Subscribe Us

SETTI E L'HELLAS 2015-2016


TRA PASSATO E FUTURO... Al termine della disgraziatissima stagione 2015-16 culminata con la giusta retrocessione dell'HELLAS, il presidente ha risposto a molte domande nella conferenza stampa organizzata per dissipare dubbi sul futuro più prossimo nella gestione della squadra scaligera nonchè qualche situazione in divenire.
Di seguito i punti cruciali chiariti dal patròn:

  1. TONI rimarrà come consulente/stagista a diretto contatto con la proprietà, non avrà potere decisionale diretto ma consiglierà SETTI da molto vicino
  2. Nuovi soci e/o compratori? Nonostante alcune voci non c'è assolutamente nulla di concreto (ma le porte rimangono spalancate se qualcuno volesse dare una mano)
  3. BIGON con ogni probabilità si accorderà col BOLOGNA ma per dirla col presidente, considerata anche la fallimentare stagione, non è necessariamente detto che sia un fatto negativo nonostante il diesse abbia fatto risparmiare un sacco di soldi negli ingaggi all'HELLAS in quest'annata...
  4. La partenza del diggì GARDINI per l'INTER? Il dirigente non avrebbe nemmeno voluto rinnovare il contratto ed in ogni caso l'accordo era di 'liberarlo' in caso di offerta da parte di una grossa squadra
  5. L'anticipo sul paracadute è stato chiesto ma non per problemi di liquidità, solo perchè era previsto dalle attuali norme in Lega: Le finanze del VERONA sono a posto e gli stipendi ai giocatori sono stati pagati col massimo ritardo consentito solo per ripicca del presidente verso una squadra che, dilaniata anche da conflitti interni, non si sarebbe impegnata alla morte...
  6. Il centro sportivo rimane una priorità ma non è vero che mancano i soldi! Mancano le autorizzazioni necessarie essendo il Forte di Pastrengo proprietà demaniale
  7. Questione ingaggi e nuova squadra: Sarà allestita una rosa all'altezza con un budget di circa tre volte quello di una media squadra della cadetteria (circa 15/18 milioni) ma non sarà 'scialaquato' tutto il paracadute! Prima si guarda alla regolarità dei conti e poi al resto... Perchè una squadra faccia bene del resto non sono per forza necessari nomi ma l'unità di inetnti!In quest'ottica dovranno essere per forza rivisti gli ingaggi di PAZZINI e ROMULO che, se vorranno rimanere e saranno compresi nel nuovo progetto tecnico, dovranno fare dei sacrifici

'SETTI HA PERSO UNA BUONA OCCASIONE PER STARE ZITTO' L'intervista del presidente a Radio Anch'io non poteva non provocare la risentita risposta del patròn del CARPI che infatti non si fa attendere (ed è davvero difficile dargli torto visto che l'HELLAS è arrivato ultimissimo senza praticamente mai dare segni di risveglio) 'Siamo orgogliosi di una squadra e di un allenatore che ci hanno regalato un sogno. Setti ha detto che il nostro valore è questo? Non perde occasione per stare zitto. Dovrebbe tacere visti i risultati della sua squadra, già retrocessa alla fine del girone d'andata. Un retrocesso a dicembre dovrebbe astenersi da fare certe affermazioni'

A CAMPIONATO FINITO LE PRIME PAROLE DEL PRESIDENTE a Radio Anch'io 'Il Verona ha fatto quello che doveva fare, com'è stato per tutta la stagione: quella che si è creata è una situazione irreale, come se uno onesto sia una rarità... Se faceva gola il paracadute? Ricordo a tutti che su questa materia noi ci siamo schierati contro. E ricordo anche che quello non è uno strumento a misura di una singola società, ma per tutte. Nessuna squadra, perciò, deve pensare al paracadute per avere vantaggi. La verità è che per noi, purtroppo, è stata un'annata così, molto sfortunata, tra pali, traverse e infortuni. Ad ogni modo, se siamo retrocessi, la prima colpa è nostra: è la società, come anche altre, ad aver sbagliato. Noi non credo che meritassimo di retrocedere; i punti di Frosinone e Carpi, invece, mi sembra che rispecchino i rispettivi valori e, purtroppo per loro, confermano il fatto che tra Serie A e B c'è differenza. Quindi, forse la terza possibile era il Palermo: ieri ce la saremmo dovuta giocare proprio con loro. Questione allenatore? Nel mio insediamento dirigenziale forse dovevo capire che era necessario anche un ricambio generale. Mandorlini, per esempio, è voluto rimanere a tutti i costi, ma invece quel ciclo si era chiuso. E con lui, probabilmente, andava sostituito anche qualcuno dei giocatori che erano qui da più tempo. Questo è il mio rammarico più grande. Per il futuro, dell'allenatore non abbiamo ancora parlato. Delneri, certamente, ha dato più cuore alla squadra: se lo avessimo avuto dall'inizio, ci saremmo salvati'

...AD UNA GIORNATA DAL TERMINE È IL PALERMO IN VANTAGGIO SUL CARPI ed è il presidente degli emiliani ad avanzare (legittimi) sospetti sull'ultima gara al Barbera tra rosanero e VERONA; il presidente SETTI è costretto ad intervenire ancora 'Non accetto lezioni di fair play e di etica calcistica, da nessuno, sono atteggiamenti tipici del nostro Paese. Si guarda prima a gli altri e poi in casa propria. L'Hellas onorerà il suo percorso come ha sempre fatto, siamo retrocessi e non abbiamo mai guardato gli altri. Invito tutti a fare lo stesso, facendo parlare solo il campo'

VELENI DI UN TRISTE FINE CAMPIONATO: ZAMPARINI, presidente del PALERMO sempre più a rischio retrocessione, dopo aver avanzato sospetti su un paracadute sostanzioso grazie al quale si scenderebbe in B volentieri, invita chi di dovere ad indagare perchè 'Sul gol del Frosinone i giocatori del Verona si sono girati dall'altra parte' a cui segue (per forza di cose) la piccata risposta di Via Belgio attraverso il sito web ufficiale, come si sentisse il bisogno di aggiungere inutili veleni a questa sciagurata stagione scaligera...

DOPPIO SALVATORE DEL BOLOGNA... A giochi ormai tristemente fatti per l'HELLAS e alla vigilia del match col BOLOGNA al Dall'Ara, il presidente ricorda con gioia i tempi passati con i rossoblù da vicepresidente e rivela di averli salvati un paio di volte dal fallimento

STAGIONE DA DIMENTICARE TGGialloblu.it raccoglie tutte le frasi del Presidente che, rilette attraverso la realtà di oggi con la retrocessione in arrivo, fanno sensazione... Ma è inevitabile: Col senno di poi son bravi tutti (anche se le persone sagge in teoria ascoltano molto e parlano poco)

DOPO LA GARA COL CARPI LA RETROCESSIONE È PRATICAMENTE CERTA, è quindi periodo di grandi riflessioni per SETTI: Tenere DELNERI o richiamare MANDORLINI a libro paga fino a Giugno 2017? Che fare con TONI qual'ora smettesse col calcio giocato? E BIGON? Nel frattempo il presidente, con una lettera aperta sul sito web scaligero, invita tutti ad onorare la maglia fino alla fine

SECONDO IL SOLE 24 ORE I CONTI SONO IN ROSSO... Dopo aver acquisito la totalità delle azioni scaligere, per coprire i buchi di bilancio patròn SETTI ha fatto quello che in molte società calcistiche hanno fatto vendendo (ma solo virtualmente) il marchio HELLAS VERONA, purtroppo però l'effetto è stato sostanzialmente un placebo! A rivelarlo un articolo apparso sul 'Sole 24 Ore' il più autorevole giornale economico-finanziario italiano...

IL SALUTO AL DIGGI' GARDINI Il 25 Febbraio, dopo mesi di indiscrezioni, il braccio destro del patròn scaligero annuncia il suo distacco dall'HELLAS: SETTI ringrazia il Direttore per il lavoro svolto ed assicura 'Daremo continuità al progetto'...

HELLAS CON UN PIEDE E MEZZO IN SERIE B a seguito dell'immeritata sconfitta interna col PALERMO: Dopo mesi di silenzi, pressato dalle voci più disparate ed incontrollate il presidente dice la sua nella conferenza stampa appositamente convocata dalla società di Via Belgio e afferma:
  1. Questa squadra, nonostante la classifica dica altro, è la migliore che si è approntata negli ultimi anni
  2. La proprietà continua a credere in una difficilissima salvezza ma, nella peggiore ipotesi, rimarrà al timone dell'HELLAS
  3. Mandorlini non tornerà sulla panchina scaligera nemmeno in caso di retrocessione ma si cercherà di proseguire con Delneri
  4. L'esonero di mister Mandorlini doveva arrivare prima? Forse sì, col senno di poi avremmo 'guadagnato' 2/3 partite ma come fai a mandar via uno che in due stagioni di A ti ha fatto 100 punti, che è stimatissimo da squadra e piazza e che è straconvinto di risollevare la situazione?
  5. Marquez? È stata una mia idea forse sbagliata e anche se lo stile dell'addio non mi è piaciuto abbiamo preferito accontentarlo per investire i costi del suo ingaggio su altro in difesa
  6. Matuzalem? L'aveva voluto Mandorlini che dopo il forfait di Viviani aveva solo Greco in quel ruolo, poteva essere d'aiuto sia tecnico che caratteriale dopo l'ottimo campionato dello scorso e invece s'è fatto male pure lui...
  7. Pazzini? Mandorlini aveva spiegato bene al giocatore la situazione tecnica: Giocando con una sola punta il ruolo sarebbe stato quasi sempre di Toni ma Gianluca ha accettato lo stesso
  8. Fare mercato nell'attuale condizione di classifica è pressochè impossibile! Non si tratta di soldi ma di situazioni ed in questa i giocatori ti rispondono che non se la sentono...

PROFONDO ROSSO nel bilancio dell'HELLAS, a rivelarlo Matteo Spaziante del sito web Calcio & Finanza che riporta le perdite delle casse scaligere per almeno 7 milioni di Euro!

IN CONTROTENDENZA rispetto ad altre squadre di Serie A messe in classifica anche meglio del VERONA attuale, il patròn gialloblù conferma ancora una volta mister MANDORLINI sulla panchina scaligera a meno di 48 ore dalla rovinosa sconfitta interna contro la diretta concorrente BOLOGNA

5 PUNTI IN 10 GARE, da più parti si invoca una svolta a partire dalla guida tecnica e finalmente interviene il patròn per stabilire che
1. Il tecnico non si tocca (almeno fino a Dicembre) perchè in questo momento più che mai, conoscendo piazza e ambiente, è il meglio che l'HELLAS possa avere...
2. Il VERONA si salverà perchè quando rientreranno gli infortunati ha una rosa nettamente superiore alle altre che annaspano in bassa classifica
3. Il gruppo è unito e compatto, niente potrà andar storto perchè alla fine il lavoro paga e i gialloblù in allenamento stanno dando il massimo

NUOVO CONSIGLIERE DI LEGA nel corso dell'Assemblea ordinaria della Lega Serie A svoltasi il 19 Ottobre 2015 a Milano il patròn dell'HELLAS è stato nominato nuovo consigliere di Lega (al posto di Tommaso Ghirardi, ex numero uno del Parma)...

...MA SETTI È IL VERO PROPRIETARIO DELL'HELLAS? Un'inchiesta del Corriere della Sera (che coinvolge anche altre squadre della Serie A) insinua dubbi sulla reale proprietà della società di Via Belgio risalendo ad 'oscure' società lussemburghesi: Il presidente si difende 'Verona calcio? Tutto è stato fatto in maniera trasparente!' assicura telefonicamente alla Gazzetta di Modena

PAZZINI-TONI COPPIA GOL! E PER QUESTA STAGIONE IL SOGNO È VINCERE UN TROFEO... Dalla coppia Toni-Pazzini mi aspetto almeno 45 reti!' Così il presidente prima della gara amichevole ad Amburgo nell'intervista rilasciata alla Gazzetta dello Sport...

TONI? FUN UN'IDEA DI SOGLIANO... rivela il presidente a Sky Sport e aggiunge 'Futuro da dirigente? Perché no... Ma è ancora presto'

ALLA PRESENTAZIONE UFFICIALE DELL'HELLAS 2015-2016 il presidente svela a tutti i presenti com'è nato il colpaccio PAZZINI: Il patròn gialloblù, invitato alla festa di battesimo dell'ultimo figlio di TONI, incontra il 'Pazzo'; la scena viene immortalata in una foto ed inviata al mister al quale viene chiesto chi dei tre sia il più forte (dato che anche SETTI, a sentir lui, era un centravanti mica male)...
MANDORLINI che - scherza il Presidente - è un lecchino, sceglie proprio il numero uno della società di Via Belgio ma da questo scherzo nasce poi un'idea che si sviluppa fino a culminare nell'ingaggio in gialloblù del 31enne PAZZINI che si lega al VERONA fino al 2020 e ha la possibilità concreta di rimettersi in gioco non solo in Serie A ma anche in chiave azzurra...

DOPPIO COLPO IN ENTRATA, VIVIANI e SOUPRAYEN presentano le nuove maglie 2015-16...

...VIA SOGLIANO ARRIVA BIGON! Dopo 3 stagioni e tante battaglie combattute col fido SOGLIANO, il presidente vuole cambiare rotta nella nuova stagione... Essere più presente in società, mettere più paletti nel lavoro del Direttore Sportivo, cosa che mal si sposa con il modo di essere e di lavorare di Sean che prima della gara con la JUVE (ultima giornata di campionato) annuncia l'addio.
Com'era da tempo nell'aria il suo sostituto è BIGON che rescinde col NAPOLI e si accorda per un triennale con il nuovo HELLAS; il giorno dopo è il turno del mister, MANDORLINI rinnova per due anni con opzione sul terzo.

Stagione 2014-2015: Stagione tribolata per l'HELLAS col presidente che forse imputa a SOGLIANO scelte non condivise (l'acquisto di SAVIOLA?)... A metà stagione è frattura tra la dirigenza e il diesse e dopo la salvezza SETTI annuncia di voler essere più presente in società e novità nella gestione per la prossima stagione che non convincono Sean, il direttore se ne va e al suo posto viene preso BIGON

Stagione 2013-2014: ...Dopo 11 anni il VERONA torna in Serie A e si fa onore sino alla fine!

Stagione 2012-2013: Maurizio SETTI è il 32° Presidente dell'HELLAS VERONA F.C. e dopo 11 anni gli scaligeri tornano in Serie A!


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

RASSEGNA STAMPA +   -   =