Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Nicola FERRARI


Data di nascita:15/07/1983
Luogo di nascita:Condino (TN)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Attaccante Centrale
Altezza:183 Cm
Peso:75 Kg
Posizione:
Carriera da giocatore +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Spezia2013 - 2014B24 (+1PO +3CI)7 (+0PO +1CI) 
Hellas VeronaGen. 2013 - 2013B172 
Hellas Verona2012 - Gen. 2013BSqualificato 
Hellas Verona2011 - 2012B37 (+2PO +3CI)6 (+0PO +1CI) 
Hellas Verona2010 - 2011LP126 (+4PO +2CI)6 (+4PO +3CI) 
PergocremaGen. 2010 - 2010LP114 (+2PO)2 
Albinoleffe2009 - Gen. 2010B1 (+1CI)0 
Albinoleffe2008 - 2009B21 (+2CI)1 
Albinoleffe2007 - 2008B28 (+1PO)4 
Albinoleffe2006 - 2007B30 (+2CI)5 
Crotone2005 - 2006B29 (+2CI)3 
Lumezzane2004 - 2005C134 (+3CI)10 
Salò2002 - 2004Ecc.2919 
Salò2002 - 2004Ecc.232 
Lumezzane1999 - 2002C100 
Lumezzane1999 - 2002C120 
Giovanili LumezzaneFino al 1999--- 
LEGENDA: Ecc.=Torneo Eccellenza, CI=Coppa Italia, LP1=Lega Pro Prima Divisione, PO=Play Off

18 Maggio 2013: La gioia di Nicola Ferrari dopo la conquista della Serie A

News e curiosità +   -   =
Cercato fin dalla retrocessione in Serie C (stagione 2007-2008), Nicola ha coronato il suo sogno di giocare finalmente in una 'grande' dopo aver militato in squadre di 'scarso' blasone (tra queste l'ALBINOLEFFE in Serie B).
Non ha mai segnato granchè se si eccettuano gli exploit nella seconda stagione come titolare al SALO' in Eccellenza (dove, ventenne di belle speranze, 'bollava' 19 volte in 29 gare) ed in quella successiva in C1 dove finì in doppia cifra col LUMEZZANE (10 gol in 34 presenze) ma è stato inserito nell'affare LE NOCI dal diesse GIBELLINI convinto che avere due punte 'di categoria' abituate a giocare assieme non potesse che giovare...
In realtà, come sappiamo col senno di poi, FERRARI ha faticato tantissimo ad inserirsi nella squadra scaligera prima sopravanzato da PICHLMANN e poi essendo autore di prove assolutamente deficitarie ogniqualvolta è stato chiamato a dare una mano da mister GIANNINI prima e da MANDORLINI poi.

Molto probabilmente a sfavore di Nicola ha giocato anche una certa fragilità caratteriale che non gli permette di esprimersi al meglio se non si sente parte integrante ed importante per la squadra; comunque onore al merito: nonostante le pesanti (ma non immotivate) critiche che gli sono piovute addosso da media, tifosi e addetti ai lavori, il centravanti ex PERGO ha tirato dritto per la sua strada rimanendo a Gennaio quando più d'uno lo vedeva già lontano da Verona e ritrovandosi paso passo fino a diventare, a dieci giornate dalla fine del campionato, imprescindibile al centro dell'attacco gialloblù!

Arrivato in B 22enne gioca stabilmente nel CROTONE ma ha scarsa confidenza col gol; riparte da titolare nell'ALBINOLEFFE dal 2006 ma, dopo 3 stagioni di 'magra' ed una decina di reti in tutto rimane sopravvalutato (nell'estate 2009 i bergamaschi lo valutano ancora 600mila Euro!!!), viene messo fuori rosa insieme ad un altro rimpianto ex: Carlo GERVASONI.
Nicola odia volare e, quando è costretto a trasferte lontane, raggiunge la squadra in treno...

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

Nicola Ferrari
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nicola Ferrari (Tione di Trento, 15 luglio 1983) è un calciatore italiano, attaccante Hellas Verona.
È soprannominato Nick Dinamite o Iron Nick

Carriera
Cresciuto nel Lumezzane, inizia a giocare nel 2002 in Eccellenza con la maglia del Salò, col quale nella stagione 2002-2003 colleziona 23 presenze (due reti) ed un quinto posto in campionato. Nella stagione 2003-2004 fornisce un forte contributo con 19 reti in 29 presenze e con la formazione lombarda ottiene la promozione in Serie D tramite il primo posto nel girone C dell'Eccellenza lombarda. Nel 2004 fa ritorno a Lumezzane dove disputa il campionato 2004-2005 di Serie C1, collezionando 34 presenze e 10 reti che gli valgono le attenzioni da parte del Crotone che lo acquista a titolo definitivo nell'agosto 2005. Con la formazione calabrese esordisce in Serie B in data 4 settembre 2005 nell'incontro Crotone-Piacenza terminato 4-0 per i suoi. Trova il suo primo gol nella serie cadetta il 25 settembre dello stesso anno in Crotone-Catania terminata 3-1 per i suoi.

Dopo una sola stagione in rossoblu viene prelevato dall'AlbinoLeffe, con cui milita quattro stagioni in seconda divisione raggiungendo anche i play-off al termine della stagione 2007-2008. Nella stagione 2009-2010 viene tenuto fuori rosa dalla società seriana e colleziona una sola presenza; di conseguenza nel gennaio 2010 si trasferisce al Pergocrema, società militante in Lega Pro Prima Divisione. Esordisce in gialloblu il 24 gennaio in Varese-Pergocrema (2-1) e nella stessa partita realizza anche la sua prima rete. Al termine della stagione disputa le due partite di play-out contro la Pro Patria, che decretano la salvezza del Pergocrema.
Pochi giorni dopo viene ufficializzato il suo passaggio al Verona insieme al compagno di squadra e di reparto Giuseppe Le Noci.

La prima parte della stagione, complice il cattivo andamento della squadra, non è positivo per l'attaccante, che non brilla le rare volte che viene chiamato in causa da mister Giannini. Le cose cambiano radicalmente con l'arrivo di mister Mandorlini che invece gli dimostra subito piena fiducia. Ferrari diventa quindi un vero e proprio trascinatore, contribuendo con i suoi gol a portare la squadra fino alla finale di playoff. Il 19 giugno 2011 conquista la promozione in Serie B nella partita decisiva contro la Salernitana. Conclude l'annata con 6 reti realizzate nella regular season e 4 segnate negli spareggi promozione. La stagione successiva, in cadetteria, conferma di essere il perno centrale adatto al Verona ed è quasi sempre titolare. Colleziona in totale 37 presenze e 6 reti nella stagione regolare.

Nella stagione 2012-2013, scontata la squalifica per calcio scommesse, torna il 17 febbraio 2013 nei minuti finali della partita Novara-Verona. Il 9 marzo 2013, nella partita di ritorno contro il Grosseto vinta dal Verona per 2 a 0, alla prima della stagione da titolare, al 25' del primo tempo, torna al goal realizzando il calcio di rigore che porta in vantaggio la squadra scaligera. Concluderà la stagione 2012-2013 con 17 partite e 2 gol e portando il suo contributo alla rimonta del Verona sul Livorno ed alla conseguente promozione in serie A.
Il 17 luglio 2013 lo Spezia ha ufficializzato l'acquisto in prestito secco del calciatore e nel corso del campionato disputa 25 partite segnando 7 gol.
Il 18 luglio 2014 passa a titolo definitivo al Modena.
Il 31 agosto 2015 si trasferisce a titolo definitivo alla Virtus Lanciano, anch'essa militante in Serie B; nella sua prima partita con gli abruzzesi (il 6 settembre 2015, Pro Vercelli-Virtus Lanciano 2-1) segna anche il suo primo gol con la nuova maglia.

Calcioscommesse
In seguito allo scandalo del calcioscommesse, l'8 maggio 2012 viene deferito dalla Procura federale della FIGC.
Il 1º giugno 2012 il procuratore federale Stefano Palazzi richiede per lui tre anni di squalifica.
Il 18 giugno 2012 in primo grado gli viene confermata la squalifica di 3 anni.
Il 30 gennaio 2013 il TNAS accoglie parzialmente il ricorso presentato, facendo terminare la sanzione alla data della sentenza stessa, cioè il 30 gennaio 2013

FONTE: Wikipedia.org

HELLAS VERONA 1-0 REGGIANA il gol di FERRARIVerona 2-0 Sorrento: FERRARI abbatte i campani!