Subscribe Us

TORINO 0-1 VERONA: Vittoria fortunata ma sicuramente meritata per gli uomini di MANDORLINI che giocano all'Olimpico con gran personalità e sfiorano il vantaggio nel primo tempo... Nella ripresa soffrono le pene dell'inferno ma passano con IONITA e ringraziano un RAFAEL che in stato di grazia blocca un rigore e pure la ribattuta!


TORINO 0-1 VERONA +   -   =

Mister VENTURA schiera i suoi col consueto 3-5-2, in porta torna PADELLI sulle fasce gli inamovibili MOLINARO e DARMIAN, NOCERINO in mediana sarà sostituito da BENASSI mentre la coppia d'attacco sarà formata da QUAGLIARELLA ed AMAURI.
Risponde il 4-3-3 di MANDORLINI costretto a rinunciare a HALLFREDSSON e AGOSTINI sostituiti rispettivamente da CHRISTODOULOPOULOS e BRIVIO attacco con TONI tra JANKOVIC e GOMEZ TALEB...

LA GARA
Partita soporifera per un quarto d'ora: Ogniuna delle due squadre attende l'iniziativa dell'altra per colpire in contropiede ma così è lo spettacolo a risentirne e così, dopo un tiro altissimo di EL KADDOURI ed una rovesciata di AMAURI bella esclusivamente per i fotografi è il VERONA a farsi pericoloso con GOMEZ che di testa fa la barba al palo sinistro della porta difesa da PADELLI.
È il 16° e da quel momento l'HELLAS prende in mano la gara mettendo alle corde i padroni di casa: Al 23° è TACHTSIDIS a preoccupare i tifosi granata con un tiro dai 20 metri deviato in angolo; batte CHRISTODOULOPOULOS, in mischia spunta ancora Juanito che coglie un palo clamoroso!
Nell'occasione si infortuna BENASSI che VENTURA sostituisce col più intraprendente SANCHEZ MINO e dalla mezz'ora è il TORINO a spingere di più: BOVO crossa profondo per AMAURI che di testa anticipa il marcatore e mette fuori di poco a sinistra di RAFAEL!
Sei minuti più tardi Pan & Goti pasticcia con TONI a centrocampo favorendo il recupero di BOVO che con una gran botta dala distanza fa tremare i tifosi scaligeri...
Primo tempo che si chude dopo 3 minuti di recupero ed un HELLAS che avrebbe meritato qualcosa in più.

TORINO alla carica ad inizio ripresa: VENTURA deve aver catechizzato i suoi a dovere negli spogliatoi perchè i granata spingono a testa bassa mettendo il VERONA in difficoltà!
Al 12° MOLINARO crossa a pennello sulla testa di AMAURI con l'italo-brasiliano che la mette appena alta...
Un mimuto dopo è QUAGLIARELLA che dai 30 metri impegna severamente RAFAEL, sugli sviluppi è ancora l'attaccante ex JUVE, di testa, a non inquadrare lo specchio ma l'HELLAS sembra non poter reagire alla furia dei padroni di casa anche perchè TONI non appare in giornata e arriva in ritardo ancora una volta su un gran traversone di JANKOVIC.
MANDORLINI vede i suoi in emergenza così chiama il doppio cambio CHRISTODOULOPOULOS-IONITA e JANKOVIC-LÓPEZ e la mossa quanto mai azzeccata: È il 20° e due minuti dopo il suo ingresso il moldavo trova il primo gol in gialloblù inserendosi di prepotenza da destra e scaricando su PADELLI che, forse ingannato da un rimbalzo strano della palla, non trattiene...
Il vantaggio scaligero scatena la rabbia dei locali: BOVO su calcio d'angolo invita capitan GLIK all'incornata ma fortunatamente il difensore non inquadra lo specchio!
Il tecnico del TORINO inserisce a questo punto PERES e LARRONDO alla disperata ricerca del pari ma è il VERONA a pungere di rimessa: Al 29° TACHTSIDIS da una gran palla sul secondo palo a TONI ma il Campione del Mondo anche stavolta non ci arriva, al 39° è LÓPEZ che ignora Luca e davanti al portiere impatta sulla difesa avversaria.
Passa un minuto ed EL KADDOURI suggerisce per LARRONDO che di testa mette fuori per un'inezia!
Al 41° prolungata azione del Toro con PERES che in area è steso da MARQUEZ: Il messicano protesta ma il signor Banti, che pure ha fischiato in ritardo, ha purtroppo visto molto bene un rigore solare! Sulla palla va EL KADDOURI che tira forte male: Con un balzo miracoloso RAFAEL salva la porta e si ripete immediatamente sul secondo tentativo del marocchino entusiasmando i tifosi scaligeri appostati in uno spicchio del Comunale...
Troppi rischi nel finale per MANDORLINI che richiama in panchina LÓPEZ troppo 'allegro' in fase difensiva e butta in mischia il mastino MARQUES.
Al 46° LARRONDO si getta su una palla arrivata in verticale dalle retrovie, MORAS interviene in maniera scomposta e il neoentrato la buta dentro ma il gioco era fermo a causa di un millimetrico off-side.
Al 47° SORENSEN spazza l'area trovando PERES che, decentrato a sinistra ma all'altezza del dischetto del rigore, scarica in porta con tutta la forza che ha: Palla alta e gara che si chiude dopo altri due minuti di recupero...

TORINO 0-1 VERONA, gli highlights...

LE IMPRESSIONI
Gara molto bella a dispetto di un inizio che nulla prometteva di buono: Aldilà della vittoria i gialloblù hanno giocato con una gran personalità su un campo notoriamente ostico ai colori scaligeri soffrendo il giusto contro i padroni di casa alla disperata ricerca dei primi tre punti in campionato.
Successo meritato per gli uomini di MANDORLINI che già nel primo tempo avrebbero meritato il gol con quel colpo di testa finito sul palo di Juani GOMEZ (oggi il migliore in campo assieme a RAFAEL) e l'hanno trovato forse con un po' di fortuna solo a metà del secondo...
Prestazione che riempirà d'orgoglio i tifosi scaligeri dopo una battaglia durissima che poteva anche premiare i padroni di casa ma l'animus pugnandi degli scaligeri alla fine ha avuto la meglio e vale un terzo posto, effimero finchè si vuole ma sicuramente indicativo ed incoraggiante!

TORINO 0-1 VERONA, le immagini...

I VOTI
RAFAEL: Dei 3 punti conquistati almeno la metà gli appartengono! Nel primo tempo non è mai impegnato ma nel secondo già è bravissimo su quel tiro velenoso di QUAGLIARELLA che vede all'ultimo e smanaccia poi si supera parando un rigore e negando il pari anche sulla successiva ribattuta di EL KADDOURI... Monumentale! Voto 8
SORENSEN: Buon esordio per il anche se il biondo danese è un po' prestato alla fascia destra e si vede... Comunque la sua gara è incoraggiante per voglia e tenacia, voto 6,5
MORAS: Con le buone o con le cattive Vangelis sbroglia sempre la matassa e forse in questa partita è più bravo anche del collega messicano... Ogni tanto è scomposto ma solitamente efficace, voto 6
MÁRQUEZ: Rigore sì... Rigore no... Per me c'era e per un difensore della sua esperienza, quella scivolata che poteva causare la frittata grida vendetta! Voto 5,5
BRIVIO: Buon esordio anche per l'ex ATALANTA che stavolta si limita più o meno al compitino ma ha una gran forza e chiude in crescendo; presto probabilmente diventerà imprescindibile sulla mancina... Voto 6
OBBADI: Tanto fumo e poco arrosto! Corre per tre ma al momento di dare quel qualcosa in più... Si perde! Voto 6 (ma deve dare di più)
TACHTSIDIS: La miglior gara delle 3 disputate sinora dal mediano metodista greco! Sbaglia poco, detta i tempi giusti e in caso di emergenza fa sentire il fisico... Avanti così! Voto 6,5
CHRISTODOULOPOULOS: Meglio da centrocampista che da attaccante, Lazaros ha i piedi buoni ma più quando si tratta di calciare corner e punizioni che quando è chiamato ad impostare... S'impegna molto ma spesso sbaglia, voto 5,5 (lo sostituisce IONITA che realizza il gol vittoria ma aldilà di quello è una roccia nei tackle e copre un'ampia fascia di campo macinando terreno e facendo sentire il fisico quando serve, voto 7)
GOMEZ TALEB: Finalmente una gara all'altezza per Juani! Il migliore in campo con RAFAEL... Corre, punge, è l'uomo ovunque di questo HELLAS da terzino aggiunto o da esterno d'attacco: Da equilibrio tattico alla squadra ed è dalla sua parte che nascono le azioni migliori dei gialloblù: Meritava il gol ma non tutte le ciambelle riescono col buco... Voto 7
TONI: Un passo indietro per Luca che combatte come un leone, fa salire la squadre e, come al solito, fa reparto da solo ma vede pochissime palle e su quelle è in ritardo costante... Poco lucido: Voto 6 (ma stiracchiatissimo)
JANKOVIC: Dopo un inizio incoraggiante il serbo sembra già tornato il giocatore piuttosto apatico della passata stagione... È che in fase difensiva è prezioso ma lui sarebbe prima di tutto un esterno d'attacco... Voto 5,5 (lo sostituisce LÓPEZ che non trova mai il bandolo e sbaglia almeno due diagonali che fanno accaponare la pelle al mister che infatti lo toglie per MARQUES all'89°... Voto 5 al 'Conejo', ingiudicabile il difensore brasiliano)

MANDORLINI: Stavolta le indovina tutte bloccando gli esterni avversari grazie alla partita di sacrificio di GOMEZ e JANKOVIC... Perfetti come tempistica anche gli inserimenti di IONITA e LÓPEZ e quando si accorge che l'uruguaiano rischia di rovinare tutto ha il coraggio di tornare sulle proprie decisioni e cambiare ancora; voto 7


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister MANDORLINI2: 'Vittoria che dedichiamo a Hallfredsson...' «Dedichiamo la vittoria a Emil Hallfredsson, che sta vivendo un momento particolare. La squadra fa sacrifici e fatica, i tifosi sono arrivati a Torino in tanti, Emil avrebbe voluto essere qui con noi e per questo gli dedichiamo questi tre punti. Siamo contenti di questa vittoria, è stata una sfida difficile ma abbiamo portato a casa punti importanti, che ci serviranno. Non è stata una bellissima serata per le due squadre, ma a volte gli episodi condizionano un po' le gare e noi siamo stati bravi e fortunati a sfruttarli. Conosciamo il Torino, non mollano mai e usciranno da questo periodo. C'è grande rispetto, nel primo tempo sia noi che loro eravamo molto chiusi mentre nella ripresa hanno alzato i ritmi, per 20 minuti abbiamo sofferto ma contestualemente si sono allungati. Magari non abbiamo, al momento, una condizione che ci permette di ripartire come lo scorso anno, ma abbiamo un grande spirito di sacrificio. Oltre al nostro gol ci sono state altre occasioni in cui siamo stati pericolosi, compreso Luca Toni che si è trovato davanti al portiere. Abbiamo tutte le possibilità per fare meglio, ma vincere su questi campi è un motivo di soddisfazione e di orgoglio. Il rigore? Rafael è stato decisivo in un episodio un po' dubbio. Loro ci hanno sorpreso con una palla larga, credo che il rigore poteva anche non esserci ma per fortuna è andata bene. Ho rivisto l'azione, Marquez è andato al contrasto ma poi ha ritirato le gambe e non c'è stato contatto. Sono state fasi concitate, credo che il penalty sia stato assegnato da un collaboratore. Toni? Per noi è un calciatore importante, sta facendo grandi cose e mi auguro che duri"» TuttomercatoWeb.com

Omar EL KADDOURI centrocampista del TORINO «Ogni tanto giocando male si vince e si fa gol più facilmente. Con il Verona, secondo me, abbiamo fatto una buona prestazione, ma quando la palla non vuole entrare in porta va così, però bisogna tirarsi su e pensare già alla prossima partita e se faremo prestazioni come quelle di ieri sera i risultati positivi arriveranno sicuramente. Il rigore fallito? Non ho rivisto le immagini, però so di non aver calciato bene. Di solito guardo il portiere, ma questa volta ho pensato di calciare e non l'ho guardato ed è andata male. Anche sulla ribattuta potevo fare gol, ma non è andata. Mi spiace moltissimo perché la squadra meritava almeno il pareggio» TuttomercatoWeb.com

IONITA al settimo cielo per il primo (pesantissimo) gol scaligero «Il gol? Sono molto felice, ma contano di più i 3 punti importantissimi che abbiamo guadagnato. Se terrò questa maglia? La darò a mio papà Giorgio, la porterò da lui, il primo gol è un ricordo importante per entrambi. La maglia la deve avere lui. L’esultanza? Ho fatto una grande corsa perché ero emozionato, è una cosa normale. Anche quando avevo segnato il primo gol in Svizzera è successo così. Sono molto felice, spero di continuare così e aiutare la squadra. Ho ricevuto i complimenti da parte di tutti i compagni, ma questi tre punti sono merito del gruppo. Abbiamo dimostrato corsa e sacrificio, grande merito anche allo staff. Torino meglio del debutto di Bergamo? Si, vero. Contro l’Atalanta è stato differente, era la prima. Era diverso. Oggi ho messo da parte tutto, e fatto quello che dovevo. Spero mi sia riuscito bene. Il mio contributo per il Verona? Devo avere pazienza e aspettare il mio momento. Bisogna lavorare di più e imjparare, il calcio italiano è diverso da quello svizzero e ho bisogno di tempo» HellasVerona.it

Giuseppe VIVES centrocampista del TORINO «E' un periodo dove ci gira tutto storto, noi per primi dobbiamo avere pazienza e pensare unicamente a lavorare. Io non sono il tipo che fa proclami, ma stasera dico che noi cresceremo e arriveranno i risultati. Bisogna mantenere la tranquillità. Non cerchiamo alibi, ma al di là del rigore se noi avessimo trasformato alcune delle azioni che abbiamo creato saremmo qui a parlare di un'altra partita» TuttomercatoWeb.com

RAFAEL autore di una doppia parata da urlo! «Quella ottenuta contro il Torino è la vittoria del gruppo, dedicata a Emil Hallfredsson, che sta vivendo un momento molto difficile con la sua famiglia. Ci tenevamo a venire all'Olimpico per fare una grande partita, siamo contenti perché abbiamo ottenuto 3 punti fondamentali per la salvezza. Le mie parate su El Kaddouri? Sono felice, sto lavorando tanto con il preparatore Ermes Morini e con tutti i miei compagni per dare il massimo e cercare di essere decisivo nelle partite. Noi dietro a Juve e Roma? Siamo una squadra che lavora tanto, dei calciatori se ne sono andati ma lo spirito di questo gruppo è importante. Dobbiamo correre e sacrificarci per essere tosti, inoltre abbiamo uno stadio sempre pieno, il nostro pubblico è il dodicesimo uomo. Vogliamo giocare le partite in casa nel modo migliore, mentre in trasferta cerchiamo sempre di rubare i punti agli altri. Contro il Torino ci siamo riusciti, è questo lo spirito voluto dalla società, da Mandorlini e da Sogliano, quello di una squadra che corre dall'inizio alla fine» HellasVerona.it

RafaelMandorliniIonita

Mister MANDORLINI1: 'Ho una squadra che non molla mai!' «Siamo contenti di aver ottenuto la vittoria su un campo difficilissimo. Non è stata una grande serata per entrambe le squadre, siamo stati bravi e fortunati a far girare la gara dalla nostra parte. Ionita? E' un ragazzo nuovo, può giocare in tutti i ruoli di centrocampo. Vedo come si allena, siamo stati fortunati ma lui è un ragazzo fantastico con grande qualità. Ho rivisto due-tre volte l'episodio del rigore, il mio giocatore è andato in contrasto ma alla fine ha tirato indietro la gamba. Il rigore credo sia stato assegnato dal collaboratore ma è andata così e alla fine ci è andata anche bene. Ho una squadra che non molla mai. L'abbiamo dimostrato anche oggi su un campo difficile. Siamo contenti, questi sono tre punti importanti che ci serviranno. Vincere su questi campi è motivo di soddisfazione» TuttomercatoWeb.com

Amareggiato VENTURA, tecnico del TORINO «Il Verona ha fatto un tiro nella ripresa nel nostro momento migliore e abbiamo sbagliato il secondo rigore. In tre partite abbiamo raccolto meno rispetto a quanto meritavamo. Abbiamo fatto 90 minuti di buona intensità. Sono momenti così, bisogna saperli affrontare sapendo che c'è la disponibilità dei calciatori e voglia di fare. Bisogna ripartire sempre da zero, non ci sono più Cerci e Immobile. Speriamo che anche quest'anno nel Torino ci sia qualcuno che riesca a stupire. I nostri numeri non sono buoni, il risultato di oggi è troppo forte. Se, però, alla terza di campionato c'è questo spirito di disfatta la squadra non viene aiutata. Accettiamo il risultato, ma avremmo meritato qualcosa in più... Sappiamo che possiamo fare meglio, dispiace per l'errore dal dischetto di El Kaddouri. Siamo in una situazione delicata, ma siamo abituati a dover dare risposte. L'anno scorso siamo partiti a rilento, poi ci siamo riscattati conquistando l'Europa. Siamo dispiaciuti per questa sera, ma dobbiamo guardare al futuro con ottimismo» TuttomercatoWeb.com

L'ex arbitro Cesari 'boccia' il signor Banti: «Un arbitro internazionale del suo livello non dovrebbe agire in quel modo. Nella prima circostanza, in un contropiede 4-2 per il Verona ferma il gioco invece di dare il vantaggio. Il rigore per il Torino c'è, ma la sua chiamata arriva in ritardo. Appare confuso al momento delle decisioni» TuttomercatoWeb.com

Luca MARCHEGIANI ex portiere del TORINO se la prende con la coppia d'attacco granata «Non è stata una partita esaltante. Il Verona è stato bravo a sfruttare l'occasione che gli è capitata. Al Torino manca fluidità nel gioco offensivo, Quagliarella e Amauri non hanno ancora compreso i meccanismi offensivi di Ventura. Inoltre, è stato sbagliato l'ennesimo rigore» TuttomercatoWeb.com

...Da sempre molti giocatori esaltano l'aria che si respira nello spogliatoio dell'HELLAS unito e forte ma... C'è anche chi non la pensa (più) così, sentite l'ex PILLUD «L'Hellas ha molti problemi dovuti all'ego. Qualche giocatore di quel gruppo pensa che il singolo sia più importante della squadra... Fare nomi? No, ma posso dire che quando hai la fascia di capitano al braccio devi saperti comportare come tale. Essendo capitano non puoi parlare male degli allenatori perché sei respinto quando vorresti decidere chi gioca o no» EuropaCalcio.it


Radiografia del Gol gialloblù 2014/2015
GiocatoreCoppaCampionatoTotale
TONI112
IONITA011
MORAS101
CHRISTODOULOPOULOS101

LE ALTRE DI A +   -   =

Negli anticipi l'EMPOLI ha recuperato due gol impattando a Cesena mentre poche ore dopo un buon MILAN ha tenuto orgogliosamente testa ad una JUVE sicuramente più pericolosa per 70 minutimpoi TEVEZ con un almpo dei suoi ha deciso l'incontro...
Il PARMA va sotto col CHIEVO ma poi reagisce e vince per 3 a 2.
'Comodo' 2 a 0 della ROMA sul CAGLIARI, l'UDINESE trova a 20 minuti dalla fine il gol vittoria contro un NAPOLI che continua ad arrancare...
Colpo esterno per la FIORENTINA che a Bergamo soffre tantissimo poi entra KURTIC e risolve! Numerosi i contrattacchi dell'ATALANTA non andati a buon fine.
0 a 0 tra SASSUOLO e SAMPDORIA, 1 a 1 tra PALERMO e INTER



ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

PRIMA DELLA GARA ARRESTATI DUE TIFOSI SCALIGERI, uno perchè trovato in possesso di un gorsso petardo, l'altro perchè ha picchiato un poliziotto con un ombrello...

...NEL FRATTEMPO SOGLIANO NON SE NE STA CON LE MANI IN MANO e secondo l'esperto di mercato Di Marzio il diesse scaligero avrebbe assistito alla gara di Champions tra MONACO e BAYER LEVERKUSEN per visonare l'attaccante sudcoreano 22enne SON HEUNG MIN dei tedeschi nonchè Lucas OCAMPOS trequartista argentino classe '94 ed il portoghese della stessa classe Bernardo SILVA in scadenza a Giugno (entrambi del MONACO)...

PRIMAVERA CORSARA A CAGLIARI, di SALIFÙ dopo 24 secondi il gol vittoria... Soddisfatto mister PAVANEL «Il risultato di questa partita ci può stare anche stretto. In effetti abbiamo costruito tante occasioni, quando sbagli c'è sempre il timore di essere beffato. Mi dispiace per l'espulsione di Salifù, non so se abbia toccato il pallone con la mano o meno, io stavo già preparando il cambio. E' in una condizione strepitosa, per il resto la squadra ha fatto benissimo e stiamo anche iniziando a trovare le giocate che abbiamo sempre provato. E' cambiato qualcosa rispetto all'inizio, abbiamo modificato atteggiamento e ora siamo sulla strada giusta»

MASTINO DEL 'BINTI', Luca TONI riparte davanti, lo seguono staccati di 10 preferenze o più MARQUEZ e OBBADI...

RETROSCENA DI MERCATO: Era tutto pronto per il passaggio di BONAVENTURA all'HELLAS in cambio di JANKOVIC e 4 milioni (di cui 3 da versarsi cash subito), poi arrivò a valanga il MILAN (che aveva 'mollato' BIABIANY del PARMA a causa dei guai fisici...)


Primavera TIM: Cagliari-Hellas Verona 0-1

IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Sentite PILLUD 'L'HELLAS? Ha molti problemi dovuti all'ego. Qualche giocatore di quel gruppo pensa che il singolo sia più importante della squadra', CACCIATORE spera sia l'anno giusto alla SAMP dopo stagioni di certo non brillantissime... ITURBE salterà il ritorno al 'Binti' del prossimo 27 Settembre a causa dell'infortunio rimediato in Coppa Campioni! Meglio così: A nessun tifoso scaligero avrebbe fatto piacere vederlo da avversario...

FORMULA 1: A Singapore vince HAMILTON che sopravanza il compagno di scuderia ROSBERG ritiratosi a causa di un guasto al volante... Al 2° e 3° posto le RED BULL davanti alla FERRARI di ALONSO

SERIE A: MIHAJLOVIC tecnico della SAMP aggredito da una persona instabile a Genova ma lui non si scompone, contrattacca e poi denuncia gli aggressori... FLORENZI segna poi scavalca le transenne e bacia la nonna per la prima volta ospite in tribuna! La signora si commuove e commuove tutti ma al giocatore non viene risparmiata certo l'ammonizione (e la multa della società...)



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti