#CrotoneVerona in anteprima: Poco più di un anno fa questa gara segnava l'esordio di CROTONE e VERONA in Serie A, ora entrambe si sfideranno in una meritata categoria inferiore ma i segnali c'erano stati... Fra gli squali mancherà il portiere CORDAZ mentre PAZZINI tiene l'HELLAS in apprensione a causa di un affaticamento muscolare

Pubblicato da Smarso giovedì 20 settembre 2018 21:33, vedi , , , , , , , , , , | Nessun commento


#CrotoneVerona +   -   =

...Con questa gara si apriva per Squali e Mastini la Serie A 2017-18 e, col senno di poi, non può sorprendere che ora entrambe si affrontino in cadetteria: Quel match non fu certo uno spettacolo calcistico con i padroni di casa più intraprendenti certo ma nulli sottoporta come del resto un VERONA mai sbocciato che subì più o meno per tutta la gara senza mettere in campo nessuna idea (a parte quella balzana di mister PECCHIA che tenne PAZZINI seduto in panca e fece giocare al suo posto FARES)... Insomma una specie di scempio!

Più di un anno è passato da allora e con esso è passato anche l'HELLAS in eterna crescita del tecnico di Formia, lo spogliatoio devastato ancora prima di Ottobre , il vedere capitan PAZZINI con la maglia del LEVANTE mentre da centravanti nel VERONA giocava anche BESSA in attesa della crescita di quel KEAN che si ruppe sul più bello...
Brutti ricordi che fanno male a tutti quelli che hanno a cuore i colori scaligeri: Meglio concentrarsi sul presente e la prossima gara allo Scida.

Precedenti
Tutti in cadetteria (a parte quello della scorsa stagione) i 5 precedenti tra CROTONE e VERONA dato che le squadre s'incrociarono anche in C1/Lega Pro nei campionati dal 2007 al 2009 ma in gironi diversi.
Campo tradizionalmente ostico lo Scida per i colori scaligeri: L'unica vittoria rimane quella del 2006-07 nell'occasione in cui TURATI regalò 3 punti preziosissimi, in casa dei diretti concorrenti, alla squadra guidata allora dall'ex cittì della nazionale azzurra Gianpiero VENTURA.
Al termine di quel campionato nessuna delle due compagini brindò comunque alla salvezza (come purtroppo successe anche nell'ultima stagione in Serie A).
Per il resto 2 pareggi (per 2 a 2 nel 2004-05 dove CROTONE e VERONA giocarono ufficialmente la prima gara e per 3 a 3 nell'ultimo confronto in cadetteria datato 30 Ottobre 2012) e 2 sconfitte nel (2 a 1 nel 2005-06 e 3 a 1 nel 2011-12).
L'ultima gara in assoluto allo Scida è datata 25 Agosto 2017: Il VERONA esordiva in Serie A con uno scialbo 0 a 0 e, nonostante un possesso palla del 65% a favore dei gialloblù, furono gli squali a creare di più...

Il prossimo match sarà affidato alle cure del signor Juan Luca Sacchi della sezione AIA di Macerata.

Highlights Serie A: Crotone-Hellas Verona 0-0 (2a giornata)

QUI CROTONE
CORDAZ, BARBERIS e CURADO risultano tra i convocati ma non saranno disponibili contro il VERONA causa infortunio.

VALIETTI regolarmente in gruppo mentre BARBERIS e CURADO lavorano ancora in maniera differenziata.
CORDAZ ha stretto i denti col LIVORNO ma per la prossima contro i gialloblù dovrà dare forfait a causa di una noia muscolare; tra i pali spazio quindi FESTA.
Per il resto mister STROPPA va verso la conferma del 3-5-2 con SAMPIRISI a guidare la difesa e BENALI il centrocampo con FARAONI e MARTELLA esterni.
Attacco affidato alla coppia BUDIMIR-NALINI.

Convocati
Portieri: Cordaz, Festa, Figliuzzi
Difensori: Cuomo, Curado, Faraoni, Golemic, Marchizza, Martella, Sampirisi, Vaisanen, Valietti
Centrocampisti: Barberis, Benali, Crociata, Firenze, Molina, Rohden, Romero, Zanellato
Attaccanti: Budimir, Nalini, Nanni, Tochukwu Nwankwo, Spinelli, Stoian

Probabile formazione
3-5-2 con Festa; Cuomo-Sampirisi-Marchizza; Faraoni-Rohden-Benali-Firenze-Martella; Budimir-Nalini.


QUI VERONA
DI CARMINE fuori per almeno tre settimane si aggiunge al lungodegente BIANCHETTI.
Preoccupazione per PAZZINI che ha lavorato a parte a causa di un affaticamento muscolare e che non potrebbe essere in dubbio per lo Scida: Nel caso, con DI CARMINE fuori, scaldano i motori CISSÉ e TUPTA.

Convocati
PAZZINI rimane a casa e vista la contemporanea assenza di DI CARMINE saranno CISSÉ e TUPTA a giocarsi la maglia di attaccante centrale.

1. Silvestri, 2. Caracciolo, 3. Eguelfi, 4. Henderson, 6. Marrone, 7. Matos, 8. Gustafson, 9. Ragusa, 12. Ferrari, 14. Colombatto, 15. Balkovec, 16. Lee, 17. Crescenzi, 19. Cissè, 20. Zaccagni, 21. Laribi, 22. Tozzo, 23. Calvano, 24. Kumbulla, 25. Danzi, 27. Dawidowicz, 28. Tupta, 29. Almici

Probabile formazione
4-3-3 con Silvestri; Almici-Caracciolo-Marrone-Crescenzi; Henderson-Dawidowicz-Colombatto; Laribi-Cissè-Matos.

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


StroppaGrosso

DICONO +   -   =

Mister STROPPA tecnico del CROTONE «Grosso gioca per fare la partita. Il Verona sa giocare a calcio. Siamo due squadre molto simili: sarà una partita bellissima, a maggior ragione c'è la voglia di confrontarsi. Squadre che vince non si cambia? Vedremo, Cordaz ha un problema al polpaccio, non vogliamo rischiarlo. Stoian? E' il mio giocatore preferito. Lui e Simy hanno dimostrato di fare la differenza se partono dalla panchina. Pazzini? Mi dispiace che non ci sia, è sempre bello affrontare giocatori importanti come lui. Poi chiaro, che egoisticamente è meglio per noi perchè affronteremo un avversario forte in meno» TGGialloBlu.it

Mister GROSSO sui prossimi avversari «Crotone? Avversario molto difficile, conosciamo il loro percorso. Le insidie saranno numerose, ma penso che abbiamo le qualità per poter fare la partita che abbiamo preparato, con coraggio e personalità. Sicuramente il Crotone sarà in grado di proporsi, dovremo essere pronti e consapevoli di avere di fronte una squadra forte, cui piace giocare e sa occupare bene il campo. Di gare facili, abbiamo già potuto vedere, non ce ne sono: noi andiamo avanti per la nostra strada, provando sempre a fare il nostro gioco. Pazzini? Non dovrebbe essere nulla di grave, sfortunatamente questo risentimento gli impedirà di essere con noi domani. Abbiamo tante soluzioni, come Cissé e Tupta, e sono sicuro che chi lo sostituirà sarà in grado di fare la gara che tutti ci aspettiamo. Ci auguriamo di riavere presto a disposizione tutti gli infortunati, sono importanti per noi» HellasVerona.it

DAWIDOWICZ si presenta «Verona? Contento di essere qui, è una decisione che ho preso insieme al mio agente nel corso dell'estate, ora voglio dimostrare le mie qualità. Il mio ruolo? Per me è indifferente, ma mi piace molto giocare a centrocampo perché posso sia difendere che attaccare. Il mio arrivo in Italia? A Palermo è andata bene, ho giocato con continuità e abbiamo sfiorato la Serie A. Ora però sono all'Hellas e voglio aiutare a riportarlo dove merita. Lavoriamo sodo per essere pronti ad ogni sfida, secondo me siamo una squadra forte, fatta di calciatori che si rispettano e si aiutano l'un l'altro. Ora è importante per me giocare e trovare il ritmo gara, finalmente contro il Carpi sono tornato in campo. Nazionale? Molto dipenderà dal Verona, se faremo una grande stagione penso sarò notato e mi piacerebbe essere convocato. Mister Grosso? Ha una grande carriera alle spalle, di calcio ne capisce, dobbiamo seguirlo. I tifosi del Verona? Sono davvero importanti, quando giochiamo in casa è come avere un calciatore in più» HellasVerona.it

Capitan PAZZINI a 'La Gazzetta dello Sport' «...Se posso giocare con Di Carmine? Certo, ci completiamo: lui cerca la profondità, io l’area. Le panchine di inizio stagione non sono un problema, ho parlato con Grosso, anche se non c’era niente da chiarire. Sarà un campionato lungo e servirà una rosa abbondante, per vincere c’è bisogno di tutti. Il nuovo allenatore del Verona? E' uno che parla poco e lavora molto sul campo. Mi piace, ha un’idea di calcio propositiva e concetti nuovi. Ma ci vuole tempo per assimilarli, è stato un inizio faticoso: la sosta, la gara di Cosenza non giocata, dobbiamo ancora prendere il ritmo. La vittoria del campionato il Verona se la giocherà con Palermo, Crotone e Benevento. E poi ci sarà la solita sorpresa, come il Cittadella che in realtà sorpresa non è più. Io sulle orme di Elkjaer e Toni? Per i tifosi lui è il sindaco e Toni il vice, io mi accontenterei di diventare assessore...» TGGialloBlu.it

Il presidente SETTI parla dell'acquisizione del club virgiliano a 'La Gazzetta di Mantova' «Io ho preso delle quote del Mantova e con me sono rimaste quasi tutte le persone che c’erano prima. Ho tentato tre volte di rilevare la società. Ogni piazza ha una storia e Mantova deve stare fra i professionisti. Poi starà alle nostre capacità vedere in quale categoria riusciremo ad arrivare. I sogni non sono proibiti, ma bisogna fare un passo alla volta. Il Mantova non è la seconda squadra del Verona. Ma bisogna essere intelligenti e capire che va sfruttato la cosa come un vantaggio: sia per portare qui calciatori dell’Hellas che possano far fare il salto di qualità alla squadra e sia per convincere atleti a venire grazie a prospettive di crescita che altrimenti non ci sarebbero» Hellas1903.it



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

Maglia e biglietto omaggio per i delusi di Cosenza I butei presenti al Marulla lo scorso 1 Settembre potrannoa avere una maglia personalizzata in omaggio più un biglietto a scelta di una delle prossime gare interne dell'HELLAS! Bella iniziativa di Via Francia per lenire le pene dei tifosi scaligeri che avevano fatto 1000 km per vedere i gialloblù è invece...

Serie B sospesa... Anzi no... Anzi si ma parzialmente! Continua il caos i cadetteria dove tra ricorsi, disorganizzazione e comunicati farraginosi e il TAR che blocca sé stesso non ci si capisce più nulla. Gli ultimi gossip dicono che in ogni caso le 19 'elette' continueranno a giocare mentre le eventuali ripescate dovranno sospendere le loro gare sia in C che in B in attesa che si dipani la matassa... Intanto si va verso le 20 squadre (ma in fondo è solo fine Settembre c'è ancora tempo per ribaltare completamente ragionamenti e modalità).

Il TAR ha accolto il ricorso del CROTONE, lo scida è quindi utilizzabile 'in quanto: le strutture amovibili non hanno compromesso il sottosuolo e relativi resti archeologici e la circostanza non appare contestata; il Mibac non ha dimostrato e nemmeno enunciata l'esigenza di effettuare interventi di valorizzazione' (TuttoMercatoWeb.com)

Partita persa a tavolino per la Primavera contro il PADOVA perchè mister PORTA avrebbe schierato lo squalificato SAVELJEVS! Via Francia presenterà reclamo nelle sedi e nei tempi previsti...

Nasce l'HVW la nuova squadra di calcio femminile che parteciperà alla Serie A 2018-19 con i colori dell'HELLAS VERONA! L’esordio della Prima Squadra femminile dell’Hellas Verona avverrà sabato 22 settembre (ore 15) presso l’Olivieri Stadium di via Sogare, nella gara valida per la 1a giornata di Serie A contro il Florentia (HellasVerona.it)

Abbonamenti Hellas in picchiata con la chiusura della campagna a quota 7.617 tessere sottoscritte... Persino in Serie C/Lega pro i risultati erano stati relativamente e/o quantitativamente migliori: È un dato che deve far sicuramente riflettere la dirigenza scaligera


Stan arrivandoooo le gialloblù!

IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: La moglie di GIULIANI punta il dito contro gli ex compagni di squadra del coniuge 'Mio marito è morto solo, il calcio lo ha abbandonato. Nessuno dei suoi vecchi compagni di squadra lo ha più chiamato'. Mario FRICK nuovo allenatore del VADUZ, Bosko JANKOVIC smette col calcio giocato 'Io sono un '84 e ho maturato la decisione di appendere le scarpette al chiodo. Voglio però restare nel mondo del calcio, ma ancora non ho scelto con quale ruolo'.
GILARDINO confida a 'La Gazzetta dello Sport' di aver deciso di smettere col calcio giocato.

SERIE B: La prima panchina a saltare è quella del CARPI date le dimissioni di mister CHEZZI ed il rientro di CASTORI, ma anche quella del BRESCIA di SUAZO che è stato sostituito da CORINI...



RASSEGNA STAMPA +   -   =
1



21/09/2018
FcTv, mister Stroppa presenta #CrotoneVerona

21 SETTEMBRE 2018
TUTTI CONVOCATI PER LA GARA CONTRO IL VERONA

Rifinitura mattutina al centro sportivo per gli squali in vista della gara casalinga contro il Verona in programma domani alle ore 15 allo Scida.
Al termine della seduta, mister Stroppa ha convocato tutti i giocatori della rosa. Prenderanno parte al ritiro anche gli infortunati Barberis, Cordaz e Curado per stare vicino ai compagni.

21/09/2018
Tra Livorno e Verona, parla Stoian

“Una vittoria importante, che ci voleva, perché la B ci ha insegnato che bisogna dare continuità ai risultati! “ Esordisce così ai microfoni di Fctv un soddisfatto Adrian Stoian, dopo il successo esterno sul campo del Livorno, che l’ha visto protagonista con una gran invenzione per Firenze che poi ha messo Simy a tu per tu con la porta per realizzare il gol vittoria.
Sabato arriva il Verona allo Scida, quindi squali subito concentrati per la gara contro l’Hellas: “Sarà sicuramente una gara difficile, hanno un’ottima Rosa è un gran tecnico. Dobbiamo giocare come contro il Foggia e il Livorno”.

È iniziata la tua quinta stagione a Crotone, com’è il tuo rapporto con la città e la tifoseria? “Sono qui da 5 anni, mi trovo benissimo ed ho un ottimo rapporto con tutti… Inoltre a Crotone nascerà anche il mio primo genito”

20 SETTEMBRE 2018
#CROTONEVERONA, MENO DUE

Il Crotone continua a lavorare in vista della quarta giornata della Serie BKT, che lo vedrà impegnato sabato (ore 15) allo Scida contro l’Hellas Verona.
Allenamento pomeridiano al centro sportivo per i rossoblù che sono stati impegnati, dopo l’analisi video e la palestra, in un lavoro tecnico-tattico. A chiudere la sessione una partitella di circa 15 minuti vinta per 3-0 dai Bianchi con doppietta di Crociata e gol di Benali. Da segnalare anche un rigore parato da Festa.

INFERMERIA
Barberis e Curado proseguono col programma di recupero personalizzato.

Alex Cordaz ha accusato un problema muscolare alla gamba destra nella gara contro il Livorno, confermato dagli accertamenti strumentali a cui è stato sottoposto nella giornata di ieri. Già in trattamento terapeutico con lo staff sanitario rossoblù, il capitano sarà costretto a saltare la gara contro il Verona. Stoico il portierone rossoblù, che nonostante il dolore ha dimostrato un grande attaccamento alla maglia e ha continuato a giocare come se nulla fosse avvenuto sfoderando ugualmente grandi parate.

19/09/2018
Verso #CrotoneVerona: parola d’ordine intensità

Prosegue la preparazione al centro sportivo Antico Borgo dei rossoblù in vista del big match di sabato pomeriggio allo Scida contro il Verona.

Seduta di lavoro pomeridiana diretta come di consueto da mister Stroppa in cui gli Squali, dopo l’attivazione con ostacoli, hanno svolto un intenso lavoro sui possessi palla. La sessione si è conclusa con una partitella a ranghi misti bianchi contro arancio, terminata 2-2 con una doppietta di Adrian Stoian per i bianchi (uno dei gol una perla su calcio di punizione), e le reti di Spinelli e Rohden per gli arancio.

Ancora lavoro personalizzato per Barberis e Curado, è rientrato invece in gruppo Valietti che ha smaltito la botta.

19/09/2018
#CrotoneVerona, la preview

18/09/2018
FcTv, l’allenamento mattutino degli squali

Già archiviata la vittoria di Livorno gli squali, rientrati questa mattina, si sono subito ritrovati al centro sportivo Antico Borgo per preparare il big match di sabato pomeriggio contro il Verona.

I calciatori sono stati divisi in due gruppi: quelli scesi in campo dal primo minuto ieri sera hanno effettuato lavoro di scarico in palestra e piscina. Seduta più intensa per gli altri: sotto gli occhi di Mister Stroppa e del suo staff, i rossoblù, dopo la consueta attivazione, hanno effettuato un lavoro tecnico sul campo con tiri in porta, prima di concludere con una partitella 6 contro 6.

A parte Barberis, che procede nel lavoro di recupero programmato, Valietti, il cui rientro in gruppo appare ormai imminente dopo la contusione dei giorni scorsi, e Curado, ancora ai box per una tendinite.

FONTE: FCCrotone.it


CROTONE-VERONA: PROBABILI FORMAZIONI E DOVE
VEDERLA IN TV E STREAMING

scritto da Matteo Nunziata 20 settembre 2018

Crotone-Verona probabili formazioni – Allo stadio “Ezio Scida” andrà in scena il big-match tra Crotone e Verona. Entrambe sono alla rincorsa della capolista Cittadella, con l’Hellas avanti di un punto rispetto ai calabresi. I padroni di casa sono reduci dalla vittoria di misura nel posticipo del lunedì sul campo del Livorno, così come gli scaligeri che hanno rifilato un secco 4-1 al Carpi, davanti al proprio pubblico. Il match si giocherà sabato 22 settembre alle ore 15:00. Vediamo ora nel dettaglio le probabili formazioni di Crotone-Verona.

Crotone-Verona probabili formazioni
Stroppa conferma il 3-5-2 per il Crotone. Davanti a Cordaz, il terzetto formato da Cuomo, Sampirisi e Marchizza. A centrocampo Benali nelle vesti del regista, sugli esterni Faraoni e Martella. Davanti, confermati Budimir e Nalini. Conferme anche per Grosso ed il 4-3-1-2 dell’Hellas. Fra i pali Silvestri, linea a 4 di difesa guidata dalla coppia di centrali Caracciolo-Marrone. Laribi agirà da trequartista alle spalle delle due punte Matos e Pazzini, reduce dalla tripletta all’Ascoli. Dalla panchina Di Carmine.

Probabile formazione Crotone (3-5-2): Cordaz; Cuomo, Sampirisi, Marchizza; Faraoni, Rohden, Benali, Firenze, Martella; Budimir, Nalini. Allenatore: Giovanni Stroppa.

Probabile formazione Verona (4-3-1-2): Silvestri; Almici, Caracciolo, Marrone, Crescenzi; Henderson, Colombatto, Zaccagni; Laribi; Matos, Pazzini. Allenatore: Fabio Grosso.

Radiocronaca Crotone-Verona
RadioGoal24 non trasmette la partita. Ad ogni modo, potrete trovare uno studio dedicato al commento LIVE delle partite sul canale Spreaker, sul sito web www.radiogoal24.it e sulla pagina Facebook di RadioGoal24 durante l’orario previsto per il match.

Dove vedere in TV e streaming Crotone-Verona
La Serie B sarà esclusiva DAZN, la nuova piattaforma in streaming che potrete seguire tramite pc, laptotp, tablet o smartphone.

FONTE: RadioGoal.it


Contro l’Hellas Verona, partita n.500 in Serie B per il Crotone
settembre 21, 2018

Il Crotone domani allo stadio Scida contro l’Hellas Verona, festeggerà le 500 partite nel campionato cadetto, considerando solo le gare di regular season. I calabresi hanno debuttato in categoria il 3 settembre 2000, perdendo 4-0 a Cagliari e quest’anno disputano il campionato di Serie B per la 13ª volta, con un bilancio di 169 vittorie, 143 pareggi e 187 sconfitte.

Serie B, spunta l’ipotesi a 20 squadre
settembre 19, 2018

Il format del campionato cadetto rimane ancora sospeso. Intanto però si continua a giocare nonostante il falso allarme di ieri. La Gazzetta dello Sport nel frattempo ipotizza gli eventi dei prossimi dieci giorni: venerdì il Collegio del CONI riporta la B a 22 squadre e lunedì sceglie le tre ripescate; il 26 il Tar annulla tutto, riportando in auge anche la sentenza con cui la Corte d’Appello della FIGC ha dato ragione al Novara; il 28 il Tribunale Federale la rimette dentro e la partita si chiude a 20 squadre. Fantapolitica? Può darsi

La Serie B non è sospesa. Il campionato prosegue. Il comunicato ufficiale
settembre 18, 2018

Lega B chiarisce notizie di oggi e si dice d’accordo con Giorgetti quando parla di spettacolo indecoroso con fallimenti di societa` e ripescaggi: urgono riforme. Il can can di questi giorni attorno all’operato del Collegio di garanzia ha forse fatto perdere di vista l’obiettivo perseguito da Figc e Lega B, oggi tanto osteggiati, obiettivo che va esattamente nella direzione di cui proprio in queste ore parla il sottosegretario allo Sport Giancarlo Giorgetti quando ricorda lo ‘spettacolo indecoroso con fallimenti di societa` e ripescaggi che innesca un confuso gioco al rimpiattino tra organi di giustizia sportiva e non’ oltre alla necessita` di prevedere, come richiesto a piu` riprese anche dal presiedente Mauro Balata, ‘forme di vigilanza e controllo sulle societa` calcistiche che non possono essere quelli previsti oggi’. Tale e` la confusione che si sta generando in questi giorni che addirittura c’e` chi parla di campionato della Serie B sospeso. Improvvide a tal proposito risultano le dichiarazioni di oggi del presidente Franco Frattini. Invece il campionato va avanti, regolarmente perche´ e` quello che vogliono milioni di tifosi e perche´ non c’e` alcun provvedimento di divieto che ne ha disposto la sospensione. D’altra parte la decisione cautelare di quattro giorni fa ha mai disposto alcunche´ in relazione al campionato di serie B, altrimenti evidentemente si sarebbe dovuta sospendere anche la terza giornata, giocata invece regolarmente. Notizie non veritiere che provocano, anche nell’attualita´, danni organizzativi, economici e di immagine a sponsor, partner, tifosi e ai club che hanno meritato sul campo la possibilita` di partecipare al torneo e ai quali quindi e` dovuto il massimo rispetto.

Ultim’ora. Campionato di Serie B sospeso
settembre 18, 2018

Il presidente del Collegio di Garanzia dello Sport del Coni, Franco Frattini, ha anticipato la decisione del TAR del Lazio di sospendere le gare di Serie B in programma nel weekend: “Il TAR del Lazio oltre a sospendere la sentenza ha sospeso anche il campionato ed è chiaro che se noi dovessimo aspettare la data dell’ordinanza collegiale del nove ottobre vorrebbe dire che fino ad allora la B non si giocherebbe e questo mi pare impossibile. Venerdì 21 il Collegio di Garanzia riesaminerà la questione in una composizione completamente nuova e si deciderà se la Serie B sarà a 22 o 19 squadre”.

Serie B a confronto: Hellas Verona, 2581 abbonati in meno
settembre 18, 2018

Rispetto all’ultima stagione in cadetteria (2016/17) dove i botteghini avevano sottoscritto 10.198 tessere stagionali, quest’anno si registrano 2.581 in meno. L’anno scorso in Serie A, erano invece 11.467 gli abbonati. Quest’anno il club gialloblù del presidente Maurizio Setti ha chiuso a quota 7.617 la campagna abbonamenti.

Pazzini entra nella top 20 dei bomber dell’Hellas Verona. Superati Zigoni, Bui e Luppi
settembre 18, 2018

La tripletta realizzata domenica al Bentegodi contro il Carpi, ha permesso a Giampaolo Pazzini di entrare nella top 20 dei goleador dell’Hellas Verona. È il diciannovesimo bomber di sempre con la maglia gialloblù. Sono 37 le reti realizzate con l’Hellas Verona dal Pazzo, 26 di queste firmate in Serie B. Poi ce ne sono 10 in A e una in Coppa Italia (quella nel 4-1 alla Juve Stabia, ad agosto) – si legge sul Corriere di Verona – Cosi` l’attaccante ha superato un trio di leggende del Verona: Gianfranco Zigoni, a quota 35, e Gianni Bui e Livio Luppi, a 36, insieme ad Arnaldo Morandi, prolifica ala della squadra negli anni ’20. Tra i professionisti, in totale sono 178 le reti realizzate da Giampaolo Pazzini.

FONTE: HellasLive.it


NEWS
21 settembre 2018 - 16:01
Stroppa: “Col Verona per scalare la classifica”
L’allenatore del Crotone: “Pazzini fuori? Mi spiace, è bello sfidare giocatori importanti”

di Redazione Hellas1903

Giovanni Stroppa, allenatore del Crotone, anticipa i temi della partita con il Verona in programma allo stadio “Scida”.

Dice il tecnico della squadra rossoblù: “La possibilità di battere il Verona e scalare le posizioni alte della classifica deve essere la nostra motivazione in più per vincere“.

Continua Stroppa: “Rispetto all’Hellas siamo sullo stesso piano. Questo mi fa pensare che tra di noi sarà una gara bellissima. Il Verona è messo in campo da Grosso per fare la partita e soprattutto gioca bene a calcio. Anche se per noi potrebbe essere un vantaggio mi dispiace che non ci sarà Pazzini: è sempre bello giocare contro calciatori importanti”.

NEWS
20 settembre 2018 - 18:20
Verso Crotone, si preparano Cissè e Tupta
Se Pazzini non ce la fa, pronti gli altri attaccanti

di Redazione Hellas1903

Giampaolo Pazzini oggi si è fermato in allenamento per un affaticamento muscolare ed è in forte dubbio per Crotone.
Non dovesse farcela, out anche Di Carmine, si scaldano Karamoko Cissè e Lubomir Tupta.
L’attaccante guineano si è pienamente ristabilito dopo l’infortunio di luglio ed è l’alternativa numero uno.
Anche il giovane slovacco potrebbe tuttavia prendere parte al match. A.S.

NEWS
20 settembre 2018 - 18:02
Pazzini, problema muscolare, per Crotone più no che sì
L’attaccante si è fermato in allenamento

di Redazione Hellas1903

Tegola in casa Hellas. Si è fermato, durante l’allenamento odierno, Giampaolo Pazzini. L’attaccante, reduce dalla tripletta al Carpi ha dovuto interrompere la seduta per un affaticamento muscolare.
Da verificare domani le sue condizioni, ma appare piuttosto difficile che il Pazzo possa esserci sabato a Crotone.

19 settembre 2018 - 16:05
Setti e il Mantova: “I sogni non sono proibiti, il rapporto con l’Hellas è un vantaggio”
Il presidente del Verona, proprietario anche del club lombardo: “Ho tentato per tre volte di rilevare la società”

di Redazione Hellas1903

Maurizio Setti, presidente del Verona, ha acquistato il Mantova, a giugno scorso, e ora parla del suo ingresso nel club lombardo.

Lo fa in un’intervista rilasciata a “La Gazzetta di Mantova”.

Dice Setti: “Io ho preso delle quote del Mantova e con me sono rimaste quasi tutte le persone che c’erano prima. Ho tentato tre volte di rilevare la società. Ogni piazza ha una storia e Mantova deve stare fra i professionisti. Poi starà alle nostre capacità vedere in quale categoria riusciremo ad arrivare. I sogni non sono proibiti, ma bisogna fare un passo alla volta. Il Mantova non è la seconda squadra del Verona. Ma bisogna essere intelligenti e capire che va sfruttato la cosa come un vantaggio: sia per portare qui calciatori dell’Hellas che possano far fare il salto di qualità alla squadra e sia per convincere atleti a venire grazie a prospettive di crescita che altrimenti non ci sarebbero”.

19 settembre 2018 - 15:18
Serie B, telenovela senza fine: ora il TAR blocca il TAR
Il tribunale amministrativo annulla il precedente decreto emesso. Così salta anche l’udienza del Collegio di Garanzia

di Redazione Hellas1903

Sembra non voler finire mai la vicenda del format della B.

Dopo che Franco Frattini, presidente del Collegio di Garanzia del CONI, aveva riconvocato, in seguito a una sospensiva decretata dal TAR del Lazio a favore di Ternana e Pro Vercelli, l’organo dirimente per venerdì (e poi per il lunedì successivo), ecco un nuovo colpo di scena.

Sempre il TAR, infatti, ha rovesciato il provvedimento, per cui, scrive “La Gazzetta dello Sport”, “con il decreto firmato dalla presidente Germana Panzironi, che ha accolto le istanze di revoca presentate da Figc e Lega B, tornano esecutivi i provvedimenti presi l’11 settembre dal Collegio di garanzia del Coni, che aveva dichiarato “inammissibili” i ricorsi sul format della Serie B e “improcedibili” quelli sulla scelta delle eventuali ripescate”.

Nessuna urgenza e nessun rischio di stop al campionato, dunque. La B, per ora, resta a 19 squadre, sebbene ci siano dei club che pensano al ricorso di fronte al Consiglio di Stat.

NEWS
18 settembre 2018 - 13:31
Hellas Verona Women, ecco la squadra. Setti: “Orgoglio per la città”
La coach Di Filippo: “Orgogliose di questa maglia. Entusiaste di questa nuova avventura”

di Redazione Hellas1903

È stata presentata oggi a Palazzo Barbieri la nuova squadra dell’Hellas Verona Women.

Grande soddisfazione da parte dell’Assessore allo Sport Filippo Rando: “Anche l’Hellas Verona ha una squadra femminile in Serie A. Oggi si è raggiunto un’obiettivo importante per la città di Verona. Grazie a Maurizio Setti per l’impegno che ha dimostrato”.

Il patron del Verona commenta: “Facciamo le cose con l’orgoglio di farle il meglio possibile. Abbiamo parlato con il Comune e abbiamo deciso di provare a fare anche questo. La nascita di questo club è un orgoglio per la città, ma anche per me e per tutti quelli che lavorano nella mia squadra. Obiettivi per il nuovo campionato? Non è più la Serie A di quando il Verona ha vinto tanti titoli. L’obiettivo è la salvezza”.

Setti conclude rivolgendosi alle giocatrici: “Faremo il possibile per farvi avere tutto il possibile per delle professioniste e ci attendiamo molto da voi”.

L’allenatrice Di Filippo commenta: “Orgogliose di questa maglia, il campionato sarà molto difficile, ma ragazze sono entusiaste di affrontare questa avventura. Siamo pronte, spero, per fare una grande partita sabato, davanti a tanta gente”.

La presentazione è terminata con le parole del sindaco di Verona, Federico Sboarina: “Sarebbe stato un peccato che la squadra di calcio femminile fosse sparita dalla città. Faccio un grande in bocca al lupo per un grande campionato, vestite una maglia orgogliosa per la città. Il campionato, con molte partecipanti di grande nome, sarà una sfida affascinante”.

La prima partita che vedrà impegnate le ragazze dell’Hellas Verona Women, sarà sabato 22 settembre contro la Fiorentina. Il match casalingo con le viola sarà a ingresso libero.

Qui il link al sito dell’ Hellas Verona Women.

VISTO DA NOI
18 settembre 2018 - 08:59
Il cammino di Santiago
Da Cordoba a Perugia via Cagliari, a Verona Colombatto pronto a consacrarsi leader del centrocampo

di Lorenzo Fabiano, @lollofab

Piede mancino, morbido e ben educato, personalità e carattere di un giovane leader. Ha 21 anni, è appena arrivato, eppure le movenze son quelle di un veterano. Chiama palla Santiago Colombatto, la reclama con insistenza per distribuirla nel traffico. Quando ce l’hanno invece gli avversari ringhia e si fa sotto. Ha fame di calcio questo ragazzo venuto da Cordoba, che un po’ è la Milano d’Argentina. Ricama paziente le trame dandoci dentro di sostanza senza eccedere in stucchi; quando il caso lo richiede mostra anima e nerbo. La «garra» gli scorre nelle vene, tiene «huevos» belli sodi il nostro Santiago. Voluto fortemente da Grosso e D’Amico, appena sbarcato a Verona gli sono state immediatamente consegnate le chiavi del controcampo. Una prima partita col Padova così e così: temperamento sì, ma pure qualche imprecisione di troppo, una prova in chiaroscuro ma con scorci di sereno.

«Ha stoffa -scrivemmo -, ora bisogna lavorare di sartoria». Tre settimane e il lavoro comincia a dare i suoi frutti. Contro i modesti peones carpigiani, Colombatto ha giganteggiato. Da subito si è impossessato della sua zona in mezzo al campo, l’ha recintata e se l’è gestita in totale sicurezza. Prestazione convincente, oltre che incoraggiante. Ora non facciamone già un campione, per carità d’iddio, ma sul futuro del Gauchito due lire del vecchio conio (il braccetto se nasce corto, non sarà certo l’età ad allungarcelo) ci sentiamo di spenderle volentieri. D’Amico ha pensato e messo a disposizione di Grosso una coperta lunga. Ogni zona ha i suoi interpreti e le sue valide alternative. Grosso può attingere da una rosa i cui tasselli s’incastrano nel puzzle e dove tutti sono utili ma nessuno allo stesso modo è indispensabile. Così nascono le squadre.

Tra le certezze che si stanno pian piano delineando in questo primo segmento di stagione, Colombatto si sta ritagliando uno spazio tutto suo. Occhi svegli, rapidità di pensiero ed esecuzione. Era appena un bambino quando lasciò Cordoba per trasferirsi a Buenos Aires nelle giovanile dei Milionarios del River Plate. Pochi giorni e gli affibbiarono il nomignolo di «piccolo Redondo» per la sua naturale capacità di tenersi il pallone incollato ai piedi e di non perderlo mai. Vero che in Sudamerica coi nomignoli, spesso ingombranti, in un eccesso di pomposa enfasi ci vanno a nozze e contronozze, ma un filo di verità c’è. In Italia sbarca nel 2015, dopo qualche traversia. Prima destinazione Latina, ma non se ne fa nulla. Passano tre giorni ed è nientemeno che la Juventus ad aprirgli i cancelli. Provino superato, ma c’è un problema: Il River esige infatti un premio extra per la sua valorizzazione che Madama non è disposta a pagare. Salta tutto. Ecco allora il Cagliari, che se ne convince e finalmente lo tessera.

Seguono tre esperienze per farsi le ossa in giro per lo Stivale: a Pisa tra mille problemi societari non vede quasi mai il campo; Santiago si mette allora in luce prima a Trapani dove, sebbene i siciliani paghino con la retrocessione un avvio di campionato disastroso, gioca con continuità, e quindi lo scorso anno a Perugia dove, nonostante sulla panchina si succedano tre allenatori, lui in mezzo al campo è pedina inamovibile. In estate il rientro alla base in Sardegna, ma nel nuovo Cagliari di Maran è chiuso e rischia di non trovare spazio: il giovanotto è bravo, ma per continuare a crescere ha bisogno di giocare. Meglio proseguire quindi il percorso di maturazione altrove. D’Amico fiuta il colpo, si fionda su di lui, e lo porta a Verona dove arriva in prestito con diritto di riscatto e controriscatto. L’Hellas vorrebbe avere il ragazzo tutto per sé, così D’Amico prova a trattare con il ds cagliaritano Carli la cessione. Niet del presidente Giulini. Con i sardi se ne riparlerà a giugno del prossimo anno. Santiago il suo cammino intanto lo prosegue qui, poi si vedrà. Il passo è quello giusto. Avanti così.

FONTE: Hellas1903.it


PROBABILE FORMAZIONE VERONA
Cissè scelta obbligata, in regia Dawidowicz
21/09/2018 17:19
Non hanno mai giocato insieme ma questi giorni stanno condividendo l'infermeria (o la tribuna). Di Carmine e Pazzini non sono stati convocati per la trasferta di Crotone. L'ex Perugia è infortunato a causa di una lesione di primo grado al flessore della gamba sinistra, mentre il capitano gialloblù ha accusato un affaticamento muscolare "ma niente di grave" ha voluto rassicurare Grosso.

In attacco quindi ci sarà Cissè prima punta, mentre sugli esterni confermati Matos (in vantaggio su Lee e Ragusa) e Laribi. A difendere Silvestri i "soliti" quattro: Almici, Caracciolo, Marrone, Crescenzi. Mentre a centrocampo dovrebbe fare il suo esordio dal primo minuto in regia davanti alla difesa il polacco Dawidowicz, con ai suoi fianchi Colombatto e ed Henderson, favoriti su Zaccagni e Gustafson.

VERONA (4-3-3): Silvestri; Almici, Caracciolo, Marrone, Crescenzi; Dawidowicz, Colombatto, Henderson; Matos, Cissé, Laribi. All: Grosso.

PROBABILE FORMAZIONE CROTONE
Il veronese Nalini vuole far male all'Hellas
21/09/2018 17:10
Per il big match dello Scida, Stroppa dovrebbe confermare gli stessi undici che hanno vinto a Livorno. Dunque sarà 3-5-2 ma in porta non ci sarà l'infortunato Cordaz: giocherà Festa. Difesa a tre confermata con Samprisi, Cuomo e Marchizza. A centrocampo spazio a Rohden, Benali e Firenze mentre sulle fasce ci saranno gli esterni "difensivi" Faraoni e Martella (con il pupillo di Stroppa, l'ex Chievo Stoian, pronto ad entrare dalla panchina). Davanti la coppia d'attacco dovrebbe essere formata da Ante Budimir (in ballottaggio con Simy) con il veronese Nalini, pronto a dare un dispiacere alla squadra della sua città (anche se lui è nato ad Isola della Scala ed è cresciuto nel Villafranca e nella Virtus).

CROTONE (3-5-2): Festa; Cuomo, Sampirisi, Marchizza; Faraoni, Rohden, Benali, Firenze, Martella; Nalini, Budimir. All: Stroppa.

L'ALLENATORE DEL CROTONE
Stroppa: Mi dispiace che Pazzini non ci sia
21/09/2018 16:07
"Grosso gioca per fare la partita. Il Verona sa giocare a calcio. Siamo due squadre molto simili: sarà una partita bellissima, a maggior ragione c'è la voglia di confrontarsi. Squadre che vince non si cambia? Vedremo, Cordaz ha un problema al polpaccio, non vogliamo rischiarlo. Stoian? E' il mio giocatore preferito. Lui e Simy hanno dimostrato di fare la differenza se partono dalla panchina". Giovanni Stroppa, tecnico del Crotone, parla così in vista della sfida col Verona.

L'ex Milan ha concluso: "Pazzini? Mi dispiace che non ci sia, è sempre bello affrontare giocatori importanti come lui. Poi chiaro, che egoisticamente è meglio per noi perchè affronteremo un avversario forte in meno".

CROTONE-VERONA, I PRECEDENTI IN B
In B, una vittoria a Crotone in 5 gare
20/09/2018 18:54
Crotone e Verona s’affronteranno in Calabria per la 6^ volta in Serie B sabato 22 settembre alle ore 15. I gialloblù di Grosso sono secondi in classifica con 7 punti e arrivano allo scontro, dopo aver battuto il Carpi al Bentegodi per 4-1. “Squali” invece, sono la terza forza del Campionato con 6 punti e nel turno precedente hanno battuto il Livorno al Picchi per 0-1. In B, il bilancio in terra rossoblù vede su 5 match, 1 vittoria del Verona, 2 pareggi e 2 successi del Crotone. La prima volta che le 2 squadre si sono incrociate è avvenuta nel Campionato cadetto 2004/05 (28 novembre 2004): 2-2 il punteggio finale e per gli scaligeri segnarono Italiano e Bogdani. L’annata successiva (2005/06 – 1° aprile 2006), 1^ vittoria calabrese per 2-1. Alla 3^ prova, ecco quello che per ora è l’unico successo gialloblù: il 10 marzo 2007 (torneo 2006/07), l’Hellas è riuscito a spuntarla per 0-1 grazie al gol di Turati. Nel 2011/12 (21 aprile 2012), il Crotone conquistò i tre punti vincendo per 3-1, ma nella 5^ e ultima gara (30 ottobre 2012), il Verona impose ai padroni di casa il 3-3 grazie alle reti firmate da Martinho, Cocco e Gomez. Nel conto dei gol fatti e subiti, 10 gol per il Crotone e 8 per il Verona.
ANDREA FAEDDA

INTERVISTA ALLA GAZZETTA DELLO SPORT
PAZZINI:IO E DI CARMINE?
SI PUO' FARE...

20/09/2018 12:00
Intervistato stamattina da Guglielmo Longhi della Gazzetta dello Sport, Giampaolo Pazzini, attaccante del Verona ha toccato un argomento importante per il futuro tattico della squadra di Grosso: la coesistenza tra lui e Di Carmine (attualmente infortunato). Pazzini, dunque, può giocare con Di Carmine? "Certo, ci completiamo: lui cerca la profondità, io l’area".

Pazzini ha poi voluto chiudere la polemicha con l'ex ds Fusco, polemica che aveva corroso l'estate gialloblù.
"(...) Non ho niente da dimostrare - ha spiegato Pazzini - , penso che i risultati siano sotto gli occhi di tutti. Ho detto quello che pensavo, voglio godermi il momento".

Un riferimento anche alle panchine d'inizio stagione.
«Non è un problema - ha detto Pazzini -, ho parlato con Grosso, anche se non c’era niente da chiarire. Sarà un campionato lungo e servirà una rosa abbondante, per vincere c’è bisogno di tutti».

E sul nuovo allenatore del Verona, Pazzini ha spiegato: «E' uno che parla poco e lavora molto sul campo. Mi piace, ha un’idea di calcio propositiva e concetti nuovi. Ma ci vuole tempo per assimilarli, è stato un inizio faticoso: la sosta, la gara di Cosenza non giocata, dobbiamo ancora prendere il ritmo».

E sul Verona che deve assolutamente vincere questo campionato, Pazzini ha spiegato: «Se la giocherà con Palermo, Crotone e Benevento. E poi ci sarà la solita sorpresa, come il Cittadella che in realtà sorpresa non è più».

Una battuta, infine, quando vengono tirati in ballo Elkjaer e Toni, i due grandi attaccanti che lo hanno preceduto. «Per i tifosi lui è il sindaco e Toni il vice, io mi accontenterei di diventare assessore...».

CAOS RIPESCAGGI
Entella, ricorso accolto ed ora spera nella B
19/09/2018 21:38
Caos Serie B senza fine. Ora anche la Virtus Entella torna a sperare nel ripescaggio. Il Collegio di Garanzia del Coni ha deciso di accogliere il ricorso del club: la penalizzazione di 15 punti al Cesena per il caso plusvalenze sarà valida per il campionato scorso (come richiesto dall'Entella).

La classifica 2017-18 andrebbe quindi riscritta e l'Entella dovrebbe essere riammessa in Serie B. Adesso si attende la decisione del commissario straordinario della Figc, Roberto Fabbricini, per capire cosa succederà.

Al momento, alla luce della sentenza, l'Entella avrebbe diritto a essere reintegrata in Serie B, con conseguente annullamento della partita che i liguri hanno già giocato in Serie C contro il Gozzano.

L'ATTACCANTE GIALLOBLU'
Una partita e Pazzini
è già capocannoniere

Dati finali abbonamenti: Chievo sorpassa l'Hellas
19/09/2018 10:10
E' bastata solo una partita e Giampaolo Pazzini è già in cima alla classifica marcatori della Serie B. Con la tripletta al Carpi, il capitano gialloblù ha raggiunto Vido del Perugia a quota 3 gol.

Due anni fa, con Pecchia, conquistò lo scettro dei bomber della serie cadetta con 23 reti.

CALO PREOCCUPANTE IN CASA VERONA
Dati finali abbonamenti: Chievo sorpassa l'Hellas
18/09/2018 11:35
Si è chiusa la Campagna abbonamenti del Verona. Solamente 7.617 le tessere staccate per questa stagione. Un dato in notevole calo dopo gli 11.467 abbonamenti dell'anno scorso e i 10.198 dell'ultima stagione in B, due anni fa con Pecchia.

Si registra così uno storico sorpasso dall'altra parte dell'Adige. Il Chievo quest'anno ha sfondato quota 9mila abbonamenti (sono esattamente 9075 le tessere vendute dalla società della Diga).

FONTE: TGGialloBlu.it


ALTRE NOTIZIE
Crotone, per il TAR lo stadio è utilizzabile
Giudici: 'strutture amovibili stadio non compromesso reperti'

18.09.2018 12:40 di Tommaso Maschio
Fonte: ANSA
(ANSA) - CROTONE, 18 SET - Il Tar della Calabria, dopo i ricorsi presentati da Crotone e Comune, ha disposto la sospensiva degli atti della Soprintendenza archeologica della Calabria che non aveva autorizzato l'uso delle strutture amovibili di tribuna coperta e curva sud dello stadio Scida disponendone la rimozione. Il giudice ha fissato la discussione di merito per il 26 settembre. La gara di sabato prossimo tra Crotone e Verona, quindi, si giocherà regolarmente. A causa della mancata autorizzazione lo stadio era stato dichiarato inagibile e la gara contro il Foggia si era giocata solo grazie ad un'ordinanza del sindaco Ugo Pugliese. Lo ha reso noto Pugliese. Il Tar ha ritenuto il ricorso "fondato sotto il profilo della violazione dei principi di proporzionalità ed affidamento, in quanto: le strutture amovibili non hanno compromesso il sottosuolo e relativi resti archeologici e la circostanza non appare contestata; il Mibac non ha dimostrato e nemmeno enunciata l'esigenza di effettuare interventi di valorizzazione".

SERIE B
Serie B, classifica marcatori: comandano Vido e Pazzini
18.09.2018 11:12 di Luca Esposito Twitter: @lucesp75
Si è conclusa ieri sera la terza giornata del campionato di Serie B, che come di consueto ha regalato tante emozioni e tanti gol. Da segnalare la tripletta di Giampaolo Pazzini del Verona, che aggancia in testa alla classifica marcatori a quota tre gol Luca Vido del Perugia, che ha osservato il turno di pausa. Di seguito la classifica marcatori:

3 gol: Vido (Perugia), Pazzini (H. Verona).

2 gol: Cocco (Pescara), Ravanelli (Padova), Mancosu e Falco (Lecce), Pierini (Spezia), Bandinelli (Benevento), Morosini (Brescia), Iori (Cittadella), Traijkovski (Palermo).

[...]

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


#CROTONEVERONA: SEGUILA CON NOI E SCOPRI NUMERI E CURIOSITÀ
21/SETTEMBRE/2018 - 18:10

NUMERI & CURIOSITA'
Scopri i numeri, le statistiche e le curiosità fornite da Opta Sports di Crotone-Hellas Verona, 4a giornata della Serie BKT 2018/19, in programma sabato 22 settembre (ore 15) allo stadio 'Scida'.

- Sono 10 i precedenti tra Verona e Crotone in Serie B. Bilancio a favore dei gialloblù, con 3 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte.

- POSSESSO GIALLOBLU': Il Verona è la squadra con il più alto possesso palla in Serie B (67%). Al secondo posto proprio il Crotone, con il 56%: la squadra calabrese, invece, è prima per passaggi riusciti (1193).

- EFFETTO SCIDA: Il Crotone, nelle ultime 30 partite giocate in casa in Serie B, ha perso solo una volta (Crotone-Perugia 1-2, 30 gennaio 2016).

- L'EX DELLA SFIDA: Alessandro Crescenzi, durante Hellas Verona-Carpi, ha toccato quota 200 presenze in Serie B. Di queste, 33 ne ha raccolte con il Crotone nella stagione 2010/11.

GROSSO: «CROTONE FORTE E ORGANIZZATO, MA NOI AVANTI PER LA NOSTRA STRADA»
21/SETTEMBRE/2018 - 13:15
Peschiera - Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Grosso, rilasciate alla vigilia di #CrotoneVerona, 4a giornata della Serie BKT 2018/19.

«Crotone? Avversario molto difficile, conosciamo il loro percorso. Le insidie saranno numerose, ma penso che abbiamo le qualità per poter fare la partita che abbiamo preparato, con coraggio e personalità. Sicuramente il Crotone sarà in grado di proporsi, dovremo essere pronti e consapevoli di avere di fronte una squadra forte, cui piace giocare e sa occupare bene il campo. Di gare facili, abbiamo già potuto vedere, non ce ne sono: noi andiamo avanti per la nostra strada, provando sempre a fare il nostro gioco. Pazzini? Non dovrebbe essere nulla di grave, sfortunatamente questo risentimento gli impedirà di essere con noi domani. Abbiamo tante soluzioni, come Cissé e Tupta, e sono sicuro che chi lo sostituirà sarà in grado di fare la gara che tutti ci aspettiamo. Ci auguriamo di riavere presto a disposizione tutti gli infortunati, sono importanti per noi».

FC CROTONE - HELLAS VERONA
CONVOCATI

21/SETTEMBRE/2018 - 12:15
Peschiera - Al termine della rifinitura mattutina, mister Fabio Grosso ha diramato l'elenco dei convocati per #CrotoneVerona, 4a giornata della Serie BKT 2018/19.

#CROTONEVERONA
I CONVOCATI
1. Silvestri
2. Caracciolo
3. Eguelfi
4. Henderson
6. Marrone
7. Matos
8. Gustafson
9. Ragusa
12. Ferrari
14. Colombatto
15. Balkovec
16. Lee
17. Crescenzi
19. Cissè
20. Zaccagni
21. Laribi
22. Tozzo
23. Calvano
24. Kumbulla
25. Danzi
27. Dawidowicz
28. Tupta
29. Almici

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
20/SETTEMBRE/2018 - 17:50
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù presso lo Sporting Center Il Paradiso di Peschiera. La squadra, agli ordini dell'allenatore Fabio Grosso, ha iniziato la seduta con il riscaldamento, per poi dedicarsi ai torelli e alle esercitazioni tattiche. In chiusura, una partitella a campo ridotto. Giampaolo Pazzini ha svolto lavoro differenziato a causa di un affaticamento muscolare.

DAWIDOWICZ: «AL VERONA UN BEL GRUPPO, CREDO MOLTO IN QUESTA SQUADRA»
20/SETTEMBRE/2018 - 15:00
Peschiera - Le principali dichiarazioni del nuovo difensore gialloblù Pawel Dawidowicz, rilasciate durante il media event dedicato alla presentazione.

«Verona? Contento di essere qui, è una decisione che ho preso insieme al mio agente nel corso dell'estate, ora voglio dimostrare le mie qualità. Il mio ruolo? Per me è indifferente, ma mi piace molto giocare a centrocampo perché posso sia difendere che attaccare. Il mio arrivo in Italia? A Palermo è andata bene, ho giocato con continuità e abbiamo sfiorato la Serie A. Ora però sono all'Hellas e voglio aiutare a riportarlo dove merita. Lavoriamo sodo per essere pronti ad ogni sfida, secondo me siamo una squadra forte, fatta di calciatori che si rispettano e si aiutano l'un l'altro. Ora è importante per me giocare e trovare il ritmo gara, finalmente contro il Carpi sono tornato in campo. Nazionale? Molto dipenderà dal Verona, se faremo una grande stagione penso sarò notato e mi piacerebbe essere convocato. Mister Grosso? Ha una grande carriera alle spalle, di calcio ne capisce, dobbiamo seguirlo. I tifosi del Verona? Sono davvero importanti, quando giochiamo in casa è come avere un calciatore in più».

#COSENZAVERONA: MAGLIA E BIGLIETTO PER TUTTI I TIFOSI PRESENTI IN TRASFERTA
19/SETTEMBRE/2018 - 18:30
Verona - L'Hellas Verona FC, in seguito ai fatti di #CosenzaVerona, comunica l'iniziativa pensata per premiare la fedeltà degli 88 tifosi che avevano acquistato un tagliando per il settore ospiti dello stadio 'Marulla' senza poter poi accedere all'impianto e assistere alla gara.

Tutti i tifosi coinvolti, presentando il biglietto del settore ospiti di Cosenza-Hellas Verona potranno, da domani ed entro il 5 novembre 2018:

- ritirare e personalizzare gratuitamente una maglia da gara 'Home' dell'Hellas Verona 2018/19 all'Hellas Store Arena di via Cattaneo

- richiedere un biglietto omaggio per una gara interna a scelta tra Hellas Verona-Spezia, Hellas Verona-Lecce, Hellas Verona-Perugia ed Hellas Verona-Cremonese, ovvero le 4 gare interne in calendario prima del 5 novembre. I biglietti saranno richiedibili presso l'Hellas Store Arena (nelle fasi di prevendita di ciascuna delle gare sopra indicate) e alla biglietteria n.1 dello stadio 'Bentegodi' (nel giorno gara). Nel caso il tifoso sia già abbonato, il biglietto è richiedibile per una persona terza nel medesimo settore dell'abbonamento. Nel caso il tifoso non sia già abbonato, il biglietto è richiedibile nei settori Curva Sud, Poltrone Est e Tribuna Superiore Ovest, fino ad esaurimento della disponibilità di tagliandi. Per l'emissione del biglietto è necessario presentare un documenti di identità in corso di validità dell'interessato.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
19/SETTEMBRE/2018 - 14:30
Peschiera - Allenamento mattutino per i gialloblù presso lo Sporting Center Il Paradiso di Peschiera. La squadra, agli ordini dell'allenatore Fabio Grosso, ha iniziato la seduta con il riscaldamento. In seguito, lavoro di forza e trasformazione, per poi passare alle esercitazioni tecnico-tattiche e alle partitella a campo ridotto.

HELLAS VERONA FC - COMUNICATO UFFICIALE
18/SETTEMBRE/2018 - 19:00
Verona - L'Hellas Verona FC, nell'apprendere la decisione del Giudice Sportivo in merito a Padova-Hellas Verona del campionato Primavera 2 2018/19 (CLICCA QUI), che riporta che "la Soc. Hellas Verona ha schierato in campo il calciatore SAVELJEVS Aleksejs che risultava squalificato (C.U. n. 259 LNPA dell’1 giugno 2018)" infliggendo "la punizione sportiva della perdita della gara", informa che il Club presenterà reclamo avverso tale decisione nelle sedi e nei tempi previsti.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
18/SETTEMBRE/2018 - 18:30
Peschiera - Seduta di allenamento presso lo Sporting Center Il Paradiso di Peschiera. La squadra si è riunita agli ordini dell'allenatore Fabio Grosso, iniziando l'allenamento con il riscaldamento tecnico. Poi, i gialloblù hanno proseguito con esercitazioni tattiche e sul possesso palla. Infine, lavoro aerobico.

NASCE L'HELLAS VERONA WOMEN
18/SETTEMBRE/2018 - 13:00

Verona - L’Hellas Verona FC comunica di aver acquisito il titolo sportivo di ASD Verona Women. Hellas Verona Women prenderà dunque parte al campionato di Serie A 2018/19. Una nuova realtà in un momento di grande rinnovamento per tutto il movimento femminile. L’esordio della Prima Squadra femminile dell’Hellas Verona avverrà sabato 22 settembre (ore 15) presso l’Olivieri Stadium di via Sogare, nella gara valida per la 1a giornata di Serie A contro il Florentia.

Tutte le informazioni su Hellas Verona Women saranno a disposizione sul sito ufficiale hellasveronawomen.it.

COMUNICATO MEDICO: SAMUEL DI CARMINE
17/SETTEMBRE/2018 - 18:20
Verona - L'Hellas Verona FC comunica che il calciatore Samuel Di Carmine è stato sottoposto, presso l'ospedale 'Sacro Cuore Don Calabria' di Negrar, ad accertamenti diagnostici che hanno evidenziato una lesione di primo grado al flessore della gamba sinistra. I tempi di recupero saranno valutati in base all'evoluzione del quadro clinico.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
17/SETTEMBRE/2018 - 17:00
Peschiera - Seduta di allenamento presso lo Sporting Center Il Paradiso di Peschiera. La squadra si è riunita agli ordini dell'allenatore Fabio Grosso e si è divisa in due gruppi. I gialloblù impegnati nella gara contro il Carpi hanno svolto un lavoro di scarico. Il resto della squadra ha iniziato con un riscaldamento tecnico, passando poi a torelli, esercizi di possesso palla e una partitella a campo ridotto.

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: La moglie di GIULIANI punta il dito contro gli ex compagni di squadra del coniuge 'Mio marito è morto solo, il calcio lo ha abbandonato. Nessuno dei suoi vecchi compagni di squadra lo ha più chiamato'. Mario FRICK nuovo allenatore del VADUZ, Bosko JANKOVIC smette col calcio giocato 'Io sono un '84 e ho maturato la decisione di appendere le scarpette al chiodo. Voglio però restare nel mondo del calcio, ma ancora non ho scelto con quale ruolo'.
GILARDINO confida a 'La Gazzetta dello Sport' di aver deciso di smettere col calcio giocato.

SERIE B: La prima panchina a saltare è quella del CARPI date le dimissioni di mister CHEZZI ed il rientro di CASTORI, ma anche quella del BRESCIA di SUAZO che è stato sostituito da CORINI...

Lo sfogo della moglie dell'ex Napoli: "Mio marito malato di Aids è morto solo, abbandonato dai compagni"
Dolore e rabbia nelle parole di Raffaella Del Rosario, che parla della morte del marito Giuliano Giuliani nel 1996 per colpa dell’Aids

Franco Grilli - Lun, 17/09/2018 - 12:38

"Mio marito è morto solo, il calcio lo ha abbandonato. Nessuno dei suoi vecchi compagni di squadra lo ha più chiamato".

Raffaella Del Rosario, vedova di Giuliano Giuliani, pronuncia parole di dolore e rabbia ripercorrendo gli ultimi giorni dell’ex marito, morto nel 1996 per mano dell’Aids. Giuliani giocò due anni al Napoli di Maradona, difendendone la porta e vincendo lo scudetto nel 1989-1990.

La donna è stata intervista dalla Gazzetta dello Sport e in occasione della chiacchierata con la rosea si è sfogata e raccontata a cuore aperto: "Lo conobbi nel 1987 a una festa e fu subito amore. Mi faceva stare bene. Eppure solo dopo 3 anni di matrimonio mi disse che aveva l’Aids. Non dava certo l’idea del farfallone. Mi confidò che mi aveva tradita solo una volta. A Buenos Aires, alle nozze di Maradona".

Un matrimonio al quale lei non aveva partecipato perché aveva appena partorito: "Lo lasciai ma sono rimasta il suo unico sostegno durante la malattia. Per gli altri era come se non fosse mai esistito. Giuliano morì per una crisi polmonare. Nessuno dei vecchi compagni di pallone si fece vivo. Nessuno ha avuto un pensiero per lui. Chiesi a Maradona e a Ferlaino di organizzare una partita per ricordarlo, non risposero neppure…".

FONTE: IlGiornale.it


Eugenio Corini è il nuovo allenatore del Brescia Calcio
Il tecnico sarà presentato alla stampa domani, mercoledì 19 settembre, alle ore 12 nella sala stampa dello stadio Rigamonti.


Brescia, 18 settembre 2018. Brescia Calcio Spa comunica di aver affidato la guida tecnica della Prima squadra a Eugenio Corini.

Il tecnico sarà presentato alla stampa domani, mercoledì 19 settembre, alle ore 12.30 nella sala stampa dello stadio Rigamonti.

Al mister e al suo staff il club dà il benvenuto e augura buon lavoro.

Comunicato ufficiale
David Suazo sollevato dall'incarico di allenatore della prima squadra
BRESCIA – Brescia Calcio Spa comunica di aver sollevato dall’incarico di allenatore della prima squadra David Suazo e il suo staff.
Al tecnico e ai suoi collaboratori un sentito ringraziamento per l’impegno profuso in questi mesi e l’augurio per il proseguo della carriera.

FONTE: BresciaCalcio.it


Bentornato Fabrizio Castori

CARPI – Il Carpi FC 1909 é lieto di comunicare di aver affidato la guida tecnica della prima squadra a Fabrizio Castori, che torna così in biancorosso dopo lo straordinario triennio 2014-17.

Con mister Castori, che ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2019 e domani dirigerà il suo primo allenamento alle 15:30, arrivano in biancorosso anche il secondo Riccardo Bocchini e il video-analyst Marco Castori.

La presentazione alla stampa è in programma domani, mercoledì 19, alle ore 14 presso la sala stampa dello stadio Cabassi.

A mister Castori un augurio di buon lavoro. Bentornato Mister!

Comunicato ufficiale

CARPI – Il Carpi FC 1909 e mister Marcello Chezzi, a seguito delle dimissioni presentate da quest’ultimo, comunicano di aver raggiunto un accordo per la risoluzione consensuale del rapporto lavorativo.
A mister Chezzi vanno un ringraziamento per il lavoro svolto e un in bocca al lupo per il futuro professionale.

FONTE: CarpiFC.com


SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Jankovic: "Stella Rossa ha 4 punti di forza. E un tecnico top"
18.09.2018 09:00 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
"Certo che sono ancora un tifoso della Stella Rossa". A Bosko Jankovic - ex centrocampista di Palermo, Genoa e Verona - quando gli si chiede di presentare la squadra che questa sera affronterà il Napoli per l'esordio in Champions League s'accende la voce. E' la passione per la squadra che ha sempre portato nel cuore a fare la differenza, anche se adesso la vita prosegue altrove. A Zurigo, con moglie e prole.

Sempre stato tifoso della Stella Rossa di Belgrado?
"Naturalmente, è il club in cui sono nato o cresciuto".

Un club che torna in Champions League dopo quasi 30 anni.
"Dopo 26 anni per la precisione, e l'anno prima l'avevamo vinta. A Bari contro il Marsiglia, che ricordi".

Torneranno più quei tempi per il calcio balcanico?
"Non credo, quello era un altro mondo. Nel frattempo c'è stata la guerra, ci siamo divisi. E inevitabilmente abbiamo pagato lo scotto della frammentazione. Però, nonostante ciò, siamo in ripresa: da 10 anni la Serbia ha cambiato marcia, ci sono più turisti. Lo sport in generale è in ripresa, nel basket siamo forti e poi c'è Djokovic".

Nel calcio, però, la crescita è più lenta.
"Il campionato serbo è molto lontano dalla Serie A o dalla Bundesliga: ci sono sole due squadre che ogni anno si contendono il posto, la Stella Rossa e il Partizan. E i club non sono in condizioni economiche ottimali: chiaramente, appena arrivata una chiamata dall'Italia, dall'Inghilterra o dalla Germania, vanno via".

Eppure qualcuno è tornato, come l'ex Sampdoria Nenad Krsticic.
"Sta facendo benissimo. E' uno dei leader di questa squadra che magari non ha giocatori che vincono la partita da soli, ma tutti sanno come fare. E' tutto merito di un allenatore giovane come Vladan Milojevic".

Come gioca?
"Il 4-3-3 è il modulo di riferimento. Oltre a Krsticic, da menzionare anche un'altra vecchia conoscenza della Serie A: Richmond Boakye. Due anni fa fece tantissimi gol, poi in Cina non ha trovato lo spazio desiderato e adesso è tornato. Io lo conosco dai tempi di Genoa, è maturato molto. Poi c'è Marko Marin, che è di un altro livello e adesso si sta rilanciando da noi".

Una sorpresa da menzionare?
"Dico Ben Nabouhane, da quando è arrivato dall'Olympiacos sta facendo la differenza. Anche quest'anno è partito molto bene".

Capitolo stadio, quasi mitologiche le immagini del Marakana con oltre 100mila tifosi nell'anno della vittoria della Coppa dei Campioni.
"E' vero, che spettacolo. Ma adesso è differente, hanno messo i sediolini e lo stadio può ospitare poco più di 50mila tifosi".

Resta comunque stadio molto caldo.
"Vero, ma i tifosi del Napoli sono abituati. Il San Paolo non è da meno".

Che partita ti aspetti?
"Il Napoli è una grande squadra, ma bisogna fare attenzione. La Stella Rossa è una buona squadra".

In chiusura: chi ti piace tra i calciatori serbi in Serie A?
"C'è Milinkovic-Savic, certo, ma dico Milenkovic. Ha come obiettivo quello di diventare uno dei migliori difensori della Serie A e ha tutte le qualità per diventarlo".

Intervista finita, ma non ci hai detto nulla del tuo futuro.
"Io sono un '84 e ho maturato la decisione di appendere le scarpette al chiodo. Voglio però restare nel mondo del calcio, ma ancora non ho scelto con quale ruolo".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


ADDIO AL CALCIO GIOCATO
EX VERONA: GILARDINO APPENDE LE SCARPETTE
20/09/2018 16:33
Dopo Andrea Pirlo un altro campione del Mondo del 2006 dice addio al calcio giocato. Alberto Gilardino, come rivela ‘La Gazzetta dello Sport’, avrebbe deciso di declinare tutte le proposte arrivategli dalla serie C e di appendere le scarpette al chiodo. Il 36enne, sul quale c’era anche l’interesse del Monza prossimo a passare sotto il controllo del duo Galliani-Berlusconi, intraprenderà la carriera da allenatore dopo l’ultima stagione vissuta in serie B con lo Spezia che ha aiutato mettendo a segno 6 reti in 16 presenze.

Oltre al trionfo con la Nazionale maggiore, Alberto Gilardino chiude una carriera condita da importanti successi internazionali raggiunti con la maglia del Milan con il quale dal 2005 al 2008 ha vinto una Champions League, una Supercoppa Europea ed un Mondiale per Club. Nel suo palmares l’attaccante nato a Biella può vantare anche la vittoria del campionato cinese con il Guangzhou Evergrande.

Gilardino aveva vestito la maglia del Verona giovanissimo: fu acquistato da Pastorello nel 2000 dal Piacenza e poi rivenduto al Parma di Tanzi per 12 miliardi di lire, soldi che il Verona non ha mai ricevuto perchè esisteva solo una carta privata tra i due presidenti che riconosceva la cessione.

L'EX VERONA
Mario Frick nuovo allenatore del Vaduz
18/09/2018 11:13
Mario Frick è il nuovo allenatore del Vaduz. Il 44enne ex attaccante - che in Italia ha vestito le maglie di Arezzo, Verona, Ternana e Siena - lascia le nazionali giovanili del Liechtenstein per approdare sulla panchina del club che milita nella locale Challenge League. L'ex calciatore ha firmato un contratto valido fino al 2020.

FONTE: TGGialloBlu.it

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio