#CosenzaVerona in anteprima: Dopo settimane di dubbi relativi alla praticabilità del campo è tutto pronto al 'San Vito - Marulla' per COSENZA-HELLAS. Mister BRAGLIA da una parte senza problemi di formazione, mister GROSSO dall'altra che, dopo il mezzo passo falso all'esordio, non sembra propenso a cambiare granchè...


#CosenzaVerona +   -   =

Il VERONA è chiamato all'immediato riscatto dopo il mezzo passo falso al Binti all'esordio: Non è questione di tattica (a sentire quelli bravi non lo è mai in realtà) ma sarebbe davvero un azzardo giocare con LARIBI trequartista dietro DI CARMINE e PAZZINI? Magari non dall'inizio ma sicuramente prima dell'84esimo in cui mister GROSSO, vedendo finalmente che la gara non si sbloccava, s'è giocato l'all-in con la coppia di attaccanti potenzialmente più devastante della cadetteria ma da esibire con parsimonia onde non intaccare l'equilibrio tattico (o presunto tale): Che noia che barba, che barba che noia...
In attesa del miglior RAGUSA e dei rientri di LEE e CISSÉ (su MATOS non nutro più speranze ahimé anche se spero vivamente di essere smentito) è proprio necessario giocare alla Tafazzi?

Cosenza 0-0 Hellas Verona 4^ Giornata di campionato: Le immagini
13 Settembre 2009

Precedenti
Il primo match contro i Lupi si giocò nel 1962 al San Paolo di Napoli e fu l'HELLAS ad imporsi grazie al gol di BERTUCCO, da allora ad ora i gialloblù hanno sfidato i calabresi altre 10 volte sul proprio terreno uscendo vincitori in totale in 4 occasioni contro le 2 dei padroni di casa a fronte di 5 pareggi (l'ultimo nella stagione 1994-95 con gli scaligeri portati avanti inizialmente da Caio LUNINI e poi raggiunti a metà del secondo tempo da NEGRI).
VERONA sempre vincitore nelle ultime tre trasferte nel torneo cadetto al 'San Vito-Gigi Marulla' nel 1995-96 quando a LUCARELLI risposero DE ANGELIS e DE VITIS quando molto pareva ormai perduto, nel 1998-99 quando a regalare i tre punti fu CAMMARATA e nel 2002-03 quando risolse ABBRUSCATO.
L'ultimo match tra le due compagini risale invece al 2009-10, finì a reti inviolate ed è a tutt'oggi l'unico disputatosi in Lega Pro.

La direzione del prossimo match tra COSENZA e VERONA è stata affidata alla direzione del signor Fabio Piscopo della sezione AIA di Imperia.

Cosenza 0-0 Hellas Verona (Lega Pro 13 Settembre 2009)

QUI VERONA
Probabile la riproposizione dello stesso 4-3-3 che ha pareggiato (deludendo) col PADOVA mister GROSSO non rivedrà né il suo credo tattico né la sua scelta di far partire DI CARMINE al centro dell'attacco con buona pace di PAZZINI e dei tifosi scaligeri che vorrebbero vedere in campo ben altro atteggiamento e personalità indipendentemente dagli uomini in campo.

Convocati
LEE in finale ai giochi asiatici con la COREA DEL SUD.
Ancora fuori per squalifica EMPEREUR e DAWIDOWICZ e per infortunio BIANCHETTI e CISSÉ, fuori lista CHERUBIN e FOSSATI in attesa di sistemazione alternativa entro il 31 Agosto oppure a Gennaio...

1. Silvestri, 2. Caracciolo, 3. Eguelfi, 4. Henderson, 6. Marrone, 7. Matos, 8. Gustafson, 9. Ragusa, 10. Di Carmine, 11. Pazzini, 12. Ferrari, 14. Colombatto, 15. Balkovec, 17. Crescenzi, 20. Zaccagni, 21. Laribi, 22. Tozzo, 23. Calvano, 24. Kumbulla, 25. Danzi, 28. Tupta, 29. Almici

Probabile formazione
4-3-3 con Silvestri; Almici-Caracciolo-Marrone-Crescenzi; Henderson-Colombatto-Laribi; Matos-Di Carmine-Ragusa.


QUI COSENZA
Il centrocampista BRUCCINI ancora fuori ma nessun problema di formazione per mister BRAGLIA tecnico dei Lupi che considera ancora l'impiego contemporaneo di MUNGO e GARRITANO in mediana con PALMIERO ancora in panchina.
Sulla corsia di destra giocherà l'ex BEARZOTTI o CORSI?
Certo l'impiego di TUTINO e MANIERO nel consueto 3-5-2 dei neopromossi rossoblù.

Probabile formazione
1 Cerofolini Michele, 22 Saracco Umberto, 2 Corsi Angelo, 3 Dermaku Kastriot, 4 Capela Aníbal Araújo, 5 Idda Riccardo, 11 D’Orazio Tommaso, 14 Tiritiello Andrea, 18 Legittimo Matteo, 28 Anastasio Armando, 29 Pascali Manuel, 6 Palmiero Luca, 7 Mungo Domenico, 17 Varone Ivan, 24 Garritano Luca, 27 Bearzotti Enrico, 30 Verna Luca, 9 Perez Leonardo, 10 Di Piazza Matteo, 16 Baclet Allan – Pierre, 19 Maniero Riccardo, 25 Tutino Gennaro, 32 Baez Jaime

Probabile formazione
3-5-2 con Saracco; Legittimo-Capela-Dermaku; Corsi-Verna-Garritano-Mungo-D’Orazio; Tutino-Maniero.

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Mister BRAGLIA tecnico del COSENZA «Il Verona è favorito, noi cercheremo di fare la nostra partita, col nostro assetto e cercheremo di fare il meglio possibile. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare, al di là del fatto che c’è gente che inizia a stare bene e che ci sia invece gente che ha bisogno ancora di tempo per mettersi a posto: certo è che giocare contro gente come Matos, Di Carmine e Pazzini per noi dev’essere di sprono, non di paura. Le nostre armi non sono poco, ce la giochiamo con orgoglio, cattiveria e determinazione, tutte cose che dovremo mettere in campo. Avrei voglia di rivedere lo stadio pieno, penso che il passaggio da quello che abbiamo fatto l’anno scorso a quello che abbiamo fatto quest’anno dev’essere importante: i tifosi che c’erano col Südtirol devono accompagnarci per tutto il campionato, sarà una stagione importantissima per questi colori e vogliamo che ci diano il contributo necessario alla vittoria. Ascoli? I primi 10′ sono stati buoni, il problema è stato che dopo essere passati in vantaggio ci siamo accontentati di gestirlo: loro sono stati perennemente presenti, la cosa per cui mi sono arrabbiato è stato il non perdere tempo in modo intelligente, calciando in porta, ma il pareggio è giusto. In Serie B la partita non finisce mai: le partite si risolvono anche quando una squadra cala per fisicità, determinazione e cattiveria, oppure quando ci si distrae un attimo soltanto. Palmiero? Mungo play è stata una scelta, ma Luca un anno fa ci ha portato in Serie B, è stato uno degli artefici di questa promozione, deve essere intelligente e capire i suoi limiti nella categoria: qui abbiamo un’idea di calcio, se non dovesse andare bene ci adegueremo e cambieremo. Baclet non andrà via, vorrà stare qui, starà nel gruppo, se farà bene giocherà al posto degli altri» IlCosenza.it

Mister GROSSO «Le occasioni anche contro squadre chiuse sono arrivate, come col Padova. Lavoriamo ogni giorno per migliorare quello che siamo. A Cosenza ci sarà ambiente caldo. Moduli? Farò la migliore formazione per affrontare il Cosenza. Ho chiesto ai ragazzi di prendere spunto dagli errori commessi col Padova. Stanno tutti bene, a parte i due squalificati. Non ho ancora deciso la formazione. Pazzini difficilmente partirà dall’inizio: ha avuto qualche giorno di non perfetto allenamento. Sarà molto utile in questo campionato. Questo è un campionato che può logorare, il fatto di essere in tanti nuovi ci aiuterà. Sono gare che si giocano sul filo degli episodi, ci vuole aggressività e concentrazione, domani vogliamo essere più pronti su questo. Dovremo occupare il campo bene ma usare le caratteristiche che servono. Balkovec? Potrebbe essere un’alternativa da utilizzare, si sta muovendo bene anche Eguelfi. Domani sarà importante l’approccio iniziale, e molto, per cercare di indirizzare la gara in un certo modo la gara» HellasVerona.it


Jure BALKOVEC si presenta «Ho scelto il Verona perché è una piazza molto importante, con una grande storia in Italia, oltre ovviamente al fatto che conosco già mister Grosso e quello che chiede sul campo. So di dover lavorare duro per trovare spazio. Il mio ruolo? Da diversi anni sto giocando come terzino sinistro, ma sono pronto ad adattarmi alle necessità del mister e della squadra. Mi piace attaccare e andare al cross, ma bisogna essere bravi ad adattarsi tatticamente ad ogni gara. Il mister? Lo ricordo da calciatore, può aiutarmi molto a crescere perché faceva il mio stesso ruolo. Mi dà tanti consigli, è importante per me. La stagione? Anche io, come i tifosi, vorrei vincere ogni gara. In Serie B, però, ci sono molte squadre fisiche e difficili da affrontare, l'unica cosa che possiamo fare è lavorare duro sul campo, aiutandoci l'un l'altro. Con l'impegno quotidiano, parlando poco e allenandoci molto, sapremo esprimere le nostre qualità. Nazionale? So di essere seguito dal CT e questa prima convocazione è una grande occasione per me» HellasVerona.it

Il presidente del COSENZA GUARASCIO «Dopo 15 anni domenica scorsa le bandiere rossoblù hanno ricominciato a sventolare negli stadi della Serie B. Ad Ascoli ha infatti avuto inizio la nuova stagione e sabato riapriremo i cancelli del San Vito – “Gigi Marulla” per ospitare nuovamente la gente cosentina e calabrese che tiene ai nostri colori. Ci siamo ripresi il nostro posto, con grande dispendio di energie. Adesso, insieme, vogliamo difendere quanto ottenuto ma continuare ad inseguire nuovi traguardi. Sabato vi aspetto perciò numerosi e come al solito calorosi ed entusiasti. Ricominciamo assieme una nuova avventura» Hellas1903.it

Liam HENDERSON si presenta «Perché ho scelto di venire qui? Per me è stata una decisione facile, perché qui c'è Fabio Grosso con cui ho già lavorato a Bari e perché l'Hellas è un club storico in Italia. Ho parlato con il direttore sportivo Tony D'Amico e mi ha convinto subito, ho accolto il progetto del Verona che penso possa darmi tante possibilità e perché credo che la squadra sia forte. Che tipo di giocatore sono? Mi piace giocare palla al piede e schierarmi in mezzo al campo, ma ovunque l'allenatore mi chieda di giocare io sono disponibile. Sono cresciuto ispirandomi a Steven Gerrard, ma in realtà mio padre e la mia famiglia sono stati veramente importanti per farmi diventare il giocatore che sono oggi. Il pareggio contro il Padova? Abbiamo incontrato avversari molto fisici e noi non abbiamo fatto la gara che volevamo. In Serie B non ci sono partite facili ma non vogliamo perdere tempo, siamo una squadra nuova ma compatta nello spogliatoio e forte, e credo che presto arriveranno prestazioni importanti. Contro il Padova non è mancata la grinta e non mancherà neanche contro il Cosenza, giochiamo tutti per lo stesso obiettivo e più lavoreremo insieme, più i risultati potranno essere positivi» HellasVerona.it


Le presentazioni di HENDERSON e BALKOVEC

ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

Retroscena di mercato svelato dall'esperto Pedullà: Tra SPAL e VERONA tutto era pronto per lo scambio PAZZINI-BORRIELLO ma l'attaccante napoletano, nonostante un aumento di ingaggio rispetto a Ferrara, avrebbe rifiutato la cadetteria preferendo la Serie C spagnola e l'IBIZA dove probabilmente andrà a svernare senza tutte le pressioni che avrebbe avuto in Italia... D'altronde anche il buon Sandy Marton lo cantava negli anni '80 No other people are like People form Ibiza!

Nazionali gialloblù: A TERRACIANO e FLORIO si aggiungono SINIOR e SAVELJEVS convocati rispettivamente nella POLONIA Under 19 e nella LETTONIA Under 21 mentre per le giovanili anche KUMBULLA con l'ALBANIA Under 21 e DANZI con l'ITALIA Under 20 sono stati chiamati ad impegni internazionali. Tra i sette calciatori sloveni che giocano in Italia c'è anche BALKOVEC in quelli convocati dal cittì KAVCIC in vista del doppio impegno contro BULGARIA e CIPRO.

Lista Hellas Serie B 2018-19, in rosa ma non iscritti CHERUBIN e FOSSATI in attesa di trasferimento...

Giochi asiatici: LEE non lascia, anzi raddoppia ai Giochi Asiatici 2018! Dopo il gol all'IRAN che ha contribuito all'approdo in semifinale della COREA DEL SUD, Seung-Woo ha trascinato i suoi alla finalissima con una gran doppietta contro il VIETNAM...

Campagna abbonamenti, sottoscritte finora 7.405 tessere per vedere al Binti le gare casalinghe dell'HELLAS...

Mercato: EUSEPI in direzione NOVARA libera le risorse del PISA per CHERUBIN, lo riporta TuttoMercatoWeb.com.
Secondo 'La Gazzetta dello Sport' per la Primavera sarebbe in arrivo un nuovo attaccante dalla Svezia: È il 19enne MUMBONGO di origini congolesi.


Radiografia del Gol gialloblù 2018/2019
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
ALMICI011
PAZZINI101
CARACCIOLO101
MATOS101
DI CARMINE101

IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Santiago VERGINI torna in Europa dopo il biennio al BOCA JUNIORS, giocherà in Turchia nel BURSASPOR...



RASSEGNA STAMPA +   -   =
FOTO | Cosenza-Hellas Verona a rischio rinvio per le condizioni del terreno di gioco: la situazione

01/09/18 12:45 | News calcio | Autore: Redazione
Cosenza-Hellas Verona è a serio rischio rinvio. La gara in programma quest'oggi alle ore 18 allo stadio 'San Vito-Marulla' per la seconda giornata del campionato di Serie B, infatti, potrebbe non disputarsi a causa delle pessime condizioni del terreno di gioco, rizollato due notti fa.

In questi minuti è in corso un primo sopralluogo, tra qualche ora ne è previsto un altro, per capire se ci possano essere i presupposti per scendere in campo. Momenti decisivi. E il rischio, per il Cosenza, è che possa addirittura arrivare una sconfitta a tavolino (0-3), oltre ad un punto di penalizzazione in classifica.

La situazione è molto tesa. Dal lato Cosenza filtra ottimismo e fiducia, con la società che crede che tutto si possa sistemare nel giro di poche ore: il club sta spingendo affinché la gara possa essere giocata. Il Verona ritiene che ad ora non ci siano assolutamente le condizioni valutando il campo impraticabile, anche pericoloso per l'incolumità dei giocatori.

Si attende una decisione, che verrà presa dall'arbitro e dai commissari il cui sopralluogo è attualmente in corso: tra le 15 e le 15:30 ci sarà una riunione decisiva e verrà comunicato se si giocherà o meno. Incerto l'inizio di Cosenza-Hellas Verona, in foto le condizioni del terreno di gioco.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


COSENZA – HELLAS VERONA, I CONVOCATI

By Francesco | 31 Agosto 2018
Di seguito, i giocatori convocati per Cosenza – Hellas Verona, gara valevole per la seconda giornata di Serie BKT 2018/’19:

PORTIERI
1 Cerofolini Michele
22 Saracco Umberto

DIFENSORI
2 Corsi Angelo
3 Dermaku Kastriot
4 Capela Aníbal Araújo
5 Idda Riccardo
11 D’Orazio Tommaso
14 Tiritiello Andrea
18 Legittimo Matteo
28 Anastasio Armando
29 Pascali Manuel

CENTROCAMPISTI
6 Palmiero Luca
7 Mungo Domenico
17 Varone Ivan
24 Garritano Luca
27 Bearzotti Enrico
30 Verna Luca

ATTACCANTI
9 Perez Leonardo
10 Di Piazza Matteo
16 Baclet Allan – Pierre
19 Maniero Riccardo
25 Tutino Gennaro
32 Baez Jaime

MISTER BRAGLIA: «DOBBIAMO METTERE IN CAMPO LE NOSTRE ARMI»
By Francesco | 31 Agosto 2018

Le parole di Mister Braglia nella conferenza pre-partita di Cosenza – Hellas Verona:

«Il Verona è favorito, noi cercheremo di fare la nostra partita, col nostro assetto e cercheremo di fare il meglio possibile. Abbiamo ancora tanto lavoro da fare, al di là del fatto che c’è gente che inizia a stare bene e che ci sia invece gente che ha bisogno ancora di tempo per mettersi a posto: certo è che giocare contro gente come Matos, Di Carmine e Pazzini per noi dev’essere di sprono, non di paura. Le nostre armi non sono poco, ce la giochiamo con orgoglio, cattiveria e determinazione, tutte cose che dovremo mettere in campo. Avrei voglia di rivedere lo stadio pieno, penso che il passaggio da quello che abbiamo fatto l’anno scorso a quello che abbiamo fatto quest’anno dev’essere importante: i tifosi che c’erano col Südtirol devono accompagnarci per tutto il campionato, sarà una stagione importantissima per questi colori e vogliamo che ci diano il contributo necessario alla vittoria. Ascoli? I primi 10′ sono stati buoni, il problema è stato che dopo essere passati in vantaggio ci siamo accontentati di gestirlo: loro sono stati perennemente presenti, la cosa per cui mi sono arrabbiato è stato il non perdere tempo in modo intelligente, calciando in porta, ma il pareggio è giusto. In Serie B la partita non finisce mai: le partite si risolvono anche quando una squadra cala per fisicità, determinazione e cattiveria, oppure quando ci si distrae un attimo soltanto. Palmiero? Mungo play è stata una scelta, ma Luca un anno fa ci ha portato in Serie B, è stato uno degli artefici di questa promozione, deve essere intelligente e capire i suoi limiti nella categoria: qui abbiamo un’idea di calcio, se non dovesse andare bene ci adegueremo e cambieremo. Baclet non andrà via, vorrà stare qui, starà nel gruppo, se farà bene giocherà al posto degli altri».

FONTE: IlCosenza.it


Bruccini ancora out. Cosenza, la formazione anti-Verona…
Il centrocampista rossoblù Mirko Bruccini continua il suo percorso di recupero. Nel frattempo Braglia pare avere le idee chiare per l’undici da opporre al Verona.


Posted by Redazione Cosenza Channel Date: giovedì, 30 agosto, 2018
Pensare al calcio giocato forse è la cosa fatta di meno in questa settimana. Ma non per Piero Braglia e per i suoi calciatori che, approfittando della distrazione collettiva, hanno avuto modo di insistere sulla formazione che ha ben figurato sul campo dell’Ascoli.

L’attenzione è stata catalizzata nei giorni scorsi dalla questione relativa al Marulla e dall’attesa per la consegna degli abbonamenti, ma il match con l’Hellas Verona è imminente e la posta in palio è alta. Poi ci sarà tempo per riposarsi e apprendere la sentenza definitiva dei tribunali riguardo al format della Serie B. Il ds Trinchera vorrebbe un ritorno a 22 così come quasi tutti i direttori dei sodalizi che puntano a salvarsi. I presidenti, invece, ne fanno un discorso economico e compatti spingono per cristallizzare l’attuale formula.

L’idea di Braglia è di valutare fino all’ultimo istante se la riconferma di Mungo playmaker basso e dei suoi due alfieri possa essere la soluzione migliore al cospetto della corazzata scaligera. Verna e Garritano non hanno convinto al Del Duca, ma erano in gruppo da appena una settimana e con ogni probabilità godranno di un’altra chance.

La sessione odierna e quella di rifinitura prevista per domani chiariranno i pochi dubbi residui sull’undici titolare. Una cosa è certa: Bruccini salterà la seconda gara consecutiva di campionato a causa della pubalgia, ma quando rientrerà il centrocampo avrà uno stantuffo in più. (Antonio Clausi)

FONTE: CosenzaChannel.it


29.08.2018 | 0:12
Il retroscena: Borriello, il Verona gli avrebbe garantito più del doppio. A Ibiza…

Marco Borriello ha scelto l’Ibiza e la serie C spagnola. Possiamo chiamarla, stavolta davvero, una scelta di vita considerando che da quelle parti l’attaccante è spesso di casa. Il contratto dovrebbe essere firmato prima del prossimo week-end, Borriello si è accontentato davvero di cifre irrisorie rispetto a quanto avrebbe potuto guadagnare in Italia. La Spal, prima della risoluzione, avrebbe fatto uno scambio con Pazzini, e Borriello al Verona avrebbe avuto un ingaggio da oltre 300 mila euro. Ma il diretto interessato ha detto no, mai sarebbe sceso in B. A Ibiza erano partiti da una base di 70 mila euro, che negli ultimi giorni hanno poco più che raddoppiato e magari possono salire ancora. Evidentemente era forte da parte dell’attaccante napoletano la voglia di fare un’esperienza diversa, alla larga da qualsiasi etichetta.

FONTE: AlfredoPedulla.it


Cosenza-Hellas Verona: le due vittorie al San Vito firmate Gigi Marulla
Da Iacchite - 28 agosto 2018

La storia del Cosenza Calcio racconta che i Lupi hanno affrontato l’Hellas Verona in casa undici volte tra il San Paolo di Napoli (dove si giocò nel 1962), l’Emilio Morrone e il San Vito, dal 1961-62 al 2009-10 (unica sfida in Serie C). Il bilancio è favorevole al Verona, che ha vinto in quattro circostanze mentre i rossoblù si sono imposti due volte, nei campionati 1992-93 e 1993-94, e cinque volte è finita in parità.

I due successi del Cosenza sono indissolubilmente legati alla figura di Gigi Marulla, che firmò entrambe le vittorie. La prima volta, il 25 aprile 1993, segnò una doppietta che per ogni tifoso del Cosenza è impossibile dimenticare mentre la seconda volta, il 13 marzo 1994, realizzò l’unico gol della contesa.

Qualche anno fa, prima che Gigi ci lasciasse, avevamo ricordato insieme quella partita del 1993 e Gigi ci aveva rilasciato una dichiarazione che ancora oggi conserviamo tra i nostri ricordi più belli.

Nel campionato 1992-93, quello in cui ci siamo giocati la Serie A nelle partite casalinghe contro Cremonese e Ascoli, Marulla aveva lasciato ancora il segno con un’altra annata importante.

Memorabile, appunto, la doppietta al Verona al San Vito il 25 aprile 1993.


“Nel 1992 – ricorda Gigi – loro tornavano in serie B dopo qualche anno di sali e scendi successivo al periodo in cui erano diventati, con Bagnoli in panchina, campioni d’Italia. Non so se mi spiego. E’ chiaro che puntavano alla serie A e in panchina c’era proprio Edy Reja, con il quale appena un anno prima avevamo sfiorato la Serie A, che era svanita all’ultima giornata a Lecce. Ma anche quell’anno noi eravamo fortissimi. C’era Fausto Silipo alla guida tecnica e la formazione base era una goduria: Zunico, Balleri, Compagno, Napoli, Napolitano, Bia, Monza o Signorelli, De Rosa, Marulla, Statuto o Catanese, Negri o Fabris… Siamo stati sempre in zona promozione, fin da quando, all’andata, avevamo conquistato i due punti proprio sul campo del Verona.


C’era grande attesa per il match di ritorno. La Curva era uno spettacolo, l’atmosfera quella giusta. Ho sbloccato il risultato nel primo tempo con una punizione di potenza. Quando ti riescono queste cose vuol dire che è la giornata giusta. E infatti dopo nemmeno dieci minuti del secondo tempo è arrivata la doppietta. Un contropiede micidiale, mi arriva una palla invitante e penso al pallonetto. Un attimo e la palla è sopra il portiere. Fantastico. Una delle doppiette più belle della mia carriera”.

COSENZA-HELLAS VERONA 2-0
COSENZA: Zunico; Napoli, Bia, Napolitano; Balleri, De Rosa, Catanese (71' Statuto), Signorelli, Compagno; Marulla, Fabris (66' Negri). Allenatore: Silipo

HELLAS VERONA: Gregori; Bianchi, Luca Pellegrini, Pin, Polonia; Icardi, Pagani (46' Piovanelli), Prytz (66' Ficcadenti), Rossi: Lunini, Davide Pellegrini. Allenatore: Reja

ARBITRO: Rodomonti di Teramo
MARCATORI: 19' Marulla, 54' Marulla

LA STORIA DI COSENZA-VERONA
COSENZA-VERONA Serie B 1961-62 (giocata a Napoli) 0-1 – 11' Bertucco

COSENZA-VERONA Serie B 1962-63 – “Emilio Morrone” – 0-0

COSENZA-VERONA Serie B 1963-64 – “Emilio Morrone” 1-1 – 65' Calloni, 75' Fontana

COSENZA-VERONA Serie B 1990-91 – “San Vito” – 0-0

COSENZA-VERONA Serie B 1992-93 – “San Vito” 2-0 (19' Marulla, 54' Marulla)

COSENZA-VERONA Serie B 1993-94 – “San Vito” 1-0 (29' Marulla)

COSENZA-VERONA Serie B 1994-95 – “San Vito” 1-1 (6' Lunini, 66' Negri)

COSENZA-VERONA Serie B 1995-96 – “San Vito” 1-2 (32' Lucarelli, 73' De Angelis, 86' De Vitis

COSENZA-VERONA Serie B 1998-99 – “San Vito” 0-1 (64' Cammarata)

COSENZA-VERONA Serie B 2002-03 – “San Vito” 0-1 (60' Abbruscato)

COSENZA-VERONA Serie C1 2009-10 – “San Vito” – 0-0

FONTE: Iacchite.com


COSENZA-HELLAS VERONA: PROBABILI FORMAZIONI E DOVE VEDERLA IN TV E STREAMING
scritto da Amedeo Passerotti 30 agosto 2018

Cosenza-Hellas Verona probabili formazioni – Nella 2° giornata di Serie B potremo assistere al match tra Cosenza ed Hellas Verona. La neo-promossa ha esordito con un pareggio per 1-1 in casa dell’Ascoli, così come la squadra di Fabio Grosso, fermata in casa sull’1-1 dal Padova. Il match andrà in scena sabato 1 settembre alle h. 18.00, presso lo Stadio San Vito-Luigi Marulla di Cosenza. Vediamo ora nel dettaglio le probabili formazioni di Cosenza-Hellas Verona.

Cosenza-Hellas Verona probabili formazioni
L’unico dubbio per Braglia riguarda il centrocampo, con Mungo che insidia Garritano per ricoprire il ruolo di mediano. Per il resto, sarà il solito 3-5-2 con Tutino e Maniero a guidare l’attacco. Pochi dubbi anche per Grosso, che va verso la conferma dell’undidi d’esordio. L’unico dubbio riguarda l’attacco, con Pazzini che scalpita per un posto da titolare ai danni di Matos.

Probabile Formazione Cosenza (3-5-2): Saracco; Legittimo, Capela, Dermaku; Corsi, Verna, Garritano, Mungo, D’Orazio; Tutino, Maniero.
Probabile Formazione Hellas Verona (4-3-3): Silvestri; Almici, Caracciolo, Marrone, Crescenzi; Colombatto, Henderson, Laribi; Matos, Di Carmine, Ragusa.

Radiocronaca Cosenza-Hellas Verona
RadioGoal24 non trasmette la partita. Ad ogni modo, potrete trovare uno studio dedicato al commento LIVE delle partite sul canale Spreaker, sul sito web www.radiogoal24.it e sulla pagina Facebook di RadioGoal24 durante l’orario previsto per il match

Dove vedere in TV e streaming Cosenza-Hellas Verona
La Serie B sarà esclusiva DAZN, la nuova piattaforma in streaming che potrete seguire tramite pc, laptotp, tablet o smartphone.

FONTE: RadioGoal24.it.it


Le ultime da Cosenza
By Redazione - 31 agosto 2018

L’allenatore cosentino Braglia è una vecchia volpe, con 30 anni di esperienza in panchina, ed è pronto a preparare il fortino allo stadio Marulla.
Proprio lo stadio è stato il protagonista indiscusso della settimana della società calabra e alla fine si riuscirà a giocare senza problemi.
Braglia ha un dubbio in mediana, con Palmiero e Garritano in ballottaggio, e uno sulla corsia destra dove Corsi potrebbe lasciare spazio a Bearzotti, ex gialloblù, ma ancora di proprietà della società di Setti.
Per il resto, sarà il solito 3-5-2 con Tutino e Maniero a guidare l’attacco.

Probabile Formazione Cosenza (3-5-2): Saracco; Legittimo, Capela, Dermaku; Bearzotti, Verna, Garritano, Mungo, D’Orazio; Tutino, Maniero.
Damiano Conati

FONTE: HellasNews.it


Stadio Cosenza, ultimati alle 2 i lavori al campo. Restano da sistemare spalti e spogliatoi
settembre 1, 2018

Intorno alle 2 di questa notte la ditta appaltatrice ha completato di installare le zolle sul terreno dello stadio “San Vito – Gigi Marulla” relative alla parte destinata a diventare domani il rettangolo di gioco. Il lavoro, pertanto, è completato al 99% come anticipato ieri pomeriggio dall’assessore Carmine Vizza – si legge su Cosenza Channel – Restano ancora da apportare una serie di interventi di rifinitura non di secondaria importanza come ad esempio la rizzollatura delle due lunette presenti alle spalle delle due porte e gli ultimi interventi sugli spalti e negli spogliatoi. Cosenza-Verona è stata una corsa contro il tempo e, sebbene si possa definire un match di rodaggio, avrà anche una degna cornice di pubblico.

Cresce l’attesa per Cosenza-Hellas Verona
agosto 31, 2018

Domani alle ore 18, la squadra gialloblù di Fabio Grosso sarà protagonista allo stadio Marulla di Cosenza per la seconda giornata della Serie BKT. Nella foto, lo striscione apparso questa mattina nella provincia calabrese.

Ordinanza della Polizia Municipale per Cosenza-Hellas Verona
agosto 30, 2018

In previsione dell’incontro di calcio Cosenza-Hellas Verona, valevole per il Campionato di Serie B, in programma allo Stadio San Vito-Marulla sabato 1° settembre, alle ore 18.00, il Comando della Polizia Municipale ha emanato un’ordinanza al fine di contemperare le esigenze di ordine pubblico, di sicurezza, di viabilità e garantire, contestualmente, il regolare svolgimento dell’attività sportiva. La viabilità, dunque, viene così disciplinata. 1) Su viale MAGNA GRECIA, in entrambi i sensi di marcia, nel tratto compreso tra la Rotonda di raccordo con la ex SS19 Bis e la Rotonda all’altezza del ponte per Castrolibero vengono istituiti: Il DIVIETO di SOSTA con RIMOZIONE, dalle ore 14.00 a mezzanotte, e comunque fino a cessate esigenze; – Il DIVIETO di TRANSITO veicolare e pedonale, dalle ore 14.00 a mezzanotte, e comunque fino a cessate esigenze; 2) Su via G. FORMOSO, il DIVIETO di TRANSITO veicolare e pedonale, dalle ore 14.00 a mezzanotte e comunque fino a cessate esigenze; Gli agenti preposti al controllo potranno estendere o modificare le disposizioni dell’ordinanza in base a sopraggiunte ed imprevedibili necessità di ordine pubblico, di sicurezza, di variazione dei flussi di traffico ed altre contingenze; Si consigliano i seguenti tragitti alternativi: I veicoli provenienti o diretti a Castrolibero potranno percorrere via Degli Stadi; I veicoli diretti a Rende potranno percorrere via Panebianco; I pedoni, per raggiungere lo stadio, dovranno percorrere via degli Stadi.

Stadio Marulla di Cosenza, ore 23.50
agosto 29, 2018

Gli addetti alla posa del nuovo manto erboso dello stadio Marulla di Cosenza, al lavoro a dieci a mezzanotte di giovedì 29 agosto, per permettere il regolare svolgimento della partita in programma sabato 1 settembre, ore 18, contro l’Hellas Verona. Fonte: Cosenza Channel

Giudice Sportivo, 1000 euro di multa all’Hellas Verona
agosto 28, 2018

Il Giudice Sportivo avv. Emilio Battaglia, assistito da Stefania Ginesio e dal rappresentante AIA Carlo Moretti, ha inflitto 1000 euro all’Hellas Verona “per avere ingiustificatamente causato il ritardato inizio della gara di circa tre minuti”.

Stadio Cosenza, le zolle sono arrivate ieri sera. Questa mattina l’inizio dei lavori
agosto 28, 2018

Le zolle, partite da Sabaudia, sono arrivate soltanto ieri sera a Cosenza. Da pochi minuti l’inizio della stesura. Situazione quindi in divenire quella dello stadio “San Vito – Marulla”. La ditta “Esaro Srl” della famiglia Natale di Belvedere Marittimo sta lavorando duramente per permettere al Cosenza di giocare nel proprio impianto. Ieri sera, finalmente, l’arrivo delle zolle da Sabaudia. A dire la verità il loro arrivo era previsto per il pomeriggio. Ma le condizioni climatiche hanno ritardato di qualche ora il tutto. Alle ore 10,00 di ieri mattina infatti, è arrivato l’ok dell’agronomo della Lega B, dott. Castelli. Due ore dopo però, la pioggia, ha bloccato il tutto con le zolle già caricate sui camion. Nel pomeriggio l’ok, con i camion che sono partiti dal Lazio, per arrivare a Cosenza alle 23,15. Stamattina l’inizio della stesura. La decisione definitiva dovrebbe essere rimandata alla giornata di giovedì. Se il Cosenza dovesse avere l’ok, è comunque impossibile che la partita si disputi di sabato. In quanto, nonostante siano state usate delle radici speciali che attecchiscono in tempi più rapidi, la nuova erba ha bisogno di riposare almeno per qualche ora e, considerato che i lavori non finiranno prima di venerdì, il Cosenza potrebbe scendere in campo domenica alle 20,30. Sarebbe comunque una forzatura, in quanto un rizollatura ha bisogno di tempi tecnici più lunghi per far riposare l’erba. Resta comunque un cauto ottimismo. Le possibilità di vedere la partita contro il Verona allo stadio “San Vito – Marulla” ci sono ed il Cosenza vuole giocarsele fino in fondo. Fonte e foto: cosenzachannel.it

Giochi Asiatici, semifinale Vietnam-Corea del Sud
agosto 28, 2018
Prosegue il cammino di Seung-Woo Lee ai Giochi Asiatici con la nazionale sudcoreana. Dopo il successo di ieri nei quarti di finale per 4-3 dopo i tempi supplementari contro l’Uzbekistan, la Corea del Sud in semifinale affronterà il Vietnam, sfida in programma domani. La finale per il primo posto se la giocheranno anche Giappone-Emirati Arabi.

Cissè a disposizione dopo la sosta
agosto 28, 2018

L’infortunio muscolare subito a Moena in amichevole contro la Fiorentina lo scorso 18 luglio, ha costretto Karamoko Cissè ai box. L’ex Bari tornerà a disposizione di Fabio Grosso dopo la sosta, per la sfida contro il Carpi al Bentegodi

Hellas Verona, 7.405 abbonati
agosto 26, 2018

Sono stati sottoscritti sino ad ora 7.405 abbonamenti dai tifosi gialloblù

FONTE: HellasLive.it


01 settembre 2018 - 16:44
Cosenza-Verona, sopralluogo in corso. E intanto si segna il campo
Dirigenti sul terreno di gioco, si attende il responso

di Redazione Hellas1903

Sopralluogo in corso al Marulla per valutare definitivamente la possibilità di giocare o meno la gara. Le condizioni del manto erboso sembrano pessime. Intanto gli addetti ai lavori stanno segnando il campo. Da fonti cosentine la gara potrebbe giocarsi, tra poco il verdetto.

Foto: Francesco Grigolini

NEWS
01 settembre 2018 - 15:16
Gazzetta: “Caso campo, il Cosenza rischia lo 0-3 a tavolino”
La versione online del quotidiano riferisce della possibilità di una sconfitta d’ufficio per i rossoblù col Verona

di Redazione Hellas1903
www.cosenzachannel.it

Rischio 0-3 a tavolino per il Cosenza, vista la situazione del campo del “San Vito-Marulla”.

Lo riferisce Alessandro Russo, inviato per “La Gazzetta dello Sport”, nella versione online del quotidiano.

Il sopralluogo al via tra pochi minuti sarà decisivo per decidere se la partita sarà giocata, nel caso non dovesse essere così il Verona potrebbe ottenere la vittoria d’ufficio.

Gli addetti sono al lavoro per migliorare le condizioni del terreno: corsa contro il tempo per consentire che la partita sia disputata alle 18.

NEWS
31 agosto 2018 - 17:04
Cosenza-Verona, le probabili scelte di Braglia
A centrocampo le maggiori incertezze

di Redazione Hellas1903

Dopo l’allenamento di oggi il Cosenza sembra aver finito la preparazione in vista della sfida contro l’Hellas. Come riporta Cosenzachannel Braglia avrebbe già in mente la formazione titolare da schierare.

Confermati Saracco tra i pali, Capela, Dermaku e Legittimo in difesa e Tutino e Maniero in attacco. Dubbi sul centrocampo dove Varone e Palmiero stanno lavorando per una maglia da titolare e potrebbero soffiarla a uno tra Mungo, Garritano o Verna.

Il Cosenza potrebbe quindi disporsi così:

Porta: Saracco;

Difesa: Capela, Dermaku e Legittimo;

Centrocampo: Corsi, d’Orazio, Mungo (o Garritano), Verna (o Palmiero), Varone (o Garritano)

Attacco: Tutino, Maniero.

NEWS
31 agosto 2018 - 13:03
Grosso: “Domani fondamentale l’approccio”
L’allenatore del Verona: “Aggressività e concentrazione”

di Redazione Hellas1903

Fabio Grosso parla in conferenza stampa della gara di domani a Cosenza.

“Le occasioni anche contro squadre chiuse sono arrivate, come col Padova. Lavoriamo ogni giorno per migliorare quello che siamo. A Cosenza ci sarà ambiente caldo. Moduli? Farò la migliore formazione per affrontare il Cosenza. Ho chiesto ai ragazzi di prendere spunto dagli errori commessi col Padova. Stanno tutti bene, a parte i due squalificati.

Non ho ancora deciso la formazione. Pazzini difficilmente partirà dall’inizio: ha avuto qualche giorno di non perfetto allenamento. Sarà molto utile in questo campionato.

Questo è un campionato che può logorare, il fatto di essere in tanti nuovi ci aiuterà.

Sono gare che si giocano sul filo degli episodi, ci vuole aggressività e concentrazione, domani vogliamo essere più pronti su questo. Dovremo occupare il campo bene ma usare le caratteristiche che servono.

Balkovec? Potrebbe essere un’alternativa da utilizzare, si sta muovendo bene anche Eguelfi.

Domani sarà importante l’approccio iniziale, e molto, per cercare di indirizzare la gara in un certo modo la gara”. A.S.

VISTO DA NOI
30 agosto 2018 - 21:11
Di Carmine-Pazzini, coppia possibile se…
La convivenza fra due centravanti presuppone la capacità di dividersi spazi e compiti

di Michele Tossani, @MicheleTossani

Dal punto di vista tattico, oltre ad un 4-3-3 che deve ancora ingranare, la cosa forse più interessante mostrata contro il Padova è stata l’accoppiata formata da Pazzini e Di Carmine con la quale Grosso ha concluso la partita.

Entrato in campo all’84’ al posto di Matos, Pazzini ha cercato di fare qualcosa nei pochi minuti a disposizione, senza tuttavia riuscire a modificare il risultato finale.

È, quella costituita appunto da Pazzini e Di Carmine, una coppia riproponibile in futuro?

In un 4-4-2 (o in un 3-5-2 qualora Grosso dovesse virare un giorno verso la difesa a tre) in teoria sì. In teoria, perché la convivenza fra due centravanti presuppone la capacità degli stessi di dividersi gli spazi e i compiti.

Questo significa lavorare su tutta una serie di movimenti come dai e vai, uno – due, uno viene e uno va… da provare e riprovare durante tutta la settimana. Due no.9 possono coesistere, ma non sempre. Lo stesso Di Carmine ha formato con Cerri una coppia entusiasmante nel Perugia dello scorso campionato.

Ci sono però attaccanti centrali, ad esempio Icardi dell’Inter, che preferiscono agire da soli, senza un compagno di reparto schierato alla stessa altezza di campo. Pazzini è questo tipo di attaccante. Tuttavia, la voglia di giocare e la disponibilità al sacrificio di entrambi potrebbero convincere i due a provare una coesistenza.

Qualcosa si è visto, in particolare nel recupero quando, su uno degli ultimi assalti veronesi, Di Carmine ha spizzato una palla lunga per Pazzini che, a sua volta, ha prodotto un tiro finito di poco a lato.

via Gfycat

Di certo, la squadra dovrebbe supportarli. In caso di 4-4-2 si dovranno schierare centrocampisti esterni in grado di rifornire i due attaccanti con precisi traversoni ma anche di tornare a centrocampo per aiutare la linea mediana in fase di non possesso palla.

Bisognerebbe poi verificare la possibilità dei centrocampisti centrali di riuscire a giocare in un centrocampo a due e non più a tre. La transizione da un sistema ad un altro deve essere ovviamente testata.

Lo stesso dicasi in caso di 3-5-2, sistema che manterrebbe invariato il centrocampo ma che necessita di difensori in grado di giocare in una difesa a tre e di due esterni che possano coprire tutta la fascia. Questa soluzione rischierebbe di sacrificare gli esterni offensivi a disposizione di Grosso.

Vero è che il campionato di B è lungo e la possibilità di avere più soluzioni a disposizione non deve diventare un problema ma, al contrario, rappresentare una carta in più da giocare nella corsa alla promozione.

NEWS
30 agosto 2018 - 12:57
Lee fa gola ma il Verona rifiuta (per ora) le offerte: resta in gialloblù
L’Hellas si tiene l’attaccante coreano cercato da vari club

di Redazione Hellas1903
Getty Images

Pochi giorni fa il Verona ha rifiutato un’offerta dall’Olanda per il cartellino di Lee Seung-Woo.

Portato da Filippo Fusco al Verona dal Barcellona B nell’estate 2017 a zero euro (contratto quadriennale con l’Hellas) il coreano, dopo aver partecipato a Russia 2018, ha già segnato 3 reti nei Giochi Asiatici, e fa ora gola a molti. Voci raccontano di Milan e Atalanta interessate, ma anche qualche club della Liga si sarebbe fatto avanti.

Ma il Verona non ha intenzione di privarsi di Lee. Domani chiude il mercato estero. Salvo clamorose offerte dell’ultim’ora, il numero 16, dopo la finale dei Giochi Asiatici di sabato contro il Giappone, rientrerà all’Hellas per riaggregarsi al gruppo di Fabio Grosso. A. SPIAZZI

NEWS
30 agosto 2018 - 16:00
Cosenza, Guarascio: “Sabato in tanti al Marulla”
Il presidente: “Dopo 15 anni torniamo in B e la difenderemo”

di Redazione Hellas1903

Il presidente del Cosenza Calcio Eugenio Guarascio ha confermato che la prima partita casalinga della squadra calabrese in serie B, sabato, contro il Verona, si giocherà al Marulla.

Di seguito il messaggio di Guarascio ai tifosi rossoblù.

«Dopo 15 anni domenica scorsa le bandiere rossoblù hanno ricominciato a sventolare negli stadi della Serie B. Ad Ascoli ha infatti avuto inizio la nuova stagione e sabato riapriremo i cancelli del San Vito – “Gigi Marulla” per ospitare nuovamente la gente cosentina e calabrese che tiene ai nostri colori.
Ci siamo ripresi il nostro posto, con grande dispendio di energie. Adesso, insieme, vogliamo difendere quanto ottenuto ma continuare ad inseguire nuovi traguardi. Sabato vi aspetto perciò numerosi e come al solito calorosi ed entusiasti. Ricominciamo assieme una nuova avventura».

29 agosto 2018 - 18:02
Nazionali, Balkovec convocato dalla Slovenia
Il difensore chiamato per le prime partite della Nations Cup

di Redazione Hellas1903
www.uefa.com

Jure Balkovec è stato convocato dal ct della Slovenia, Tomaz Kavcic, per le prime partite del girone di Nations Cup.

Il difensore del Verona farà parte del gruppo che affronterà la Bulgaria il prossimo 6 settembre a Lubiana (ore 20.45) e il Cipro il 9 settembre a Nicosia (ore 20.45).

NEWS
28 agosto 2018 - 17:27
Cosenza-Verona, il Comune: “Per noi è tutto a posto, sabato si gioca”
L’assessore Vizza ai nostri microfoni: “Sopralluogo di oggi ha dato esito positivo”

di Redazione Hellas1903

“È tutto nella norma, sabato si potrà giocare. Dal nostro punto di vista, per quanto riguarda la parte operativa, i lavori procedono bene, parte delle zolle sono già state sistemate sul terreno di gioco e le restanti verranno depositate domani. Oggi si è riunita la commissione provinciale e ha dato parere positivo”.

Così l’assessore allo Sport del Comune di Cosenza Carmine Vizza ai nostri microfoni. Cosenza-Verona, quindi, si dovrebbe giocare sabato 18 come previsto. Si dovrebbe, perchè solo venerdì, a lavori ultimati, vi sarà l’ok definitivo, anche se pare molto probabile, come confermano le parole dell’amministratore, che non si dovrà ricorrere né a un campo neutro né a un rinvio a domenica sera. A.SPIAZZI

VISTO DA NOI
28 agosto 2018 - 11:19
Il Verona è ripartito dalla sua gente, che ora non va delusa
Riflessioni e consigli utili (?) all’Hellas per un buon viaggio

di Andrea Spiazzi, @AndreaSpiazzi

C’era attesa per la prima. Una gara, quella del Verona col Padova, che ha deluso per buona parte. Ma l’attesa c’era anche per vedere quanta gente si sarebbe presentata, dopo la scorsa stagione. 13.503 spettatori, di cui 1.160 padovani, quindi 12.343 i veronesi. Un dato che conferma che il Verona riparte dalla sua gente. Più ancora che dal presidente, dal mercato, dal nuovo allenatore, dal nuovo direttore sportivo. 7.400 abbonati (ad oggi) sono un atto di fede non da poco, dopo quel che è accaduto fino a maggio.

Chiaro che il popolo del Verona ora non va deluso. Lo devono sapere anzitutto i giocatori. Una rosa di spessore, quella consegnata da D’Amico a Grosso. Che deve farne uomini, anzitutto, che sappiano che qui, più che in altre piazze, non ti applaudono perché giochi in questa squadra, ma solo quando giochi con una determinata mentalità per questa squadra. Quella in piccola parte vista nel secondo tempo col Padova. Non c’è altro da aggiungere. Le teorie sul chi deve giocare o meno sono noiose, e ognuno ha la sua. I “casi” creati non interessano. Resta una partita di campionato da giudicare. Impressioni non buone, ma potenziale alto. Dal mio punto di vista credo che un Verona vicino a quello che deve essere potremo vederlo dopo la sosta. Gli uomini? Quando potranno giocare Empereur e Dawidowicz (4 giornate da scontare ancora per il primo, una per il secondo) forse vedremo una coppia di centrali nuova.

Colombatto ha potenzialità, Henderson non può essere né quello col Padova, né quello di Catania. Di Ragusa ha giocato il cugino. Di Carmine troppo solo là davanti? È parso evidente. Pazzini deve giocare assieme a lui? Non lo ordina il dottore, né la stampa. Grosso si prende le sue responsabilità, il campo gli darà torto o ragione. Per usare un minimo di serietà io attendo 3 o 4 partite prima di farmi un’idea sull’allenatore. Pazzini è, e dovrà essere, una grande risorsa per l’Hellas. Da utilizzare al meglio delle sue possibilità.

A Cosenza si rischia. Giocando come a Catania o come nel primo tempo col Padova, la sconfitta sarà il risultato più probabile. Per questo il Verona, che tra le 4 “favorite”, con Benevento e Palermo ha “strappato” (sai che roba, ma non si butta via niente) un punto alla prima di stagione (Crotone affossato dal Cittadella), dovrà dare un segnale forte già in Calabria. La barra va raddrizzata subito, se non nelle perfette geometrie ancora da trovare, nella corsa e nella determinazione che devono schizzare a ben più alti livelli. Sono quelle qualità che, adoperate con parsimonia, troppa, nel secondo tempo col Padova, hanno permesso gli applausi finali, forse non del tutto meritati. Chiaro come funziona, lor signori calciatori? Ai quali porgo un altro modesto suggerimento: portarsi ovunque, e avere sempre ben a portata di mano, amuleti e scaccia-gufi. Pare che tal tipologia di fauna sia parecchio attiva.

GIOVANILI
27 agosto 2018 - 10:54
Giovanili, in arrivo Mumbongo
L’attaccante svedese si aggregherà alla formazione Primavera

di Redazione Hellas1903

Un nuovo attaccante per il Verona, per adesso da aggregare alla formazione Primavera.
In arrivo all’Hellas Joel Mumbongo, diciannovenne svedese, di origini congolesi, in forza all’Utsikten, squadra che milita nella Division 1 Södra, terzo livello dei campionati locali.
Lo riporta “La Gazzetta dello Sport”.
Mumbongo ha raccolto 7 presenze, segnando un gol, nell’Under 19 della Svezia.

NEWS
27 agosto 2018 - 08:32
Cosenza, Braglia: “Voglio una squadra più cattiva”
Il tecnico dei prossimi avversari del Verona: “Ad Ascoli non abbiamo chiuso la partita, dobbiamo crescere”

di Redazione Hellas1903

Piero Braglia, allenatore del Cosenza, parla dopo il pareggio per 1-1 con l’Ascoli.

Dice il tecnico del prossimo avversario del Verona, come riporta il sito www.quicosenza.it: “Dobbiamo tornare ad essere cattivi come lo scorso anno quando chiudevamo le partite, invece abbiamo lasciato la gara in bilico e li sul finale bisognava perdere tempo ed andare verso la bandierina d’angolo ma nessuno lo ha fatto. Sono comunque soddisfatto anche della gara anche dei nuovi arrivati. Abbiamo un centrocampo forte ma dobbiamo crescere di qualità”.

FONTE: Hellas1903.it


LA FOTO SU INSTAGRAM
Grosso: Problemino Pazzo
Lui: Sempre sul pezzo

La foto postata da Pazzini ieri su Instagram

01/09/2018 12:09
Manca poco alla sfida col Cosenza. La squadra è da ieri pomeriggio in Calabria: Grosso non dovrebbe cambiare modulo, confermando il 4-3-3 che ha fatto molta fatica all'esordio col Padova. Giocherà quindi solamente una punta e quasi sicuramente sarà Di Carmine.

Grosso in conferenza stampa ha detto chiaramente che è quasi impossibile vedere Pazzini giocare dal primo minuto al Marulla. L'ex allenatore della Primavera della Juventus si è giustificato così: "Pazzini ha avuto qualche problemino e si è allenato a parte".

Ma guardando il profilo Instagram di Pazzini, ad un occhio malizioso, sembrerebbe il contrario. Il capitano gialloblù, ieri, ha postato una foto dove si mostra in piena forma, con un salto da far invidia ad un attaccante della Primavera. Pazzini ha scritto, accanto alla foto, "Sempre sul pezzo" e "Top".

PROBABILE FORMAZIONE
Vincere e convincere con Pazzini in panchina
31/08/2018 22:02
Vincere e convincere. Questo deve fare l'Hellas dopo il brutto pareggio all'esordio col Padova. Grosso ha annunciato in conferenza stampa che Pazzini quasi sicuramente non sarà titolare e quindi è confermato il 4-3-3 con Di Carmine unica punta, assistito da Matos e Ragusa. A centrocampo sicuri di una maglia da titolare Colombatto e Laribi: il ballottaggio è tra Henderson e Gustafson, con lo scozzese ancora in vantaggio nonostante le ultime prove deludenti. In difesa di nuovo coppia obbligata davanti a Silvestri con Caracciolo e Marrone mentre i terzini saranno Balkovec e Crescenzi (Almici non è al 100%).

Verona (4-3-3): Silvestri; Crescenzi, Caracciolo, Marrone, Balkovec; Colombatto, Henderson, Laribi; Ragusa, Di Carmine, Matos. All: Grosso.

PROBABILE FORMAZIONE
Braglia e lo sgambetto che vuole fare al Verona
31/08/2018 17:30
Cosenza è in festa per il ritorno in B dopo 15 lunghi anni. I rossoblù sono pronti per la prima al Marulla, messo a nuovo in tempo record. Braglia vuole fare lo sgambetto al Verona: ma l'espertissimo tecnico toscano dovrà rinunciare al titolare Bruccini in mezzo al campo, assente anche domenica scorsa ad Ascoli. A centrocampo quindi ci saranno Verna e l'ex Chievo Garritano con Mungo play (Palmiero dovrebbe partire dalla panchina). In difesa c'è il trio Legittimo, Capela, Dermaku davanti a Saracco, mentre sulle fasce spazio al capitano Corsi e D'Orazio. In attacco confermata la coppia Tutino (talento del Napoli in prestito a Cosenza) e l'attaccante, ex Bari e Pescara, Riccardo Maniero.

Cosenza (3-5-2): Saracco; Legittimo, Capela, Dermaku; Corsi, Verna, Garritano, Mungo, D'Orazio; Tutino, Maniero. All: Braglia.

MARIO OCCHIUTO UFFICIALIZZA IL MATCH SABATO
Sindaco Cosenza: Noi miglior campo della B
31/08/2018 11:47
Sono ufficialmente conclusi i lavori di adeguamento dello stadio "San Vito-Marulla" di Cosenza. Tutto è pronto, annuncia il sindaco della città Mario Occhiuto, per ospitare la prima partita di campionato di serie B con l'Hellas Verona in programma domani. Gli interventi si sono resi necessari dopo l'approdo della squadra nella serie cadetta dopo 15 anni.

"Quest'anno - afferma Occhiuto in una nota - avremo il terreno di gioco migliore della serie B, fermo restando che nelle prossime settimane andremo avanti con ulteriori lavori di finiture e tinteggiatura delle curve e degli esterni. In attesa della costruzione del nuovo stadio che, in quanto a opera architettonica, sarà il più bello e funzionale d'Europa. La città di Cosenza e i suoi tifosi meritano questo impegno. Adesso siamo pronti ad accogliere il Verona: forza lupi".

"Il sindaco Mario Occhiuto, nel corso della settimana - detto nella nota - ha seguito costantemente lo stato dei lavori di adeguamento dello stadio, necessari per poter giocare sul terreno di casa, annuncia oggi che possono dirsi praticamente conclusi". "Nei giorni scorsi avevo ribadito a mister Braglia - prosegue il primo cittadino di Cosenza - che anche l'Amministrazione comunale rispetta gli impegni presi e che siamo fiduciosi che la squadra darà il massimo. Si può dire che è stato fatto un miracolo nella corsa contro il tempo per il reperimento delle risorse, i progetti, le procedure di evidenza pubblica, l'assegnazione dei lavori, l'esecuzione delle opere. Tutto in poco più di un mese".

COSENZA-VERONA, I PRECEDENTI IN B
A Cosenza, ultimo "2" è targato Malesani
30/08/2018 21:40
Cosenza-Verona in Serie B, si sono affrontate in Calabria ben 9 volte. Il bilancio premia l’Hellas con 3 vittorie, 4 pareggi e 2 sconfitte. Il primo incontro venne giocato nel campo neutro di Napoli, nel Campionato 1961/62 (11 febbraio 1962) e a spuntarla furono subito i gialloblù, che portarono a casa l’intera posta in palio col risultato di 0-1 (gol di Bertucco). I due anni successivi (1962/63 e 1963/64), si registrarono invece 2 pareggi consecutivi: 0-0 e 1-1. Dopo 27 anni senza affrontarsi, le due squadre furono di nuovo faccia a faccia nel 1990/91. Quel Verona all’epoca allenato dal “Duce” Fascetti pareggiò 0-0 e a fine torneo risalì in Serie A. Nel 1992/93 e 1993/94 arrivarono le due vittorie calabresi: la prima per 2-0 e la seconda per 1-0. La stagione successiva (1994/95), si registrò l’ultimo pari per 1-1 e per gli scaligeri segnò Lunini. Negli ultimi 3 scontri diretti la vittoria è sempre andata ai veneti. Nel 1995/96, l’Hellas di Attilio Perotti (poi promosso in A), vinse per 1-2 (gol di De Angelis e di bomber De Vitis); nel 1998/99, gli scaligeri (anch’essi a fine stagione promossi in A), guidati da Cesare Prandelli espugnarono il campo rossoblù per 0-1 (rete di Cammarata); infine, nel 2002/03 (2 febbraio 2003), il Verona di Malesani s’impose per 0-1 (marcatore: Elvis Abbruscato). Da allora in Serie B, non c’è più stato nessun match tra le due squadre. Al termine della prima giornata di questo Campionato, i gialloblù di Grosso hanno pareggiato 1-1 col Padova al Bentegodi, mentre il Cosenza ha sfiorato il colpaccio al Del Duca di Ascoli: 1-1, coi calabresi raggiunti nei minuti di recupero dai bianconeri di Vivarini.

COSENZA-VERONA IN SERIE B
PARTITE GIOCATE: 9
VITTORIE COSENZA: 2
PAREGGI: 4
VITTORIE VERONA: 3
GOL FATTI COSENZA: 6
GOL FATTI VERONA: 7
ANDREA FAEDDA

SERIE B
Ecco perchè Lee può diventare un'arma in più
30/08/2018 11:07
Dopo i campionati mondiali in cui ha fatto qualche apparizione Seung Woo Lee il coreano dell’Hellas Verona è stato grande protagonista con la maglia della propria nazionale ai Giochi Asiatici. La doppietta di Lee contro il Vietnam ha permesso alla Corea di arrivare alla finale di questi Giochi, finale che si giocherà sabato prossimo alle ore 18. Lee è arrivato a Verona dopo un’esperienza nella cantera del barcellone in cui fu addirittura paragonato a Messi. Paragone ingombrante che forse non ha fatto bene al giovane giocatore asiatico che il Verona ha preso per un milione e mezzo di euro. Lee, in realtà, ha buone doti nell’uno contro uno ma non un grande fisico. Come tutti i giocatori asiatici è però uno straordinario professionista, molto attento e concentrato sul lavoro. L’anno scorso è andato in gol contro il Milan, nella gara che ha sancito il ritorno in serie B del Verona un mese prima della fine del torneo. Ora Grosso lo aspetta perchè Lee può diventare un’arma interessante per cercare di scardinare le difese avversarie grazie alla sua velocità. Ma intanto c’è il titolo da conquistare.

VERSO TRASFERTA COSENZA
Lo metto o non lo metto?
Dubbio Pazzo per Grosso

29/08/2018 12:18
Il Verona vuole subito la vittoria dopo il brutto pareggio in casa col Padova. Sabato i gialloblù giocheranno in trasferta a Cosenza, anche se non si sa ancora "dove" e forse anche "quando" (domenica?) per i problemi del campo allo stadio Marulla.

Dopo il clamoroso "Caso Pazzini", Grosso dovrebbe puntare sull'ex Milan dal primo minuto in Calabria. L'ex Bari, però, non dovrebbe cambiare modulo in trasferta, preferendo sempre il 4-3-3 che garantisce più copertura sugli esterni in fase di non possesso. In questo caso a partire dalla panchina, questa volta, sarebbe Di Carmine.

GOL CON L'AUXERRE
Souprayen torna in
Francia e fa il goleador

28/08/2018 22:45
Ritorno fortunato in Francia per l'ex Verona Souprayen. Il terzino sinistro è andato subito a segno con la maglia dell'Auxerre, vincente 2-1 nei trentaduesimi di Coppa di Lega contro il Chateauroux. Souprayen ha segnato il primo gol dei borgognoni al 38' del primo tempo.

HELLAS VERONA
D'Amico prova a vendere Cherubin al Pisa
27/08/2018 17:59
Manca poco alla chiusura del mercato (il 31 agosto) con la Lega Pro e molti campionati esteri che sono ancora attivi in entrata.

L'imperativo di D'Amico è vendere i giocatori in rosa che sono considerati esuberi e non indispensabili per il Verona di Grosso. Tre nomi su tutti: Fossati, Cappelluzzo e Cherubin.

Per il difensore ex Bologna si registra il pressing del Pisa. I toscani prenderebbero Cherubin in prestito ma non riuscirebbero a coprire tutto l'ingaggio del difensore centrale. Al momento le parti stanno trattando.

FONTE: TGGialloBlu.it


PROBABILI FORMAZIONI
Le probabili formazioni di Cosenza-Hellas - Di Carmine più del Pazzo
Fischio d'inizio alle 18. Live, pagelle e voci dei protagonisti su TMW!

01.09.2018 06:48 di Luca Chiarini
Esordio casalingo in campionato per il Cosenza, che ospiterà al Marulla l'Hellas Verona nel secondo turno di B. Ambizioni di salvezza - quantomeno ai nastri di partenza - per i calabresi, rinvigoriti da un mercato estivo che ha portato in dote numerosi volti nuovi (Maniero e Garritano su tutti). Se i bruzi bramano i primi tre punti in cadetteria, di contro i gialloblù vogliono dare subito slancio alla loro rincorsa alla A. Dopo il mezzo passo falso nel derby contro il Padova, l'obiettivo è rialzare immediatamente la testa, per avvicinare quanto prima il gruppo di testa della graduatoria.

COME ARRIVA IL COSENZA - Il pari beffa contro l'Ascoli non dovrebbe aver determinato alcun stravolgimento inatteso nelle gerarchie di mister Braglia. Ecco allora che al momento l'ipotesi più accreditata rimane la conferma dell'undici schierato all'esordio: davanti a Saracco linea difensiva a tre presidiata da Capela, Dermaku e Legittimo. Corsi e D'Orazio restano in pole per le corsie laterali, viaggia spedito verso il rilancio anche Mungo. Verna e Garritano sono al momento favoriti per i due slot vacanti in mediana, più defilato Palmiero, che resta però in corsa. In attacco nuova chance per il duo Maniero-Tutino.

COME ARRIVA L'HELLAS - Grosso non cambia e, come il dirimpettaio Braglia, medita di riproporre in blocco l'undici anti-Padova. Silvestri tra i pali, Almici (suo il timbro sblocca-derby) sul binario destro e Crescenzi sul versante opposto. Al centro della retroguardia Caracciolo farà verosimilmente coppia con Marrone. Henderson play basso, spalleggiato da Colombatto e Laribi. L'abbondanza in attacco induce fisiologicamente ad alcune riflessioni: pochi dubbi su Ragusa e Matos, l'unico vero ballottaggio riguarda Di Carmine, insidiato da Pazzini, con l'ex Perugia lievemente avanti in un faccia a faccia piuttosto serrato.

Ecco le probabili formazioni:

COSENZA (3-5-2): Saracco; Capela, Dermaku, Legittimo; Corsi, Verna, Mungo, Garritano, D'Orazio; Maniero, Tutino. A disposizione: Cerofolini, Idda, Palmiero, Pérez, Di Piazza, Tiritiello, Schetino, Varone, Bearzotti, Anastasio, Pascali, Baez. Allenatore: Piero Braglia.

HELLAS (4-3-3): Silvestri; Almici, Caracciolo, Marrone, Crescenzi; Colombatto, Henderson, Laribi; Ragusa, Di Carmine, Matos. A disposizione: Ferrari, Tozzo, Eguelfi, Gustafson, Pazzini, Balkovec, Zaccagni, Calvano, Kumbulla, Danzi, Tupta. Allenatore: Fabio Grosso.

SERIE B
Cosenza, oggi doppia seduta: lezione tattica di Braglia nel pomeriggio
28.08.2018 23:04 di Marco Frattino Twitter: @MFrattino
Doppia seduta nel giorno della ripresa degli allenamenti per il Cosenza, in vista del prossimo impegno di Serie B con l’Hellas Verona. I calciatori rossoblu, in mattinata, hanno alternato un lavoro di natura atletica ad un altro prettamente tecnico. Proseguimento a partire dalle 17.00 sul terreno del San Vitino – ‘Del Morgine’. Mister Braglia ha impartito ai suoi una lezione tattica con particolare attenzione al posizionamento in campo. Appuntamento a domani con una seduta unica pomeridiana.

SERIE C
TMW - Pisa, idea Cherubin per la difesa
27.08.2018 15:42 di Claudia Marrone Twitter: @claudilyn87
Che il Pisa stia cercando un centrale difensivo mancino non è un mistero. Qualche profilo era stato analizzato dal DS Gemmi, ma il "problema" Eusepi (nodo ingaggio) teneva il mercato nerazzurro bloccato: prima le uscite, poi le entrate. Adesso che l'attaccante sembra diretto realmente verso Novara, più intensi pour parler per il rinforzo arretrato prendono piede: secondo quanto raccolto da TuttoMercatoWeb.com, l'ultimo sarebbe per Nicolò Cherubin, dell'Hellas Verona.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


#COSENZAVERONA: SEGUILA CON NOI E SCOPRI NUMERI E CURIOSITÀ
31/AGOSTO/2018 - 18:00

NUMERI & CURIOSITA'
Scopri i numeri, le statistiche e le curiosità fornite da Opta Sports di Cosenza-Hellas Verona, 2a giornata della Serie BKT 2018/19, in programma sabato 1 settembre (ore 18) allo stadio 'Bentegodi'.

- Sono 20 i precedenti in Serie B tra Cosenza e Verona, il bilancio è a favore dei gialloblù con 9 vittorie, 7 pareggi e 4 sconfitte. L'ultimo precedente in cadetteria risale al 2 febbraio 2003, quando il Verona vinse a Cosenza 1-0 grazie ad un gol di Abbruscato.

- Il Verona è stata la squadra con il più alto dato di possesso palla nella prima giornata di questa Serie B (66,3%). Dall’altra parte, il Cosenza è terzultimo in questa graduatoria (35,2%).

- Sono ben otto i calciatori differenti del Verona che sono andati al tiro nel primo match stagionale della Serie B 2018/19. Soltanto il Carpi (nove) ne ha contati di più in questo primo turno.

- Il difensore gialloblù Alessandro Crescenzi è stato il giocatore che ha toccato più palloni (117) nella prima giornata nella nuova stagione di Serie B.

#CosenzaVerona
Convocati
31/AGOSTO/2018 - 14:25
Peschiera - Al termine della rifinitura mattutina, mister Fabio Grosso ha diramato l'elenco dei convocati per #CosenzaVerona, 2a giornata della Serie BKT 2018/19.

#COSENZAVERONA

I CONVOCATI
1. Silvestri
2. Caracciolo
3. Eguelfi
4. Henderson
6. Marrone
7. Matos
8. Gustafson
9. Ragusa
10. Di Carmine
11. Pazzini
12. Ferrari
14. Colombatto
15. Balkovec
17. Crescenzi
20. Zaccagni
21. Laribi
22. Tozzo
23. Calvano
24. Kumbulla
25. Danzi
28. Tupta
29. Almici

GROSSO: «AGGRESSIVITÀ E DETERMINAZIONE PER DIMOSTRARE LE NOSTRE QUALITÀ»
31/AGOSTO/2018 - 14:20
Peschiera - Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Fabio Grosso, rilasciate in vista di Cosenza-Hellas Verona, 2a giornata di Serie BKT 2018/19.

«Il Cosenza? Sarà una squadra aggressiva, concentrata, che terrà alta l'attenzione su tutte le situazioni di gioco. Vogliamo essere pronti a giocare una partita tosta, per poi esprimere le nostre qualità. Dovremo pareggiare l'aggressività e la competitività dei nostri avversari. L'essere favoriti è una pressione? Noi dobbiamo avere l'equilibrio giusto che ci faccia vivere i momenti difficili e quelli felici allo stesso modo, lavorando quotidianamente per diventare più forti di quello che siamo. Sicuramente ci vengono riconosciute tante qualità, ma ripeto che non bastano gli interpreti bravi per essere protagonisti di un campionato difficile in cui le sorprese non mancano. Conosciamo le caratteristiche di queste squadre, andremo in un ambiente caldo e vogliamo farci trovare pronti. Abbiamo le qualità per competere con gli avversari e conosciamo già questo tipo di partite. Miglioramenti? Io vedo grande partecipazione da parte di tutti. Siamo un gruppo numeroso, ma questo è un campionato logorante e già da domani sarà importante chi giocherà dall'inizio e chi subentrerà».

I NAZIONALI GIALLOBLÙ
30/AGOSTO/2018 - 19:00
Verona - Di seguito le convocazioni in Nazionali dei calciatori dell'Hellas Verona, e i relativi impegni. Per le convocazioni dei calciatori del Settore Giovanile CLICCA QUI.

ANDREA DANZI - ITALIA UNDER 20
Torneo 8 Nazioni
POLONIA U20-ITALIA U20
6 settembre (ore 19), Lodz (Polonia)

MARASH KUMBULLA - ALBANIA UNDER 21
Qualificazioni a EURO2019
SPAGNA U21-ALBANIA U21
6 settembre, Spagna

Amichevole
ITALIA U21-ALBANIA U21
11 settembre, Italia

JURE BALKOVEC - SLOVENIA
UEFA Nations League
SLOVENIA-BULGARIA
6 settembre (ore 20.45), Lubiana (Slovenia)

UEFA Nations League
CIPRO-SLOVENIA
9 settembre (ore 20.45), Nicosia (Cipro)

BALKOVEC: «SERIE B MOLTO COMPETITIVA. PER IL NOSTRO OBIETTIVO, LAVORO DURO E SPIRITO DI SQUADRA»
30/AGOSTO/2018 - 14:30
Verona - Le principali dichiarazioni del nuovo difensore gialloblù Jure Balkovec, rilasciate durante il media event dedicato alla presentazione.

«Ho scelto il Verona perché è una piazza molto importante, con una grande storia in Italia, oltre ovviamente al fatto che conosco già mister Grosso e quello che chiede sul campo. So di dover lavorare duro per trovare spazio. Il mio ruolo? Da diversi anni sto giocando come terzino sinistro, ma sono pronto ad adattarmi alle necessità del mister e della squadra. Mi piace attaccare e andare al cross, ma bisogna essere bravi ad adattarsi tatticamente ad ogni gara. Il mister? Lo ricordo da calciatore, può aiutarmi molto a crescere perché faceva il mio stesso ruolo. Mi dà tanti consigli, è importante per me. La stagione? Anche io, come i tifosi, vorrei vincere ogni gara. In Serie B, però, ci sono molte squadre fisiche e difficili da affrontare, l'unica cosa che possiamo fare è lavorare duro sul campo, aiutandoci l'un l'altro. Con l'impegno quotidiano, parlando poco e allenandoci molto, sapremo esprimere le nostre qualità. Nazionale? So di essere seguito dal CT e questa prima convocazione è una grande occasione per me».

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
30/AGOSTO/2018 - 13:00
Peschiera - Due giorni alla prossima sfida di campionato contro il Cosenza. Seduta mattutina allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera, con la squadra che, dopo il riscaldamento, si è dedicata alle esercitazioni sul possesso palla e sulla tattica. L'allenamento si è concluso con una partitella.

GIOVANILI: CON SINIOR E SAVELJEVS SALGONO A 4 I NAZIONALI GIALLOBLÙ
29/AGOSTO/2018 - 19:00
Verona - Convocato dalla Nazionale Under 21 della Lettonia Aleksejs Saveljevs, che dal 3 all'11 settembre prenderà parte al ritiro e agli allenamenti per le due gare contro Ucraina (7 settembre) e Inghilterra (11 settembre). Un grande traguardo per 'Alex', che dopo una stagione da protagonista con la Primavera e tutta la pre-season trascorsa in prima squadra approda ora per la prima volta nell'Under 21 della sua nazione.

Convocazione in Nazionale polacca Under 19 anche per Jakub Sinior, centrocampista in forza alla Primavera gialloblù. Il classe 2000 sarà impegnato per circa una settimana in patria, ad Opole, a partire dal 3 settembre. In programma una doppia amichevole contro i pari età della Scozia, il 6 e il 9 settembre. Successivamente il rientro a Verona, in tempo per l'avvio del campionato.

Saveljevs e Sinior si aggiungono a Filippo Terracciano e Mattia Florio, già scelti dal tecnico federale della Nazionale Italiana Under 16 Daniele Zoratto per partecipare al raduno di Acquapartita, località di Bagno di Romagna (FC), dal 27 al 30 luglio. A termine del ritiro, giovedì 30 luglio, gli azzurrini sfideranno in un incontro amichevole i pari età del Bologna, presso il campo sportivo "Biavati" di Bologna.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
29/AGOSTO/2018 - 17:00
Peschiera - Continua l'avvicinamento dei gialloblù alla prossima sfida di campionato contro il Cosenza. Seduta mattutina allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera, con la squadra che, dopo il riscaldamento, si è divisa in due gruppi che alternativamente hanno svolto lavoro in palestra ed esercitazioni tattiche. L'allenamento si è concluso con una serie di partitelle a campo ridotto.

GIOCHI ASIATICI: DOPPIETTA DI LEE AL VIETNAM, COREA DEL SUD IN FINALE!
29/AGOSTO/2018 - 13:15
Verona - Vola in finale ai Giochi Asiatici la Corea del Sud di Seung-woo Lee. Battuto il Vietnam 3-1 grazie ad una doppietta dell'attaccante gialloblù, che ha aperto le marcature al 7' con un bel sinistro all'incrocio dei pali prima di siglare il gol del momentaneo 3-0 arrivato dopo un'azione caparbia in area di rigore che lo ha portato a battere il portiere avversario. Le altre reti dell'incontro portano la firma di Hwang Ui Jo (Corea del Sud, 28') e Tran Minh Vuong (Vietnam, 70').

La finalissima è in programma per sabato 1 settembre (ore 18.30 locali) quando la Corea del Sud sfiderà la vincente del match tra Giappone e Emirati Arabi Uniti.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
28/AGOSTO/2018 - 20:15
Peschiera - Secondo allenamento della settimana per i gialloblù agli ordini di mister Fabio Grosso. La squadra, allo Sporting Center 'Il Paradiso' di Peschiera, ha iniziato la seduta (durata circa due ore) con il riscaldamento prima di dividersi in due gruppi che hanno alternativamente svolto forza in palestra e lavoro aerobico sul campo. In conclusione spazio alle esercitazioni tattiche.

HELLAS VERONA FC - LISTE SERIE BKT 2018/19
28/AGOSTO/2018 - 17:00
Verona - L'Hellas Verona FC comunica le liste depositate presso la Lega B per la Serie BKT 2018/19.

LISTA A
(Calciatori nati prima del 1995)
Alberto Almici
Jure Balkovec
Matteo Bianchetti
Simone Calvano
Antonio Aldo Caracciolo
Karamoko Cissé
Alessandro Crescenzi
Samuel Di Carmine
Alan Empereur
Karim Laribi
Luca Marrone
Ryder Matos
Giampaolo Pazzini
Antonino Ragusa
Marco Silvestri
Andrea Tozzo

LISTA UNDER 23
(Calciatori nati dal 1995 in poi)
Pierluigi Cappelluzzo
Santiago Colombatto
Andrea Danzi
Pawel Dawidowicz
Fabio Eguelfi
Lorenzo Ferrari
Samuel Gustafson
Liam Henderson
Marash Kumbulla
Seung-Woo Lee
Lubomir Tupta
Mattia Zaccagni

IN ROSA, NON IN LISTA
Nicolò Cherubin
Marco Ezio Fossati

HENDERSON: «VERONA? PASSIONE, GROSSO E...»
28/AGOSTO/2018 - 15:00
Verona - Le dichiarazioni del centrocampista gialloblù Liam Henderson, rilasciate durante il media event di presentazione.

«Perché ho scelto di venire qui? Per me è stata una decisione facile, perché qui c'è Fabio Grosso con cui ho già lavorato a Bari e perché l'Hellas è un club storico in Italia. Ho parlato con il direttore sportivo Tony D'Amico e mi ha convinto subito, ho accolto il progetto del Verona che penso possa darmi tante possibilità e perché credo che la squadra sia forte. Che tipo di giocatore sono? Mi piace giocare palla al piede e schierarmi in mezzo al campo, ma ovunque l'allenatore mi chieda di giocare io sono disponibile. Sono cresciuto ispirandomi a Steven Gerrard, ma in realtà mio padre e la mia famiglia sono stati veramente importanti per farmi diventare il giocatore che sono oggi. Il pareggio contro il Padova? Abbiamo incontrato avversari molto fisici e noi non abbiamo fatto la gara che volevamo. In Serie B non ci sono partite facili ma non vogliamo perdere tempo, siamo una squadra nuova ma compatta nello spogliatoio e forte, e credo che presto arriveranno prestazioni importanti. Contro il Padova non è mancata la grinta e non mancherà neanche contro il Cosenza, giochiamo tutti per lo stesso obiettivo e più lavoreremo insieme, più i risultati potranno essere positivi».

ASIAN GAMES: LEE IN CAMPO DAL 61' NELLA VITTORIA SULL'UZBEKISTAN, COREA DEL SUD IN SEMIFINALE
27/AGOSTO/2018 - 15:00
Verona - Approda alle semifinali degli Asian Games 2018 la Corea del Sud dell'attaccante gialloblù Seungwoo Lee, al termine di una partita spettacolare e infinita contro l'Uzbekistan, terminata sul 4-3 al termine dei tempi supplementari. Rimonte e contro-rimonte per tutta la durata del match, con l'ingresso in campo di Lee al 61' e la Corea che pochi minuti dopo trova il 3-3 con Hwang Ui Jo, autore di una tripletta. Al 118', quando i rigori sono ormai a 120 secondi, la rete decisiva di Hwang Hee Chan, che porta i suoi alla semifinale, in programma il 29 agosto contro la vincente di Siria-Vietnam.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
27/AGOSTO/2018 - 13:40
Peschiera - Riprendono gli allenamenti dei gialloblù in vista di Cosenza-Hellas Verona, 2a giornata del campionato di Serie BKT in programma sabato 1 settembre alle ore 18. Seduta mattutina agli ordini di mister Fabio Grosso, con il gruppo diviso in due: chi è sceso in campo nel match contro il Padova ha effettuato lavoro defaticante, mentre chi non ha giocato ha svolto esercitazioni tecniche, partitelle a campo ridotto e lavoro aerobico.

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: Santiago VERGINI torna in Europa dopo il biennio al BOCA JUNIORS, giocherà in Turchia nel BURSASPOR...
Bursaspor, UFFICIALE: preso un ex Verona
del 28 agosto 2018 alle 14:07

Il Bursaspor ha ufficializzato un colpo in difesa: si tratta dell'ex Verona Santiago Vergini.

FONTE: CalcioMercato.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio