Header ADS

VERONA 1-1 UDINESE: I gialloblù passano in vantaggio nonostante una gara attendista e poco mordace poi come al solito si ritirano in difesa e subiscono il pari; la peggior gara stagionale dei gialloblù dopo la quale tocca pure non rammaricarsi troppo perchè... Poteva andare anche peggio!


#VeronaUdinese +   -   =

Giornata uggiosa al Binti dove le malandate VERONA e UDINESE si affronteranno in occasione dell'ottavo turno di Serie A.
Mister MANDORLINI ritrova El Gran Capitàn MÁRQUEZ dal primo minuto al centro della difesa mentre sulla destra torna a fare il terzino SALA.
In mediana il forfait di VIVIANI e l'arretramento di Jacopo rimetto in gioco Leandro GRECO e sopratutto MATUZALÉM alla prima da titolare con l'HELLAS.
Rientro anche per PAZZINI al centro dell'attacco con i ritrovati GOMEZ e SILIGARDI ai lati.
Nella squadra avversaria mister COLANTUONO rinuncia precauzionalmente a THEREAU nel reparto offensivo quindi DI NATALE sarà l'unica punta nel 5-3-1-1 che vede FERNANDES sulla trequarti e in mezzo al campo l'ex gialloblù MARQUINHO pentitosi quasi subito di aver scelto i petroldollari invece di un calcio serio...

LA GARA
Subito pericolosissima l'UDINESE con una palla vagante che arriva a Bruno FERNANDES posizionato tutto solo sul vertice sinistro dell'area scaligeraal 4° minuto: Il portoghese scarica in porta trovando la grande opposizione di RAFAEL che devia in angolo!
I gialloblù conservano una certa supremazia territoriale ma spesso le azioni si interrompono sulla trequarti dove l'HELLAS lento, impacciato e poco mobile negli interpreti senza palla non trova soluzioni, la palla così viaggia lenta per vie orrizzontali favorendo il recupero dei friulani.
Al 13° HALLFREDSSON da sinistra cerca SILIGARDI che s'accentra da destra ma il suo colpo di testa va sul fondo.
PAZZINI pronto a ripartire viene fermato da un avversario che con la mano si aggiusta la palla e lo anticipaal 19°: Sarebbe fallo da ultimo uomo, tutti lo vedono tranne il signor Gavillucci che ovviamente lascia proseguire l'azione dei bianconeri, palla a FERNANDES ancora dal limite tira altissimo...
Al 21° PAZZINI cerca SILIGARDI sul secondo palo ma Luca, poco convinto, arriva in ritardo sprecando un'azione che poteva essere molto pericolosa!
FERNANDES prova ancora la conclusione dal limite ma fortunatamente la apre troppo e fa uscire la sfera ampiamente sulla sinistra di RAFAEL...
Corner in mezzo per GOMEZ al 35°, Juani di testa la mette al limite per il tiro di HALLFREDSSON che purtroppo non inquadra la porta.
Al 37° l'irakeno ADNAN conquista palla irridendo tre gialloblù nei pressi, passaggio a LODI che da sinistra cerca un cross dalla parte opposta dove irrompe EDENILSON che di testa insacca! Ma era partito in fuorigioco...
Il maliano WAGUE si lascia sfuggire il guizzante SILIGARDI (spostatosi nel frattempo sulla mancina), fallo vistoso in area dove Luca cade: È rigore! Sulla palla va convintissimo PAZZINI al 41°, rincorsa e botta micidiale a mezza altezza: Nessuna possibilità per KARNEZIS che si deve arrendere... HELLAS in vantaggio col primo gol scaligero di Gianpaolo al 102 centro in carriera.
Fallo di MATUZALÉM su DI NATALE al 43°: Dai 30 metri va lo specialista LODI che scarica un terra-aria micidiale sul quale RAFAEL vola e smanaccia in angolo salvando la porta!
Dopo un minuto di recupero il direttore di gara termina il primo tempo.

BigonMandorlini

L'HELLAS si abbassa e comincia la sofferenza che durerà per tutto il secondo tempo: Al 5° FERNANDES dalla lunetta spara in curva...
All'8° cartellino giallo per MÁRQUEZ che interviene da dietro su DI NATALE, un minuto dopo COLANTUONO inserisce THEREAU al posto di ITURRA che ha appena subito un duro intervento da HALLFREDSSON ed esce zoppicando.
All'11° cambia anche MANDORLINI che inserisce PISANO al posto di MATUZALÉM: SALA si sposta in mediana con GRECO che si posiziona al centro a fare da play.
Il VERONA continua a subire e subisce il maggiore agonismo degli avversari: Al 12° THEREAU va alla conclusione centrale quasi rubando la sfera a MARQUINHO (che non manca di farlo notare al collega), tiro debole facile preda di RAFAEL...
Al 16° THEREAU ci prova ancora dal limite, palla che scivola a lato... Due minuti dopo COLANTUONO inserisce BADU al posto di MARQUINHO.
Brutto intervento con piede a martello di FELIPE su PISANO al 21°, ammonizione per il difensore brasiliano.
Grandissimo intervento di MÁRQUEZ su THEREAU che aveva tirato a colpo sicuro al 25°!
Al 29° fallo di HALLFREDSSON su FERNANDES e cartellino giallo per l'islandese... Solito cambio conservativo di MANDORLINI che vede i suoi in difficoltà e toglie SILIGARDI per HELANDER: Risponde immediatamente l'UDINESE con il classe '95 PERICA ed i friulani passano al 3-4-3.
Al 37° palla profonda dalle retrovie per DI NATALE che si fionda trovando l'impatto col portiere scaligero che si immola!
Pareggio ospite al 39°: FERNANDES crossa da destra una palla viscida che RAFAEL non riesce a trattenere, THEREAU anticipa netto PISANO ed insacca!
Un minuto dopo l'UDINESE rischia di vincere con LODI libero di tirare da limite, il guardiapali gialloblù non trattiene con DI NATALE e PERICA nei paraggi ma fortunatamente Totò è in fuorigioco...
Al 41° finalmente prova a mettere il naso fuori anche il VERONA con PISANO che la mette in mezzo trovando il quasi autogol di DANILO che anticipa PAZZINI in angolo.
Ancora pericolosa l'UDINESE con LODI al 46° con un tiro velenoso dal limite ma RAFAEL si rifugia in angolo...
Gara che si chiude dopo 4 minuti di recupero.


Verona 1-1 Udinese: Le immagini

LE IMPRESSIONI
Solito VERONA, solito atteggiamento e purtroppo solito risultato sul quale a mio avviso non si dovrebbe essere nemmeno troppo rammaricati perchè i gialloblù avrebbero potuto addirittura perdere!
Cosa va? Praticamente nulla in una squadra che non corre, non pressa, si muove malissimo senza palla e (emergenza infortuni o no) da sempre l'impressione di essere timida, paurosa ed insicura persino quando è in vantaggio!
Se a questo si aggiunge che MANDORLINI sembra non avere più in mano la squadra dal punto di vista motivazionale (avendo passato gran parte del primo tempo a chiamare inutilmente il pressing) e che, dovendo dare la necessaria scossa, toglie un attaccante per inserire un difensore abbassando ulteriormente il baricentro, si dipinge l'attuale quadro psicologico in cui versa la squadra scaligera.
Personalmente sono molto preoccupato oggi ma lo sarei stato anche se gli scaligeri avessero vinto perchè s'è visto il peggior VERONA della stagione in una gara da vincere quasi a forza contro uno degli avversari più scarsi visti fino ad ora (che non avrebbe mai pareggiato se non 'aiutata' dai gialloblù)...
Risultato? I gialloblù non sono stati capaci di fare un tiro in porta degno di questo nome e sono passati in vantaggio quasi per caso; è chiaro che così non si va da nessuna parte ed il penultimo posto in classifica rispecchia appieno ciò che è l'HELLAS al momento.
Non sono mai sato per l'allontanamento del tecnico ma qualcosa bisognerà pur fare per invertire la deriva di una squadra che molto modestamente ritengo la migliore di queste 3 stagioni di Serie A


Radiografia del Gol gialloblù 2015/2016
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
PISANO022
JANKOVIĆ112
TONI112
GOMEZ011
HELANDER011
PAZZINI011
HALLFREDSSON101

I VOTI

  • RAFAEL Due grandissimi interventi a salvare la porta poi l'attimo che rovina tutto e consegna la palla del pari ospite sui piedi di THEREAU! Grave errore, voto 5
  • SALA Parte bene da terzino avendo più campo a disposizione: Tecnica elegante, velocità con la palla tra i piedi... Poi cala insieme ai compagni e chiude con una gara tutto sommato sufficiente, certo non è questo il SALA che tutti si aspettavano, voto 6
  • MÁRQUEZ Altra gara di spessore del messicano sempre presente nel posto giusto al momento giusto, nel primo tempo rischia forse l'autogol nel secondo mura THEREAU a due metri dalla riga di porta... Di sicuro il miglior Rafa dal suo arrivo a VERONA: Voto 6
  • MORAS Solita autorevolezza in area (di testa sono tutte sue) grinta da vendere e spirito da combattente ma alla fine deve calare la testa pure lui... Voto 6
  • SOUPRAYEN Spinge di più nel primo tempo (senza peraltro incidere mai) che nel secondo ma la palla dei due punti persi oggi arriva dalla sua fascia di competenza: Lui dov'era? Voto 5
  • GRECO Gran belle giocate nel primo tempo, velocità tecnica e velocità di pensiero nelle soluzioni su una catena di destra che pareva promettere bene... Poi naufraga insieme ai compagni ma Leandro non demerita ed è forse migliore in campo tra i gialloblù, voto 6 (gli subentra all'86° IONITA: Pochi minuti per augurare uno speranzoso bentornato ad Artur)
  • MATUZALÉM Quasi un'ora da titolare in un ruolo che dimostra di saper padroneggiare in scioltezza dopo 15 anni di Serie A, chiaro che la velocità non è tra le sue doti migliori ma con i piedi che si ritrova non dovrebbe essere un problema in uno dei campionati più lenti d'Europa... Voto 6 (al 56° gli da il cambio PISANO che ha un buonissimo impatto sulla gara e lotta come un leone poi viene anticipato di netto da THEREAU e rovina una gara altrimenti di spessore, voto 5,5)
  • HALLFREDSSON Gara su livelli normali per Emil che oggi non è riuscito ad imporre il cambio di passo nonostante alcune buone giocate ma l'islandese deve dare di più, soprattutto di questi tempi... Voto 5
  • SILIGARDI Unico merito di Luca oggi è l'aver procurato il calcio di rigore, per il resto non ne imbrocca una (e non parliamo delle scelte nella battuta dei calci da fermo!), voto 5 (gli subentra al 75° HELANDER che si distingue in un paio di bei colpi di testa a liberare l'area ma rischia anche di causare un rigore... Voto 6)
  • PAZZINI Alla prima da capitano al Bentegodi si da da fare, lotta, ma non è quasi mai supportato dalla squadra... Ottimo gol a seguito di un calcio di rigore perfetto! Voto 6
  • GOMEZ Non sta bene e si vede... Ad un certo punto si getta a terra da solo facendo temere il peggio ma poi si rialza e riparte (con scarsi risultati): Voto 5
  • MANDORLINI Indifendibile oggi... Con o senza gli effettivi ciò che non riesce a trasmettere (se ancora ce l'ha) è la sua grinta e la sua voglia di andare a conquistare punti in ogni modo; quando vede la squadra in difficoltà non trova niente di meglio che inserire un'ulteriore difensore abbassandola ancora di più e favorendo il terzo patatrac su tre in cui ha fatto questa scelta! Le chiacchiere stanno a zero, i risultati pure, a questo HELLAS serve qualcosa di diverso non la continua speranza (ogni volta vana) in una partita ulteriore... Perseverare è diabolico (e rompe pure un po' i c...i), voto 4,5


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister MANDORLINI «La sfida contro l'Udinese? Questa è la quinta volta che ci recuperano nel finale, come ha detto il direttore sportivo, Riccardo Bigon, paghiamo i problemi degli infortunati e di chi è rientrato. La classifica la guardiamo sempre, mi dispiace, ora ci aspetta una partita difficile, a Genova contro la Sampdoria, in uno stadio ostico. Dovremo andare in tutti i campi a prenderci i punti. Dal punto di vista fisico paghiamo, dovevamo vincerla come tante altre ma così non è stato. Non abbiamo nessun alibi, al di là degli errori dei singoli e di squadra non piace essere recuperati così. I fischi fanno sempre male, ma si vive un po' il momento, dobbiamo uscire tutti assieme da questo periodo» HellasVerona.it

Mister COLANTUONO tecnico dell'UDINESE «Punto guadagnato o due punti persi? Non lo so. Nel primo tempo il Verona ha fatto la partita, ma non ci ha creato tanti pericoli. Il rigore non posso giudicarlo, ma mi sembra che sia stato generoso. Pareggio meritato. Thereau? E' stato fuori per scelta tecnica. Al suo posto ha giocato un trequartista, cioè Bruno Fernandes. Lui aveva avuto un po' di problemi al ginocchio» TuttoMercatoWeb.com

LODI centrocampista dell'UDINESE «Penso che siamo stati penalizzati. Oggi l'Udinese non ha subito il Verona e siamo andati in svantaggio per un rigore molto dubbio. Siligardi si è tuffato come se fosse in piscina e l'arbitro è stato tratto in inganno. C'era un rigore su di me nel secondo tempo: sono stato toccato nettamente sulla gamba d'appoggio ma l'arbitro è venuto da me a dirmi che avevo simulato. Gli ho risposto che allora doveva ammonirmi, comunque va bene così. Se avessimo trovato prima il pareggio, avremmo portato a casa l'intera posta sicuramente. E' comunque un punto che muove la classifica, dobbiamo dare continuità domenica con il Frosinone. Ho giocato con i ciociari per 2 anni e a questa squadra lego tanti bei ricordi della mia carriera, ma adesso penso soltanto all'Udinese» TuttoMercatoWeb.com

FERNANDES centrocampista dell'UDINESE «Il mio obiettivo è aiutare la squadra: non sono riuscito a trovare il gol ma sono entrato nell'azione della rete di Cyril. Purtroppo il pareggio è arrivato tardi, ma il Verona dopo il rigore si è chiuso in difesa ed era difficile trovare spazio. E' comunque un buon punto che muove la classifica. Il mio ruolo di trequartista? Per me era importante tornare a giocare. Volevo tanto ritrovare il posto da titolare, per me è stato importante e credo di aver dato il mio contributo alla squadra» TuttoMercatoWeb.com

Verona 1-1 Udinese: Gli highligths

THEREAU attaccante dell'UDINESE autore del pari finale «Non ho esultato perché ero nervoso: è un momento un po' particolare per me, fisicamente non riesco ad essere al 100%. L'importante però è aver trovato questo gol, adesso ci concentriamo sulla prossima gara, vogliamo vincere la prima partita in casa. Il battibecco con Edenilson? Sono cose da niente, ci siamo chiariti immediatamente. Era davvero importante per me ritrovare la forma, nelle ultime partite ho avuto difficoltà, non riuscivo a fare le mie giocate. Per fortuna è arrivato il gol, se segno sono contento perché mi pagano per fare questo. Non riesco neanche a raccontare la rete, non ho visto neanche chi ha fatto il cross, è stato tutto molto rocambolesco. Peccato perché dopo aver segnato siamo andati vicini alla vittoria. Dobbiamo iniziare a giocare prima di prendere il gol che ci sveglia, speriamo di lavorare bene questa settimana perché dobbiamo regalare ai nostri tifosi la prima vittoria in casa» TuttoMercatoWeb.com

BIGON «Dobbiamo stare uniti per raggiungere la vittoria il prima possibile, ci è sfuggita spesso nei minuti finali. Dobbiamo fare tutti qualcosa in più, abbiamo pagato tanto le assenze. Dobbiamo solo lavorare e farlo al massimo per uscire da questa situazione. Questa è la nostra stagione e quindi bisogna fare qualcosa in più per raggiungere la salvezza. Paghiamo sicuramente gli infortuni, perché c'è chi ha giocato tanto e invece molti hanno dovuto recuperare in fretta e ovviamente non possono essere ancora al 100%. Infortuni? Quando sono traumatici non puoi fare tanto. È difficile capire cosa si potrebbe fare per evitarli. Non deve diventare un alibi però, le risorse ci sono. Lavoriamo bene e i risultati arriveranno. Questa rosa è competitiva e all'altezza. Non siamo sicuramente fortunati. Sono qui a parlare perché vogliamo sottolineare che la società è vicina alla squadra. Il segnale è quello di unione e di fiducia verso un gruppo in cui abbiamo piena fiducia. Dobbiamo cercare dentro di noi la forza di fare i 3 punti. La vittoria che non arriva? Oggi credo che abbiamo fatto la nostra partita, ripartivamo bene e secondo me meritavamo più noi il secondo gol che loro il pareggio. Atteggiamento sbagliato? Dopo il gol è normale difendersi, ci siamo abbassati solo negli ultimi 15 minuti. Dopo il loro pareggio, siamo stati noi a chiuderli dietro. Quale potrebbe essere la scintilla per ripartire? La vittoria. Dobbiamo allenarci bene, tutti insieme senza infortuni. Pazzini oggi ha giocato nonostante avesse ancora dolore alla caviglia. E' stato davvero bravo. Mandorlini rischia? Non è in discussione, rimane il nostro mister e lo sarà ancora, è il motore di questa squadra. La classifica a volte butta fumo negli occhi. Stiamo lavorando bene. Paghiamo infortuni e un po' di sfortuna. Squadra in ritiro? Sono contrario a priori, noi corriamo e lottiamo, non sono in discussione la voglia e il lavoro. Dobbiamo crescere in personalità. Un commento sul momento difficile? Lo è solo psicologicamente, abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato. Però ribadisco questo gruppo va avanti dritto, il mister, i calciatori e la società, tutti uniti. L'Udinese ha fatto tre tiri in porta. Ripartivamo bene e li mettevamo in difficoltà però poi hanno pareggiato. Gira così, ma non bisogna abbattersi, importante non avere infortuni e lavorare sodo. Quest'anno ci sarà da soffrire, rimbocchiamoci le maniche, lo spirito è quello giusto, adesso facciamo i punti» HellasVerona.it



LE ALTRE DI A +   -   =

Negli anticipi la ROMA ha faticato fino al 56° contro un EMPOLI niente affatto convinto di dover fare da vittima sacrificale, in ogni caso è finita 3 a 1; in serata 1 a 1 tra TORINO e MILAN con i rossoneri avanti con BACCA riacciuffati da BASELLI al 72°.
Il PALERMO inguaia DE ROSSI ed il suo BOLOGNA che perde di misura in casa contro i rosanero al lunch-match: Decisivo il primo gol di VAZQUEZ in campionato ma anche un gran SORRENTINO che ha salvato il risultato sul felsineo RIZZO.
Il NAPOLI batte la capolista FIORENTINA per 2 a 1 stesso risultato ottenuto a Modena dal SASSUOLO sulla LAZIO.
Secco 3 a 0 dell'ATALANTA sul CARPI, sorprende il FROSINONE che batte la SAMPDORIA per 2 a 0, vittoria in rimonta del GENOA sul CHIEVO per 3 a 2: Il gol del successo rossoblù è di TACHTSIDIS nei minuti finali.
Stasera derby d'Italia tra INTER e JUVENTUS a San Siro alle 20.45



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

PRIMAVERA VINCENTE A BERGAMO! I ragazzi di mister PAVANEL sbancano i pari età dell'ATALANTA con un gol di RICCARDI su rigore...

MERCATO: Ufficiale l'arrivo in gialloblù del 19enne Antoine VITERALE ex ESPANYOL e CHIEVO: L'attaccante/trequartista italo-francese ha spuntato un contratto fino a Giugno con opzione sul successivo...

INGIURIE E LESIONI da parte di un 'tifoso' HELLAS nei confronti di un ragazzo residente a Lecco, il questore di Verona Enzo Giuseppe Mangini ha avviato a carico del primo il provvedimento amministrativo per inibirgli l’accesso agli stadi; il fatto risale al 13 Settembre scorso in occasione di VERONA-TORINO...



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

CICLISMO: Oro agli europei su pista per l'italiano VIVIANI!

MOTOGP: In Australia trionfa MARQUEZ che, a due gare dal termine della stagione, è comunque tagliato fuori dal titolo iridato rimasto ormai 'ostaggio' di LORENZO oggi secondo e ROSSI arrivato quarto; il vantaggio di Valentino si riduce a 11 punti...

CHAMPIONS LEAGUE FEMMINILE: Le ragazze dell'AGSM VERONA promosse agli ottavi dopo il 2 a 2 con le austriache dello SPRATZERN al Bentegodi!



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti