Header ADS

VERONA 3-2 PARMA: In una giornata in cui anche il cielo sembra aver pianto la scomparsa dell'amato MARTINELLI il VERONA sfodera una prestazione di spessore contro l'avversario che forse ha giocato meglio fin'ora al 'Binti'; coraggio, umiltà e animus pugnandi portano l'HELLAS in cielo con la doppietta di un grandissimo JORGINHO...


LA GARA & LE IMPRESSIONI +   -   =

Il VERONA ha sempre vinto al 'Bentegodi' dall'inizio della stagione; prima della partita minuto di silenzio (rovinato da qualcuno che ha ritenuto opportuno cantare in solitaria un Io credo risorgerò probabilmente nemmeno recepito dal campo) in onore della memoria di Giovanni MARTINELLI il cui nome è ricamato anche sulle magliette (pure listate a lutto) della squadra.
Le magliette stesse finiranno poi ad un asta di beneficienza il cui ricavato verrà donato all'Associazione Amo di Baldo Garda, una Onlus che offre assistenza domiciliare per i malati oncologici.
Un mazzo di fiori gialloblù troneggia sul posto riservato all'amato MARTINELLI subito dietro il patròn SETTI, sul megaschermo del 'Binti' scorre il video dedicato dalla società allo scomparso presidente, MANDORLINI trattiene a stento le lacrime...

Parte la gara con ITURBE controllato da raddoppi e addirittura triplicazioni di marcature, mister DONADONI deve aver catechizzato bene i suoi in settimana sul controllo del 'Messi Guaranì' e il VERONA passa alla prima occasione buona: E' il 9° calcio d'angolo battuto in area da ITURBE, la difesa ducale spizza per liberare ma la palla finisce proprio sui piedi di CACCIATORE che, ad un paio di metri dalla porta avversaria, appoggia per il facile vantaggio!
La partita sembra farsi in discesa per l'HELLAS ma non è affatto così perchè il PARMA reagisce a testa bassa, prende in mano la partita e crea occasioni a ripetizione prendendo anche un palo; naturale subire il pareggio dei crociati con questa deriva della gara: Al 19° GONZÁLEZ commette forse fallo su CASSANO, l'arbitro fa proseguire per la regola del vantaggio, PAROLO raccoglie palla, passa fra tre maglie scaligere e con una rasoiata sorprende il portiere gialloblù!
Il VERONA non reagisce e gli ospiti macinano gioco, al 25° l'autore del pareggio con una palla liftata coglie CASSANO ad un metro dalla porta scaligera, il talento di Bari Vecchia non perdona e piazza un diagonale sul secondo palo! L'HELLAS va sotto...
Passano pochi minuti e il PARMA va vicino al terzo gol: CASSANO batte una punizione da destra, LUCARELLI di testa fa tremare la traversa, sulla ribattuta va FELIPE con RAFAEL che dice no! Ma il VERONA è 'in bambola'... Piano piano il ritmo dei ducali cala ma il possesso palla è in netta percentuale a favore della squadra emiliana con l'HELLAS che sembra sulle gambe; così non va.

Mister MANDORLINI non cambia nulla e dopo quanto spiegato ai suoi negli spogliatoi decide di mantenere lo stesso 11 che per lunghi tratti del primo tempo è parso in balia degli avversari.
Il VERONA sembra però giocare con uno spirito diverso e i ducali faticano ora a trovare il bandolo della matassa anche perchè la pioggia si fa insistente e la fatica comincia a farsi sentire; al 59° TONI insacca di testa ma il signor Mariani annulla per un presunto fallo dello stesso centravanti ma un minuto più tardi JORGINHO addomestica una gran palla poi la consegna all'ex BAYERN che in area è cianchettato nettamente da CASSANI, è rigore netto! Batte lo stesso JORGINHO che segna il suo quarto gol in campionato nonostante BAJZA avesse intuito e forse toccato la palla...
Il pareggio rinfranca gli scaligeri che insistono e con rabbia si presentano più spesso nell'area emiliana: Si vuole una vittoria per ricordare al meglio il Presidente che sicuramente segue la gara in diretta da lassù.
I minuti passano, i crociati sembrano in difficoltà fisica e forse in effetti pagano lo sforzo dei primi 45 minuti; il VERONA cresce e sembra in salute arrivando in anticipo su ogni pallone e all'86° il sorpasso è servito: CACCIATORE la da a JORGINHO che in area si beve MARCHIONNI! Evidente il fallo del parmense e l'arbitro non può che assegnare il penalty.
Sul pallone va ancora FRELLO, ancora sulla destra ingannando BAJZA che stavolta viene spiazzato! HELLAS di nuovo avanti!
Nei minuti finali gli ospiti si buttano avanti con la forza della disperazione ma la lucidità del primo tempo è solo un lontano ricordo ed i gialloblù salgono a quota 16 in classifica.

Mandorlini 'Non poteva che finire così oggi!'Parla Leonardi DS dei ducali, furioso con l'arbitraggio...

In una gara in cui persino il cielo sembra aver pianto (e non poco) la scomparsa di Giovanni MARTINELLI si scopre appieno il carattere di un VERONA mai domo che con umiltà, dedizione e coraggio continua a sorprendere anche i tifosi più ottimisti, vincere è sempre bello ma farlo in una giornata come questa dopo 94 minuti tiratissimi sempre sul filo del rasoio lo è ancora di più!
Gara sontuosa di JORGINHO: Il regista scaligero cresce di partita in partita e, devo dire la verità, stupisce sempre di più anche me non solo per la freddezza davanti alla porta ma anche e sopratutto per la visione di gioco ed i mezzi tecnici che mette in mostra anche in un campo pesante come quello odierno, mai un pallone giocato di fretta, pochissime le palle perse, avanti così e altro che 15 milioni, SETTI potrà chiedere ben di più specialmente se il cittì PRANDELLI vorrà dare all'italobrasiliano una chance in maglia azzurra.
Buona anche la gara di ITURBE anche se forse giornate come quella di oggi lo penalizzano un po' ma ciononostante il paraguayano naturalizzato argentino ha provato 3 o 4 discese che hanno allarmato non poco gli uomini di DONADONI; sullo stesso livello di Manuel anche la partita di GOMEZ che ha lavorato come un matto e fatto vedere un paio di numeri dei suoi: Probabilmente con quello che gli chiede il mister non segnerà mai tantissimo ma un esterno così, in attesa che MARTINHO torni al meglio, è comunque importante.
Partita ancora una volta deficitari di HALLFREDSSON: L'islandese ce la mette tutta ma la qualità è ancora sepolta sotto azioni pesanti e farraginose speriamo che il vichingo si ritrovi al più presto.
Dietro la velocità non è stata oggi l'arma migliore ma considerando che l'inedita coppia GONZÁLEZ-MARQUES è ancora in fase di rodaggio può andar bene anche così; ottimi CACCIATORE e AGOSTINI i due hanno difeso bene e si sono proposti in attacco con continuità...


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Il popolare giornalista sportivo Marco Mazzocchi «Il Verona ha grandissima qualità, con giocatori a centrocampo che fanno la differenza, già ad inizio campionato si intravedeva una qualità superiore rispetto alle concorrenti dirette per la salvezza. Cacciatore? Ci sono annate fortunate, però deve molto alla qualità dei compagni. A me il Verona piace molto» TuttoMercatoWeb.com

Il Campione del Mondo '82 Fulvio COLLOVATI attuale commentatore TV «Il Verona? È una sqiudra costruita bene, con intelligenza, con giocatori eccezionali, Iturbe su tutti, con la grande esperienza di Toni e Mandorlini che predica un calcio concreto» TuttoMercatoWeb.com

L'ex allenatore ed attuale commentatore TV Emiliano MONDONICO «Mandorlini è partito con le idee chiare, impostando la squadra con una sola punta, pensando alla concretezza più che al bel gioco» TuttoMercatoWeb.com

Mister DONADONI «Uscire sconfitti dopo una partita ben giocata dispiace sempre. E' vero, abbiamo commesso in qualche caso delle ingenuità, in altri ci è mancata un po' di fortuna e un pizzico di determinazione in più per chiudere la partita. In generale la prestazione è stata buona, ma torniamo a casa senza punti e questo ci deve far riflettere e spingere a migliorare. Ma è inevitabile che quando hai così tanti cartellini gialli alla fine non puoi non essere condizionato. Sei sempre al limite, sai che al primo fallo di gioco può scattare il rosso e si gioca con minor tranquillità. Anzi, per come era la partita in tal senso già al termine del primo tempo, siamo stati anche bravi a concludere in 11. Non mi è sembrata una partita cattiva tale da giustificare un pacchetto di ammonizioni simile. In almeno tre casi il cartellino è scattato subito su falli di gioco, ma l'arbitro ha deciso così ed è difficile giocare a calcio con tanti ammoniti» CorriereDelloSport.it

MANDORLINI3 «Jorginho in Nazionale? Per me ha giocato la peggiore partita di questa stagione. Ho cambiato più volte la sua posizione in campo con Romulo perché stava facendo fatica. Alla fine non l’ho sostituito, magari ho fatto bene…» CalcioNews24.com

Durissimo LEONARDI diesse dei ducali a StadioSprint «Non c'è rispetto verso una squadra che quest'anno compie 100 anni, fa grandi sacrifici, e verso un presidente che ci mette tutto se stesso. Andatevi a controllare i numeri... Non voglio né motivare la sconfitta né tantomeno denunciare chissà cosa, dico soltanto che anche oggi una bella partita da parte di tutti, che il Parma aveva in mano, ha visto oggi sette ammoniti contro zero. E poi lasciamo perdere i rigori, dall'inizio dell'anno abbiamo avuto 28 ammoniti, due espulsi e due tempi interi giocati in 10, cinque rigori contro. Siamo partiti con il piede giusto... Io parlo poco perché quando parlo dicono che creo alibi ai giocatori, ma adesso, anche se i giocatori hanno le loro colpe, io sono veramente stanco, perché non c'è uniformità. Tutti stanno in silenzio, io invece lo dico, perché tanto il Parma non parla: ogni volta che andiamo fuori casa abbiamo arbitri giovani, basta andarsi a guardare le statistiche. E poi penso all'espulsione di Amauri: abbiamo punito anche il giocatore, poi vedo gente che gesticola e manda a quel paese gli arbitri e passa tutto inosservato» CorriereDelloSport.it

MANDORLINI2 «Giovanni Martinelli? Lo ripeto: è stato, è e sarà la nostra anima. Ci ha aiutato nelle difficoltà di questa partita, dove abbiamo giocato da squadra ed ottenuto una vittoria importantissima che dedichiamo a Giovanni. L'andamento del match? Dopo dieci minuti eravamo già avanti nel punteggio e stavamo giocando molto bene. Poi abbiamo commesso degli errori e loro sono andati in vantaggio meritatamente, ma nel secondo tempo le cose sono cambiate. Il Parma? Squadra di ottima qualità, ha tanti calciatori importanti che giocano da anni in Serie A: basta pensare a Cassano» HellasVerona.it

Andrea MandorliniJorginho Frello

JORGINHO «Una vittoria stupenda, che dedico a due persone speciali: una è Giovanni Martinelli, l'altra è mia sorella, che sta passando un periodo difficile. Il nostro atteggiamento nella ripresa? A fine primo tempo, negli spogliatoi, ci siamo guardati e abbiamo chiarito un po 'di cose. La classifica? Godiamoci ancora questa vittoria e tutto quanto di positivo abbiamo fatto. Poi inizieremo a pensare alla prossima partita, la classifica la guarderemo alla fine» HellasVerona.it

JANKOVIC «La partita? Una vittoria importante e meritata, ora dobbiamo continuare così. Vincere è sempre bello, siamo un ottimo gruppo ed un'ottima squadra. Il mio apporto? Tutti hanno bisogno di giocare, io resto tranquillo, il campionato è ancora lungo e voglio dimostrare quanto posso dare a questa squadra. Dove possiamo arrivare? Dobbiamo restare tranquilli, pensare ad una partita per volta e continuare a fare bene» HellasVerona.it

MARQUES «Le mie sensazioni? Aver esordito qui in casa, per me, è stata un'emozione grandissima. Sono molto contento, come sono felici tutti i miei compagni» HellasVerona.it

Mister MANDORLINI 'Oggi non poteva che finire così...' «Siamo contenti, inutile dirlo, abbiamo passato una settimana molto dura ma non poteva che finire così, ci tenevamo davvero a vincere. E' stata una bella partita, potevano vincere loro ma abbiamo vinto noi, complimenti al Parma che ha fatto una grandissima partita... Vittoria da grande squadra? Non lo so, sicuramente una vittoria di dedizione e sacrificio. Siamo partiti molto meglio di loro, poi loro hanno giocatori importanti e l'hanno rimessa in piedi passando anche in vantaggio meritatamente. Nel secondo tempo molto bene, è stata una partita aperta che abbiamo vinto noi con due rigori ineccepibili. Il Parma si è lamentato delle troppe ammonizioni? Il campo era molto bagnato, noi abbiamo giocatori rapidi e nell'uno contro uno si perde un po' il tempo. E' andata così, una partita molto bella tra due squadre che volevano vincere. Jorginho da Nazionale? Me l'hanno chiesto tante volte, non solo, si tratta di un giocatore fantastico, giovane, freddo nei momenti importanti. Complimenti a lui e la squadra si gode il momento senza fare paragoni» TuttoMercatoWeb.com

JORGINHO, doppietta con dedica «Ce lo meritiamo, abbiamo battuto una ottima squadra che ci ha messo in grande difficoltà ma abbiamo portato a casa tre punti importanti. E' un grande inizio di stagione, voglio dedicare questi due gol, uno al nostro ex presidente e l'altro a mia sorella che è in un momento difficile della sua vita» TuttoMercatoWeb.com

Aurelio DE LAURENTIIS patròn del NAPOLI via Twitter «Il Verona è una bella sorpresa della Serie A» TuttoHellasVerona.it


Rafael MARQUESBosko Jankovic

VERONA 3-2 PARMA +   -   =

Nel giorno della gara dedicata al presidente MARTINELLI MANDORLINI, si affida a MARQUES per sostituire MAIETTA; in mediana parte ancora HALLFREDSSON dal primo minuto mentre in attacco sono confermati GOMEZ, TONI e ITURBE.
Nel PARMA esordio per BAJZA in porta, l'uruguaiano GARGANO riposa in panca mentre a centrocampo rivedremo l'ex PAROLO; completano il 3-5-2 di DONADONI CASSANO ed AMAURI in attacco...

Il VERONA ha sempre vinto al 'Bentegodi' dall'inizio della stagione; prima della partita minuto di silenzio (rovinato da qualcuno che ha ritenuto opportuno cantare in solitaria un Io credo risorgerò probabilmente nemmeno recepito dal campo) in onore della memoria di Giovanni MARTINELLI il cui nome è ricamato anche sulle magliette (pure listate a lutto) della squadra.
Le magliette stesse finiranno poi ad un asta di beneficienza il cui ricavato verrà donato all'Associazione Amo di Baldo Garda, una Onlus che offre assistenza domiciliare per i malati oncologici.
Un mazzo di fiori gialloblù troneggia sul posto riservato all'amato MARTINELLI subito dietro il patròn SETTI, sul megaschermo del 'Binti' scorre il video dedicato dalla società allo scomparso presidente, MANDORLINI trattiene a stento le lacrime...

PRIMO TEMPO
5° Molto temuto ITURBE: Sul talento scaligero DONADONI ha studiato raddoppi e addirittura triple marcature!
9° VERONA IN VANTAGGIO CON CACCIATORE bravo a sfruttare il calcio d'angolo battuto da ITURBE e spizzato da un difensore del PARMA! Solita danza sincopata (e francamente orrenda) del terzino destro ex SAMP al terzo centro in campionato!
11° CACCIATORE si propone ancora lanciato da ITURBE, BAJZA appoggia il pallone in corner
14° PARMA vicino al pareggio: Cross di GOBBI da sinistra in area smanacciato via da RAFAEL sui piedi di ACQUAH che al volo fortunatamente non trova la porta!
15° TONI di sinistro sul palo lontano: Palla fuori
16° Gran palla di ITURBE per TONI in profondità ma BAJZA in uscita blocca il tentativo di controllo del centravanti scaligero
17° ROSI dalla fascia sinistra crossa per AMAURI che di testa anticipa GONZALEZ ma non trova la porta...
18° CASSANO raccoglie da ROSI e da a PAROLO la palla del pareggio ma l'ex VERONA libero ad un passo da RAFAEL prende solo il palo! Che brivido...
19° GONZALEZ commette forse fallo su CASSANO, l'arbitro fa proseguire per la regola del vantaggio, PAROLO raccoglie palla, passa fra tre maglie scaligere e con una rasoiata sorprende RAFAEL! Il PARMA pareggia...
21° CASSANO di mezzocollo da distanza siderale, blocca facile RAFAEL
22° AGOSTINI cros per TONI che di testa tira lento vero BAJZA...
23° TONI si gira e passa FELIPE che lo stende: Meritato il cartellino giallo per il difensore brasiliano del PARMA; schema tra HALLFREDSSON, JORGINHO e ROMULO alla fine la palla va a CACCIATORE che non trova la forza necessaria e la palla è raccolta da BAJZA
25° PAROLO coglie CASSANO con una palla liftata ad un metro da RAFAEL, il talento di Bari Vecchia non perdona e piazza un diagonale sul secondo palo! L'HELLAS va sotto...
27° Lo stesso PAROLO ferma ITURBE con le cattive e viene ammonito
29° PARMA vicino al terzo gol: CASSANO batte una punizione da destra, LUCARELLI di testa fa tremare la traversa, sulla ribattuta va FELIPE con RAFAEL che dice no! Ma il VERONA è 'in bambola'...
30° Ammonizione per ROSI dopo un fallo su CACCIATORE
40° Tiro sballato sulla corsa di PAROLO
41° CASSANO cerca AMAURI anticipato da MARQUES, sbuffa MANDORLINI inginocchiato a bordo campo...
46° Il signor Mariani di Aprilia decide di terminare il primo tempo

SECONDO TEMPO
2° GOMEZ la da a TONI che in area riesce a girarsi ma, pressato da un difensore emiliano, non riesce ad essere pericoloso
3° GOBBI stende ITURBE giallo anche a lui!
4° AGOSTINI crossa preciso a centro area dove TONI si libera di FELIPE e di testa buca BAJZA ma la rete è annullata dal signor Mariani per un presunto fallo del centravanti ex Nazionale sul difensore ex FIORENTINA...
5° Quinto cartellino per i parmigiani: A meritarselo è stavolta MARCHIONNI dopo un fallo su ROMULO
12° MARCHIONNI dal limite colpisce male e manda la palla in Curva...
13° Carica sul portiere (netta) di GOMEZ la palla va dentro ma il gioco era fermo
15° JORGINHO addomestica una gran palla poi la consegna a TONI che in area è cianchettato nettamente da CASSANI, è rigore netto! Batte lo stesso JORGINHO che segna il suo quarto gol in campionato nonostante BAJZA avesse intuito e toccato la palla
18° CASSANO per PAROLO che tira da posizione decentrata, RAFAEL si rifugia in corner
20° HALLFREDSSON lascia il posto a DONATI
21° GOMEZ appoggia a ROMULO che tira alto...
22° Anche il PARMA cambia: Fuori AMAURI dentro PALLADINO
29° E' il turno di MARTINHO che va a dare il cambio a GOMEZ e, nelle fila avversarie, ROSI fa spazio a BIABIANY; pochi secondi dopo ACQUAH con un tiro dal limite impegna RAFAEL...
34° L'ammonizione tocca stavolta ad ACQUAH che con DONATI non va per il sottile: E' il 7° ammonito fra gli avversari
36° CASSANO traversa in area dove PAROLO arriva tardi per un soffio!
37° JORGINHO allunga per TONI in area ma il centravanti in scivolata non riesce ad agganciare al meglio
39° MANDORLINI prova a vincere: ROMULO fa spazio a JANKOVIC
40° BIABIANY arriva con un pizzico di ritardo su un pallone che attraversa tutta la porta a 50 cm dalla linea!
41° CACCIATORE la da a JORGINHO che in area si beve MARCHIONNI! Evidente il fallo del parmense e Mariani non può che dare il penalty: Batte ancora JORGINHO e ancora sulla destra inganna BAJZA che stavolta viene spiazzato! HELLAS di nuovo avanti, che gara!
42° GOBBI fa spazio a SANSONE nelle fila del PARMA
47° Brutto fallo di MARCHIONNI su DONATI, il giocatore ducale rischia il secondo giallo
49° L'arbitro Mariani dice che può bastare

TABELLINO
HELLAS VERONA-PARMA 3-2
Marcatori: 9' pt Cacciatore, 19' pt Parolo, 25' pt Cassano, 16' e 42' st Jorginho (rig.).

HELLAS VERONA (4-3-3): Rafael; Cacciatore, Gonzalez, Marques, Agostini; Romulo (39' st Jankovic), Hallfredsson (dal 20' st Donati), Jorginho; Gomez Taleb (dal 30' st Martinho), Toni, Iturbe.
A disposizione: Mihaylov, Albertazzi, Laner, Longo, Cacia, Bianchetti, Cirigliano, Sala, Donadel.
All.: Andrea Mandorlini.

PARMA (3-5-2): Bajza; Cassani, Lucarelli, Felipe; Rosi (dal 29' st Biabiany), Acquah, Marchionni, Parolo, Gobbi (dal 44' st Sansone); Cassano, Amauri (dal 22' st Palladino).
A disposizione: Pavarini, Coric, Mesbah, Gargano, Valdes, Obi, Mendes, Munari, Benalouane.
All.: Roberto Donadoni.

Arbitro: Mariani di Aprilia.
Assistenti: Longo e Petrella
NOTE. Ammoniti: Felipe, Parolo, Rosi, Gobbi, Marchionni, Cassani, Acquah.
Spettatori: 19.547 (abbonati: 16.129; paganti: 3418)


Hellas Verona 3-2 Parma: Highlights & Immagini

GRAZIE PRESIDENTE! +   -   =

Grandissima emozione ha destato in tutti la scomparsa di quello che era conosciuto semplicemente come IL presidente ma chi era l'imprenditore nativo di Castelnuovo e perchè seppe farsi amare da una piazza tradizionalmente restia ad esternare sentimenti così forti nei confronti della dirigenza scaligera? Scopriamolo insieme ripercorrendo il triennio di presidenza MARTINELLI: 1^ PUNTATA - DALL'ACQUISIZIONE A GIUGNO 2009



LE ALTRE DI A +   -   =

Negli anticipi vince il MILAN (il rientro di KAKÀ è stato accolto da un'ovazione dei tifosi milanisti) con l'UDINESE e la ROMA che, di scena all'Olimpico contro il NAPOLI, sciupa qualcosa, rischia di andar sotto in un paio d'occasioni e poi si sveglia: 2 a 0 ai partenopei con gran doppietta di PJANIC e ottava vittoria consecutiva! Eguagliato il record della JUVENTUS.
Festeggia nche il CAGLIARI con una vittoria sul CATANIA il ritorno al Sant'Elia dopo lungo tempo mentre la LAZIO cade a Bergamo ad opera dell'ATALANTA con un gol del 'Tanke' DENIS nel finale...

Prima vittoria in Serie A per il SASSUOLO che ha battuto il BOLOGNA nel derby emiliano e prima vittoria in campionato per la SAMPDORIA che ha espugnato il campo del LIVORNO.
Una FIORENTINA pazza e strepitosa va sotto di due gol al 'Franchi' contro la JUVENTUS poi in un quarto d'ora affibbia 4 reti a BUFFON e dopo 15 anni batte i bianconeri!
Il GENOA 'rinasce' col ritorno di GASPERINI e batte il CHIEVO.
In serata rocambolesco 3 a 3 fra TORINO ed INTER in una partita in cui è successo un po' di tutto dall'espulsione di HANDANOVIC al 5° minuto con conseguente rigore sbagliato da CERCI che pochi minuti prima aveva colto un palo clamoroso, poi il vantaggio granata il primo pari dei nerazzurri i padroni ancora in vantaggio poi raggiunti e superati dall'11 di MAZZARRI che al 90° vengono definitivamente raggiunti da una magica punizione di BELLOMO!


ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

200ESIMA VITTORIA IN SERIE A per l'HELLAS VERONA che trova cosi il modo di fare un'altra grande dedica al presidente MARTINELLI...

L'INTER STAREBBE CERCANDO UN NUOVO DS E TRA I PAPABILI 'SPUNTA' SOGLIANO! Presidente nuovo staff dirigenziale nuovo si sa e TOIHIR, nuovo patròn indonesiano nerazzurro dopo aver rilevato la quota di maggioranza dal presidente MORATTI, starebbe pensando proprio all'attuale Direttore Sportivo quale sostituto di Piero AUSILIO omologo interista si Sean... Che dire? Augurando all'attuale diesse una splendente carriera spero che quest'ultima rimanga scaligera il più possibile anche se, fossero reali le indiscrezioni, sarebbe difficile per il Presidente SETTI trattenere uno dei suoi uomini di fiducia più stretti...

VITTORIA DI PRESTIGIO PER LA PRIMAVERA scaligera in trasferta contro i pari età della ROMA: Finisce 2 a 1 con i gol di FARES e ZACCAGNI per i gialloblù...

RAFAEL, CACCIATORE e ROMULO i più utilizzati da mister MANDORLINI in questa stagione secondo una ricerca di TuttoMercatoWeb.com



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

MOTOGP: In Australia LORENZO vince davanti a PEDROSA e ROSSI! MARQUEZ squalificato a causa di un cambio di gomme giudicato irregolare, mondiale riaperto? A due gare dal termine la prima guida YAMAHA è a -18 e ci spera...

SERIE A: Anche ieri all'Olimpico in una gara considerata ad alto rischio incidenti come quella fra ROMA e NAPOLI non si può dire sia andata male dal punto di vista dell'ordine pubblico ma fino a quando potremo sopportare gente che si affronta a suon di gestacci e cori vergognosi vanamente separata da steward impotenti? Ogni Domenica l'immagine che l'Italia trasmette dagli stadi al mondo è quella di un stato incivile in cui non si è capaci di tenere sotto controllo un evento sportivo! Figuriamoci la credibilità che il paese può avere in settori ben più importanti...

CALCIO FEMMINILE & RAZZISMO: Finisce a suon di squalifiche il ricorso del NAPOLI femminile che aveva accusato l'arbitro di razzismo dopo la gara svoltasi a Verona contro il VALPOLICELLA! Chiaramente il giudice sportivo si è basato sul referto dell'arbitro che in questi casi è 'vangelo'... Quale sarà il prossimo passo della società partenopea?



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti