Header ADS

BOLOGNA 1-4 VERONA: 3 punti pesantissimi in chiave salvezza per l'HELLAS che fa ammattire i felsinei sul proprio campo... Tutto quasi fin troppo bello e facile per gli uomini di MANDORLINI che infilano la quarta vittoria stagionale, la seconda consecutiva e la prima in trasferta! 5° posto in classifica e -27 alla salvezza...


LA GARA & LE IMPRESSIONI +   -   =

Prima metà di gara che parte e si sviluppa al piccolo trotto: I padroni di casa appaiono poco convinti e scarsamente motivati nonostante la posizione in classifica, l'HELLAS controlla agevolmente e appena può punzecchia gli avversari con qualche break...
Al 22° il vantaggio a sorpresa degli scaligeri: GOMEZ pressato da due difensori rossoblù trova CACCIATORE che si inserisce e dall'angolino destro, appena entrato in area, scarica una rasoiata che inganna CURCI sul palo opposto, VERONA avanti!
Il BOLOGNA non reagisce così è l'HELLAS a sorprendere la squadra di PIOLI per la seconda volta al 29° con una magia di ITURBE: ROMULO serve il paraguayano naturalizzato argentino con un lancio senza pretese, l'ex PORTO parte da destra, s'accentra dribblando anche TONI e scarica rasoterra sulla sinistra del portiere avverso! Altro gran gol di Juan Manuel il piccolo fenomeno!
Il pubblico felsineo rumoreggia e protesta: Nessuno ci stà a 'prenderle' da una neopromossa ma la squadra rossoblù sembra avere poche idee (ma ben confuse) e si fa viva dalle parti di RAFAEL solo con DIAMANTI e KONÈ peraltro seza rendersi mai davvero pericolosa nei primi 45 minuti...

PIOLI capisce che non va così prova la carta LAXALT ed in effetti la mossa funziona: Il dinamismo e le doti tecniche del nuovo entrato (che al MILAN ha segnato una doppietta) mettono spesso in ambasce la retroguardia scaligera ed è proprio da un suo lancio per MOSCARDELLI che i padroni di casa provano a raddrizzare la partita; GONZÁLEZ è un bravo difensore ma anche stavolta si lascia scappare l'ex CHIEVO che poi cade in piena area sul suo intervento... Inevitabile il penalty che DIAMANTI trasforma con cattiveria!
Ma è un fuoco di paglia, i rossoblù sono imprecisi quando (non senza difficoltà) riescono ad arrivare al tiro e l'HELLAS ne approfitta ancora al 56°: ITURBE semina il panico nella retroguardia felsinea, si accentra e dopo un rapido 1-2 con GOMEZ penetra in area vede TONI e lo serve perfettamente, il 3 a 1 è un gioco da ragazzi per il Campione del Mondo...
La mazzata è terribile e taglia le gambe ai felsinei, la gara si mette ancora in salita ed il campo reso pesante dalla pioggia rende le operazioni ancora più faticose; arrendersi all'ineluttabile per il BOLOGNA è solo questione di tempo tantopiù che quando il VERONA si distende in contropiede fallisce più volte il poker che arriva proprio all'ultimo secondo utile: AGOSTINI ci crede e riparte, cross lungo per TONI che in spaccata non ci arriva ma lì c'è '7 polmoni' ROMULO che appoggia dietro comodo per JORGINHO ed il 4 a 1 è cosa fatta!
Il signor Valeri sancisce la vittoria scaligera, la prima lontano dal 'Binti', per gli uomini di MANDORLINI che esce tra gli applausi!

BOLOGNA 1-4 VERONA: Mandorlini nel dopogara sulla sonante vittoria scaligera...

Gran partita dell'HELLAS o felsinei arrendevoli? Mah... Probabilmente sono veri entrambi i concetti... Gli uomini di PIOLI hanno fatto poco: Molti i cross di MORLEO dalla sinistra a perdersi nei puntuali recuperi di MAIETTA, GONZÁLEZ e CACCIATORE che di testa hanno lasciato davvero le briciole agli avversari; deludente DIAMANTI che, c'è anche da dire, non può far tutto da solo... Meglio LAXALT ma anche per lui vale quanto detto per il fantasista azzurro: Il BOLOGNA visto oggi è davvero poca cosa e la classifica non mente!
D'altro canto il VERONA è spietato e sembra più 'in palla' dei rossoblù anche dal punto di vista fisico arrivando spesso prima dei felsinei sulla palla: Detto dell'ottima difesa (dove però Alejandro deve abituarsi alla svelta a non concedere rigori facili) non si può tacere dell'ottima prova del centrocampo con un DONATI perfetto nel dettare i tempi e suggerire gli schemi, un JORGINHO sempre efficace nel suggerire in profondità e nell'inesauribile ROMULO; sarà anche vero che spesso il brasiliano si autofinta ma ragazzi quanto corre! E quanti palloni gioca! Arriva per primo in difesa e parte subito in contropiede... Quasi commovente la sua reazione quando TONI lo ignora non regalandogli la più facile delle conclusioni!
Per quanto riguarda l'attacco solita prova tutta 'intelligenza & mestiere' di TONI: Il Campione del Mondo è l'uomo giusto nel posto giusto e non sorprende più, chi sorprende invece è ancora una volta ITURBE; l'ex porto palla al piede crea costantemente superiorità saltando l'uomo poi s'accentra e va alla conclusione... Sembra tutto facile per Juan Manuel ma facile non è e l'argentino anche oggi è forse il migliore in campo non solo per il gol (splendido) ma anche per la condizione fisica che unita al temperamento gli fa recuperar subito palla nelle rare occasioni in cui la perde: Fantastico!

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Parla Stingone il Questore di Bologna e se la prende con la tifoseria gialloblù che avrebbe provocato i disordini prima della gara che sono costati 3 feriti tra i veronesi (tra cui un autista di bus colpito da un pugno per aver cercato di non far scendere i tifosi scaligeri prima della metà fissata) «Il pronto intervento delle forze dell'ordine ha impedito che ci fossero scontri fisici tra le due opposte tifoserie. E' singolare che una tifoseria fidelizzata, con tessera del tifoso e che quindi dovrebbe garantire comportamenti civili, abbia invece avuto comportamenti che sono inaccettabili» BolognaToday.it

Ancora Stingone... «Nessuna indulgenza verso questi soggetti, che definire tifosi è una bestemmia. Ritengono di avere una sorta di impunità e sono convinti che allo stadio sia possibile fare di tutto, come fosse una zona franca. Noi dobbiamo essere severi perché non è possibile che una minoranza di teppisti debba condizionare una maggioranza di persone perbene, che vanno allo stadio per assistere a una evento sportivo» Calcio.FanPage.it

Mister Emiliano MONDONICO ospite alla Domenica Sportiva «Dobbiamo essere entusiasti del Verona, che sta facendo un inizio di campionato incredibile, paragonabile a quello che lo portò a vincere lo scudetto. Complimenti a Mandorlini, che ha saputo instillare sin dalla Serie B una certa mentalità nei giocatori, portandola in Serie A, dimostrando che le squadre di cadetteria possono fare molto bene anche nella massima serie» TuttoMercatoWeb.com

Mister PIOLI tecnico dei felsinei «Siamo in un momento di difficoltà. Come concediamo qualcosa prendiamo gol e dopo ci tocca inseguire spedendo molto. Dobbiamo cambiare qualche atteggiamento e lavorare di più e meglio. So che i valori della squadra non sono questi, siamo in grado di riprenderci» BolognaFC.it

Mister MANDORLINI «La vittoria? Siamo molto contenti, avevamo preparato bene questa partita molto difficile. Tutti hanno fatto una grande partita, faccio i miei complimenti alla squadra ma ora non cambia nulla: abbiamo un buon bottino ma il campionato è ancora molto lungo. I gol? Ne abbiamo fatti quattro, potevamo segnare ancora ma ciò che conta è la vittoria. Noi la sorpresa? Non dobbiamo cambiare i nostri metodi di preparazione e di allenamento» HellasVerona.it

Roberto ZANZI diggì del BOLOGNA «Ora dobbiamo fare subito il mea culpa e rimboccarci le maniche, continuando a lavorare per recuperare il terreno perduto. Abbiamo analizzato a lungo la situazione insieme all'allenatore, siamo d'accordo che questi non sono i nostri valori e che stiamo dando un'immagine che non ci appartiene. Pioli ora dovrà trovare le soluzioni, è l'allenatore del Bologna, con lui in passato siamo già usciti da momenti difficili e lo dobbiamo rifare, tutti insieme» BolognaFC.it

Juan Manuel ITURBE dopo il 4 a 1 al Dall'Ara 'Momento magico!' «La partita? Difficile, sapevamo di dover incontrare un avversario in difficoltà ma volevamo vincere e ci siamo riusciti. Il nostro momento? Andiamo avanti pensando ad una partita alla volta, questo quello che dobbiamo fare in un momento magico come questo» HellasVerona.it

TONI «Il gol? Sono contento di aver segnato, ma l'importante resta la grande gara giocata. Abbiamo fatto bene, contro una diretta concorrente per la salvezza, creando tanto e gestendo bene la palla per tutta la partita. La classifica? La Serie A è lunga, ora stiamo facendo bene, ma tutte le partite sono difficili. Dobbiamo rimanere tranquili, tenere i piedi per terra e continuare a giocare questo calcio per arrivare il prima possibile a 40 punti. Fino ad adesso non abbiamo fatto nulla ma ci stiamo comportando bene. Iturbe? E' un bel giocatore, ma bisogna lasciarlo tranquillo. Può diventare un campione ma è solo all'inizio ed i conti si fanno alla del fine campionato» HellasVerona.it

ROMULO «La vittoria? Abbiamo 13 punti, ci danno tranquillità per il campionato ma dobbiamo migliorare tanto. La partita? Avevamo voglia di vincere e tutti uniti ci siamo riusciti. Sapevamo di dover giocare una partita importante, abbiamo fatto bene e siamo molto contenti per questa vittoria. Ora siamo solo ad un terzo del nostro percorso, ma questo ci dà speranza per continuare ad affrontare con umiltà il nostro cammino, consapevoli della difficoltà di questo campionato. Dopo il primo gol? Abbiamo rischiato, la partita poteva cambiare. La prossima volta cercheremo di non soffrire tanto e chiudere subito la gara. Il gol di Toni ci ha dato tranquillità. Il nostro allenatore? Ci ha fatto i complimenti per ciò che ha fatto il gruppo, sempre unito e con tanta voglia di vincere. Iturbe? Sta giocando da fenomeno, è un ragazzo spettacolare e crescerà ancora di più durante il campionato» HellasVerona.it

Marco Maselli, agente di ZAMPANO, felice per la prima covocazione in Under 21 del suo assitito «Siamo felici ma non di stupiti, perché il lavoro e le qualità di Francesco sono tali che eravamo sicuri potessero portarlo lontano e questa convocazione è il premio a tutto ciò. Sappiamo che nel calcio bisogna sfruttare l'occasione quando capita per avere continuità. Come hanno risposto Verona e Juve Stabia alla notizia? La notizia è fresca, poco fa mi sono complimentato con Francesco. Le società saranno ben liete, il Verona che ha fatto un investimento ed è chiaro che faccia piacere vedere certi risultati. Su di lui c'era l'interesse della Juventus. Poi? Il discorso Juve era emerso quando Francesco giocava all'Entella. Poi il Verona è stato più lesto, ha deciso di investire e in questo momento l'obiettivo è fare bene nella Juve Stabia e di conseguenza dimostrare alla casa madre di poter tornare e meritarsi la maglia» TuttoMercatoWeb.com

Massimo PAVANEL allenatore della Primavera scaligera «Qualcuno della Primavera potrà esplodere? E' difficile dirlo, i giovani hanno bisogno di crescere e maturare, anche Jorginho ha dovuto andare a giocare in Seconda Divisione. Ci sono dei ragazzi con qualità, interessanti, che devono aver voglia di combattere e migliorare. Zaccagni? Una sorpresa, ci ha impressionato durante i provini e abbiamo deciso di tenerlo con noi, visto che avevamo bisogno di rinforzi in mezzo al campo. Alba? Su di lui c'erano molto aspettative, se lasciato tranquillo potrà dare molto. Il nostro avvio? Siamo meravigliati di essere arrivati così in alto, ma tutto è figlio del lavoro. Questa squadra è un gruppo unito, tutti hanno voglia di giocare insieme. L'anno scorso il tasso tecnico era elevato, ma non si giocava di squadra. I classe 1996? Rappresentano una risorsa importante, gli ho allenati per parte dello scorso anno, sanno come lavoro e trasmettono i miei dettami ai nuovi del gruppo. Jorginho? Sta dimostrando, oltre a grandi qualità tecniche, anche una grandissima umiltà. La gara contro l'Atalanta? Sarà uno scontro al vertice, in caso di vittoria potremmo superarli e ci faremo trovare pronti. Il fuoriquota nelle squadre Primavera? Potrebbe essere una risorsa utilissima per i ragazzi più giovani, per aiutarli nella crescita» HellasVerona.it


ToniMandorliniRomulo

BOLOGNA 1-3 VERONA +   -   =

Gara che inizia con 20 minuti di ritardo dato che, a causa di un corteo di tifosi, le squadre sono arrivate all'impianto calcistico felsineo in netto ritardo... Alla fine PIOLI opta per il 4-3-1-2 affidandosi all rientro di BIANCHI in attacco dal primo minuto al fianco della 'sorpresa' CRISTALDO e davanti al fantasista DIAMANTI; consueto 4-3-3 per mister MANDORLINI che ritrova capitan MAIETTA in difesa, rinuncia a HALLFREDSSON e MARTINHO e conferma ITURBE come esterno d'attacco con GOMEZ dalla parte opposta e TONI in mezzo a loro...
I padroni di casa non vincono tra le mura amiche ormai da 7 mesi, 300esima partita di Serie A per DONATI, feriti e contusi fuori dallo stadio a causa di un corteo autorizzato di tifosi rossoblù fatto partire forse in anticipo causando il ritardo nell'inizio della gara ed il contatto inatteso tra i supporters delle avverse fazioni.
I tifosi bolognesi chiamano i loro giocatori sotto la Curva per spronarli prima della partenza, minuto di silenzio alla memoria dei 300 emigranti periti nell'incendio dell'ennesimo barcone della speranza a Lampedusa (di cattivo gusto la scelta di alcuni butèi di non rispettare il silenzio e per questo fischiati dal pubblico locale).
Il VERONA non vince al Dall'Ara da 35 anni (3 a 0 con doppietta di GORI e gol di MADDÈ)

PRIMO TEMPO
2° DELLA ROCCA con un tiro a giro dal limite sorprende tutti ma non RAFAEL che risponde alla grande!
6° DONATI tocca con la mano in area in ripartenza, l'arbitro lascia correre fra le proteste dei rossoblù e JORGINHO parte al galoppo atterrato KONE da poco dopo il cerchio di centrocampo: Cartellino giallo al centrocampista del BOLOGNA
8° DIAMANTI batte una punizione dalla sinistra, la palla rasoterra danza davanti a RAFAEL senza che nessuno ne approfitti!
9° DIAMANTI dalla distanza, palla altissima!
11° KONE stende ITURBE che in ripartenza seminava metri velocissimo; ci stava il secondo giallo ma il signor Valeri non se la sente
15° CRISTALDO dai 25 metri, palla alta ma deviata, l'HELLAS concede un angolo poi 'sprecato' da DIAMANTI... Ritmi piuttosto blandi al Dall'Ara
21° CRISTALDO ci prova dalla distanza con una conclusione velleitaria facile preda per RAFAEL
22° GOMEZ pressato da due difensori rossoblù trova CACCIATORE che si inserisce e dall'angolino destro, appena entrato in area, scarica una rasoiata che inganna CURCI sul palo opposto, VERONA avanti!
29° Magia di ITURBE: ROMULO lo serve con un lancio senza pretese, l'argentino parte da destra, s'accentra dribblando anche TONI e scarica rasoterra sulla sinistra di CURCI! Altro gran gol dell'ex PORTO!
33° MORLEO trova il fondo e crossa, RAFAEL respinge sui piedi di DIAMANTI che dal limite tira alto...
35° ROMULO da destra per ITURBE che entra in area, si accentra e scarica in porta: La palla sfiora il palo alla destra di CURCI! Rumoreggia il Dall'Ara spazientito...
38° KONE' dai 20 metri ci prova: Palla facile per RAFAEL che raccoglie agevolmente
39° KONE' dall'interno dell'area appoggia dietro per DIAMANTI che non è preciso: Palla fuori! MOSCARDELLI da il cambio a BIANCHI che esce tra i fischi scuro in volto...
41° DIAMANTI duro su DONATI che si rialza a fatica: Nessun provvedimento dell'arbitro
43° PEREZ col piede a martello su ROMULO: Giusto il giallo per l'uruguayano
44° Chiude in attacco l'HELLAS: 5° angolo per gli scaligeri contro l'unico battuto dai padroni di casa
45° Termina il primo tempo: Nervosismo a centrocampo dove PEREZ e ROMULO si spiegano animatamente, arriva anche ITURBE a spiegarsi col sudamericano poi MAIETTA mette tutti d'acordo...

SECONDO TEMPO
0° PIOLI cerca alternative: Dentro la fantasia di LAXALT fuori DELLA ROCCA, il neoentrato ha segnato una doppietta al MILAN
2° ITURBE in area si gira e serve JORGINHO che tira di prima intenzione ma è sbilanciato all'indietro e la palla finisce in curva
5° DIAMANTI si gira bene in area dopo aver superato DONATI ma il suo tiro è fortunatamente impreciso...
6° LAXALT vede MOSCARDELLI in area, GONZALEZ perde la marcatura e poi è costretto ad abbattere l'ex CHIEVO con le cattive, è rigore che batte e trasforma DIAMANTI con RAFAEL che intuisce ma non ci arriva! Il BOLOGNA torna in gara...
9° E' ancora LAXALT ad inventare calcio, il suo crosss in mezzo è intercettato da un'uscita un po' avventata di RAFAEL, la palla finisce sui piedi di DIAMANTI che da buona posizione cerca il tiro a giro sbagliando l'incrocio di poco... VERONA in difficoltà
11° ITURBE semina il panico nella retroguardia felsinea, si accentra e dopo un rapido 1-2 con GOMEZ penetra in area vede TONI e lo serve perfettamente, il 3 a 1 è un gioco da ragazzi per il Campione del Mondo...
13° Altra bella azione dell'HELLAS con palla che finisce a GOMEZ sulla sinistra: Il tiro dell'argentino mette i brividi al pubblico di casa ma la palla esce (anche se di poco) sulla sinistra di CURCI
17° Gioca bene l'HELLAS con ITURBE che perde palla, poi lotta la recupera e vienr lanciato da JORGINHO in contropiede, colpo di tacco di Juan appena entrato in area per GOMEZ che poi commette fallo in attacco...
18° Pallone lento in area gialloblù: RAFAEL per poco non commette un pasticcio sulla pressione di CRISTALDO
19° Break VERONA con TONI che si presenta quasi solo davanti a CURCI, ROMULO a destra chiama palla ma il centravanti spreca tutto con un tiraccio ignobile! Che peccato... Sulla ripartenza anche DIAMANTI è impreciso nella conclusione
20° AGOSTINI avanza senza essere contrato poi la da a ROMULO che supera un avversario e di punta prova ad ingannare CURCI: Para il portiere avverario
23° Cambia ancora PIOLI: Dentro ACQUAFRESCA fuori PEREZ; nelle fila dell'HELLAS MARTINHO da il cambio a ITURBE applausi per l'ex PORTO!
24° Tuffo di CRISTALDO ad un passo da RAFAEL: Palla fuori
25° CRISTALDO conclude dal limite: Palla deviata in corner
28° Break VERONA condotto da ROMULO, TONI lascia a JORGINHO che dribbla tutti in area ma a tu per tu con CURCI spara altissimo fallendo in pratica un rigore in movimento... Riparte il BOLOGNA con DIMANTI che spara un missile verso RAFAEL: Il portiere gialloblù respinge con i pugni
30° Fallo su DIAMANTI ma si prosegue per il vantaggio, ACQUAFRESCA conclude a lato
33° Traversone per la testa di ACQUAFRESCA: Palla debole in braccio a RAFAEL
35° LAXALT tra serpentine e dribbling entra in area scaligera e tira: RAFAEL fa buona guardia! Problemi per MAIETTA al muscolo appena guarito... Scuote la testa e da forfait purtroppo
37° ROMULO suggerisce la ripartenza di TONI, il centravanti porta palla poi non ne ha più e tira male ignorando ROMULO...
38° LAXALT dal limite con un tiro velenoso chiama RAFAEL al mezzo miracolo! E' angolo... Intanto esordisce MARQUES dando il cambio al capitano
39° Spazio anche a HALLFREDSSOn che da il cambio a GOMEZ
47° Il BOLOGNA recupera una palla in maniera insperata, CRISTALDO prova dalla distanza con un bel tiro ma a lato di un metro alla sinistra di RAFAEL
48° AGOSTINI ci crede e riparte, cross lungo per TONI che in spaccata non ci arriva ma lì c'è 7 polmoni ROMULO che appoggia dietro comodo per JORGINHO ed il poker è cosa fatta! Il signor Valeri sancisce la vittoria scaligera, la prima lontano dal 'Binti', per gli uomini di MANDORLINI che esce tra gli applausi!

TABELLINO
BOLOGNA-HELLAS VERONA 1-4
Marcatori: 22' pt Cacciatore, 29' pt Iturbe, 7' st rig. Diamanti, 11' st Toni, 48' st Jorginho.
BOLOGNA (4-3-1-2): Curci; Garics, Antonsson, Sorensen, Morleo; Kone, Perez (dal 23' st Acquafresca), Della Rocca (dal 1' st Laxalt); Diamanti; Bianchi (dal 39' pt Moscardelli), Cristaldo.
A disposizione: Agliardi, Stojanovic, Krhin, Christodoulopolos, Mantovani, Radakovic, Cech, Crespo, Yaisien.
All.: Pioli.

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Gonzalez, Maietta (dal 38' st Marques), Agostini; Romulo, Donati, Jorginho; Gomez Taleb (dal 39' st Hallfredsson), Toni, Iturbe (dal 23' st Martinho).
A disposizione: Mihaylov, Albertazzi, Laner, Longo, Cacia, Jankovic, Cirigliano, Sala, Donadel.
All.: Mandorlini.

Arbitro: Valeri di Roma 2.
Assistenti: Giachero e Stallone.
NOTE. Spettatori: 16.743 (abbonati: 13.295). Ammoniti: Kone, Perez, Gonzalez, Donati.


Bologna - Hellas Verona 1-4: Immagini e Highlights

LE ALTRE DI A +   -   =

Nell'anticipo l'ATALANTA vince al Bentegodi contro il CHIEVO, 3 a 0 della ROMA a San Siro! Contro l'INTER i giallorossi colgono la 7^ vittoria consecutiva frutto di 20 gol fatti ed 1 solo subito: Per il tricolore la JUVENTUS ha trovato una degna rivale (che quest'anno non avrà fra l'altro turni di coppa europei).
Il PARMA vince 3 a 1 col SASSUOLO: Si lamenta DE FRANCESCO, tecnico degli amaranto 'Forse qualcuno s'è esaltato dopo due inutili pareggi... Dobbiamo ritrovare immediatamente la cattiveria che ci ha salvato col NAPOLI!'
Poker casalingo per il NAPOLI che seppellisce il LIVORNO con HIGUAIN in tribuna, l'UDINESE trova la seconda vittoria in campionato col CAGLIARI, pareggi tra CATANIA 1-1 GENOA e SAMPDORIA 2-2 TORINO.
Nel posticipo della serata pareggio a reti bianche tra LAZIO e FIORENTINA mentre la JUVE, andata sotto dopo pochi secondi contro il MILAN, reagisce alla grande e ribalta il risultato: Allo 'Juve Stadium' finisce 3 a 2


Radiografia del Gol gialloblù 2013/2014
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
TONI134
JORGINHO033
CACCIATORE022
ITURBE022
MARTINHO011
ROMULO011
GOMEZ011

ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

ITALIA UNDER 21: BIANCHETTI e LONGO tra gli azzurri convocati per la sfida a Genk contro il BELGIO ma la notizia e che per la prima volta c'è anche ZAMPANO, il terzino prelevato in estate dalla VIRTUS ENTELLA e temporaneamente girato allo JUVE STABIA in cadetteria...

'UN BEL TACER NON FU MAI SCRITTO' Quante occasioni si perdono negli stadi italiani per appendere striscioni intelligenti e/o spiritosi a sostegno della propria squadra (come sarebbe auspicabile) o almeno a sostegno di una buuona causa (tipo quello di solidarietà ai lavoratori della Riva Acciaio apparso in Verona 2-0 Sassuolo)... Purtroppo il 'Bentegodi' e la sua Curva non fanno eccezione e quindi col LIVORNO Domenica scorsa ecco apparire il logo di Alba Dorata (movimento di ultradestra ellenica la cui dirigenza è stata recentemente 'decapitata' a seguito dell'omicidio di un cantante rap) con tanto di striscione Grecia Libera accanto!
E' vero che siamo in democrazia e che ad ogniuno è permesso di esprimere la propria opinione in libertà ma quando mai a questi signori verrà chiesto di rendere conto delle proprie opinioni? E sopratutto quando mai si potrà assitere ad uno spettacolo sportivo quale dovrebbe essere una partita di calcio senza dover fare i conti con cori razzisti o striscioni come questi?
Nemmeno il tempo di riflettere un po' ed ecco un altro geniale striscione apparso ieri nel settore dei tifosi interisti appena squalificato Visto che con le vostre leggi è così facile chiudere un settore la prossima volta quando chiuderlo lo decidiamo noi come a dire: Voi ci fate la guerra? E noi facciamo pagare le società! E' chiaro che a questo punto serve il pugno duro per non mettere in atto la solita manfrina all'italiana che per non scontentare nessuno danno un colpo al cerchio ed uno alla botte finendo poi per scontentare tutti e (sopratutto) non risolvere un problema, in questo caso quello del razzismo nel calcio, che va avanti da anni ed è stato probabilmente sottovalutato dai più... E nel frattempo la LAZIO paga ancora volta dazio in Europa: Curva chiusa per un turno!


cska moscow v viktoria plzen goalkeeper fail - reznik own goal - kozacik error

IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

FORMULA 1: Anche i Korea vince VETTEL che a questo punto ha quasi chiuso il discorso Mondiale, per la FERRARI rimane a portata il secondo posto costruttori ma anche lì sarà tutt'altro che facile...

EUROPA LEAGUE: Una LAZIO svagata subisce a lungo il TRABZONSPOR in Turchia poi entra FLOCCARI e in 2 minuti mette le cose a posto! A Dnipro sotto la neve la FIORENTINA supera i padroni di casa per 2 a 1 grazie al gol vittoria di AMBROSINI: Ora i viola sono in testa alo loro girone...

CALCIOSCOMMESSE: Stangata anche in secondo grado per ZAURI capitano della LAZIO! L'omessa denuncia contestata nel primo grado di giudizio è stata confermata e aggravata: I mesi di squalifica sono passati da 6 a 9, il giocatore ha già annunciato ricorso...

CHAMPIONS LEAGUE: 2° Turno bigio per le italiane che dopo aver perso col NAPOLI e pareggiato col MILAN, vedono un altro pari conquistato allo 'Juventus Stadium' dai bianconeri contro un GALATASARAY parso non irresistibile ma che ha sfruttato spietatamente gli svarioni difensivi degli uomini di conte... Spettacolo BAYERN: 3 a 1 al MANCHESTER CITY! Goleada REAL, vince il PSG, pareggia lo UNITED. Autogol incredibile in CSKA MOSCA-VIKTORIA PLZEN con il portiere che si fa passare sotto il piede un retropassaggio innocuo!

VITA DA EX: PUGLIESE al CITTADELLA, c'è l'ufficialità! ...E Andy 'La Belva' SELVA? A 37 anni gioca ancora e ha appena rggiunto l'accordo con l'ANZIOLAVINO



RASSEGNA STAMPA +   -   =