Subscribe Us

#VeronaPescara in anteprima: ...Ci risiamo, nove anni più tardi VERONA e PESCARA sono di nuovo opposte in una doppia sfida da 'Win or go home'; con AGLIETTI un VERONA più verticale che ha guadagnato qualche certezza in più (ma in difesa soffre ancora): Basterà?


#VeronaPescara +   -   =

...Ci risiamo, nove anni più tardi VERONA e PESCARA sono di nuovo opposte in una doppia sfida da 'Win or go home' dove la formula è più o meno quella ma il premio finale è superiore: L'altra volta ci si giocava la promozione in cadetteria, stavolta invece è in gioco la Serie A (o meglio la possibilità di ottenerla in finale) e siccome l'appetito vien mangiando, dopo il successo col PERUGIA, eccoci speranzosi si superare anche lo scoglio PESCARA in una rivincita in cui gli abruzzesi, arrivati meglio in classifica rispetto ai gialloblù, avranno il doppio vantaggio non indifferente di giocarsi in casa la seconda gara e avere a disposizione due risultati su tre.

Fortunatamente anche SETTI alla fine ha capito che con GROSSO non si sarebbe andati lontano e, a malincuore, ha sostituito il tecnico ex Campione del Mondo col più pragmatico AGLIETTI in un avvicendamento che, se non altro, ha portato la squadra scaligera ad effettuare più giocate verticali e fondamentalmente a smetterla con quel noioso tiqui taque fine a sé stesso.

Il nuovo VERONA è forse ora più pericoloso mentre permangono gli sciocchi errori in difesa che spesso hanno penalizzato gli scaligeri condizionando gare parse alla portata: Se non altro però, in difesa non si vede più l'improponibile MARRONE, le pedine giocano nel loro ruolo e la squadra sembra aver guadagnato qualche certezza in più... Basterà?

Precedenti
Tra A, B e C non c'è storia al Binti dove l'HELLAS ha vinto ben 14 dei 21 match disputati mentre 6 sono stati i pareggi e l'unica vittoria ospite è datata 26 Agosto 2011: Era l'esordio nel torneo cadetto 2011-12, il VERONA neopromosso di MANDORLINI aveva portato rinnovato vigore ed entusiasmo dopo 4 anni tra i campetti della C, ed il PESCARA di ZEMAN, sulle prestazioni sempre più convincenti dei giovani Lorenzo INSIGNE e Ciro IMMOBILE, avrebbe conquistato una meritatissima promozione a fine torneo.
Finì 2 a 1 per gli ospiti in quella che rimane appunto l'unica vittoria degli abruzzesi a Verona.

L'ultima sfida tra l'HELLAS e il DELFINO risale al 18 Dicembre scorso Al primo gol tra i Pro di DANZI seguì quello di DI CARMINE su rigore mentre il 3 a 0 fu un autogol e MANCUSO realizzò la rete bandiera per gli ospiti.

Il 7 Giugno 2010 gli scaligeri erano stati beffati dagli avversari in finale play-off di Lega Pro col 2 a 2 al Binti che non bastò per tornare in cadetteria a causa della sconfitta per 1 a 0 subita all'Adriatico-Cornacchia.
Da ricordare poi il 4 a 3 del 2003-04, il 4 a 1 del 1998-99 con PRANDELLI in panca e gol di CAMMARATA, doppietta di Totò DE VITIS e rete del poker firmata AGLIETTI, ma anche il 3 a 0 del 1995-96 (gol di ZANINI e doppietta di DE VITIS) e soprattutto il 5 a 2 del 1994-95!
Doppietta di INZAGHI nel 1993-94.
Il primo confronto in assoluto tra le due compagini avvenne però nel torneo di Serie B del 1948-49 ed i gialloblù ebbero la meglio anche allora per 2 a 1.

Ad arbitrare il prossimo match sarà il signor Livio Marinelli della sezione AIA di Tivoli.

Il 2 a 0 del 1993-94 griffato Pippo Inzaghi

QUI VERONA
ZACCAGNI è stato a riposo di un fastidio alla coscia destra e anche BIANCHETTI, non ancora al meglio, ha svolto lavoro differenziato: Difficile vedere in campo dall'inizio Matteo mentre per Mattia qualche speranza in più sembra esserci.

Convocati
Per la terza volta consecutiva Via Francia convoca tutti (capisco la scaramanzia del mister ma 'sta storia ha un po' stufato) anche se sappiamo dalle parole dello stesso AGLIETTI nella conferenza stampa pregara che, almeno ZACCAGNI, non sarà disponibile e con lui i lungodegenti...

Probabile formazione
4-3-3 Silvestri; Faraoni-Dawidowicz-Empereur-Vitale; Colombatto-Gustafson-Henderson; Matos-Pazzini-Laribi.


QUI PESCARA
BRUGMAN è completamente recuperato dal risentimento al quadricipite e con lui anche CAMPAGNARO tornerà pienamente a disposizione.
Qualche dubbio riguardo al portiere FIORILLO vittima di una lombalgia, all'esperto difensore DEL GROSSO a causa di una botta alla caviglia da monitorare e al centrocampista BRUNO anche lui infortunato.
Sicuramente non disponibile il terzino uruguaiano ELIZALDE convocato ai Mondiali Under 20.

Probabile formazione
4-3-3 con Fiorillo; Ciofani-Bettella-Scognamiglio-Del Grosso; Crecco-Brugman-Memushaj; Sottil-Mancuso-Marras.

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]


DICONO +   -   =

Mister AGLIETTI «Verso il doppio confronto? Bisogna essere ottimisti, sappiamo che il Pescara è un'ottima squadra, esperta e merita di essere qui per il campionato fatto, ma dobbiamo pensare a noi e nel doppio confronto partiamo con l'obiettivo di vincere almeno una partita. Siamo nelle condizioni di affrontarli perché le ultime partite ci hanno ridato fiducia, condizione e convinzione nei nostri mezzi. Pro e contro di andata e ritorno? Nella partita secca può succedere di tutto, mentre in questo caso hai due possibilità: non possiamo gestire, perché non è nei nostri canoni, dovremo aggredirli e giocare la nostra partita, ma come ho detto è una partita che va vissuta anche nell'ottica anche del ritorno. Vantaggio della panchina lunga? Noi ci auguriamo di andare avanti il più a lungo possibile e i 120' di domenica scorsa possono farsi sentire. Qualcosa cambierò viste alcune indisponibilità e mi dà fastidio, mi piacerebbe avere tutti a disposizione, però dobbiamo anche centellinare bene le energie. La rosa è importante, ma i giocatori che hanno iniziato hanno fatto bene, quindi dovrò cambiare ma non troppo. Le richieste di Aglietti? Il nostro obiettivo è di non concedere nulla, cercando di limitare un attacco forte e veloce come quello del Pescara, ma sarebbe presuntuoso pensare di dominare le partite. Bisogna leggere i momenti, quelli in cui c'è da soffrire e altri in cui aggredire. Dentro o fuori? Ormai ci ho fatto il callo, ma è anche bello perché può aiutare i ragazzi dal punto di vista mentale. Dopo Foggia credo si siano liberati, come convinti delle chance che possono avere e quindi dobbiamo assolutamente giocarcele senza rimpianti. Facciamo quello che sappiamo fare in attacco, visto che abbiamo giocatori che possono segnare in qualsiasi momento, ma anche in difesa, perché è importante essere compatti e quindi subire poco.» HellasVerona.it

Mister PILLON tecnico del PESCARA «Brugman, se non succede niente, sarà a disposizione. Oggi si è allenato e domani farà la rifinitura e poi partirà con noi. Campagnaro sta bene, si sta allenando e spero lo continui a fare. Sarà importante avere tutti a disposizione viste le due gare ravvicinate. Non siamo in grado di gestire ma siamo solo capaci di imporre il nostro gioco quindi non sto preparando la gara sul vantaggio della classifica. Il Verona se viene attaccato può soffrire. Quando vengono presi in velocità vanno in difficoltà. Il Verona è cambiato. Palleggia di meno ma verticalizzano molto di più. Bisognerà essere tranquilli ma non troppo. Abbiamo fatto grande fatica ad arrivare fin qui e non dobbiamo sbagliare, altrimenti non avremmo fatto nulla. Sulla formazione ho qualche dubbio e dovrò fare le scelte in base alla partita. Bettella ha dimostrato freddezza e maturità, ma in quel ruolo siamo sempre coperti. A lui ho dato degli input ma è sempre importante come si prepara la partita. Non so se sarà spettacolare o meno, dipenderà dall’atteggiamento delle squadre ma credo che sarà una bella partita. Bisognerà non far giocare bene i centrocampisti avversari. In questo tipo di partita conterà l’esperienza sicuramente. I nomi dei giocatori contano ma solo se sono a servizio della squadra. Ancor di più sarà determinante la testa e l’aspetto nervoso. Non finirà mai, solo al triplice fischio all’Adriatico. Sul VAR sono favorevole se viene usato in modo giusto. Ci stiamo giocando tanto, è un’opportunità per tutti noi. Sul caso Palermo devo dire che sono molto dispiaciuto per tutti quelli che lavorano come giocatori, magazzinieri, tifosi ecc... però evidentemente qualcosa di sbagliato avranno fatto.» ForzaPescara.com

AgliettiPillon

Nicola FERRARI di playoff se ne intende e parla così a L'Arena «Annate come questa da fallimentari possono diventare trionfali. Noi ce l’abbiamo fatta, ma anche il Verona di oggi può riuscirci. Ci era successo di tutto, ne avevamo passate di tutti i colori eppure alla fine riuscimmo ad estrarre il meglio. Un giorno, dopo aver toccato uno dei punti più bassi, ci dicemmo che da lì in avanti non potevamo che crescere. E così fu. Ricevemmo, dal primo all’ultimo, una forza incredibile. E la convinzione che avremmo davvero potuto andare in B. Quanto incide il fattore campo? Conta un bel po’, ma può pesare soprattutto l’affetto e l’effetto del Bentegodi. La prima gara può e deve indirizzare la serie. Fino ad annullare il vantaggio di chi la seconda la gioca in casa. È una questione anche di ambiente. La piazza non vive un momento facile, ma l’inerzia pare sia cambiata. Adesso bisogna tutti ragionare con la stessa testa» CalcioHellas.it

L'ex diesse gialloblù BONATO a L'Arena «L'ultima prestazione dei gialloblù? Sinceramente mi ha fatto un'ottima impressione. Aglietti? Il suo pregio è stato quello di entrare in punta di piedi» TuttoHellasVerona.it

Il doppio ex CAMMARATA «I playoff sono partite a sé, una gara da sempre molto sentita quella tra Verona e Pescara. Loro nei 180’ hanno il vantaggio di giocare il ritorno all’Adriatico. Mi aspetto due belle partite, con squadre in campo che vogliono sempre cercare di giocare a calcio. Sono contento per Aglietti, non so cosa sia successo prima ma la squadra adesso è in ripresa. Di Carmine? La sua è stata una stagione travagliata ma per fortuna si è sbloccato nel momento più importante. Senza dimenticare poi che l’Hellas può contare anche su Pazzini, un attaccante che si fa trovare sempre pronto e che vede la porta come pochi. Il mio sogno? È quello di allenare un giorno l’Hellas Verona. Non lo nego. L’anno scorso un contatto c’è stato per l’under 16 e mi auguro che il telefono torni presto a squillare» HellasLive.it

SEBASTIANI presidente del PESCARA al sito ufficiale del DELFINO «Coi play-off comincia un torneo a parte e tutte le distanze si azzerano. Le prime due partite sono state bellissime, le squadre si stanno affrontando senza fare calcoli: credo che questa Serie B sia stata la più bella degli ultimi 10 anni, uno spot per il calcio. Pescara-Verona è la sfida tra due club che si sono sempre incrociati per obiettivi importanti, non dobbiamo pensare a eventuali vantaggi. Proprio la partita dei veneti col Perugia l’ha insegnato, basta un episodio per rimettere tutto in discussione» PianetaSerieB.it


SCOGNAMIGLIO difensore del PESCARA sorpreso dalla quantità di tifosi accorsi ad assistere agli allenamenti della squadra abruzzese «Un entusiasmo contagioso. Bellissimo essere sostenuti in questo modo. Mai avuto dubbi. I tifosi ci sono sempre stati vicini. Pescara – Verona sarà una finale anticipata. Conterà soprattutto la testa che, specie negli spareggi, può rappresentare un fattore. Conosciamo la forza degli scaligeri ma siamo consapevoli anche della nostra. Ho l’opportunità di conquistare con la maglia del Pescara ciò che mi è sfuggito di un niente tre anni fa. Sarebbe magnifico!» Rete8.it

BRUGMAN centrocampista del PESCARA a Rete8.it «Quella contro l’Hellas sarà una bellissima doppia sfida, siamo pronti per affrontarla. Sentiamo la vicinanza dei tifosi, questa è una cosa bella, ci hanno dato carica. Il nostro entusiasmo a mille e ciò è positivo, perché in questa fase della stagione dovremo mettere qualcosa in più» PianetaSerieB.it


BrugmanSebastianiScognamiglio


IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: CAPPELLUZZO inguaia mister BROCCHI nei playoff di C! Il TAS da ragione all'HELLAS, dall'INTERNACIONAL di Porto Alegre arriveranno 45mila euro di contributo di valorizzazione dopo l'acquisto del Conejito LÓPEZ... Qualche giorno fa alcuni rumors rivelavano un possibile ritorno di fiamma tra Via Francia e SOGLIANO nel ruolo di nuovo Direttore Sportivo dell'HELLAS 2019-20 ma da VENEZIA giungono altre voci: I lagunari avrebbero già contattato l'ex diesse scaligero fermo da un anno dopo il fallmento del BARI.



RASSEGNA STAMPA +   -   =