HELLAS VERONA-PORTOSUMMAGA: Dalle 14:30 seguiamo insieme la diretta su Radio Easy Network raccontata da Andrea Spiazzi e Pietro Fanna

PRESENTAZIONE HELLAS VERONA-PORTOGRUARO Due squadre in salute, gli scaligeri hanno solo un risultato utile per poter continuare la corsa verso i play off, il ‘Bentegodi’ è un arma in più, da sfruttare. La squadra di Calori, nove punti in cinque gare da quando il tecnico toscano siede sulla panca granata, deve mantenere alta la concentrazione e cercare di dar seguito all’ottimo rendimento sin qua dimostrato, più tre lunghezze dai play out. Certo è che non sarà agevole uscire indenni da questa trasferta, soprattutto in questo momento dove gli scaligeri appaiono aver ritrovato le giuste motivazioni. Remondina dovrà fare a meno di Bergamelli per squalifica. Pronostico a favore dei gialloblu.

Segnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Technorati FavoritesSegnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

[SECONDO TEMPO]
- 7° appare voglioso l'HELLAS ma il campo non facilita le operazioni in campo.
- 9° Rischia l'HELLAS: CUNICO s'invola verso l'area scaligera ma i centrali gialloblù fanno buona guardia. Subito dopo è ESPINAL a passare PUGLIESE e a crossare al centro, nulla di fatto. Nel frattempo è pronto ad entrare SCAPINI (ex degli avversari)
- 13° RAFAEL lancia direttamente RANTIER ma il francese appare stanco e non approfitta dell'occasione. Julien è anche affetto da pubalgia e REMONDINA lo cambia con SCAPINI. RANTIER esce zoppicando purtroppo.
- 17° tiro improvviso di TIBONI e angolo conquistato.
- 18° 'svirgolata' pazzesca di CECCARELLI che firma un quasi autogol. Riparte l'azione GARGIULO atterra TIBONI e viene ammonito.
- 24° SCAPINI ci prova con un pallonetto! Palla fuori ma lo SCAPO c'è.
- 28° CALORI cambia CESCA con CARBONI. Pericolo per l'HELLAS su tiro di CUFFA: RAFAEL blocca sicuro. Un minuto dopo esce anche CONTI un po' malconcio: prima partita della stagione per POLITTI.
- 31° altro pericolo per il VERONA su tiro del nuvo entrato CARBONI più o meno dal dischetto del rigore un minuto dopo CALCIO DI RIGORE su teo SCAPINI dopo un pestone in area! Protesta in maniera vibrante il PORTO ma l'arbitro è irremovibile. Viene ammonito CUNICO e PAROLO va sul dischetto...
- 32° GOOOOOOOOLLLLLLL! PAROLO realizza su un bel calcio, molto angolato ed HELLAS in vantaggio proprio in un moneto difficile per i gialloblù: HELLAS VERONA 1-0 PORTOSUMMAGA!
- 38° fuori ESPINAL dentro UMUNEGBU per il SUMMAGA
- 43° il neoentrato viene ammonito e si permette perfino di toccare l'arbitro con un buffetto!
- 45° tiro dalla distanza di CUNICO ampiamente soipra la traversa... E un minuto dopo pareggia il PORTOSUMMAGA: Ottima azione dalla sinistra la nostra linea centrale è ferma e CUNICO stavolta non perdona HELLAS VERONA 1-1 PORTOSUMMAGA!
- 48° Ammonito CAMPISI per un fallo inutile forse dettato dal nervosismo per il pareggio subito... Un minuto dopo finisce la gara: pareggio amaro nei secondi finali ma onestamente forse è stato meritato dagli avversari. Il VERONA ha subito la fisicità del PORTOGRUARO e fino al rigore per noi abbiamo quasi sempre subito. FANNA conferma: 'Il PORTOGRUARO ci ha impegnato severamente ed è sempre stato superiore fisicamente. Ogni partita andrà sudata teniamoci questo punto e attendiamo la prossima gara casalinga'.

Portosummaga 0-0 Hellas Verona 2 Novembre 2008


[PRIMO TEMPO]
- Dopo 2 minuti è il PORTOSUMMAGA a rendersi pericoloso con CESCA lanciato da CUNICO... Nulla di fatto. La palla schizza e se i passaggi non sono precisi controllare la palla è davvero un'impresa! Occhio a CESCA che appare agguerrito e fisicamente sa farsi rispettare specie su campi come questo...
- 6° fallo di PAROLO e giallo per lui, l'arbitro dimostra di essere severo. Angolo dei granata, GARZON libera, MANCINELLI è a terra e sembra molto dolorante... Viene portato fuori: HELLAS in inferiorità numerica! Speriamo non sia nulla di grave per Marco ma nel frattempo si scalda CAMPAGNA.
- 9° esce MANCINELLI a causa di una botta al volto, lo sostituisce CAMPAGNA.
- 11° negato un calcio d'angolo al VERONA, peccato perchè il TIBO s'era involato e l'occasione poteva essere propizia... MANCINELLI viene caricato su un'ambulanza, tiene una borsa del ghiaccio fra naso e sopracciglio.
- 14° ammonito ESPINAL dopo un fallo violento.
- 20° sono i granata a pungere di più, sopratutto con tiri dalla distanza che potrebbero diventare insidiosi data la viscidità della palla... Vecchio trucco del calcio al quale i gialloblù non riescono a reagire se non con sterili lanci lunghi sui quali TIBONI e RANTIER nulla possono. Viene ammonito GARZON il fallo c'era ma l'arbitro appare troppo fiscale.
- 23° ha ripreso a piovere abbastanza insistentemente, FANNA invoca il gioco palla a terra... L'unico che potrebbe fare la differenza in questo campo con questi avversari.
- 31° il gioco latita e facilita la partita di contenimento degli avversari che anzi si permettono qualche ripartenza di troppo... Dovremmo cominciare a giocare anche noi però, non possiamo fare una partita d'attesa fra le mura amiche...
- 36° BELLAVISTA tira la maglietta ad un avversario ed è ammonito: parte il coro dei butèi contro l'arbitro ritenuto troppo fiscale.
- 41° un minuto dopo PAROLO lancia RANTIER che ci prova senza fortuna. Fallo su RANTIER il VERONA batte in velocità, GARZON sorprende tutti e segna ma l'arbitro aveva fermato tutto. Sulla successiva ribattuta l'arbitro ci assegna un angolo che il guardalinee non aveva visto ma l'HELLAS preme finalmente!
- 48° finisce il primo tempo sullo 0 a 0: fischiatissima la terna arbitrale da butèi in Curva; il signor Borracci appare severissimo con l'HELLAS ma sembra non applicare lo stesso metro con il PORTOGRUARO. I collaboratori della giacchetta nera non aiutano il primo arbitro ma anzi sembra debbano essere controllati da lui speriamo bene ma i giocatori all'uscita circondano i referees, interviene REMONDINA a placare gli animi.
- partita complicata; il PORTO è in forma e l'HELLAS fatica con i soliti lanci lunghi. Matteo FONTANA (Corriere di Verona) sente 'puzza' di 0 a 0 e aggiunge 'partite come questa vengono risolte da un episodio che speriamo avvenga a nostro favore nel secondo tempo...' dello stesso avviso FANNA. Di buono c'è che almeno per il momento stanno pareggiando tutte anche quelle davanti a noi...

[A POCHI MINUTI DALL'INIZIO]
Campo pesante al BINTI dove la pioggia caduta per tutta la notte non ha certo fatto un favore alla tecnica dei giocatori che fra poco scenderanno in campo. Formazione dell'HELLAS largamente annunciata con RAFAEL, PUGLIESE, CONTI, CECCARELLI, MANCINELLI, BELLAVISTA, CAMPISI, GARZON, PAROLO, RANTIER e TIBONI. Risponde CALORI, tecnico del PORTOSUMMAGA dal 14 Febbraio scorso, con Rossi, D'Alterio, Gargiulo, Madaschi, Gotti, Mattielig, Cuffa, Abate, Cunico, Espinal, Cesca. Fuori dunque MANIERO, che era forse l'elemento più temibile dei granata insieme ad ESPINAL, l'attaccante autore di una doppietta nell'amichevole infrasettimanale non è stato portato nemmeno in panchina; ha recuperato in extremis invece il difensore GARGIULO.

I butèi espongono lo striscione "UN SOLO PENSIERO CIAO PIERO PER SEMPRE GIALLOBLU'" a dare l'ultimo saluto all'ex patròn scomparso il 20 Marzo; altri striscioni sono listati a lutto... Capitan BELLAVISTA porta un mazzo enorme di fiori gialloblù sotto la Curva, tutti si alzano in un applauso collettivo e parte il minuto di silenzio. Davvero toccante l'atmosfera al BENTEGODI dove nessuno smette di battere le mani: evidentemente, pur nei contrasti che pur ci sono stati, il Conte ARVEDI era molto amato dalla gente gialloblù... Grazie di tutto Piero, vigila sull'HELLAS da lassù proprio a cominciare da questa gara.

Sondaggio a risposta multipla
Qual'e' la vostra coppia gol preferita (o meglio assortita)?

TIBONI-SCAPINI
GIRARDI-RANTIER
GOMEZ TALEB-TIBONI
SCAPINI-GOMEZ TALEB
TIBONI-RANTIER
GIRARDI-SCAPINI
TIBONI-GIRARDI
GOMEZ TALEB-GIRARDI
SCAPINI-RANTIER
RANTIER-GOMEZ TALEB
Nessuna delle precedenti...


[PRESENTAZIONE HELLAS VERONA-PORTOGRUARO]
Due squadre in salute, gli scaligeri hanno solo un risultato utile per poter continuare la corsa verso i play off, il ‘Bentegodi’ è un arma in più, da sfruttare. La squadra di Calori, nove punti in cinque gare da quando il tecnico toscano siede sulla panca granata, deve mantenere alta la concentrazione e cercare di dar seguito all’ottimo rendimento sin qua dimostrato, più tre lunghezze dai play out. Certo è che non sarà agevole uscire indenni da questa trasferta, soprattutto in questo momento dove gli scaligeri appaiono aver ritrovato le giuste motivazioni. Remondina dovrà fare a meno di Bergamelli per squalifica. Pronostico a favore dei gialloblu. (RealSports.it)

[HELLAS VERONA]
Fra i convocati non c'è IL capitano, Nicola CORRENT non ce l'ha fatta a superare il trauma contusivo subito a LECCO. Brillano per assenza anche GOMEZ TALEB e DA DALT entrambi in recupero da acciacchi subiti in settimana. BERGAMELLI squalificato sarà sostituito con tutte le probabilità da CONTI che giocherà al fianco del rientrante CECCARELLI. Spazio in panca anche per POLITTI e DIANDA completamente reintegrati dalla gestione MARTINELLI. Formazione quasi tipo a meno di clamorose novità e forfait dell'ultim'ora: RAFAEL, PUGLIESE, CONTI, CECCARELLI, MANCINELLI, BELLAVISTA, CAMPISI, GARZON, PAROLO, RANTIER, TIBONI. [COMMENTA]

[PORTOSUMMAGA]

L'amichevole settimanale contro una formazione di seconda categoria è finita 10 a 0 a favore dei granata, in gol Cunico, Cuffa e Specchia nel primo tempo, doppietta di Maniero, a cui ha seguito la tripletta di Carboni e le reti di Kingsley e D’Alterio. Il difensore Gargiulo potrebbe recuperare in tempo per oggi (l'ecografia non ha evidenziato niente di grave per lui). Al BINTI sono previsti fra i 200 ed i 250 tifosi portogruaresi.

I contributi filmati del TGGialloblù
- REMONDINA: OCCASIONE UNICA

[ALTRE NEWS]
AVVOCATO SVIZZERO ARRESTATO A MILANO: C'è una lista veneta di conti all'estero. In questa lista ci sarebbe anche 'il manager di una squadra di calcio veronese'. Di più non c'è scritto ma direi che ce n'è abbastanza per avere come minimo brutti pensieri...
IN RICORDO DI ARVEDI: Anche al BINTI contro il PORTOSUMMAGA minuto di raccoglimento per onorare il Conte.
CAMPISI "L'obiettivo primario è vincere domenica. Pensiamo ad un avversario per volta: in questo modo è possibile trovare la concentrazione per ogni gara" (HellasVerona.it)
VITA DA EX: ZOMER sostituirà TAIBI (f.d.c.) nella porta ascolana? [COMMENTA]



[ACCADDE OGGI]
29 Marzo 2008: Davide PELLEGRINI su HELLAS VERONA-PADOVA, Luca VIGNA e Lorenzo SIBILANO out, Stefano GARZON: il Bentegodi deve diventare il nostro bunker e HELLAS VERONA: I convocati di Davide PELLEGRINI per il derby di domani, Carlo SABATINI ed il probabile 4-3-3 del PADOVA, video youtube dell'andata. [COMMENTA]





[IN BREVE]
FORMULA 1: A Melbourne BUTTON su BRAWN GP (ex HONDA) partirà in pole seguito dal compagno BARRICHELLO e VETTEL. MASSA è settimo e RAIKKONEN addirittura nono. HAMILTON con problemi al cambio partirà per ultimo. Contestatissimi i diffusori di BRAWN e compagnia ma il 14 Aprile si deciderà. Ovviamente delusi i piloti FERRARI.
ARGENTINA-VENEZUELA: Da record il debutto del 'pibe de oro' da CT.
ROBY MANCINI: 'A Luglio di nuovo in panca'.
QUALIFICAZIONI MONDIALI: In campo match delicati fra Portogallo-Svezia, Romania-Serbia e Lituania-Francia. Nel girone Africano la Tunisia va a vincere in Kenia ma il match clou è Togo-Camerun che vedrà affrontarsi ADEBAYOR ed ETO'O.
MOTOGP: Nella 250 SIMONCELLI è un missile!

Commenta il post:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Gran giornata per Black e Gabri che oltre ad essere Campioni in doppia cifra abbattono qualche record stagionale: entrambi portano il punteggio massimo in una giocata a 10 e in più Black fissa un nuovo limite per il Max. numero di pronostici (7) ed eguaglia il record di Max. numero di risultati azzeccati (4) Non c'è male davvero :!: UAUAUA

Bravo anche il 'rientrante' Ferro ed 'il solito' RobRoy che si fermano alla piazza d'onore; Martino è terzo. Altra brutta Domenica per Bruni, campione 2007-2008 che vede fuggire RobRoy, sfigadòn insieme a Mister Loyal :0(

In classifica generale RobRoy vola a +10 sempre inseguito da Bruni, Martino e Pose Gialloblù, più staccati Gabri e Bubu77 ma i giochi sono ancora aperti: CREDETECI :!: :!: :!:

Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy124
Bruni114
Martino111
Pose Gialloblu110
Gabri108
Bubu77106
Black105
Mister Loyal, Boro103
MR31032001101
Bridget, RougeHellas99
Smarso98
Ferro92


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo post sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- L'inchiesta I nominativi trovati nel computer di un avvocato svizzero arrestato a Milano
Conti all'estero, spunta una lista veneta. Capitali nascosti nei paradisi fiscali, tremano centinaia di imprenditori
VERONA — C'è l'amministratore delegato dell'azienda trevigiana, il manager di una squadra di calcio veronese, e poi vip, imprenditori, banchieri e intere aziende. In tutto 552 nomi, finiti nel mirino degli investigatori della guardia di finanza di Milano. La gran parte di essi sono uomini d'affari del Nord Est, alcuni dei quali staranno già tremando all'idea di quel che potrebbe saltar fuori dal pentolone al quale è appena stato sollevato il coperchio. Rischiano grosso. E tutto per colpa di un computer. L'inchiesta avviata dalla procura di Milano e svelata dal settimanale l'Espresso, ruota intorno a Fabrizio Pessina, avvocato svizzero di 63 anni arrestato lo scorso febbraio con l'accusa di riciclaggio. Tra i suoi clienti, un imprenditore milanese sul quale i finanzieri stavano eseguendo alcuni controlli. Tutti i sospetti sono partiti da lì, dall'ipotesi che grazie a Pessina sarebbero sparite decine di milioni di euro.



Il denaro - è la tesi degli inquirenti - lasciava l'Italia per finire in conti segreti custoditi in paradisi fiscali. A svelare le carte è stato un file contenuto nel computer portatile dell'avvocato, dove compare una lista di 552 suoi clienti. In trent'anni di carriera, Pessina si è costruito una rete di contatti molto ramificata, specialmente in Veneto. Nella lista, per esempio, compare una nota griffe specializzata nella lavorazione e nella messa in vendita di oggetti in argento, con base in provincia di Padova. Oppure un'industria veronese che produce e lavora alluminio, zinco e rame. Quest'ultima è controllata al cento per cento da una società che ha sede a Lussemburgo e il cui ammini-stratore delegato, fino a poco tempo fa, era proprio Pessina. «Ora l'ad non è più lui spiega il manager dell'impresa veronese - ma Pessina è un professionista inserito in moltissimi consigli di amministrazione, è naturale che abbia tanti clienti. Per quanto ci riguarda sono ormai dieci anni che la società ha sede a Lussemburgo, una scelta fatta per avvicinarci ai nostri clienti, molti dei quali sono in Germania e in altri paesi europei». Di soldi trasferiti nei paradisi fiscali neanche l'ombra, assicura. «Non abbiamo conti segreti - assicura - nè tantomeno contatti con i paradisi fiscali».

Ora la lista scoperta nel computer verrà passata al setaccio. Comprende nomi, coordinate bancarie, società di copertura e una serie infinita di fatture. Una miniera, per i finanzieri che vogliono capire se il compito di Pessina fosse quello di traghettare «al sicuro» il denaro di chi aveva bisogno di farlo sparire, lontano da ogni controllo, specialmente da parte del Fisco. Il tutto grazie a società off shore con sede nei paradisi fiscali come Madeira e Delaware. Al momento nessuno dei 552 nominativi risulta iscritto nel registro degli indagati: la procura attende che gli investigatori finiscano di «selezionarli», separando i normali clienti di Pessina da quelli che potrebbero avergli chiesto di dirottare i fondi oltre confine.
Andrea Priante

FONTE: CorriereDelVeneto.Corriere.it


- Partitella positiva, dieci gol alla Vigor
E’ finita dieci a zero per il Portosummaga l’amichevole giocata ieri allo stadio di Cinto Caomaggiore, contro i locali della Vigor Cintese (Seconda categoria O). I granata hanno chiuso il primo tempo avanti di tre gol grazie a Cunico, Cuffa e Specchia. Nella ripresa c’è stata la doppietta di Maniero, a cui ha seguito la tripletta di Carboni e le reti di Kingsley e D’Alterio. Nel primo tempo mister Calori ha schierato Marcato in porta, Cardin, Madaschi, Specchia e Fasciani in difesa, Tonetto, Cuffa, Giardina in mediana, Cunico sulla trequarti, Cesca e Abate in attacco. Nella ripresa Carrara in porta, D’Alterio, Pavan, Dus, Gotti in difesa, Espinal, Mattielig, Canciani a centrocampo, Carboni suggeritore, Kingsley e Maniero in attacco. Non hanno preso parte alla gara: Cherubini, che oggi avrà in dotazione la maschera per la protezione del naso operato in «stile Chiellini»; il portiere Rossi, generalmente a riposo nelle amichevoli di metà settimana;

Scozzarella, infortunato di lungo corso, e infine Gargiulo. L’ecografia fatta due giorni fa per quest’ultimo, uscito durante Pergocrema-Porto, ha evidenziato una contrattura. Gargiulo, tuttavia, potrebbe recuperare in extremis per Verona. Capitolo tifosi: saranno tre i pullman che porteranno i tifosi granata allo stadio Bentegodi di Verona. Due di questi sono stati organizzati dal Portosummaga Club Dino Mio 2008, mentre il terzo è stato organizzato dagli amici del Quadritondo di Summaga. Da aggiungere anche che saranno parecchi i portogruaresi che raggiungeranno il capoluogo scaligero con la priopria automobile. Si stimano pertanto 200-250 tifosi portogruaresi: una macchia granata nel grande palcoscenico dello stadio Bentegodi, dove il Porto cercherà il sesto risultato utile consecutivo. Sarebbe un’impresa importante per i granata: che ieri, nel match d’allenamento, hanno dimostrato di volercela fare.



- Calcio Iª Div. A - 27ª giornata: presentazione
di Marco Magli

PRO SESTO- PRO PATRIA: Milanesi in crisi, tre sconfitte consecutive ( dove non sono mai andati a segno!) e in cerca del rilancio. Sala non avrà per squalifica Bedin e Lambrughi ma recupera l’attaccante Beretta e il difensore Preite. La Pro Patria invece deve migliorare il rendimento esterno, due sconfitte nelle ultime due uscite, se vuole continuare a dar filo da torcere alla capolista Cesena, Lerda non avrà Zappacosta fermato dal giudice sportivo. Gara molto interessante con i bustocchi favoriti, seppur non sarà facile avere la meglio su una squadra che, per forza di cose, sarà molto stimolata.



CREMONESE- LUMEZZANE: Partita tra due squadre che devono oramai guardarsi alle spalle, la grande delusa Cremonese, che mercoledi, in casa, non è andata oltre lo 0-0 nell’andata di Finale di Coppa Italia Lega Pro contro il Sorrento, avrà molte defezioni come gli squalificati Viali, Guidetti e Morfeo. I grigiorossi devono fare i conti anche con le contestazioni, in un clima avverso non sarà facile battere i bresciani. Giovedì Mondonico si è dimesso, senza cogliere nessun successo in casa (il tecnico di Rivolta D’Adda ha guidato per dieci giornate il club lombardo, dove ha conquistato dieci punti, frutto di una sola vittoria, sette pareggi e due sconfitte), al suo posto Roberto Venturato. Per i rossoblu si tratta della seconda trasferta consecutiva, il pari sembrerebbe il risultato più ovvio, ma prima o poi i grigiorossi dovranno svegliarsi…. ed ora col cambio del tecnico, come spesso accade, si potrebbe verificare una scossa positiva.

LECCO- PERGOCREMA: Seconda gara consecutiva in casa per il Lecco, i blucelesti hanno vinto solo in due occasioni al ‘Rigamonti-Ceppi’, l’ultima vittoria risale alla 20°giornata contro il Venezia per 1-0 con la rete di Carlini, che purtroppo per Pellegrino non sarà della gara causa squalifica, idem per Galeotti. Si respira un’altra aria in casa Pergocrema, la squadra di Piantoni è in serie positiva da ben otto turni, con la migliore difesa in trasferta, dieci le reti subite. Il pareggio è il risultato più probabile, ma c’è d’aspettarsi che gli uomini di Pellegrino giocheranno col coltello tra i denti, la classifica lo impone.

MONZA- SAMBENEDETTESE: Scontro salvezza al ‘Brianteo’, un Monza in salute attende una Samb in caduta libera, in crisi societaria e con l’acqua alla gola (solo due le lunghezze dal fanalino di coda Venezia).
Nonostante il rafforzamento durante il mercato invernale, la squadra marchigiana paga pesantemente la catena d’infortuni che l’hanno colpita, a Monza sarà dura conquistare un risultato positivo, D’Adderio non avrà nemmeno Forò per squalifica. La squadra di Sonzogni invece è in serie positiva da cinque turni, dove ha conquistato nove punti, trova la via della rete da dodici gare consecutive. Brianzoli favoriti.

NOVARA- CESENA: La gara più interessante della giornata, la capolista guidata da Bisoli fa visita al Novara di Notaristefano, fresco di rinnovo, appena uscito dalla zona play off. Gli ingredienti per una bella partita ci sono tutti, grandi motivazioni da ambo le parti. Ad un Novara chiamato a fornire una prestazione sopra le righe, come nella vittoria contro la Pro Patria nell’ultimo impegno casalingo, deve rispondere con fermezza il Cesena che deve confermare la propria forza e leadership. Tra i romagnoli sarà assente per squalifica Segarelli. Quattro i precedenti a Novara, con una vittoria a testa e due pareggi. Gara aperta ad ogni risultato.

PADOVA- SPAL: Ricordi sbiaditi ci riportano agli anni ‘50, quando le due compagini s’affrontavano in Serie A. Oggi è uno scontro diretto in Prima Divisione per la qualificazione ai play off. Un Padova che con il ritorno di Sabatini sembra essersi ritrovato, dopo le due vittorie consecutive resta l’amaro per la sconfitta rimediata nel posticipo di Cesena. Biancoscudati molto temibili tra le mura amiche e dove hanno incassato solo sei reti, migliore difesa casalinga di tutta la Prima Divisione. Veneti con assenze pesanti, fermi per squalifica il brasiliano Cesar e l’ex Sassuolo Jidayi. La squadra estense, che ha ritrovato il sorriso dopo due sconfitte consecutive, chiude la zona play off a tre lunghezze dalle inseguitrici, un vantaggio psicologico notevole, in vista di questa sfida, dove Dolcetti può gradire due risultati su tre. L’ex tecnico della ‘storica’ Honved dovrà fare a meno di Centi, che deve scontare la lunga squalifica. I precedenti in terra veneta sono ventotto, dodici i successi patavini, dodici i pareggi e quattro le vittorie romagnole.

RAVENNA –REGGIANA: Gara importantissima in chiave play off, derby regionale. I romagnoli viaggiano a ritmi vertiginosi, conquistati ben diciannove punti negli ultimi sette turni, ma devono fare i conti con l’assenza, che si preannuncia lunga e gravosa, di Curiale, la punta acquistata a gennaio e che sta facendo ottime cose. Al posto dell’ex Palermitano potrebbe vedersi Gerbino Polo, che scalpita. Ma Atzori domenica non avrà nemmeno gli squalificati Ferrario, Pivotto e Filipi che è impegnato con la nazionale under 21 albanese, dovrebbe recuperare invece Trotta, Calzi e Zizzari che in settimana hanno svolto un lavoro differenziato. La Reggiana invece non sta vivendo un momento sereno, solo due punti negli ultimi quattro incontri, Pane dovrà fare i conti con diversi infortuni, ultimo il giovane difensore Esposito. Gli emiliani, in questa situazione, hanno a favore due risultati su tre, non sarà facile però resistere a questo gruppo che il Ravenna ha saputo creare, seppur peseranno le assenze di elementi molto importanti. Il Casms ha fatto chiudere il settore destinato agli ospiti, consentendo così l’utilizzo, dello stesso settore, per iniziative a favore di giovani e famiglie, il club bizantino ha deciso di consentire l’ingresso gratuito a tutti gli studenti delle scuole elementari, medie e superiori di Ravenna e provincia, nonché ai rispettivi genitori che li accompagneranno. Gara che si preannuncia equilibrata.

VENEZIA- LEGNANO: Partita molto delicata, fondamentale per la salvezza. Due compagini che non possono fallire questa partita. I lagunari hanno una occasione d’oro per continuare a sperare nella qualificazione ai play out, che è lì ad un tiro di schioppo. Ma di fronte ci sono i lilla che, anche loro, venderanno cara la pelle per cercare di raggiungere l’obiettivo salvezza. I precedenti sono molto favorevoli ai veneziani, nei sedici incontri disputati sono otto le vittorie locali, sette i pareggi ed un solo successo lombardo. Entrambe vittoriose nell’ultimo impegno di campionato, pronostico a favore degli arancioneroverdi, la squadra di Lombardo solitamente soffre le gare in trasferta.



VERONA- PORTOGRUARO: Due squadre in salute, gli scaligeri hanno solo un risultato utile per poter continuare la corsa verso i play off, il ‘Bentegodi’ è un arma in più, da sfruttare. La squadra di Calori, nove punti in cinque gare da quando il tecnico toscano siede sulla panca granata, deve mantenere alta la concentrazione e cercare di dar seguito all’ottimo rendimento sin qua dimostrato, più tre lunghezze dai play out. Certo è che non sarà agevole uscire indenni da questa trasferta, soprattutto in questo momento dove gli scaligeri appaiono aver ritrovato le giuste motivazioni. Remondina dovrà fare a meno di Bergamelli per squalifica. Pronostico a favore dei gialloblu.

FONTE: RealSports.it


- Campisi: "L'obiettivo primario è vincere domenica"
"Pensiamo ad un avversario per volta: in questo modo è possibile trovare la concentrazione per ogni gara"
VERONA - Come il suo compagno Luca Ceccarelli, anch'egli intervistato dai giornalisti veronesi nel pomeriggio di venerdì, anche Luisito Campisi si appresta a tornare a disposizione dopo aver scontato un turno di squalifica. Le due sfide casalinghe con Portogruaro e Pro Sesto sono una ghiotta occasione per l'Hellas Verona, che per ambire ad una posizione di rilievo deve scongiurare ogni minimo passo falso. Hellasverona.it vi propone le dichiarazioni del centrocampista gialloblù.

Il Portogruaro è un avversario in forma, da affrontare con la massima concentrazione.
"Negli ultimi tempi la formazione di Calori sta dimostrando il proprio valore, all'andata ci strapparono un pareggio nonostante il parere dei più. Si parlava di una squadra materasso, ma ci mise in difficoltà. Analizziamo bene la gara, poi speriamo che il "Bentegodi" ci garantisca la solita carica."
In settimana Remondina ha mischiato un pò le carte: qual'è la tua sensazione?
"Sono un professionista, penso ad allenarmi e far bene. Sono a disposizione e cerco di dare il mio contributo quando vengo chiamato in causa. E' normale che ci siano dei ballottaggi, poi il mister fa le sue scelte."
E' giusto dire che il destino dell'Hellas è nelle vostre mani?
"Il calendario ci può avvantaggiare, cinque delle prossime partite saranno in casa. Per noi deve essere uno stimolo ulteriore, sicuramente non possiamo più sbagliare. Veniamo da un buon momento, non ci resta che sfruttare il fattore-campo."
Dentro lo spogliatoio si parla di play-off?
"Ora no, non lo facciamo per scaramanzia. Pensiamo domenica dopo domenica, prendendo ciò che arriva. In questo modo è possibile trovare la concentrazione per ogni gara. L'obiettivo più vicino è vincere col Portogruaro."
L'arrivo di Julien Rantier vi ha forse permesso di innestare una marcia in più.
"Lo conoscevo dai tempi dell'Atalanta, già a suo tempo era molto promettente. In avanti ci crea maggiori spazi, punta l'uomo, permettendo di fare la differenza. Per il nostro finale di stagione può diventare determinante, contro squadre propense a difendersi."

- Hellas Verona-Portogruaro: 20 convocati
Due portieri, sette difensori, sette centrocampisti e quattro attaccanti per la 27a gara di campionato dei gialloblù
SANDRA' - Nella tarda mattinata di sabato, al termine della seduta di rifinitura affrontata presso gli impianti sportivi di Sandrà (VR), il tecnico Gian Marco Remondina ha reso noti i nomi dei convocati per Hellas Verona-Portogruaro, in programma domenica 29 marzo alle ore 15:00. Ecco la lista completa in vista della 27a giornata di Prima Divisione (Girone A):

PORTIERI: Franzese, Rafael;
DIFENSORI: Campagna, Ceccarelli, Conti, Mancinelli, Moracci, Politti, Pugliese;
CENTROCAMPISTI: Bellavista, Campisi, Dianda, Garzon, Parolo, Puccio, Vanderhoeght;
ATTACCANTI: Anaclerio, Rantier, Scapini, Tiboni.

- Domenica un minuto di raccoglimento in ricordo di Arvedi
Autorizzata la commemorazione al "Bentegodi" dell'ex patron dell'Hellas Verona

FONTE: HellasVerona.it



- Ceccarelli getta le tabelle «Viviamo alla giornata»
IL RITORNO IN CAMPO. IL DIFENSORE TOSCANO RIENTRA DOPO DUE GIORNATE DI SQUALIFICA. «MA C'È STATO ANCHE IL RIPOSO, PRATICAMENTE NON GIOCO DA UN MESE»
«Nessun calcolo, puntiamo alla vittoria per chiudere il discorso salvezza»
Maledetto marzo. «Un mese a soffrire in tribuna, non è stato facile», ammette Luca Ceccarelli. Espulso nella partita di Ravenna - era il 1. marzo - il difensore è stato squalificato per due giornate dal giudice sportivo. «Ma c'è stato anche il riposo - aggiunge - e così non gioco da quattro settimane, una vera sofferenza».
Il castigo è finito e Ceccarelli dovrebbe riprendere la maglia da titolare già domani pomeriggio contro il Portosummaga. Dario Bergamelli ha rimediato il quarto giallo a Lecco ed è stato fermato per un turno, saranno Ceccarelli e Conti i due centrali del Verona. Non dovrebbero esserci sorprese. «Non vedo l'ora di tornare in campo - continua il difensore gialloblù - perchè ho accumulato tanta rabbia in questo periodo. Ho fatto un fallo di gioco normale a Ravenna, forse un po' duro, ma non cattivo. Poteva starci l'ammonizione non l'espulsione. Poi non ho capito le due giornate, sono stato paragonato a quelli che danno un pugno all'avversario o a quelli che insultano l'arbitro. Una punizione eccessiva».

Ceccarelli ritrova un Verona carico. «Sicuramente c'è entusiasmo dopo le vittorie con Reggiana e Lecco - spiega - ma non ho mai visto una squadra scarica. Purtroppo nel girone di ritorno abbiamo pagato un paio di risultati negativi, con il Pergocrema e a Ravenna per esempio, ma la squadra ha sempre dato il massimo, altrimenti non sarebbero arrivati i successi di Padova e Ferrara». I sei punti in due gare hanno riportato i gialloblù a un passo dai play off, ci sono solo quattro punti da recuperare. «Stiamo sicuramente meglio - ammette Ceccarelli - e la classifica sorride ma in questo momento dobbiamo pensare alla partita con il Portosummaga senza fare troppi calcoli. Dobbiamo andare in campo per vincere così si potrebbe chiudere definitivamente il discorso salvezza». Ma con due partite da giocare al Bentegodi e sei punti in palio il Verona potrebbe pensare a qualcosa di diverso, non solo alla salvezza. «Per carità, gettiamo tutte le tabelle di questo mondo - sbotta Ceccarelli - dobbiamo vivere alla giornata e cercare sempre di fare punti. Due settimane fa tutti parlavano di salvezza, in quindici giorni abbiamo messo sette punti tra noi e i play out, prima erano solo due. Teniamoci stretto questo dato positivo e guardiamo avanti. Mettiamo insieme i punti che ci servono e poi faremo i conti. Adesso è ancora troppo presto».

La sfida con il Portosummaga diventa un vero esame di maturità. «Troppe volte abbiamo fallito il salto di qualità - ricorda Ceccarelli - quindi è meglio non parlarne. Scaramanzia? Non solo quella. Non dobbiamo alimentare troppa tensione, in questo momento le partite sono molto equilibrate, vince chi non commette errori e noi dobbiamo tenere la concentrazione alta». Il Verona non ha cancellato i difetti che l'hanno accompagnato fin qui? «Non lo so - conclude Ceccarelli - anche se sono fiducioso dopo le ultime partite. A Lecco ho visto una squadra concreta e compatta, dobbiamo ripeterci al Bentegodi».
Luca Mantovani

- Sarà Borracci l'arbitro della sfida
Sarà Leandro Ernesto Borracci l'arbitro dell'incontro tra Hellas e Portosummaga in programma domani pomeriggio alle 15 al Bentegodi. Il direttore di gara di San Benedetto del Tronto sarà coadiuvato dagli assistenti Gianfranco Tavelli di Brescia ed Jlia Pasquali Cerioli di Milano.

I BIGLIETTI. Sono già in vendita i biglietti per la partita tra Verona e PortoSummaga in programma domenica 29 marzo alle 15. I tagliandi saranno disponibili fino alle 19 di sabato nei punti vendita Ticket One di Verona e provincia. Nel giorno della partita i biglietti si potranno trovare all'Hellas Verona Ticket Point - parcheggio A del Bentegodi - dalle 11 fino all'inizio della gara, ad eccezione della Curva Nord. I prezzi. Poltronissine 25 euro (ridotti 10 euro). Poltrone 20 euro (ridotti 10). Tribuna Superiore Ovest 14 euro (8 euro). Curva Sud 13 euro (8 euro). Curva Nord 13 euro.

SI COMINCIA ALLE 15. Sabato notte l'ora legale prenderà il posto di quella solare. Domani pomeriggio le partite di Lega Pro Prima e Seconda Divisione saranno posticipate di mezz'ora e inizieranno alle 15 e non alle 14 e 30.

CON CATA-VENTO. In occasione della sfida tra Hellas e Portosummaga avverrà la consegna formale da parte del Calcio Club Hellas di Negrar della donazione del cinque per mille della dichiarazione dei redditi alla Onlus Cata-Vento. Al pubblico verrà inoltre distribuito un volantino che invita a sostenere l'associazione con la donazione del cinque per mille della propria dichiarazione dei redditi. Da tempo l'Hellas affianca Cata-Vento con diverse iniziative, con il cinque per mille si potranno aiutare i 450 bambini dell'istituto «Maddalena di Canossa» a Imperatiz, in Brasile.

IL POSTICIPO. La Lega Pro ha reso note le variazioni al programma del 5 aprile. La sfida tra Cesena e Pro Patria, le due formazioni che occupano i primi posti del girone A, si giocherà lunedì 6 aprile alle 20 e 45 e sarà trasmessa in diretta tv.



- Campisi spinge il Verona in alto
TRA GRINTA E SORRISI. IL GIOVANE CENTROCAMPISTA GIALLOBLÙ HA SCONTATO IL TURNO DI STOP E DOVREBBE PARTIRE TITOLARE DOPO L'INFORTUNIO DI CORRENT
«Per scaramanzia non parliamo di play off ma dobbiamo sfruttare le partite al Bentegodi»
Una voglia matta di tornare a correre. E riprendersi quel posto nel centrocampo gialloblù che si era conquistato. Con merito e a fatica, a suon di prestazioni sempre più convincenti. Luisito Campisi, la grinta e il sorriso. Le belle giocate e la capacità di soffrire in mezzo al campo. Assieme a quel pizzico di esuberanza e alla spensieratezza di un ragazzo di ventidue anni che ci ha messo poco ha farsi voler bene dalla gente. Dopo lo stop per la squalifica è pronto a scendere in campo contro il Portogruaro. «Mi è dispiaciuto non esserci domenica ma adesso ci sono e se sarò in campo voglio dare tutto per il Verona, non dobbiamo fermare la striscia positiva di risultati».

È un Verona diverso da quello di qualche mese fa? «Forse siamo più maturi, è normale che con una squadra giovane più passa il tempo più si migliora».
Domani pomeriggio il Verona dovrà stare attento ad un avversario ostico che non vorrà regalare niente. «Sarà una partita dura, il Portogruaro va affrontato con la massima attenzione anche se noi veniamo da un buon momento e giochiamo in casa davanti al nostro pubblico. All'andata in molti pensavano che quella fosse la squadra materasso del campionato e invece hanno dimostrato con i fatti che non è assolutamente così». Il centrocampista gialloblù parla anche del futuro di questo Verona. «Siamo i padroni del nostro destino, abbiamo cinque partite in casa su otto, questo deve stimolarci ancora di più. È adesso che conta tirare fuori tutto quello che abbiamo - continua Campisi - un rush finale in cui non vogliamo più sbagliare come altre volte quando ci si aspettava il salto di qualità». Senza parlare troppo di obiettivi ma vivendo giornata per giornata. «Non nascondo che tempo fa quando eravamo vicini alla zona playoff se ne parlava - ammette - ma adesso per scaramanzia non ne parliamo più, ogni volta abbiamo deluso le aspettative, dobbiamo solo guardare domenica dopo domenica».

Fino alla fine, in una volata finale in cui l'Hellas ha trovato un talento come Julien Rantier e aspetta di nuovo la forza e la qualità di Christian Tiboni. «Julien lo conoscevo già dai tempi delle giovanili dell'Atalanta - spiega Campisi - lui è più vecchio e giocava con quelli più grandi ma ogni tanto guardavo le loro partite, lui non è un giocatore da serie C. In questo finale di stagione con le sue qualità può diventare determinante per noi. Tibo è il nostro bomber, ha avuto diversi problemi e lui è un ragazzo sensibile che soffre quando non fa gol, sono sicuro che in queste ultime partite tornerà a far vedere di cosa è capace».
Aspettando i gol di Tiboni, e magari anche uno di Luisito che finora ha regalato tante buone prestazioni e una perla rara con il gran gol di Padova. «Ho immaginato tante volte questa scena, di segnare un gol al Bentegodi - conclude Campisi - e poi andare ad esultare con i tifosi. Ma in questo momento viene prima la squadra, chi segna non importa. Se poi sarà un mio gol, tanto meglio».
Luca Mazzara

FONTE: LArena.it


- Remondina: vincere per chiudere il capitolo salvezza
Al Bentegodi arriva il Portogruaro di Calori, forte di cinque risultati utili consecutivi. L'allenatore gialloblù: "Ci attende una partita difficilissima, ma vincendo possiamo raggiungere il primo, minimo, obiettivo stagionale - ha dichiarato a Tggialloblu.it - Serviranno sacrificio, corsa e attenzione". Prima della gara verrà ricordato Arvedi con un minuto di raccoglimento
"Contro il Portogruaro abbiamo l'opportunità di raggiungere il primo, minimo, obiettivo stagionale - ha dichiarato l'allenatore gialloblù, Gian Marco Remondina - Sappiamo che ci attende una gara difficilissima, ma se i ragazzi sapranno interpretarla bene, possono raggiungere un risultato importante. La squadra di Calori è in salute, non solo dicono solo i numeri, ma anche noi non siamo certo da meno. Rispetto alla gara d'andata, dove l'Hellas disputò una pessima partita, loro sono cambiati molto e hanno recuperato giocatori importanti come Cunico, Carboni, Cuffa, Giardina e Mattielig".

Hellas che è atteso al salto di qualità. "E' meglio non dirlo nemmeno, perchè ogni volta che potevamo farlo, abbiamo sempre fallito - annota l'allenatore scaligero - Dai miei ragazzi mi aspetto qualcosa di meglio, sotto il punto di vista del gioco, rispetto a Lecco".

Remondina preferisce non parlare di playoff "anche perchè è ancora troppo presto per parlare sia di playoff che di playout - racconta - Pensiamo ad una partita alla volta, partendo dal Portogruaro".
Alberto Fabbri

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]
FORMULA 1: A Melbourne BUTTON su BRAWN GP (ex HONDA) partirà in pole seguito dal compagno BARRICHELLO e VETTEL. MASSA è settimo e RAIKKONEN addirittura nono. HAMILTON con problemi al cambio partirà per ultimo. Contestatissimi i diffusori di BRAWN e compagnia ma il 14 Aprile si deciderà. Ovviamente delusi i piloti FERRARI. ARGENTINA-VENEZUELA: Da record il debutto del 'pibe de oro' da CT. ROBY MANCINI: 'A Luglio di nuovo in panca'. QUALIFICAZIONI MONDIALI: In campo match delicati fra Portogallo-Svezia, Romania-Serbia e Lituania-Francia. MOTOGP: Nella 250 SIMONCELLI è un missile! VITA DA EX: ZOMER sostituirà TAIBI nella porta ascolana?
FORMULA 1: A Melbourne BUTTON su BRAWN GP (ex HONDA) partirà in pole seguito dal compagno BARRICHELLO e VETTEL. MASSA è settimo e RAIKKONEN addirittura nono. HAMILTON con problemi al cambio partirà per ultimo. Contestatissimi i diffusori di BRAWN e compagnia ma il 14 Aprile si deciderà. Ovviamente delusi i piloti FERRARI. ARGENTINA-VENEZUELA: Da record il debutto del 'pibe de oro' da CT. ROBY MANCINI: 'A Luglio di nuovo in panca'. QUALIFICAZIONI MONDIALI: In campo match delicati fra Portogallo-Svezia, Romania-Serbia e Lituania-Francia. Nel girone Africano la Tunisia va a vincere in Kenia ma il match clou è Togo-Camerun che vedrà affrontarsi ADEBAYOR ed ETO'O.MOTOGP: Nella 250 SIMONCELLI è un missile! VITA DA EX: ZOMER sostituirà TAIBI nella porta ascolana?
- Australia, pole di Button. Le Ferrari sono in affanno
Dominio BrawnGP nelle qualifiche del GP inaugurale: Barrichello è 2° su Vettel (Red Bull) e Kubica (BMW). Massa è 7°, Raikkonen 9°. Hamilton sostituisce il cambio e parte ultimo. Penalizzate le Toyota per ala irregolare, le rosse guadagnano posizioni. Fissata la data per l'appello: il 14 aprile a Parigi

- Massa: "Speravo meglio". Kimi: "Il GP è molto lungo"
In casa Ferrari si pensa positivo malgrado le qualifiche dure. Felipe: "La BrawnGP è di un'altra categoria. Bisogna però vedere la benzina e non sarà facile per tutti". Raikkonen: "Ci manca un po' di velocità". Hamilton (McLaren): "Attaccherò"



- Maradona, debutto record. Il Brasile senza Kakà
Tutto esaurito e record di incassi per l'esordio ufficiale in panchina di Diego che guiderà l'Argentina contro il Venezuela. Brasile in Ecuador senza il rossonero. Ma il Paraguay, attualmente primo, può tentare la fuga

- L'appuntamento di Mancini "In panchina a luglio"
L'ex tecnico nerazzurro, a Genova per il derby dedicato alla ricerca sulla Sla, annuncia: "A luglio tornerò ad allenare perché ho nostalgia". E su Cassano: "Abbiamo la stessa idiosincrasia per la Nazionale"

- Qualificazioni ai Mondiali
Vincono Russia e Finlandia

Al via la giornata di qualificazione ai Mondiali 2010: nel gruppo 3 la squadra di Hiddink batte per 2-0 l'Azerbaigian con gol di Pavlyuchenko e Zyrianov; con lo stesso risultato la Finlandia vince in Galles. Occhi puntati su Portogallo-Svezia, Romania-Serbia e Lituania-Francia

- Simoncelli è già un razzo. Record della pista a Jerez
Nell'ultimo giorno di test Irta della classe 250, il romagnolo della Gilera sfrutta le perfette condizioni climatiche e migliora di 4/10 il primato del circuito spagnolo che era stato stabilito nel 2005 da Pedrosa

- Colpo Tunisia in Kenya. Pari Algeria in Ruanda
Il successo tunisino a Nairobi (1-2) apre l'ultima fase delle qualificazioni mondiali africane. In programma 10 gare, due per ognuno dei 5 gironi. Togo-Camerun il match-clou che vede di fronte Adebayor ed Eto'o

FONTE: Gazzetta.it


- Ascoli, in prova portiere Zomer
Dopo la rescissione di Massimo Taibi, l'Ascoli è ancora alla ricerca di un secondo portiere ed in questi giorni è in atto l'ennesimo provino: alla ricerca di un contratto questa volta è Davide Zomer (31), estremo difensore che in carriera ha vestito le maglie di Lumezzane, Ancona, Treviso, Siena, Alto Adige, Hellas Verona e Trento.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio