Header ADS

VERONA 2-0 NAPOLI: Tanta tanta roba al Bentegodi con un TONI strepitoso, SALA e PISANO incontenibili incursori laterali ed un centrocampo da paura! Bye bye NAPOLI e l'HELLAS torna a vincere un confronto coi partenopei a 14 di distanza dall'ultimo successo in rimonta firmato MUTU-ADAILTON...


VERONA 2-0 NAPOLI +   -   =

MANDORLINI conferma il 4-3-3 che bene sta facendo ultimamente con le 'novità' RODRÍGUEZ a sostituire un MARQUES recuperto ma non in perfette condizioni in difesa ed OBBADI che torna dopo tanto tempo dal primo minuto nel trio di mediana completato da TACHTSIDIS e HALLFREDSSON; tridente d'attacco da destra a sinistra con JANKOVIĆ-TONI-GOMEZ TALEB.
4-2-3-1 per mister BENITEZ con l'ex JORGINHO in panca a favore di mediani di fisico come David LOPEZ e INLER, MERTENS-HAMSIK e DE GUZMAN sulla trequarti in appoggio alla prima punta ZAPATA.
In panchina dopo tante gare in cui ha tirato la carretta 'El Pipita' HIGUAIN...

Giornata ventosa la Bentegodi, trasferta vietata ai tifosi campani ma circa 200 tifosi ospiti residenti in Veneto sono presenti in Curva Nord, dirige il signor Banti di Livorno che prima della gara ordina un minuto di silenzio alla memoria di Luca Colosimo arbitro 30enne deceduto in un incidente stradale.

LA GARA
Parte subito all'assalto l'HELLAS, al 2° TONI riceve palla da rimessa laterale e prova la girata dalla distanza, para facile ANDUJAR ma Luca vuole il gol e poco dopo ci riprova di testa.
Al 5° GOMEZ e TONI si ostacolano a vicenda davanti al portiere partenopeo dopo essere ripartiti sul filo del fuorigioco annullato da un errato movimento di MESTO.
VERONA in vantaggio al 7°: HALLFREDSSON anticipa un avversario a centrocampo e smista a sinistra per Juani che s'accentra in dribbling, palla a TONI che con un movimento fulmineo prova l'affondo e dopo un rimpallo favorevole tra protiere e difensore si trova la porta spalancata davanti e va a segnare il 141° gol in Serie A!
Insiste l'HELLAS sulle ali della carica fornita dagli spalti, al 15° OBBADI riparte e va alla conclusione murata dalla retroguardia ospite, la palla si alza favorendo la spettacolare rovesciata di JANKOVIĆ che sbatte su un avversario ed esce...
Primo timido tentativo degli azzurri (oggi in maglia bianca) con HAMSIK che al 17° tira in maniera sballata.
Al 19° GHOULAM batte un calcio di punizione sulla destra ad un paio di metri dalla linea d'area scaligera: BENUSSI para in due tempi passano tre minuti e JANKOVIĆ completa un gran contropiede con una conclusione al fulmicotone ad incrociare sul palo lontano con la palla che finisce fuori di poco.
SALA conduce un'altra ripartenza sulla fascia destra al 32° traversone a cercare JANKOVIĆ che purtroppo arriva con un pizzico di ritardo! Si dispera anche TONI che era nei pressi...
Al 36° MERTENS ci prova dal limite, blocca bene BENUSSI e quattro minuti dopo è ancora il trequartista esterno del NAPOLI di testa a trovare solo l'esterno della rete.
Occasionissima NAPOLI al 41° MERTENS la mette in mezzo per ZAPATA che si gira e tira murato da RODRÍGUEZ: Palla sopra la porta.
Il primo tempo si chiude con un paio di minuti di recupero e il 59% di possesso palla del NAPOLI.


Riparte col piglio giusto l'HELLAS alla ricerca del raddoppio: Al 2° JANKOVIĆ mette in mezzo un bel cross sul quale smanaccia ANDUJAR mettendo fuori tempo TONI ma quattro mini dopo ecco la doppietta di Luca: GOMEZ subisce fallo, palla a HALLFREDSSON che parte come una freccia sulla sinistra affondando nella difesa ospite come una lama nel burro, cavalcata che si conclude in prossimità del fondo e palla in mezzo per l'accorrente TONI che si fionda e in caduta anticipa il diretto marcatore e prende in controtempo il guardiapali del NAPOLI!
2 a 0 e il Bentegodi è in paradiso! 7 gol in 6 gare per il centravanti ex Campione del Mondo che supera un mito come ELKJAER per reti segnate in Serie A: 33 a 32 per Luca che ora è a sole 2 reti, lo ricordiamo, dal maggiore marcatore che è ancora Ciccio MASCETTI nella massima serie...
Al 15° tiro telefonato di INLER dalla distanza, entra nel frattempo CALLEJON per un deludente DE GUZMAN.
Al 20° HALLFREDSSON libera di testa sui piedi dell'accorrente INLER che di prima intenzione spara una rasoiata violenta sulla quale è provvidenziale la manona di BENUSSI che blocca in due tempi.
Preme il NAPOLI per ridurre le distanze, al 21° s'inserisce MESTO che conclude alto, un minuto dopo le prime sostituzioni con GRECO che da il cambio a GOMEZ e HIGUAIN che prende il posto del terzino MESTO: Il NAPOLI si sbilancia in avanti col 4-2-4 con CALLEJON che scala a fare l'esterno destro di difesa!
Ci prova poco convinto al 23° ZAPATA ma la sua conclusione è timida e poco dopo è la conclusione di JANKOVIĆ ad essere centrale e scontata.
Altri guai fisici per OBBADI che al 25° butta fuori la palla toccandosi il quadricipite destro... Speriamo bene! Intanto entra CHRISTODOULOPOULOS.
Alla mezz'ora MERTENS riceve la respinta di testa di MORAS, palla in mezzo per HIGUAIN che nel cuore dell'area fortunatamente non trova l'impatto giusto e BENUSSI raccoglie facile.
Al 37° dentro anche GABBIADINI gli fa spazio HAMSIK, tre minuti dopo cambia anche MANDORLINI coprendosi con MARTIĆ al posto di JANKOVIĆ: Al 43° il centravanti ex SAMPDORIA, dopo aver litigato con l'arbitro decide di scaricare la rabbia con un sinistro che da distanza siderale coglie un palo clamoroso!
Manolo è nervoso e un minuto commette un doppio fallo su TACHTSIDIS e SALA e continua ad inveire, Jacopo perde la testa e si mette a muso duro con l'avversario: Banti seraficamente ammonisce entrambi ma per il giocatore scaligero è il secondo giallo e arriva l'espulsione!
Al 45° HIGUAIN si fa spazio ma il suo sinistro non è certo da ricordare e quattro minuti dopo è il tiro velleitario di GABBIADINI a chiudere la gara dopo i cinque minuti di recupero concessi dall'arbitro.

Verona 2-0 Napoli le immagini

LE IMPRESSIONI
Dopo 14 anni, era il 14 Gennaio 2001 l'ultima volta che successe, il VERONA torna a battere il NAPOLI al Bentegodi: Quella volta i gialloblù rimontarono l'iniziale vantaggio di BELLUGI con i gol di MUTU e ADAILTON.
Tanta, tantissma roba per l'HELLAS che oggi ha sfoderato la miglior prestazione stagionale sconfiggendo una squadra molto più forte tecnicamente e non si dica che BENITEZ s'è complicato la vita con scelte sbagliate: Questo ha senz'altro inciso ma i meriti degli scaligeri sono assolutamente indiscutibili con una difesa una volta tanto perfetta, delle ripartenze che sembrava di vedere la squadra della passata stagione ed una fase offensiva che più volte ha messo paura ai partenopei.
A salvezza quasi raggiunta (+ 11 sul CAGLIARI terz'ultimo che oggi non è andato oltre il pari), acciuffate a quota 32 squadre economicamente più potenti come UDINESE e SASSUOLO, si va a Roma contro la LAZIO a mente sgombra sulle ali dell'entusiasmo: Peccato per l'espulsione dell'ottimo SALA, per la squalifica di GOMEZ e (forse) per l'ennesimo infortunio di OBBADI ma fiducia e serenità a volte fanno miracoli... Chissà!

Radiografia del Gol gialloblù 2014/2015
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
TONI11314
LÓPEZ055
TACHTSIDIS033
IONITA022
GOMEZ TALEB022
MORAS112
CHRISTODOULOPOULOS112
SAVIOLA112
HALLFREDSSON011
SALA011
VALOTI011
JANKOVIĆ011
NENÊ101

I VOTI
  • BENUSSI Non ha dovuto fare moltissimo oggi ma su quel tiro di INLER il buon Francesco non s'è fatto trovare impreparato... Qualche volta rischia un due tempi di troppo ma tutto sommato tra i pali non dispiace: Voto 6
  • SALA Tra i migliori, Jacopo è da lustrarsi gli occhi! A metacampo fa la differenza ma da terzino forse è ancora più bravo avendo a disposizione tutto il corridoio laterale: Ogni ripartenza a destra è davvero entusiasmante quanto a dribbling e velocità e quando c'è da fare l'ultimo passaggio sembra piazzare la palla col bilancino... Bravo bravo e ancora bravo! Ma mezzo voto in meno per l'espulsione, voto 7
  • MORAS Unico neo in una gara sontuosa quel liscio in area a metà del primo tempo: Vangelis gioca da guerriero in maniera più che sufficiente, voto 6,5
  • RODRÍGUEZ L'uruguayano non ha sbagliato assolutamente nulla oggi e s'è anche preso la briga di lanciare la ripartenza in un paio di occasioni! Giocasse sempre così... Voto 7
  • PISANO A destra ha tolto subito il posto a MARTIĆ, a sinistra gioca al posto degli specialisti AGOSTINI e BRIVIO e adesso tutti capiscono perchè: Eros ha una spinta devastante e fisicamente è un carro armato! Grande gara del terzino cresciuto nel VARESE, la migliore in maglia scaligera: Voto 7,5
  • OBBADI Il francomarocchino ha sorpreso oggi quanto a dinamismo e precisione nel passaggio, detta i tempi che è un piacere poi si deve arrendere all'ennesima fitta al quadricipite (speriamo sia cosa di poco conto), voto 7
  • TACHTSIDIS Se questo è il Panagiotis 'definitivo' è sicuramente da riscattare, bene ha fatto il mister ad insistere su di lui e ad aspettarlo fino a qualche partita fa proteggendolo da critiche forse eccessive ma mai ingiustificate. Taxi si prende una grande rivincita ed inanella la quarta gara di spessore facendo da diga davanti alla difesa e provando a mettere in verticale qualche palla, voto 6,5
  • HALLFREDSSON Tra i migliori anche Emil oggi: Quando tocca palla mette sempre apprensione al diretto marcatore e quando parte in dribbling da la sensazione di essere incontenibile, voto 7,5
  • GOMEZ TALEB Partita generosa e tanto lavoro oscuro per un giocatore che tatticamente è insostituibile in questo HELLAS, voto 6,5
  • TONI Per uno così si sono francamente finiti gli aggettivi e allora proviamo a descrivere il fenomeno Luca coi numeri: 7 gol in 6 gare con la doppietta di oggi, miglior marcatore italiano in Serie A coi 13 gol messi a segno sin qui (tra i 141 in totale), 33 gol con la maglia scaligera a soli 2 centri dalla leggenda MASCETTI ma l'ariete di Pavullo nel Frignano non è solo questo perchè fa reparto da solo, protegge palla e prende un sacco di falli facendo rifiatare i suoi... Basta così? No perchè va in difesa ad aiutare i compagni in occasione dei calci piazzati ed i corner avversi: SPET-TA-CO-LO! Voto 8
  • JANKOVIĆ Forse la miglior gara in assoluto con la maglia gialloblù, Bosko martella sulla sua fascia di competenza, recupera in difesa e riparte che è una gioia per gli occhi! Spettacolare quella rovesciata stoppata dalla difesa partenopea in una gara in cui il serbo ha provato a segnare in tutti i modi, voto 7,5
  • MANDORLINI Tatticamente anche oggi non sbaglia nulla e in tanti (compreso lo scrivente) dovrebbero forse chiedergli scusa dopo le tante critiche ricevute senza considerare nel modo dovuto le tante emergenze che ha dovuto rattoppare a seguito dell'incredibile catena di infortuni subiti dall'HELLAS: Qualcun'altro avrebbe fatto meglio? Chissà... In ogni caso con vizi e virtù questo è un allenatore che, quando si tratta di motivare, in Italia non è secondo a nessuno e nel resto del mondo arriva dietro solo a MOURINHO e a pochi altri! Voto 7

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]



DICONO +   -   =

Mister MANDORLINI «Abbiamo fatto una bella partita. Il risultato per noi è fondamentale, ci permette di allontanarci dalla zona pericolosa. La squadra nella prima mezz'ora e in tante fasi dell'incontro è stata ordinata e compatta. Poi avevamo il fenomeno Luca in avanti e tutto è più facile. Abbiamo aspettato la nostra rivincita e l'abbiamo presa questa sera. Ogni tanto ci capita di essere belli. Dopo tre partite a volte pensi di essere già diventato bravo. La mia squadra sa come giocare ma deve avere intentistà deve avere cattiveria agonistica ed è ancora più brava quando gioca: è andato tutto bene e sono contento della vittoria. Il futuro di Toni? Luca è sempre strano, per me può giocare almeno un altro anno. L'anno scorso ne ha fatti 20, quest'anno spero si avvicini a quella cifra. E' un grande campione e un punto di riferimento per i giovani e anche per me» CalcioNews24.com

Mister BENITEZ «Non so se è la peggiore partita da quando alleno il Napoli ma abbiamo pagato troppo il brutto inizio di partita». Inizia così la conferenza stampa di Benitez dopo la sconfitta per 2 a 0 in casa del Verona. «Come ho detto non abbiamo inizato bene la gara, abbiamo subito un gol dopo 7 minuti, nella ripresa abbiamo fatto bene nel finale. Male nelle ultime trasferte? Una squadra che ha fatto il record di vittorie in trasferta lo scorso anno non può permettersi di fare così, dobbiamo continuare a lavorare perchè mi aspettavo di più. Le scelte? Con i giocato che abbiamo dopo tante partite, è chiara. Non mi piace perdere e non mi piace perdere in questa maniera. Abbiamo fatto 3 partite con un buon livello, Lazio, Inter e Dinamo Mosca. Non sembra che siamo capaci a mantenere questo livello di intensità e lo abbiamo visto oggi. Nel corso della gara ho cercato di mettere Callejon sulla destra per avere più ampiezza ma lui si è abbassato troppo, poi ho messo dentro Higuain e abbiamo creato qualche occasione ma eravamo sotto di 2 gol e non era facile» CalcioNews24.com

ObbadiMandorliniSala

TONI «La vittoria col Napoli? Diciamo che ce l’abbiamo messa tutta, abbiamo fatto tante gara. Venivamo da tre brutte partite col Napoli e scherzando avevo detto che era troppo prendere 14 gol in tre partite. E’ stata una gara dura, giocata con il giusto agonismo. Con un Napoli così forte devi andare a tutta velocità e sfruttare tutte le occasioni. Abbiamo fatto una grande gara, perché eravamo in casa contro una grande squadra, abbiamo lottato su tutti i palloni giocando bene già dai primi minuti. Loro hanno grandi campioni ma noi siamo riusciti a vincere tutti i contrasti. Abbiamo creato tanto, ripartivamo bene e non abbiamo rischiato tanto. Abbiamo avuto più occasione di loro, forse eravamo più affamati, alla fine siamo stati bravi. La svolta dopo la partita col Genoa? Ci siamo resi conto che eravamo in un momento difficile, per uscirne dovevamo essere uniti e compatti, perché ci aspettava un ciclo di partite terribili. Non abbiamo ancora fatto nulla, abbiamo solo messo la testa fuori e adesso dobbiamo far uscire tutto il corpo. Adesso ci aspetta la sfida con la Lazio, che è una squadra molto forte, ma ce la andremo a giocare con questa cattiveria, vogliamo arrivare il prima possibile ai 40 punti. Un commento sul secondo gol? È stato quello più difficile, non avevo capito subito di essere riuscito a metterla dentro» HellasVerona.it

Luca commenta il 2 a 0 al NAPOLI

L'ex calciatore di JUVE e NAPOLI MAURO «E' vero, Benitez ha vinto due titoli in azzurro, ma bisogna fargli presente che da quando siede sulla panchina dei partenopei non ha mai lottato per lo scudetto. Da questo punto di vista non è riuscito a migliorare quanto fatto da Mazzarri» TuttoMercatoWeb.com

SALA «E’ stata una grande partita, importantissima per noi perché ci permette di salire in classifica. Sapevamo che andavamo a giocare contro una grande squadra e che quindi dovevamo metterci cuore, molta grinta e rabbia. Loro sono grandi campioni, per batterli dovevamo fare qualcosa di più. Siamo stati spinti anche dal pubblico già dagli allenamenti in settimana, i nostri tifosi ci sono stati molto vicini e volevamo ringraziarli sul campo. Abbiamo meritato la vittoria, già dai primi minuti si vedeva che volevamo portare a casa il risultato. Alla ripresa sapevamo che loro avrebbero iniziato molto forte, così abbiamo aumentato anche noi d’intensità. Dopo il doppio vantaggio di Toni siamo stati molto bravi a gestire il risultato. Come siamo riusciti a battere il Napoli? E’ stata una vittoria del gruppo. Perché gli azzurri erano in difficoltà? Non so, forse non si aspettavano nemmeno loro un Verona così grande. Magari pensavano di venire qua e fare la loro partita, ma non è stato così e li abbiamo messi sotto. Verso la fine è emersa la loro qualità, ma noi siamo stati bravi a non rischiare molto. Se questa è la partita più bella? Penso di si, ci mancava una vittoria con una grande squadra. Veniamo da una serie di partite in cui stiamo facendo molto bene, speriamo di continuare così. Un commento su Toni? Luca è un grande campione, un punto di riferimento per la squadra e per i giovani. Se gli chiederemo di continuare? Ovvio (ride, ndr). Deciderà con la sua famiglia, ma se è così in forma...» HellasVerona.it

OBBADI «Verona-Napoli? Abbiamo fatto una grande partita, questi sono 3 punti molto importanti per noi. I calciatori, lo staff tecnico e i tifosi si meritano questa vittoria, ed io sono felicissimo. Dopo il 6-2 dell'andata siamo riusciti a raggiungere una bella vittoria. Il Napoli? E' una buona squadra, ora sono un po' in difficoltà in campionato, hanno giocato tante partita, Europa League compresa, e questo può creare qualche difficoltà anche se la Serie A è ancora lunga» HellasVerona.it



LE ALTRE DI A +   -   =

Negli anticipi di Sabato la JUVE ha violato il campo del PALERMO mentre il CAGLIARI ha diviso la posta con l'EMPOLI in Sardegna.
Nel pomeriggio sonoro 4 a 1 del SASSUOLO contro il disastrato PARMA e CHIEVO corsaro a Genova dove gli uomini di Rolly MARAN hanno sorpreso il Grifone con 2 gol.
Reti bianche fra ATALANTA e UDINESE.
Alle 20.45 INTER-CESENA, domani alle 19.00 FIORENTINA-MILAN e TORINO-LAZIO seguite alle 21.00 da ROMA-SAMPDORIA.



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

PREMIO BEPPE VIOLA a TONI lo speciale riconoscimento da 33 anni legato al torneo internazionale per Allievi Città di Arco. La scelta del presidente Sergio Zavoli e dei suoi collaboratori è caduta su Luca, campione del mondo nel 2006 con la Nazionale di Marcello Lippi, e attualmente leader e goleador dell'Hellas Verona

TORNEO DI ARCO2, dopo aver battuto anche la FIORENTINA gli Allievi Nazionali accedono alle semifinale a punteggio pieno! Domenica 15 marzo alle 10.30 i gialloblù affronteranno i danesi del NORDSJAELLAND mentre nell'altra semifinale si affronteranno JUVENTUS e PARMA. Ovviamente felice mister VITALI 'La semifinale raggiunta ad Arco? Vi ringrazio dei complimenti, siamo felici ma il torneo non è ancora finito. La vittoria ottenuta contro la Fiorentina ci dà la giusta forza per affrontare la partita contro i danesi del Nordsjaelland, che sarà molto impegnativa contro una squadra straniera. Ce la metteremo tutta. Il nostro percorso fino a qui? La squadra ha dato risposte importanti, sia in campionato che durante il Torneo di Arco. Siamo contenti del lavoro che abbiamo fatto, iniziato ad agosto, e queste piccole soddisfazioni sono tutte meritate per staff e società. Siamo contenti, ma vogliamo provare a giocarci al massimo la semifinale e poi vediamo cosa succede. Danzi e Belkheir? Sono due ragazzi del '99, talentuosi e bravi. Io ho il compito di allenarli, poi le decisioni sul futuro spettano ad altri. Ttempo e lavoro danno delle certezze, questi dimostreranno se saranno in grado di arrivare in Primavera. Tutti ci aspettiamo che raggiungano questo traguardo'

Primavera TIM: Milan-Hellas Verona 2-2

BEL PARI DELLA PRIMAVERA in tresferta contro il MILAN che per la prima volta in stagione ottiene un solo punto tra le mura di casa, così mister PAVANEL 'I ragazzi sono stati straordinari, ma a parlare è sempre il campo. Non ho visto se il rigore c'era o meno, questo cambia molto sull'aspetto del risultato, ma non su quello della prestazione. Siamo stati bravi, non era facile, ma abbiamo la testa giusta e ai miei ragazzi ho chiesto si scendere in campo con personalità. Abbiamo recuperato un po' di energie, stiamo meglio fisicamente e in queste due settimane di pausa possiamo migliorare la nostra condizione fisica in attesa delle ultime 6 partite di campionato. I miei ragazzi hanno giocato alla pari e hanno combattuto, sono orgoglioso di loro. Questa prestazione ci dà fiducia per la nostra stagione. I playoff? Ci mancano 10 punti, ma dovremo stare molto attenti alle gare con Perugia, Cittadella e Lanciano. Non saranno gare facili, il nostro obiettivo è tenere viva la speranza fino alla fine'

MERCATO: SOGLIANO starebbe monitorando il centrocampista spagnolo del LEVANTE Victor CAMARASA, classe '94 vero e proprio jolly che ha debuttato in Under 21 nel 2014... Nel frattempo ci sarebbe anche l'HELLAS sul difensore brasileiro ventunenne Samir CAETANO DE SOUZA SANTOS, di proprietà del FLAMENGO che già ha collezionato 23 presenze e 1 gol fra campionato e Copa Libertadores ma si sa che se prima s'è mossa l'UDINESE...

TORNEO DI ARCO1, partono bene gli Allievi Nazionali scaligeri battendo i pari età del SASSUOLO prima e la rappresentativa trentina poi...



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

EUROPA LEAGUE: 1 a 1 tra FIORENTINA e ROMA nel derby italiano, LJAJIC spreca l'impossibile e sbaglia pure un rigore. Crollo in Germania per l'INTER che perde 3 a 1 : I giochi non sono ancora chiusi ma al Meazza sarà durissima! Il NAPOLI stende la DINAMO MOSCA con un HIGUAIN in forma strepitosa...

BASKET NBA: IRVING fa il fenomeno con 57 punti e spinge i CAVALIERS oltre gli SPURS! I KNICKS sbancano Los Angeles...

CICLISMO FEMMINILE: Tifoso colpisce corridoressa in volata e la fa cadere in piena volata!



RASSEGNA STAMPA +   -   =