Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Leandro GRECO

Leandro Greco (Photocredits Hellas Verona)

Nato a/il:Roma il 19/07/1986
Nazionalità:Italiana
Contratto:Definitivo fino a Giugno 2017
Ruolo:Centrocampista
Altezza:183 Cm
Peso:76 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2016 - Gen. 2017B1 (+2CI)0 (+0) 
Hellas Verona2015 - 2016A26 (+2CI)1 (+0) 
Hellas VeronaGen. 2015 - 2015A18 (+1CI)0 (+0) 
Genoa2014 - Gen. 2015A7 (+2CI)0 (+0) 
Livorno2013 - 2014A224 
Olympiacos2012 - 2013SLE24 (+4CG + 6CL +2EL)0 (+0 +1 +0) 
Roma2011 - 2012A19 (+2CI)0 (+0) 
Roma2010 - 2011A14 (+2CI +3CL)0 (+0 +1) 
PiacenzaGen. 2010 - 2010B220 
Roma2009 - Gen. 2010A00 
PisaFeb. 2009 - 2009B70 
Roma2008 - Feb. 2009A00 
Hellas Verona2007 - 2008C1142 
Hellas Verona2006 - 2007B26 (+1POB +1CI)2 
Roma2005 - 2006A1 (+2CI)0 (+0) 
Roma2004 - 2005A1 (+3CI)0 (+1) 
Astrea2003 - 2004D171 
Giovanili Roma1996 - 2003--- 
LEGENDA: CI=Coppa Italia, POB=Play Out Serie B, CL=Champions League, SLE=Souper Ligka Ellada (Serie A Greca), CG=Coppa di Grecia, EL=Europa League


NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 5 Gennaio 2015
Serviva qualità in mezzo al campo e SOGLIANO piazza subito un buon colpo alla riapertura ufficiale del mercato: Dal GENOA arriva in prestito con diritto di riscatto definitivo (obbligatorio in caso di salvezza dei gialloblù) fissato a circa 300mila Euro...
Un buonissimo rapporto qualità-prezzo considerata la caratura di un giocatore che, partito dalla ROMA e arrivato in Serie C al VERONA con grandi prospettive, si era un po' perso in Grecia con l'OLYMPIACOS ma due stagioni fa al LIVORNO era stato tra i migliori nonostante la retrocessione dei toscani a fine campionato, poi il ritorno al GENOA e metà stagione ai margini di una squadra che mister GASPERINI non osa quasi toccare dato il grande equilibrio raggiunto e l'ottima serie di risultati ottenuti.

Leandro non ci ha pensato molto ad accettare la destinazione scaligera (nonostante il primo addio non sia stato dei migliori nel 2008 con l'allora presidente PREVIDI) apprezzando la possibilità di tornare a giocare con continuità unita al fatto di farlo in una piazza conosciuta e gradita dove un pubblico degno di piazze più prestigiose non smette mai di spingere i giocatori spronandoli a dare il meglio...
Buoni piedi, dotato di velocità di pensiero e d'esecuzione, GRECO può esse impiegato anche come esterno d'attacco all'occorrenza anche se per caratteristiche il calciatore nasce come trequartista che col tempo si è adattato a giocare in mediana.


GIOVANILI NELLA ROMA FINO ALLA SERIE A
All'età di 10 anni Leandro entra a far parte delle giovanili della ROMA e, nonostante il fisico piuttosto leggerino, riesce a mettersi in mostra in tutte le squadre giallorosse; con la maggiore età il prestito all'ASTREA in Serie D poi il ritorno alla base, una grave setticemia che rischia di stroncargli la carriera (e gli pregiudica una convocazione in Under 20 azzurra) poi la lenta guarigione ed il pieno recupero che gli fa conquistare la fascia di capitano e lo scudetto con la Primavera giallorossa!
La ciliegina sulla torta arriva nel Maggio dello stesso anno quando Leandro ottiene l'esordio in Serie A con la maglia capitolina...

IL PRESTITO AL VERONA
Nel campionato successivo Leandro non riesce a ritagliarsi un suo spazio nell'importante rosa giallorossa così capisce che per crescere deve scendere di categoria, magari in una società ambiziosa, così la scelta cade sull'HELLAS VERONA che, da anni gestita dal padre-padrone PASTORELLO, non riesce a sollevarsi dall'anonimo metà classifica della cadetteria ma l'occasione è ghiotta: Il Conte ARVEDI riesce ad acquisire tutte le azioni e divenendo proprietario unico crea nuovo entusiasmo in città ma sul mercato oltre al talento in erba GRECO non si riesce a fare molto per questioni di tempo, finanze ed esperienza.
L'inizio non è incoraggiante per il giocatore che però riesce ad integrarsi e alla nona giornata va pure in gol, finendo quella stagione con 26 presenze e la dolorosissima retrocessione scaligera...
Il centrocampista rimane anche in C1 ma l'annata sembra stregata: Infortuni a catena e calcio mediocre, dopo 14 presenze e 2 gol la ROMA si riprende il suo gioiellino

ANDIRIVIENI TRA LA B E LA ROMA, POI l'OLYMPIAKOS...
Leandro recupera molto difficilmente dall'ultimo infortunio patito a VERONA, viene prestato al PISA poi torna a curarsi alla ROMA e a Gennaio viene rimandato sotto la torre pendente dove riesce a ragranellare 7 gettoni in cadetteria.
Segue il ritorno a Roma e dopo mezza stagione un nuovo prestito in Serie B al PIACENZA nel Gennaio 2010 dove finalmente GRECO conquista una maglia da titolare e torna rinfrancato alla ROMA a fine stagione.
Altre due stagioni in cui ne RANIERI ne MONTELLA gli concedono fiducia (aldilà di qualche presenza di passaggio tra campionato, Coppa Italia e Champions Legue) ma nonostante tutto a Febbraio 2012 rinnova per altri 3 anni con la Maggica salvo poi essere ceduto all'OLYMPIAKOS in Grecia squadra con la quale sigla un altro triennale e vince il campionato ellenico e la coppa di lega...

LIVORNO, GENOA E RITORNO A VERONA
...Dopo appena una stagione il ritorno in Serie A col LIVORNO poi, con la retrocessione degli amaranto il passaggio al GENOA la scorsa estate ma GASPARINI praticamente non lo vede così la decisione di riprovare a trovare continuità con l'HELLAS nel mercato di Gennaio: Il suo riscatto definitivo per 300mila euro diventerà obbligatorio in caso di salvezza dell'HELLAS

Qui trovate il profilo Twitter molto usato dal calciatore

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =

Leandro Greco
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Leandro Greco (Roma, 19 luglio 1986) è un calciatore italiano, centrocampista dell'Hellas Verona.

Biografia
Leandro Greco ha un figlio di nome Gabriele a cui ha dedicato il suo gol con la maglia della Roma

Carriera
- Gli inizi a Roma il prestito all'Astrea e il ritorno a Roma
Arriva alla Roma già all'età di 10 anni,dove inizia tutta la trafila delle giovanili. Il primo allontanamento dalla squadra capitolina avviene nel 2004, quando passa in prestito all'Astrea, in serie D.
Dopo l'esperienza positiva torna alla Roma nella stagione 2004/2005. L'anno per lui è agrodolce: a gennaio deve rinunciare alla convocazione nell'under 20 per una setticemia che rischia di compromettergli la carriera. Dopo una lunga convalescenza torna a giocare con la Roma Primavera fino a diventare capitano, vincendo il campionato. L'8 maggio 2005 arriva l'esordio in serie A nella partita Parma-Roma. Poco più tardi gioca titolare nelle semifinali di Coppa Italia mentre entra a partita in corso nella finale di andata.
Nella stagione 2005-2006 fa qualche apparizione come subentrante dalla panchina.

- Hellas Verona
Nell'estate 2006 viene ceduto in prestito all'Hellas Verona in serie B dove all'inizio fatica a trovare spazio ma alla prima occasione (9ºgiornata) si fa trovare pronto siglando una rete. Gioca 26 partite ma a fine stagione il Verona retrocede e lui rimane anche l'anno successivo nella squadra scaligera con la formula della comproprietà. La sua stagione è piena di infortuni infatti le sue presenze sono soltanto 14 nelle quali ha segnato 2 reti.

- Pisa
Nel luglio 2008 passa in prestito al Pisa in serie B ma deve tornare a Roma perché l'infortunio rimediato a Verona non era ancora passato. Inizia quindi la stagione nella capitale senza collezionare alcuna presenza. Fa il suo ritorno al Pisa nel mercato di gennaio.

- Piacenza
A gennaio 2010 passa in serie B in prestito al Piacenza e trova una maglia da titolare: a fine campionato nella sola seconda metà di stagione ha disputato 22 partite, 18 delle quali da titolare.

Primo gol in Serie A in Sassuolo 1-4 Livorno (1 Settembre 2013)

- Il ritorno alla Roma
Nell'estate 2010 viene inserito da Ranieri nella lista dei giocatori da cedere anche se in extremis sfuma il suo passaggio al Torino. Nell'inizio di stagione si divide tra panchina e tribuna. Il 3 novembre 2010 fa il suo esordio in Champions League segnando un gol in Basilea-Roma (2-3). Quattro giorni più tardi fa il suo esordio stagionale in Serie A, entrando in campo al 39' nel derby contro la Lazio. Claudio Ranieri lo fa giocare altre 13 volte tra campionato e coppe con la maglia giallorossa. Con l'arrivo di Vincenzo Montella viene relegato in panchina e viene impiegato in 4 occasioni.
Il 13 febbraio 2012 la Roma annuncia il rinnovo del contratto di Leandro Greco che ha prolungato l’accordo fino al 30 giugno 2015 a 1,25 milioni di euro lordi annui più bonus. Il 24 luglio 2012, passa all'Olympiakos a titolo definitivo, firmando un contratto triennale e scegliendo la maglia numero 27. Segna il suo primo gol coi greci in Champions League il 6 novembre 2012 nella vittoria 3-1 sul Montpellier.

- Livorno
Il 30 luglio 2013 passa a titolo definitivo al Livorno. Esordisce col Livorno il 25 agosto seguente, nella partita contro la sua ex squadra, la Roma, vinta in trasferta 0-2 dai giallo-rossi. Il 1º settembre 2013, alla seconda giornata di campionato, segna il suo primo gol in Serie A in Sassuolo-Livorno (1-4).

- Genoa
Il 20 giugno 2014 passa a titolo definitivo al Genoa firmando un contratto triennale. Gioca la sua prima partita ufficiale con la maglia rossoblù il 24 agosto nella gara in trasferta, valevole per il terzo turno preliminare della Coppa Italia, vinta 1-0 contro il Lanciano e il 20 ottobre, alla settima giornata, esordisce in campionato subentrando ad Antonelli nella sfida di Marassi pareggiata 1-1 contro l'Empoli.

- Il ritorno a Verona
Il 5 gennaio 2015 viene ufficializzato il passaggio in prestito con diritto di riscatto all'Hellas Verona. Fa il suo esordio, giocando da titolare per tutti i 90 minuti, il 6 gennaio 2015 nel match pareggiato 0-0 contro l'Empoli. Il 1º luglio 2015 viene riscattato. L'11 febbraio 2016, durante la partita di campionato fuori casa contro la Lazio, segna il suo primo gol con i veneti in Serie A, dopo che in gialloblu aveva registrato 3 reti nelle leghe minori nei primi anni di carriera. Nella stagione 2016-2017, dopo aver giocato in coppa Italia ed essere subentrato alla prima di campionato in serie B, al termine del mercato estivo e con le liste giocatori bloccate, è messo fuori rosa.

- Bari
Il 31 gennaio 2017, ultimo giorno della sessione invernale di mercato, viene ufficialzzato il suo trasferimento a titolo definitivo al Bari.

Palmarès
- Competizioni giovanili
Campionato Primavera: 1 Roma: 2004-2005

- Competizioni nazionali
Campionato greco: 1 Olympiakos: 2012-2013
Coppa di Grecia: 1 Olympiakos: 2012-2013

FONTE: Wikipedia.org