Header ADS

VERONA 3-3 INTER: Gara bagnata gara fortunata... A metà! Partita spettacolare che poteva finire con ogni risultato e che sul 3 a 1 in favore dei gialloblù aveva fatto credere a tutti nell'impresa... Peccato! Rimane il rammarico per le occasioni sprecate da GOMEZ, GILBERTO e ROMULO per il 4 a 3


#VeronaInter +   -   =

Mister DELNERI conferma in blocco la difesa delle ultime gare ma prova a sorprendere l'INTER partendo col giovane FARES esterno sinistro a centrocampo (al momento probabilmente più efficace rispetto ad altre scelte come JANKOVIĆ, GOMEZ o allo stesso SILIGARDI infortunato) ed il solito WSZOŁEK dalla parte opposta mentre al centro è ancora MARRONE a fare da regista al fianco di IONITA che proverà qualche ficcante inserimento.
Reparto offensivo affidato alla coppia TONI-PAZZINI.
Cambia poco MANCINI dalla parte opposta: Juan JESUS al posto dello squalificato MIRANDA e MELO dall'inizio in mediana al posto di MEDEL diffidato e 'risparmiato' per la FIORENTINA, confermato il tridente dell'ultimo turno in campionato con ICARDI tra EDER e PALACIO.

Campo bagnato data la giornata piovosa (e fredda) di oggi, speriamo sia ancora fortunato come quello di Mercoledì sera nel turno infrassettimanale.
Dirige il il signor Piero Giacomelli della sezione Aia di Trieste.

LA GARA
VERONA che parte con intensità ma è l'INTER a trovare la prima occasione-gol: ICARDI trova il fondo, difende palla e mette i mezzo per il 'velo' di EDER, arriva PALACIO che è stregato dalla grandissima uscita di GOLLINI! Il portiere sbroglia ed il Binti respira di sollievo...
8° INTER in vantaggio: Calcio d'angolo battuto da BROZOVIC che cerca MURILLO nel cuore dell'area scaligera, sull'avversario salta PAZZINI tra IONITA e HELANDER ma è l'interista ad incornare in maniera vincente con palla che rimbalza impietosa a 50 centimentri da GOLLINI e lo inganna imparabilmente!
12° L'HELLAS trova il pari: PAZZINI conquista un prezioso corner, batte MARRONE che mette in mezzo dove HELANDER troneggia fra 3 avversari ed angola dove HANDANOVIC non può arrivare!
16° VERONA avanti il Binti crolla! Fallo di MELO (fischiatissimo dopo i fatti dell'andata) su IONITA in zona trequarti, batte FARES in mezzo all'area dove TONI non arriva ma dietro la testona di PISANO non sbaglia e HANDANOVIC va a raccogliere nel sacco nello stesso angolo!
L'INTER ferita reagisce con rabbia ed il VERONA per lunghi minuti non vede palla costretto nella propria area dai nerazzurri alla disperata ricerca del pari.
22° Grandissimo gesto tecnico di BROZOVIC in mezzo volo sul cross all'indietro di ICARDI: Palla a lato...
L'HELLAS è alle corde e riesce a reagire solo con qualche ripartenza al fulmicotone di WSZOŁEK come quella alla mezz'ora.
31° MELO va a guadagnare il meritato giallo dopo aver bloccato un contropiede di TONI che difende caparbiamente la sfera: Il brasiliano diffidato salterà la gara a Firenze dei nerazzurri e giocherà preoccupato da adesso in avanti sotto i costanti fischi dei tifosi gialloblù.
35° Ammonito anche WSZOŁEK che blocca una veloce ripartenza di TELLES
39° BROZOVIC da destra con un cross profondo in area, PISANO buca completamente, palla ad ICARDI che in acrobazia non supera l'attentissimo GOLLINI che gli porta via palla all'ultimo...
41° Fallo di NAGATOMO su WSZOŁEK non rilevato dall'arbitro, TELLES va a l tiro da fuori ma non inquadra lo specchio.
42° Rischia l'espulsione MELO ancora a causa di un fallo sullo scatenato TONI, fischia impietoso il Bentegodi ma Giacomelli non interviene col secondo giallo.
45° Gara che termina senza recupero trale proteste dei nerazzurri che non possono battere un ultimo corner.

#VeronaInter Highlights

PERISIC al posto del nervosissimo MELO (MANCINI non rischia la potenziale inferiorità numerica)
11° Parte meglio l'INTER con la bordata di KONGDOBIA dalla distanza annullata dall'intervento sicuro di GOLLINI
12° Gialloblù al terzo gol su calcio piazzato: Angolo di MARRONE in area dove irrompe IONITA che anticipa MURILLO e JESUS ed insacca!
14° FARES inquadra PALACIO in fuga sulla sua fascia e lo abbatte con un fallo pericoloso subendo l'ammonizione e l'ira dei giocatori nerazzurri che s'avventano sul franco-algerino dell'HELLAS! Giacomelli placa gli animi e si riparte
15° DELNERI gioca la carta GILBERTO: Gli fa posto FARES
16° PERISIC ha un doppio rimpallo fortunato sulla sua trequarti offensiva sinistra e mette in mezzo per ICARDI che parte in leggero fuorigioco (stranamente non rilevato dal guardalinee in posizione ideale) semina HELANDER ed insacca facile
22° GOLLINI a tu per tu con PALACIO dice ancora no all'argentino che poteva sfruttare appieno un cross arrivato dalle esterne.
23° Mister DELNERI vede l'INTER sfilacciata e prova la velocità di GOMEZ in sostituzione alla fisicità di TONI
31° GOMEZ spreca l'impossibile: PAZZINI fa correre WSZOŁEK a destra, palla che giunge a Juani che, appena dentro l'area, ha tutto il tempo di prendere la mira aggiustarsela e... Spedire sciaguratamente fuori con un improponibile destro a giro! Poco dopo ammonizione per TELLES che affonda l'imprendibile WSZOŁEK...
33° L'INTER pareggia con una sortita dalla fascia destra: PALACIO fugge incontenibile e prima del fondo la mette in mezzo, ICARDI anticipa HELANDER e PISANO ma non trova la sfera che arriva sul secondo palo dove PERISIC, inseguito da lontano dallo stanchissimo WSZOŁEK, insacca in spaccata!
36° Ultimo cambio HELLAS con WSZOŁEK che fa spazio a RÔMULO
37° Gialloblù che vogliono i 3 punti: Palla profonda di MARRONE a centro area per PAZZINI che prova la rovesciata ciccandola, HANDANOVIC recupera su GOMEZ
38° MANCINI tira fuori TELLES, al suo posto BIABIANY... Poco dopo miracolo di GOLLINI che vola a deviare una palla calciata da EDER e diretta verso l'incrocio!
40° Palo clamoroso di GILBERTO che punta BIABIANY, lo supera d'astuzia e tira... Sul palo!
42° MARRONE disegna la ripartenza scaligera, palla a RÔMULO liberissimo a destra, HANDANOVIC è leggermente fuori dai pali ed il brasiliano prova la finezza dalla distanza: Pallonetto che esce di 10 centimetri dall'incrocio dei pali lontani! L'azione riparte in una gara che non finisce mai: BIABIANY la mette a mezza altezza per ICARDI che prova la girata di testa ad un passo dalla porta senza peraltro trocare lo specchio...
45° MANCINI gioca l'ultima sostituzione: LJAJIC entra al posto di EDER


LE IMPRESSIONI
Partita splendida al Binti come da tempo non se ne vedevano e ne esce un risultato che, pur non servendo a nessuno, è forse il più giusto al netto del grande rammarico per le occasioni capitate sui piedi di GOMEZ, RÔMULO e quel palo che grida vendetta di GILBERTO!
Ma ci sarebbe da discutere anche per la mancata espulsione di MELO ed il gol del 2 a 3 di ICARDI realizzato in fuorigioco.
Per parte mia credevo fermamente nella vittoria ma mi tengo questo HELLAS rigenerato dalla mentalità di DELNERI che più o meno con lo stesso materiale umano dell'ex allenatore è stato capace di proporre una squadra a tratti spettacolare che finalmente gioca a calcio e non parte battuto con nessuno.
Anche questa volta avversari in gol nello stadio scaligero (è la 19esima consecutiva) ma la difesa sembra in ogni caso essere diventata più ordinata ed affidabile aldilà di qualche sporadico svarione.
Sulla fascia sinistra purtroppo oggi l'HELLAS ha sofferto oltremodo dove ALBERTAZZI, poco protetto da FARES, ha subito le sgroppate della coppia NAGATOMO-PALACIO e quando il mister ha provato a giocare la carta GILBERTO le cose non sono andate granchè meglio...
Note di merito oltre al solito generosissimo WSZOŁEK meritano senz'altro GOLLINI, che anche oggi ha salvato più volte il risultato con interventi tecnicamente spettacolari e sicuramente decisivi, ma anche PAZZINI che ha corso come un matto nei pressi di TONI ma anche in difesa e dopo l'uscita del capitano ha protetto palla, combattuto e rilanciato l'azione da par suo.

Radiografia del Gol gialloblù 2015/2016
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
PAZZINI044
TONI134
PISANO033
HELANDER022
IONITA022
JANKOVIĆ112
GOMEZ011
VIVIANI011
MORAS011
SILIGARDI011
HALLFREDSSON101
WINCK101

I VOTI
  • GOLLINI Cresce di gara in gara e anche oggi è decisivo in più di un'occasione: Un gran portiere! Voto 7
  • PISANO Implacabile oggi dove in fase difensiva ha concesso pochissimo e davanti si è fatto sentire come in occasione del gol segnato, voto 6,5
  • MORAS Da vero imperatore dell'area non gli sfugge una palla alta, da sicurezza a tutto il reparto: Voto 6,5
  • HELANDER In difficoltà quando è preso in velocità rimedia col fisico e l'anticipo aereo, gran gol anche per lui oggi: Voto 7
  • ALBERTAZZI Gioca a causa di valide alternative nel suo ruolo e purtroppo oggi il suo compito e reso ancor più difficile a causa della scarsa copertura di FARES... Davvero difficile contenere le sovrapposizioni tra NAGATOMO e PALACIO: Voto 5,5
  • WSZOŁEK Corre e da l'anima finchè ne ha e nonostante gli evidenti limiti tecnici esalta quando aggiunge un'ulteriore scatto quando lo si vede provato... Deve arrendersi dopo il gol del pari definitivo di PERISIC sul quale purtroppo non riesce a chiudere: Voto 7 (gli subentra dall'81° RÔMULO: Se recuperato appieno può essere il vero colpo di mercato dell'HELLAS e quel colpo di fino che sbaglia di poco l'incrocio dei pali ne è la riprova, ora minutaggio: Ingiudicabile)
  • MARRONE Fornisce geometrie e ordine tattico per tutta la gara non lo si può incolpare per qualche errorino di misura, ottimi i suoi calci d'angolo sui quali il VERONA castiga l'INTER: Voto 6,5
  • IONITA Tanto lavoro sporco e chili a centrocampo ma che spettacolo quell'intrusione prepotente che porta l'HELLAS sul 3 a 1! Voto 6,5
  • FARES Fa quello che può nell'emergenza Mohamed e probabilmente non demerita anche se doveva e poteva contenere meglio le sovrapposizioni interiste sulla mancina, mezzo voto in più per l'assist del 2 a 1 6 (gli subentra dall'61° GILBERTO: Nell'esordio di Mercoledì aveva destato i pressioni migliori e oggi non ha migliorato le cose in fase difensiva a sinistra, però quando prende palla in attacco è sempre un pericolo per gli avversari e se va dentro quel pallone che piglia il legno oggi... Voto 6)
  • PAZZINI Preziosissimo in fase offensiva dove in collaborazione con TONI, per iniziativa personale o per i lanci profondi sulla corsa di WSZOŁEK riesce sempre a rendersi pericoloso... Quando è il caso ripiega aiutando i compagni in fase difensiva: Grande partita del 'Pazzo', voto 7
  • TONI Combatte a sportellate e di testa non gliela porta via nessuno se non commettendo fallo, procura la prima ammonizione a MELO e per poco non gli appioppa anche la seconda finchè MANCINI non decide di toglierlo per evitare guai... Voto 6,5 (gli subentra dall'68° GOMEZ che s'imbosca nelle pieghe della gara e ne esce solo per sprecare malamente un'occasione favorevolissima in cui ha tutto il tempo per scegliere la soluzione più adatta e nonostante ciò sbaglia tutto! Imperdonabile per Juani: Voto 5)
  • DELNERI Fa discutere la scelta di mettere FARES dall'inizio a sinistra e ancor di più la difficoltà che poi la squadra scaligera subisce sulla mancina però quali sono le alternative che ha? Personalmente il tecnico è solo da ringraziare per aver fornito a questo VERONA un gioco ed ai suoi tifosi la gioia nel goderne, vada come vada: Voto 6,5


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister DELNERI «C’è un pò di rammarico: perchè eravamo avanti di due gol. Per tutti quanti in Italia oggi non c’era partita, e invece ce la siamo giocata alla grande. La squadra ha dimostrato carattere e ha tenuto il campo: stiamo facendo giocare la coppia Toni-Pazzini, che in Italia era una coppia su cui non ci credeva nessuno. Luca dopo tre partite era stravolto, comunque quando è uscito, è entrato Gomez, quindi un altro attaccante. Noi dobbiamo puntare sull’entusiasmo: perché il pubblico ci dà sempre una grande spinta, poi abbiamo l’abnegazione dei giocatori che hanno avuto meno spazio in precedenza. Oggi non si sono visti i trenta punti di differenza: questo è il bello del calcio. Se pensiamo a come eravamo partiti adesso siamo consapevoli della nostra forza: siamo imbattuti da cinque giornate, e questo non è poco. Adesso la squadra sa cosa deve fare in campo. Io credo nella salvezza, ma si dovrà vedere a maggio: il nostro obiettivo è arrivare a 4-5 punti dalle quartultime nelle ultime settimane per poi giocarcela. Fuorigioco di Icardi sul secondo gol interista? L’arbitro può sbagliare ma noi dobbiamo andare avanti per la nostra strada: ognuno guarda alla propria coscienza quando torna a casa. Romulo? E’ tornato da poco, ha velocità, tecnica individuale: si può benissimo giocare con Wszolek da una parte e lui da quell’altra. Perisic ha fatto la differenza, la qualità dei giocatori cambia le partite. Ci può stare il 3-3: siamo consapevoli che l’Inter sia una grande squadra» TGGialloBlu.it

Mister MANCINI «Sono stati due punti buttati per come si era messa la gara. Purtroppo abbiamo concesso tre gol su tre calci da fermo e questo non va bene. Alla fine ci è andata anche di lusso. Peccato perchè abbiamo avuto l'occasione per vincere. Frutto solo di deconcentrazione o altro? Anche contro il Milan abbiamo subito gol su calcio d'angolo e non abbiamo marcato. Dobbiamo migliorare certe cose perchè prima non abbiamo mai concesso nulla sui calci da fermo. Prendere spunto dalla grinta del Verona? Non credo che l'Inter abbia giocato senza grinta. Non abbiamo subito, abbiamo giocato sempre in attacco. Se non facciamo attenzione è chiaro che sui calci da fermo si rischia. Rischio di essere risucchiati da Roma e Milan? Ce la giocheremo fino in fondo. Abbiamo perso dei punti e il campionato si è accorciato, ma chissà magari ne vinceremo alcune di seguito. Melo ricade sempre nei soliti errori? Non mi sembra abbia fatto cose gravi. Era ammonito e l'ho tolto perchè era rischioso. Squadra troppo nervosa? La squadra non è nervosa. Felipe ha commesso un fallo, è stato ammonito e ho pensato che non finisse la partita. Sui calci piazzati dovremo lavorare. Ora che abbiamo una settimana piena ci prenderemo il tempo giusto perchè abbiamo concesso troppo fra derby e oggi. La partita di Icardi? Sta facendo il suo lavoro ma penso che tutti abbiano giocato bene, ma purtroppo il risultato condiziona tutto» TuttoMercatoWeb.com

PALACIO attaccante dell'INTER velenoso sull'arbitraggio «La terza rete del Verona nasce da un netto fallo su Icardi, mentre Fares non è stato espulso dopo un intervento killer nei miei confronti: gli arbitri però non ci fischiano mai nulla» Goal.com

PISANO «Siamo contenti perché si è visto un grande Verona che ha recuperato contro una grande squadra. Con questa grinta possiamo continuare a crederci. Peccato per il pareggio, le occasioni per far ancora più male all'Inter le abbiamo avute. In questo campionato possiamo ancora toglierci delle grandi soddisfazioni. Se il risultato ci penalizza? No, assolutamente. Forse povetevamo fare qualcosa di più ma abbiamo dimostrato che ce la possiamo giocare con tutti, torniamo a casa con positività. Un commento sui gol? Sempre di testa ma l'importante è aver segnato. Avanti così. Arbitro? Il gol di Icardi era in fuorigioco ma inutile recriminare, bisogna lavorare per la prossima. Lo staff e il gruppo ci crede tanto perché stiamo bene anche psicologicamente. Adesso dobbiamo mettere più cuore e corsa degli altri. Cosa è cambiato? Abbiamo toccato il fondo e ci siamo rialzati, trovando convinzione e fiduciaTesta alla Lazio, è una partita difficile ma adesso possiamo tutto. Andiamo a Roma per giocarcela come oggi, sicuramente sono una squadra di qualità. Molti ci danno per morti, ma tutti si accorgeranno che non è così. Troveranno sempre 11 animali che non molleranno niente» HellasVerona.it

Juan JESUS difensore dell'INTER «Abbiamo sicuramente sbagliato l'approccio alla partita. Loro sono stati bravi e alla prima occasione ci hanno punito, questo deve servirci da lezione per le prossime partite. Ora dobbiamo prepararci per giocare sempre delle grandi gare» CalcioMercato.com

MARRONE «Oggi la squadra ha dimostrato il proprio valore contro una grande come l'Inter. Siamo soddisfatti in parte, abbiamo assaggiato la vittoria ma questa è la strada giusta. Abbiamo studiato l'Inter, sapevamo che sui calci pizzati potevamo far male. Possiamo dire la nostra, ce la possiamo giocare con tutti, noi ci crediamo e con un paio di vittorie possiamo agganciare chi ci sta sopra. Il mio momento a Verona? Questo è l'ambiente ideale per farmi crescere al massimo. Sono felice di aver contribuito con 3 assist, a tratti abbiamo messo sotto l'Inter. La squadra è viva, lo abbiamo dimostrato in queste ultime partite, il gruppo mi ha accolto bene e ci sono dei calciatori importanti. Sono contento per la mia scelta, questa è una piazza bellissima e anche i tifosi oggi ci hanno dato una grande mano. Ora bisogna andare a Roma e giocarcela» HellasVerona.it

EDER nuovo attaccante dell'INYTER arrivato a Gennaio dalla SAMP «Questa era una partita che si doveva vincere però penso che la squadra abbia fatto una bella prestazione. I gol che abbiamo preso erano uguali e, come ha detto il mister, lavoreremo in settimana. Spiace però penso che la reazione ci sia stata, non portiamo a casa i tre punti ma il calcio è questo. Cos'è cambiato rispetto all'Inter cinica di prima? Io è da una settimana che sono qua e posso dire che lavoriamo bene cercando di fare il meglio. La squadra è forte e lotteremo fino in fondo. Servono anche i miei gol? Penso prima di tutto alle prestazioni. Anche dopo il Chievo ero contento della prestazione senza segnare. Oggi ci sono stati tre episodi uguali, non possiamo permetterci di prendere gol così e lavoreremo su questo. Com'è l'intesa con Icardi? Non solo con Icardi, ma devo ringraziare tutti i compagni che mi hanno accolto bene. Chiunque giochi in avanti darà il suo contributo» TuttoMercatoWeb.com


MarroneDelneriPisano

LE ALTRE DI A +   -   =

Doppio pareggio negli anticipi da Sabato tra BOLOGNA 1-1 FIORENTINA e GENOA 0-0 LAZIO.
2 a 2 oggi tra SASSUOLO e PALERMO, 1 a 1 a San Siro tra MILAN e UDINESE.
NAPOLI con tanta fatica al San Paolo contro un CARPI davvero ostico ma anche il 2 a 0 della JUVENTUS a Frosinone non è stata una passeggiata.
Il CHIEVO corsaro al Comunale di TORINO apre la crisi del TORINO in grossa difficoltà.
Stasera alle 18.00 ATLANTA-EMPOLI mentre alle 20.45 lo scontro tra ROMA e SAMPDORIA chiuderà la 24esima giornata



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

PRIMAVERA SCONFITTA A SALERNO, sfortunati i gialloblù che attaccano in forze senza trovare la via del gol e gli avversari vincono di misura.



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

2 Commenti

  1. siamo in B, ma se tornasse Romulo giocheremmo finalmente a calcio. la miglior partita dell anno, anche se gol solo casuali, "giustificati" dopo,pero'

    RispondiElimina
  2. ...Stiamo giocando finalmente a calcio da quando è arrivato DELNERI, questione di mentalità! Per il resto siamo spacciati già da metà novembre e anche se oggi avessimo vinto cambiava nulla però almeno ci si diverte a vedere le partite dell'HELLAS!

    RispondiElimina