#ParmaVerona in anteprima: I ducali dovranno sicuramente fare a meno di GAGLIOLO ma anche LAURINI, ALVES, CORNELIUS e INGLESE sono in dubbio, il problema della squadra di JURIC è invece il recupero di VELOSO...


#ParmaVerona +   -   =

...8 legni colti in 9 giornate ma considerando che in un'occasione, prima che sul palo, la palla è sbattuta sulla traversa (tanto per non farci mancare nulla) non può certo dirsi dei migliori il rapporto degli scaligeri con la fortuna!
Questo fatto unito alla difficoltà ad andare in gol della squadra di JURIĆ dovrebbe preoccupare tantissimo in un campionato spietato come la Serie A (e il dato segnalato da Hellas1903.it, secondo il quale l'attuale VERONA avrebbe eguagliato il record in negativo dell'HELLAS 1991-92, stagione nella quale nessun attaccante andò a rete nelle prime nove giornate) ma preferisco concentrarmi sui dati positivi che hanno visto il VERONA creare tante occasioni-gol, giocarsela alla pari con tutte fino a qui e avere la miglior difesa del campionato insieme a quella di JUVENTUS e CAGLIARI.

Precedenti
25 i precedenti totali tra le due squadre: 7 le vittorie scaligere, 11 le sconfitte mentre nelle rimanenti 7 occasioni finì in pari come nel primo confronto assoluto datato 27 Ottobre 1929 quando in Serie B terminò 2 a 2 e l'ultima gara giocata a Parma dall'HELLAS il 25 Maggio 2015 anche allora con 2 gol per parte ma in massima serie anche se con i ducali gìà matematicamente retrocessi.
Primo match in serie A il 3 Novembre 1991 col VERONA avanti per primo grazie allo svedese PRYTZ ma all'89° un autogol di ICARDI rovinò la festa.
Vittoria per 2 a 0 dei padroni di casa nel 2013-14 mentre l'ultimo successo scaligero in trasferta al Tardini risale alla gara di Coppa Italia del 29 Novembre 2011: La compagine guidata da MANDORLINI, unica 'sopravissuta' della cadetteria agli ottavi che sarebbe stata poi fermata con fatica dalla LAZIO ai quarti, trionfava con i gol di Nick FERRARI e Juani GOMEZ.
Negli ultimi otto precedenti col PARMA, l'HELLAS ha perso una sola volta e ha invece vinto la metà delle ultime 4 partite disputate al 'Tardini'...

La prossima sarà diretta dal signor Gianluca Manganiello della sezione AIA di Pinerolo.


Ottavi di finale della Coppa Italia 2011-12: Parma 0-2 Verona

QUI PARMA
Il difensore francese LAURINI in dubbio, quasi certamente fuori ALVES, e gli attaccanti CORNELIUS e INGLESE.
Lesione distrattiva ai flessori della coscia destra per GAGLIOLO che salterà sicuramente la partita coi gialloblù.

Convocati
SCOZZARELLA è stato fermato dal giudice sportivo a causa di frasi blasfeme in occasione dell'ultima gara a Milano con l'INTER (fortunatamente la prova TV non è stata usata su VERRE dopo il palo colto col SASSUOLO).
Fuori LAURINI, ALVES, CORNELIUS e INGLESE non convocato il 17enne CAMARA annunciato da mister D'AVERSA in conferenza stampa, c'è ADORANTE ma solo per proforma dato che ancora non è pronto a scendere in campo.

Portieri: Alastra, Colombi, Sepe;
Difensori: Darmian, Dermaku, Iacoponi, Pezzella;
Centrocampisti: Barillà, Brugman, Camara, Hernani Jr, Kucka, Kulusevski, Scozzarella;
Attaccanti: Adorante, Gervinho, Karamoh, Sprocati.

Probabile formazione
4-3-3 con Sepe; Darmian-Iacoponi-Dermaku-Pezzella; Kucka-Scozzarella-Barillà; Kulusevski-Gervinho-Karamoh.


QUI VERONA
Il guaio è VELOSO: Tra tutti i giocatori nella rosa di JURIĆ il portoghese e AMRABAT non sono sostituibili come ha ammesso anche il mister in conferenza stampa.
Recuperando Miguel tornerebbero anche gran parte delle trame e degli schemi su palla inattiva che contro il SASSUOLO sono mancati...

Convocati
Torna VELOSO, oltre a PAZZINI, BESSA, BOCCHETTI, TUPTA fuori anche DAWIDOWICZ per problemi muscolari.

1 Silvestri, 3 Vitale, 4 Veloso, 5 Faraoni, 8 Henderson, 9 Stepinski, 10 Di Carmine, 13 Rrahmani, 14 Verre, 18 Lucas, 20 Zaccagni, 21 Gunter, 22 Berardi, 24 Kumbulla, 25 Danzi, 29 Salcedo, 30 Wesley, 32 Pessina, 33 Empereur, 34 Amrabat, 66 Tutino, 88 Lazovic, 96 Radunovic, 98 Adjapong

Probabile formazione
Il mister ha rivelato che VELOSO e AMRABAT giocheranno; in attesa dei convocati ecco i probabili 11 che scenderanno in campo al Tardini

4-3-2-1 con Silvestri; Rrahmani-Kumbulla-Gunter; Faraoni-Veloso-Amrabat-Lazovic; Pessina-Zaccagni; Di Carmine;

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]



DICONO +   -   =

Mister D'AVERSA tecnico del PARMA «La partita di San Siro va accantonata, non deve esserci una prova di maturità, ci deve essere una squadra che deve fare risultato contro una diretta concorrente. Mi aspetto che interpretiamo la partita nel migliore dei modi. La partita di sabato va accantonata, domani ci aspetta una gara molto più difficile rispetto a quella di San Siro. Il Verona sta facendo molto bene, rispetto all’andamento delle partite ha anche raccolto meno rispetto alle prestazioni che ha fatto. Affronta ogni singola partita con le proprie caratteristiche, è una squadra che fa dell’intensità e dell’aggressività le proprie armi e questo rappresenta un po’ tutto il campionato: vale anche il Lecce ed altre squadre, è un campionato questo più difficile ed equilibrato parlando della zona bassa della classifica. Sappiamo le loro caratteristiche, concedono poco nel giro palla, sono bravissimi ad aggredirti in avanti; quindi non è una gara semplice e dobbiamo fare di tutto per fare un risultato positivo. Domani al di là della tattica e pur sapendo come giocano – alternando il 3-4-2-1 o il 3-4-1-2 – quello che conta è la voglia di portare a casa il risultato e l’interpretazione della partita, ancora più dell’aspetto tattico. Quando si affronta una squadra come il Verona che fa delle proprie armi l’intensità e la corsa avere un giorno in più può essere un vantaggio, se si vuole creare un alibi, ma noi nella nostra testa non abbiamo mai fatto questo, dunque dobbiamo solo pensare a recuperare le energie e domani sera dare battaglia in una partita importantissima. Gli infortunati? Non ci sarà Gagliolo, rientrano Camara e Adorante anche se quest’ultimo non è ancora pronto ma per una questione di numero è stato convocato» ParmaCalcio1913.com

Mister JURIĆ «Parma? Squadra diversa dal Sassuolo, veramente una bella formazione, molto tosta. Col Sassuolo abbiamo concesso qualcosa a livello di contropiede, contro il Parma sarà diverso per la loro grande velocità in attacco, servirà essere molto attenti. Le nostre competitor? Tutte le squadre sono alla nostra portata, a patto di dare sempre il massimo di quello che possiamo. Dobbiamo tenere ben presente le cose che sappiamo fare bene, non darle mai per scontate e continuare a farle così. Solo così si può migliorare quello che invece possiamo fare meglio. Di situazioni offensive ne creiamo tante, arriveranno anche i gol perché abbiamo i giocatori in grado di finalizzare. Sicuramente avremmo potuto fare diversi punti in più di quelli che abbiamo, basta guardare il numero dei pali presi, ma sono contento di come sta sul pezzo la squadra. Veloso? A Parma ci sarà. E' mancato contro il Sassuolo, abbiamo avuto tante palle inattive che potevano essere sfruttate meglio. Di Carmine? Mi è piaciuto molto contro il Sassuolo, ha retto bene facendo il lavoro che deve fare un attaccante, gli è mancato il gol. Pessina? E' molto duttile, lo apprezzo per questo, ma gli sarà utile trovare una posizione nella quale specializzarsi. Amrabat? Ci sarà ed lo schiererò sempre se sarà a disposizione. Tutino? Si sta allenando bene, quando arriverà la sua occasione dovrà essere bravo a sfruttarla» HellasVerona.it

Il giornalista Gianni Mura su 'La Repubblica' fa un gran complimento a KUMBULLA e alla soccietà scaligera «Per ora in bianconero il De Ligt di Amsterdam non s'è ancora visto. Si vedrà in futuro, ma adesso, spero di non scandalizzare nessuno con un altro accostamento, Kumbulla sta giocando meglio di De Ligt, ed è più giovane di sei mesi. Qualcuno dirà: c'è una bella differenza tra giocare nella Juve e giocare nel Verona. Ce n'è di maggiore nel costo: il Verona Kumbulla se l'è cresciuto in casa, zero euro. La Juve ha acquistato De Ligt dall'Ajax per 80 milioni» TGGialloblu.it


D'AversaJuric

ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

La Primavera scaligera sa solo vincere e va a mettere la sesta sinfonia in altrettante partite in quel di La Spezia grazie al solito SANE (che raggiunge la doppia cifra) e alle magie di JOČIĆ...


CorrentTurra

RASSEGNA STAMPA +   -   =
MATCH PACK: PARMA-HELLAS VERONA
Prima Squadra

Parma, 28 ottobre 2019 – Per i Crociati è già tempo di tornare in campo: al Tardini affrontiamo l’Hellas Verona. Vediamo da vicino precedenti e numeri del match.

I PRECEDENTI
Sono 14 i confronti in Serie A tra Parma e Verona: avanti i veneti nel computo dei successi per sei a cinque – tre pareggi completano il quadro. Dopo aver vinto quattro delle prime sette sfide contro il Verona in Serie A (1N, 2P), il Parma ha trovato un solo successo nelle ultime sette gare contro i veneti nella competizione (2N, 4P). Sia Parma che Verona sono imbattuti di martedì in Serie A: due successi su due per gli emiliani e una vittoria seguita da due pareggi a reti inviolate per i veneti.

STATISTICHE GENERALI
Il Verona è, al pari di Juventus e Cagliari, la miglior difesa di questa Serie A: otto reti subite in nove gare. Solo tre volte nella sua storia il Verona aveva incassato così poche reti dopo le prime nove partite giocate in una stagione di Serie A: 1984/85 (tre), 1982/83 (sette) e 1969/70 (otto). Il Verona è l’unica squadra di questa Serie A a non aver ancora subito gol nell’ultimo quarto d’ora di partita. Nessuna squadra ha subito meno reti di Parma e Verona (due a testa) nell’ultima mezzora di gara in questa Serie A. Inoltre il Verona è l’unica squadra dell’at tuale campionato a non aver ancora incassato alcuna rete di testa. Nessuna squadra ha ottenuto più punti da situazioni di svantaggio del Parma in questa Serie A: sette, al pari di Atalanta e Torino. Nessuna squadra ha subito meno tiri nello specchio del Verona in questa Serie A (31) – dall’altra parte solo Lecce (62) e SPAL (57) ne hanno incassati più del Parma (54). Solo il Manchester City (10) ha colpito più legni del Verona (otto) nei cinque maggiori campionati europei in corso.

STATS GIOCATORI
Gervinho ha già trovato il gol contro il Verona in Serie A, con la maglia della Roma nel gennaio 2014 – quella è stata una delle due partite nella competizione in cui l’ivoriano ha sia segnato che fornito assist. Dejan Kulusevski ha preso parte attiva al 50% delle reti realizzate in casa dal Parma in questa Serie A (due reti e tre assist su 10 marcature emiliane). Nell’ultima sfida, contro l’Inter, Yann Karamoh ha segnato e fornito un assist nel corso dello stesso match per la prima volta da dicembre 2016, con il Caen (considerando Serie A e Ligue 1). Juraj Kucka ha trovato il gol nella prima sfida di Serie A contro il Verona (novembre 2013 con il Genoa) – è rimasto a secco in tutte le successive quattro gare contro i veneti nella competizione. Solo Gabriel (45) ha effettuato più parate di Luigi Sepe (40) nel corso di questo campionato.

L’ultimo gol in Serie A di Mariusz Stepinski è arrivato il 2 febbraio 2019, contro l’Empoli – da allora è l’attaccante che ha giocato più minuti (1421) senza segnare nel massimo campionato. Stepinski è a secco da 20 presenze di Serie A: la sua precedente striscia di astinenza più lunga era di 11, terminata nel marzo 2018. Il primo dei quattro gol realizzati da Marco Faraoni in Serie A è arrivato proprio contro il Parma, nel gennaio 2012, con la maglia dell’Inter. Valerio Verre ha colpito due legni in questo campionato: solo Mertens (quattro) ne conta di più.

FONTE: ParmaCalcio1913.com


Solo Sampdoria e Udinese hanno segnato meno dell’Hellas Verona
ottobre 28, 2019

La squadra di Juric, in nove giornate, ha realizzato solo 6 reti, con Veloso che risulta essere il capocannoniere dei gialloblù con due reti all’attivo. Peggio degli scaligeri in fase realizzativa, hanno fatto solo Udinese e Sampdoria, con 5 reti all’attivo dopo 810’.

FONTE: HellasLive.it


NEWS
27 ottobre 2019 - 13:25
Attaccanti senza gol, il Verona rischia il record (come ai tempi di Raducioiu)
Le punte gialloblù in A a secco di reti al massimo per le prime dieci partite. La tabella

di Redazione Hellas1903

Il record (al contrario) è del Verona 1991-92: nove partite senza gol da parte degli attaccanti in rosa, in Serie A. Un primato già “eguagliato” dall’Hellas di oggi, e che ora potrebbe diventare assoluto.
Se una delle punte del Verona non riuscisse ad andare a rete martedì a Parma, il record precedente verrebbe superato. Nel 1991, a spezzare la tendenza negativa, fu Florin Raducioiu, con la firma sul 2-1 al Genoa.
Il giocatore romeno, in realtà, aveva contribuito a quel digiuno: tantissimi i gol mancati, per lui, fin dalla partita d’esordio, persa in casa per 1-0 con la Roma.

Qui sotto, il resoconto, stagione per stagione, della relativa statistica.

FONTE: Hellas1903.it


MA ANCHE IL TERZO PEGGIOR ATTACCO
L'Hellas ha la miglior difesa della Serie A
28/10/2019 10:30
L'attacco non va ma Juric si consola con la difesa. L'ottima organizzazione in fase di non possesso è visibile ad ogni match. La retroguardia gialloblù sembra impenetrabile. L'Hellas ha subìto solamente 8 gol da inizio campionato. E' la miglior difesa del torneo insieme alla capolista Juventus e al Cagliari di Maran.

Il Verona sta facendo meglio anche dell'Inter di Conte. La solidità è il marchio di fabbrica di Juric. Kumbulla e Rrahmani sono piacevoli sorprese. Inoltre il tecnico croato, in tutti questi mesi, ha dovuto rinunciare a Bocchetti, che sulla carta era il leader designato per la difesa.

Note dolenti invece in attacco: l'Hellas (solo 6 reti e con le punte ancora a secco) ha il terzo reparto avanzato meno prolifico della Serie A. Peggio hanno fatto solamente il fanalino di coda Sampdoria e l'Udinese di Tudor (5 reti).

FONTE: TGGialloBlu.it


SERIE A
Parma, caccia al poker. Come i difensori rimasti a D'Aversa
29.10.2019 09:00 di Simone Lorini Twitter: @simo_lor
Quattro difensori per quattro posti: non sarà difficile la scelta per D'Aversa in vista della sfida all'Hellas Verona di stasera (ore 19.00, diretta scritta su TMW e a seguire pagelle, dichiarazioni e approfondimenti) per quanto riguarda il reparto arretrato. Ben più difficile la situazione negli altri reparti, specie dopo la squalifica a Scozzarella di ieri pomeriggio: i crociati cercheranno uno storico 4 su 4 casalingo dopo i successi su Sassuolo, Torino e Genoa, in una sfida già importante perché scontro diretto e che potrebbe anche aprire scenari di classifica impensabili prima del precedente turno infrasettimanale. Il tutto in una situazione di emergenza totale che ha investito nelle ultime settimane la squadra ducale, costretta a giocarsi i tre punti con soli 12 giocatori di movimento (più Camara e Adorante, non pronti ma portati in panchina per fare numero) e tre portieri. Pazzesco, ma è tutto vero. In condizioni simili i crociati hanno fermato l'Inter, ci riproveranno stasera, spinti dall'onda d'urto del pubblico amico.

SERIE A
Claudio Nassi: “Il Verona eviterá l’ascensore?”
28.10.2019 06:52 di Redazione TMW Twitter: @TuttoMercatoWeb
[...], chiudo con un pensiero sul Verona. Leggo che gioca sempre in verticale e che è tra le squadre che tengono meno la palla. Dicono 20' e 32" di media, calcolata in base al gioco effettivo, 58' circa. Concretezza, pragmatismo, tre tocchi e via in verticale... insomma, propone buon calcio anche senza collezioni di passaggi.
C'è solo un problema: nel confezionare la squadra non si può prescindere dal potenziale gol. Infatti segnano sempre gli stessi e l'unica cosa che non si può insegnare è metterla dentro. Quando vedo un gialloblu sbagliare davanti alla porta, non è un errore, ma non sa giocare in quei 16 metri che sono per pochi. E dopo il 35enne Pazzini, quasi mai presente, e Di Carmine, che in A è sconosciuto, conto i pochi gol di Faraoni, Lazovic e Stepinski e domando come può finire.
Se l'anno scorso il Sassuolo si salvò, buon ultimo per reti all'attivo (29), ritengo che solo il mercato di riparazione dirà se il Verona eviterà l'"ascensore".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


#PARMAVERONA: LE STATISTICHE
28/OTTOBRE/2019 - 17:30
Scopri i numeri, le statistiche e le curiosità fornite da Opta Sports di Parma-Hellas Verona, 10a giornata della Serie A TIM 2019/20, in programma martedì 29 ottobre (ore 19) al 'Tardini'.

I PRECEDENTI - 14 precedenti, in Serie A, tra Verona e Parma, con grande equilibrio nei risultati. 6 vittorie per l'Hellas, 5 sconfitte e 3 pareggi, come l'ultimo confronto a Parma nel 2015: 2-2.

LE CURIOSITA' - Sia Parma che Verona sono imbattute di martedì in Serie A: due successi su due per gli emiliani e una vittoria seguita da due pareggi a reti inviolate per i gialloblù.

L'AVVERSARIO – Il Parma ha segnato 7 gol nelle ultime due uscite di campionato: uno in meno di quanti i ducali ne hanno realizzati in tutte le prime sette di questa Serie A.

FOCUS GIOCATORI – Il primo dei 4 gol realizzati da Marco Davide Faraoni in Serie A è arrivato proprio contro il Parma, nel gennaio 2012, con la maglia dell’Inter, mentre Valerio Verre è il secondo giocatore ad aver colpito più legni in questa stagione di Serie A (2).

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
28/OTTOBRE/2019 - 17:15
Peschiera - Alla vigilia del match al "Tardini" di Parma, seduta pomeridiana per i gialloblù allo Sporting Center 'Paradiso' di Peschiera. La squadra di mister Ivan Juric ha dapprima svolto una fase di riscaldamento. A seguire, partitelle a tema, lavoro tattico e partita a campo intero.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
27/OTTOBRE/2019 - 18:40
Peschiera - Domenica di lavoro per i gialloblù allo Sporting Center 'Paradiso' di Peschiera. La squadra di mister Ivan Juric ha dapprima svolto una fase di riscaldamento. A seguire, possessi palla e lavoro atletico.

PRIMAVERA: SPEZIA-HELLAS VERONA 1-2
26/OTTOBRE/2019 - 14:30
La Spezia - E' un Hellas infinito. Nella gara più difficile, nella trasferta più insidiosa arriva il sesto successo in altrettante partite di questo fantastico avvio di stagione. Gara aperta dopo appena 6' da Sane che non si ferma più e porta in doppia cifra le marcature stagionali. Gialloblù azzoppati dall'infortunio alla caviglia rimediato da Yeboah sul finire del primo tempo, ma tenaci in avvio di ripresa ad insaccare quello che sarà il gol decisivo. Jocic regala spettacolo con un doppio tocco di suola con la quale salta due avversari sulla sinistra, per poi calciare al centro dell'area. Il pallone viene respinto sui piedi di Turra che col destro insacca il primo gol stagionale. L'espulsione di Pierobon complica ulteriormente le cose, con lo Spezia che a un quarto d'ora dalla fine accorcia le distanze grazie al colpo di testa di Russotto. Qui esce la solidità del gruppo, che resiste col coltello tra i denti alle iniziative avversarie fino al termine dei 6, lunghissimi ed estenuanti minuti di recupero. Hellas carico come non mai e proiettato ora alla sfida di TIM Cup Primavera in programma mercoledi 30 ottobre sul campo del Pordenone.



SPEZIA-HELLAS VERONA 1-2
Marcatori: 6' pt Sane, 4' st Turra, 32' st Russotto.


SECONDO TEMPO
51 Finisce Qui! dopo sei minuti di recupero arriva il triplice fischio, l'Hellas batte anche lo Spezia e fa 6 su 6 in campionato
48' Hellas che stringe i denti nel finale in questo finale, Spezia tutto in avanti
45' Spezia vicinissimo al pareggio. La sfera capita sui piedi di Gaddini che a porta vuota spedisce alto sopra la traversa
40' Doppio intervento decisivo di Aznar che salva il risultato sull'iniziativa di Baracchini
36' Situazione opposta rispetto al primo tempo. Lo Spezia ora attacca cercando di sfruttare la superiorità numerica, con l'Hellas che gioca di ripartenza
35' Palo di Sane! L'attaccante salta due uomini in area e sbatte sul palo
32' GOL Accorcia le distanze lo Spezia su calcio d'angolo grazie al neo entrato Russotto
27' Hellas in 10. Espulso per doppia ammonizione Pierobon
21' E' un grande Hellas. Jocic verticalizza per Amayah che prova lo scavetto da posizione defilata. Respinge Angeletti
18' Gol annullato a Sane per fuorigioco. Il 9 aveva insaccato la doppietta personale da pochi passi su ottimo servizio di Bernardinello
15' Occasione per Sane che sfiora la doppietta solo davanti ad Angeletti. Respinge l'estremo difensore
4' GOL! Primo centro stagionale per Turra che fa partire un rasoterra imprendibile dal limite dell'area. Azione partita da una splendida iniziativa di Jocic sulla sinistra che con due tocchi di suola ha saltato i difensori per poi servire il pallone al centro, sulla cui respinta è arrivata la conclusione vincente di Turra
1' Partiti



PRIMO TEMPO
46' Si chiude qui il primo tempo, al termine di 1' di recupero. Hellas in vantaggio con Sane!
39' Non riesce a proseguire Yeboah, dolorante alla caviglia da diversi minuti. Al suo posto Pierobon
39' Clamoroso rischio per lo Spezia, con Bellotti che nel tentativo di spazzare il pallone in angolo colpisce la traversa sfiorando l'autogol
37' Pericoloso lo Spezia con Baracchini che in spaccata da pochi passi non trova la deviazione vincente
31' Ci prova dal limite dell'area Amayah, tiro di poco alto sopra la traversa
28' Hellas che fa la partita, cercando di costruire dal basso. Dall'altra parte Spezia che gioca di ripartenza
23' Baricentro molto alto quello dei gialloblù, a caccia del raddoppio
10' Ritmi altissimi a La Spezia, con i padroni di casa che sbattono sulla traversa in seguito al colpo di testa di Ciccarelli
6' GOL! Subito Sane! L'attaccante approfitta di un'imprecisione di Franzoni e batte Angeletti da pochi passi. Decimo gol stagionale!
1' Partiti


SPEZIA: Angeletti, Franzoni (dall'11' st Bachini), Bellotti, Reinhart, Cerretti, Bertacca (dal 28' st Felice), Ciccarelli (dal 28' st Russotto), Marianelli, Baracchini, Nobile (dal 43' st Catapano), Gaddini.
A disposizione: Calzetta, Andreani, Fusco, Bertola, Continella, Conti.
All.: Pierini.

HELLAS VERONA: Aznar, Bernardinello, Agbugui, Dal Cortivo, Brandi, Calabrese, Amayah (dal 24' st Nicolau), Turra, Sane, Jocic (dal 28' st Squarzoni), Yeboah (39' pt Pierobon).
A disposizione: Patuzzo, Gresele, Esajas, Bracelli, Jemal.
All.: Corrent.

Arbitro: Frascaro (sez. AIA Firenze)
Assistenti: Cubicciotti (sez. AIA Nichelino) e Dicosta (sez. AIA Novara)

NOTE. Ammonito: Cerretti, Franzoni, Baracchini, Brandi. Espulso: Pierobon.

PESCHIERA: REPORT ALLENAMENTO
26/OTTOBRE/2019 - 14:29
Peschiera - La preparazione al match contro il Parma, in programma già martedì prossimo, è iniziata oggi - sabato 26 ottobre - allo “Sporting Center Paradiso” di Peschiera con una seduta in tarda mattinata.
Mister Juric ha diviso la squadra in due gruppi. Chi non ha giocato ieri sera contro il Sassuolo ha svolto esercitazioni tecnico-tattiche, per poi disputare una partita a campo ridotto. Lavoro di scarico in palestra, invece, per i giocatori scesi in campo contro i neroverdi emiliani.

FONTE: HellasVerona.it

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio