Header ADS

GLI SPECIALI BONDOLA/=\SMARSA Miti dell'HELLAS: Leonardo COLUCCI 147 presenze, 10 gol ed uno spirito da combattente che lo fece diventare vera e propria anima della squadra poi quel brutto addio 'auspicato dal calciatore' secondo la nota ufficiale della società...

Leonardo Colucci

Data di nascita:29/12/1972
Luogo di nascita:Cerignola (FG)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Centrocampista
Altezza:175 Cm
Peso:70 Kg
Posizione:
CARRIERA DA ALLENATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartite  
Reggiana2016-2017Lega Pro-  
Bologna (Primavera)2014-2016Giovanili-  
Bologna (Allievi Nazionali)2012-2013Giovanili-  
Cesena (vice di GIAMPAOLO)2011-Nov. 2011A-  
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Modena2010-2011B240 
Modena2009-2010B290 
Cremonese2008-2009C140 
Cremonese2007-2008C126 (+4 P.O.)0 (+0 P.O.) 
Cagliari2006-2007B261 
Bologna2005-2006B270 
Bologna2004-Gen. 2005A290 
Bologna2003-2004A261 
Bologna2002-2003A300 
Hellas Verona2001-2002A263 
Hellas Verona2000-2001A170 
Hellas Verona1999-2000A312 
Hellas Verona1998-1999B191 
Hellas Verona1997-1998B323 
Hellas Verona1996-1997A221 
Reggiana1995-1996B353 
LazioNov. 1994-1995A21 
Siracusa1994-Nov. 1994C1100 
Siracusa1993-1994C1315 
Cerignola1992-1993D295 
Cerignola1991-1992Int.273 
Cerignola1990-1991Int.334 
Cerignola1989-1990Dil.140 
CerignolaFino al 1989Giovanili-- 
LEGENDA: Dil=Dilettanti, Int=Interregionale, P.O.=Play Off
 

C'eravamo tanto amati! Del resto, in sei stagioni da 'combattente' di centrocampo in cui si diventa animus pugnandi della squadra e punto di riferimento per tutti, non poteva essere altrimenti...
Poi la retrocessione, capitan COLUCCI che assicura 'Rimango e riporto l'HELLAS in Serie A!', salvo poi rimangiarsi tutto e 'fuggire' al BOLOGNA dove la massima serie l'hanno mantenuta: Non c'erano proprio vie migliori per coniugare le parole pronunciate alla piazza forse in un momento impulsivo e le legittime ambizioni di carriera?

NEWS E CURIOSITÀ +   -   =
Cresciuto nei dittanti del CERIGNOLA, squadra della cittadina dove Leonardo è nato, ad appena 17 anni è già considerato un pilastro futuro dei pugliesi: non è titolare ma colleziona un sacco di gettoni e nella stagione successiva gioca stabilmente in mediana e si fa sentire anche in zona gol.
Nel '93-94 il confronto con i professionisti al SIRACUSA in C1 da dove la LAZIO lo preleva l'anno successivo per provarlo in Serie A: L'esordio in massima serie arriva il 19 marzo 1995 nella partita Lazio-Genoa finita 4-0 dove il nostro da il cambio all'olandese WINTER all' 86°.
Il tempo di assaggiare un altro boccone di A e ZEMAN con una grande rosa lo ritiene di troppo così per il '95-'96 COLUCCI viene lasciato alla REGGIANA in cadetteria: Con gli emiliani il centrocampista è ben deciso a farsi valere e dopo 35 presenze condite da 3 gol i granata di Carletto ANCELOTTI vengono promossi con PERUGIA, HELLAS VERONA e BOLOGNA (che si classifica al primo posto).


A quel punto la squadra scaligera è in mano ai MAZZI e Ciccio MASCETTI (tornato a fare il Direttore Generale), lavorando di concerto col Direttore Sportivo FOSCHI, riesce a fargli indossare la casacca gialloblù: Quell'HELLAS, guidato da Gigi CAGNI, non durò molto in Serie A e a fine stagione fu di nuovo retrcesso ma 'Leo' trovò comunque spazio in 22 occasioni 'sgomitando' tra CORINI, BACCI e GIUNTA ma fu certamente anche l'inizio di un amore ricambiatissimo dai butèi che adoravano il suo approccio alla gara tutto grinta, corsa e sacrifico che in sei anni lo portò anche a diventare capitano!
Ma come tutti i grandi amori che si rispettino, anche questo è destinato a naufragare tra passioni forti: Dopo tre anni consecutivi di A l'HELLAS di PASTORELLO deve fare i conti con un'altra retrocessione, all'indomani del triste verdetto capitan COLUCCI (quasi strappandosi le vesti di dosso) rassicura tutti 'Non andrò da nessuna parte! Voglio rimanere per riportare il VERONA dove deve stare!'.
Parole da capitano vero! Peccato che la fregatura sia dietro l'angolo: Leonardo si accorda col BOLOGNA, al 'BarbaBianca' un milione e mezzo di euro e tanti saluti al 'Bentegodi'...
I tifosi scaligeri lo vivono come un tradimento, e onestamente è difficile dar loro torto, ma la colpa fu tutta del giocatore? Oppure fu la volontà di patròn GB a decidere? Non lo sapremo mai ma, come spesso avviene, la verità starà nel mezzo (anche se il 14 Giugno 2002 l'annuncio della società lascia ben poco all'interpretazione definendo il passaggio ai rossoblù, avvenuto esattamente un mese prima, auspicato dallo stesso calciatore)... Fattostà che un professionista del calcio andrebbe ricordato sopratutto per la quantità e la qualità dl suo apporto alla squadra ed essa fu di sicuro importante: 147 presenze, 10 gol ed uno spirito da combattente che lo fece diventare vera e propria anima della squadra.


Coi felsinei altre tre stagioni in massima serie, altre battaglie poi lentamente il declino con gli emiliani in cadetteria, il passaggio al CAGLIARI ancora in Serie B, poi due stagioni di C1 con la CREMONESE e a 37 anni suonati si trova svincolato ma non ha nessuna voglia di smettere: L'anima del combattente è sempre quella e Gigi APOLLONI lo vuole per il suo MODENA in Serie B!
Nonostante l'età e la concorrenza, COLUCCI si ritaglia uno spazio importante anche fra i 'canarini' dove rimane per altri due anni come titolare della mediana e appende le scarpette al chiodo solo a Giugno del 2011.
GIAMPAOLO lo ingaggia come suo vice alla guida del CESENA in Serie A ma l'avventura dura poco: Il capo coach viene esonerato a Novembre e Leonardo lo segue... Attualmente allena gli Allievi Nazionali del BOLOGNA Questo è il suo profio Facebook, qui invece trovate una pagina del popolare social club a lui dedicata.

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

Leonardo Colucci
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Leonardo Colucci (Cerignola, 29 dicembre 1972) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista, vice allenatore del Cesena fino a Novembre 2011.

Carriera
- Giocatore
Ha esordito in Serie A il 19 marzo 1995 nella partita Lazio-Genoa finita 4-0 per i padroni di casa.
Ha poi militato tra le file della Reggiana, del Bologna, del Verona e del Cagliari.
Il centrocampista è passato il 12 luglio 2007 alla Cremonese in serie C1, con un contratto biennale.
Dopo aver rescisso il suo contratto con la Cremonese nel mese di settembre 2008, il 13 gennaio 2009 firma con la stessa Cremonese un nuovo contratto semestrale sino al giugno 2009.
Nel settembre 2009 passa a parametro zero al Modena dove firma un contratto di un anno rinnovato a luglio 2010 per un'altra stagione.[1] Il 14 maggio 2011 disputa la sua ultima partita con i 'canarini' nella vittoria per 3-0 contro il Varese Calcio collezionando in due stagioni 53 presenze e nessun gol.

- Allenatore
Dopo essersi ritirato, il 4 giugno 2011 viene chiamato a fare il vice di Marco Giampaolo, già suo allenatore ai tempi del Cagliari, sulla panchina del Cesena.
La stagione successiva assume la guida degli Allievi Nazionali del Bologna, e il 10 dicembre 2012 inizia a frequentare a Coverciano il corso di abilitazione per il master di allenatori professionisti Prima Categoria-Uefa Pro.
Dopo aver allenato le formazioni giovanili del Bologna, il 12 giugno 2016 diventa il nuovo tecnico della Reggiana, con cui firma un contratto annuale.

FONTE: Wikipedia.org