Header ADS

VERONA 0-2 NAPOLI: Quasi 70 minuti a chiudere tutti gli spazi con una gara difensiva ma tutto sommato all'altezza contro la squadra che gioca forse gioca il miglior calcio in Serie A, poi si accende INSIGNE ed in 6 minuti si chiudono i giochi; MANDORLINI 'Col FROSINONE gara da dentro o fuori!'


#VeronaNapoli +   -   =

Centrocampo scaligero in piena emergenza con SALA, VIVIANI, IONITA e MATUZALÉM tutti fuori in contemporanea tra infortunati storici e dell'ultimo minuto, spazio al Primavera CHECCHIN davanti alla difesa con GRECO e HALLFREDSSON a supporto nel 4-3-3 che vede anche gli ingressi un po' a sorpresa di BIANCHETTI invece di HELANDER al centro della difesa insieme a MORAS e ALBERTAZZI che sostituisce SOUPRAYEN (nemmeno in panchina per un problema agli adduttori pare) sulla fascia mancina.
TONI parte in panchina, l'attacco sarà affidato al terzetto JANKOVIĆ-PAZZINI-GOMEZ.

NAPOLI senza il difensore KOULIBALY sostituito da CHIRICHES al centro della difesa, HIGUAIN regolarmente al centro dell'attacco anche senza essere al top fisicamente, di fianco a lui INSIGNE e CALLEJON nel 4-3-3 dell'ex SARRI che torna al Binti al timone di una grande squadra nonostante non abbia lasciato un buonissimo ricordo da queste parti...

Conduce la gara il signor Damato della sezione di Barletta, prima dell'inizio suonato l'inno francese in ricordo e onore delle vittime dell'attentato di Parigi.

LA GARA
Gli ospiti inaugurano la serie di pericoli alla porta di RAFAEL con CALLEJON che pesca HAMSIK in area al 5°, il centrocampista slovacco è tenuto in gioco da MORAS alla sua sinistra e forse non ci crede nemmeno lui a meno di due metri dalla porta scaligera, fattostà che perde l'attimo e tira debole verso il portiere gialloblù...
Al 6° giusta l'ammonizione per GRECO con un fallo inutile quanto vistoso su GHOULAM...
Il NAPOLI mantiene un possesso palla quasi costante ma il VERONA chiude bene gli spazi difendendosi con ordine: Al 19° HAMSIK di testa la mette sui piedi di HIGUAIN nei pressi del dischetto, l'argentino al volo non impatta bene, palla a lato.
Al 23° suggerimento profondo di HAMSIK per CALLEJON ma RAFAEL esce e anticipa tutti, un minuto più tardi è ancora il centrocampista con la cresta a provarci dalla distanza con una rasoiata che non vola lontano dall'incrocio dei pali da distanza considerevole...
Combinazione JORGINHO-HIGUAIN al 27°, El Pipita insacca ma Damato aveva già fischiato l'off-side.
Alla mezz'ora errore in uscita di CHECCHIN, INSIGNE ruba palla e serve profondo sui piedi di HIGUAIN beccato ancora in fuorigioco (il tiro era comunque fuori bersaglio).
Al 33° rasoterra dalla distanza per El Pipita ma il tiro è di facile lettura per RAFAEL.
Primo tempo che si chiude senza un secondo di recupero al 45°.

Verona 0-2 Napoli gli highlights

ALBERTAZZI zoppica e chiama il cambio dopo due minuti di ripresa, entra HELANDER che va al centro con BIANCHETTI a fare il terzino destro e PISANO a cambiare fascia...
Pericolo al 5°: JORGINHO sul primo palo per HIGUAIN che penetra da destra, RAFAEL si rifugia in angolo.
Scintille tra HYSAJ e PISANO dopo un duro contrasto di quest'ultimo all'8°: Ammoniti entrambi...
All'11° fallo da tergo di JANKOVIĆ su HAMSIK, inevitabile il cartellino giallo per Bosko, tre minuti più tardi ammonizione anche per INSIGNE che, pescato in fuorigioco, calcia in Curva la palla...
Allo scoccare del quarto d'ora JANKOVIĆ ci prova dalla distanza ma senza mettere in difficoltà REINA che controlla semplice.
Al 17° TONI inizia il riscaldamento, i butèi esultano per salutare il ritorno in campo del capitano dopo 2 mesi.
EL KADDOURI da il cambio a CALLEJON al 21° nelle fila del NAPOLI.
Vantaggio NAPOLI che si concretizza al 22°: HAMSIK da sinistra vede il taglio dentro di INSIGNE alle spalle di HIGUAIN, palla al capitano del NAPOLI che con un tiro sul palo lontano brucia RAFAEL!
Un minuto più tardi CHECCHIN lascia il campo dopo una buona prova, entra WSZOŁEK e HELLAS che vira sul 4-4-2 con JANKOVIĆ che va a fare l'ala sinistra ed il polacco ex SAMP dalla parte opposta.
Al 24° calcio d'angolo di HALLFREDSSON in mezzo per l'incornata di PISANO: REINA blocca.
HIGUAIN spalle alla porta si gira all'improvviso e tira al 25°: Palla poco lontano dal palo destro difeso da RAFAEL...
Al 28° boato per il ritorno in campo di TONI, gli fa spazio JANKOVIĆ con GOMEZ che scala e coppia d'attacco formata da PAZZINI ed il neoentrato capitano, passa qualche secondo e gli ospiti trovano il raddoppio: HAMSIK al limite vede l'inserimento di INSIGNE a sinistra, BIANCHETTI arriva un pizzico in ritardo sulla palla che viene spedita al centro dove HIGUAIN sottomisura infila RAFAEL...
Al 32° ALLAN cerca HIGUAIN con una palla deliziosa, l'argentino a tu per tu con RAFAEL non riesce a trovare la porta col portiere bravo a smanacciare in angolo.
Altro cambio partenopeo al 33° con LOPEZ al posto di HAMSIK.
Doppia occasione NAPOLI nei pressi del 39°: ALLAN scende sulla fascia sinistra salta PISANO e mette dentro per EL KADDOURI che liberissimo in buona posizione a centro area sparacchia fuori! Pochi secondi dopo GHOULAM trova HIGUAIN a centra area ma il piedone di RAFAEL evita il peggio...
Al 43° ultima sostituzione per gli azzurri: Dentro MAGGIO per il fischiatissimo INSIGNE al quale non viene perdonato quello sberleffo ai colori scaligeri quando, promosso col PESCARA in Serie B, cantava 'Veronese non ti arrabbiare l'importante è partecipare' facendo festa con VERRATTI negli spogliatoi...
HIGUAIN mette ancora i brividi ai gialloblù al 44°: Assist per LOPEZ a tu per tu con RAFAEL che di piede risolve ancora una volta.
Gara che si chiude al 48° dopo 3 minuti di recupero e ultima occasione-gol NAPOLI: JORGINHO con una palla un pizzico lunga in area per El Pipita, RAFAEL esce alla disperata e recupera.

Verona 0-2 Napoli le immagini

LE IMPRESSIONI
Risultato quasi scontato per un HELLAS che esce dal Bentegodi con un altro paio di gol sul groppone nonostante il buon primo tempo e le piacevoli sorprese CHECCHIN, BIANCHETTI e ALBERTAZZI ma non si dica che il campionato dell'HELLAS partirà dalle prossime gare con FROSINONE ed EMPOLI: La Serie A purtroppo è partita ad Agosto ed i risultati scaligeri sono sotto gli occhi di tutti...
Sulla partita poco da commentare con la palla gestita dagli avversari quasi per il 70% del tempo ed un VERONA in campo coi cerotti al quale francamente era impossibile chiedere di più ma un po' tutti si chiedono se questa catena di deifallance da parte dei giocatori (MATUZALÉM infortunatosi Venerdì e oggi SOUPRAYEN che non va nemmeno in panchina con ALBERTAZZI che da forfait ad inizio ripresa) sia solamente colpa della sfortuna o magari ci sia una gestione del problema non del tutto adeguata da parte dei medici scaligeri...
Intanto i risultati di oggi dicono male ai colori scaligeri con la quota salvezza che si stà drammaticamente alzando, il FROSINONE a +6 ed il BOLOGNA che col punto preso ieri a +7.

Radiografia del Gol gialloblù 2015/2016
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
PISANO022
JANKOVIĆ112
TONI112
GOMEZ011
HELANDER011
PAZZINI011
IONITA011
HALLFREDSSON101

I VOTI
  • RAFAEL Oggi fa gli straordinari e nonostante questo becca due gol e toglie le castagne dal fuoco in almeno altre tre occasioni... Voto 6,5
  • PISANO Parte bene a destra mettendo la museruola ai diretti avversari e spingendo quando capita l'occasione, poi si sposta dalla parte opposta e non demerita... Anticipato netto da un certo HIGUAIN in occasione del secondo gol anche a lui non si poteva chiedere di più, voto 6
  • BIANCHETTI Nel primo tempo sbatte in faccia la porta a HIGUAIN in un paio di occasioni poi va a fare il terzino destro che non è proprio il suo ma nel complesso la sua gara è sufficiente, voto 6
  • MORAS Si vede poco ma oggi si gioca palla a terra che non è proprio la specialità di Vangelis... Voto 5,5
  • ALBERTAZZI Non è un terzino sinistro di ruolo eppure da quella parte da più garanzie in fase difensiva del titolare SOUPRAYEN, gioca con le infiltrazioni perchè non ha ancora recuperato dall'infortunio ma deve dare forfait ad inizio ripresa... Voto 6 (gli subentra HELANDER al 47°: Troppo veloce il furetto INSIGNE nell'occasione del primo gol, poi ordinaria amministrazione... Voto 5)
  • GRECO Sul centrodestra non si trova a proprio agio e si vede, sbaglia palloni a ripetizione ma nell'emergenza deve giocare lì... Voto 5
  • CHECCHIN Un ragazzo di grande personalità e ottima tecnica, classe '97 ambidestro verrà sicuramente buono per il futuro... Non ha paura di sbagliare ma riesce a mettere qualche verticalizzazione interessante, bravo! Voto 6,5 (gli subentra WSZOŁEK al 68°: Lo si ricorda solo per un tentativo di lancio fuori misura... Fuori dai giochi e dai piani di un allenatore che per inserirlo deve essere davvero in emergenza se no proprio non lo vede, ingiudicabile)
  • HALLFREDSSON Meglio nel primo tempo quando cerca l'uno contro uno e qualche volta riesce a passare, nel secondo cala progressivamente fino alla rassegnazione finale col resto della squadra: Voto 6
  • GOMEZ TALEB Meno bene di altre volte, lotta si impegna ma sbaglia un paio di palle in ripartenza... Errori gravi per uno come Juani: Voto 5
  • PAZZINI Ingiudicabile! Non vede mai palla essendo regolarmente stritolato nella morsa dei difensori centrali ospiti, gira al largo dalla porta cercando di far salire i suoi ma non è per niente il suo...
  • JANKOVIĆ Lottatore vero, spirito agonistico da vendere ma alla prova dei fatti il suo apporto è nullo... Voto 5,5 (gli subentra TONI a 73° un rientro importante sotto tutti i punti di vista anche se non era la gara di oggi quella dove giudicarlo, assiste preoccupato dalla panchina poi tocca con mano l'arrendevolezza di un HELLAS piagato nel corpo e nella mente, ingiudicabile)
  • MANDORLINI Mette in campo una squadra combattiva e feroce nel chiudere tutti gli spazi poi l'infortunio ad ALBERTAZZI gli scombina i piani (ma tanto in questa stagione sembra non andargli nulla per il verso giusto) e finisce come al solito... Voto 6 finchè dura

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]



DICONO +   -   =

Mister MANDORLINI «L'infortunio di Albertazzi ha cambiato i nostri equilibri in occasione del gol di Insigne. Loro poi hanno talmente tanta qualità che è difficile limitarli al massimo. Dopo il vantaggio del Napoli è stato tutto più difficile. Comunque ho visto una squadra che ha lottato molto, ce l'ha messa tutta, per un'ora siamo stati compatti. Il vero spareggio sarà domenica a Frosinone. Futuro? Sento la fiducia della società e della squadra, purtroppo abbiamo fuori tanti giocatori, chiedere di più è difficile. Spero che domenica sia la svolta". Su Toni: "Lui è fondamentale - continua Mandorlini - ha carisma e soprattutto gol. Quando manca si sente. Anche le altre squadre senza i grandi giocatori faticherebbero. Ora recupererà la forma e ci aiuterà". Infine una battuta sul Napoli: "E' una grande squadra, può lottare fino alla fine per lo scudetto. Non potevamo affrontarli a viso aperto» GianlucaDiMarzio.com

Mister SARRI «Le altre devono ancora giocare, è una classifica bugiarda. Sapevamo che era una partita difficile, per l'orario e per il fatto che eravamo reduci dalla sosta. Non abbiamo mai perso lucidità, abbiamo mosso bene il pallone e siamo stati bravi a chiudere velocemente la gara. Abbiamo concesso poco, forse niente. Dobbiamo essere concentrati su ogni partita, pensiamo molto a quella di giovedì, e solo da venerdì penseremo all'Inter. E' inutile guardare oltre questo. L'abbraccio di Insigne? Non me lo aspettavo. Probabilmente pensava di uscire, poi ha segnato e pensava che il merito fosse mio, quando in realtà non è così. Higuain? E' tornato stanchissimo, nell'allenamento di venerdì sembrava quasi non ce la facesse a giocare, poi per fortuna le cose sono cambiate. E' stato bravissimo a trovare le energie, ma se queste storie si ripetono sarà più difficile. Il merito della fase offensiva? E' della mamma di Insigne e di quella di Higuain, mentre di quella difensiva è merito del lavoro fatto in estate. Tutti partecipano e questo è importante. Abbiamo sei attaccanti per tre posti, Gabbiadini può giocare benissimo come prima punta, ma in questo momento è fuori insieme a Mertens e per forza giovedì dovrà giocare qualcuno di quelli che hanno giocato oggi» GianlucaDiMarzio.com

Corrado FERLAINO storico ex presidente del NAPOLI «Perché vorrei il Verona in Serie B? In 33 anni di presidenza i veronesi si sono sempre comportati così, ci odiano profondamente e meritano una punizione sportiva. Spero di fare un ambo: sogno gli azzurri campioni d'Italia e gli scaligeri retrocessi. Per il titolo ci sono quattro squadre in corsa, più la Juve che è ormai lontana» TuttoMercatoWeb.com

HAMSIK «E' stata una gara dura, non è usuale giocare ad orario di pranzo. Loro si sono concentrati molto sulla fase difensiva, nel primo tempo abbiamo trovato pochi spazi, ma siamo stati pazienti. Nella ripresa abbiamo trovato due reti e portato a casa questa vittoria. Siamo felici per questo successo» TuttoMercatoWeb.com

MandorliniBianchettiPisano

Fabio Andreotti agente di INSIGNE «Sono contento di quello che sta facendo la squadra. Record gol di Insigne in serie A merito di Sarri? Con Sarri ha trovato la sua identità, ha manifestato il piacere di giocare con il modulo che sta utilizzando Sarri. Ovvio che se metti un giocatore con il suo talento vicino la porta ha più possibilità. Pensa che il gioco voluto da Sarri rispecchi meglio la sua identità calcistica. Insulti ad Insigne? Al di là se sia la piazza di Verona o meno, da italiano direi di metterei un velo su questi brutti episodi. Meno se ne parla meglio è. La presa in giro è bella finché è nel rispetto degli altri. Lorenzo è passionale, spesso può eccedere in qualche errore dotato dalla sua giovane età. Anche con Mazzarri e Benitez aveva buoni rapporti. Un ambiente migliore di quello che si è creato con Sarri non poteva crearsi» TuttoMercatoWeb.com

PISANO «Dobbiamo ripartire dall'atteggiamento, oggi abbiamo dimostrato che non siamo morti. Nel primo tempo abbiamo retto bene poi, complici gli infortuni, ci siamo fatti sorprendere. Siamo contenti per la prestazione peccato aver perso equilibrio con gli infortuni. Luca? Il suo recupero è importantissimo, ci aiuterà tanto. Dobbiamo pensare alle prossime due partite e che sono importantissime. Grazie ai tifosi perché ci hanno sempre sostenuto in questo momenti difficili sono fondamentali. Giusto anche la fiducia al mister, dobbiamo lottare insieme, una vittoria cambierebbe tanto. La prossima partita con il Frosinone sarà importantissima. Un commento su Winck? E' giovane e si deve ambientare, la squadra lo sta aiutando è sicuramente entrerà negli schemi. Se puntiamo a farte 4 punti nelle prossime due? Io voglio giocarmele tutte, se i tifosi ci sostengono possiamo fare bene. Vogliamo salvarci, io ci credo come tutta la squadra, dobbiamo lavorare tantissimo. Vogliamo una vittoria per rialzarci. Girare a 18 punti sarebbe fondamentale» HellasVerona.it

ALBIOL terzino del NAPOLI «Oggi abbiamo dimostrato che siamo una squadra solida che vuole puntare in alto. E' importantissimo non aver subìto azioni del Verona ed essere riusciti a segnare imponendo il nostro gioco. Continuiamo a non prendere gol e questo ci dà tanta fiducia. Adesso dobbiamo continuare così e pensare, dopo la gara in Belgio, alla sfida con l'Inter. Non guardiamo la classifica ma pensiamo solo alla prossima partita. Siamo pronti a dare il massimo e vogliamo regalare ai nostri tifosi grandi gioie» TuttoMercatoWeb.com

BIANCHETTI «Il Napoli? Abbiamo giocato i primi 60 minuti molto positivamente, poi in difesa abbiamo cambiato e questo ha influito negli ultimi 30 minuti, peccato per il risultato finale. Ad ogni modo possiamo trarre segnali positivi da questa partita, siamo stati comunque bravi a fare quello che ci ha chiesto il mister durante la settimana. Toni? Siamo molto contenti che Toni sia rientrato, è fondamentale in campo e anche nello spogliatoio. In settimana rientreranno altri compagni. La vittoria ci manca ma non ci stiamo abbattendo, basta una vittoria per darci entusiasmo. I giovani? Siamo pronti, abbiamo giocato dei minuti in momenti importanti. Una vittoria contro il Frosinone sarebbe fondamentale e ce la metteremo tutta, dobbiamo puntare sul gruppo per ripartire. Speriamo di recuperare gli infortunati, i tifosi poi ci supportano sempre. Dobbiamo cercare di fare più punti possibili per risalire la china, dobbiamo cercare di girare a 14/15 punti. Come giudico la mia prestazione? Bene nei primi 60 minuti, poi potevo fare meglio, nel complesso sono soddisfatto perché sento la fiducia del mister e della società» HellasVerona.it

INSIGNE match winner con un gol ed un assist «Sapevamo che affrontavamo una squadra dura, molto fisica ed in condizione di classifica difficile. Siamo stati bravi a non tirarci indietro, a fare il nostro calcio. Sono contento per questa vittoria. E' una grande soddisfazione segnare qui, dopo le tante offese che mi vengono rivolte durante la gara. Dedico questa vittoria alla mia città, che ci teneva tanto a questa gara. Noi andiamo avanti gara dopo gara, proviamo a fare il nostro gioco. L'abbraccio a Sarri? Il mister mi sta dando fiducia, l'altra volta - con il Palermo, ndr - mi ero arrabbiato ma ho chiesto già scusa. L'importante è vincere le partite» TuttoMercatoWeb.com



LE ALTRE DI A +   -   =

Negli anticipi di ieri un BOLOGNA coriaceo ferma la ROMA sul 2 a 2 in una gara zeppa di polemica disputatasi su un campo ai limiti della regolarità a causa della pioggia, continua la miracolosa cura DONADONI per i felsinei.
In serata allo Juve Stadium DYBALA rompe gli equilibri di una gara brutta giocata sottoritmo, vincono i bianconeri...



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

PRIMAVERA SCONFITTA DAI PARI ETÀ DEL MILAN nonostante la gara giocata per buona parte della gara nella metacampo avversaria senza però essere sufficientemente concreta, i rossoneri la spuntano per 2 a 1...

DI CARLO ANCORA IN PISTA NONOSTANTE LA RECENTE CONFERMA DI MANDORLINI? L'ex tecnico di CHIEVO e CESENA è seguito da CESENA e VICENZA in Serie B ma tentenna considerando il traballare della panchina scaligera... Le prossime ore potrebbero dire di più e d'altra parte i romagnoli hanno appena esonerato mister BJELICA mentre un'altra gara negativa potrebbe far cambiare idea alla dirigenza gialloblù...

QUADRIENNALE PER SALA, Secondo il 'Corriere di Verona' la società di Via Belgio avrebbe proposto a Jacopo un rinnovo fino al 2020, ora si attende la risposta del calciatore...

MERCATO: Dalla Lega Pro piace Kevin VARAS attaccante classe '93 Varas del LUMEZZANE.
BIANCHETTI doveva essere il perno della difesa del futuro VERONA quando arrivò a Gennaio 2013 ma il mister non l'ha praticamente mai visto (al pari di tanti altri), i prestiti a La Spezia ed Empoli non hanno detto molto di più sul ragazzo che ora è seguito dal CESENA dell'ex diesse FOSCHI; la domanda è: Perché riscattarlo dall'INTER e affermare ad Agosto che sarebbe stato un difensore su cui contare se poi giocano sempre quelli?
Intanto l'esterno offensivo di gran dinamismo SCHELOTTO, sul quale aveva posato gli occhi anche l'HELLAS, passa allo SPORTING LISBONA



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

SERIE B: Lo SPEZIA esonera BJELICA e attende DI CARLO che però a sua volta aspetta l'evolversi della situazione a Verona...

BASKET NBA: I KING cedono a Miami nonostante i 23 punti di BELINELLI, i WARRIORS recuperano un -23 con Stephen CURRY sugli scudi e alla fine hanno la meglio sui GOLDEN STATE WARRIORS...



RASSEGNA STAMPA +   -   =