Subscribe Us

#FiorentinaVerona in anteprima: La corsa all'ormai miraggio-salvezza riprende dal Franchi di Firenze contro La Viola che all'andata ne fece 5 al VERONA, a questo punto solo l'onore rimane in gioco in un clima da 'Si salvi chi può' da una parte e 'Prendi i soldi e scappa' dall'altra


#FiorentinaVerona +   -   =

3 pappine dall'irresistibile CROTONE al Binti! Ma PECCHIA rimane in sella col fido FUSCO, tutti in ritiro e la farsa continua, la corsa all'ormai miraggio-salvezza riprende dal Franchi di Firenze contro La Viola che all'andata ne fece 5 al VERONA...
Quanto male fa scrivere 'ste cose ma la realtà va affrontata per poterla cambiare (proprio come l'HELLAS doveva affrontare in tutt'altro modo gli ionici per l'appunto) anche se a questo punto in gioco rimane solo l'onore in un clima da 'Si salvi chi può' da una parte e 'Prendi i soldi e scappa' dall'altra, protagonisti Bruno ZUCULINI, BESSA, PAZZINI (suo malgrado), FOSSATI, CARACCIOLO, FARES, sicuramente CÁCERES, probabilmente RÔMULO, persino il Primavera TUPTA e ovviamente l'immarcescibile Guest Star Maurizio SETTI che già si coccola il prossimo paracadute!

Bene... Sputata la fiele pure 'sto giro passiamo a presentare la prossima gara contro i fratellini viola (il gemellaggio rischia seriamente di essere l'unica cosa bella della prossima trasferta per i butei)

Statistiche Opta (It.EuroSport.com)

  • La Fiorentina ha vinto sei delle ultime otto partite di Serie A contro il Verona: un pareggio e un successo gialloblu completano il parziale.
  • Dopo una serie di cinque successi interni consecutivi per la Fiorentina contro il Verona, i viola hanno perso due delle ultime quattro sfide interne (1V, 1N).
  • La sconfitta con la Sampdoria ha interrotto per la Fiorentina una striscia di imbattibilità che in campionato durava da otto gare (2V, 6N).
  • In casa i toscani non perdono da quattro partite di Serie A, ma hanno pareggiato tutte le ultime tre.
  • Il Verona viene da quattro sconfitte consecutive in campionato, parziale in cui ha subito in media tre reti a partita.
  • Sette degli ultimi nove gol viola in Serie A, inclusi tutti gli ultimi cinque, sono arrivati dal 71° minuto in poi.
  • Sono invece 19 i gol subiti dal Verona nell’ultima mezz’ora di gioco, più di ogni altra formazione in questa Serie A.
  • Otto degli ultimi 10 gol della Fiorentina in campionato sono stati realizzati da attaccanti, mentre tre degli ultimi cinque del Verona sono stati firmati da difensori.
  • Giampaolo Pazzini ha giocato 108 partite di Serie A con la maglia della Fiorentina, segnando 25 gol. Per lui cinque reti in 13 sfide di campionato contro i viola.
  • Nel suo esordio in gialloblu, contro il Crotone, Ryder Matos (altro ex) ha subito sette falli – solo Diego Falcinelli (otto) ne ha subiti di più in una partita di questa Serie A (agosto 2017 vs Genoa).

Precedenti
32 i precedenti totali (Serie A e Serie B) all'Artemio Franchi tra FIORENTINA e VERONA, 19 le vittorie viola, 8 i pareggi (compreso l'1 a 1 dell'ultima volta in Toscana per l'HELLAS) e 5 i successi gialloblu, di cui l'ultimo arrivato nel 2014-15 con l'unico gol in Serie A del rimpianto OBBADI e le incredibili parate di RAFAEL che bloccò pure un rigore a DIAMANTI.
Prima di allora da segnalare il pirotecnico 4 a 3 dei padroni di casa nel 2013-14.

Ad arbitrare la prossima sfida sarà il signor Gavillucci della sezione AIA di Latina.

Albertazzi racconta la sua verità a HellasLive.it dopo lo svincolo

QUI FIRENZE
Tornano a disposizione ASTORI e VERETOUT dopo la squalifica e con ogni probabilità partiranno dal primo minuto nel 4-3-3 di PIOLI.
GIL DIAS ed EYSSERIC, con il francese che appare in vantaggio, in ballottaggio per sostituire l'infortunato THEREAU.

Convocati
Tra i 23 chiamati da PIOLI c'è anche THEREAU.

Astori, Badelj, Benassi, Biraghi, Cerofolini, Chiesa, Cristoforo, Dias, Dragowski, Eysseric, Gaspar, Babacar, Laurini, Milenkovic, Olivera, Pezzella, Sanchez, Saponara, Simeone, Sportiello, Thereau, Veretout, Vitor Hugo.

Probabile formazione
4-3-3 con Sportiello; Laurini-Pezzella-Astori-Biraghi; Benassi-Badelj-Veretout; Chiesa-Simeone-Eysseric.


QUI VERONA
In quella che potrebbe essere l'ultima partita di PECCHIA in gialloblù (ma se così fosse che senso avrebbe avuto confermarlo dopo lo 0 a 3 col CROTONE?) il mister dovrà fare a Meno di Bruno ZUCULINI a seguito della terza espulsione in campionato e comunque sul piede di partenza come BESSA nemmeno convocato per il ritiro di Imola (!!!) e vicinissimo ad andarsene pure lui.
A sorpresa (ma non più che tanto dal momento che è un separato in casa da Luglio) anche PAZZINI a Peschiera con CERCI che da tempo cerca di recuperare appieno.
Non si stà parlando di due giocatori qualunque per l'allenatore gialloblù e nemmeno per l'iniziale progetto di squadra (se mai ce ne sia stato uno) di FUSCO ma tant'è, in questo clima di smobilitazione si salveranno in pochi e praticamente nessuno dei giocatori di proprietà.

Probabile formazione
4-4-1-1 con Nicolas; Ferrari-Caracciolo-Heurtaux-Fares; Romulo-Buchel-Valoti; Verde-Kean-Matos.


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister PIOLI tecnico della FIORENTINA «La Fiorentina non vince in casa da inizio dicembre, è motivo di pressione per la squadra? Deve essere solo da motivazione, è troppo tempo che non vinciamo anche per quello che abbiamo messo in campo. Mi aspetto di vedere una squadra molto motivata. Più forti sulla carta? La carta non gioca, dobbiamo dimostrare sul campo di essere più forti e motivati. Squadra di Pecchia in crisi? Non ci sono partite più difficili da preparare, saremmo superficiali a pensare che quella di domani è una sfida facile. Sappiamo delle difficoltà degli avversari e sappiamo che tipo di preparazione ha avuto prima di incontrarci. Le nostre motivazioni sono sicuramente almeno pari alle loro, dobbiamo dimostrare di essere più bravi nelle situazioni di gioco. Come sta Thereau? Ha fatto una ottima settimana, può giocare anche dall’inizio» HellasLive.it

Mister PECCHIA rimane in silenzio stampa così come tutti i tesserati dell'HELLAS VERONA F.C.

Luciano BRUNI «Vengono entrambe da una sconfitta abbastanza pesante, soprattutto per quanto riguarda l’Hellas che ha perso 3-0 in casa col Crotone. La situazione di classifica è quella che è, e tra le due sicuramente è quella messa peggio. Adesso andrà ad affrontare una squadra qualitativamente superiore» Fiorentina.it

Mister BAGNOLI alla 'Gazzetta dello Sport' «Il problema dell’Hellas Verona? Semplice. Si fa una fatica terribile a segnare. E sembra che ognuno giochi per sè. Mancano lo spirito dello scudetto, la rabbia, la voglia di raggiungere lo stesso obiettivo. Contro il Crotone ci aspettavamo la vittoria e invece è arrivato un 3-0 pesantissimo. Ero con mia moglie, delusa quanto me e siamo usciti cinque minuti prima della fine. Troppi stranieri? Certo, le rose sono esagerate. Ma come si fa a lavorare con 25/26 giocatori? Io ne avevo 16-17 e andava tutto bene. Cosa è rimasto dello scudetto? La soddisfazione e la nostalgia che vedo nella gente. Un’impresa irripetibile? Direi proprio di no: è stata una cosa straordinaria anche perché inaspettata. La VAR? Sono favorevole, evita molti errori. Il calcio moderno? Fatico a capirlo: troppo complicato, con quei passaggetti e quel possesso palla esagerato. Rimpianti? Ho avuto una vita ricca, e non solo per lo scudetto. Ho fatto qualcosa di buono anche da giocatore» HellasLive.it

Mister MANDORLINI a 'Radio Bruno' «Sarà un campionato difficile, duro, da combattere fino alla fine, ma si sapeva. Qualche punto in più poteva farlo, ma lotterà fino in fondo per la salvezza. Il Verona ha una tifoseria straordinaria e questo è sicuramente un vantaggio» HellasLive.it

Mister FASCETTI conquistò una promozione in A da allenatore del VERONA ma fu anche sulla panchina viola «E' una gara drammatica per il Verona ma i viola non possono non vincere. Affrontano una squadra sempre più in difficoltà. Se mi aspettavo una stagione di questo genere per i gialloblù? Così no, però l'anno scorso hanno fatto fatica a risalire in A. E in estate la squadra è stata rinforzata poco. Poi c'è stata anche la vicenda Pazzini, che ha rischiato di creare parecchie polemiche e invece tutto sommato devo dire che il giocatore ha mantenuto un comportamento molto corretto. In ogni caso è una squadra debole, inutile girarci intorno» TuttoMercatoweb.com

Antonio DI GENNARO è un doppio ex della prossima gara al Franchi parla a 'Lady Radio' «Fiorentina-Verona? Il Verona non so se si può chiamare effettivamente squadra: è una realtà che si sta smembrando, vedi Bessa. Ci sono difficoltà nello spogliatoio, Pecchia rischia ed è un Verona con limiti evidenti: guardando le cose come stanno credo che non ci sia partita, la Fiorentina è superiore. Credo che l’Hellas difficilmente si possa salvare. Bisogna dire che nel calcio tutto può succedere, ma per la Fiorentina non vincere contro il Verona sarebbe grave» Fiorentina.it

Parla l'agente di Ryde MATOS «Per lui Firenze e la Fiorentina resteranno nel suo cuore. Aveva l’esigenza di giocare con continuità, c’erano diverse possibilità in Italia e all’estero, Verona è l’occasione migliore. Dell’esperienza in viola non può avere brutti ricordi, è arrivato qui da bambino. Ritorno a Firenze? Sicuramente se ci fosse l'opportunità sono convinto che proverebbe a coglierla al volo, che sia tra uno, due o cinque anni» TuttoMercatoWeb.com

Mimmo VOLPATI a TMW Radio «Il Verona di oggi non è una squadra, a differenza del mio Verona. Più che col Milan, la gara contro il Sassuolo aveva dato delle speranze. Ormai credo però che ci sia poco da fare quest'anno. Sono rassegnato, sinceramente non so come il Verona possa salvarsi. Nella rosa ci sono dei limiti individuali che sono enormi. Questa è una squadra nata male e poi a inizio stagione c'è stata anche la vicenda Pazzini: e' stato il goleador in B ed era il capitano ma in A è stato accantonato nonostante fosse anche il giocatore con maggior conoscenza della A. Pecchia? Il cambio di allenatore in questo momento non ha senso. Potrebbe servire solamente per dare una speranza ai tifosi, anche se gli stessi tifosi ormai hanno perso entusiasmo e fiducia. Se si cambia allenatore, bisogna pensare a un progetto di medio-lungo termine, consapevoli che il prossimo anno si dovrà ripartire dalla cadetteria» TuttoMercatoWeb.com


20 Aprile 2015: Fiorentina 0-1 Verona

IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Mister PRANDELLI esonerato dall'AL NASR... Grave infortunio per Juan Manuel ITURBE che potrebbe tornare alla ROMA per curarsi... ZAMPANO si trasferisce all'UDINESE, da Manchester chiamano JORGINHO con 40 milioni di buone ragioni.

SERIE A ITALIAN STYLE, cambiare tutto per non cambiare nulla! TAVECCHIO in pole per la rielezione a capo della FIGC



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti