Dopo GARZON 'arriva' CAMPISI, quasi certi i prestiti di FARIAS e BURATO dal CEO e gli arrivi di PENSALFINI e SELVA. DI GENNARO o... TIBONI?

Perso BERGAMELLI (girato di forza dall'ATALANTA all'ALBINOLEFFE) paiono vicinissimi SELVA e PENSALFINI (corteggiato anche dal CESENA ma la preferenza del giocatore è per il VERONA), da sempre 'fedelissimi' di BONATO e molto apprezzati da mister REMONDINA che non ha chiuso del tutto la porta a capitan BELLAVISTA «Valutiamo delle alternative, ma in caso sarei contento di riaverlo insieme a noi» (DNews.eu). Nel frattempo a DI GENNARO (ultima entry nei nomi accostati all'HELLAS) piacerebbe la destinazione gialloblù (ma dai? Che sorpresona!) nonostante il suo GALLIPOLI sia stato promosso in B e avrebbe la possibilità di giocare in un campionato superiore, ma improvvisamente TIBONI da Bergamo professa il suo amore per la maglia scaligera (che diventi 'cavallo di ritorno' e terzo 'incomodo' fra SELVA e DI GENNARO?). Sempre dal GALLIPOLI potrebbe arrivare anche la mezz'ala RUSSO. Dato per scontato l'arrivo di FARIAS in prestito dal CHIEVO (dopo quello di BURATO?) farebbe la mezzapunta e darebbe il cambio a RANTIER. CONTI rientrerà a BARI (al suo posto il francese 21enne del GIULIANOVA VINETOT?). Per MANCINELLI vale più o meno lo stesso discorso fatto per BELLAVISTA mentre pare scontata anche la partenza di FRANZESE (scaricato dal 'nuovo corso'); il secondo del confermatissimo RAFAEL (mah!?!) potrebbe essere INGRASSIA 21enne fresco campione d'Italia con la primavera del PALERMO. Dopo GARZON (acquistato dal CEO definitivamente) il VERONA ha rinnovato per un altro anno la comproprietà di CAMPISI. Com'era prevedibile CASTELLAN e MORANTE sono rimasti rispettivamente al ROVIGO e al LANCIANO (perchè l'HELLAS ha presentato alle buste offerta nulla) così come GOMEZ TALEB, POLITTI e SCAPINI, non contemplati però nel nuovo progetto scaligero, sono rimasti al VERONA e saranno girati in altri 'lidi'... E SIBILANO? Piace tanto al CESENA! E CORRENT? Per lui si muove l'ALBINOLEFFE. Altri nomi? BONATO sarebbe interessato anche a DETTORI centrocampista dell'AVELLINO

Segnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Technorati FavoritesSegnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

MERCATO: Perso BERGAMELLI (girato di forza dall'ATALANTA all'ALBINOLEFFE) paiono vicinissimi SELVA e PENSALFINI (corteggiato anche dal CESENA ma la preferenza del giocatore è per il VERONA), da sempre 'fedelissimi' di BONATO e molto apprezzati da mister REMONDINA che non ha chiuso del tutto la porta a capitan BELLAVISTA «Valutiamo delle alternative, ma in caso sarei contento di riaverlo insieme a noi» (DNews.eu). Nel frattempo a DI GENNARO (ultima entry nei nomi accostati all'HELLAS) piacerebbe la destinazione gialloblù (ma dai? Che sorpresona!) nonostante il suo GALLIPOLI sia stato promosso in B e avrebbe la possibilità di giocare in un campionato superiore, ma improvvisamente TIBONI da Bergamo professa il suo amore per la maglia scaligera (che diventi 'cavallo di ritorno' e terzo 'incomodo' fra SELVA e DI GENNARO?). Sempre dal GALLIPOLI potrebbe arrivare anche la mezz'ala RUSSO. Dato per scontato l'arrivo di FARIAS in prestito dal CHIEVO (dopo quello di BURATO?) farebbe la mezzapunta e darebbe il cambio a RANTIER. CONTI rientrerà a BARI (al suo posto il francese 21enne del GIULIANOVA VINETOT?). Per MANCINELLI vale più o meno lo stesso discorso fatto per BELLAVISTA mentre pare scontata anche la partenza di FRANZESE (scaricato dal 'nuovo corso'); il secondo del confermatissimo RAFAEL (mah!?!) potrebbe essere INGRASSIA 21enne fresco campione d'Italia con la primavera del PALERMO. Dopo GARZON (acquistato dal CEO definitivamente) il VERONA ha rinnovato per un altro anno la comproprietà di CAMPISI. Com'era prevedibile CASTELLAN e MORANTE sono rimasti rispettivamente al ROVIGO e al LANCIANO (perchè l'HELLAS ha presentato alle buste offerta nulla) così come GOMEZ TALEB, POLITTI e SCAPINI, non contemplati però nel nuovo progetto scaligero, sono rimasti al VERONA e saranno girati in altri 'lidi'... E SIBILANO? Piace tanto al CESENA! E CORRENT? Per lui si muove l'ALBINOLEFFE. Altri nomi? BONATO sarebbe interessato anche a DETTORI centrocampista dell'AVELLINO [COMMENTA]





[ALTRE NEWS]
Ultrà di VERONA, TRIESTINA, SAMPDORIA e FIORENTINA organizzano un torneo per ricordare 'PACIO'.
Fissate le prime date della prossima stagione. Raduno il 14 Luglio, ritiro a Fosse dal 20 Luglio al 1 Agosto. Prima amichevole il 25 Luglio contro il Sant'Anna d'Alfaedo alla quale seguirà il 29 quella contro il Veneto Team ma si comincerà a fare sul serio il 1° Agosto al Binti contro il SASSUOLO rivelazione dell'ultimo campionato di Serie B. [COMMENTA]





[IN BREVE]
VITA DA EX: ZIGO-GOL 'benedisce' il futuro rossonero del figlio GianMarco. Dopo il divorzio da CONTE il BARI si affida a VENTURA!
VOLLEY: La MARMI LANZA VERONA acquista il terzo schiacciatore, si tratta di KOVAR.
BASKET: FAINA, coach dei giganti gialloblù della TEZENIS VERONA non rinnova ancora (questione economica) ma FADINI è ottimista. [COMMENTA]



GIOCO PRONOSTICI:
Ciao butèi,
com'era nell'aria e avevo annunciato in chat, a causa di problematiche non dipendenti dalla mia volontà e da attribuirsi al forum gratuito al quale questo blog si appoggiava, mi vedo costretto a chiudere ufficialmente il Gioco Pronostici B/=\S anzitempo, proclamando vincitore della stagione 2008-2009 RobRoy con 140 punti. Faranno fede per gli annali (ma dalla prossima stagione cambio forum di sicuro ;o) ) la classifica che vedete poco sotto ed i record stagionali ottenuti fino alla 31^ giornata (che riproporrò a breve sull'attuale forum). Bravi anche Pose Gialloblù e Martino che ottengono le piazze d'onore alla prima partecipazione. Capoclassifica e recordmen riceveranno via mail i rispettivi riconoscimenti. Per quest'anno è tutto ci rivediamo a Settembre ;o)

Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy140
Pose Gialloblu125
Martino123
Bruni122
Bubu77120
Black119
Boro118
Gabri116
Mister Loyal114
Bridget113
Smarso111
RougeHellas109
MR31032001108


ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)




RuoloNomeStato contrattoIntenzioni della società
ALL.REMONDINAConfermatoContratto annuale
POR.CECCHINIPrimavera?
POR.FRANZESEDefinitivoIn scadenza
POR.LOSCHI??
POR.RAFAELDefinitivoHa altri 2 anni di contratto
DIF.BERGAMELLINon riscattatoGirato all'ALBINOLEFFE via ATALANTA
DIF.CAMPAGNAPrestito (JUVENTUS) con diritto di riscatto della comproprietà?
DIF.CASTELLANNon riscattatoDefinitivo al ROVIGO
DIF.CECCARELLIPrestito (MILAN)In scadenza
DIF.COMAZZISarà girato ad un'altra squadraTorna dal prestito all'ANCONA
DIF.CONTIPrestito (BARI) con diritto di riscatto della comproprietà?
DIF.DIANDAReintegrato a GennaioSotto contratto
DIF.HURMEPrestito (UDINESE) reintegrato a GennaioContratto scaduto, è tornato in FINLANDIA
DIF.LOSETONon riscattatoGirato alla PAGANESE via BARI
CEN.MANCINELLIDefinitivoSotto contratto
DIF.MORABITOIn scadenza?Torna dal prestito al LANCIANO?
DIF.MORACCINon riscattatoRientrato al CHIEVO
DIF.POLITTIComproprietà (UDINESE) reintegrato a GennaioRimasto all'HELLAS
DIF.PUGLIESEDefinitivoHa altri 2 anni di contratto
DIF.SIBILANODefinitivoSotto contratto
DIF.SMANIAPrimaveraTorna dal prestito al ROVIGO
DIF.VICENTINIPrestito (LANCIANO)?
CEN.BELLAVISTADefinitivoIn scadenza
CEN.CAMPISIComproprietà (ATALANTA)Rinnovo
CEN.CORRENTDefinitivoIn scadenza
CEN.GARZONComproprietà (CHIEVO)Riscattato interamente dal VERONA
CEN.GIRALDIPrimaveraTorna dal prestito alla NOCERINA
CEN.PAROLONon riscattatoRientrato al CHIEVO
CEN.PUCCIONon riscattatoGirato al PORTOSUMMAGA via INTER
CEN.VANDEROEGHTDefinitivoHa altri 2 anni di contratto
ATT.ANACLERIODefinitivoSotto contratto
ATT.BERRETTONINuovo acquistoDefinitivo triennale
ATT.DA DALTPrestito (TRIESTINA) con diritto di riscatto della comproprietà?
ATT.GIRARDIPrestitoRientrato al CHIEVO
ATT.GOMEZ TALEBComproprietà (TRIESTINA)Rimasto all'HELLAS
ATT.MORANTENon riscattatoDefinitivo al LANCIANO
ATT.RANTIERDefinitivoHa ancora un anno di contratto
ATT.SCAPINIComproprietà (PORTOGRUARO)Rimasto all'HELLAS
ATT.TIBONINon riscattatoRientrato all'ATALANTA
ATT.VRIZPrimaveraTorna dal prestito al ROVIGO



LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza oppure venduti o girati in prestito.




- COSTEREBBE MENO DI UN MILIONE
Di Gennaro strizza l’occhio: «Io al Verona? Mi piacerebbe». L’attaccante del Gallipoli non avrebbe problemi a restare in Lega Pro, e dal club pugliese potrebbe
arrivare anche la mezzala Russo. Ceccarelli verso il sì La firma del difensore dovrebbe arrivare entro la settimana

Andrea Spiazzi Verona

Prove di avvicinamento tra Hellas e Francesco Di Gennaro, attaccante 26enne del Gallipoli, protagonista della storica promozione in B dei giallorossi pugliesi. Napoletano, 185 centimetri, Francesco ha realizzato 13 reti nella scorsa stagione, lo stesso bottino che aveva garantito anche nella precedente. Precedentemente disputò due campionati a Lanciano (7 reti in 17 presenze totali) e a Lucca (12 in 42). Vincenzo Barba, presidente petroliere, sta decidendo a che allenatore affidare la squadra: se confermare Giannini, più verso l’ad - dio, o puntare su Zeman, Novelli o Rizzo. Nel frattempo la squadra subirà dei ritocchi e per l’attacco si parla di trattative avviate per avere Cauto del Bari, Eusepi del Genoa, Vincenzo Montella della Roma e Giorgio Corona del Mantova. Segno che un, relativamente, giovane come Di Gennaro potrebbe partire? «Ho saputo dal mio procuratore di un interessamento del Verona che risale a qualche giorno fa - spiega l’attaccante -, giovedì (domani, ndr) avrò un incontro col presidente e da lì capirò il mio futuro. Col Gallipoli ho altri due anni di contratto». Questo non significa, però, che sia del tutto blindato. «Per avermi una società dovrà comprare il mio cartellino. Poi si può fare anche la comproprietà, di certo serve un investimento. Quanto costo? Meno dio un milione, credo». La B è una grande tentazione, ma anche l’idea-Verona lo affascina: «So che c’è un progetto serio. Inutile ricordare, poi, l’im - portanza della piazza calcistica. L’interessamento della società scaligera mi fa piacere, ci verrei volentieri. Aspettiamo, poi si vedrà».

Dal Gallipoli, invece, pare potrebbe arrivare con più probabilità, allo stato attuale, la mezz ’ala longilinea Giuseppe Russo, catanese di 26 anni, lo scorso anno 33 presenze e 6 reti. Iniziò la carriera in B tra Messina e Crotone, categoria che fece anche a Catanzaro nel 2005, per il resto tanta C1 a Paternò, Rimini, Grosseto, Cavese e Gallipoli. Oggi, intanto, apre il mercato (che si concluderà il 31 agosto) e Bonato potrebbe chiudere già alcune trattative: quella con Pensalfini, col quale si è trovato l’accordo e quella con Andy Selva. Da Sassuolo potrebbe arrivare uno tra i centrali difensivi Piccioni e Anselmi e le ali Pagani ed Erpen. In settimana è attesa anche la sospirata firma di Luca Ceccarelli.

Fra due settimane vacanze finite
RADUNO IL 14, DAL 20 IN RITIRO
__Il Verona si radunerà il 14 luglio, poi andrà in ritiro a Fosse dal 20 luglio al 1 agosto. Tre le amichevoli fissate: il 25 col Sant’Anna, il 29 col Veneto Team e l’1 agosto al Bentegodi col Sassuolo. Il 9 via alla Coppa Italia, il 23 al campionato.

- “REMO” STA COSTRUENDO UN HELLAS-CAMALEONTE
Modulo variabile>> Si partirà con un 4-3-3 pronto a trasformarsi in 4-3-1-2. I rimpianti sono due «Su Girardi e Bergamelli non potevamo fare nulla, ma Dario farà tanta strada». Bellavista in sospeso «Valutiamo delle alternative, ma in caso sarei contento di riaverlo insieme a noi». Ok a Di Gennaro
Andrea Spiazzi Verona

Gian Marco Remondina sta seguendo passo passo il lavoro di Bonato. A due settimane dal raduno dell’Hellas molto c’è ancora da fare ma tanto è stato fatto rispetto al piano di lavoro programmato dai due col benestare di Giovanni Martinelli, che per la squadra della prossima stagione ha messo a disposizione sei milioni di euro. «Abbiamo risolto le numerose situazioni di prestiti e comproprietà - attacca il mister - e tutto, o quasi, sta andando secondo i piani». Perché quasi? «Ci tenevamo rimanessero Girardi e Bergamelli, ma non abbiamo potuto farci nulla. Uno ha preferito fare il ritiro col Chievo, l'altro è stato prelevato dall'Atalanta. Sono contento, comunque, per Dario: l’abbiamo fatto crescere dopo un anno non facile a Manfredonia. Non sarà più con noi ma ha davanti a sè un ottimo futuro». Si attendono nuovi arrivi, oltre a Berrettoni. «Il modulo di gioco sarà il 4-3-3, che però al bisogno diverrà 4- 3-1-2. Per ogni ruolo vogliamo avere due soluzioni, in alcuni casi anche tre».

In settimana firmeranno Pensalfini e Selva? «Pare di sì, in ogni caso lasciamo lavorare Bonato, fino all’ultimo non si può mai dire di avere la certezza dell’arrivo di un calciatore. Il mercato, poi, riserva spesso le migliori soluzioni non immediatamente. Dopo un po’ le richieste e i costi si abbassano, diciamo che ora c'è una fretta relativa». Per la punta si è fatto il nome di Di Gennaro «Lo conosco - commenta Remondina - l’ho visto giocare a Lucca due anni fa, è un buon giocatore». Non dà per scontata la partenza di Bellavista. «No, ci siamo presi qualche giorno per valutare delle alternative, altrimenti sarò contento di riavere tra noi Antonio». La tesi è confermata anche dal procuratore del centrocampista Graziano Battistini. «Stiamo valutando altre ipotesi, in attesa di un aggiornamento col Verona. Le richieste per lui non mancano, ma ci terrebbe molto a restare in gialloblù».

Dal Chievo arriva Farias Oltre ad Andrea Burato, in prestito dal Chievo arriverà anche Diego Farias, attaccante brasiliano diciannovenne. Si tratta di una mezza punta dotata di ottima tecnica e di grande rapidità, che con Burato ha contribuito a portare in alto la Primavera clivense. Remondina smentisce lo scambio di portieri Rafael-Squizzi, una voce circolata negli ultimi giiorni. «Rafael è uno di quelli confermati», dice, stupito dalla notizia ma per nulla preoccupato. Spunta per la difesa il nome del terzino del neopromosso in Prima Divisione Giulianova Kevin Vinetot, francese di ventuno anni di cui si dice gran bene. Sul fronte uscite è confermato che Christian Conti rientrerà a Bari da cui era in prestito. Marco Mancinelli, infine, rimane in forse: anche per il suo ruolo si stanno valutando delle alternative».

- BONATO FA LA RIVOLUZIONE
Sarà un Verona nuovo per metà resteranno solo cinque titolari. Nella squadra del prossimo anno dovrebbero trovare spazio Rafael, Campagna, Garzon, Rantier, e, qualora venisse confermato, anche Ceccarelli. Due nomi per l’attacco. L’interesse per Selva non chiude le porte all’arrivo di Di Gennaro
Andrea Spiazzi Verona

Tutto lascia intendere che anche Dario Bergamelli partirà da Verona, malgrado i tentativi della società scaligeradi trattenerlo. Nell’accordo che ha riportato Nicola Madonna all'Atalanta, l’Albinoleffe ha infatti inserito la sua comproprietà e quella di Michael Cia. Con l’addio del giovane e talentuoso difensore centrale si chiude la prima fase del mercato che ha visto il ds Nereo Bonato impegnato sul fronte delle compartecipazioni e dei prestiti, voci che lo scorso anno coinvolgevano ben 17 giocatori della rosa scaligera. Si andrà all’apertura delle buste per Castellan, Morante, Scapini, Politti e Gomez.

Nessuno dei cinque rientra nei piani di viaTorricelli (che metterà zero euro), quindi i primi due resteranno a Rovigo e Lanciano, gli altri rimarranno all’Hellas in attesa di essere piazzati. La situazione degli altri è la seguente: Campagna resterà, Ceccarelli pure (la firma nei prossimi giorni), Conti probabilmente tornerà a Bari, Mancinelli dovrebbe restare, Moracci è tornato a Chievo, Sibilano cerca casa a Cesena, Bellavista a Salerno o Gallipoli, Campisi resta un altro anno in comproprietà con l’Ata l a nt a , Corrent, Da Dalt e Dianda partono, Parolo va forse a Cesena, Puccio a Portogruaro, Garzon è ora tutto dell’Hellas. In avanti resta Rantier, c’è il nuovo Berrettoni (ala destra), tutti gli altri hanno preso altre vie.

Anche Franzese non verrà rinnovato. Alla luce della situazione attuale da oggi Bonato darà il via alle grandimanovre per inuovi arrivi. «Senza fretta - commenta -, arriveranno tutti quelli di cui c’è bisogno. Di certo il nuovo Verona non presenterà così tante situazioni di prestiti o comproprietà, non è nel nostro progetto».Serve dunqueunsecondo di Rafael (si parla di un under 23), in difesa ci sono Campagna (con Mancinelli?), Ceccarelli e Pugliese: serve dunque un centrale che potrebbe essere Anselmi del Sassuolo. A centrocampo c’è il solo Garzon. Arriverà Filippo Pensalfini (Sassuolo) come mezz’ala sinistra mentre come centrale si parla di Louis Sacillotto del Cesena. In avanti a sinistra c’è Rantier (su cui pende però la terribile e imprevedibile voce “pubalgia”), a destra Berrettoni (potrebbe sempre da Sassuolo arrivare anche Pagani) al centro per ora nessuno. Il primo ad arrivare, sempre dalla squadra emiliana, dovrebbe essere il sanmarinese 33enne Andy Selva, ma non sarà la prima scelta: radiomercato fa sapere che potrebbe invece essere Francesco Di Gennaro del Gallipoli.

Pensalfini si scopre «Voglio i gialloblù»
LO CERCA ANCHE IL CESENA
__Ormai l’arrivo di Filippo Pensalfini è quasi scontato. «Mi vuole anche il Cesena- ha detto il centrocampista del Sassuolo -, ma la mia preferenza va al Verona. E scendere di categoria non sarebbe un problema».

- Selva conferma «Io al Verona? Mi piacerebbe, stiamo trattando»
Andrea Spiazzi Verona

I nodi Bergamelli e Ceccarelli restano ancora da sciogliere ma oggi dovrebbe essere il giorno decisivo. Nereo Bonato si incontrerà con il ds bergamasco Osti. Le possibilità che il giovane Dario rimanga al Verona non sono più del 50 per cento: pare che il giocatore potrebbe accettare un’offerta dalla B, mentre in Prima Divisione resterebbe solo all’He lla s. Diverso il discorso per Ceccarelli che rimane puramente economico: per restare il difensore dovrebbe abbassarsi lo stipendio complessivo dello scorso anno (pagato per 100 mila euro dal Milan e per 40 dal Verona) accettando un’offerta della società gialloblù attorno agli 80 mila euro per un anno. L’attaccante del Sassuolo Andy Selva, intanto, ancora in vacanza, fa sapere che «c’è stato nei giorni scorsi un contatto tra il mio procuratore e il ds Bonato. Ne saprò di più lunedì al mio ritorno. Verona è una piazza che mi stimola molto, fa calcio da una vita. Conservo un bellissimo ricordo del periodo a Sassuolo con Remondina e Bonato e questo faciliterebbe il mio inserimento. Ho ancora, però, un anno di contratto con la società emiliana. Sicuramente la prossima settimana ne parleremo». Parole che confermano le voci che da vari giorni circolano: Selva è dunque sempre più vicino ad approdare all’Hellas.

FONTE: DNews.eu


- Hellas, l’ultima tentazione porta il nome di... Tiboni
di Gianluca Vighini

VERONA - L’ultima idea di mercato dell’Hellas si chiama... Christian Tiboni. Proprio così: l’attaccante tornato all’Atalanta per fine prestito potrebbe essere il giovane da affiancare all’esperto Andy Selva nel prossimo campionato. Tiboni, in vacanza in questi giorni a Sharm El Sheik ha rifiutato finora qualsiasi destinazione gli sia stata offerta dall’Atalanta che lo vorrebbe inserire in qualche affare di mercato. L’attaccante ha il contratto in scadenza il 30 giugno 2010 e se non dovesse trovare l’accordo con i bergamaschi ha intenzione di andare a scadenza. Un’eventualità che proprio l’Hellas potrebbe evitare. Tiboni, infatti, non ha mai nascosto che sarebbe affascinato e onorato da un’eventuale interessamento del Verona, piazza nella quale si è trovato perfettamente e in cui ha segnato 8 reti, diventando il bomber della formazione di Gian Marco Remondina. (ass)

- Verona, vanno tutti alle buste. E Sibiliano piace al Cesena
di Gianluca Vighini

VERONA - Nessuna fumata bianca. L’Hellas dovrà ricorrere alle buste per sistemare tutte le comproprietà. Destini comunque già decisi per Scapini (Portogruaro), Gomez (Triestina) e Politti (Udinese). Il Verona metterà zero euro nelle buste che dovranno essere depositate entro stasera alle 19. Ma altrettanto faranno le altre società e in questo caso i giocatori saranno assegnati all’ultima società in cui i giocatori hanno disputato il campionato. I tre dunque diventeranno tutti e tre del Verona, dopo di che il diesse Nero Bonato penserà a trovare loro una sistemazione. Colloqui e trattative sono stati avviati già ieri: Scapini piace alla Sambonifacese, ma bisogna convincere il giocatore di accettare una categoria inferiore. Gomez ha estimatori a Lumezzane e a Portogruaro. Politti è vicinissimo all’Itala San Marco. Discorso parallelo per Morante (Lanciano) e Castellan (Rovigo). Anche qui l’Hellas non ha trovato nessun accordo e anche in questi due casi si andrà alle buste. Morante resterà dunque a Lanciano dove ha segnato sei gol quest’anno, mentre Castellan diventerà interamente del Rovigo. Mentre il Cesena sta facendo un pensierino per Lorenzo Sibilano: la posizione del difensore in gialloblù sarebbe in bilico. (ass)

- «Girardi? Ha in testa il Cesena, mentre Bergamelli vuole solo l’Hellas»
Bonato: «Al Verona giocatori motivati»
di Gianluca Vighini

VERONA - E’ un mercato difficile. Pieno di incognite, che l’Hellas non può e non deve sbagliare. Il popolo gialloblù è già in ansia. Che squadra sarà? Come mai patròn Martinelli non ha ancora annunciato nessun colpo, Berrettoni escluso? Domande che rimbalzano nella sede di via Torricelli, dove il diesse Nereo Bonato segue tutte le trattative per la costruzione delll’Hellas che verrà, sicuro che le strategie siano quelle giuste.

Bonato partiamo dalla questione Girardi. Come mai avete deciso di interrompere il rapporto con l’attaccante?
«Niente di personale. Girardi avrebbe tirato la questione per le lunghe e questa titubanza non ci piaceva. Come ho sempre detto: al Verona deve venire solo gente motivata. Capisco Girardi: ha ricevuto probabilmente una chiamata da Bisoli per andare a Cesena. Noi gli abbiamo detto che ci rivolgeremo altrove».
Ha già qualche nome appuntato sul taccuino?
«Idee e nomi ce ne sono, non preoccupatevi. Il punto è che non possiamo sbagliare niente. E’ un mercato ancora bloccato, ma noi dobbiamo farci trovare pronti al momento giusto».
I tifosi però già iniziano a mugugnare...
«Sento in giro molta attesa. Ma è un’attesa positiva. Noi vogliamo costruire un Verona vincente. Deve passare questo messaggio. E cioè che le cose adesso sono cambiate, che stiamo facendo le cose seriamente. La gente capirà, ne sono certo. Si deve fidare di noi».
Altri argomenti per spiegare questo progetto?
«Beh, posso dire che io ho sempre lavorato così. Zampagna l’anno scorso l’abbiamo preso ad agosto. L’importante, ripeto, è avere chiari gli obiettivi, lavorare sotto traccia e farsi trovare pronti».
Situazione Bergamelli: resterà a Verona?
«L’Atalanta ci ha chiesto ancora qualche giorno. Aspettiamo volentieri perché in questo caso il giocatore ha espresso chiaramente la volontà di rimanere con noi».
Un attaccante, un forte play maker: queste le priorità?
«Certo. Ma servono anche gli esterni di centrocampo. Vedrete, comunque, che per l’inizio del campionato il Verona sarà pronto». (ass)

FONTE: Leggo.it


- Verona, in arrivo dal Chievo Burato e Farias
Manca solo l'ufficialità, ma il Verona starebbe per chiudere i trasferimenti dal Chievo di due calciatori. Il primo è Andrea Burato, regista ideale per un centrocampo a tre, nel quale può ricoprire il ruolo di vertice basso. L'altro è il brasiliano Diego Farias, seconda punta o punta esterna in un tridente d'attacco. Entrambi, pronti ad essere ceduti in prestito dal club di Campedelli, sono classe '90 e si sono classificati terzi nell'ultimo campionato Primavera, sconfitti in semifinale dal Palermo Campione d'Italia.

- L'Albinoleffe pronta a presentare Bergamelli e Cia
Il difensore Dario Bergamelli (22) e l'esterno offensivo Michael Cia (21) saranno presto presentati dall'AlbinoLeffe. Entrambi arrivano in comproprietà nell'affare che ha portato Nicola Madonna all'Atalanta con la medesima formula. "Saranno di certo due ottimi innesti – confida a "DNews" il difensore Gabriele Perico – la squadra farebbe un bel salto di qualità. Sono due giovani molto interessanti, Cia è stato tra i protagonisti in positivo della Triestina che si è giocata con noi un posto nei playoff; Dario, invece, è un mio carissimo amico, lo conosco da tantissimi anni e meriterebbe quest'opportunità in Serie B dato che al Verona quest'anno è stato tra i migliori". La Celeste ha rinnovato la comproprietà di Cissè (21). "Si è inserito bene l'anno scorso – racconta Perico - Sono contento che ci sia ancora a darci il suo contributo".

- Il Verona sulle tracce di Giuseppe Russo
Per rinforzare il centrocampo, dopo l'arrivo imminente del giovane regista Andrea Burato (19) dal Chievo, il Verona sonda anche altre piste: piace molto Giuseppe Russo (26) nell'ultima stagione al Gallipoli di Giannini.

- Albinoleffe, Bergamelli: "Sono pronto"
Nell'ambito della trattativa che ha riportato Nicola Madonna (23) all'Atalanta, il club orobico ha inserito la comproprietà di Dario Bergamelli (22) e di Michael Cia appena riscattato dal Sudtirol (22). Il difensore che l'anno scorso ha militato nell'Hellas Verona in Prima Divisione, è pronto a giocarsi la sua prima esperienza cadetta con l'AlbinoLeffe. "Non è ancora ufficiale il mio passaggio dall'Atalanta – confida - Ma sembra quasi tutto delineato in vista del prossimo passaggio di Nicola Madonna ai nerazzurri. L'entusiasmo per mettermi subito al lavoro c'è già".

- Sassuolo, Pensalfini potrebbe restare
Era dato da tutti come uno dei possibili partenti, direzione Verona, ma il centrocampista del Sassuolo Filippo Pensalfini (32), alla fine, potrebbe anche restare in neroverde. Secondo le ultime indiscrezioni il presunto interesse del club veneto non si sarebbe mai concretizzato e anche quello del Cesena non avrebbe portato risultati.

- Cesena, piace Sibilano
Il Cesena pensa a Lorenzo Sibilano (31) per rinforzare il pacchetto difensivo di mister Bisoli. Dopo tre stagioni, la posizione del giocatore all'Hellas Verona sarebbe infatti in bilico.

- ATA EXECUTIVE - Dettori piace a molti
Francesco Dettori è stato uno dei più positivi della sfortunata stagione dell'Avellino: ora sul centrocampista piovono le richieste, con Piacenza e Modena in prima fila, ma un occhio anche da due illustri di Lega Pro come Cremonese e Verona.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


- Campisi riparte da Verona «Lotterò per salire in alto»
UN PUNTO FISSO IN MEDIANA. NEREO BONATO HA RINNOVATO L'ACCORDO CON L'ATALANTA. IL CENTROCAMPISTA LOMBARDO GIOCHERÀ UN ALTRO ANNO CON L'HELLAS
«Sono contento di restare Sarà un anno importante, la società ha programmi seri e tanta voglia di emergere»
Una settimana di vacanza a Dubai per ricaricare le batterie e presentarsi «bello carico» al ritiro del Verona.
Luisito Campisi si può considerare il primo acquisto dell'Hellas di Nereo Bonato. Il diesse gialloblù ha rinnovato la comproprietà con l'Atalanta e il ventiduenne milanese sarà uno dei punti fissi nello scacchiere di Gian Marco Remondina. «Sono contento - ammette Campisi - avevo già detto che rimanevo volentieri a Verona, l'accordo tra le due società è arrivato al momento giusto».

Cresciuto nel settore giovanile nerazzurro, Campisi ha esordito in B con l'Atalanta nel 2006, prima di passare in C1, al Pizzighettone, e giocare 27 gare al debutto in categoria. L'anno dopo è andato alla Massese - dove è stato notato da Riccardo Prisciantelli, allora diesse dell'Hellas - e ha messo insieme 27 presenze e un gol. Nell'estate del 2008 il passaggio al Verona, subito un po' di panchina alle spalle di «veterani» come Bellavista e Corrent poi un posto fisso in mezzo al campo. «Sono cresciuto molto proprio perchè ho avuto la fortuna di giocare accanto a giocatori così - spiega Campisi - gente che ha fatto da protagonista la A e la B, mi hanno insegnato veramente tanto. Sono orgoglioso di aver giocato con loro e, in qualche occasione, aver preso il loro posto, vuol dire che ho fatto qualcosa di buono». Il Verona riparte con grandi ambizioni. «Lo so, ho parlato con la società, con il direttore sportivo Bonato. Ho capito che ci sono idee chiare e programmi seri - continua Campisi - la nuova proprietà ha preso l'Hellas a campionato in corso e in questi mesi ha fatto il punto della situazione. Adesso si riparte e questo gruppo potrà recitare un ruolo decisivo. Sarà una stagione importante per tutti, anche per me. Ho voglia di fare bene, di conquistarmi un posto in squadra, di far capire a Remondina che non s'è sbagliato, che ha fatto bene a darmi fiducia».

Un buon settimo posto finale per il Verona nell'ultima stagione ma resta l'amarezza finale per non aver raggiunto i play off. «Abbiamo dato tutto per agganciare le prime ma non ce l'abbiamo fatta - spiega il centrocampista gialloblù - è mancato qualcosa, in più di un'occasione non abbiamo fallito il salto di qualità, soprattutto in casa, contro avversari alla nostra portata. Troppi errori, è mancata l'esperienza di qualche veterano. Ora la società potrà rimediare, potrà trovare il giusto mix tra i giocatori giovani e quelli più esperti».

Finora però non sono arrivati grandi nomi. I tifosi si aspettavano qualcosa di più. «Il mercato non è ancora entrato nel vivo - aggiunge Campisi - non ho visto grandi movimenti anche nelle altre società. Bisogna aver fiducia, Bonato saprà sicuramente come muoversi». Non solo calcio nella vita di Campisi. La musica gioca un ruolo importante e Luisito approfitta dell'estate per aggiornare le sue conoscenze. «Giro sempre con le mie cuffione in testa - conclude - e ascolto di tutto, soprattutto rhythm and blues. In questo momento uno dei miei preferiti è Akon, un rapper africano molto conosciuto negli Stati Uniti. La colonna sonora della mia estate? Una canzone proprio di Akon, s'intitola Sad, vuol dire triste ma mi dà una grande carica. Proprio quella che mi serve per preparare una grande stagione».
Luca Mantovani

- Il Verona alla ricerca del gol perduto
LA NUOVA RIVOLUZIONE. VIA CHRISTIAN TIBONI E DOMENICO GIRARDI, PER L'ENNESIMA VOLTA CAMBIERANNO I PROTAGONISTI DEL REPARTO AVANZATO GIALLOBLÙ
Dalle 59 reti con Ficcadenti e Bogdani alle 27 del primo anno di C sino al leggero miglioramento dell'ultima stagione: 38
Verona. Gol perduti da ritrovare. E in fretta anche. Il Verona cerca un attaccante che possa garantire la doppia cifra. A dire il vero, lo cerca da tempo. L'esigenza, infatti, non nasce solo adesso che l'Hellas si è messa in testa la bella idea di provare a risorgere.
Negli ultimi cinque anni, tuttavia, i tifosi gialloblù hanno dovuto assistere impotenti alla «diaspora dei bomber». Quelli che segnavano sono emigrati altrove. Complice anche il cataclisma che ha investito la società di Corte Pancaldo prima e via Torricelli poi nel momento della retrocessione in serie C. E giusto per far capire come stanno le cose, basta ripercorrere a ritroso la storia recentissima del Verona. Seguendo naturalmente la via del gol. Aspettando che Bonato trovi i successori di Tiboni e Girardi.

SPETTACOLO BOGDANI. Il viaggio nel passato inizia esattamente nella stagione 2004-2005. C'è Massimo Ficcadenti sulla panchina del Verona. Si gioca con il tridente, e i 'blu' dimostrano di essere macchina da gol. Lo dicono anche le statistiche. L'Hellas del primo Ficcadenti sfiora la promozione, chiude al settimo posto, realizza 59 reti. Nessuno da lì in avanti riuscirà a fare meglio. Mattatore si riscopre Erjon Bogdani che riesce a raggiungere quota 17 gol. Un primato per l'albanese che nella sua carriera non è più riuscito a migliorare. Dietro al «Principe dell'Epiro» segnano un po' tutti: Adailton si ferma a 9 centri, Iunco e Cossu raggiungono quota 6. Papa Waigo ne fa quattro. La cooperativa del gol, di fatto, non delude.

ADA PRINCIPESCO. Inizia la discesa statistica. L'anno successivo il Verona realizza complessivamente 42 gol. Diciassette in meno della stagione precedente. Bogdani non c'è più, la parte del leone la fa Adailton che riesce a mettere in porta quindici palloni. Mica male. Comincia, però, a scarseggiare il sostegno degli altri attaccanti visto che Sforzini tocca quota cinque e Rantier ne fa quattro.
Segnatevela questa stagione: è il campionato 2005-2006, dopo Adailton nessuno riuscirà più ad andare in doppia cifra.

LA GRANDE SCIAGURA. Nell'anno della retrocessione dalla B alla C1 anche il reparto d'attacco finisce in apnea. Si segna poco, pochissimo. Alla fine del campionato le reti messe a segno dai veronesi saranno 32. Ventisette in meno rispetto a due anni prima. Un'enormità. Iunco, che non è certo una prima punta, si attesta come miglior marcatore: cinque reti. Dietro di lui William Da Silva a quattro e Ferrante a tre. Le cifre si commentano da sole. Va aggiunto che gli altri attaccanti in batteria: Akagunduz, Nieto, Cutolo e Babù complessivamente realizzano sette reti.

IL PEGGIO DEL PEGGIO. Dice: toccato il fondo, si può solo risalire. Niente da fare. Nella prima stagione in C1 (2007-2008) il Verona rischia grosso. Si salva in grande affanno all'ultima giornata nello spareggio di Busto Arsizio, e ancora una volta mette in evidenza un reparto d'attacco spuntato. Le reti, alla fine della stagione, saranno ventisette. Il bomber? Se così si può definire è Willy Da Silva che chiude a quota quattro. Dietro di lui Stamilla a tre e Zetulayev a due. Dell'uzbeko, se non altro, si può dire che abbia scelto il momento giusto per infilare la palla in rete. Il gol a Busto, infatti, vale la salvezza. Morante ne segna solo uno. Alla fine determinante nella sfida salvezza con la Pro Patria.

UN PASSO IN AVANTI. Il dato migliora nella stagione appena conclusa. Il Verona chiude al settimo posto, sfiora i play off e mette a segno 38 reti. Il bomber è Tiboni con otto centri, Girardi ne fa sette, Rantier segue a cinque. Qualcosa si è mosso. Ma per la B serve una signora punta. L'uomo del gol. Perduto.
Simone Antolini

- Albinoleffe Idea Corrent
Non fanno più parte del Verona. Non fanno più parte del progetto. Ma che fine hanno fatto? O faranno? La lista dei «freschi» ex gialloblù è davvero molto lunga. Qualcuno si è accasato, qualcun altro sta cercando fissa dimora. Gabriele Puccio, per esempio, ha già trovato nuova collocazione. La prossima stagione giocherà a Portogruaro. A Verona il centrocampista scuola Inter è stato una meteora. Problemi fisici, concorrenza importante, sta di fatto che il gialloblù non gli ha portato bene. È rientrato alla base anche Christian Tiboni. L'attaccante di proprietà dell'Atalanta a oggi è aggregato alla prima squadra del nuovo tecnico Angelo Gregucci. Il club bergamasco, a dire il vero, lo aveva inserito nella trattativa destinata a portare in nerazzurro Meggiorini e a Cittadella l'ex punta gialloblù. Ancora, però, non se n'è fatto niente. E su di lui è spuntato anche il Cesena.

E poi c'è il difensore Ivan Loseto. Un perfetto sconosciuto per i tifosi meno attenti. Lo ha già prelevato la Paganese dal Bari. A Verona proprio non si è visto. E chi è che si ricorda Yarkko Hurme? Il difensore finlandese è tornato in patria da tempo. Troppo difficile, evidentemente, per lui esibirsi nel campionato italiano. Ripartirà da casa sua. Arrivano intanto sussurri di mercato. Lorenzo Sibilano sembra essere molto vicino al Cesena. Antonio Bellavista pare essere stato blandito da Gallipoli e Ancona. Alberto Comazzi, salvo sorprese, resterà all'Ancona. Pare anche che l'Albinoleffe si stia interessando a Nicola Corrent. Ma siamo ancora ai primi approcci. E poi c'è anche Franco Da Dalt: l'argentino rientrato alla Triestina potrebbe finire al Novara.

FONTE: LArena.it


- Calciomercato, depositati gli accordi di compartecipazione
Castellan al Rovigo, Morante al Lanciano, restano in gialloblù Gomez, Politti e Scapini

- Stagione 2009/2010: raduno, ritiro e programma amichevoli
Dal 14 al 17 luglio visite mediche e test, il 20 partenza per Fosse, dove la squadra rimarrà fino al 1° agosto
VERONA - La nuova stagione sportiva dei gialloblù inizierà ufficialmente martedì 14 luglio. Fino a venerdì 17 la formazione scaligera rimarrà a Sandrà, per completare visite mediche ed affrontare test ed allenamenti. Lunedì 20 luglio la partenza per Fosse, sede del ritiro estivo, in cui gli uomini di Remondina rimarranno fino a sabato 1° agosto.

Queste le amichevoli precampionato:
Sabato 25 luglio: Hellas Verona-Sant’Anna
Mercoledì 29 luglio: Hellas Verona-Veneto Team
Sabato 1° agosto: Hellas Verona-Sassuolo (stadio “Bentegodi”)

- Comproprietà, depositato il rinnovo per Luisito Campisi
Raggiunto l'accordo con l'Atalanta per il centrocampista milanese classe '87 (per lui 28 presenze ed una rete in questa stagione)
MILANO - Hellas Verona Football Club rende noto che nella giornata di giovedì è stato depositato il rinnovo della comproprietà di Luisito Campisi (28 presenze ed una rete nel campionato 2008/2009). Il centrocampista, a metà con l'Atalanta, sarà quindi a disposizione del tecnico scaligero Gian Marco Remondina nella prossima stagione sportiva.

FONTE: HellasVerona.it


- Il Verona attende il ritorno di Farias per la firma
L'attaccante Diego Farias è in Brasile per le vacanze. Il ds Bonato attende il suo ritorno per fargli firmare il contratto. Sarà lui il vice-Rantier. Dopo Burato, un altro giovane del Chievo, dunque, che arriva in prestito all'Hellas

-
Raggiunto telefonicamente a Sharm el Sheikh sul Mar Rosso dove è in vacanza, Cristian Tiboni conferma tutta la sua voglia di restare a Verona. "L'Hellas è la mia prima scelta. Con l'Atalanta non ho ancora parlato ma Verona per me viene davanti a tutto".

- Ufficiale: Bergamelli passa in comproprietà all'Albinoleffe
Dario Bergamelli passa in comproprietà all'Albinoleffe. L'ex difensore dell'Hellas di proprietà dell'Atalanta è stato inserito nell'operazione che ha portato Nicola Madonna in nerazzurro.

- Verona, Ingrassia per il ruolo di vice-Rafael
Potrebbe essere Giuseppe Ingrassia, classe '88, il vice-Rafael nella prossima stagione. Ruolo lasciato scoperto dalla partenza di Franzese, non confermato dalla nuova società gialloblù

FONTE: TGGIalloblu.it




[OFFTOPIC]
VOLLEY: La MARMI LANZA VERONA acquista il terzo schiacciatore, si tratta di KOVAR. BASKET: FAINA, coach dei giganti gialloblù della TEZENIS VERONA non rinnova ancora (questione economica) ma FADINI è ottimista. VITA DA EX: Dopo il divorzio da CONTE il BARI si affida a VENTURA! VITA DA EX: ZIGO-GOL 'benedisce' il futuro rossonero del figlio GianMarco. Ultrà di VERONA, TRIESTINA, SAMPDORIA e FIORENTINA organizzano un torneo per ricordare 'PACIO'.
VITA DA EX: Dopo il divorzio da CONTE il BARI si affida a VENTURA!
- Bari targato Langella e Ventura
Più che una presentazione, è stata un'ovazione per Giampiero Ventura. Il 58° allenatore della storia del Bari, il 15° dell'era Matarrese, non si aspettava certo un'accoglienza così calorosa dai tifosi baresi (erano circa in 150 ...

FONTE: LArena.it

VITA DA EX: ZIGO-GOL 'benedisce' il futuro rossonero del figlio GianMarco
- Zigoni senior: "Spero che mio figlio possa far bene al Milan"
Intervistato in esclusiva da Carlo Pellegatti per Studio Sport, Gianfranco Zigoni, padre del neoacquisto rossonero Gianmarco (18), ha parlato della grande opportunità che sta avendo il figlio dichiarando: "Spero che mio figlio possa far bene al Milan e che gli dia quello scudetto che io col mio Verona ho tolto ai rossoneri nel 1973". Si perchè Gianfranco Zigoni è uno di quei nomi che han segnato la storia nera del Milan perchè in quella che è stata ribattezzata la "Fatal Verona", Zigoni senior era in campo e segnò ai rossoneri nel 5-3 che i gialloblù imposero al Milan che vide così sfumare, all'ultima giornata, lo scudetto della stella che sarebbe arrivato 6 anni dopo.

FONTE: MilanNews.it


Ultrà di VERONA, TRIESTINA, SAMPDORIA e FIORENTINA organizzano un torneo per ricordare 'PACIO'.
- Hellas Verona Torneo di calcio tra ultras
Un torneo per non dimenticare. È' stata questa la volontà dei tifosi dell'Hellas. Che in occasione dell'anniversario della morte di 'Pacio', storico ultrà del Verona, scomparso da alcuni anni, hanno organizzato ieri un torneo di calcio nella città scaligera con otto squadre, compresa quella della Curva Sud, con la partecipazione delle tifoserie gemellate. All'appuntamento sono intervenuti tifosi di Triestina, Sampdoria ed una squadra di supporters viola della Curva Fiesole.
Luca Cellini

FONTE: CalcioMercato.com


VOLLEY: La MARMI LANZA VERONA acquista il terzo schiacciatore, si tratta di KOVAR. BASKET: FAINA, coach dei giganti gialloblù della TEZENIS VERONA non rinnova ancora (questione economica) ma FADINI è ottimista
- Marmi, è Kovar il terzo schiacciatore
Jiri Kovar, schiacciatore nella scorsa stagione in forza alla neo promossa Esse-Ti Carilo Loreto, vestirà la prossima stagione la maglia della Marmi Lanza Verona con la formula di un anno di prestito con l'opzione sul secondo

- Divorzio alla Tezenis, Faina: "E' una questione economica". Fadini: "Troveremo l'accordo"
Il coach della promozione in serie A Dilettanti, interpellato da tggialloblù nella sua casa di Milano, conferma di non avere firmato il rinnovo del contratto: "Il cuore dice che resterei a Verona, perché qui mi trovo benissimo, ma in questo momento non ci sono le condizioni economiche". Il consulente del Basket Scaligero, Andrea Fadini, spiega che "Semplicemente non è stato trovato l'accordo"

FONTE: TGGIalloblu.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio