (Trento) - E' già passata una settimana dall'arrivo della Primavera gialloblù nel ritiro di #Roncone2018. 8 giorni fatti soprattuto di allenamenti (due al giorno) e carichi di lavoro, ma anche di condivisione e tempo trascorso assieme, con la squadra e lo staff apparsi già molto uniti. Nel fine settimana il sabato è stato il giorno di riposo, speso con la visita ad una baita al di sopra del paese, con annessa camminata di gruppo e giochi di società. Oggi la ripresa a pieno ritmo delle attività, con tanto lavoro sulla potenza aerobica, sul rinforzo addominale e, a seguire le partitelle.

Il tutto in preparazione della prima amichevole stagionale, in programma domani alle 19 sullo stesso campo di Roncone utilizzato per gli allenamenti, contro la Benacense.

Nel corso delle nostre interviste ai protagonisti del ritiro, oggi conosciamo Lorenzo Osti, già dalla scorsa stagione preparatore atletico della Primavera, che ci racconta come sta andano il ritiro dal suo, fondamentale, punto di vista.

NAZIONALI: LA B ITALIA VINCE LA 'SUPERCUPNI 2018', CHE SODDISFAZIONE PER AGBUGUI
30/LUGLIO/2018 - 11:30
Verona - Una bella vittoria per gli azzurrini della B Italia nella Supercupni, il prestigioso torneo internazionale giovanile giocato in Irlanda del Nord. Presente anche il difensore gialloblù Darrel Agbugui nella selezione dei 18 ragazzi convocati dal CT Massimo Piscedda, che hanno ottenuto il successo finale nella categoria Under 17 dopo un percorso netto, vincendo nella fase a gironi contro i nordirlandesi della Co-Armagh (2-0), gli americani della First Choice Soccer (5-0) e i neozelandesi dell'Otago (3-0).

Nelle fasi finali sono arrivati i successi contro i brasiliani del Go Audax (2-1), prima dell'ultima gara, decisiva per la conquista della coppa, contro i nordirlandesi del Co Down, vinta 2-0 dai ragazzi di mister Piscedda.

CAMPAGNA ABBONAMENTI: RINNOVATE 6.151 TESSERE, ORA VIA ALLA VENDITA LIBERA
30/LUGLIO/2018 - 09:55
Verona - Si è conclusa la prima fase della Campagna Abbonamenti 2018/19 dell'Hellas Verona FC, che ha visto 6.151 tifosi gialloblù confermare il proprio posto anche per il prossimo campionato. Oggi, lunedì 30 luglio, partirà invece la vendita libera, sia online che in tutti i canali di vendita fin qui disponibili a partire dalle ore 10.

CAMPAGNA ABBONAMENTI 2018/19 - CLICCA QUI PER TUTTE LE INFO

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: PETKOVIĆ alla DINAMO ZAGABRIA. CERCI, ci prova il FROSINONE. CASSANO: 'Posso ancora fare la differenza, VERONA? con FUSCO e PECCHIA fui chiaro...'. Ufficiale ALBERTAZZI al LIVORNO. L'ex gialloblù ABBRUSCATO nuovo vice allenatore dell'Under 17 azzurra. L'argentino DA DALT (che arrivò in gialloblù insieme al connazionale Juani GOMEZ nel 2008) è stato ingaggiato dal CAMPOBASSO dopo il gran campionato con la VIBONESE. Il 34enne HALLFREDSSON riparte dal FROSINONE, Non basta la doppietta di KEAN all'Under 19 costretta a cedere ai pari età del PORTOGALLO nei supplementari... Luisito CAMPISI promette bene nella nuova veste da allenatore.

CALCIO CAOS ITALIA: Terzo rinvio per la presentazione del torneo cadetto da parte del presidente di Lega BALATA! Intanto il CROTONE chiede il rinvio di due gare in Serie A e di una di B...

SERIE B: CATANIA e NOVARA ufficialmente ripescate al posto di BARI e CESENA

Cerci, il Frosinone ci prova
del 05 agosto 2018 alle 12:03

Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport il Frosinone sta provando il super colpo Alessio Cerci. L'esterno ex-Verona si è svincolato al termine del campionato, ma non ha ancora trovato l'accordo economico per chiudere il colpo.

FONTE: CalcioMercato.com


3 AGOSTO
ALBERTAZZI NUOVO ACQUISTO AMARANTO
L’A.S. Livorno Calcio comunica ufficialmente di aver acquistato, a titolo definitivo, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore: Michelangelo Albertazzi (difensore, classe 1991). Albertazzi la scorsa stagione ha giocato nel Verona. In passato ha indossato anche le maglie di Getafe, Varese e Milan. Albertazzi, da qualche giorno già in prova con la squadra amaranto, indosserà la maglia n.36.

AS Livorno Calcio
Area Comuncazione

FONTE: LivornoCalcio.it


CALCIO
02 agosto 2018 - 18:52
Cassano: “Ho voglia di giocare, posso fare ancora la differenza. Ecco cosa cerco”
“Fisicamente sto da Dio, sulla bilancia sono 82 kg: non ho mai avuto questo peso in vita mia”

di Redazione ITASportPress
(Getty Images)

Antonio Cassano è in vacanza, ma ha un chioso fisso: vuole tornare ad essere a tutti gli effetti un calciatore.

Fantantonio, direttamente dalla Sardegna, si è confidato ai microfoni di Sky Sport sottolineando l’intenzione di essere nuovamente protagonista in campo:

“Ho tanta voglia di giocare calcio. Fisicamente sto da Dio, sulla bilancia sono 82 kg: non ho mai avuto questo peso in vita mia. Dove vorrei giocare? Al massimo a 2 ore di distanza da casa mia (ride, ndr). Ho tanto entusiasmo, ma voglio trovare un allenatore e una società che si fida di me: sono convinto che posso ancora fare la differenza perché posso ancora fare la differenza. Verona? L’anno scorso ho detto le cose come stavano a Pecchia che Fusco, a cui voglio bene: volevo andare via perché non era scattata la scintilla”.

Insomma, un vero e proprio messaggio, quello dell’attaccante classe ’82, indirizzato alle squadre che cercano magari di alzare il tasso tecnico del reparto avanzato.

FONTE: ItaSportPress.it


31 luglio 2018
HALLFREDSSON È UN CALCIATORE DEL FROSINONE

Il Frosinone Calcio comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del calciatore Emil Hallfredsson. Il centrocampista islandese arriva a titolo definitivo dall’Udinese.

FONTE: FrosinoneCalcio.com


Campobasso: anche Da Dalt è rossoblu
Franco Da Dalt

02 Agosto 2018 alle 13:10
Continua senza tregua la campagna acquisti del Campobasso che ha puntellato il centrocampo assicurandosi le prestazioni del calciatore Franco Da Dalt, lo scorso anno protagonista della promozione in Serie C della Vibonese. Argentino di Ituzaingo, dove è nato il 10 settembre 1987, Da Dalt è in Italia dal 2004. In questi anni ha vestito le maglie di Venezia, Triestina, Foggia, Varese, Hellas Verona, Foligno, Como, Este, Frattese e Vibonese. Ha collezionato 15 presenze in Serie B, 46 in C1, 8 in C2 e 136 in Serie D. Anche lui come Spinelli è assistito dall’Avv. Maurizio De Rosa.

FONTE: Campobasso.IAmCalcio.it


UFFICIALE. Petkovic alla Dinamo Zagabria
agosto 5, 2018

L’ex attaccante dell’Hellas Verona, Bruno Petkovic, è un nuovo giocatore della Dinamo Zagabria. La conferma arriva dal sito della società croata che ha annunciato la firma di un quinquennale da parte dell’oramai ex Bologna.

Calendario Serie B 2018/19? Data da destinarsi. Campionato a rischio
agosto 3, 2018

Continua a regnare il caos più totale nel calcio italiano. Ripescaggi, ricorsi e controricorsi. Tutto è ancora in alto mare. Ad oggi infatti non è ancora nota la data di presentazione del calendario cadetto. Doveva essere svelato il 31 luglio, rinviato poi al 6 agosto ed ora nuovo rinvio da parte del presidente Lega B, Mauro Balata. In attesa della decisione dei vari tribunali, potrebbe persino slittare l’inizio del campionato previsto per il 24 agosto

Abbruscato nuovo vice allenatore dell’Italia Under 17
agosto 3, 2018

L’ex attaccante dell’Hellas Verona, Elvis Abbruscato, è il nuovo vice allenatore dell’Italia Under 17 guidata da

Serie B, ripescate Catania e Novara
agosto 1, 2018

Il Novara ed il Catania sono state ripescate e dunque la prossima stagione giocheranno in Serie B. A renderlo noto è la FIGC con un comunicato ufficiale della Corte Federale d’Appello: 1. RICORSO DEL PROCURATORE FEDERALE AVVERSO IL PROSCIOGLIMENTO DEI SIGG.RI SANTOPADRE MASSIMILIANO, GORETTI ROBERTO, PERCASSI LUCA, SARTORI GIOVANNI, DELLE SOCIETÀ AC PERUGIA CALCIO SRL E ATALANTA BERGAMASCA CALCIO SPA SEGUITO PROPRIO DEFERIMENTO – NOTA N. 13057/571 PF 17-18 GP/GC/BLP DEL 7.6.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 4/TFN del 12.7.2018) La C.F.A., respinge il ricorso come sopra proposto dal Procuratore Federale. 2. RICORSO DELLA SOCIETA’ ROBUR SIENA SPA AVVERSO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL PUNTO D.4 (PAG. 14) DEL COM. UFF. N. 54 DEL 30.5.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 8/TFN del 19.7.2018). 3. RICORSO DELLA SOCIETA’ FC PRO VERCELLI 1892 SRL AVVERSO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL PUNTO D.4 (PAG. 14) DEL COM. UFF. N. 54 DEL 30.5.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 8/TFN del 19.7.2018). 4. RICORSO DELLA SOCIETA’ TERNANA UNICUSANO CALCIO SPA AVVERSO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL PUNTO D.4 (PAG. 14) DEL COM. UFF. N. 54 DEL 30.5.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 8/TFN del 19.7.2018). 5. RICORSO DELLA FEDERAZIONE ITALIANA GIUOCO CALCIO AVVERSO L’ANNULLAMENTO DELLA DELIBERA DEL COMMISSARIO STRAORDINARIO FIGC DI CUI AL PUNTO D.4 (PAG. 14) DEL COM. UFF. N. 54 DEL 30.5.2018 (Delibera del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare – Com. Uff. n. 8/TFN del 19.7.2018) La C.F.A., riuniti preliminarmente i ricorsi nn. 2, 3, 4 e 5, previa riqualificazione degli appelli delle società Robur Siena SpA e FC Pro Vercelli 1892 Srl quali interventi adesivi all’appello FIGC, così provvede: – rigetta le impugnazioni e conferma la decisione del Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare.

Dal campo alla panchina: la nuova vita di Luisito Campisi
luglio 31, 2018

L’ex centrocampista dell’Hellas Verona, Luisito Campisi, ha già intrapreso la carriera da allenatore nonostante la giovane età ed i primi successi in panchina sono già arrivati. Dopo la vittoria nella passata stagione del campionato Juniores regionale e della coppa di Lombardia col Gsd La Spezia Calcio, quest’anno il club lombardo gli ha affidato la panchina della prima squadra che milita in promozione. La prima vera, grande prova per Luisito Campisi che sogna un domani di tornare protagonista a Verona. In bocca al lupo Luis

Italia Under 19 vice campione d’Europa. In finale non basta la doppietta dell’ex gialloblù Kean
luglio 29, 2018

La Nazionale italiana del Ct Nicolato accarezza solo l’impresa contro i pari età del Portogallo. Termina 4-3 la finale contro i lusitani dopo i supplementari. Non basta la doppietta dell’ex attaccante dell’Hellas Verona, Moise Kean (quattro gol in cinque partite, subentrato questa sera nel secondo tempo, ndr) per laurearsi campioni d’Europa. Complimenti comunque agli Azzurrini da parte di Hellas Live per l’ottimo campionato europeo giocato. Foto: figc.it

FONTE: HellasLive.it


NEWS
03 agosto 2018 - 19:42
Caso Chievo, il Crotone chiede il rinvio di due partite
La società calabrese interviene dopo il nuovo deferimento del club di Campedelli

di Redazione Hellas1903

Rinviare le prime due partite del Chievo in Serie A e la prima del Crotone in B, “per consentire alla Giustizia sportiva di pronunciarsi sul caso della plusvalenze della formazione veneta”. É la richiesta che il Crotone ha inoltrato, tramite gli avvocati Elio Manica e Giancarlo Pittelli, alla Figc, in seguito al rigetto della richiesta della stessa società, deciso ieri dalla Figc, di rinviare l’inizio dei campionati.

La richiesta del Crotone è legata “a motivi di opportunità, in relazione al fatto che i due gradi di giudizio della giustizia sportiva porterebbero a una pronuncia dei giudici in tempi incompatibili con l’inizio della A. Il tutto al fine di un ripristino della legalità violata in danno del Crotone e per scongiurare l’irrimediabile danno cagionato alla società”. I legali del Crotone sottolineano, “l’evidente frustrazione del significato e degli effetti della sanzione certa che sarà irrogata nei confronti della società deferita e della possibilità di partecipare al campionato della massima serie”.

fonte: ANSA

FONTE: Hellas1903.it

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio