Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Luigi VITALE


Nato a/il:Castellammare di Stabia (NA)
il 5/10/1987
Nazionalità:Italiana
Contratto:Definitivo fino a Giugno 2021
Ruolo:Difensore esterno
Altezza:180 Cm
Peso:71 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Spezia Gen. 2020 - 2020B-- 
Hellas Verona2019 - Gen. 2020A2 (+1CI)0 (+0) 
Hellas VeronaGen. 2019 - 2019B11 (+5PO)0 (+0) 
Salernitana2018 - Gen. 2019B14 (+2CI)2 (+0) 
Salernitana2017 - 2018B34 (+1CI)2 (+0) 
Salernitana2016 - 2017B38 (+2CI)2 (+0) 
Ternana2015 - 2016B30 (+2CI)1 (+0) 
Ternana2014 - 2015B37 (+1CI)0 (+0) 
Juve Stabia2013 - 2014B19 (+1CI)4 (+0) 
Ternana2012 - 2013B39 (+2CI)10 (+0) 
Bologna2011 - 2012A00 
Napoli2010 - 2011A6 (+1CI +3EL)0 (+0 +1) 
Livorno2009 - 2010A220 
Napoli2008 - 2009A18 (+1CI +2I +3CU)1 (+0 +0 +1) 
Lanciano2007 - 2008C128 (+1CI)0 (+0) 
Napoli2006 - 2007B1 (+1CI)0 (+0) 
Napoli2005 - 2006C13 (+1CI +2CIC +SC1)0 (+0 +1 + 0) 
Giovanili Napoli2004 - 2005Primavera-- 
Giovanili Avellino2002 - 2004--- 
Giovanili Juve Stabia1996 - 2002--- 
LEGENDA: CI=Coppa Italia, CIC=Coppa Italia Serie C, SC1=Supercoppa C1, I=Coppa Intertoto, CU=Coppa UEFA, EL=Europa League, PO=Play Off

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 9 Marzo 2019
Terzino sinistro esperto della cadetteria, gran tiro dalla distanza, Luigi arriva al VERONA a caccia di una Serie A a lungo inseguita, assaggiata e tanto rimpianta dai tempi del NAPOLI...


Dallo STABIA al NAPOLI
Cresciuto nelle giovanili della sua città di nascita dai Pulcini agli Allievi, a 15 anni si sposta nelle giovanili dell'AVELLINO e dopo un paio d'anni passa alla Primavera del NAPOLI a quel tempo in C1 senza tuttavia esordire in prima squadra.
Nel 2005-06 l'esordio in C1 con gli azzurri (proprio contro la 'sua' JUVE STABIA) ed un mese più tardi segna il primo gol nei professionisti collezionando, a fine campionato, 7 presenze con la squadra allenata da REJA che verrà promossa in Serie B da vincitrice del torneo.
In cadetteria non trova spazio e dopo un'annata ai margini della squadra viene mandato in prestito al LANCIANO per il 2007-08 ancora in C1; con i Frentani gioca più o meno da titolare e mette insieme 29 presenze tra Campionato e Coppa Italia ma al termine del torneo, con i rossoneri di MORIERO retrocessi, Luigi torna alla base trovando gli ex compagni nel frattempo promossi in Serie A.
L'annata 2008-09 per il ventenne Luigi potrebbe essere quella del definitivo decollo: Gioca nei preliminari e nel torneo di Coppa UEFA andando pure a rete, esordisce in Serie A da titolare all'Olimpico contro la ROMA e a Gennaio realizza anche il suo primo gol nella massima Serie ma la tribolata annata partenopea col cambio in panchina da REJA a DONADONI lo penalizza e nonostante 18 presenze e qualche prestazione di rilievo, ricomincia per il terzino un'altra stagione di prestito col LIVORNO in Serie A.
Tornato al NAPOLI per il 2010-11 viene schierato poco (10 presenze tra campionato, Coppa Italia ed Europa League) e al termine della stagione viene mandato al BOLOGNA nell'ambito dell'operazione che porterà BRITOS in azzurro ma con i Felsinei qualcosa non va e il giocatore passa tutta la stagione ai margini sia con BISOLI che con PIOLI.

TERNANA-JUVE STABIA-TERNANA
Per il 2012-13 Luigi scende di categoria per ritrovare continuità e con le Fere fa sfracelli in Serie B: 39 presenze e ben 10 gol a suggellarne il titolo di capocannoniere dei rossoverdi al termine del campionato.
Nella stagione successiva arriva per il terzino un altro prestito ed il gradito ritorno a casa allo JUVE STABIA ma con le Vespe qualche infortunio di troppo ne pregiudica il rendimento, la squadra cade in C e VITALE torna al NAPOLI.
A quel punto per Luigi si rifà viva la TERNANA e questa volta per un ingaggio definitivo che il terzino accetta di buon grado: A Terni VITALE ha trascorso la stagione più importante della sua carriera ed è fortemente convinto che la stagione 2014-15 sarà quella del riscatto ma purtroppo sarà invece ricca di alti e bassi col calciatore a giocare titolare fisso ma non bucare mai la porta e fallendo pure un calcio di rigore; nonostante ciò l'esterno mancino si piazza al 4° posto nella top 15 dei difensori della Lega di B.
La stagione successiva alle Fere non va molto meglio dal punto di vista realizzativo (anche se Luigi torna al gol dopo due anni) così decide di cambiare aria e, per il 2016-17, sceglie la SALERNITANA.

SALERNITANA e VERONA
Anche con i granata campani il terzino è un titolare fisso e torna al gol realizzandone altri sei (uno proprio alla TERNANA con relativa esultanza pare a causa di vecchie 'ruggini') fino a Gennaio 2019 quando, a 31 anni compiuti ed in scadenza di contratto, tenta la scalata alla Serie A con l'HELLAS VERONA.

Qui trovate la pagina Instagram ufficiale del calciatore

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =
  • Dopo mezza stagione ai margini Luigi sceglie il trasferimento in prestito secco allo SPEZIA di mister ITALIANO in Serie B
  • I rimpianti di Luigi... Aver solo assaggiato la Serie A ma non averla vissuta da protagonista è il più grande rimpianto professionale del terzino che a Novembre 2016 onestamente ammetteva 'La mia esperienza al Napoli? Devo ammettere che lì non facevo il professionista fino in fondo. Non ero mai il primo ad arrivare al campo di allenamento, ma ero il primo ad andare via. Mi illudevo di essere arrivato, dicevo “tanto gioco nel Napoli. Ora tutto è cambiato, per fortuna nella vita si cresce. Sono il primo ad arrivare e l’ultimo ad andare via, e mangio quello che devo mangiare. Finalmente ho capito che per rimanere a quei livelli bisogna condurre una vita regolare soprattutto fuori dal campo. La Serie A mi è rimasta in gola, sarà sempre un mio grande rimpianto non aver dato il massimo.'.

Luigi Vitale
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Luigi Vitale (Castellammare di Stabia, 5 ottobre 1987) è un calciatore italiano, difensore o centrocampista dello Spezia in prestito dal Verona..

Caratteristiche tecniche
Mancino, gioca sulla fascia sinistra nel ruolo di esterno di centrocampo o terzino.

Carriera
- Club
Il passaggio al Napoli e i vari prestiti
Completate le giovanili con l'Avellino, viene acquistato dal Napoli di Aurelio De Laurentiis nella stagione 2004/2005 di Serie C1, ma non colleziona presenze, venendo inserito nel settore giovanile.
Nella stagione 2005/2006 colleziona 7 presenze tra Coppa Italia, Coppa Italia di C, Supercoppa di Serie C1 2006 e campionato di Serie C1, segnando una rete. Fa il suo esordio ufficiale in serie C, nella gara contro la Juve Stabia del 2 ottobre 2005. Un mese dopo, il 9 novembre, segna il suo primo goal in maglia azzurra in Napoli-Foggia 3-1, gara valevole per i sedicesimi di andata di Coppa Italia di C.
L'anno dopo viene integrato definitivamente in prima squadra ma riesce a collezionare due sole presenze, una in Coppa Italia e l'altra in B al San Paolo contro il Bologna. Nella stagione 2007/08 viene girato in prestito dal Napoli al Lanciano in C1, dove gioca 28 partite senza segnare reti.
A giugno del 2008 torna al Napoli, che lo conferma in rosa: ottiene la maglia numero 3 ed esordisce subito nelle gare di Coppa Intertoto contro il Panionios e dei preliminari di Coppa UEFA contro il Vllaznia. Esordisce in Serie A il 31 agosto 2008 alla prima di campionato all'Olimpico contro la Roma. Il 18 settembre 2008 segna il primo gol del Napoli contro il Benfica, nell'andata del primo turno di Coppa UEFA. Il 28 gennaio 2009 realizza il suo primo gol in Serie A, contro la Fiorentina. Nella sua prima stagione nella massima serie colleziona 18 presenze, di cui 17 dal primo minuto.
Il 21 agosto 2009 viene ceduto al Livorno in prestito. In campionato colleziona 22 presenze.
Tornato al Napoli, nella stagione successiva colleziona la prima presenza il 30 settembre 2010 nella partita di Europa League giocata in Romania contro la Steaua Bucarest (3-3), in cui mette a segno la rete del momentaneo 3-1.
Il 12 luglio 2011 passa in prestito al Bologna nell'ambito dell'operazione che porta Miguel Ángel Britos al Napoli., ma nell'arco del campionato non verrà mai schierato né dal tecnico Bisoli prima né dal sostituto Pioli poi.
Il 4 agosto 2012 si trasferisce alla Ternana, neopromossa in Serie B, con la formula del prestito con diritto di riscatto della metà. Il 6 ottobre 2012 segna la sua prima doppietta in carriera al Cittadella e si ripete alla sedicesima giornata,su calcio di rigore contro la Virtus Lanciano.Realizza anche un gol contro la squadra della sua città,la Juve Stabia ma dopo la rete non esulta,in segno di rispetto per i tifosi della città in cui è nato e cresciuto. Realizza un'altra doppietta (la seconda in carriera) nella prima giornata di ritorno contro la Pro Vercelli e poi torna a segnare contro il Crotone realizzando il suo settimo gol stagionale. Conclude la stagione in rossoverde con 39 presenze e 10 reti realizzate, rivelandosi il miglior marcatore della sua squadra.
L'opzione d'acquisto non viene esercitata e il calciatore rientra al Napoli, per poi essere ceduto, con la medesima formula, alla Juve Stabia, sempre in Serie B dove complice anche vari infortuni disputa 19 presenze e realizzando 4 reti. A fine anno la squadra retrocede in Serie C.


Il trasferimento alla Ternana
Il 14 agosto 2014, torna a titolo definitivo alla Ternana con la quale firma un contratto biennale.
La stagione è altalenante, e molto al di sotto delle aspettative e al di sotto di quella precedente in rossoverde, il giocatore concluderà la stagione con 39 presenze e 0 reti realizzate, con un rigore sbagliato contro la Virtus Entella, piazzandosi 4º nella Top 15 dei difensori di Serie B secondo una classifica stilata dalla Lega Serie B.
Nella seconda stagione del ritorno in verderosso sigla un gol su rigore, il 19 aprile 2016, nel 2-2 contro la Pro Vercelli, tornando al gol dopo due anni (doppietta al Varese con la maglia della Juve Stabia).

Salernitana e Hellas Verona
Nell'estate 2016, passa alla Salernitana, siglando il primo gol in granata il 24 settembre contro il Trapani. Si ripete il 13 novembre contro la Ternana. Conclude la sua prima stagione disputando tutte le partite da titolare tranne contro il Cesena, dove subentra comunque a Tuia al 34esimo.
La seconda stagione sigla 2 rigori in 34 partite, contro Parma e di nuovo Ternana. Segnerà 2 gol anche nella stagione 2018/2019.
Il 31 gennaio 2019, dopo 91 presenze e 6 reti in maglia granata, viene ceduto a titolo definitivo al Verona, con cui firma un contratto fino al giugno 2021.

Nazionale
Nel 2017 viene convocato dalla Nazionale Under-20 argentina per il Mondiale di categoria in Corea del Sud. Il 20 maggio debutta nella prima gara, persa per 3-0 a Jeonju contro l'Inghilterra, sfida nella quale gioca titolare e viene sostituito al 74'. Gioca dal primo minuto anche le due partite successive, ottenendo un'altra sconfitta contro la Corea del Sud ed una vittoria con la Guinea, che si rivela però inutile, con la sua squadra che chiude terza, non riuscendo però ad entrare nel novero delle quattro migliori terze, e viene così eliminata.

Palmarès
- Club
Competizioni nazionali
Campionato italiano di Serie B: 1 Cagliari: 2015-2016

FONTE: Wikipedia.org