Anteprima VERONA-SASSUOLO: Emergenza sulla fascia sinistra della difesa per l'HELLAS senza PISANO, ALBERTAZZI e SOUPRAYEN in una gara da vincere contro un SASSUOLO concreto ed organizzato come mai prima in Serie A...

Pubblicato da Smarso venerdì 18 dicembre 2015 21:51, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento


#VeronaSassuolo +   -   =

...Contro i neroverdi per cercare ancora, disperatamente, quella vittoria che ancora non arriva e che giorno dopo giorno pesa un po' di più nella testa dei giocatori: Tra i ragazzi di DELNERI ed i 3 punti si frappone stavolta un SASSUOLO in gran spolvero che viaggia a ritmi Europa e non gioca da un paio di settimane dopo il rinvio per nebbia della gara di domenica scorsa.
In Serie A sono solo due i precedenti fra le squadre al Bentegodi ed il SASSUOLO ha perso in entrambe le occasioni, l'ultima grazie alla doppietta di TONI decisiva nel 3 a 2 finale il 26 Aprile scorso.
Curioso il dato riguardante i gol e le occasioni avute: Fino ad ora gli scaligeri hanno deluso moltissimo sottoporta segnando un'unica volta su azione (col gol di Jankovic alla prima giornata che valse il pari casalingo contro la ROMA) negli 11 gol fatti sin qui mentre di contro la compagine di DI FRANCESCO ha segnato quasi il doppio (fra l'altro con 14 gol sui 19 totali realizzati nel primo tempo contro gli scaligeri che hanno spesso dovuto prendere uno schiaffo prima di reagire fra il 60° ed il 75°) ma se si va a conteggiare la media delle occasioni avute per partita il VERONA è sorprendentemente in vantaggio per 5 a 4 segno che i neroverdi sono sicuramente molto più concreti rispetto alla squadra scaligera.

Verona 3-2 Sassuolo: Highlights ed immagini del 26 Aprile scorso

QUI VERONA
La squalifica di PISANO fermato per un turno dopo l'ammonizione rimediata a San Siro apre una voragine sulla fascia sinistra della difesa dove per forza andrà trovata una situazione di ripiego vista l'assenza di SOUPRAYEN (che potrebbe recuperare in extremis) e ALBERTAZZI per infortunio: I nomi più papabili sono nell'ordine WSZOŁEK che alla DORIA qualche gara da esterno basso l'ha pur fatta ed in subordine i Primavera FARES (provato in quella posizione verso la fine della gara al San Paolo) e BADAN.
Altro dubbio è fra i pali considerato che il teorico titolare RAFAEL è al rientro dopo aver scontato il fattaccio di Frosinone ma si trova davanti un GOLLINI in gran spolvero niente affatto disposto a cedere il passo.
PAZZINI sarà convocato ma partirà dalla panca, fuori dai giochi è probabilmente MÁRQUEZ che non vede l'ora di tornare in patria e che a Gennaio sarà con ogni probabilità accontentato (senza rimpianti) così come MATUZALÉM...

Convocati
Portieri: 37. Coppola, 95. Gollini, 1. Rafael
Difensori: 22. Bianchetti, 5. Helander, 18. Moras, 69. Souprayen, 41. Winck
Centrocampisti: 19. Greco, 10. Hallfredsson, 23. Ionita, 27. Matuzalem, 26. Sala, 24. Viviani, 13. Wszolek, 20. Zaccagni
Attaccanti: 93. Fares, 7. Jankovic, 11. Pazzini, 16. Siligardi, 9. Toni

Probabile formazione
4-2-3-1 con Gollini; Sala-Bianchetti-Moras-Souprayen; Viviani-Hallfredsson; Wszolek-Ionita-Siligardi; Toni


QUI SASSUOLO
L'attacco emiliano non potrà contare sul talentuoso BERARDI (squalificato due settimane fa ma che non ha ancora avuto modo di scontare essendo stata annullato per nebbia il precedente turno di campionato contro il TORINO) ne su TERRANOVA e capitan MAGNANELLI fermati dai rispettivi infortuni fuori anche ANTEI e DEFREL.
Formazione quasi scritta quindi per mister DI FRANCESCO che proporrà CONSIGLI in porta, e la difesa a 4 con VRSALJKO, CANNAVARO, ACERBI ed un'ultima maglia contesa tra PELUSO e GAZZOLA.
Nessun dubbio in mediana con i super confermati PELLEGRINI, MISSIROLI e LARIBI mentre una maglia nel reparto offensivo balla tra POLITANO e FLORO FLORES con quest'ultimo in leggero vantaggio...

Convocati
Portieri: Pomini, Consigli, Pegolo
Difensori: Longhi, Vrsaljko, Peluso, Acerbi, Ariaudo, Fontanesi, Gazzola, Cannavaro
Centrocampisti: Pellegrini, Missiroli, Biondini, Laribi, Duncan
Attaccanti: Falcinelli, Politano, Sansone, Floro Flores, Floccari

Probabile formazione
4-3-3 con Consigli; Vrsaljko-Cannavaro-Acerbi-Peluso; Pellegrini-Missiroli-Laribi; Floro Flores-Floccari-Sansone

[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.com]



DICONO +   -   =

Mister DELNERI «Contro il Sassuolo cercheremo di prenderci i punti. L'importante sarà scendere in campo con la mente libera, con la coscienza di poter fare la nostra partita per dare tutto quello che abbiamo. Non dobbiamo pensare alla classifica attuale, ma alla prestazione e al recupero dei calciatori importanti. Da qui alla fine saranno tutte partite importanti, ma dobbiamo gestire bene anche le energie mentali e non buttarle via a causa della tensione. Giochiamo al massimo delle nostre possibilità per ottenere tutto quello che possiamo. Il nostro pubblico è un esempio, per i tifosi non conta la posizione in classifica e dovrà essere così anche per noi» HellasVerona.it

Mister DI FRANCESCO tecnico del SASSUOLO «Defrel e Magnanelli non saranno convocati, così come Antei e Terranova, per il resto ho tutti a disposizione. Io sono tranquillo da questo punto di vista, scelgo in base alla settimana e al percorso di crescita. E poi cambio anche per tenere tutti in allerta, da un momento all'altro possono diventare protagonisti".
Successivamente, Di Francesco ha tracciato un bilancio sul 2015 del Sassuolo: "Le statistiche dei punti fatti nell'anno solare danno soddisfazione - le sue parole riportate da Tuttosassuolocalcio.com - confermano la crescita della squadra, ma non ci dobbiamo fermare e dobbiamo chiudere il 2015 nel migliore dei modi. Giocheremo contro una squadra in difficoltà, ma nelle ultime prestazioni li ho visti molto compatti, in crescita, sarà una partita difficilissima. Contro l'Empoli, l'Hellas non meritava di perdere secondo me e anche contro il Milan ha fatto una buona prestazione, i punti in classifica non rispecchiano il valore della formazione
» TuttoMercatoWeb.com

Il doppio ex SELVA 'La Belva' sul prssimo match VERONA-SASSUOLO «Al Verona serve l'impresa. La differenza la può fare il Bentegodi: va sfruttato» TuttoMercatoWeb.com

Heriberto MORALES diesse dell'ATLAS che dal Messico insegue El Gran Capitàn «C'è la volontà di tutte le parti di chiudere l'operazione, questo è un dato di fatto. Il suo cartellino però è di proprietà del Verona che ovviamente vuole guadagnarci dall'eventuale cessione. Marquez ha molta voglia di venire da noi» CalcioMercato.com



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

MERCATO: ...Torna qualche rumor sull'attaccante BERGESSIO in uscita dall'ATLAS in Messico (squadra che insegue MÁRQUEZ non volendolo però indennizzare al VERONA) sul quale la dirigenza gialloblù e la LAZIO avrebbero fatto un sondaggio mentre il GENOA sarebbe più avanti di tutte data la scarsità di opzioni offensive.
Joao Santos, agente di RAFAEL, a colloquio con la dirigenza scaligera in questi giorni: Si tratta una possibile cessione già a Gennaio?
L'ATLAS trova l'accordo con MÁRQUEZ ma al VERONA non vuole pagare indennizzi... Si tratta. Il maggiore ostacolo per rivedere ITURBE all'HELLAS sarebbe... La classifica! I dirigenti giallorossi vorrebbero rivalutare completamente l'attaccante argentino in una squadra dalle ambizioni diverse da quelle attuali scaligere per questo il WATFORD in Premier League avrebbe un appeal molto diverso (come del resto la FIORENTINA in Serie A).
Per la mediana l'idea ripresa anche da TGGialloBlu.it potrebbe essere Luca RIGONI ex centrocampista del CEO che al PALERMO è stato messo fuorirosa dopo l'eliminazione dei siciliani dalla Coppa Italia: Il giocatore non ha futuro in rosanero ed un suo ritorno in una città che conosce potrebbe essere l'ideale per lui come per il centrocampo dell'HELLAS che acquisterebbe un elemento di sicuro valore in un reparto quasi sempre in emergenza a causa dei continui infortuni.

IL DANNO OLTRE LA BEFFA! I sostenitori dell'HELLAS bloccati per la trasferta a Milano in campionati sono stati (con molto ritardo) 'risarciti' con la possibilità di andare al San Paolo per gli ottavi di finale di Coppa Italia: In 132 si sono sobbarcati costi e disagi per seguire la squadra scaligera fino in Campania solo per vedersi 'rubare' metà gara a causa di immotivati 'giretti' col busnei pressi dell'impianto... Finita qui? nemmeno per idea: Ecco l'ammenda di 15.000 Euro al VERONA per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, intonato cori insultanti espressivi di discriminazione per origine territoriale



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Uno scambio di numeri uno vedrebbe protagonisti BENUSSI del CARPI e PEGOLO del SASSUOLO...

PREIER LEAGUE: Il CHELSEA esonera MOURINHO!

BASKET NBA: Entrata assassina di LeBron JAMES su una tifosa appostata a bordo campo! BARGNANI non basta, i NETS cedono agli HEAT, i WARRIORS campioni uscenti, riprendono la marcia asfaltando i SUNS...



RASSEGNA STAMPA +   -   =
Hellas Verona - Sassuolo, le probabili formazioni | Del Neri: "Marquez ci lascia a gennaio"
Nel corso della conferenza stampa che anticipa la gara contro gli emiliani, il tecnico di Aquleia conferma la partenza del difensore messicano nella prossima finestra di mercato: per lui si profila il ritorno in patria nelle file dell'Atlas


La Redazione 19 Dicembre 2015
Nella diciassettesima giornata del campionato di serie A, l'Hellas Verona affronta allo stadio Bentegodi il Sassuolo, nel match che prenderà il via alle 15 di domenica 20 dicembre.

Per Del Neri sarà la terza partita sulla panchina del club di via Belgio, dopo la sconfitta con l'Empoli e il pareggio ottenuto in casa del Milan. La situazione di classifica degli scaligeri rimane tuttora disperata e ogni partita che passa senza ottenere vittorie sembra essere un passo in più verso la retrocessione. Per i padroni di casa quindi i 3 punti sono fondamentali, anche per ridare speranza e carica all'ambiente.
I ragazzi guidati da Di Francesco continuano ad essere la sorpresa di questo campionato: il sesto posto in classifica infatti li mette in piena corsa per un posto in Europa e il successo arrivato in casa della Sampdoria ha mostrato come i neroverdi siano oramai una certezza di questa prima metà di torneo.

I PRECEDENTI - Le due formazioni, in serie A, si sono scontrate al Bentegodi solamente due volte con altrettanti successi dei padroni di casa. Nella stagione 2014-2015 gli scaligeri s'imposero per 3-2 grazie alla doppietta decisiva di Luca Toni.

QUI HELLAS VERONA - Contro il Sassuolo cercheremo di prenderci i punti. L'importante sarà scendere in campo con la mente libera, con la coscienza di poter fare la nostra partita per dare tutto quello che abbiamo. Non dobbiamo pensare alla classifica attuale, ma alla prestazione e al recupero dei calciatori importanti. Souprayen e Viviani? Saranno a disposizione, valuteremo bene la loro condizione fisiche prima di decidere se schierarli in campo dal 1' o meno. In porta è confermato Gollini, che in questo momento sta facendo bene. Sala? Giocherà come terzino destro. Toni e Pazzini insieme già contro il Sassuolo? Ripeto, è una coppia che potrebbe darci delle soddisfazioni. Non dobbiamo aver fretta però di recuperare Pazzini, visto che non ha ancora i 90' nelle gambe. Rafa Marquez? Ha dei problemi fisici e non sarà convocato per la sfida contro il Sassuolo. Ma è un calciatore che alla riapertura del mercato non sarà più con noi. E' una scelta fatta serenamente". Gigi Del Neri in conferenza stampa svela parte della formazione e annuncia la partenza a gennaio di Rafa Marquez: El Gran Capitan infatti tornerà in Messico e giocherà nell'Atlas. Con Pisano squalificato e Romulo, lo stesso Marquez, Albertazzi e Gomez fuori causa, il tecnico di Aquileia potrebbe schierare Fares a sinistra, mentre al centro con Moras dovrebbe esserci Bianchetti. A sostegno dell'unica punta Toni invece dovrebbero esserci Siligardi, Ionita e Wszolek.

QUI SASSUOLO - Giocheremo contro una squadra in difficoltà, ma nelle ultime prestazioni li ho visti molto compatti, in crescita, sarà una partita difficilissima. Contro l'Empoli, l'Hellas non meritava di perdere secondo me e anche contro il Milan ha fatto una buona prestazione, i punti in classifica non rispecchiano il valore della formazione. Defrel e Magnanelli non saranno convocati, così come Antei e Terranova, per il resto ho tutti a disposizione. Io sono tranquillo da questo punto di vista, scelgo in base alla settimana e al percorso di crescita. E poi cambio anche per tenere tutti in allerta, da un momento all'altro possono diventare protagonisti". Oltre ai quattro nominati dallo stesso Di Francescio in conferenza stampa, anche Berardi non sarà disponibile per squalifica. In difesa quindi dovrebbero giocare Peluso e Vrsaljko sulle fasce, con Acerbi e Cannavaro al centro. In attacco ci sarà Politano al posto di Defrel, con Floccari e Sansone, mentre il perno di centrocampo sarà Missiroli.

ARBITRO - Daniele Chiffi di Padova.

FONTE: VeronaSera.it


19/dic/2015 10.15.00
Probabili formazioni Verona-Sassuolo: Hallfredsson titolare per gli scaligeri
Al Bentegodi in palio punti pesanti per la lotta salvezza e la zona Europa League, nella sfida che mette di fronte il Verona di Del Neri e il Sassuolo di Di Francesco.

Spazio ad Hallfredsson nella mediana del Verona Getty Images

Allo Stadio Bentegodi il Verona di Del Neri affronta il Sassuolo di Di Francesco in una gara che mette in palio punti pesanti in chiave salvezza ed Europa League. Per gli scaligeri c'è l'opportunità di chiudere bene una prima parte di stagione molto difficile, che li vede navigare all'ultimo posto in classifica, mentre gli emiliani hanno l'occasione di mantenersi nei quartieri alti della graduatoria.

Il tecnico di Aquileia si affida ad un 4-2-3-1. In porta Gollini, in difesa a destra Sala e a sinistra Souprayen, nonostante non sia al meglio (considerata anche la squalifica di Pisano), al centro coppia Marquez-Moras. In mediana ci sarà Hallfredsson, con uno fra Greco (il maggior indiziato) e Viviani in panchina.

In attacco il centravanti Luca Toni sarà supportato da un trio di trequartisti composto da Wszolek, Ionita e Siligardi. Sempre assenti Albertazzi, Romulo e Juanito Gomez, Pazzini tenta il recupero per andare almeno in panchina.

Qualche problema di formazione in più per Eusebio Di Francesco, che dovrà fare a meno di Berardi in attacco, con il calabrese che sconterà l'ultimo turno di squalifica dato il rinvio della gara con il Torino, e di Magnanelli a centrocampo. Tutto definito invece in difesa, dove davanti al portiere Consigli giocheranno Vrsaljko a destra, Peluso a sinistra e il tandem Cannavaro-Acerbi nel mezzo.

A centrocampo il ruolo di regista sarà affidato ancora una volta a Simone Missiroli, con ai lati Laribi e il giovane Pellegrini ad agire da interni. In attacco Floccari sarà la prima punta, con Politano e Sansone come ali. Defrel non è al meglio e dovrebbe essere quindi escluso, al pari di Floro Flores.

FONTE: Goal.com.com


AL BENTEGODI DI FRONTE DELNERI E DI FRENCESCO: L'AVVICINAMENTO DELLE DUE SQUADRE ALLA SFIDA
#VeronaSassuolo, torna Rafael? Dubbio F.Flores-Politano

Getty Images

Domenica pomeriggio alle 15.00 al Bentegodi di fronte Verona e Sassuolo: scaligeri rigenerati dalla cura Delneri e dal pari ottenuto contro il Milan, emiliani invece privi di Berardi in attacco.

QUI VERONA - Novità a Peschiera, dove è andato in scena a porte chiuse un curioso allenamento in due fasi voluto da mister Delneri, diviso per reparti. Lavoro tattico al mattino per i difensori, nel pomeriggio è toccato invece a centrocampisti e attaccanti. Hanno svolto lavoro differenziato Marquez, Souprayen (che proverà a recuperare, vista la squalifica di Pisano sulla sinistra) e Viviani. Dovrebbe rientrare dal primo minuto (e il condizionale è d’obbligo, dopo il pasticciaccio contro il Frosinone) Rafael, che ha scontato la squalifica e punta a recuperare il suo posto tra i pali, nonostante il giovane Gollini non si sia fatto dispiacere. Domani per il gruppo di Delneri rifinitura a porte aperte.

QUI SASSUOLO - Pomeriggio intenso di lavoro allo stadio Ricci per la squadra di Di Francesco, con torello, riscaldamento, esercizi di rapidità e prove tecnico tattiche: particolare dovizia sulle esercitazioni su palle inattive per i neroverdi. Hanno lavorato a parte Antei, Magnanelli, Terranova e Defrel: l’attaccante dovrebbe essere recuperabile per la sfida contro l’Hellas, ma nel reparto offensivo Di Francesco dovrebbe preferirgli Politano o Floro Flores, che si giocano il posto al fianco di Floccari e Sansone in un reparto che dovrà fare i conti con la squalifica di Berardi. Tornato abile e arruolabile Peluso: se il tecnico dovesse decidere di non schierarlo dal primo minuto, pronto Gazzola.

FONTE: FantaGazzetta.com


Hellas Verona-Sassuolo, le probabili formazioni
Scritto da Ciro Brancone il 19 dicembre 2015 alle 08:00.

Gara valida per la 17ª giornata del campionato di Serie A, in programma domenica 20 dicembre 2015, ore 15:00.

QUI HELLAS VERONA – Delneri riparte confermando quel 4-4-2 mascherato con cui è riuscito a strappare il pareggio a San Siro contro il Milan. In porta possibile riconferma per Gollini: il giovane portiere non ha giocato in Coppa Italia, indizio fondamentale che può far pensare che Rafael dovrebbe partire dalla panchina. In difesa sicuri del posto Sala e Moras: Márquez è favorito su Helander e Bianchetti per un posto al centro della difesa, mentre nel ruolo di terzino sinistro dovrebbe agire Fares, a meno che Souprayen non recuperi in tempo per domenica. A centrocampo sicuro del posto è Wszołek: in mediana, nel caso non ci fosse Viviani causa pubalgia, Delneri potrebbe rispolverare Checchin o Matuzalém, mentre per gli altri due posti Siligardi e Hallfreðsson sono favoriti su Greco per una maglia da titolare. In attacco, infine, Ioniță è favorito su Pazzini per affiancare Toni. Assente per squalifica Pisano, mentre i vari Rômulo, Albertazzi e Juanito non saranno della partita in quanto infortunati.

Hellas Verona (4-4-2): Gollini; Sala, Márquez, Moras, Fares; Wszołek, Viviani, Hallfreðsson, Siligardi; Toni, Ioniță. All.: Delneri.

QUI SASSUOLO – Diversi problemi di formazione per Di Francesco in vista della gara contro gli scaligeri. Partendo dalla difesa, dovrebbe rivedersi dal primo minuto Peluso, seppur insidiato da Longhi e Gazzola in un ballottaggio che lo vedrebbe, per il momento, vincitore. In cabina di regia dovrebbe esserci Missiroli (Magnanelli non ha ancora recuperato dall’infortunio muscolare patito nelle scorse settimane) e, ai suoi fianchi, dovrebbero esserci Pellegrini e Laribi, favoriti su Duncan e Biondini per una maglia da titolare. In attacco, oltre a Berardi squalificato, i neroverdi potrebbero rinunciare anche a Defrel, in dubbio fino all’ultimo: il tridente offensivo potrebbe essere composto da Politano, Sansone e Floccari, con Floro Flores e Falcinelli inizialmente in panchina.

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Pellegrini, Missiroli, Laribi; Politano, Floccari, Sansone. All.: Di Francesco.

Hellas Verona-Sassuolo: precedenti, statistiche, curiosità
Scritto da Daniele Gubbiotti il 18 dicembre 2015 alle 09:00.

Toni è tornato da qualche partita ma il Verona ancora fatica e Delneri deve trovare il giusto assetto anche se il pari strappato al Milan dona nuove speranze agli scaligeri; di fronte un Sassuolo che fino a un anno fa era di pari livello con i veneti ma che in questa stagione sta dimostrando di poter puntare addirittura in alto, molto più in alto.

I PRECEDENTI – 2 appena i precedenti tra Hellas Verona e Sassuolo in Serie A con un bilancio favorevole ai padroni di casa con due vittorie su due. L’ultimo precedente risale alla giornata 32 della stagione 2014-15 e terminò con un 3-2 in cui non poteva mancare il solito Toni con una doppietta decisiva.

LE STATISTICHE – 11 i gol complessivi dell’Hellas in questo avvio di stagione e di questi addirittura 7 siglati nel quarto d’ora tra il 60' e il 75'; di contro il Sassuolo di Di Francesco predilige una partenza sprinta con ben 14 reti su 19 messe a segno nella prima frazione di gioco. Guardando alle statistiche medie a partita delle due squadre spicca subito un dato curioso, il Sassuolo infatti vanta una media realizzativa ovviamente maggiore e un maggior numero di conclusioni a rete, ma è proprio l’Hellas Verona la squadra a costruire più occasioni da gol con 5 contro 4 di media a partita, dato che testimonia di come gli scaligeri costruiscano bene le trame di gioco pur peccando poi nelle realizzazione. Tra i probabili marcatori sicuramente il già citato Toni e Ionita per i padroni di casa, mentre nella formazione ospite i giocatori più pericolosi rispondono ai nomi di Sansone e Floccari.

Dovendosi sbilanciare a favore di un risultato netto diremmo l’X in considerazione del sempre insidioso Bentegodi, di Toni tornato ma anche di un Sassuolo più che temibile; da non sottovalutare poi le quote del No Gol e dell’Under 2,5.

FONTE: MondoPallone.it


ULTIM’ORA
VERONA, 19:01
CALCIO, VERONA: PAZZINI RECUPERABILE PER DOMENICA
Seduta mattutina a Peschiera per il Verona di Del Neri, dopo la sconfitta in Coppa Italia contro il Napoli. Gruppo diviso in due: chi è sceso in campo nel match del San Paolo ha svolto lavoro in palestra insieme al preparatore Bellini, mentre chi non ha giocato o ha disputato solo pochi minuti ha effettuato riscaldamento tecnico, possesso palla e partitella. Pazzini e Matuzalem hanno svolto l'intero lavoro sul campo; Rafa Marquez, invece, lavoro differenziato in palestra. Differenziato anche per Viviani e Souprayen. Domani doppia seduta a porte chiuse.

ULTIM’ORA
VERONA, 15:40
CALCIO, VERONA: PAZZINI E MATUZALEM IN GRUPPO, PALESTRA PER MARQUEZ
Verona subito in campo dopo la sfida di Coppa Italia, persa ieri in casa del Napoli. Delneri ha diviso la squadra in due gruppi, chi e' sceso in campo nel match contro il Napoli ha svolto lavoro in palestra insieme al preparatore Bellini, mentre chi non ha giocato o ha disputato solo pochi minuti di gara ha effettuato riscaldamento tecnico, possesso palla e partitella. Pazzini e Matuzalem hanno svolto l'intero lavoro sul campo, differenziato in palestra per Rafa Marquez. Differenziato anche per Viviani e Souprayen. Domani in programma una doppia seduta a porte chiuse.

ULTIM’ORA
VERONA, 20:46
CALCIO, VERONA: MARQUEZ VICINO AL RITORNO ALL'ATLAS
Rafa Marquez e' vicino al ritorno in Messico. Heriberto Morales, direttore sportivo dell'Atlas, ha confermato che c'e' l'accordo col 36enne difensore ma non ancora col Verona: "e' un fatto che c'e' la volonta' di tutte le parti per giungere a un'intesa ma il Verona e' proprietario del cartellino e vuole un indennizzo". Marquez, che in carriera ha vestito le maglie di Barcellona, Monaco, Red Bulls, Leon e ora Verona, ha esordito nel '96 proprio con l'Atlas e non ha mai nascosto il desiderio di chiudere li' la sua carriera. Da capire se gia' da gennaio, in tempo per il Clausura 2016, o la prossima estate.

FONTE: Repubblica.it


Verona-Sassuolo, le probabili formazioni
Delneri senza quattro giocatori e con il dubbio Souprayen; Di Francesco si affida a Politano per sostituire Berardi

Autore: Pasquale Barbato - 17 dicembre 2015 - 14:12

PROBABILI FORMAZIONI VERONA-SASSUOLO – Entrambe eliminate dalla Coppa Italia, Hellas Verona e Sassuolo concentrano tutte le forze sul campionato seppur con obiettivi diversi. Gli scaligeri dopo l’esonero di Mandorlini e l’arrivo di Delneri sperano in una salvezza tranquilla, i neroverdi invece vogliono continuare a sognare un piazzamento in Europa.

HELLAS VERONA – Dopo il turnover contro il Napoli, Delneri proverà a schierare il suo undici migliore, anche se i dubbi di formazione sono tanti. Rafael tornerà a difendere i pali al posto di Coppola, mentre in difesa il quartetto sarà composto da Sala, Marquez, Moras e Suoprayen che dovrebbe recuperare per il match. Senza Romulo e Matuzalem a centrocampo ci saranno Viviani e Greco in mediana, con Hallfredsson, Ionita e Siligardi pronti a supportare l’unica punta che sarà Luca Toni.

SASSUOLO – Pochi dubbi di formazione per Eusebio Di Francesco, per l’ultima sfida dell’anno dovrà fare a meno dello squalificato Domenico Berardi. In porta ci sarà Consigli, mentre Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi e Gazzola si muoveranno in difesa. Centrocampo a tre formato da Pellegrini, Missiroli che sostituirà il capitano Magnanelli e Laribi. Insieme a Sansone e Floccari ci sarà Politano a completare il trio d’attacco.

PROBABILI FORMAZIONI VERONA-SASSUOLO
HELLAS VERONA (4-2-3-1): Rafael, Sala, Marquez, Moras, Souprayen; Viviani, Greco; Hallfredsson, Ionita, Siligardi, Toni. In panchina: Gollini, Coppola, Helander, Bianchetti, Winck, Badan, Jankovic, Checchin, Zaccagni, Tupta, Fares. Allenatore: Delneri
Indisponibili: Romulo, Albertazzi, Matuzalem, Gomez, Pazzini,
Diffidati: Sala, Greco, Souparayen, Moras
Squalificati: Pisano

SASSUOLO (4-3-3): Consigli, Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Gazzola, Pellegrini, Missiroli, Laribi, Politano, Floccari, Sansone. In panchina: Pegolo, Pomini, Ariaudo, Longhi, Antei, Fontanesi, Biondini, Duncan, Defrel, Floro Flores, Falcinelli. Allenatore: Di Francesco
Indisponibili: Terranova, Magnanelli, Peluso
Diffidati: Berardi, Cannavaro, Missiroli
Squalificati: Berardi

Roma, il Verona prova lo scambio Iturbe-Sala ma occhio alla concorrenza
Autore: Francesco Maria Romano - 15 dicembre 2015 - 13:00

ITURBE AL VERONA – Mancano poco più di due settimane alla riapertura del calciomercato; tra le squadre che saranno chiamate senz’altro ad operare per rinforzare o puntellare la rosa ci sono Roma ed Hellas Verona. Giallorossi e scaligeri potrebbe sedersi attorno ad un tavolo e chiudere uno scambio che soddisfi le reciproche esigenze.

Sul tavolo c’è Juan Iturbe: l’argentino, strapagato dai giallorossi due estati fa, ha reso pochissimo rispetto all’investimento profuso ed è oramai ai margini del progetto tecnico romanista. Nei giorni scorsi, il direttore sportivo dell’Hellas Verona si è pronunciato in maniera favorevole ad un ritorno dell’argentino in gialloblu, dove tanto bene aveva fatto nell’anno del ritorno dei veneti in massima serie.

L’edizione odierna de Il Tempo svela come questo scenario possa avere degli sviluppi anche sul versante Roma: le parti hanno già avuto dei contatti per quanto riguarda l’argentino, ma nella trattativa potrebbe finirci anche Jacopo Sala, che il ds giallorosso Walter Sabatini avrebbe richiesto come contropartita tecnica. Esterno destro tuttofare, l’ex Amburgo andrebbe a risolvere, o quanto meno alleviare, il problema della Roma nel ruolo del terzino destro, dove continua l’alternanza tra Florenzi, Torosidis e Maicon.

Secondo quanto, quest’oggi, rivela ‘Il Corriere dello Sport‘, sulle sue traccie ci sarebbe, però, forte la concorrenza proprio di quel Genoa che assaporò soltanto l’idea di poterlo vedere in maglia rosso-blu la scorsa estate. Ora il club di Preziosi è pronto a mettere sul piatto anche Diego Perotti: l’ex Siviglia ha già subito due espulsioni questa stagione e questo non è per nulla piaciuto alla dirigenza genovese che potrebbe lasciarlo partire. E’ alla finestra anche il Bologna del presidente Saputo che vuole rendere la realtà romagnola, una delle più importanti della Serie A; per farlo vorrebbe iniziare con una base solida di giovani di talento dove anche Iturbe sarebbe il benvenuto.

FONTE: StopAndGoal.net


Genoa, Verona e Lazio, che ‘lotta’ sul mercato: un attaccante nel mirino
L’attaccante Bergessio potrebbe tornare in Italia, tre club sul calciatore ma per caratteristiche potrebbe fare al caso del Genoa

17 dicembre 2015 19:18 - Stefano Vitetta
Pronto il ritorno in Italia dell’attaccante Bergessio, protagonista di un’ottima esperienza con la maglia del Catania. Secondo quanto riporta TuttoMercatoWeb sul calciatore hanno puntato gli occhi tre club, si tratta di Hellas Verona, Genoa e Lazio. Il calciatore può rappresentare un’importante pedina anche per le caratteristiche in quanto può disimpegnarsi bene sia da prima che da seconda punta. La squadra che potrebbe sferrare l’attacco decisivo è il Genoa, la squadra di Gasperini sta facendo fatica in fase di realizzazione, Pavoletti non è continua e reduce da alcune ingenuità, Pandev è risultato un flop e mai protagonista con la maglia del Genoa. Verona e Lazio hanno effettuato dei sondaggi, la contemporanea presenza di Toni e Pazzini da una parte e Djordjevic e Matri dall’altra potrebbe spingere le due squadre a non affondare il colpo.

FONTE: CalcioWeb.eu


Tormento Romulo: dal Mondiale in Brasile al dimenticatoio
L'esterno del Verona dopo il "no" a Prandelli è sparito dai radar per i troppi infortuni

foto IPP

17 Dicembre 2015
Dall'apice mondiale al dimenticatoio è un tragitto che nel calcio si è visto più di una volta. Tanti, forse troppi, calciatori dopo aver toccato il punto più alto della loro carriera si perdono e finiscono per ritornare ad essere uno dei tanti. Quello che sta succedendo a Romulo però è al limite dell'incredibile, tra sfortuna e realtà. Sì, Romulo, il talentuoso esterno del Verona che nella stagione 2013-14 fece innamorare praticamente tutti con le sue prestazioni, da Conte all'allora ct Prandelli. Se vi state chiedendo che fine abbia fatto, siete in buona compagnia.
La risposta è più banale di quanto si possa pensare: è fermo per infortunio praticamente da due anni. Ed è proprio qui che la sua storia assume tutti i connotati di un "dramma sportivo" per uno come lui che le stelle, dopo tanta gavetta e gli onori raccolti sul campo, le ha solo sfiorate. Ma per davvero. Il suo anno d'oro è stato appunto la stagione 2013-14, in prestito (e poi riscattato) al Verona con tanto di 33 presenze e sei reti unite a una continuità di rendimento straordinaria che convincono Prandelli a convocarlo con la Nazionale italiana.

Non solo, Prandelli prima lo preconvoca per il Mondiale nel suo Brasile e poi addirittura lo convoca nei 23 in partenza per Mangaratiba. Il punto più alto per molti calciatori, un sogno per molti altri. Per Romulo diventa un incubo. L'esterno italo-brasiliano, con esempio di rara umiltà o chissà ben conscio del proprio stato di salute, rinuncia alla chiamata: "Non sono in forma, non sto bene, è giusto che vada qualcun'altro al Mondiale". Da lì in poi però le sue tracce in campo si sono praticamente perse.

La stagione d'oro infatti aveva convinto anche la Juventus di Conte, poi diventata di Allegri durante l'estate, a puntare forte su di lui come cambio naturale di Lichtsteiner nel 3-5-2. Il problema è che la società bianconera aveva sottovalutato gli acciacchi denunciati dallo stesso giocatore durante il ritiro di Coverciano. Risultato: cinque presenze e nessun gol, ma un problema agli adduttori in grado di fargli saltare tutta la prima parte di stagione e una lesione del retto femorale al rientro in campo ormai a maggio, con tanto di pacco rispedito al mittente direzione Verona.

Dalla possibile consacrazione in Brasile a "Chi l'ha visto", anche con la maglia dell'Hellas Romulo è un oggetto misterioso. Dopo gli undici minuti finali giocati ad agosto contro la Roma e qualche spezzone estivo in Coppa Italia è sparito nuovamente dai radar frequentando le più rinomate infermerie venete. Ufficialmente per i tormenti della pubalgia, in realtà per un destino che ha voluto accanirsi su un umile giocatore arrivato a un passo dall'essere una stella. Unica consolazione? Non aver fatto parte del disastroso ritiro brasiliano della nazionale italiana. Almeno non sarà ricordato per quello.

FONTE: SportMediaset.Mediaset.it


EDITORIALE
Il Verona per i veronesi, i veronesi per il Verona
18.12.2015 11:00 di Anna Vuerich
L’ultima partita del Verona prima della pausa natalizia è contro il Sassuolo, una squadra rivelazione che, senza troppe arie, si sta facendo avanti nella classifica e dimostra di avere una base solida di tecnica e capacità, cosa che altre squadre “secolari” non hanno. Il Sassuolo di Di Francesco prosegue con semplicità ma tenacia il suo campionato e mostra alle rivali quanto bello è giocare per fare gol e godersi la vittoria, senza troppo pensare ad altro. Questo dovrebbe essere il calcio vero e proprio.

Domenica i neroverdi arriveranno molto riposati: la partita della scorsa settimana, contro il Toro, non si è giocata e il tempo a disposizione per allenamenti, rifinitura e studio dell’avversario è stato quindi più del solito. Sebbene non sia una Juve, una Fiorentina o un Napoli, il Sassuolo non sarà affatto facile da battere.

Al Verona però i punti servono sempre di più: il match contro il Milan è finito in pareggio e la classifica non si è mossa più di tanto. Domenica quindi bisognerà fare qualsiasi cosa pur di vincere. La nota positiva a favore della squadra di Delneri è che, dopo il divieto a Milano e ciò che è successo in occasione della Coppa, finalmente ritroverà i tifosi a sostenerli. Il mister ci tiene molto, lo ha detto più volte in conferenza stampa: il tifo dei sostenitori del Verona, che ad ogni partita cantano come se fosse la finale per vincere lo scudetto, dà la carica ai giocatori e li fa sentire meno soli. Al Bentegodi finalmente il Verona ritroverà i veronesi e i veronesi ritroveranno il Verona, per provare a vincere la prima partita di campionato.

Domenica non potranno scendere in campo Pisano (squalificato per un turno), Albertazzi, Gomez, Matuzalem, Romulo e Souprayen, mentre torna disponibile il portiere Rafael che forse meriterebbe ancora un po’ di panchina. Pazzini dovrebbe riuscire a giocare in caso mister Delneri volesse far riposare Luca Toni e torna anche il giovane Fares, una carta molto interessante per la formazione gialloblù che ha assoluto bisogno di qualche giocatore agile come lui. Nell’altra metà campo, mancheranno Berardi (squalificato per un turno), Magnanelli e Terranova.

Sarà una sfida complicata, ma nulla di impossibile. Il Verona dovrà dare il massimo, giocare per vincere, con concentrazione, facendosi aiutare dai tifosi che non vedevano l’ora di tornare a sostenere la squadra di casa.Bisognerà fare tutto il possibile per regalare, e regalarsi, per Natale la prima vittoria del campionato.

FOCUS
Verona-Sassuolo: gli indisponibili
15.12.2015 12:00 di Anna Vuerich
Domenica 20 dicembre al Bentegodi si scontreranno Verona e Sassuolo. Il Verona giocherà anche domani, mercoledì 16, a Napoli per il match di Coppa, mentre il Sassuolo arriva ben riposato dopo il rinvio per nebbia della partita di domenica scorsa. La sospensione della partita contro il Toro però non porta solo buone notizie: lo squalificato Berardi dovrà saltare il turno col Verona, non avendolo fatto domenica 13. La squadra di Delneri invece dovrà fare a meno di Pisano invece, che era nel gruppo dei diffidati e durante la sfida contro il Milan ha ricevuto l'ennesima ammonizione. Gli altri diffidati gialloblu sono Greco, Moras, Sala e Souprayen, mentre Berardi, Cannavaro, Missiroli e Vrsaljko sono quelli del Sassuolo. La squadra di mister Di Francesco non ha a disposizione nemmeno Magnanelli e Terranova, in quanto infortunati. Delneri invece deve fare i conti con la solita infermeria affollata: gli indisponibili sono Albertazzi, Gomez, Matuzalem, Romulo e Souprayen, oltre ad un Pazzini ancora poco in forma.

FONTE: TuttoHellasVerona.it


CONTRO IL SASSUOLO
Emergenza a sinistra: Chi gioca?
18/12/2015 10:12
Ultima partita del 2015 per il Verona: contro il Sassuolo si proverà a vincere per la prima volta in stagione, i tre punti sono vitali. Delneri ha un grande problema a sinistra: manca un terzino di ruolo da schierare contro i neroverdi di Eusebio di Francesco. Albertazzi e Souprayen sono infortunati, il terzino destro Pisano, capace di adattarsi a sinistra, è squalificato, mentre il Primavera Badan non è in buone condizioni fisiche. La scelta più probabile al momento è quella di arretrare Fares in difesa (ruolo già ricoperto in passato, e negli ultimi minuti giocati in coppa a Napoli), ma c'è anche la possibilità di recuperare Souprayen in extremis: ieri il francese ha svolto un allenamento differenziato, potrebbe giocare anche se non è al 100%. Fares o Souprayen? Un transalpino sulla fascia sinistra sarà titolare.
L.VAL.

SERIE A
C'è il Sassuolo
Verona subito in campo

17/12/2015 09:59
Domenica c'è il Sassuolo: un'altra gara da non sbagliare, forse la partita più importante della stagione, che potrebbe dare un senso al resto del campionato o mettere la parola fine alle speranze di salvezza.
Dopo la sconfitta in Coppa Italia con la squadra rimaneggiata e con i campo molti giovani, il Verona torna subito ad allenarsi stamattina a Peschiera. Appuntamento alle 11.30 (a porte aperte) per mettere subito a fuoco il match del Bentegodi.

MERCATO
Iturbe, c'è il Watford ma il Verona non molla
16/12/2015 12:20
Il Watford punta Iturbe, ma il Verona non lo molla. La società dei Pozzo, padroni dell'Udinese, che milita in Premier League è in questo momento in netto vantaggio. Ma Bigon continua a lavorare per portare il giocatore a Gigi Delneri. Il principlae nemico del Verona in questo momento è la classifica. La Roma è riluttante a dare il giocatore a una società che potrebbe essere considerata retrocessa a breve.

Per questo è fondamentale (anche per il mercato di gennaio a prescindere da Iturbe) fare risultati e rimpolpare la classifica.

LA TRATTATIVA PER RAFA MARQUEZ
L'Atlas non vuole pagare indennizzi al Verona
16/12/2015 10:25
L'accordo con il giocatore c'è già. Ma l'Atlas Guadalajara non vuole pagare nessun indennizzo al Verona per riportare a gennaio Rafa Marquez in Messico. "Si tratta di un giocatore vecchio, non esiste che si debba pagare" hanno fatto sapere i dirigenti messicani. Il Verona dovrebbe "accontentarsi" così di liberare Marquez, risparmiando una fetta consistente del suo ingaggio. La trattativa prosegue, ma in Messico sono certi: Marquez tornerà presto a giocare nella squadra dove è nato calcisticamente.

MERCATO
Atlas: c'è accordo con Marquez, non con Verona
15/12/2015 23:17
L'Atlas ha raggiunto l'accordo con Rafa Marquez per il trasferimento a gennaio ma non ancora con la società scaligera. Il Verona pretende un indennizzo per lasciare partire Marquez. Si parla di una cifra attorno ai 250 mila euro. Dirigenti della società messicana sono arrivati in Italia per trattare con il direttore generale Gardini che si sta occupando della vicenda.

FUORIROSA A PALERMO
Idea Rigoni per il centrocampo
15/12/2015 17:38
Potrebbe essere Luca Rigoni la grande idea di mercato del Verona.
Il centrocampista ex Chievo, messo fuori rosa a Palermo ha il veronese Andrea D'Amico come procuratore.
Luca Rigoni sarebbe perfetto nel centrocampo a quattro di Del Neri che non può contare ancora sulla piena ripresa di Viviani sempre alle prese con la pubalgia.

MARQUEZ SE NE VA?
Ultim'ora: i dirigenti dell'Atlas in Italia
15/12/2015 17:18
I dirigenti dell'Atlas Guadalajara sono sbarcati in Italia per intavolare la trattativa con il Verona per portare Rafa Marquez in Messico a gennaio.
E' il dg Gardini, a quanto si è appreso, a trattare con i messicani. Marquez potrebbe essere liberato dal Verona nella sosta natalizia. Ancora da stabilire l'indennizzo per la società scaligera.

FONTE: TGGialloBlu.it


Verona, Delneri si gode Gollini. Ecco chi è la giovane promessa tra i pali dell'Hellas
Dopo il primo match a 'San Siro', ecco l'analisi dell'estremo difensore

Pierluigi Gollini ©Getty Images

5/12/2015 22:07
SERIE A VERONA GOLLINI DELNERI DONNARUMMA MANDORLINI UNITED / VERONA - Nato il 18 marzo del 1995, Pierluigi Gollini è oggi uno dei giovani portieri più promettenti di serie A. Giovane età eppure tanta esperienza alle spalle, completando il periodo delle giovanili tra Spal e Fiorentina, per poi entrare nel mirino del Manchester United. Il trasferimento in Inghilterra avviene il 19 marzo del 2012, periodo nel quale anche Pogba militava tra le file dei 'Reds'. Dalla stagione 2014/15 veste la maglia dell'Hellas Verona, esordendo in serie A a 19 anni.

Ha giocato con la Nazionale Under 18, 19 e 20, mettendo spesso in 'crisi' il proprio tecnico di club nella scelta dell'estremo difensore titolare. Grazie soprattutto al suo record d'imbattibilità (450 minuti), nel febbraio del 2015 viene eletto miglior portiere del Trofeo Carnevale di Viareggio.

Delneri ha deciso di dargli una chance domenica in casa del Milan, 'regalandogli' il primo match a 'San Siro'. In campo si sono ritrovate due promesse del calcio italiano, Gollini per l'appunto e Donnarumma. Tra loro c'è anche stato un abbraccio, a sancire la crescita costante di questo settore.

Il giovane portiere ha dimostrato grande affidabilità, ottenendo i complimenti di Delneri e Toni. La situazione di classifica del Verona non è delle più felici, ma la fiducia guadagnata con Mandorlini prima e Delneri poi potrebbe portarlo a vivere una delle stagioni più importanti della sua carriera.

L'emozione di 'San Siro' è stata grande, e proprio per questo ha deciso di non scambiare con nessuno la sua maglia, già divenuta un cimelio, soprattutto dopo il prezioso 1-1, ottenuto anche grazie alla sua prestazione.
L.I.

FONTE: CalcioMercato.it


Coppa Italia: multe per Inter e Verona

18 dicembre alle 19:08
Ecco le decisioni del Giudice Sportivo nei confronti delle società dopo le ultime partite di Coppa Italia:

Ammenda di € 15.000,00 : alla Soc. HELLAS VERONA per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, intonato cori insultanti espressivi di discriminazione per origine territoriale; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Ammenda di € 15.000,00 : alla Soc. INTERNAZIONALE per avere suoi sostenitori, nel corso del secondo tempo, intonato cori insultanti espressivi di discriminazione per origine territoriale; sanzione attenuata ex art. 13, comma 1 lett. a) e b) CGS, per avere la Società concretamente operato con le Forze dell'Ordine a fini preventivi e di vigilanza.

Verona-Sassuolo: le probabili formazioni

18 dicembre alle 09:39
H. VERONA-SASSUOLO ore 15
H. Verona (4-2-3-1): Rafael; Sala, Moras, Helander, Souprayen; Hallfredsson, Viviani, Jankovic, Ionita, Siligardi; Toni
A disp.: Gollini, Coppola, Marquez, Bianchetti, Winck, Checchin, Matuzalem, Zaccagni, Greco, Wszolek, Pazzini. All.: Delneri
Squalificati: Pisano (1)
Indisponibili: J. Gomez, Romulo, Albertazzi

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Missiroli, Laribi; Floro Flores, Floccari, Sansone.
A disp.: Pegolo, Pomini, Longhi, Antei, Gazzola, Fontanesi, Ariaudo, Biondini, Duncan, Defrel, Falcinelli, Politano. All.: Di Francesco
Squalificati: Berardi (1)
Indisponibili: Terranova, Magnanelli

Ds Atlas: 'Marquez vuole tornare da noi'

17 dicembre alle 19:55
Secondo quanto riferito da efe.com, il ds dell'Atlas de Guadalajara, Heriberto Morales, ha parlato di mercato citando anche il nome del difensore del Verona, Rafa Marquez: "C'è la volontà di tutte le parti di chiudere l'operazione, questo è un dato di fatto. Il suo cartellino però è di proprietà del Verona che ovviamente vuole guadagnarci dall'eventuale cessione. Marquez ha molta voglia di venire da noi".

Inter, fuori Nagatomo dentro Sala

17 dicembre alle 09:42
L'Inter pensa al futuro. Calleri è un affare praticamente fatto, così come i rinnovi di Palacio e Nagatomo. Il giapponese, però, può essere comunque ceduto a fine stagione allo Schalke, come scrive la Gazzetta dello Sport. I soldi ricavati dalla cessione del numero 55 verranno poi investiti per il veronese Jacopo Sala.

Verona, ecco il prezzo di Rafa Marquez

16 dicembre alle 22:52
L'Atlas di Guadalajara fa sul serio per Rafa Marquez, centrale messicano del Verona. Come scrive gazzetta.it, il presidente degli scaligeri non è contrario alla cessione, ma vuole 250mila euro.

FONTE: CalcioMercato.com


Sportiello e Mannone, destini incrociati tra Roma e Bournemouth: sull’ex Arsenal anche l’Hellas Verona
Sportiello

Gianluca Di Marzio 17-12-2015 21:01
Porte girevoli, tra Italia e Inghilterra. Vito Mannone e Marco Sportiello, due destini che potrebbero intrecciarsi nelle strade del mercato. Per il portiere dell'Atalanta, la Roma ha offerto 9 milioni ma c'è l'insidia Bournemouth da sconfiggere. Gli inglesi, infatti, mettono sul piatto una cifra maggiore rispetto ai giallorossi ma non godono delle simpatie del calciatore, che non sembra intenzionato a trasferirsi in Inghilterra.

Ma il Bournemouth ha pronta anche l'alternativa. Mannone, appunto. Oltre agli inglesi, però, sull'ex portiere dell'Arsenal c'è l'Hellas Verona. Ma non è finita qui. Perchè Mannone potrebbe anche andare all'Atalanta, qualora i nerazzurri perdessero Sportiello. Incroci infiniti, tra due portieri italiani che attendono di conoscere il loro futuro.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


21:50 | venerdì 18 dicembre 2015
Hellas Verona, Souprayen recupera per il Sassuolo?
Gli emiliani, intanto, perdono Magnanelli e Defrel

di Andrea Bartolone - twitter: @andreabartoloneFoto: ©Imagephotoagency.it

HELLAS VERONA SOUPRAYEN SASSUOLO - L'Hellas Verona ha svolto un doppio turno di allenamento nel venerdì odierno. Di mattina, al centro sportivo di Peschiera, sono stati convocati i difensori dal tecnico Delneri per una sessione di tattica, nel pomeriggio spazio ai centrocampisti e agli attaccanti. Le notizie riguardano principalmente le condizioni degli infortunati: hanno continuato il lavoro differenziato Rafa Marquez, Viviani e Souprayen. Difficile il recupero dei primi due mentre ci sono possibilità di recuperare il terzino sinistro in extremis per la sfida contro il Sassuolo.

LE ULTIMISSIME - Sul fronte Sassuolo, invece, problemi per Eusebio Di Francesco. Innanzitutto, capitan Magnanelli ritornerà solamente con l'anno nuovo, nel 2016, visto che il calciatore non ha ancora recuperato dal problema muscolare e oggi ha lavorato a parte insieme ad Antei, Defrel e Terranova, anch'essi a rischio per la trasferta del Bentegodi. Peluso rientrerà dal primo minuto come titolare, mentre in attacco parecchi dubbi sull'impiego di Defrel, non in condizioni fisiche perfette, ragion per cui spazio a Politano.

FONTE: CalcioNews24.com


ALTRE NOTIZIE
Sassuolo, i convocati per Verona. Torna a disposizione Peluso
19.12.2015 17.18 di Luca Bargellini Twitter: @barge82
Questi i convocati del Sassuolo per la trasferta in casa dell'Hellas Verona:
Portieri: Pomini, Consigli, Pegolo.
Difensori: Longhi, Vrsaljko, Peluso, Acerbi, Ariaudo, Fontanesi, Gazzola, Cannavaro.
Centrocampisti: Pellegrini, Missiroli, Biondini, Laribi, Duncan.
Attaccanti: Falcinelli, Politano, Sansone, Floro Flores, Floccari.

SERIE A
Verona, Delneri: "Marquez via a gennaio, al suo posto un difensore pronto"
19.12.2015 15.21 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
Giornata di conferenza stampa per Luigi Delneri, allenatore dell'Hellas Verona che quest'oggi ha presentato la sfida di domani contro il Sassuolo. Fanalino di coda della classifica di Serie A, la squadra scaligera ha disperato bisogno di conquistare il primo successo in questo campionato: "Da qui alla fine sono tutte da ultima spiaggia. L'importante è che la squadra giochi senza paura, consapevole delle proprie qualità, senza l'assillo della classifica, che non andrebbe guardata".
Sul numero uno titolare, Delneri non ha dubbi: "Gioca Gollini. Con Rafael ho parlato, è un ragazzo a posto e ha capito. È normale che cercherà di riprendersi il posto, ma da quanto ho visto io Gollini merita fiducia".
Chiosa finale sulla prossima finestra di calciomercato: "Qualcosa cambierà, visto che Rafa Marquez tornerà in Messico alla riapertura delle liste. Al suo posto cercheremo di far arrivare un difensore già pronto, esperto e desideroso di dare tutto per conquistare l'impresa salvezza. Non ci servono adesso giocatori giovani e di prospettiva", le sue dichiarazioni riportate da Tggialloblu.it.

LE STATISTICHE
Il 2 su 2 del Verona in A col Sassuolo
19.12.2015 14.24 di Redazione Footstats Twitter: @FootStatsCalcio
Nelle due volte che Verona e Sassuolo si sono incontrate al Bentegodi in Serie A, i gialloblu hanno sempre vinto. E' questa una notizia che potrebbe dare fiducia a Delneri alla ricerca di punti preziosi per cominciare una problematica rimonta in classifica che porti gli scaligeri verso la salvezza.
Considerando anche le partite giocate per la B e la C1, sono cinque in tutto le partite disputate a Verona. E i padroni di casa si sono imposti per quattro volte. Nella quinta circostanza c'è però una vittoria del Sassuolo, 0-2, in C1 nella stagione 2007/08.

TUTTI I PRECEDENTI A VERONA
4 vittorie Verona
0 pareggi
1 vittoria Sassuolo
7 gol Verona
4 gol Sassuolo

LA PRIMA SFIDA A VERONA
2007/2008 Serie C1 Verona va Sassuolo 0-2

L'ULTIMA SFIDA A VERONA
2014/2015 Serie A Verona va Sassuolo 3-2

SERIE A
Sassuolo, Di Francesco: "Il mercato di gennaio disturberà gli altri, non noi"
19.12.2015 13.56 di Raimondo De Magistris Twitter: @RaimondoDM
Giornata di conferenza stampa per Eusebio Di Francesco, allenatore del Sassuolo che domani giocherà al Bentegodi contro il fanalino di coda Hellas Verona. Il tecnico neroverde ha fatto il punto sui giocatori che saranno a disposizione: "Defrel e Magnanelli non saranno convocati, così come Antei e Terranova, per il resto ho tutti a disposizione. Io sono tranquillo da questo punto di vista, scelgo in base alla settimana e al percorso di crescita. E poi cambio anche per tenere tutti in allerta, da un momento all'altro possono diventare protagonisti".
Successivamente, Di Francesco ha tracciato un bilancio sul 2015 del Sassuolo: "Le statistiche dei punti fatti nell'anno solare danno soddisfazione - le sue parole riportate da Tuttosassuolocalcio.com - confermano la crescita della squadra, ma non ci dobbiamo fermare e dobbiamo chiudere il 2015 nel migliore dei modi. Giocheremo contro una squadra in difficoltà, ma nelle ultime prestazioni li ho visti molto compatti, in crescita, sarà una partita difficilissima. Contro l'Empoli, l'Hellas non meritava di perdere secondo me e anche contro il Milan ha fatto una buona prestazione, i punti in classifica non rispecchiano il valore della formazione".
Chiosa finale sulla prossima finestra di calciomercato: "Inizierà a gennaio ma deve disturbare gli altri, non noi, dobbiamo essere intelligenti sotto questo punto di vista".

RASSEGNA STAMPA
Hellas, Corriere di Verona: "Delneri-Di Francesco, i maestri della provincia"
19.12.2015 09.13 di Antonio Vitiello Twitter: @AntoVitiello
Maestri di provincia a confronto. Gigi Delneri e Eusebio Di Francesco si sfidano, al timone di Verona e Sassuolo, in una partita che è un nuovo bivio per l'Hellas e una scala per il Paradiso per i neroverdi: 19 lunghezze di margine in classifica tra le due squadre. Soprattutto, il Verona è sul fondo della classifica, ultimo e senza vittorie, mentre il Sassuolo, sia pure con una gara da recuperare - riporta il Corriere di Verona -, veleggia al sesto posto, in quota Europa League.

PROBABILI FORMAZIONI
Le probabili formazioni di Hellas-Sassuolo - Delneri conferma l'undici di coppa
Fischio d'inizio domenica alle 15. Diretta testuale, pagelle e voci dei protagonisti su TMW!

19.12.2015 06.42 di Giovanni Cimino
Una sorta di ultima spiaggia per l'Hellas, affidato da poche settimane a Gigi Delneri. O vittoria o vittoria, per tentare una rincorsa salvezza che si preannuncia comunque molto affannosa e difficile, ma anche per convincere qualche rinforzo sul mercato di gennaio. Ma l'ostacolo per i veneti è tutt'altro che abbordabile, quel Sassuolo di Di Francesco tra le rivelazioni del torneo. Con la partita contro il Torino da recuperare, i neroverdi potrebbero andare alla sosta di fine anno, in caso di successo, con l'inattesa prospettiva di puntare ad un posto in zona Europa. Team separati da 19 punti in classifica e Missiroli e soci avranno di fronte l'unica squadra ancora senza successi e il peggiore attacco della serie A. Ben tre i blitz esterni degli emiliani, solo tre punti in casa per l'Hellas, che ha segnato meno di tutti davanti ai propri tifosi e ha subito più gol di tutti, 13, sul proprio campo. A dirigere la sfida il signor Marco Guida, mentre sarà il terzo confronto in A al Bentegodi tra le due squadre, con il bilancio che parla a favore dei gialloblù, che hanno vinto entrambe le sfide. Invece, si tratterà del 13esimo confronto tra A, B, Coppa Italia e serie C1.

COME ARRIVA IL VERONA - Prima della sosta di fine anno, il Verona di Delneri spera di trovare la prima, sospirata, vittoria di campionato, in virtù anche del pari ottenuto a San Siro domenica scorsa. Delneri non avrà Pisano, Albertazzi e Gomez, mentre dovrebbe avere a disposizione Rafa Marquez, Souprayen e Viviani, che hanno lavoato a parte nelle ultime sedute d'allenamento. Difficile pensare ad un modulo diverso da uno spregiudicato 4-3-3, capace però di adattarsi alle esigenze della sfida. Davanti al confermato Gollini, largo alla retroguardia composta da Sala, Marquez, Moras e Souprayen. In mezzo, il trio Hallfredsson, Viviani e Ionita, mentre Toni sarà spalleggiato da Siligardi e Wszolek. Panchina per Greco e Pazzini, così come per Bosko Jankovic.

COME ARRIVA IL SASSUOLO - Cliente peggiore per il Verona non poteva esserci. Il Sassuolo di Di Francesco sogna di restare in alto e vincendo al Bentegodi e poi il recupero contro il Torino, si proietterebbe ai margini della zona Champions. Per toccare con mano una realtà impronosticabile ad inizio stagione, il trainer neroverde conferma il 4-3-3 capace di sbancare il campo della Samp e di imporre il pari casalingo alla Fiorentina. Ancora fuori Domenico Berardi, che deve scontare l'ultima giornata di squalifica, mentre saranno indisponibili Magnanelli e Terranova, alle prese con i rispettivi acciacchi. Qualche dubbio sulla disponibilità di Antei e Defrel, ad ogni modo annunciati verso la panchina. Davanti a Consigli, largo agli esterni Vrsaljko, Peluso, con la coppia Cannavaro-Acerbi a presidiare la zona centrale. Sulla mediana, conferme per Missiroli e Laaribi, mentre il giovane Pellegrini è in vantaggio su Dunca. Trio d'attacco composto da Politano, Floccari e Sansone.

LE PROBABILI FORMAZIONI
Hellas Verona (4-3-3) - Gollini; Sala, Marquez, Moras, Souprayen; Halfredsson, Viviani, Ionita; Wszolek, Toni, Siligardi. Allenatore: Delneri.

Sassuolo (4-3-3) Consigli; Vrsaljko, Cannavaro, Acerbi, Peluso; Pellegrini, Missiroli, Laaribi; Sansone, Floccari, Politano. Allenatore: Di Francesco.

ARBITRO: Guida di Torre Annunziata.

SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Rafael e l'Hellas Verona, le ultime sul futuro
18.12.2015 14.40 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
Rafael e l'Hellas Verona, incontro positivo ieri tra l'agente del giocatore e la società gialloblù. Il portiere brasiliano ufficialmente non è sul mercato, accostato all'Hellas Vito Mannone del Sunderland può arrivare soltanto nel caso in cui uno dei tre portieri a disposizione di Delneri dovesse andare via. Ma al momento, per Rafael, non è tempo di mercato. L'incontro di ieri ha fatto intendere alle parti che c'è la volontà di proseguire insieme, ma se arrivasse qualche offerta verrebbe valutata.

SERIE A
Verso la 17esima - Verona-Sassuolo, punti decisivi per salvezza ed Europa
18.12.2015 13.30 di Lorenzo Di Benedetto Twitter: @Lore_Dibe88
Dopo il primo punto ottenuto sulla panchina del Verona nella trasferta di domenica scorsa a San Siro contro il Milan, Gigi Delneri proverà a cogliere il primo successo nella gara contro il Sassuolo al Bentegodi nella gara di domenica alle ore 15. Il tecnico scaligero ha risparmiato gran parte dei suoi titolari nella gara di Coppa Italia contro il Napoli proprio in vista della sfida contro i neroverdi e si affiderà a Toni e Viviani per provare ad accorciare sul quartultimo posto in classifica, ovvero su quello che garantirebbe la permanenza in Serie A. dall'altra parte Di francesco non potrà contare su Berardi e dopo la gara non disputata la settimana scorsa contro il Torino al Mapei Stadium proverà a tornare al successo per continuare a inseguire il sogno Europa League, visto che in caso di vittoria nel recupero raggiungerebbe la Roma al quinto posto in classifica.

RASSEGNA STAMPA
Corriere di Verona, Selva: "Hellas, la differenza la può fare il Bentegodi"
18.12.2015 09.33 di Gaetano Mocciaro Twitter: @gaemocc
Il Corriere di Verona ha intervistato Andy Selva, attaccante sammarinese in forza all'Hellas dal 2009 al 2011. In vista della sfida contro il Sassuolo, altra squadra in cui ha giocato, ha dichiarato: "Serve l'impresa. La differenza la può fare il Bentegodi: va sfruttato".

SERIE A
Verona, ancora niente rinnovo per Sala. L'Inter resta in pressing
17.12.2015 21.00 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
Ancora non arriva il rinnovo di Jacopo Sala con l'Hellas Verona. La società del presidente Maurizio Setti ha proposto un accordo fino al 2020, con clausola di poco meno di 10 milioni di euro, al calciatore. Che però ancora non ha messo nero su bianco con gli scaligeri. L'Inter, coi suoi osservatori, sta seguendo con interesse l'ex Chelsea ed Amburgo. Su Sala anche rumors sulla Fiorentina, ma il rinnovo comunque potrebbe arrivare contestualmente all'addio a gennaio.

SERIE A
ESCLUSIVA TMW - Hellas Verona, incontro con l'agente di Rafael: si valuta il futuro
17.12.2015 12.11 di Alessio Alaimo Twitter: @alaimotmw
Rafael e l'Hellas Verona, avanti insieme? Forse no. Incontro nelle prossime ore tra l'agente del portiere brasiliano Joao Santos e la dirigenza gialloblù. Verrà analizzato il futuro di Rafael, se sarà ancora a Verona oppure no. Da non escludere la cessione a gennaio. L'incontro servirà per vederci chiaro e capire, nei prossimi giorni, se ci sono le condizioni per proseguire insieme. Rafael e l'Hellas Verona, si decide il futuro...

SERIE A
Fiorentina, torna di moda Iturbe. Santon alternativa a Widmer
17.12.2015 10.30 di Lorenzo Di Benedetto Twitter: @Lore_Dibe88
Il mercato è sempre più vicino e in casa Fiorentina continuano a circolare alcuni nomi. Secondo quanto riportato da La Nazione sarebbero tornati di moda sia Manuel Iturbe che Davide Santon. L'esterno argentino non sarebbe convinto fino in fonda dall'ipotesi Watford e vorrebbe capire se nel suo futuro potrebbe esserci una squadra italiana. Per prima cosa però l'ex Verona aspetterà un eventuale esonero di Rudi Garcia perché se il francese dovesse essere allontanato potrebbe anche giocarsi le sue carte nella Capitale con un nuovo tecnico. Per quel che riguarda Santon invece, il terzino dell'Inter ha molta concorrenza in nerazzurro e potrebbe essere una un'alternativa a Widmer che resta sempre in cima alla lista dei desideri della Fiorentina.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Hellas Verona-Sassuolo, 21 convocati
Postata il 19/12/2015 alle ore 17:28

Verona - Dopo la rifinitura pomeridiana, mister Delneri ha convocato 21 calciatori per la sfida contro il Sassuolo, 17a giornata del campionato Serie A TIM 2015/16 in programma domenica 20 dicembre (ore 15) allo stadio 'Bentegodi'.

Non saranno disponibili gli infortunati Romulo, Albertazzi, Gomez Taleb e Marquez. Assente lo squalificato Pisano.

HELLAS VERONA-SASSUOLO
CONVOCATI

Portieri
37. Coppola
95. Gollini
1. Rafael

Difensori
22. Bianchetti
5. Helander
18. Moras
69. Souprayen
41. Winck

Centrocampisti
19. Greco
10. Hallfredsson
23. Ionita
27. Matuzalem
26. Sala
24. Viviani
13. Wszolek
20. Zaccagni

Attaccanti
93. Fares
7. Jankovic
11. Pazzini
16. Siligardi
9. Toni

Rifinitura a stretto contatto con i tifosi
Postata il 19/12/2015 alle ore 16:00

Peschiera - Terza rifinitura a porte aperte a Peschiera dall'avvento di mister Delneri. E nuova risposta dei supporter gialloblù che, complice una giornata soleggiata, si sono presentati in massa all'ormai piacevole appuntamento del sabato. Dopo il riscaldamento a secco, spazio alla palla e a esercitazioni mirate sul possesso. Buone indicazioni da chi come Pazzini e' tornato a lavorare a "tempo pieno" coi compagni da qualche giorno. Al termine dell'allenamento Toni e compagni hanno iniziato l'avvicinamento al match col Sassuolo radunandosi in ritiro all'Active, sede nel primo pomeriggio del brindisi di Natale con i rappresentanti dei media che ha visto partecipare in rappresentanza del Club il Ds Bigon e mister Delneri.

Delneri: «Mente sgombra e diamo il massimo»
Postata il 19/12/2015 alle ore 15:30

Peschiera - Segui su Hellas Verona Channel l'intervista a Luigi Delneri. Le dichiarazioni dell'allenatore, rilasciate durante la conferenza stampa alla vigilia di Hellas Verona-Sassuolo.

SASSUOLO? MENTE LIBERA E DIAMO IL MASSIMO
«Contro il Sassuolo cercheremo di prenderci i punti. L'importante sarà scendere in campo con la mente libera, con la coscienza di poter fare la nostra partita per dare tutto quello che abbiamo. Non dobbiamo pensare alla classifica attuale, ma alla prestazione e al recupero dei calciatori importanti. Da qui alla fine saranno tutte partite importanti, ma dobbiamo gestire bene anche le energie mentali e non buttarle via a causa della tensione. Giochiamo al massimo delle nostre possibilità per ottenere tutto quello che possiamo. Il nostro pubblico è un esempio, per i tifosi non conta la posizione in classifica e dovrà essere così anche per noi».

LA FORMAZIONE
«Souprayen e Viviani? Saranno a disposizione, valuteremo bene la loro condizione fisiche prima di decidere se schierarli in campo dal 1' o meno. In porta è confermato Gollini, che in questo momento sta facendo bene. E' giovane e istintivo, sicuramente Rafael ha le qualità per riprendersi il posto da titolare ma ora questa è la mia scelta. Sala? Giocherà come terzino destro. Ha le qualità per poter giocare sulla fascia e crescere in quel ruolo. Deve affinare la fase difensiva, ma ha delle giuste chiavi di lettura. Fares terzino sinistro? È giovane e per me è un ottimo calciatore. Contiamo su di lui. Può giocare in quel ruolo, così come Albertazzi, seppur con caratteristiche diverse. Toni e Pazzini insieme già contro il Sassuolo? Ripeto, è una coppia che potrebbe darci delle soddisfazioni. Non dobbiamo aver fretta però di recuperare Pazzini, visto che non ha ancora i 90' nelle gambe. Siligardi? Da esterno ha caratteristiche importanti, può darci molto».

IL SASSUOLO E' UN MODELLO DA SEGUIRE
«Sassuolo? Lavorano bene, rappresentano un modello. In campo attaccano bene gli spazi e hanno calciatori con delle qualità. Dovremo essere in forma e molto attenti, pensando anche a come fargli male».

RAFA MARQUEZ E IL MERCATO
«Rafa Marquez? Ha dei problemi fisici e non sarà convocato per la sfida contro il Sassuolo. Ma è un calciatore che alla riapertura del mercato non sarà più con noi. E' una scelta fatta serenamente. Chi resta dovrà avere ancora più anima, forza e convinzione per ottenere la salvezza. Chi arriverà dovrà dare tutto per l'Hellas, acquistare tanto per farlo non serve a nulla. I nuovi acquisti dovranno dare ancora più solidità a questo gruppo, che ha dimostrato di avere tutte le qualità per raggiungere l'obiettivo. Serviranno dei calciatori già pronti, per darci una mano concreta in un momento come questo».

Allenamento per reparti oggi a Peschiera
Postata il 18/12/2015 alle ore 18:30

Peschiera – Non sono finite le novità a Peschiera, seguite all’avvento di mister Delneri e del suo staff. Oggi infatti gli allenamenti disputati sono stati sostanzialmente due. Di mattina sono stati convocati i difensori, per una sessione di tattica “estrema”. Con mister Delneri scatenato. Nel pomeriggio largo a centrocampisti e attaccanti. Il tutto lontano da occhi indiscreti. Domani invece porte aperte per la rifinitura, la terza di fila, programmata alle 14.30. Hanno continuato il lavoro differenziato Rafa Marquez, Souprayen e Viviani.

Squadra già in campo a Peschiera
Postata il 17/12/2015 alle ore 14:30

Peschiera - Squadra subito in campo dopo la sfida di Tim Cup. Gruppo diviso in due allo Sporting Center 'Il Paradiso': chi è sceso in campo nel match contro il Napoli ha svolto lavoro in palestra insieme al preparatore Bellini, mentre chi non ha giocato o ha disputato solo pochi minuti di gara ha effettuato riscaldamento tecnico, possesso palla e partitella. Pazzini e Matuzalem hanno svolto l'intero lavoro sul campo, differenziato in palestra per Rafa Marquez. Differenziato anche per Viviani e Souprayen. Domani in programma una doppia seduta a porte chiuse.

FONTE: HellasVerona.it




[OFFTOPIC] +   -   =
VITA DA EX: Uno scambio di numeri uno vedrebbe protagonisti BENUSSI del CARPI e PEGOLO del SASSUOLO...

PREIER LEAGUE: Il CHELSEA esonera MOURINHO!

BASKET NBA: Entrata assassina di LeBron JAMES su una tifosa appostata a bordo campo! BARGNANI non basta, i NETS cedono agli HEAT, i WARRIORS campioni uscenti, riprendono la marcia asfaltando i SUNS...

Mou esonerato dal Chelsea, Guardiola via dal Bayern: è già valzer di 'santoni' in panchina

di Marco Zorzo
Bye bye José Mourinho. Abramovich l’ha cacciato dal Chelsea. Per la seconda volta. Allo Special One è stato fatale il “nemico” Claudio Ranieri, che col suo Leicester ha ridicolizzato i Blues.
Il tecnico portoghese ha portato il Chelsea vicino alla zona retrocessione, a quota 15, a -20 (nove ko in 16 giornate) dalla capolista Leicester. Ieri la risoluzione consensuale del contratto principesco (40 milioni!) che Mou avrebbe percepito fino al 2019.
La storia col patron Abramovich si è ripetuta a distanza di otto anni. Allora la separazione avvenne con la formula delle dimissioni. In ballo, comunque, ci sarebbe una buonuscita milionaria. Tutto questo a sei mesi dal titolo conquistato in Premier per lo Special One. Come traghettatore il favorito è Guus Hiddink fino al termine della stagione. Come seconda opzione si parla dello spagnolo Juande Ramos. Ma attenzione a Roberto Di Matteo, che al Chelsea ha vinto quella Champions che Mou non è riuscito a portare a Londra.

Nel frattempo il portoghese, in attesa di incassare l'assegnone di buonuscita, riceve via Twitter il saluto di Fabregas: «Grazie per tutto quello che hai fatto. Ti devo molto, ci mancherai». Un pensiero affettuoso anche dal suo ex presidente del triplete interista, Massimo Moratti: «Al Chelsea era tutto molto strano. Un tunnel da cui non si riusciva a vedere la luce. Mi dispiace molto per Mourinho». E il diretto interessato con amarezza ammette: «Ho dato tutto, a volte troppo. Sono stato troppo emozionale (?)». L'addio di Mou provocherà un effetto domino su tutte le panchine d'Europa. Uno tsunami che avrà come epicentro Monaco, dove ormai è scontato l'addio di Pep Guardiola. Il tecnico spagnolo finirà al Manchester City, dove avrebbe già un accordo quadriennale a 84 milioni di sterline. Ma Abramovich tenterà un super rilancio da 100 milioni di sterline per portarlo a Stanford Bridge.

Mentre in Baviera aspettano a braccia aperte Carletto Ancelotti. E il valzer delle panchine delle big d'Europa potrebbe coinvolgere Antonio Conte, destinato a finire la sua avventura da ct degli azzurri dopo gli Europei, e Max Allegri, che dopo due stagioni alla corte della Juve potrebbe cambiare aria. Per entrambi la panchina potrebbe essere quella del Real, ormai ai ferri corti con Rafa Benitez.

Lebron James vola su una tifosa a bordo campo e la manda ko: in ospedale col collarino

CLEVELAND - Ko tecnico. Il privilegio di assistere alla partita a pochi centimetri dal campo e senza alcuna barriera si sconta con il rischio di essere travolti dall'esuberanza dei giocatori: lo sa bene Ellie Day, moglie del campione di golf Jason Day, che ai propri nipoti potrà raccontare di essere stata «abbattuta» niente meno che dalla superstar LeBron James, impegnato ieri sera nella sfida tra i suoi Cleveland Cavaliers e gli Oklahoma City Thunder, in una gara del campionato Nba (finita poi 104-100 per i padroni di casa).

La donna, seduta in primissima fila, è quasi scomparsa sotto gli oltre 110 chili dell'ala americana che, nel tentativo di tenere un pallone in campo, è finito fuori dal parquet franandole addosso (e non al marito, che era seduto accanto). Immediati i soccorsi per la tifosa, che ha avuto la peggio ed è stata trasportata in ospedale su una barella e con un collarino. Più tardi sono giunte notizie rassicuranti. Lo stesso LeBron James ha fatto sapere che le sue condizioni erano discrete, a fronte di qualche traccia di affaticamento. Il campione, autore ieri di 33 punti, si era già scusato dicendosi molto dispiaciuto per l'accaduto.

Josè Mourinho esonerato dal Chelsea.
Hiddink o Ramos ora, in estate Allegri?


LONDRA - José Mourinho non è più l'allenatore del Chelsea. Lo anticipa la Bbc, secondo la quale l'ufficializzazione dell'esonero del portoghese arriverà nel corso del pomeriggio.
Arriva al capolinea dunque l'avventura del portoghese sulla panchina dei Blues. Mourinho era già stato esonerato anche nella sua prima esperienza al Chelsea, nel settembre del 2007, quando Abramovich lo sostituì con Grant, che raggiunse poi la finale di Champions League del 2008.

HIDDINK FAVORITO Non è stato ancora ufficializzato l'esonero di José Mourinho e già circolano i primi nomi per la sua successione sulla panchina del Chelsea. In pole-position c'è Guus Hiddink che già nella stagione 2009/10 era subentrato a stagione in corso, prendendo il posto di Felipe Scolari. Il tecnico olandese ha poi guidato la nazionale russa mantenendo sempre stretti rapporti con Roman Abramovich. Nella rosa dei possibili traghettatori fino al termine della stagione, a sorpresa, è comparso anche il nome dello spagnolo Juande Ramos, ex Tottenham.

Qualsiasi sarà la scelta finale, comunque, l'orientamento della dirigenza Blues è di trovare al più presto una soluzione temporanea per salvare il salvabile di una stagione disastrosa per poi, la prossima estate, arrivare ad uno dei veri obiettivo del club. Sono quattro i nomi che più insistentemente circolano attorno a Stamford Bridge: Diego Simeone, Pep Guardiola, Antonio Conte e Massimiliano Allegri. Nessuno di questi però sarà libero prima della prossima estate.

Bargnani non basta, Brooklyn ko con Miami.
Golden State torna a vincere con Thompson


I 10 punti di Andrea Bargnani non servono ai Brooklyn Nets (7-18) per evitare la sconfitta casalinga contro i Miami Heat (15-9), che si impongono in trasferta per 104-98. Il lungo italiano parte dalla panchina, gioca 21 minuti e chiude con 5/11 al tiro.

Ai Nets non bastano i 25 punti di Brook Lopez e i 22 di Jarrett Jack. Miami festeggia grazie soprattutto alle prestazioni di Dwyane Wade (28 punti con 13/17 al tiro) e Hassan Whiteside (20 punti e 13 rimbalzi).

Nei quartieri altissimi della lega, ripartono i Golden State Warriors (25-1). I campioni Nba, reduci dal primo k.o. stagionale incassato contro i Milwaukee Bucks, riprendono la marcia asfaltando i Phoenix Suns (11-16) per 128-103. Sul successo c'è la firma di Klay Thompson, che domina la scena con una prova stellare: 43 punti, 15/22 dal campo e 8/13 da 3 punti.

FONTE: Leggo.it


SERIE A
Carpi-Sassuolo, idea scambio Benussi-Pegolo. Verona su Mannone
16.12.2015 23.38 di Marco Conterio Twitter: @marcoconterio
Movimento di portieri in Serie A, riportato da Gazzetta.it. Il Carpi ed il Sassuolo starebbero lavorando in questi giorni ad uno scambio tra Francesco Benussi e Gianluca Pegolo. Su Benussi ci sarebbe anche l'Hellas Verona che però ha come prima scelta Vito Mannone, ora in Premier League con il Sunderland.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#VeronaTorino Juric

#AtalantaVerona highlights


Archivio