Subscribe Us

ROMA 1-1 VERONA: Dopo il girone di andata è cambiato tutto tra i capitolini e gli scaligeri (a partire dai due allenatori) ma il risultato rimane quello... Punto che non serve a nessuno ma riscalda il cuore dei tifosi dell'HELLAS che vedono una grande reazione sul difficilissimo campo dell'Olimpico


#RomaVerona +   -   =

Consueto 4-2-3-1 per la prima ROMA di mister SPALLETTI tornato ad allenare nella capitale dopo quasi sei anni e mezzo a seguito dell'allontanamento di mister GARCIA: SZCZESNY vince il ballottaggio fra i pali mentre sarà TOROSIDIS ad agire sull'esterno destro della difesa completata da al centro dalla coppia MANOLAS e CASTAN con DIGNE dalla parte opposta.
In mediana NAINGGOLAN e DE ROSSI, sulla trequarti il terzetto FLORENZI-PJANIC-SALAH per ispirare al meglio l'unica punta DZEKO.

...Al di là degli errori probabilmente commessi nella preparazione dei gialloblù c'è da dire che quando dice male... Dice proprio male!
Anche oggi un VERONA coi cerotti dovrà affrontare in trasferta una squadra molto più forte e per di più in cerca di rivalsa dopo l'allontanamento del tecnico ed il tutto senza i 'soliti' RÔMULO, PISANO e ALBERTAZZI ai quali s'è aggiunto in settimana capitan TONI e, dopo la rifinitura, SILIGARDI, SOUPRAYEN e VIVIANI!
Come possa fare DELNERI (se non per contratto) a crederci è davvero un mistero...
Ma diamo retta agli ottimisti e alle frasi fatte ed apprestiamoci a vivere questa gara pensando per l'appunto che si parte da 0 a 0 in 11 contro 11 con un inedito 5-3-2 con MORAS tra BIANCHETTI e HELANDER in difesa, l'esclusione abbastanza clamorosa di HALLFREDSSON nel centrocampo che vede da destra a sinistra WSZOŁEK-SALA-IONITA-GRECO-EMANUELSON e il nuovo acquisto REBIĆ subito in campo nel tandem d'attacco con PAZZINI.

Dirige il signor Massa della sezione Aia di Imperia.

LA GARA
La ROMA parte in maniera aggressiva facendo capire subito ai gialloblù che sarà un pomeriggio difficile...
All'8° FLORENZI da destra mette in mezzo per NAINGGOLAN appostato al limite ma il tiro del belga non inquadra la porta
Il VERONA si difende con ordine ma non riesce a salire così SPALLETTI passa alla difesa a tre ordinando a TOROSIDIS di rimanere più alto a sinistra, gli scaligeri però si fanno più audaci e nel giro di due minuti creano grossi pericoli alla porta difesa da SZCZESNY:
Al 17° CASTAN perde palla sul pressing esterno di WSZOŁEK, il polacco punta la porta poi mette in mezzo per REBIĆ che forse non se l'aspettava e l'occasione si perde... Un minuto dopo gran palla di PAZZINI sulla corsa di WSZOŁEK a destra, Paweł punta il fondo poi rientra penetrando in area e di sinistro trova la grande respinta del portiere romanista! HELLAS vicinissimo al clamoroso vantaggio.
Al 24° DE ROSSI con un gran lancio invita l'affondo di DZEKO che però non controlla al meglio poi cade sulla leggera trattenuta di BIANCHETTI e GOLLINI recupera subendo pure il fallo dall'attaccante bosniaco.
Contropiede improvviso HELLAS al 28° con l'azione conclusa dalla bordata di PAZZINI dal limite sulla quale s'immola MANOLAS che subisce un colpo al viso.
Passa la mezzora e i gialloblù confermano l'andazzo stagionale evitando di andare a segno nei primi 30 minuti di gara.
ROMA in vantaggio al 41°: A seguito di una palla contesa in area DZEKO prova la zampata cogliendo il palo a destra di GOLLINI, palla ribattuta al centro del campo e viene ributtata in area gialloblù dove DE ROSSI la controlla col tacco e la stoppa per l'inserimento di NAINGGOLAN che, a tu per tu con GOLLINI, non ha difficoltà ad insaccare...
Primo tempo che si conclude al termine del minuto concesso dal signor Massa e dall'occasione che SALAH regala a DZEKO sul vertice destro dell'area ma che l'attaccante spreca sparando altissimo!

#RomaVerona highlights

0° Secondo tempo che si apre con la doppia sostituzione in casa HELLAS FARES rileva EMANUELSON e HALLFREDSSON da il cambio a BIANCHETTI, HELLAS col 4-3-3 col Primavera franco-algerino a fare da terzino sinistro e l'islandese nella sua abituale posizione in mezzo al campo.
Dopo 3 minuti occasionissima HELLAS: SALA la mette in mezzo per WSZOŁEK che in area se l'accomoda e tira potente ma centrale trovando l'opposizione di SZCZESNY!
Al 4° è ancora SALA a crossare per la spaccata volante di PAZZINI che purtroppo incoccia sulla deviazione del difensore avversario... Sugli sviluppi del successivo calcio d'angolo FARES scende a sinistra, la passa a REBIĆ che stringe verso il centro e tira a giro beccando il palo lontano con SZCZESNY fuori causa!
Al 9° corner per la ROMA, palla in mezzo alzata da HELANDER che prolunga per liberare ma SALAH intercetta e dal vertice sinistro incorna in porta trovando la grandissima respinta sul palo di GOLLINI!
Gara che al 15° offre tre velocissimi ribaltamenti di fronte: Prima WSZOŁEK sfugge per l'ennesima volta a CASTAN e crossa rasoterra per PAZZINI che tocca all'accorrente REBIĆ murato dalla disperata difesa di casa, l'azione riparte con DZEKO che affonda dalla parte opposta ma non riesce a controllare, palla a GOLLINI che rilancia su Paweł, il polacco si destreggia al meglio e punta la porta steso sul più bello da CASTAN! È rigore netto, sulla palla va lo specialista PAZZINI che con un siluro sotto la traversa non lascia scampo al portiere romanista (6° gol in carriera alla ROMA per Gianpaolo)...
Primo cambio ROMA al 20°: CASTAN lascia il campo a RUDIGER dopo una gara pressochè disastrosa.
Ostruzione di SALA SU DIGNE al 22° e conseguente ammonizione per l'esterno scaligero, punizione battuta da PJANIC per DE ROSSI che chiama allo schema FLORENZI la cui conclusione è parata da GOLLINI in tuffo.
Al 27° ultimo cambio HELLAS: WSZOŁEK fa spazio a GOMEZ mentre nella ROMA TOROSIDIS è sostituito da FALQUE con FLORENZI che scala a fare il terzino.
Ammonizione anche per GRECO che al 29° ferma la ripartenza di SALAH con un classico 'fallo tattico', sugli sviluppi del calcio di punizione NAINGGOLAN la mette in mezzo per DZEKO che ad un passo da GOLLINI fortunatamente non aggancia e l'azione si perde...
Pericolosissima la ROMA al 31°: FALQUE profondo in area per DZEKO che evita l'off-side, stoppa di petto si gira bene ma conclude alto!
Ultimo brivido per i tifosi gialloblù al 48°: Corner di FLORENZI per l'incornata del liberissimo DZEKO che non inquadra la porta!
Gara che termina al 49° dopo i 4 minuti concessi dal signor Massa.


#RomaVerona immagini

LE IMPRESSIONI
...Dalla prima di andata alla prima di ritorno è cambiato molto (a partire dagli allenatori) ma non il risultato!
All'Olimpico è di nuovo pareggio (dopo 27 anni) tra ROMA e VERONA ma è un punto che fa felici solo gli scommettitori che, andando contro la stragrande maggioranza di quelli che vedevano l'HELLAS spacciato, hanno azzardato un pronostico diverso.
Punto che però in pratica non serve a nessuno visto che la Lupa rimane a 9 punti dalla vetta e che l'HELLAS cura una sorta di peste bubbonica con un brodino caldo che, pur riscaldando il cuore dei supporters scaligeri e dando un pizzico di convinzione in più alla squadra di DELNERI, non cambia nulla in classifica date le vittorie di CARPI e GENOA.
Numeri in campo che vedono i capitolini prevalere con quasi il 65% finale di possesso palla, 10 occasioni gol contro le 6 dei gialloblù e azioni d'attacco che superano del doppio quelle degli ospiti ma nel calcio non sempre i numeri premiano (come ben sanno i tifosi del VERONA dopo l'incredibile sconfitta interna col PALERMO a seguito di una gara praticamente dominata dagli scaligeri) e alla fine esce questo pari tutto sommato giusto.
Buone le prove di PAZZINI, WSZOŁEK, dell'esordiente REBIĆ ed in generale della difesa dei Mastini con un subentrante FARES che pur non essendo un terzino ha ringhiato sulle caviglie degli avversari imponendosi con un gran carattere.


WszolekDelneriPazzini

I VOTI

  • GOLLINI Bravo quando chiude lo specchio a SALAH nel colpo di testa che devia sul palo e coraggioso quando esce alla disperata ancora sull'egiziano rischiando l'osso del collo! Un portiere di grande prospettiva a soli 21 anni... Voto 7
  • BIANCHETTI Insieme ai compagni riesce a reggere l'impatto con gli invasati avversari che ben presto capiscono che non sarà una passeggiata contro una sorta di squadra-materasso, perdonabile quella svista sul tacco di DE ROSSI che serve a NAINGGOLAN la palla del vantaggio: Voto 6 (gli subentra al 46° HALLFREDSSON che in mezzo si vede poco ma da equilibrio e forza impedendo agli opposti avversari di fare il bello ed il cattivo tempo in mezzo al campo: Voto 6)
  • MORAS Oggi il capitano lotta come un leone, tiene alta ed in linea la difesa facendosi sentire quando serve... Voto 6
  • HELANDER Forse la miglior gara in gialloblù per lo svedese che sente la fiducia del tecnico ed acquista sicurezza, duello fisico vinto contro il bisonte DZEKO quando c'è da fare a sportellate: Voto 6,5
  • WSZOŁEK Il migliore in campo per gli scaligeri aldilà dei limiti tecnici! Il polacco prende il suo spazio a destra e fa penare CASTAN, suoi sono i tiri più pericolosi, su di lui è il fallo che porta il penalty ed il conseguente pari del VERONA: Voto 7 (dal 73° gli subentra GOMEZ che entra troppo morbido e spaesato, Juani deve svegliarsi presto perchè così non incide nulla... Voto 5)
  • SALA Stà crescendo Jacopo che in qualche occasione risulta imprendibile quando parte in velocità ma può fare meglio... Voto 6
  • IONITA La in mezzo fa tanto lavoro sporco ma spesso si perde nelle pieghe della gara uscendo senza mai un acuto, voto 5
  • GRECO Sente più degli altri questa gara ed è parecchio nervoso, chiamato a fare da regista capisce presto che sarà dura trovare varchi contro la coppia di mediani avversari ed il fisico non lo aiuta... Voto 5,5
  • EMANUELSON Prima gara da titolare in cui dimostra come mai DELNERI sia particolarmente cauto con lui: Urby parte volenteroso ma cala prestissimo fino a diventare invisibile sulla mancina... Voto 5 (gli subentra al 46° FARES che schierato da terzino in un ruolo non suo non demerita e anzi ringhia sugli avversari e pressa su tutti i palloni nella sua zona, veniale e quindi perdonabile qualche errore di impostazione... Voto 6,5)
  • PAZZINI Oggi febbricitante stringe i denti e cerca di tenere alta la squadra subendo falli e cercando (riuscendoci) di mettere apprensione alla lenta difesa giallorossa; il gol è il giusto premio dopo una gara di grande sacrificio: Voto 6,5
  • REBIĆ All'esordio assoluto in maglia scaligera appare un po' spaesato ma col passare dei minuti fa vedere buone cose sia a livello caratteriale (una furia nel cercare di recuperare palloni) che tecnica con quel tacco a lanciare il compagno e quel palo colpito a seguito di un ficcante inserimento: Se in una squadra bersagliata dagli infortuni riesce a non farsi male potrebbe diventare la seconda punta ideale cercata da DELNERI
  • DELNERI Al contrario di MANDORLINI legge al volo la gara e, quando capisce che serve qualcosa di diverso per portare via almeno un punto dall'Olimpico, non si fa problemi ad effettuare un doppio cambio alla ripresa (passando dal 5-3-2 al 4-3-3) e nemmeno a rischiare il terzo a 20 minuti dalla fine! Sul fatto che abbia cambiato volto alla squadra anche a livello caratteriale non ci piove, peccato davvero non sia arrivato prima... Voto 7


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister SPALLETTI «Non abbiamo fatto una grandissima gara. La squadra ci ha provato, ci sono state chance non sfruttate. Il risultato è difficile da accettare, ma ci sono aspetti positivi che vanno salvati: ad esempio ho visto impegno e una squadra dispiaciuto al novantesimo. C'è ancora da lavorare. Se esiste un problema Dzeko? Quando si gioca in club così importanti questi momenti di difficoltà vengono evidenziati di più. Difesa non all'altezza? Sì, oggi abbiamo subito troppe ripartenze ed era proprio quello che non volevo. Pjanic ha mantenuto bene la posizione ma abbiamo sbagliato in alcune marcature. Ci sarà da lavorare abbastanza per risolvere queste problematiche. Dal punto di vista tattico dobbiamo esser pronti ad usare atteggiamenti diversi. Forma fisica approssimativa? Se riusciamo a far valere la differenza tecnica, allora la forma fisica viene evidenziata di meno. Certo, se facciamo troppi errori allora questo problema è più accentuato» TuttoMercatoWeb.com

Mister DELNERI «Se la supremazia sulla nostra corsia destra, con Wszolek su Digne, è stata studiata o si è delineata in campo? No, abbiamo scelto di aggredirli sugli esterni perché lo abbiamo considerato, difensivamente parlando, il loro punto debole. Digne ha fatto qualcosa in fase offensiva, ma sognerà Wszolek per tutta la notte. Lui è un giocatore chiave per noi: ha forza fisica e ci dà profondità, deve giocare. Se il nostro campionato inizia oggi? Beh allora sarebbe potuto iniziare meglio, abbiamo avuto le chance per vincere la partita ed è proprio in questo aspetto che dobbiamo migliorare, ossia nella scelta giusta. Sbagliamo nei momenti chiave e non deve più accadere, possiamo salvarci se a queste prestazioni abbiniamo la necessaria intelligenza in campo. Sono comunque soddisfatto della prestazione, sapevo che sarebbe arrivata. Calciomercato? Occorre un difensore, ma innanzitutto che tutti i nostri indisponibili recuperino, saremmo già un passo avanti» CalcioNews24.com

PAZZINI autore del pari su rigore «E' un gol che mi fa guardare al futuro con maggiore ottimismo, ieri avevo febbre e non ero al massimo come del resto per tutto il girone d'andata, ora voglio giocare e segnare. Il Verona ha fatto una grande partita e provato a vincere qui all'Olimpico, abbiamo il dovere di lottare fino alla fine e lo faremo, lo abbiamo dimostrato su un campo così difficile con una prestazione di intensità e qualità» CalcioNews24.com

Miralem PJANIC «Siamo dispiaciuti, ci aspettavamo tutti una vittoria alla prima del mister. Adesso ci prepareremo per la prossima, abbiamo diversi giorni per lavorare. La squadra deve trovare le giocate giuste, è un periodo complicato e vogliamo uscirne. Ci servirebbe una vittoria con due o tre gol di scarto per ritrovare la fiducia e la convinzione. Speriamo possa arrivare presto» CalcioMercato.com

FLORENZI a SkySport «Per la maggior parte del tempo abbiamo avuto diverse occasioni, ma non le abbiamo sfruttate. Ci vuole un pò di tempo, il mister è nuovo e il suo lavoro inizia a vedersi. Bisogna mettersi sotto, bisogna lavorare tanto, dobbiamo cercare di tornare a vincere» TuttoMercatoWeb.com

TONI e il futuro... «Prima o poi dovrò smettere e quel giorno si sta avvicinando, ma non so se accadrà al termine di questa stagione: dipende anche da come finirà e da come starò fisicamente. Comunque ci penserò a giugno... Di certo voglio rimanere nel mondo del calcio: ci lavorano troppe persone che non capiscono niente e io credo una certa esperienza di averla maturata. Che ruolo voglio avere? Non l’allenatore: troppo stress. Magari il dirigente o il procuratore. Perché io, Gilardino e Totti non siamo stati ancora pensionati? I ricambi non sono alla nostra altezza. Quando avevo 27-28 anni era impensabile che uno di 38 anni vincesse la classifica cannonieri come ho fatto io la scorsa stagione» MediaGol.it


Radiografia del Gol gialloblù 2015/2016
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
TONI134
PISANO022
PAZZINI022
JANKOVIĆ112
GOMEZ011
HELANDER011
IONITA011
VIVIANI011
MORAS011
HALLFREDSSON101
WINCK101

LE ALTRE DI A +   -   =

Nell'anticipo di Sabato il NAPOLI travolge il SASSUOLO al San Paolo fra l'entusiasmo dei tifosi partenopei che vedono nel 'Pipita' HIGUAIN (altra gran doppietta) il terminale offensivo ideale per una compagine in gran forma che allunga ancora sull'INTER bloccata 1 a 1 a Bergamo dove solo un HANDANOVIC immenso evita la sconfitta al Biscione.
4 a 2 del TORINO sul malcapitato FROSINONE con IMMOBILE che torna al gol in granata dopo mesi di triste 'esilio'.
Lunch-Match di oggi che regala punti preziosi in chiave salvezza al GENOA che affibbia un duro poker al PALERMO.
LA JUVE in trasferta umilia l'UDINESE che oggi inaugurava il nuovo Friuli con negozi e discoteca! Peccato ma il 4 a 0 juventino non lascia molti dubbi...
Importante vittoria interna del CARPI sulla SAMP, gli emiliani sorpassano il FROSINONE al terzultimo posto.
Pareggi tra CHIEVO 1-1 EMPOLI e BOLOGNA 2-2 LAZIO, completerà la 20esima giornata MILAN-FIORENTINA dalle 20.45



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

LA PRIMAVERA BATTE IL PERUGIA e sale al 5° posto in attesa del MILAN...

INTERESSANTE ARTICOLO DI CALCIOEFINANZA.IT in cui si analizza la 'botta' economica che la società di Via Belgio riceverebbe in caso di retrocessione dopo 3 stagioni di Serie A, nella migliore delle ipotesi di ricevere una 15ina di milioni come 'paracadute' (retrocedendo cioè con le neopromosse CARPI e FROSINONE) e considerando che la media di perdite dell'ultimo quinquennio è di 19,4 milioni, l'HELLAS perderebbe più di 4 milioni in totale!



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

COME ERIBERTO! YAFFA del MILAN giocava nelle giovanili dichiarando 10 anni di meno! Insieme al padre è accusato di falso ideologico e ora ha visto iniziare il processo a suo carico...

SCI TRAMPOLINO: Paura per MUELLER dopo il volo e lo schianto di schiena! Operato d'urgenza sembra che potrà tornare a camminare dopo una lunga riabilitazione...



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti