Subscribe Us

Anteprima SASSUOLO-VERONA: Neroverdi in piena corsa Europa grazie anche al 'regalino' di SILIGARDI contro il MILAN, HELLAS che niente ha più da chiedere al campionato in corso e si concentra sempre più sull'immediato futuro in cadetteria


#SassuoloVerona +   -   =

SASSUOLO all'inseguimento della sorprendente (ma non troppo considerate le risorse economiche del club di SQUINZI) qualificazione in EURO Cup soprattutto dopo l'inaspettata caduta del MILAN al Bentegodi proprio ad opera dell'HELLAS prossmo avversario dei neroverdi ora ad un solo punto dal 'club del Diavolo'.

Solo un paio i precedenti in Serie A, poco più del doppio gli altri match fra le due compagini tra cadetteria e Coppa Italia (torneo nel quale il VERONA vinse per la prima volta sul campo degli avversari dopo che il tempo di gara regolare era terminato col punteggio di 3 a 3).
La prima gara della storia tra neroverdi e gialloblù finì appannaggio dei padroni di casa e si disputò nella Serie C del 2007-08 mentre per il primo pari conquistato dal VERONA fu l'1 a 1 in Serie B 6 anni più tardi con i gol di PAVOLETTI e HALLFREDSSON a fissare il risultato.
Pari e patta nelle statistiche della massima serie con la vittoria esterna scaligera del 2013-14 e la rivincita emiliana della passata stagione quando il 29 novembre 2014 al gol iniziale di MORAS replicarono SANSONE e TAIDER.

La SNAI vede ovviamente favoriti i padroni di casa dato che il VERONA retrocesso non ha più niente da dare e da chiedere a questo campionato e la sua sconfitta è pagata una volta e mezza la posta. Più interessante la vittoria scaligera data a 6,5 ma anche il pareggio quotato a 4,25.

Serie A 2014-15: SASSUOLO 2-1 VERONA highlits ed immagini

QUI SASSUOLO
Il giudice sportivo ha fermato PELUSO mentre ai lungodegenti MISSIROLI, TERRANOVA, LARIBI ed ANTEI si sono aggiunti gli infortuni di BIONDINI a centrocampo e DEFREL in attacco.

Convocati
Portieri: Pomini, Consigli, Pegolo
Difensori: Longhi, Vrsaljko, Acerbi, Ferrini, Gazzola, Cannavaro, Adjapong
Centrocampisti: Magnanelli, Pellegrini, Missiroli, Abelli, Duncan, Broh
Attaccanti: Falcinelli, Politano, N.Sansone, Pierini, Berardi, Trotta

Probabile formazione
Tra i pali il bravo CONSIGLI sarà protetto dalla coppia CANNAVARO-ACERBI al centro, capitan MAGNANELLI a centrocampo dirigerà le operazioni mentre il trio d'attacco sarà affidato da BERARDI, TROTTA e SANSONE.

4-3-3 con Consigli; Vrsaljko-Cannavaro-Acerbi-Longhi; Pellegrini-Magnanelli-Duncan; Berardi-Trotta-Sansone


QUI VERONA
Dopo l'infortunio rimediato contro il MILAN la stagione è probabilmente finita per PAZZINI che sicuramente salterà la gara con gli emiliani mentre TONI è tornato a lavorare col gruppo ma rimane in dubbio.
Fuori HELANDER ancora alle prese col proprio infortunio.
Dopo lo stop occorso a SOUPRAYEN (stagione finita per lui) il mister in conferenza stampa ha confermato l'impiego del recuperato ALBERTAZZI.

Convocati
Portieri: 37. Coppola, 95. Gollini, 88. Marcone
Difensori: 6. Albertazzi, 22. Bianchetti, 12. Gilberto, 18. Moras, 3. Pisano, 4. Samir
Centrocampisti: 97. Checchin, 28. Emanuelson, 14. Furman, 19. Greco, 23. Ionita, 8. Marrone, 2. Romulo, 24. Viviani, 13. Wszolek
Attaccanti: 21. Gomez Taleb, 7. Jankovic, 27. Rebic, 16. Siligardi, 9. Toni

Probabile formazione
Ballottaggio HELANDER-MORAS per una maglia accanto a BIANCHETTI, dopo la squalifica rientra VIVIANI a centrocampo.
Ancora una volta senza prime punte l'attacco dovrebbe essere affidato a REBIĆ e GOMEZ.

4-2-3-1 con Gollini; Pisano-Bianchetti-Moras-Albertazzi; Viviani-Ionita; Wszolek-Gomez-Siligardi; Rebic


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister DI FRANCESCO tecnico del SASSUOLO «Il Verona è una squadra con dei problemi, ma gioca con grande orgoglio, vincendo col Milan e giocando una buona partita contro l'Empoli nonostante la sconfitta. E' una squadra che bisogna riuscire a tenere lontano dall'area, perché lì possono essere pericolosi. Il nostro obiettivo comunque è quello di vincere, per puntare all'Europa League dobbiamo fare punti e quella di domani è una partita fondamentale. Dovremo attendere anche il risultato del Milan, ma la nostra mentalità deve essere aggressiva e determinata, giocando il nostro campo e cercando di capitalizzare le occasioni che ci capitano. Futuro? La programmazione della prossima stagione dipenderà tanto da quanto facciamo nelle prossime partite, per questo penso solo a fare nove punti in queste tre gare. La società sta già lavorando per l'anno prossimo, ma il mio compito è quello di pensare partita per partita» TuttoMercatoWeb.com

Mister DELNERI «Ci troviamo in una situazione simile a quella vissuta contro il Milan. Loro si giocano l'Europa, noi dobbiamo fare il massimo possibile, giocando a viso aperto e con voglia di fare bene. Siamo retrocessi, il Sassuolo sta correndo per un obiettivo, ma non andiamo a Reggio Emilia per fare le vittime sacrificali. Dopo la sfida contro il Milan c'era amarezza, come nelle partite precedenti. È stata un emozione aver dimostrato alla nostra gente di essere ancora vivi e di poter giocare fino in fondo con dignità. La vittoria paradossalmente ha fatto male, è stata amara, ma abbiamo dimostrato a tutti di voler lottare fino in fondo. Risultati positivi contro le big? Anche contro Palermo ed Empoli in casa abbiamo giocato bene, ma la squadra non ha raccolto quanto espresso. I ragazzi hanno prodotto tante situazioni importanti, per vincere contro il Milan ci è servito in gol al 94' nonostante le occasioni create. Il nostro finale di stagione? In casa ci aspetta la sfida contro la Juventus, che ha già raggiunto il suo obiettivo. Noi abbiamo il dovere di andare sempre in campo per fare una partita perfetta» HellasVerona.it


Lorenzo PELLEGRINI centrocampista del SASSUOLO «Il Verona ci ha fatto un bel regalino, ci ha fatto passare un buon lunedi, dopo il pari Sampdoria avevo detto che siamo ancora in corsa, ci giocheremo le nostre carte per raggiungere questo piccolo sogno. Cercheremo di prendere i tre punti in tutti gli incontri che mancano. Finché c'è possibilità lotteremo fino alla fine, a maggior ragione ora che il Milan ha perso punti, gli facciamo sentire pressione e fiato sul collo. Stiamo pagando i molti infortuni, tanti, troppi giocatori sono fuori, però stiamo coltivando un piccolo sogno, siamo in pochi ma buoni, perché non lottare fino alla fine? Cercheremo di arrivare sesti. la gara contro il Verona? In parte è la più difficile, riusciremo davvero a capire se siamo li ancora a lottare, se possiamo giocarcela, o se giocheremo le ultime partite più tranquillamente in base a quello che farà il Milan. Per ora è la più importante, speriamo lo siano anche quelle dopo, vorrebbe dire che siamo in corsa. Sono stato fortunato a venire qua, sono migliorato in tutto e ho ancora tanto in cui migliorare, rifarei questa scelta e mi auguro che la mia crescita possa prolungarsi qui il prossimo anno» TuttoMercatoWeb.com

BIANCHETTI il futuro e la Serie B «Prontissimo a diventare un punto fermo dell'anno prossimo. Già le responsabilità che mi ha dato il mister nelle ultime gare mi hanno fatto piacere: mi ha dato moltissima fiducia, mi ha detto di perseguire i miei obiettivi per cercare di fare una carriera importante, ci sto lavorando. Ho intrapreso la strada giusta, sono a metà della mia strada, ho ancora tanto da lavorare. E' stata un'annata complicata, abbiamo sprecato le nostre chance, non siamo stati concreti nelle sfide decisive. Il fatto di non esser stati squadra nei momenti di difficoltà è stato a mio avviso il motivo principale. La B l'ho già vissuta, puoi avere la squadra di livello ma devi avere soprattutto la mentalità giusta, perché è un campionato lungo, con tante pressioni. Dovremo essere concentrati e sul pezzo fin dal primo giorno di ritiro. Sono contentissimo di stare qui, è la mia società adottiva. Certo, abbiamo tantissima amarezza e ci dispiace per l'annata, ma da parte mia garantisco il massimo impegno» HellasVerona.it

Francesco ACERBI difensore del SASSUOLO «Pensiamo a vincerle tutte. Il passo falso del Milan a Verona ci ha dato un'ulteriore spinta per cercare di fare bene nelle prossime tre gare. Dobbiamo pensare solo a fare il massimo dei punti da qui alla fine del campionato. I bianconeri dopo la sconfitta contro di noi le ha vinte tutte e pareggiata una. Non pensavamo potesse vincere il campionato, complimenti a loro che ci sono riusciti addirittura a tre giornate dalla fine. Il futuro di Berardi? Dipende da lui e dalla società. Deve migliorare ancora e crescere. Per ora è un giocatore del Sassuolo e spero che possa aiutarci a vincere altre partite» TuttoMercatoWeb.com



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

MERCATO: L'asse INTER-VERONA comincerà da BALDINI? Il diggì GARDINI doveva ancora diventare un ex e lasciare la società di Via Belgio per approdare all'INTER che c'era già chi era pronto a scommettere che il Biscione avrebbe avuto un occhio di riguardo (soprattutto in Serie B) per l'HELLAS nella valorizzazione dei suoi giovani talenti... Fra questi il primo potrebbe essere il 19enne Enrico BALDINI ala della Primavera interista capace di giocare indifferentemente su entrambi i lati del campo.
Nel frattempo il PESCARA vorrebbe riavere l'attaccante CAPPELLUZZO, per ora in prestito, anche per la prossima stagione e sarebbe addirittura pronto ad acquistare l'intero cartellino.
Il NAPOLI vorrebbe IONITA e GOLLINI ma sembra che ancora non ci sia accordo per quanto riguarda le cifre di un'operazione per forza di cose ancora in fase embrionale.
Il PARMA continua a tener sott'occhio Vangelis MORAS in scadenza a fine stagione mentre TONI, secondo un'indiscrezione del Corriere del Veneto, avrebbe già comunicato ai compagni l'intenzione di ritirarsi a fine stagione ma prima dell'ufficialità vorrebbe incontrare SETTI per capire se e come ci potrebbe essere per lui un ruolo dirigenziale in gialloblù, nel qual caso l'addio di DELNERI (in scadenza) ed il ritorno di MANDORLINI (legato a Via Belgio da un altro anno di contratto) potrebbe esse più di un'ipotesi per la futura guida tecnica scaligera aldilà delle parole del patròn che a Gennaio aveva negato categoricamente una tal conclusione...
Capitolo DS: Continuano le indiscrezioni che vogliono BIGON al BOLOGNA ed il VERONA che vaglia un sostituto tra GEROLIN del PALERMO, Filippo FUSCO (ex dirigente del BOLOGNA) e, ultimo in ordine di tempo, Domenico TETI attualmente al NOVARA.



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

SEMIFINALI CHAMPIONS LEAGUE: I Colchoneros si aggiudicano la gara d'andata in Spagna contro i tedeschi del BAYERN MONACO! Di SAUL il gol vittoria...

OLIMPIADI DI RIO 2016: La portabandiera sarà Federica PELLEGRINI 'Coronamento di anni di carriera'

RUGBY: Parla di problema di salute ma in realtà va alla festa di IBRAHIMOVIC! Punito CASTROGIOVANNI il pilone della nazionale azzurra...



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti