Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Thomas PICHLMANN


Data di nascita:24/04/1981
Luogo di nascita:Vienna (Austria)
Nazionalità:Austriaca
Ruolo:Attaccante Centrale
Altezza:188 Cm
Peso:80 Kg
Posizione:
Carriera da giocatore +   -   =
SquadraStagioneSeriePartiteGoal
Wiener Neustadt2013 - 2014A--
Spezia2012 - 2013B211
Hellas Verona2011 - 2012B215
Hellas VeronaAgo. 2010 - 20111^ Dvisione297
Grosseto2010 - Ago. 2010B20
Grosseto2009 - 2010B2610
Grosseto2008 - 2009B3912
GrossetoDa Gen. 2008 - 2008B143
Austria Vienna2007 - Gen. 2008A10
Austria Vienna2006 - 2007A233
Pasching Superfund2005 - 2006A3210
Pasching Superfund2004 - 2005A267
Pasching SuperfundDa Gen. 2004 - 2004A182
Leoben2003 - Gen. 2004B83
Leoben2002 - 2003B3217
Leoben2001 - 2002B212
First Vienna2000 - 2001B00
Rapid Vienna1999 - 2000A10
Giovanili Rapid ViennaFino al 1999---

Monza 0-3 Verona, Thomas segna al debutto!Ravenna 0-1 Verona il gol vittoria di PichlmannLumezzane 1-1 Verona il pareggio di 'Piki'

News e curiosità +   -   =
Cresciuto nelle giovanili del RAPID VIENNA si mette in luce per la prima volta nel LEOBEN (Serie B austriaca) quando in 32 presenze mette a segno ben 17 gol! Nella stagione successiva gioca poco ma il PASCHING lo addocchia e lo vuole con sè nella Bundesliga d'Austria dove riesce a raggiungere i 10 gol nel terzo campionato.
Nel campionato successivo l'AUSTRIA VIENNA, squadra austriaca più titolata, crede in lui ma Thomas delude e a Gennaio del 2008 viene spedito nella Serie B italiana al GROSSETO dove gioca stabilmente nelle due stagioni successive andando a segno 25 volte in due campionati e mezzo, il resto è storia recente....

Arrivato con un triennale dal GROSSETO in pompa magna e presentato come un grandissimo acquisto per la C1 (ed in effetti le credenziali c'erano tutte se è vero, com'è vero, che con la squadra Toscana in Serie cadetta aveva segnato 10 gol nella stagione scorsa e 12 in quella precedente) dopo l'importante investimento economico di MARTINELLI, Thomas non è sembrato in grandissimo spolvero per quanto riguarda la concretezza sottoporta: colpa del modulo tattico che, con GIANNINI prima e MANDORLINI poi, l'ha fatto girare largo sulla destra rispetto al cuore dell'area dove uno come lui prima punta classica (fisica e pure opportunista nonostante la lentezza derivante dalla 'stazza') dovrebbe stare?

Nel suo score personale 'Piki' (questo il soprannome appioppatogli in Italia) vanta anche sei incontri in Coppa UEFA e addirittura due preliminari di Champions League oltre a due presenze nella nazionale del suo paese natio.
Giudicato da un sondaggio di TuttoLegaPro.com come il miglior acquisto della Serie C davanti a FOFANA finito alla SPAL e a GUIDETTI acquistato dalla REGGIANA.

Questo è il suo blog ufficiale: Blog-at.thomas-pichlmann.at, clickate qui per accedere alla sua pagina ufficiale su FeisBuk...

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

Thomas Pichlmann
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Thomas Pichlmann (Vienna, 24 aprile 1981) è un calciatore austriaco, attaccante dello Spezia in prestito dal Verona.
E' soprannominato l'Imperatore d'Austria.

Caratteristiche tecniche
Attaccante di peso, bravo di testa e dotato di una buona tecnica individuale, che ricopre il ruolo di prima punta. Capace di far salire la squadra e di dare profondità alla manovra, è un abile rigorista.

Carriera
- Club
Gli inizi in Austria
Cresce calcisticamente nel Rapid Vienna.

Esordisce in Bundesliga il 6 ottobre 1999, in Sturm Graz-Rapid Vienna (1-0), subentrando al 35' della ripresa a Penksa. Colleziona un'altra presenza il 7 aprile contro il Grazer AK (0-4), entrando a 5' dal termine al posto di Savićević.

La stagione seguente passa al First Vienna. Il 18 luglio 2000 esordisce in Erste Liga, subentrando al 37' della ripresa a Mario Koreimann, nel match perso contro il Kärnten (3-0). Segna la sua prima rete in Erste Liga il 7 novembre contro il Kärnten. Il 3 aprile 2001 esordisce in ÖFB-Cup, nel match casalingo disputato contro il Kärnten (1-2), valevole per il secondo turno della competizione, giocando titolare. Chiude la stagione con 8 presenze e 1 rete.

L'anno dopo passa al Leoben. Esordisce con la nuova maglia il 10 luglio 2001 in Bad Bleiberg-Leoben (1-0), sostituendo Dollinger al 23' della ripresa. Realizza la sua prima rete in campionato l'11 maggio contro il Wörgl. Chiude la stagione con 21 presenze e 2 reti. Rimane con i biancoverdi anche per le due stagioni seguenti.

In seguito passa al Pasching. Esordisce in campionato il 17 settembre in Admira Wacker-Pasching (4-0), giocando titolare. Mette a segno la sua prima rete stagionale alla nona giornata contro il Mattersburg. Chiude la stagione con 18 presenze e 2 reti, l'ultima contro l'Admira Wacker alla 33ª giornata. L'11 agosto 2005 debutta in Coppa UEFA in Pasching-Zenit San Pietroburgo (2-2), valido per il secondo turno dei preliminari della competizione, giocando titolare. Disputa anche il match di ritorno, che sancisce l'eliminazione degli austriaci dalla competizione in virtù della regola dei gol fuori casa. Chiude la stagione con 37 presenze e 10 reti.

La stagione seguente passa all'Austria Vienna. Esordisce con la nuova maglia il 18 luglio 2006 contro il Grazer AK (0-0), giocando titolare. L'8 agosto 2006 esordisce in Champions League in Austria Vienna-Benfica (1-1), valevole per l'andata del preliminare del terzo turno, entrando a pochi minuti dal termine al posto di Lasnik.

Chiude la stagione con 32 presenze e 5 reti complessive.

Grosseto
Il 9 gennaio 2008 si trasferisce in Italia al Grosseto, in Serie B, firmando un contratto di sei mesi.[27][28] Esordisce in Serie B tre giorni dopo in Chievo-Grosseto (2-0), subentrando al 35' della ripresa al posto di Luigi Consonni.[29] Segna il suo primo goal in biancorosso il 9 febbraio contro l'Albinoleffe (2-2 il finale), andando a segno con un colpo di testa.[30] Chiude la stagione con 14 presenze e 3 reti. Il 12 giugno prolunga il suo contratto fino al 30 giugno 2010 con opzione per l'anno successivo.[31][32]

Visualizza questo post su Instagram

#solohellasverona

Un post condiviso da Francesco Grigolini (@grigolinifrancesco) in data:


La stagione successiva va a segno alla prima giornata di campionato nel derby vinto contro il Pisa (1-2).[33] Si ripete la settimana seguente nel match interno vinto contro il Piacenza (3-0), rendendosi autore di una doppietta,[34] siglando la seconda rete con una semirovesciata.[35] Chiude la stagione con 42 presenze e 12 reti, inclusa l'apparizione da titolare nella semifinale di andata vinta contro il Livorno (2-0), valevole per i play-off, uscendo al 35' della ripresa al posto di Pellicori.[36]

La stagione seguente va a segno nel match vinto contro il Cosenza (3-2), valido per il secondo turno di Coppa Italia.[37] In campionato si sblocca alla settima giornata contro il Brescia (2-1), su rigore.[38] Il 17 aprile in Salernitana-Grosseto (3-4), realizza la sua prima doppietta stagionale.[39] Chiude la stagione con 28 presenze e 11 reti.

Verona
Il 31 agosto 2010 firma un contratto triennale con il Verona, in Lega Pro Prima Divisione.

Va a segno il 4 settembre all'esordio nella trasferta vinta contro il Monza (1-5). Si ripete il 3 ottobre contro la Cremonese con un colpo di testa. Risulta decisivo la settimana seguente contro il Ravenna (0-1). Chiude la stagione con 29 presenze e 7 reti, contribuendo alla promozione in Serie B degli scaligeri.

Chiuso dagli altri attaccanti della rosa, esordisce in campionato il 21 ottobre contro la Nocerina, subentrando nei minuti finali al posto di Russo. Segna la sua prima rete in campionato il 1º novembre contro il Brescia, andando a segno con un sinistro a giro dal limite dell'area che si infila all'incrocio dei pali. L'8 novembre prolunga il suo contratto fino al 30 giugno 2015. Va poi a segno tre volte in quattro partite, contro Crotone, Reggina, e AlbinoLeffe. Chiude la stagione con 24 presenze e 5 reti.

Spezia
Il 15 luglio 2012 passa in prestito con diritto di riscatto allo Spezia, neopromosso in Serie B.

Debutta con i liguri il 12 agosto contro il Sorrento (vittoria per 4-1), nella partita valida per il secondo turno di Coppa Italia, giocando titolare e uscendo dal terreno di gioco al posto di Evacuo al 24' della ripresa. Esordisce in campionato il 25 agosto in Spezia-Vicenza (2-1), giocando titolare.

Nazionale
Il 21 agosto 2002 ha debuttato con l'Under-21 austriaca, subentrando al 56' al posto di Andreas Ivanschitz nell'amichevole persa contro i pari età della Svizzera (1-0 il finale). Scende poi in campo in altre due occasioni contro Moldavia, e Repubblica Ceca, partite valide per gli incontri di qualificazione agli Europei U-21 2004. In precedenza aveva disputato 15 incontri con la selezione Under-18, senza andare a segno.

Esordisce con la nazionale maggiore l'8 febbraio 2005, nell'amichevole persa contro il Cipro ai calci di rigore (5-4 per i padroni di casa), nella partita valida per le semifinali del Torneo di Cipro, subentrando al 36' della ripresa al posto di Christian Mayrleb, segnando uno dei cinque rigori calciati dagli austriaci. Ottiene un'altra presenza il giorno successivo nella finale valevole per il terzo posto persa nuovamente ai rigori contro la Lettonia (1-1 dts, 5-3 dcr).

FONTE: Wikipedia.org


Posta un commento

0 Commenti