NAPOLI-VERONA Ottavi di finale di Coppa Italia: Uscire col PAVIA non era il massimo ma gli obiettivi sono ben altri per i gialloblù ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato e di una salvezza nella quale in molti non credono più (e molti altri devono credere per contratto)

Pubblicato da Smarso martedì 15 dicembre 2015 21:08, vedi , , , , , , , , | Nessun commento


#NapoliVerona +   -   =

...Poco meno di un fastidio per l'HELLAS il prossimo turno di Coppa Italia come ha candidamente ammesso anche mister DELNERI intervistato dopo l'incoraggiante pareggio ottenuto a San Siro: In pratica uscire col PAVIA pareva brutto ma gli obiettivi, e soprattutto le molteplici criticità per ottenerli, sono ben altri per i gialloblù ancora alla ricerca della prima vittoria in campionato e di una salvezza nella quale in molti non credono più (e molti altri devono credere per contratto).
In ogni caso il match è da onorare cercando possibilmente di uscire con dignità contro avversari tecnicamente superiori e sopratutto senza rimediare altri infortuni come l'ultimo che in ordine di tempo ha fermato Juani GOMEZ vittima di una 'lesione di primo grado al bicipite femorale della gamba sinistra'.
Ma al San Paolo mancherano tanti altri big da MÁRQUEZ a SOUPRAYEN, da VIVIANI a IONITA, da MATUZALÉM a TONI (senza considerare i 'lungodegenti' ALBERTAZZI, PAZZINI e RÔMULO) e molti saranno i Primavera chiamati a mettersi in mostra dal primo minuto in un palcoscenico importante dal primo minuto con buone chance per CHECCHIN, ZACCAGNI, FARES e TUPTA; personalmente spero di rivedere WINCK da subito: Il mio avviso il ragazzo ha sufficiente talento e spirito di rivalsa da poter dare il meglio anche in gare più significative della prossima.

Di seguito la lista dei convocati scaligeri:
Portieri: 37. Coppola, 1. Rafael, 95. Gollini
Difensori: 22. Bianchetti, 5. Helander, 18. Moras, 3. Pisano, 41. Winck
Centrocampisti: 97. Checchin, 19. Greco, 10. Hallfredsson, 26. Sala, 13. Wszolek, 20. Zaccagni, 74. Guglielmelli
Attaccanti: 93. Fares, 7. Jankovic, 16. Siligardi, 35. Tupta

Arbitra il signor Irrati della sezione di Pistoia, partita in diretta su Rai Due.

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]



DICONO +   -   =

Capitan TONI serra le fila in vista della prossima gara di campionato contro il SASSUOLO «Con la prestazione di Milano abbiamo dimostrato di esserci. Siamo in crescita, la partita con il Sassuolo sarà fondamentale. Dobbiamo vincere, per passare un Natale sereno. Da qui alla fine è lunga e noi abbiamo intenzione di lottare fino all'ultimo minuto di questo campionato» CalcioMercato.com


Radiografia del Gol gialloblù 2015/2016
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
TONI123
PISANO022
JANKOVIĆ112
GOMEZ011
HELANDER011
PAZZINI011
IONITA011
VIVIANI011
MORAS011
HALLFREDSSON101
WINCK101

ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

MERCATO: Secondo TuttoMercatoWeb.com HELLAS e TORINO si starebbero sfidando per acquisire dal FERALPISAÒ in Lega Pro tale Niccolò ROMERO attaccante classe '92 in scadenza a Giugno coi lombardi; altro nome 'caldo' in avanti sarebbe quello di Shkëlzen GASHI, attaccante albanese del BASILEA capocannoniere della Super League nel 2013-2014 in partenza a Gennaio...
BIGON e GARDINI verso l'addio a fine stagione? Ci potrebbe anche stare visti i risultati sin qui ottenuti dal VERONA e le grosse responsabilità che i tifosi imputano alla coppia di dirigenti: Il sostituto del diesse potrebbe comunque essere Manuel GEROLIN attualmente suo omologo al PALERMO e in scadenza coi siciliani



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Joe JORDAN 'lo squalo' compie 64 anni!

OTTAVI CHAMPIONS: L'urna non è stata certo benevola con ROMA e JUVE che se la vedranno rispettivamente con REAL MADRI e BAYERN MONACO! Gli altri match vedono anche un interessantissimo PARIS SAINT GERMAIN-CHELSEA ed un ARSENAL-BARÇA tutto da godersi...

L'ALFA ROMEO TORNA IN FORMULA 1? Potrebbe essere a sentire le parole del numero uno di FCA Marchionne...

SORTEGGI EUROPA LEAGUE: La FIORENTINA se la vedrà con gli inglesi del TOTTENHAM, la LAZIO con i turchi del GALATASARAY ed il NAPOLI col VILLAREAL...



RASSEGNA STAMPA +   -   =
CALCIOMERCATO
Calciomercato Roma, Iturbe via per Sala o Perotti
di Guido D'Ubaldo

MARTEDÌ 15 DICEMBRE 2015 10:00
ROMA - Tra febbraio e marzo la Roma affronterà il Real Madrid, ma da qui a quel doppio impegno europeo ci saranno altri otto turni di campionato, che aiuteranno a capire se la squadra di Garcia potrà recuperare posizioni nella lotta scudetto. Con la qualificazione agli ottavi di Champions e uscendo indenne dal San Paolo la panchina del tecnico francese è più solida, ma saranno importantissime le prossime partite. La Roma è pronta a tornare sul mercato. Per rinforzare la squadra che ha mostrato lacune evidenti in questa prima parte della stagione. Per cercare di restare in corsa, almeno per il piazzamento alla prossima Champions. Sabatini è già al lavoro. Ieri non è riuscito ad andare a Montecatini a ritirare un premio per «sopraggiunti impegni professionali». Il direttore sportivo la scorsa settimana ha incassato il via libera da Pallotta per investire i soldi che arriveranno dalla qualificazione in Champions (oltre a quelli che arriveranno dalla cessione di Doumbia e quelli che si risparmieranno dalla partenza di Cole, che finirà la carriera negli States) per dare a Garcia i giocatori che mancano.

ITURBE, LA CHIAVE - La Roma cerca un difensore centrale, un terzino e un attaccante esterno, considerato che è sempre più probabile che Iturbe parta con la riapertura del mercato. Sull’argentino ci sono molti club: il Genoa, che era stato beffato l’ultimo giorno di mercato, il Bologna e recentemente si è mosso anche il Verona. L’interesse del club veneto, che si è affidato a Del Neri per centrare una complicatissima salvezza, è concreto. Setti, il patron del Verona, è pronto a intervenire per rinforzare la squadra, occupa l’ultimo posto in classifica. Iturbe si era imposto nel club gialloblù e lì può trovare il suo rilancio. Oggi è questa l’ipotesi più probabile per il giocatore più pagato della Roma americana. I rapporti con il Verona sono buoni, anche se non c’è più il direttore sportivo Sogliano, legato da buoni rapporti con Sabatini. La Roma riprenderà i discorsi anche per Jacopo Sala, 25 anni, esterno che può ricoprire più ruoli, già seguito nella scorsa estate e finito anche nel mirino di Inter e Napoli. Bigon, nuovo direttore sportivo degli scaligeri, ha detto che il Verona è pronto a fare un sacrificio per Iturbe (che piace anche al Watford dei Pozzo) e potrebbe riguardare proprio la partenza di Sala, che è uno dei migliori nella formazione affidata da poche settimane a Del Neri. Con il Genoa il rapporto si è un po’ deteriorato dopo il dietrofront per Iturbe. Ma Preziosi e Sabatini torneranno a parlare anche di Diego Perotti. L’esterno argentino era stato seguito anche un anno fa.

FONTE: CorriereDelloSport.it


PROBABILE FORMAZIONE
Napoli: turnover ma con Higuain in attacco
16/12/2015 10:29
Sarà ampio turnover anche per il Napoli in vista della sfida di Coppa Italia contro il Verona di Delneri. Maurizio Sarri darà spazio a molte seconde linee: Gabriel tra i pali sarà difeso da Chiriches in coppia con Henrique, Maggio a destra e Strinic a sinistra. A centrocampo David Lopez, Valdifiori e Hamsik (favorito su Chalobah). In attacco, tridente con Mertens, El Kaddouri e Higuain (ma potrebbe giocare anche Callejon con El Kaddouri centrale). L'argentino sarà, molto probabilmente, chiamato agli straordinari visto che Gabbiadini è ancora indisponibile per i problemi alla caviglia.

Napoli (4-3-3): Gabriel; Maggio, Chiriches, Henrique, Strinic; Valdifiori, David Lopez, Hamsik; Mertens, Higuain, El Kaddouri. All. Sarri.
L.VAL.

NAPOLI-VERONA ALLE 19
In porta Coppola e spazio ai giovani
16/12/2015 10:18
Verona in campo alle 19 contro il Napoli in coppa Italia. Delneri darà spazio ai giovani e a chi ha giocato meno.
In porta andrà Coppola, con la linea a quattro della difesa composta da Bianchetti, Helander, Moras e Fares. A centrocampo giocheranno Wszolek, Checchin, Hallfredsson e probabilmente Jankovic. In attacco l'inedita coppia Tupta-Siligardi.

NAPOLI-VERONA, PRECEDENTI IN COPPA ITALIA
Tra Napoli e Verona di Coppa c'è la finale '76
15/12/2015 16:55
Sono 5 i precedenti di Napoli e Verona in Coppa Italia ed in ogni match i gialloblù sono sempre usciti sconfitti. Quasi come una maledizione. Tra le curiosità, i partenopei hanno ospitato gli scaligeri solo una volta, mentre degli altri 4 incontri, 3 si sono giocati al Bentegodi ed 1, riguardante la finale del 1976, venne giocato sul campo neutro di Roma.

Ma andiamo con ordine.

Nel 1971/72, le due squadre capitarono nello stesso girone (gruppo 3) della competizione, con incontri di sola andata. Il calendario alla 3^ giornata (8 settembre 1971), vedeva l’Hellas ospitare i campani che si imposero per 1-2: 2' Mascetti (VR), 57' e 63' Altafini (NA).

Il secondo incrocio si presentò nel girone 2 del torneo 1974/75. Il 1° settembre 1974, la gara giocatasi ancora in riva all’Adige, terminò con lo stesso risultato di 3 anni prima: 1-2 ed i gol vennero siglati da Favaro su autorete (VR) al 16', Esposito al 27’ su rig. (NA), Braglia all’85’ (NA).

La 3^ partita è la finale del torneo 1975/76, disputatasi all'Olimpico di Roma. Nel girone 7 del 1° turno, il Verona eliminò Torino, Catania, Cagliari e Novara e nel gruppo A del 2° turno (quello che permetteva l’accesso alla finale), superò Inter, Lazio e Genoa. Il Napoli invece, inclusa nel girone 3 del 1° turno, fece fuori Cesena, Foggia, Reggiana e Palermo, mentre nel gruppo B della 2^ fase, escluse Fiorentina, Milan e Sampdoria.

Il 29 giugno 1976, i veneti (tra cui Bachlechner, Guidolin, Mascetti, Luppi e Zigoni) allenati da Valcareggi furono battuti per 4-0 e tutti i gol si segnarono nella ripresa: aut. del portiere gialloblù, Ginulfi al 75’ su tiro di Esposito, poi al 77' Braglia e una doppietta al 79' e al 86' di Savoldi, fissarono il poker.

Le ultime due gare riguardarono la stagione 1992/93. In questa occasione napoletani e veronesi si scontrarono negli Ottavi di Finale, come nel match che si giocherà domani, mercoledì 16 dicembre.

All’andata al San Paolo (7 ottobre 1992), il Napoli si impose 2-1: 53' Careca (NA), 57' Lunini (VR), 82' Fonseca (NA); mentre al ritorno l’Hellas subì l’imbarcata di 0-5: 12' Francini, 17' Policano, 31' (rig.) Zola, 34' Policano, 46' Zola.
ANDREA FAEDDA

DOPO SAN SIRO
Un punto di partenza, un punto di speranza
14/12/2015 17:20
Siamo ottimisti ed in attesa di dire buona la terza, godiamoci i miglioramenti intravisti alla seconda uscita dell’Hellas, targato Delneri. Già contro l’Empoli (contro cui il Verona meritava di vincere), la mano dell’allenatore di Aquileia si era subito percepita, ma purtroppo in quell’occasione (vuoi per tanta sfortuna, vuoi per uno Skorupski in giornata di grazia), si è rimasti con un pugno di mosche in mano. Al contrario di ciò che è accaduto col Milan. Lo spirito rinnovato si è riproposto anche contro i rossoneri e stavolta almeno un punto è arrivato. E da qui bisogna ripartire, seppur la situazione sia sempre disperata.

L’Hellas al momento è sempre ultimo, ma l’approdo del nuovo mister ha fatto sì che giungesse una ventata di serenità, in mezzo alla più sconcertante delle bufere. «E’ anche una questione di comunicazione», ha affermato sotto i baffi il nuovo allenatore gialloblù. Evidenziando la necessità di un ovvio recupero psicologico e motivazionale dopo tante disfatte. Ed una volta conquistato il 7° punto in quel di San Siro, il coro dello spogliatoio è unanime: dispiace per Mandorlini, ma il cambio era necessario.

Il lavoro di Delneri si divide principalmente in due profili: il primo volge nel dare alla squadra una mentalità offensiva e vincente, fregandosene della classifica. Ed il secondo, nell’offrirle una nuova impostazione tattica e quindi di gioco. Fin qui il tecnico ha colto nel segno, sperando che al termine del torneo, non staremo lì a dire: “è arrivato troppo tardi!”.

Sì, il Verona sembra rigenerato. C’è fiducia, volontà di fare e di recuperare. Niente è perduto. I ragazzi seguono i dettami del neo-nocchiero e i riscontri ci sono. L’impresa si può fare.

Basta con barricate stando bassi a subire, ma difesa e baricentro alti, coraggio, aggressività e alternative offensive. Dal 4231, si passa al 4411, inventando a sorpresa pure uno Ionita all’altezza dell’incisività che doveva assumere, a supporto di Toni. E chi se lo sarebbe mai aspettato? In generale il gruppo è più manovriero e le sovrapposizioni dei terzini con gli esterni di centrocampo, le si vedono sia da una parte che dall’altra. La regia di Viviani, passati i postumi della pubalgia, finalmente sembra accendersi e sarà per necessità o per virtù, ha il suo spazio anche Wszolek. Al polacco mancherà la tecnica, ma in corsa e velocità non ci si può lamentare.

Concludiamo con un “ben fatto, mister!”. Il suo lavoro sta pagando e davanti a questi risvolti positivi, anche la montagna di 9 punti da scalare, appare meno ardua di quel che è.
ANDREA FAEDDA

FONTE: TGGialloBlu.it


NEWS
Gomez di nuovo infortunato
13.12.2015 18:35 di Anna Vuerich
Juanito Gomez, entrato nel secondo tempo, poco dopo il suo ingresso in campo si è infortunato accusando un risentimento muscolare ad un flessore. Ha continuato a giocare fino al fischio dell'arbitro per mancanza di altri cambi, ristabilendo l'equilibrio nella partita dopo l'espulsione di De Jong per il Milan. Il giocatore del Verona si era appena ripreso da un infortunio e ora tornerà indisponibile per Delneri.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


Verona, Toni: "Ritiro? Ora penso solo a salvare l'Hellas"
L'attaccante dei veneti ha parlato in occasione del Gran Galà del Calcio dell'Aic

Luca Toni © Getty Images

15/12/2015 00:10
VERONA TONI RITIRO SALVEZZA / VERONA - Un primo passo è stato mosso con il pareggio importantissimo in casa del Milan, ma ora il Verona non deve fermarsi. In occasione del Gran Galà del Calcio dell'Aic, l'attaccante dell'Hellas, Luca Toni, suona la carica per centrare l'obiettivo salvezza: "Abbiamo conquistato un punto con il Milan e siamo sulla strada giusta. La partita col Sassuolo sarà decisiva, vincere ci farebbe trascorrere un Natale più sereno. Smetto a fine stagione? Ora penso solo a salvare il Verona".
L.P.

FONTE: CalcioMercato.it


Coppa Italia, Napoli-Verona: le probabili formazioni

16 dicembre alle 09:12
NAPOLI (4-3-3): Gabriel; Maggio, Chiriches, Albiol, Strinic; Lopez, Valdifiori, Hamsik; Mertens, Higuain, El Kaddouri. All. Sarri
VERONA (4-2-3-1): Coppola; Sala, Bianchetti, Helander, Pisano; Checchin, Hallfredsson; Jankovic, Zaccagno, Fares; Tupta. All. Delneri

Comunicato medico: Juanito Gomez Taleb
Postata il 15/12/2015 alle ore 15:50

Verona - Gli accertamenti diagnostici a cui è stato sottoposto in tarda mattinata Juanito Gomez, presso il CEMS (Centro Medico Specialistico) di Verona, hanno evidenziato una lesione di primo grado al bicipite femorale della gamba sinistra. I tempi di recupero saranno valutati in base all'evoluzione del quadro clinico.

Verona, Toni: 'Con il Sassuolo gara fondamentale'

14 dicembre alle 21:20
Autore del gol del pareggio contro il Milan, Luca Toni, attaccante del Verona, ha parlato questa sera a margine del Gran Gala del Calcio, dove è stato premiato tra i tre migliori attaccanti della scorsa stagione: "Con la prestazione di Milano abbiamo dimostrato di esserci. Siamo in crescita, la partita con il Sassuolo sarà fondamentale. Dobbiamo vincere, per passare un Natale sereno. Da qui alla fine è lunga e noi abbiamo intenzione di lottare fino all'ultimo minuto di questo campionato".

Verona: non si placano le voci su Mannone

14 dicembre alle 23:50
Secondo rumors che arrivano dall'Inghilterra il Verona insiste per Vito Mannone, 27enne portiere in scadenza nel 2017 con il Sunderland.

FONTE: CalcioMercato.com


Iturbe, Watford in trattativa avanzata con la Roma: la situazione
Juan Iturbe - AS Roma

Gianluca Di Marzio 15-12-2015 17:59
Poco spazio e tante difficoltà nel corso di questa stagione, Juan Manuel Iturbe si prepara a salutare la Roma. Trattativa avanzata tra i giallorossi ed il Watford, pronto a prelevare l'attaccante argentino a titolo definitivo. Potrebbe essere battuta anche la strada del prestito con obbligo di riscatto legato alle presenze. Superata la concorrenza di Bologna, Genoa, Sassuolo, Hellas Verona e anche Milan, che avevano sondato per un eventuale trasferimento in prestito. Iturbe si avvicina alla Premier League, la trattativa procede spedita. Aggiornamenti nelle prossime ore.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


Hellas a Napoli per gli ottavi di Coppa Italia senza Toni: Del Neri punta sui giovani
Il tecnico di Aquileia ha pescato a piene mani dalla Primavera gialloblu, lasciando a casa, oltre al numero 9, anche Albertazzi, Gomez, Ionita, Marquez, Matuzalem, Pazzini, Romulo, Souprayen e Viviani

La Redazione 15 Dicembre 2015
Si giocherà alle 19 del 16 dicembre l'ottavo di finale di Coppa Italia tra Napoli ed Hellas: una partita secca che determinerà quale delle due formazioni avrà diritto ad accedere al turno successivo dove affronterà la vincente di Inter-Cagliari.

QUI NAPOLI - Il deludente pareggio ottenuto domenica con la Roma, ha rallentato il passo dei partenopei in campionato e, vista l'ostica trasferta di Bergamo prevista per domenica, è quasi certo che Sarri proporrà un ampio turnover. Con Albiol squalificato e Koulibaly utilizzato anche nell'ultima sfida europea contro il Legia, la coppia di difensori centrali dovrebbe essere composta da Chiriches e Henrique, supportati da Maggio e Strinic sulle fasce. A riposo Allan e Jorginho, in mediana ci saranno Lopez, Valdifiori e Chalobah. Per quanto riguarda l'attacco, è quasi certa l'assenza di Higuain, nonostante Gabbiadini sia ancora fermo ai box per un problema alla caviglia: il tridente offensivo quindi vedrà la presenza di Mertens, El Kaddouri e Callejon, chiamato a fare gli straordinari.

QUI HELLAS - Nella lista dei convocati diramata da Gigi Del Neri mancano all'appello Albertazzi, Gomez, Ionita, Marquez, Matuzalem, Pazzini, Romulo, Souprayen, Toni e Viviani. Sembra ovvio quindi, e anche logico, che il tecnico di Aquileia voglia preservare le forze dei suoi titolari per la difficile risalita in campionato, che vede la sua formazione ancora a quota 0 vittorie ed ultima in classifica. Spazio quindi a chi ha giocato meno, o addirittura mai, e ai ragazzi della Primavera. In porta per l'occasione ci sarà Coppola, con Winck e Pisano nel ruolo di terzini e Helander e Bianchetti in quello di centrali. A centrocampo Checchin e Zaccagni dovrebbero partire dal 1° minuto, affiancati da uno tra Hallfredsson e Sala. Visto il suo scarso utilizzo nel match contro il Milan, Bosko Jankovic dovrebbe comporre con Tupta e Fares un tridente offensivo assolutamente inedito.

Il match verrà trasmesso in diretta sul Rai Due.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Henrique, Strinic; Lopez, Valdifiori, Chalobah; Mertens, Callejon, El Kaddouri. All. Sarri

HELLAS VERONA (4-3-3): Coppola; Winck, Bianchetti, Helander, Pisano; Checchin, Zaccagni, Wszolek; Jankovic, Fares, Tupta. All. Delneri

ARBITRO: Massimiliano Irrati di Pistoia

FONTE: VeronaSera.it


ALTRE NOTIZIE
Napoli, i convocati per la sfida contro l'Hellas Verona
16.12.2015 13.39 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
Napoli, i convocati per la sfida contro l'Hellas Verona
Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri ha diramato la lista dei convocati in vista della sfida di Coppa Italia contro l'Hellas Verona. La partita andrà in scena questa sera al San Paolo a partire dalle ore 19.

Portieri - Reina, Gabriel, Rafael.
Difensori - Maggio, Hysaj, Henrique, Koulibaly, Chiriches, Strinic, Ghoulam.
Centrocampisti - Luperto, Chalobah, Dezi, Allan, Valdifiori, Jorginho, David Lopez, Hamsik, El Kaddouri.
Attaccanti - Callejon, Mertens, Insigne, Higuain.

SERIE A
Roma, Iturbe verso la Premier: Sabatini lo ha offerto al Watford
16.12.2015 09.18 di Pietro Lazzerini
La Gazzetta dello Sport oggi in edicola conferma che il futuro di Juan Iturbe potrebbe essere in Premier League. L'argentino è stato offerto da Sabatini al Watford di Pozzo, con la richiesta di uno scambio con Victor Ibarbo in uscita dal club inglese e che può giocare solo con i giallorossi visto che ha già cambiato due maglie in stagione. Gli Hornets hanno risposto nì, nel senso che il giocatore piace ma che non intendono svenarsi per averlo visto il crollo delle sue quotazioni. Su di lui però non c'è solo il Watford, infatti anche squadre come Bologna, Sassuolo, Verona e Sampdoria proveranno a parlare con la Roma per ottenere il prestito dell'esterno.

RASSEGNA STAMPA
Il Corriere di Verona titola: "Il baby-Hellas alla prova del Napoli"
16.12.2015 08.43 di Pietro Lazzerini
"Il baby-Hellas alla prova del Napoli". Titola così il Corriere di Verona di questa mattina in vista della sfida in Coppa Italia contro i partenopei. Delneri è pronto a mandare in campo da titolari il centrocampista Checchin ma anche gli attaccanti Fares e Tupta.

SERIE A
Iturbe ed il fallimento. Soprattutto di Garcia
16.12.2015 08.30 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
Messi sul piatto i numeri ed i soldi spesi, allora Juan Manuel Iturbe è da annoverare nella casella delle delusioni. Ma è davvero così? Oppure l'argentino, che con l'Hellas Verona era tra le stelle e le sorprese d'Italia, è un fallimento, ma solo del progetto tattico di Rudi Garcia? Chiariamo. L'esterno ha avuto tante, tantissime occasioni. Chances che ha saputo sfruttare in modo alterno, ma che in questa stagione non gli hanno garantito continuità e possibilità di riscattarsi. Di mettersi in luce. Walter Sabatini, d'estate, aveva trovato gli incastri giusti con il prestito al Genoa, per farlo ripartire, per fargli rimettere il turbo. Il mercato, che poi prende mille vie, non ha portato Iturbe all'ombra della Lanterna e d'estate lo ha visto pure dire di no al Watford. Destinazione dove adesso sbarcherà, con tutta probabilità, a titolo definitivo. A Roma, in fondo, si è reso conto di non avere chances e spazio con Garcia in panchina. Le alternative sono tante ma vengono spremuti sempre gli stessi, leggi alla voce Gervinho. Iturbe, con le valigie in mano per l'Inghilterra, ha certo le sue colpe. Perché il destino di un giocatore dipende in gran parte dai suoi scarpini. Ma non solo. Deve anche essere messo nelle giuste condizioni per esplodere, per dimostrare che quei 30 milioni elargiti da Sabatini (sin troppi, ma al momento dell'acquisto gridammo tutti 'al colpaccio', ndr) li vale davvero.

RASSEGNA STAMPA
Il Corriere del Mezzogiorno titola: "Napoli-Verona, blindato il settore ospiti"
16.12.2015 08.23 di Pietro Lazzerini
Il Corriere del Mezzogiorno di questa mattina, in vista della sfida tra Napoli e Verona titola: "Ultrà veronesi a Napoli. Blindato il settore ospiti". Dal 2007 non veniva autorizzata la trasferta dei gialloblu in Campania ma lo stadio sarà blindatissimo. Chi vince giocherà contro l'Inter ai quarti. Sarri si affida al turn over ma chiede gli straordinari a Higuain.

RASSEGNA STAMPA
Napoli, Il Mattino: "Turnover in Coppa Italia, a riposo quasi tutti i big"
16.12.2015 07.28 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
"Turnover in Coppa Italia, a riposo quasi tutti i big". E' il titolo col quale il quotidiano Il Mattino oggi in edicola apre la sua sezione sportiva. Il riferimento è al Napoli che questa sera a partire dalle 19 affronterà l'Hellas in una gara valida per gli ottavi di finale di Coppa Italia. "A Fuorigrotta - si legge - arriva il Verona. In campo tante novità rispetto alla gara con la Roma".

PROBABILI FORMAZIONI
Le probabili formazioni di Napoli-Verona - Sarri rivoluziona la difesa
Live, pagelle e dichiarazioni a partire da oggi alle 17 su TMW!

16.12.2015 06.40 di Pierpaolo Matrone
Esordio in Coppa Italia per il Napoli, che oggi scenderà in campo contro il Verona alle ore 19. Gara importante per una squadra che punta a fare bene in ogni competizione come quella azzurra, forse un po' meno per quella di Delneri, che deve necessariamente dare priorità al campionato, alla luce della pessima posizione in classifica.

COME ARRIVA IL NAPOLI - In virtù dei tanti, tantissimi impegni, soprattutto nell'ultimo mese, Maurizio Sarri darà vita ad un ampio turnover per il match del San Paolo. Il tecnico toscano rilancerà in gran parte il Napoli d'Europa, mandando in campo quei calciatori che quest'anno hanno giocato soprattutto al giovedì in Europa League. A partire dala difesa, che dovrebbe essere completamente rivoluzionata: Maggio a destra, Chiriches ed Henrique al centro e Strinic sulla sinistra. A centrocampo in campo gli stessi tre che hanno battuto il Legia Varsavia: David Lopez, Valdifiori e Chalobah. Callejon, chiamato agli straordinari, giocherà in avanti con El Kaddouri e Mertens.

COME ARRIVA IL VERONA - "Un impiccio". E' stata un'ammissione quella di Delneri, che ieri ha parlato proprio dell'incontro che dovrà disputare stasera. Ed è solo l'ultimo indizio che porta a pensare ad un Verona ampiamente rimaneggiato. Tra l'altro il neotecnico gialloblù ha lasciato a casa diversi calciatori importanti, oltre a non avere a disposizione l'infortunato Homez. Possibile l'inserimento di tanti Primavera in campo. Non solo Checchin, che ha già esordito in attacco, ma anche gli attaccanti Fares e Tupta e il centrocampista Zaccagni. In porta né Gollini né Rafael, ma dovrebbe esserci Coppola.

PROBABILI FORMAZIONI:
NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Chiriches, Henrique, Strinic; Lopez, Valdifiori, Chalobah; Mertens, Callejon, El Kaddouri. Allenatore: Sarri

VERONA (4-3-3): Coppola; Winck, Bianchetti, Helander, Pisano; Checchin, Zaccagni, Wszolek; Jankovic, Fares, Tupta. Allenatore: Delneri

ALTRE NOTIZIE
Napoli, seduta pomeridiana in vista del Verona: Gabbiadini ancora a parte
15.12.2015 19.06 di Lorenzo Di Benedetto Twitter: @Lore_Dibe88
Seduta pomeridiana oggi per il Napoli a Castelvolturno dopo il match con la Roma. Gli azzurri stanno continuando a preparare la sfida per l'ottavo di finale di Coppa Italia con il Verona al San Paolo domani alle ore 19. La squadra ha svolto riscaldamento col pallone in avvio e successivamente partitella a campo ridotto. Successivamente seduta tecnico tattica ed esercitazione su palle da fermo. Gabbiadini ha svolto lavoro personalizzato prima in palestra e poi sul campo. A riportarlo è SscNapoli.it.

SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Verona, obiettivo attaccante: occhi su Gashi del Basilea
15.12.2015 16.45 di Simone Bernabei
L'Hellas Verona si muove per mettere a disposizione di Gigi Delneri un nuovo attaccante. Pazzini non ha dato il contributo sperato e il solo Toni non può bastare per rialzare gli scaligeri. Così gli uomini mercato dell'Hellas si sono attivati per trovare un profilo giusto e secono le ultime raccolte da TuttoMercatoWeb il nome buono potrebbe essere quello di Shkëlzen Gashi, attaccante albanese del Basilea capocannoniere della Super League nel 2013-2014 col Grasshoppers. Al St. Jakob-Park non è una prima scelta e a gennaio può partire senza grossi problemi.

SERIE A
L'intuizione del Verona. Gollini, tra Buffon e i consigli a Donnarumma
15.12.2015 16.07 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
Luigi Delneri è, da sempre, maestro di calcio e capace di crescere i giovani. Come Pierluigi Gollini, che l'allenatore ha lanciato in campo senza paura, dandogli fiducia. Dandogli, soprattutto, la maglia da titolare. Lui che ad 11 anni ha iniziato alla Spal da difensore, in testa e nel cuore aveva un solo sogno. Quello della numero uno. Così, pur in difesa, si guardava indietro, chiedendo ad ogni ricorrenza un solo regalo. Dei guantoni. Aveva ragione lui: a 19 anni in Serie A, a 20 ha fermato il Milan, tanto che si è preso i complimenti nello spogliatoio dal presidente Setti. E pur in una stagione difficile, il Verona ha anche di che sorridere perché ha una giovane e preziosa risorsa per presente e futuro. Gollini, che non ha voluto scambiare nessuno la maglia di San Siro, nonostante la tentazione di farlo con l'amico Romagnoli. Si è tenuto e si terrà con sè quel ricordo speciale, insieme alla maglia di Buffon, suo idolo con Ibrahimovic. Gollini, che pur giovanissimo ha già consigli da 'anziano'. "Continua così". Parole da amico, da giovane veterano, per Gianluigi Donnarumma. La scuola portieri italiani regala di nuovo grandi talenti. Anche nella stagione della crisi, il Verona guarda al futuro.

ALTRE NOTIZIE
Serie A, Giudice Sportivo: tre giornate per Perotti. Sette out per un turno
15.12.2015 14.09 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
Tre giornate di squalifica per Diego Perotti del Genoa: questa la decisione più rilevante nel comunicato del Giudice Sportivo appena pubblicato sul sito ufficiale della Lega Serie A. Una giornata di squalifica, invece, per Jasmin Kurtic e Nicolò Cherubin dell'Atalanta, Nigel De Jong e Juraj Kucka del Milan, Amadou Diawara del Bologna, Eros Pisano del Verona, Ervin Zukanovic della Sampdoria.

SERIE A
Verona, la pista Iturbe torna d'attualità: pronto uno sforzo per l'ingaggio
15.12.2015 12.45 di Simone Lorini Twitter: @Simone_Lorini
Altra inglese sulle tracce di Juan Iturbe, attaccante argentino della Roma che in giallorosso non sta trovando lo spazio che si sarebbe aspettato a inizio stagione: il giocatore sarebbe la richiesta principale di Gigi Delneri ma anche un nome graditissimo alla piazza, che l'ha visto esplodere due anni fa a livello europeo. Per questo e per altri motivi, scrive Il Tempo, Bigon sarebbe pronto ad uno sforzo sull'ingaggio, con l'obiettivo di portarlo per almeno sei mesi in gialloblù.

RASSEGNA STAMPA
Il Corriere di Verona titola: "San Siro, ripartenza Hellas"
15.12.2015 08.33 di Pietro Lazzerini
Il Corriere di Verona di questa mattina titola: "San Siro, ripartenza Hellas". Il pari conquistato contro il Milan torna a dare fiducia a un ambiente che sogna di uscire presto dalla crisi di risultati. Toni sale a 47 reti in gialloblu, una sola dal record di Elkjaer. In Coppa Italia contro il Napoli, il tecnico Delneri manderà in campo una squadra baby: "Per noi è solo un impiccio".

SERIE A
Hellas Verona, Marquez via a gennaio: lo vuole l'Atlas Guadalajara
15.12.2015 00.30 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
E' giunta agli sgoccioli l'avventura a Verona del difensore messicano Rafa Marquez. Il procuratore dell'ex Barcellona, rivela Gazzetta.it, è sbarcato in Italia in questi giorni e nei prossimi giorni farà coi dirigenti dell'Hellas il punto della situazione. Possibile il ritorno in patria: sulle sue tracce c'è l'Atlas Guadalajara.

SERIE A
Toni: "Il mio unico obiettivo è salvare l'Hellas Verona"
14.12.2015 22.31 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
"Col Milan abbiamo conquistato un buon punto, siamo sulla strada giusta". Parole e pensieri di Luca Toni, centravanti che ha parlato del momento dell'Hellas Verona a margine del 'Gran Galà AIC'. "La partita col Sassuolo - prosegue - sarà decisiva, se vinciamo possiamo trascorrere un Natale più sereno. In questo momento il mio unico obiettivo è salvare il Verona".

SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Hellas Verona, a fine stagione può lasciare Bigon: idea Gerolin
14.12.2015 18.23 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
Riccardo Bigon e l'Hellas Verona, si va verso l'addio a fine stagione. E potrebbe lasciare anche il dg Gardini. Per il futuro gialloblù c'è l'idea Manuel Gerolin, oggi direttore sportivo del Palermo e prossimo a lasciare la Sicilia alla scadenza del contratto. Gerolin un'idea dell'Hellas Verona, una possibilità per la prossima stagione. E per Bigon, presto, l'ora dei saluti...

SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Verona, sfida al Torino per Romero
14.12.2015 12.00 di Pietro Lazzerini
Fonte: Raffaella Bon
Secondo quanto raccolto dalla nostra redazione, Hellas Verona e Torino sono pronte a darsi battaglia per un talento proveniente dalla Lega Pro. Si tratta di Niccolò Romero, attaccante classe '92 della FeralpiSalò, che ha già segnato 8 reti in questa stagione. Il suo contratto è in scadenza a giugno e i due club di A vorrebbero approfittare di questa situazione.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


15.12.2015
Coppa Italia, i convocati per Hellas-Napoli
Il mister Gigi Delneri

Gigi Delneri ha convocato 19 giocatori per la partita di domani al San Paolo contro il Napoli, ottavo di finale di Coppa Italia. A Verona sono rimasti Albertazzi, Gomez, Ionita, Marquez, Matuzalem, Pazzini, Romulo, Souprayen, Toni e Viviani. Convocati i portieri Coppola, Rafael e Gollini, i difensori Bianchetti, Helander, Moras, Pisano e Winck, i centrocampisti Checchin, Greco, Hallfredsson, Sala, Wszolek, Zaccagni e Guglielmelli, gli attaccanti Fares, Jankovic, Siligardi e Tupta. Il Verona si è allenato stamattina a Peschiera, prima della partenza per Napoli con un volo charter. Napoli-Verona inizierà alle 19.

Il Verona perde di nuovo Gomez, rientrato in campo col Milan dopo l'infortunio di Frosinone ma uscito dal campo a San Siro per un altro fastidio muscolare. Gli accertamenti diagnostici a cui è stato sottoposto in tarda mattinata l'argentino al Centro Medico Specialistico di Verona hanno evidenziato una lesione di primo grado al bicipite femorale della gamba sinistra. I tempi di recupero saranno valutati in base all'evoluzione del quadro clinico.
Alessandro De Pietro

FONTE: LArena.it


TIM Cup / Napoli-Hellas Verona: 19 convocati
Postata il 15/12/2015 alle ore 14:45

Verona - Dopo la rifinitura mattutina, mister Delneri ha convocato 19 calciatori per la sfida contro il Napoli, Ottavi di Finale di TIM Cup 2015/16 in programma marcoledì 16 dicembre (ore 19) allo stadio 'San Paolo'.
Non sono stati convocati i seguenti calciatori: Albertazzi, Gomez Taleb, Ionita, Marquez, Matuzalem, Pazzini, Romulo, Souprayen, Toni e Viviani.

NAPOLI-HELLAS VERONA
CONVOCATI

Portieri
37. Coppola
1. Rafael
95. Gollini

Difensori
22. Bianchetti
5. Helander
18. Moras
3. Pisano
41. Winck

Centrocampisti
97. Checchin
19. Greco
10. Hallfredsson
26. Sala
13. Wszolek
20. Zaccagni
74. Guglielmelli

Attaccanti
93. Fares
7. Jankovic
16. Siligardi
35. Tupta

Squadra in marcia verso Napoli
Postata il 15/12/2015 alle ore 13:20

Peschiera - Si è conclusa la preparazione in vista degli ottavi di finale di TIM Cup con il Napoli. Giovani alla ribalta nel quartier generale gialloblù, sotto la lente d'ingrandimento di mister Delneri, che ha tenuto i suoi sul campo per oltre un'ora. Una volta conclusa la rifinitura gli effettivi a disposizione hanno lasciato spazio a chi, come Matuzalem e Pazzini, sta recuperando la forma sul campo. La squadra, dopo il pranzo all'Active è volata in charter all'ombra del Vesuvio. Domani coloro i quali sono rimasti a Verona, per preparare al meglio il match col Sassuolo, saranno operativi a Peschiera assieme alla Primavera.

'Progetto Scuola': Albertazzi "maestro" a Vigasio
Postata il 14/12/2015 alle ore 16:15

Vigasio - Grande festa a Vigasio per una nuova uscita del 'Progetto Scuola - Gioca con la tua classe Hellas Verona'. Più di 400 bambini della scuola primaria di Vigasio hanno condiviso una giornata di gioia e divertimento al Palazzetto dello Sport, insieme agli istruttori della scuola e agli allenatori del Settore Giovanile dell'Hellas Verona FC. Ospite di questa splendida mattinata è stato Michelangelo Albertazzi, che si è messo a disposizione dei giovani studenti per foto, autografi e anche qualche domanda. Un'"interrogazione" particolare, che ha visto il difensore dell'Hellas rispondere con disponibilità e simpatia alle richieste degli alunni.

Toni premiato al Gran Galà del Calcio AIC
Postata il 14/12/2015 alle ore 13:58

Verona - Luca Toni questa sera, a Milano, sarà insignito del prestigioso premio dell’Associazione Italiana Calciatori riservato al capocannoniere della stagione (scorsa). Il capitano gialloblù infatti figura tra gli ospiti più attesi del Gran Galà che andrà in scena, a partire dalle 19, presso l’Auditorium di Milano. Tanti i campioni che saliranno assieme a lui sul palco di largo Mahler: Buffon, Chiellini, Darmian, Icardi, Pogba, mister Allegri e tanti altri. Toni sarà a disposizione dei rappresentanti dei media prima dell’inizio dell’evento.

Subito al lavoro a Peschiera, testa sul Napoli
Postata il 14/12/2015 alle ore 13:40

Verona - Subito al lavoro la squadra in previsione della gara di mercoledì sera di Tim Cup con il Napoli (fischio d’inizio alle 19 - diretta su Raidue). La mattinata a Peschiera si è aperta con una riunione tecnica, dove mister Delneri ha illustrato il piano della settimana. In campo a seguire sono andati i tesserati che sono subentrati a Milano e coloro i quali non hanno preso parte al match. Per i reduci invece fisioterapia, massaggi e palestra agli ordini del preparatore Alimonta. Juanito Gomez sarà sottoposto ad accertamenti domani in tarda mattinata, dopo aver riportato, come noto, un risentimento muscolare al flessore della gamba sinistra. Domani non è prevista la conferenza stampa pre gara, mentre la rifinitura è in programma alle ore 11.30 e sarà a porte aperte. A seguire la partenza con un volo charter per Napoli.

Settore Giovanile, i risultati del week end
Postata il 14/12/2015 alle ore 13:00

Verona - Piatto ricco nel week end delle giovanili dell'Hellas Verona. Ha aperto la Primavera, che sabato a Orsenigo ha colto una vittoria fondamentale contro il Como. Doppietta di Fares e gol di Tupta, per una squadra che si proietta al quinto posto in classifica a quota 19 punti. Giocano bene gli Under 17 'Serie A e B', che non riescono però a battere il Chievo nel derby. Finisce 2-1, per la squadra di mister Vitali, in gol Ghiotto. Sfortunati gli Under 17 'Lega Pro', che perdono all'ultimo respiro contro il Vicenza, mentre il Padova sconfigge i Giovanissimi Regionali di mister Ventura 2-1 (non basta il gol di Yeboah). Vincono, invece, gli Under 15 guidati da Alberto Saccuman. Un perentorio 3-0 sul campo del Brescia, in gol De Zotti (doppietta) e Agbugui.

GIOVANILI - RISULTATI DEL WEEK END

Primavera
COMO-HELLAS VERONA 2-3
Marcatori Hellas Verona: Fares (2), Tupta.

Under 17 'Serie A e B'
CHIEVO-HELLAS VERONA 2-1
Marcatore Hellas Verona: Ghiotto.

Under 17 'Lega Pro'
VICENZA-HELLAS VERONA 1-0

Under 15
BRESCIA-HELLAS VERONA 0-3
Marcatori: De Zotti (2), Agbugui.

Giovanissimi Regionali
PADOVA-HELLAS VERONA 2-1
Marcatore Hellas Verona: Yeboah.

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: Joe JORDAN 'lo squalo' compie 64 anni!

OTTAVI CHAMPIONS: L'urna non è stata certo benevola con ROMA e JUVE che se la vedranno rispettivamente con REAL MADRI e BAYERN MONACO! Gli altri match vedono anche un interessantissimo PARIS SAINT GERMAIN-CHELSEA ed un ARSENAL-BARÇA tutto da godersi...

L'ALFA ROMEO TORNA IN FORMULA 1? Potrebbe essere a sentire le parole del numero uno di FCA Marchionne...

SORTEGGI EUROPA LEAGUE: La FIORENTINA se la vedrà con gli inglesi del TOTTENHAM, la LAZIO con i turchi del GALATASARAY ed il NAPOLI col VILLAREAL...

Marchionne e il ritorno di Alfa Romeo in F1. "Se non ci vogliono, via anche la Ferrari..."

di Redazione Sport
«Che la Ferrari lasci la Formula 1 è un'ipotesi possibile ma molto improbabile. Se non ci vogliono noi ce ne andiamo». Comincia con una provocazione forte ldi Sergio Marchionne la conferenza di Natale a Maranello, parlando a proposito di nuove regole della Formula 1 e della questione relativa alla fornitura di motori ai piccoli team.

«Se vogliono trasformare la Formula 1 in Nascar possono fare a meno di noi». Il mancato accordo con la Red Bull? «Sarebbe stato pericoloso - ha spiegato Marchionne - per la competitività della Ferrari. Fare i conti a dicembre, dire quanto siamo bravi adesso, non ha senso. Bisogna vivere nel terrore fino alla prima gara, in Australia quando si capirà se abbiamo raggiunto o superato la Mercedes».

Torna il Biscione
«Il marchio Alfa Romeo, è incredibile come resti nel cuore della gente. Proprio per questo stiamo pensando a un suo ritorno, come nostro competitore, alle corse, alla Formula 1». L'Ad di Fca e presidente Ferrari, Sergio Marchionne apre anche ad uno sceniaro inatteso:«È importante che l'Alfa Romeo torni. Sarà un competitore in più». Il Biscione, scuderia in cui fu coinvolto anche Enzo Ferrari, fu attivo in Formula 1 dal 1950 al 1985, e come fornitore di motori fino al 1988. Vinse l'edizione 1950 con la 158 e Nino Farina e nel '51 la 159 di Juan Manuel Fangio. In totale ha disputato 110 gare ottenendo 11 vittorie.

Viva Vettel e stoccate a Fernando: «Dopo cinque anni a Maranello, Fernando Alonso è andato via meno ferrarista di quanto lo fosse Sebastian Vettel quando è entrato.Mi ha colpito molto il suo discorso in italiano sabato scorso a Maranello. Vettel è ogni giorno sempre di più ferrarista».

Champions League, i sorteggi: Roma-Real e Juve-Bayern

Urna decisamente poco benevola per Juve e Roma: i bianconeri negli ottavi dovranno affrontare il Bayern Monaco, mentre i giallorossi se la vedranno col Real Madrid.

La Juventus affronterà in casa il Bayern Monaco nell'andata degli ottavi di finale di Champions martedì 23 febbraio; lo stabilisce la definizione del calendario Uefa. Il ritorno e' previsto mercoledì 16 marzo. Per la Roma, andata all'Olimpico mercoledì 17 febbraio, il ritorno al Bernabeu martedì 8 marzo.

JUVE, NEDVED: "DIFFICILE MA NON IMPOSSIBILE" «Sfida difficile ma non impossibile, nessuno è imbattibile». Pavel Nedved, vicepresidente della Juventus, si esprime così sul sorteggio degli ottavi di finale di Champions League dove i bianconeri se la vedranno con il Bayern Monaco. «Speravo in un sorteggio più fortunato, ma non è andata così e dobbiamo soffrire anche stavolta -dice Nedved ai microfoni di Premium Sport-. In Europa la squadra mi è piaciuta molto, possiamo essere fiduciosi e fare due belle partite».

ROMA, ZANZI: "RISPETTO, NON PAURA" «Il Real Madrid? A questo livello e a questo punto della competizione qualsiasi partita è difficile. Sono tutti club grandi e difficili. Con il Real Madrid sarà una buona sfida, ma noi abbiamo rispetto per tutti ma paura di nessuno. Manteniamo la stessa fiducia nella serie A e nella coppa dei campioni. Saremo pronti per Cristiano Ronaldo e per il Real Madrid». Sono le parole del Ceo della Roma, Italo Zanzi, a Premium Sport dopo il sorteggio di Champions a Nyon dove i giallorossi hanno pescato il Real Madrid agli ottavi di finale. La Roma dove riuscire a far tornare allo stadio i suoi tifosi. «Non è un accordo ma dobbiamo cercare di far tornare i tifosi allo stadio. Noi abbiamo bisogno del loro supporto e sarà bellissimo avere un Olimpico pieno contro il Real Madrid Zanzi, ex portiere di pallamano, giudica molto positivamente le prestazioni del portiere della Roma, Wojciech Szczesny. »Lui è fantastico, molto sereno, in ambiente difficile. È tosto, atletico e sempre pronto per l'intervento successivo«. Positivo per il Ceo della Roma anche il punto ottenuto a Napoli. »Si gioca per vincere, abbiamo un allenatore e dei giocatori forti, poi ogni gara è diversa, in una piazza tosta, un ambiente difficile, abbiamo battagliato e abbiamo preso un punto dove non è facile giocare e dove hanno perso molte squadre«.

GLI OTTAVI DI CHAMPIONS LEAGUE
Gent-Wolfsburg
Roma-Real Madrid
Paris Saint Germain-Chelsea
Arsenal-Barcellona
Juventus-Bayern Monaco
PSV Eindhoven-Atletico Madrid
Benfica-Zenit
Dinamo Kiev-Manchester City

Europa League: Fiorentina-Tottenham, Lazio-Galatasaray e Napoli-Villarreal

Se in Champions League la fortuna non è stata dalla parte delle italiane, altrettanto si può dire dell'Europa League. L'urna di Nyon, infatti, costringerà Lazio, Fiorentina e Napoli ad affrontare tre squadre molto ostiche: rispettivamente i turchi del Galatasaray, gli inglesi del Tottenham e gli spagnoli del Villarreal.

Questi i sedicesimi di Europa League:
Valencia-Rapid Vienna
Fiorentina-Tottenham
Borussia Dortmund-Porto
Fenerbahçe-Lokomotiv Mosca
Anderlecht-Olympiacos
Midtjylland-Manchester United
Augsburg-Liverpool
Sparta Praga-FC Krasnodar
Galatasaray-Lazio
Sion-Braga
Shakhtar Donetsk-Schalke 04
Marsiglia-Athletic Bilbao
Siviglia-Molde
Sporting Lisbona-Bayer Leverkusen
Villarreal-Napoli
St. Etienne-Basilea

FONTE: Leggo.it


SERIE A
Nato oggi - Joe Jordan, lo Squalo scozzese con un passato rossonero
15.12.2015 05.00 di Simone Bernabei
Dopo gli inizi di stagione nel Leeds, Joe Jordan passò al Manchester United. Nonostante le aspettative, con i Red Devils non vinse praticamente niente ma i tre anni a Old Trafford gli valsero comunque la chiamata del Milan. I rossoneri erano reduci dalla promozione, ma a fine anno si materializzò una nuova retrocessione. In B, con la maglia rossonera, Jordan mise a segno 10 reti per poi passare, l'anno successivo, all'Hellas Verona. Nonostante gli scarsi risultati col Milan, Joe Jordan fu comunque inserito nella lista dei 110 giocatori più importanti della storia rossonera. La stagione con l'Hellas non andò bene e Jordan torno in Inghilterra, dove firmò col Southampton. Soprannominato in patria 'lo Squalo', il suo palmares a fine carriera risulterà più povero di quanto si possa immaginare. Jordan infatti in carriera vinse 'solo' un Campionato inglese, una Coppa d'Inghilterra, una Coppa delle Fiere e una Coppa Mitropa. Oggi Joe Jordan compie 64 anni.
Sono nati oggi anche Roman Pavljucenko, Martin Škrtel, Keylor Navas e Alex Telles.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio