Subscribe Us

#SassuoloVerona in anteprima: Sfida tra attacchi sterili al Mapei Stadium... Per gli scaligeri la deriva è esattamente la medesima del 2015 quando, alla 14esima venne cacciato mister MANDORLINI, ma evidentemente quella esperienza non ha insegnato nulla alla dirigenza gialloblù


#SassuoloVerona +   -   =

...Vigilia triste e pessimista quella che accompagna i gialloblù alla gara di Reggio Emilia dopo la pesante sconfitta subita al Binti dal BOLOGNA nel posticipo di Lunedì: Tutti aspettano l'allontanamento di mister PECCHIA come fosse la panacea di tutti i mali ma purtroppo sospetto che i mali di questo VERONA siano molto più strutturali e profondi aldilà di qualunque guida tecnica.
Indipendentemente dal risultato che l'HELLAS otterrà al Mapei Stadium infatti, la fisionomia tecnico-tattica della compagine scaligera si è ormai delineata dopo un terzo di campionato ed è una fisionomia affatto incoraggiante: Squadra mentalmente debole con limiti tecnici o di esperienza (o entrambi) in ogni reparto e, nelle rare partite in cui la squadra ha dato l'impressione di giocare più o meno alla pari con gli avversari, sono saltati fuori episodi sfavorevoli dei singoli che hanno fatalmente deciso il risultato negativo.
In questo quadro è assolutamente inutile continuare a predicare calma e sangue freddo, la deriva è esattamente la stessa del 2015 quando alla 14esima venne cacciato mister MANDORLINI ma evidentemente quella esperienza non ha insegnato nulla alla 'stanza dei bottoni' scaligera: Errare è umano, perseverare...

Curiosità Opta (e non)

  • Attacchi sterili quelli di SASSUOLO e VERONA: I padroni di casa con 8 gol superano solo il disastrato BENEVENTO per i gol messi a segno nelle prime 13 giornate, poi arrivano i gialloblù con 10...
  • Precedenti favorevoli ai padroni di casa che tra Serie A, B e C hanno vinto 4 match sui 6 disputati in Emilia a fronte di un pari ed una vittoria scaligera. I padroni di casa conducono anche per i gol totali fatti in campionato contro i gialloblù: 9 a 5
  • Il SASSUOLO, prima della vittoria sul campo del BENEVENTO nell'ultimo turno, veniva da una striscia di 3 sconfitte consecutive e insieme ai campani e al GENOA è tra le uniche squadre a non aver ancora vinto fra le mura amiche in questo torneo. Il VERONA d'altro canto non ha ancora mai vinto fuori casa
  • Occhio ai calci d'angolo! SASSUOLO e VERONA sono tra le squadre che hanno subito più gol sugli sviluppi di una battuta di corner: 5 per i neroverdi e 4 per i giallloblù
  • MATRI sempre a segno nelle tre gare in cui l'attaccante ha giocato contro gli scaligeri in Serie A (4 in totale i gol fatti)

Precedenti
Solo un paio i precedenti in Serie A, poco più del doppio gli altri match fra le due compagini tra cadetteria e Coppa Italia (torneo nel quale il VERONA vinse per la prima volta sul campo degli avversari dopo che il tempo di gara regolare era terminato col punteggio di 3 a 3).
La prima gara della storia tra neroverdi e gialloblù finì appannaggio dei padroni di casa e si disputò nella Serie C del 2007-08 mentre per il primo pari conquistato dal VERONA fu l'1 a 1 in Serie B 6 anni più tardi con i gol di PAVOLETTI e HALLFREDSSON a fissare il risultato.
Padroni di casa avanti per 2 a 1 nelle statistiche della massima serie in Emilia con la vittoria esterna scaligera del 2013-14, la rivincita emiliana del 29 novembre 2014 quando al gol iniziale di MORAS replicarono SANSONE e TAIDER e l'ultimo confronto dell'1 Maggio 2016 con la sconfitta scaligera di misura propiziata da un autogol di MORAS.

Prossima sfida assegnata al fischietto del signor Paolo Valeri della sezione AIA di Roma 2.

2 Febbraio 2014: SASSUOLO 1-2 VERONA

QUI SASSUOLO
Nessun problema di formazione per mister BUCCHI che dovrà rinunciare ai soli DUNCAN e ADJAPONG ma con ogni probabilità confermerà il consueto 4-3-3 con i veterani CANNAVARO e ACERBI al centro della difesa mentre SENSI, BIONDINI e MAZZITELLI sono in ballottaggio per un posto in mediana con MAGNANELLI e MISSIROLI.
Al centro dell'attacco il discusso MATRI agirà fra il rientrante BERARDI (era fermo da un mese) e POLITANO.

Convocati
47 Andrea CONSIGLI, ​70 Leonardo MARSON, 77 Gianluca PEGOLO, 13 Federico PELUSO, 15 Francesco ACERBI, 21 Pol LIROLA, 23 Marcello GAZZOLA, 24 Edoardo GOLDANIGA, 26 ROGERIO, 28 Paolo CANNAVARO, 4 Francesco MAGNANELLI, 6 Luca MAZZITELLI, 7 Simone MISSIROLI, 8 Davide BIONDINI, 12 Stefano SENSI, 29 Francesco CASSATA, 10 Alessandro MATRI, 11 Diego FALCINELLI, 14 Gianluca SCAMACCA, 16 Matteo POLITANO, 25 Domenico BERARDI, 90 Antonino RAGUSA

Probabile formazione
4-3-3 con Consigli; Gazzola-Cannavaro-Acerbi-Peluso; Sensi-Magnanelli-Missiroli; Berardi-Matri-Politano


QUI VERONA
Probabile la riproposizione del 4-4-2 per mister PECCHIA che, nella gara che deciderà in un modo o nell'altro il suo futuro scaligero, si troverà senza KEAN e con un PAZZINI (per ben che vada) a mezzo servizio. In mediana dovrebbe aver recuperato appieno Daniel BESSA.

Convocati
Tornano KEAN e FERRARI ma difficilmente saranno schierati dall'inizio, capitan PAZZINI stringerà i denti...

1. Nicolas, 2. Romulo, 5. Zuculini B., 7. Verde, 8. Fossati, 9. Kean, 10. Cerci, 11. Pazzini, 12. Caracciolo, 14. Zuculini F., 17. Silvestri, 21. Lee, 23. Calvano, 24. Bessa, 26. Caceres, 28. Ferrari, 37. Bearzotti, 40. Coppola, 69. Souprayen, 75. Heurtaux, 77. Buchel, 93. Fares, 97. Felicioli

Probabile formazione
4-4-2 con Nicolas; Caceres-Heurtaux-Caracciolo-Fares; Romulo-B. Zuculini-Bessa-Verde; Cerci-Pazzini


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister BUCCHI tecnico del SASSUOLO «Quella di Benevento è stata una vittoria voluta e cercata fino all'ultimo secondo. Nel corso del campionato credo ci siano momenti che fungono da spartiacque: spero, anche per noi sia così. Dobbiamo e vogliamo ripartire dai primi venti minuti del secondo tempo, probabilmente i migliori della stagione. Abbiamo creato tantissimo e sbagliato altrettanto: mi aspetto ovviamente maggiore concretezza. Vincere per staccarsi dalla zona caldissima e per creare un solco tra sé e le ultimissime, questo è il nostro obiettivo: è una partita da dentro o fuori, un altro spareggio senza salvezza. Domani servono punti. L'Hellas? Non son convinto che sia una squadra in grande difficoltà dal punto di vista delle prestazioni; anzi vedo una squadra viva, che ha qualità, che ha attaccanti bravi e grande velocità» TGGialloBlu.it

Mister PECCHIA «In questo momento dobbiamo insistere e lavorare per migliorare, vedo la squadra viva, purtroppo le ultime sconfitte fanno male soprattutto perchè le nostre prestazioni sono state positive. In questi giorni di ritiro abbiamo lavorato di più sotto il punto di vista tecnico, tattico e psicologico, abbiamo avuto la possibilità di ritrovare le energie per affrontare la partita di domani. Sassuolo? E' una squadra che ha valori, giocano da diverso tempo insieme e sono in Serie A da qualche anno, ma al di là degli avversari io devo pensare alla mia squadra. Dovremo avere fame e ritmo per fare la nostra prestazione, consapevoli di potercela giocare contro chiunque. In questo periodo avremo tante gare ravvicinate, Ferrari e Kean stanno continuando la fase di recupero, mentre abbiamo ancora un po’ di tempo per valutare e gestire al meglio la condizione di Pazzini. Dispiace per chi non ha ancora recuperato, ma è importante avere tanti giocatori a disposizione come in questo momento, dovremo essere concentrati e pensare partita dopo partita per fare punti, ora abbiamo solo bisogno di risalire la classifica» HellasVerona.it

Mister MANDORLINI 'la Nazionale? Preferirei il Verona...' «Se mi dicessero dopo il Sassuolo torna Mandorlini ad allenare il Verona? Per me Verona è una cosa a parte. Non potrei mai rifiutare un incarico così, ma stiamo parlando di niente. L’importante è che ora la squadra faccia i punti. Io sarei sempre contento di tornare, ma è difficile per mille motivi. Per me Verona non è mai stata una parentesi chiusa e me ne rendo conto ancora adesso però è così. A Verona ci tornerei anche a piedi. Anche in una situazione precaria com’è adesso, ma mi auguro che le cose si sistemino e che, per il quieto vivere di tutti le cose vadano bene. Se sia una parentesi chiusa dalla parte opposta va chiesto ad altre persone, per me Verona non è mai stata chiusa e non sarà mai chiusa Verona, ma non credo che dipenda da me» CalcioHellas.it

Marcello GAZZOLA difensore del SASSUOLO «Dobbiamo sfruttare il vantaggio psicologico, noi veniamo da una vittoria sul finale, il Verona da una sconfitta. Ci sono tutti i presupposti per sfatare il tabù Mapei Stadium e trovare continuità di risultati; loro hanno bisogno di fare punti, ma anche noi, per questo saremo agguerriti quanto loro se non di più. La vittoria sofferta di domenica scorsa? Avremmo potuto chiuderla prima, ma la foga di dover fare il risultato non ci ha aiutato; fortunati e bravi a vincerla all'ultimo, se non sei un gruppo unito e compatto partite simili le perdi; ora dobbiamo cercare di giocare sulle nostre certezze» SassuoloOggi.it

Mister BAGNOLI sull'HELLAS in crisi «Si sa che quando non ci sono i risultati ci sono le polemiche. Ed è chiaro che alla fine è sempre l’allenatore quello che viene messo in discussione. Però la verità è più ampia. I meriti non sono soltanto di uno, come non lo sono le colpe. Quanto di giusto è stato fatto e quanto, invece, è stato sbagliato, va suddiviso in parti uguali» Hellas1903.it



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

Mercato: TuttoMercatoWeb.com rivela che anche l'HELLAS starebbe seguendo con interesse le prestazioni di Luca RICCI centrocampista classe 1999 in forza al GUBBIO...

Totoallenatore per la panchina dell'HELLAS, dopo la quinta sconfitta consecutiva la panchina del VERONA (o quel che ne resta dopo la rovinosa caduta interna col BOLOGNA) è al centro delle attenzioni mediatiche: Chi dirigerà i gialloblù in caso di esonero di mister PECCHIA? I nomi sono tanti, dai più naturali MALESANI e DI CARLO visti sugli spalti del Binti nell'ultima debacle a GUIDOLIN, IACHINI e COLANTUONO in attesa di una chiamata importante mentre 'La Gazzetta dello Sport' non esclude nemmeno un improbabile ritorno di MANDORLINI. Secondo quanto racconta HellasLive.it ci sarebbe stato un contatto tra il club scaligero e Edy REJA che avrebbe dato una disponibilità di massima in caso di esonero dell'attuale tecnico scaligero



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Mister MANDORLINI 'Nazionale? Preferirei il Verona, ci verrei anche a piedi'. Gli occhi dell'ASCOLI sullo svincolato Juani GOMEZ. Mister DELNERI esonerato a Udine, ODDO prenderà il suo posto. Enzo MARESCA da le dimissioni all'ASCOLI.



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti