Header ADS

MILAN 3-0 HELLAS VERONA: Tripletta rossonera senza quasi colpo ferire contro i gialloblù che si sono semplicemente arresi alla supremazia territoriale dei padroni di casa e hanno reagito con un unico tiro in porta. Imbarazzante la pochezza di idee offensive una volta raggiunta la trequarti, la difesa? Lasciamo perdere...


#MilanVerona +   -   =

RECAP
Mister GATTUSO schiera i suoi con un 4-3-3 formato da CALABRIA e RODRIGUEZ sulle corsie laterali della difesa, KESSIE al ritorno in mediana al fianco di MONTOLIVO e BONAVENTURA mentre ANDRÉ SILVA agirà da punta centrale tra SUSO e la rivelazione CUTRONE.
Ancora 4-4-2 per i gialloblù di mister PECCHIA con SILVESTRI tra i pali, HEURTAUX e SOUPRAYEN difensori centrali, Bruno ZUCULINI al ritorno in mediana dal primo minuto con FOSSATI, RÔMULO e LEE con BESSA sulla trequarti acercare di ispirare KEAN.

Gara che parte con ritmi blandi ed i tentativi dei padroni di casa con CUTRONE e BONAVENTURA a testare le capacità difensive degli scaligeri.
Al 16° l'ammonizione per Bruno ZUCULINI dopo un tackle a forbice e da lì in poi la supremazia territoriale del MILAN diventa netta (possesso palla rossonera vicino al 70%).
Al 22° il primo vantaggio rossonero: SUSO da destra cerca l'inserimento di qualche attaccante con un tiro-cross che nessuno tocca, forse SILVESTRI è troppo preoccupato nel controllare le maglie avversarie e si fa ingannare dalla traiettoria... Fattostà che nessuno la tocca e la palla s'infila lemme nell'angolo lontano.
La reazione del VERONA si concretizza nel tiro dal vertice sinistro di ZUCULINI respinto al meglio da DONNARUMMA e poi è un assolo del Diavolo: Al 27° grande uscita di SILVESTRI su CUTRONE e tre minuti più tardi il raddoppio del MILAN con ROMAGNOLI liberissimo in area a raccogliere un traversone di ANDRÉ SILVA da destra.
Prima metà di gara che si chiude col tentativo di CUTRONE che affonda da sinistra, salta agevolmente un paio di difensori scaligeri e scarica su SILVESTRI bravo a smanacciare sul fondo...

Entra VERDE come esterno d'attacco destro, RÔMULO scala a fare il terzino destro, FERRARI si sposta al centro e SOUPRAYEN sulla sinistra nel suo ruolo naturale nel 4-2-3-1 che cercherà di raddrizzare una gara fortemente compromessa.
Al 7° bella sovrapposizione di SOUPRAYEN che giunto in area traversa lateralmente per il tiraccio al volo di FOSSATI sopra la traversa; questa è l'unica azione scaligera degna di nota nella ripresa prima della conclusione di RODRIGUEZ da fuori parata da SILVESTRI e dallo splendido tris al 10° di CUTRONE che, spalle alla porta, riceve in area da SUSO e con un colpo di testa all'indietro scavalca il portiere gialloblù depositando la palla sul legno lontano.
Da lì la partita dell'HELLAS finisce nonostante gli ingressi di VALOTI e FELICIOLI al posto di LEE e FERRARI: Il MILAN cerca (e sfiora) il poker in almeno altre quattro occasioni con KESSIE, CUTRONE ed il neoentrato BIGLIA che coglie la traversa con un tiro improvviso dalla distanza.
Al 90°, fortunatamente senza allungare una partita virtualmente terminata da tempo, il signor Gavillucci fischia tre volte.


IMPRESSIONI
Dopo sei pari e una sconfitta il MILAN riesce per la prima volta a battere il VERONA in Coppa Italia ma anche stasera, aldilà dei tanti cambi effettuati da PECCHIA in una formazione da considerarsi assolutamente sperimentale, stupisce la pochezza offensiva dei gialloblù oltre alla cronica debolezza difensiva.
In mezz'ora i rossoneri indirizzano la gara sui binari desiderati senza quasi colpo ferire mentre l'HELLAS si perde regolarmente nelle rare occasioni in cui riesce ad arrivare sulla trequarti...
Domenica all'ora di pranzo servirà ben altro atteggiamento da parte della squadra di PECCHIA oppure, come stasera, sarà un pomeriggio di ulteriore tedio.

PecchiaFossati

VOTI
  • SILVESTRI Indeciso sul primo gol si riscatta nell'uscita su CUTRONE nel primo tempo ed in un secondo dove, pur ricevendo il terzo gol, evita il peggio... Voto 6
  • FERRARI Altra gara all'altezza dopo il rientro, quanto è mancato Alex a questo HELLAS! Sia da terzino che da centrale è il miglior difensore per tecnica e sicurezza: Voto 6,5 (gli da il cambio FELICIOLI al 67°: Sperava sicuramente in un ritorno diverso a San Siro, ingiudicabile)
  • HEURTAUX Anticipato netto nell'occasione del raddoppio di ROMAGNOLI alterna buone cose ad amnesie clamorose... Voto 5
  • SOUPRAYEN Svagato nel mezzo si ritrova parzialmente sul corridoio di sinistra dove si trova decisamente più a suo agio... Voto 5,5
  • FARES Perde di brutto il confronto diretto con lo sgusciante SUSO autore di un gol e un assist, a sua parziale discolpa il fastidio al ginocchio ma la gara di Momo stasera non è sufficiente: Voto 5 (gli da il cambio VERDE al 46° che da esterno destro combina poco e dalla parte opposta nulla di più in una partita che dalla sua entrata dura ancora un quarto d'ora per l'HELLAS, voto 5)
  • RÔMULO Solito dinamismo ma predica nel deserto senza riferimenti offensivi, arriva un paio di volte sulla trequarti, prova ad affondare a destra in qualche occasione ma i suoi palloni non trovano sponde... Voto 6
  • ZUCULINI La solita carica (a volte esagerata)ed i soliti limiti... Meglio con BUCHEL che ritroverà probabilmente Domenica: Voto 5,5
  • FOSSATI In mediana si limita ad arginare con alterni risultati, gravissimo l'errore sul suggerimento di SOUPRAYEN in apertura di secondo tempo (quando ignora anche KEAN libero alle sue spalle): Voto 5,5
  • LEE Vivace ma 'leggerino', da esterno sinistro non convince da trequartista centrale sparisce... In questo momento non è da considerarsi un'alternativa in attacco, speriamo nel futuro: Voto 5 (gli da il cambio VALOTI al 57° ma la partita dei suoi compagni era ormai virtualmente chiusa, voto 6)
  • BESSA Continua ad essere una sorta di ectoplasma sia dietro KEAN nel primo tempo sia in mediana nel secondo... Continuiamo ad aspettare Godot ma intanto siamo già a metà campionato e del Daniel della scorsa stagione non ci sono tracce! Voto 4,5
  • KEAN Gli arrivano pochi palloni che da parte sua non valorizza, prova a superare i difensori milanisti in velocità ma non sfonda mai: Voto 5
  • PECCHIA Il suo 4-4-1-1 oggi non lascia traccia alcuna contro un MILAN, bisogna dirlo, nettamente superiore per tecnica e trame di gioco... Se voleva delle risposte dalle 'seconde linee' ne ha ricevute anche se probabilmente non sono quelle che si aspettava. Voto 6


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister GATTUSO tecnico del MILAN «Mi è piaciuto il fatto che al novantesimo abbiamo ricorso gli avversari per non prendere gol – dice l’allenatore del Milan – domenica affrontiamo una gara totalmente diversa da questa, testa al Verona e poi pensiamo al derby. Quando giochiamo con meno pressione diamo la sensazione che la squadra si diverta. Non dobbiamo commettere errori, non possiamo commettere errori da polli. Ora dobbiamo recuperare le forze e continuare su questa strada anche in campionato. Cutrone è tarantolato, può giocare ovunque non solo da centrale o esterno, anche in porta. Può migliorare, qualche movimento lo dobbiamo modificare, sono molto contento per la prestazione che ha fatto» Hellas1903.it

Mister PECCHIA «Avremmo dovuto essere più concreti e determinati, nonostante l'approccio iniziale sia stato corretto. Siamo stati superficiali in alcuni momenti della gara, e lo abbiamo pagato. Volevamo fare una partita diversa, non ci siamo riusciti nonostante le varie situazioni create, nelle quali siamo stati poco concreti e determinati. Anche a inizio secondo tempo abbiamo avuto un'occasione per riaprirla, non ci siamo riusciti, raccogliamo tutte le indicazioni tecniche e tattiche che abbiamo avuto. Conosco il valore della mia squadra, so che domenica bisognerà fare una prestazione diversa da questa, che deve darci la scossa. Il nostro atteggiamento dovrà essere diverso se vogliamo fare risultato. Restiamo concentrati sul campionato» HellasVerona.it

Massimiliano MIRABELLI diesse dei rossoneri «Nella prima mezzora abbiamo avuto qualche problema, ma poi abbiamo imposto il nostro gioco e abbiamo ottenuto una vittoria importante» Hellas1903.it

FOSSATI ha mancato una ghiotta occasione in apertura di ripresa «Dobbiamo ripartire da quanto fatto nell'approccio alla partita. Domenica ci sarà bisogno di un altro Verona, abbiamo la consapevolezza di poter fare una partita diversa in campionato. Ci sono ancora tre partite per chiudere il girone d’andata e poi c'è anche il ritorno. In questa stagione abbiamo dimostrato di potercela giocare, siamo uniti con il mister e come gruppo, avremo bisogno del sostegno di tutti. Dobbiamo rimanere compatti, il sostegno e la compattezza di tutte le componenti sarà importante per raggiungere il nostro obiettivo, quello della salvezza» HellasVerona.it



LE ALTRE DI COPPA ITALIA +   -   =

Il PORDENONE di COLUCCI e BERRETTONI fa sudare l'INTER a San Siro: La compagine nerazzurra passa solo ai rigori! Al 90esimo la FIORENTINA batte per 3 a 2 la SAMP in una gara dove la VAR è stata protagonista.



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: GOMEZ alla CREMONESE, arriva l'ufficialità dal sito web grigiorosso...



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti