REGGIANA-HELLAS VERONA in anteprima: Score, statistiche ed impressioni della vigilia. La scheda di COLOMBO il più bell'acquisto fino ad ora...

Pubblicato da Smarso sabato 17 ottobre 2009 11:28, vedi , , , , , , , , , | 2 commenti

REGGIANA-HELLAS VERONA: Non positivo lo score gialloblù al 'Giglio' di Reggio Emilia, in 31 incontri il VERONA ha perso 13 volte e vinto solo 5 per cui, volendo mantenere la striscia positiva che dura da quasi sette mesi, l'HELLAS dovrà lottare anche contro la tradizione. Ricordo la partita della stagione scorsa (la ascoltai dalle cuffiette al teatro di Nogara dove avevo una rappresentazione teatrale in quella Domenica sera) quando riuscimmo a salvare le penne ma al prezzo di una partita tiratissima che ci vide costantemente sotto e spesso in balia degli avversari (meglio le cose andarono al BINTI grazie a RANTIER e PAROLO, quando agli emiliani rubarono pure il pulmann con le casacche di gioco!)... Stavolta però si arriva a questa sfida in maniera diversa: gli scaligeri sono in prepotente ascesa al secondo posto in classifica forti di 18 punti conquistati grazie ai 12 gol fatti e sopratutto grazie ad un reparto difensivo al quale è molto difficile segnare... Mentre la squadra di Reggio Emilia ha fatto si vedere buone cose davanti (5 a 2 contro il COSENZA) ma ha anche palesato qualche problema di troppo dietro (solo con CAVESE in casa e TARANTO fuori non ha preso almeno un gol). Dovranno essere bravi i paladini gialloblù ad approfittarne...


I CONVOCATI: Gepy PUGLIESE ce la fa! ed scenderà regolarmente in campo contro la squadra di DOMINISSINI. ANSELMI sostituirà CECCARELLI al centro della difesa gialloblù. BERTOLUCCI al posto di CAMPAGNA, ancora acciaccato, fra le riserve. Non convocato BURATO CAMPISI torna in panca con GARZON. Probabile formazione: RAFAEL portiere, difesa a 4 partendo da sinistra con PUGLIESE, COMAZZI, ANSELMI e CANGI. Centrocampo 'untouchable' con RUSSO, ESPOSITO e PENSALFINI. In attacco il tridente BERRETTONI-SELVA-CIOTOLA (anche se, dato il momento-no di CIOTOLA, vedrei meglio FARIAS o COLOMBO vicino a SELVA con BERRETTONI trequartista al centro). AVANTI I BLÙ!

REGGIANA-HELLAS VERONA: Non positivo lo score gialloblù al 'Giglio' di Reggio Emilia, in 31 incontri il VERONA ha perso 13 volte e vinto solo 5 per cui, volendo mantenere la striscia positiva che dura da quasi sette mesi, l'HELLAS dovrà lottare anche contro la tradizione. Ricordo la partita della stagione scorsa (la ascoltai dalle cuffiette al teatro di Nogara dove avevo una rappresentazione teatrale in quella Domenica sera) quando riuscimmo a salvare le penne ma al prezzo di una partita tiratissima che ci vide costantemente sotto e spesso in balia degli avversari (meglio le cose andarono meglio al BINTI grazie a RANTIER e PAROLO, quando agli emiliani rubarono pure il pulmann con le casacche di gioco!)... Stavolta però si arriva a questa sfida in maniera diversa: gli scaligeri sono in prepotente ascesa al secondo posto in classifica forti di 18 punti conquistati grazie ai 12 gol fatti e sopratutto grazie ad un reparto difensivo al quale è molto difficile segnare... Mentre la squadra di Reggio Emilia ha fatto si vedere buone cose davanti (5 a 2 contro il COSENZA) ma ha anche palesato qualche problema di troppo dietro (solo con CAVESE in casa e TARANTO fuori infatti non ha preso almeno un gol). Dovranno essere bravi i paladini gialloblù ad approfittarne... Tantopiù che giocheranno con l'ampio sostegno dei butèi: 2500 anche a Reggio Emilia e settore ospiti esaurito già da Giovedì sera. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Intervista a Francesco CANGIREGGIANA 0-0 HELLAS VERONA 19 Ottobre 2008


QUI REGGIANA: Il centrocampista ALESSI non è al meglio e, a causa di una lombalgia, è stato tenuto a riposo Giovedì. Per il resto la REGGIANA si presenta più o meno al completo e non nasconde le proprie speranze di promozione anche se, fino a questo momento, non ha reso al meglio: la situazione di classifica granata è attualmente abbastanza anonima ma la squadra che l'anno scorso conquistò l'ultimo posto utile per i playoff e fu sbattuta fuori soltanto dalla PRO PATRIA (che poi, come sappiamo, perse a sua volta la finale per la Serie B contro il PADOVA) è decisa a tirarsi fuoi dalla melma di centro classifica e di puntare dritta ai playoff 2009/2010, magari proprio a partire dalla gara interna col VERONA nella quale la società ha chiamato (e continua a farlo) tutti i tifosi a raccolta. Si preannuncia davvero uno scontro al vertice, come ha già ricordato REMONDINA, la prossima gara al 'Giglio' fra REGGIANA ed HELLAS VERONA. Occhio a TEMELIN, esperto bomber di scuola ATALANTA, che nel campionato 2007/2008 alla CREMONESE segnò la bellezza di 19 gol in 28 partite! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Da Verona allo stadio 'Giglio' di Reggio Emilia (RE) 118 km – circa 1 ora 16 min. Tempo previsto: Soleggiato 11°C

Visualizzazione ingrandita della mappa


QUI VERONA: Sicuramente assente capitan CECCARELLI per squalifica (ma CECCA ha beccato troppi gialli in questo inizio di campionato! Dovrebbe controllare la sua irruenza...), il suo posto al centro della difesa verrà preso da ANSELMI, ex Sassuolo, esperto e sgamato difensore che in qualsiasi altra squadra di C1 (e nella maggior parte di quelle di B) sarebbe titolare; quindi nessun rimpianto dovremmo avere, almeno sulla carta, dallo stop di Luca. Potrebbe non essere della partita anche il capocannoniere del Girone B Andy SELVA: la contusione al polpaccio non gli stà dando tregua (anche se ha partecipato alla gara tra SAN MARINO e SLOVENIA per le qualificazioni mondiali), l'ha fatto allenare poco e male in settimana e COLOMBO non vede l'ora di giocare! Perchè 'rischiarlo' con i granata? Tantopiù che Corrado ha dimostrato di essere assolutamente all'altezza dela situazione e col suo ingresso ha cambiato volto alla partita contro la SAMBO in Coppa e pure a quella contro l'ANDRIA. Dario CAMPISI stà tornando gradatamente in gruppo mentre Gepy PUGLIESE e dario CAMPAGNA hanno svolto anche ieri un lavoro differenziato; contro la squadra di DOMINISSINI sono entrambi in dubbio. A PESCANTINA contro la locale formazione che milita in Seconda Caregoria l'HELLAS ha segnato 14 gol, da segnalare l'uscita anticipata di COLOMBO per un risentimento al flessore! Non ci voleva... Speriamo bene. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]



DICONO:
REMONDINA2 «Non mi fido della Reggiana, è un bruttissimo cliente. Facciamo molta attenzione, loro hanno una squadra costruita per vincere, vederli così distanti in classifica è davvero strano, hanno una rosa di qualità» (TGGialloblu.it)
ANSELMI (neocentrale difensivo acquistato in Agosto e 'naturale' sostituto di CECCARELLI e COMAZZI) «E’ arrivato il mio turno, non vedevo l’ora. Un po’ mi “rosicava” vedere tutta quella gente allo stadio e non potere scendere in campo. Del resto in questo periodo abbiamo fatto cose egregie. Spero che d’ora in poi ci sia spazio anche per me» (Leggo.it)
REMONDINA sulla REGGIANA «La conosco in tutti gli effettivi, si tratta di una squadra che non ha niente da invidiare a quelle che stanno davanti in classifica. Il 3-1 di Ravenna non deve ingannare, perchè pronti-via hanno fallito un paio di nitide occasioni da gol. Come organico sono all'altezza delle altre, sarà uno scontro al vertice» e sul cambio eventuale del modulo tattico 'in corsa' «Fino adesso le partite le abbiamo giocate bene. Pongo sembre come condizione fondamentale lo stato di salute dei tre del reparto avanzato, soprattutto nella considerazione del modulo da adottare» (HellasVerona.it)
ELKJAER PREBEN LARSEN (attaccante danese detto 'Il Sindaco' vincitore dello scudetto 84/85 con l'HELLAS e vero e proprio mito vivente a VERONA) «Finalmente una grande squadra, mi pare di rivedere lo spirito che avevamo noi. Per me è una sofferenza vedere il Verona così in basso. Ma questo è l’anno giusto: l’Hellas tornerà grande» (Leggo.it)
MASCHIO (centrocampista REGGIANA) «Battere il Verona sarebbe una bella cosa: dobbiamo affrontare la partita nel migliore dei modi,portando a casa il massimo dei punti, poi vedremo» Problemi con le 'grandi'? «Non ne sono convinto: vedremo a fine campionato quante squadre saranno state capaci di uscire indenni da campi come Rimini o Taranto. Sinceramente metterei la firma per vincere sempre in casa e pareggiare fuori» (L'Informazione di Reggio)
BERRETTONI sulla REGGIANA «Sono forti, anche se la loro classifica non è granché. Ma alla fine vedrete che tra le grandi di questo campionato ci saranno anche loro. E’ un big-match, una gara da non sbagliare» (Leggo.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]





LA SCHEDA DI CORRADO COLOMBO: A guardare il suo curriculum viene in un lampo il pensiero che Corrado sia la classica 'punta girovaga' o 'zingara' come dicevano i cronisti sportivi di qualche anno fa: dal 1996, 17enne all'ATALANTA, il nuovo centravanti dell'HELLAS VERONA ha passato 15 squadre in 13 anni di 'onorata' carriera. Quell'Onorata va messo per forza tra virgolette perchè qui bisogna capirsi: se per onorare una carriera una punta deve fare caterve di gol allora il nostro non è che la carriera l'abbia onorata più che tanto... Se invece in quell'onorata sta anche il fatto di far segnare gli altri difendendo palloni su palloni col proprio corpo e facendo tipicamente 'reparto da solo' allora... Beh... Il discorso cambia perchè COLOMBO in quello (come sta dimostrando nelle poche occasioni in cui ha avuto, ad onor del vero, la possibilità di farlo) può dirsi maestro: con i suoi 80 kili di peso distribuiti sul quasi metro e novanta di altezza è la classica boa fisica, l'attaccante di peso che si piazza la davanti e portargli via la palla diventa un'impresa ed in area, quando i palloni arrivano spioventi, ci va a nozze! Da noi non è stato accolto bene, la delusione per il mancato arrivo del 'promesso sposo' DI GENNARO (bomber del GALLIPOLI che l'anno scorso ha trascinato i giallorossi in Serie B e che in questa stagione è stato vicinissimo all'HELLAS del bravo neodiesse BONATO) ha lasciato nella tifoseria un po' di amaro in bocca ed ecco che Corrado è stato classificato un ripiego (al pari di SELVA) senza nemmeno dargli possibilità di appello e invece... Invece come SELVA, COLOMBO si sta dimostrando un ottimo acquisto e sono convinto che da qui alla fine potrà fare anche meglio: me lo ricordo a La Spezia nei playout di andata e pure al ritorno, mi ricordo di averlo invidiato agli avversari che ci spedirono in C e non capivo come, uno come lui che avevo visto giocare bene pure nella DORIA in A, fosse finito a sudare nei campetti di terza serie... Boh... Ora che è da noi non mi faccio più domande: Me lo godo e gli auguro di cominciare una nuova carriera, magari segnando tutti i gol che fin'ora s'è tenuto da parte! [COMMENTA]



[ALTRE NEWS]
SETTIMANA D'AZIONE ANTIRAZZISTA: FARE (Football Against Racism Europe rete a cui anche questo blog è umilmente legato dalla sua nascita) in collaborazione con la società HELLAS VERONA partecipa all'evento che dal 15 al 27 Ottobre vedrà l'unione di moltissime persone contro il razzismo.
IN COPPA CONTRO IL COMO: Dopo aver superato la SAMBO il VERONA dovrà vedersela con i biancoazzurri che hanno superato il NOVARA dopo i calci di rigore. Appuntamento dunque il 21 Ottobre alle 20:30 al 'Marcantonio Bentegodi' di Verona.
LA REGGIANA CALCIO 1919 chiama a raccolta tutta la tifoseria contro i gilloblù. Il settore degli ospiti intanto è andato esaurito già da Giovedì in serata. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

ITALIA - CIPRO 3-2 - Highlights Ampia SintesiClaudio Lotito show - spettacolare!!!14 Ottobre 1953: Da quel giorno fu per tutti 'CENERENTOLA' PREBEN!


[IN BREVE]
ARGENTINA AI MONDIALI: La squadra di MARADONA vince con l'URUGUAY, si qualifica ed il tecnico se la prende coi giornalisti: 'Ora me lo potete pure ciucc...'! L'è sempre quel... Ah ah!
LIPPI CONTRO IL PUBBLICO di Parma che ha (giustamente) fischiato la partita contro CIPRO. Gli azzurri hanno incredibilmente ribaltato la partita in 12 minuti dallo 0 a 2 al 3 a 2 con lo scatenato ex gialloblù GILARDINO. Il 14 Novembre a Pescara amichevole di lusso contro l'OLANDA.
LOTITO SHOW davanti a tifosi e giornalisti con cori da stadio e frasi 'non convenzionali'...
QUALIFICAZIONI MONDIALI: Il PORTOGALLO spera ancora, la SVEZIA a casa ma si vedranno SVIZZERA e SLOVACCHIA...
14 OTTOBRE 1984: PREBEN LARSEN ELKJAER abbatte la JUVE senza una scarpa e da quel giorno fu... 'CENERENTOLA' PREBEN!
CICLISMO: Presentato il 'Tour de France' 2010
VITA DA EX: È in libreria l'autobiografia di SPINOZZI (HELLAS 78/79) dove si racconta che GARONZI contro il MILAN offrì soldi ai gialloblù per perdere...
MERCATO: Colpo della SPAL che si aggiudica il forte attaccante CIPRIANI ex BOLOGNA e DORIA! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

MARADONA contro i giornalistiUruguay-Argentina 0-1, il gol di BolattiLIPPI contro il pubblico di Parma


GIOCO PRONOSTICI:
Continua l'incredibile 'cavalcata' di BRIDGET in testa alla classifica anche se oggi divide il gradino podio più alto del podio con LUCKY. MARTINO (che però è l'unico oltre a me a conoscere 'il terribile segreto' di BRIDGET e forse lo stà sfruttando, chissà...) si ferma al secondo posto seguito da ALE90HVR e MISTER LOYAL.

Navigano in cattive acque BLACK e BRUNI ma fanno comunque meglio di GABRI e SMARSO (che però si ostina a non sfruttare 'il terribile segreto' di BRIDGET e continua a pronosticare come nulla fosse) oggi Sfigadoni!

In classifica generale sempre più in fuga BRIDGET che rosicchia un altro punto al secondo, il buon LUCKY che insieme a MARTINO hanno scalzato l'inseguitore della settimana scorsa e già campione 2007/2008 BRUNI. In coda è bagarre, io sono in caduta libera e dal baratro mi separa solo BLACK però... Sono in buona compagnia giusto GABRI? Eh eh...

Espulso VALE/=\VALES per doppia ammonizione consecutiva... [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]


CLASSIFICA DI GIORNATA
8 - Bridget, Lucky
7 - Martino
5 - Ale90hvr, Mister Loyal
4 - Pose, Robroy
3 - Black, Bruni
1 - Gabri, Smarso


CLASSIFICA GENERALE
40 - Bridget
31 - Lucky
30 - Martino
27 - Bruni
26 - Mister Loyal, Robroy
25 - Ale90hvr
23 - Pose
20 - Gabri, Smarso
17 - Black


CLASSIFICA PRECEDENTE
32 - Bridget
24 - Bruni
23 - Lucky, Martino
22 - Robroy
21 - Mister Loyal
20 - Ale90hvr
19 - Gabri, Pose, Smarso


RECORD DI STAGIONE
Punteggio massimo in una giocata: Bridget, Bruni (9)
Max. numero di pronostici azzeccati: Bridget, Martino, Mister Loyal (6)
Max. numero di risultati azzeccati: Bridget, Bruni (4)
Punteggio minimo in una giocata: Federico Montresor, Gabri, Smarso (1)


ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)






Domenica in campo
Domani sarà una giornata di alta tensione per lo sport di casa nostra: La Reggiana ospita al Giglio il Verona che avrà al seguito almeno 2500 tifosi, subito dopo la Trenkwalder affronta in via guasco il Latina.
Reggiana-Verona si gioca domani al Giglio, ma la squadra granata rischia seriamente di ritrovarsi in trasferta anche tra le mura amiche del proprio impianto: in settimana sono andati letteralmente a ruba i 2.500 taglianti di gradinata nord, quella riservata al pubblico ospite. Una vera e propria invasione che ha spinto il Prefetto di Reggio Antonella De Miro a disporre, per ragioni di ordine pubblico, che i biglietti di tribuna e curva sud siano venduti solo e unicamente ai residenti nella provincia reggiana. Quale volto proporrà nella sfida con il Verona la squadra granata: quello divertente e vincente mostrato fino ad ora in casa o quello confusionario e perdente che ha caratterizzato le partite in trasferta? Di sicuro, visto la fatica che fa la squadra lontano dal pubblico amico, la Dominissini band non può permettersi di fare passi falsi al Giglio. Preoccupano le condizioni di Beppe Alessi: il tecnico granata deciderà solo all'ultimo se schierare o no il fantasista. Reggiana-Verona sarà arbitrata da Emanuel Tidona di Torino; calcio d'inizio alle 15.

Clima decisamente diverso quello che invece accoglierà la Trenkwalder al Palabigi: i biancorossi, galvanizzati a mille dalle vittorie strappate con i denti nelle prime due giornate di campionato, ospitano la neopromossa Latina. Finalmente il tecnico Alessandro Ramagli comincia ad avere tra le mani la squadra al completo, e i risultati danno ragione al progetto di ringiovanimento generale varato in estate. ControLatina ci sono in palio due punti che possono permettere di sognare ancora. Palla a due alle 18,15; arbitrano Di Modica, Di Toro e Moretti.
di LUCA MONTANARI

FONTE: ViaEmiliaNet.it


Coppa Italia mercoledì 21 Azzurri in campo a Verona
Il Como mercoledì prossimo, 21 ottobre, scenderà in campo nel secondo turno della Coppa Italia di Lega Pro a Verona, allo stadio Bentegodi. Lo ha stabilito il sorteggio in cui si doveva decidere il campo da gioco. Fischio d’inizio alle 20.30.
Gli azzurri tornano dunque in uno stadio dai ricordi positivi, visto che proprio a Verona, nei playoff 1993-1994 di serie C, la squadra allora allenata da Marco Tardelli conquistò la promozione in serie B, battendo per 2-1 la Spal nella finale degli spareggi.
La squadra, intanto, prosegue la preparazione per la sfida di domenica prossima a Busto con la Pro Patria. Il morale della truppa di mister Stefano Di Chiara è buono dopo la seconda vittoria della stagione in un match ufficiale, arrivata mercoledì in Coppa a Novara. La speranza è che il successo possa segnare una svolta in una stagione finora deficitaria.
Questa sera, intanto, alle ore 20, bal Bar San Martino, viene inaugurato l’omonimo Como Club. Un appuntamento a cui sono invitati i tifosi, visto che saranno presenti calciatori di oggi e di ieri, oltre a dirigenti ed addetti ai lavori.

FONTE: CorriereComo.it


Tutti in campo in Lega Pro - Prima Divisione, Gir. B: Testa-coda ricco d'insidie per la capolista.
Verona e Pescara, uniche imbattute, in agguato
Andria-Portogruaro: Quindici punti separano il fanalino di coda Andria dalla sorprendente capolisita Portogruaro. Sulla carta sembrerebbe non esserci partita, ma i veneti di Mister Calori faranno bene a diffidare dalle sembianze; la squadra pugliese ha raccolto molto meno di quanto avrebbe meritato e la partita sarà molto piu' equilibrata di quanto si potrebbe pensare.

Cavese-Ternana: Due sconfitte consecutive hanno raffreddato gli entusiasmi della Ternana che ha rallentato il passo in classifica perdendo posizioni. Ecco che la trasferta al Simonetta Lamberti si fa piu' delicata del previsto per Mister Baldassarri. La Cavese, nonostante sia una buona squadra,non riesce a tramutare in punti e gioco il suo tasso tecnico. Incontro in cui regna l'incertezza per cui sfruttiamo la possibilità di giocarci una tripla.

Foggia-Taranto: Quattro sconfitte in otto giornate, peggior attacco del campionato; è crisi aperta per il Foggia, autentica delusione di questo torneo. Allo Zaccheria, una volta fortino inespugnabile, sarà di scena il Taranto in un derby pugliese che riveste grande importanza per le due squadre. Rossoneri che devono assolutamente frenare questa discesa libera, mentre il Taranto cercherà di approfittare del momento no degli avversari per allungare ulteriormente in classifica ed agganciare la zona play off.

Giulianova-Spal: Il meritatissimo pareggio conquistato a Taranto ha dato maggior fiducia agli abruzzesi che stanno disputando, da matricola, un buon campionato. Sul difficile campo del Fadini il Giulianova affronterà la Spal, formazione che non si sta ripetendo ai livelli della passata stagione e la classifica comincia ad essere preoccupante. Visto il momento degli estensi , optiamo per dare fiducia alla squadra di casa per cui propendiamo per l'uno.

Pescara-Ravenna: Tecnicamente parlando siamo di fronte alla partita piu' interessante di questa nona giornata. Gli abruzzesi di Antonello Cuccureddu sono indicati, dagli addetti ai lavori, come la miglior formazione di questo girone, mentre il Ravenna sta confermando, attraverso i risultati, di poter aspirare a quella promozione in B sfuggita di poco l'anno scorso. Allo Stadio Adriatico ci sarà da divertirsi... scommettiamo?

Pescina-Lanciano: Derby abruzzese tra la matricola Pescina reduce dalla bellissima e meritata vittoria di Terni ed il Lanciano, anch'esso vittorioso con il Potenza. Come tutti i derby che si rispettano, è assolutamente indispensbile giocare la tripla.

Reggiana-Verona: Lo stadio Giglio sarà vestito di gialloblu dato che da Verona è atteso un vero e proprio esodo verso la città emiliana. Potenza di una squadra, quella di Remondina, che sta facendo sognare i tifosi veneti. La Reggiana non stenderà certo tappeti rossi ma cercherà di rovinare la festa al Verona e regalare un successo di prestigio ai suoi tifosi. Da due squadre votate al gioco offensivo è lecito attendersi gioco e goal... sarà così?

Rimini-Marcianise: La vittoria esterna sulla Spal ha consentito al Rimini di conquistare tre punti importantissimi, attenuare la crisi e salvare la panchina di Melotti. Adesso c'è da dare continuità ai risultati per risalire in classifica ed accorciare le distante dalle prime. Affrontare il Marcianise al Neri non sarà davvero facile perchè la formazione casertana soffre il mal di... casa, ma in trasferta è davvero temibile.

Potenza-Cosenza: Il posticipo serale televisivo del lunedì vedrà di fronte il Potenza ed il Cosenza, due squadre ancora alla ricerca della propria identità. Per i padroni di casa c'è l'assoluta necessità di conquistare i tre punti dato che navigano in una scomodissima penultima posizione. Facile a dirsi, difficile, anche se non impossibile, avere la meglio su un Cosenza che, attenzione, domenica scorsa ha travolto il Foggia.

Riccardo Bonelli

FONTE: Goal.com


Verona, 14 gol pensando alla Reggiana
Buon galoppo in provincia, ma si è fermato Colombo. Selva ok, Pugliese out?
di Gianluca Vighini
PESCANTINA - E’ finito 14-0 il test dell’Hellas di ieri in provincia. Ma al di là del risultato la condizione di qualche giocatore preoccupa un po’ Remondina a due giorni dalla sfida di Reggio Emilia.
Colombo si è bloccato. Nel secondo tempo dell’amichevole contro il San Lorenzo (Seconda categoria) si è bloccato per un leggero risentimento muscolare Corrado Colombo. «Credo che non si tratti di nulla di grave - ha spiegato mister Remondina -, è uscito precauzionalmente». «Sono tranquillo - ha aggiunto l’attaccante -, non dovrebbe essere grave. Ho sentito un piccolo fastidio e ho preferito uscire».
Selva in Nazionale. Il bomber sente dolore al polpaccio. E’ stato toccato duro con l’Andria ed è uscito dopo cinquanta minuti nella gara che San Marino ha perso contro la Slovacchia (valida per le qualificazioni Mondiali). «Tutto ok, domenica ci sarò», ha detto Andy, presente all’amichevole di ieri.
Pugliese a riposo. Gepy non è proprio sceso in campo. «Valuterò domani (oggi, ndr) le sue condizioni - sbotta Remondina -, ma credo possa farcela».
Tris di Berrettoni. Attaccanti scatenati, comunque. Berrettoni ha segnato una tripletta, mentre Ciotola, Gomez, Farias e Viviani hanno realizzato una doppietta a testa. Gli altri gol sono stati messi a segno da Campisi, Rantier e Cangi.
Anselmi “rosica”. A Reggio Emilia toccherà finalmente a Fabrizio Anselmi dirigere la difesa, vista la squalifica di Ceccarelli «E’ arrivato il mio turno, non vedevo l’ora - ha detto il difensore -. Un po’ mi “rosicava” vedere tutta quella gente allo stadio e non potere scendere in campo. Del resto in questo periodo abbiamo fatto cose egregie. Spero che d’ora in poi ci sia spazio anche per me».
Remondina avvisa. «Ho avvertito i ragazzi di non prendere sottogamba questa sfida con la Reggiana. Loro sono forti. Dopo quattro vittorie c’è il rischio di pensare che basta scendere in campo per vincere. Ma questa è una squadra matura - conclude il tecnico -, che sa che deve giocare alla stessa maniera sia con l’ultima in classifica, sia con la prima». (ass)

Berrettoni avvisa l’Hellas: «Occhio alla Reggiana»
L’attaccante non si fida degli emiliani: «E’ una trasferta da prendere con le molle: loro sono bravi»
di Gianluca Vighini
VERONA - Forse è stato l’affare più importante che ha fatto Nereo Bonato nell’ultimo calcio-mercato. Emanuele Berrettoni (nella foto Novelli) è arrivato a parametro zero dal Bassano, Seconda Divisione, dove aveva fatto vedere belle cose. Del resto Berrettoni appartiene alla categoria “geni incompresi”. Cresciuto nelle giovanili della Lazio, erano in molti a scommettere per lui un futuro luminoso. Invece, misteri del calcio, Berrettoni si era perso. Aveva vanificato la chance che gli avevano dato a Napoli e buttato dalla finestra anche le opportunità che gli avevano offerto Perugia, Crotone, Catania e Spal.

Solo a Bassano, sotto la guida attenta di Ezio Glerean, Berrettoni ha trovato gol e continuità. Bonato lo seguiva da tempo e l’anno scorso lo voleva a tutti i costi a Sassuolo. Ma non se ne fece nulla. «La verità - spiega Berrettoni - è che sono arrivato a Verona perché questa è una piazza che ha programmato le cose per bene. Non nascondo che altre società mi volevano. Ma l’Hellas è sempre stato il primo della lista». Domenica scorsa, contro l’Andria, Berrettoni è stato il più intraprendente dei gialloblù. Soprattutto nel primo tempo, quando è stato praticamente l’unico a sorreggere l’attacco veronese. Poi Remondina l’ha cambiato, lasciando un po’ di perplessità. «Il mister ha deciso così e io non faccio sicuramente polemica - commenta Berrettoni che in città hanno simpaticamente soprannominato caciola, cioè cappello -. Credo che in questo campionato la cosa più importante sia la vittoria della squadra. Non importa l’interesse del singolo ma solo quello generale».

E ora sotto con la Reggiana, una squadra che secondo Berrettoni è sottovalutata. «Sono forti - conclude Emanuele -, anche se la loro classifica non è granché. Ma alla fine vedrete che tra le grandi di questo campionato ci saranno anche loro. E’ un big-match, una gara da non sbagliare». (ass)

FONTE: Leggo.it


14/10/2009 - h. 11:00
Reggiana, Maschio: "Obiettivo serie B"
l centrocampista della Reggiana, Antonio Maschio, uno dei leader del gruppo, non si nasconde e manifesta grande fiducia. La Reggiana non deve fare differenze tra gare interne ed esterne: solo così riuscirà a sfatare il tabù che la vede in difficoltà lontano dal Giglio. Antonio Maschio crede che l’organico della Reggiana sia di ottimo livello e ha un sogno: arrivare in B con la maglia granata. Un sogno che il centrocampista granata vede offuscato dal perenne scetticismo che circonda la Reggiana anche quando dà vita a prestazioni che dovrebbero essere archiviate come brillanti e convincenti. "Mi è dispiaciuto che dopo la gara con il Cosenza si sia dato quasi più risalto ai demeriti dell’avversario che ai meriti della Reggiana. Questo non mi sembra affatto giusto". Ha detto senza tanti giri di parole Maschio, prima di proiettarsi sul presente e soprattutto sull’immediato futuro che si chiama Verona.

Come valuta la sconfitta di Ravenna?
"Domenica abbiamo fatto la partita e ci sono state due occasioni importanti sullo 0-0, che non siamo riusciti a concretizzare; il loro vantaggio ci ha tagliato le gambe e non siamo più riusciti a recuperare: spero che questa sconfitta ci serva per il proseguo del campionato".
Che problemi ha la Reggiana in trasferta?
"E’ solo un fatto di convinzione nei nostri mezzi, perché credo che ce la possiamo giocare con tutti; abbiamo giocatori di personalità e che hanno giocato in categoria superiore: dobbiamo avere lo stesso approccio sia in casa che fuori. Ora arriva il Verona: cosa temere? E’ un’ottima squadra, costruita per vincere e lo sta dimostrando. Domenica verranno al Giglio,vedremo chi sarà più in forma.
Vincere domenica vi farebbe fare il salto di qualità?
"Battere il Verona sarebbe una bella cosa: dobbiamo affrontare la partita nel migliore dei modi,portando a casa il massimo dei punti,poi vedremo."
Con le grandi del campionato, obiettivamente, non avete raccolto granchè.
"Non ne sono convinto: vedremo a fine campionato quante squadre saranno state capaci di uscire indenni da campi come Rimini o Taranto. Sinceramente metterei la firma per vincere sempre in casa e pareggiare fuori".
Dal punto di vista personale come si sente?
"Non sono soddisfatto,posso dare di più: non è una questione fisica,visto che mi sento benissimo, ma faccio fatica a dare quello che ho sempre dato".
E’ un problema di posizione in campo?
"No. Davanti,rispetto all’anno scorso,ci sono giocatori importanti ed è naturale che il mio ruolo cambi: è normale che, anche a livello psicologico, io sia più portato a difendere che non ad offendere. Spero presto di riuscire a dare quantità e a fare gol".
Per chiudere, qual è il suo sogno?
"Sono quattro anni che sono a Reggio e l’obiettivo è uno solo: arrivare in serie B con questa squadra".

14/10/2009 - h. 17:46
Coppa Italia, passano il turno Perugia, Como e Juve Stabia
Coppa Italia, ecco i risultati FINALI delle ultime tre sfide disputate nel pomeriggio:
Perugia - Ravenna 1-0 53´ Martini
Foggia - Juve Stabia 3-4 ai calci di rigore (0-0 ai supplementari)
Novara - Como 3-4 ai calci di rigore (1-1 ai suppl.) 45´ Gonzales (N), 60´ Cozzolino (C)

Questo il quadro completo del secondo turno in programma mercoledì 21 ottobre:
Pro Patria – Lumezzane
Varese – Reggiana
Pergocrema – Bassano Virtus
Portogruaro S. – Rimini
Arezzo – Sangiovannese
Cisco Roma – Gubbio
Benevento – Pro Vasto
Taranto – Aversa Normanna
Potenza – Cavese
Como – Verona
Viareggio – Perugia
Juve Stabia - Cosenza

FONTE: TuttoLegaPro.com


16/10/2009
Reggiana - Verona: Tutti al Giglio
In occasione dell'attesissimo big match contro il Verona (che sarà seguito certamente da un gran numero di tifosi veronesi), si invitano i tifosi che vorranno assistere alla Gara di domenica ad acquistare il biglietto presso tutte le prevendite indicate al fine di evitare spiacevoli code presso le casse dello Stadio.

L’Associazione Calcio Reggiana 1919 chiama a raccolta la città di Reggio Emilia e tutti i tifosi della Reggiana per sostenere fino in fondo i colori granata e a riempire in ogni ordine di posto lo Stadio Giglio per tifare ancora e più di prima FORZA REGGIANA!!!!

15/10/2009
Comunicazione: Settore Ospiti esaurito
L’Associazione Calcio Reggiana 1919 S.p.A. comunica che per la partita Reggiana – Verona, valevole per la nona giornata d'andata del campionato di 1^ DIVISIONE GIRONE B 2009/2010, in programma Domenica 18-10-2009 alle ore 15.00 allo Stadio Giglio di Reggio Emilia , i taglianti per il Settore Ospiti sono esauriti.

15/10/2009
Affaticamento per Alessi nell'allenamento odierno
Affaticamento per il giocatore Beppe Alessi nell'allenamento odierno. I medici hanno riscontrato una acuta lombalgia alla schiena ed il giocatore ha quindi svolto un lavoro differenziato.

Reggiana - Verona: Tutti al Giglio
In occasione dell'attesissimo big match contro il Verona (che sarà seguito certamente da un gran numero di tifosi veronesi), si invitano i tifosi che vorranno assistere alla Gara di domenica ad acquistare il biglietto presso tutte le prevendite indicate al fine di evitare spiacevoli code presso le casse dello Stadio.

L’Associazione Calcio Reggiana 1919 chiama a raccolta la città di Reggio Emilia e tutti i tifosi della Reggiana per sostenere fino in fondo i colori granata e a riempire in ogni ordine di posto lo Stadio Giglio per tifare ancora e più di prima FORZA REGGIANA!!!!

FONTE: ReggianaCalcio.it


HELLAS
A Reggio Emilia con duemila tifosi Selva ancora a parte ma non preoccupa
Andrea Spiazzi Verona
A Reggio Emilia per cercare conferme. L’Hellas, senza lo squalificato Ceccarelli, e con Selva e Pugliese un po’ acciaccati, ha ieri rifilato 14 reti al Pescantina con una tripletta di Berrettoni, le doppiette di Ciotola, Gomez, Viviani e Farias e le reti di Campisi, Rantier e Cangi. Hanno svolto un lavoro differenziato Campagna e Bertolucci, mentre Selva ha corso a parte dopo la gara con la nazionale. La Reggiana di Dominissini, 11 punti e settimo posto in classifica, ha sinora totalizzato 3 vittorie (tutte in casa), due pareggi e due sconfitte, di cui una al “Giglio” contro il Lanciano alla prima di campionato. I granata vengono dalla bruciante sconfitta per 3-1 a Ravenna, batosta dalla quale la società è uscita rabbiosa e pure multata di 10 mila euro perché una persona dell’entourage era entrato in campo ad insultare l’arbitro e una moneta piovuta dalla tifoseria ha centrato, ferendolo alla testa, il giocatore Riberto. Al coro degli irriguardosi verso l’arbitro si è unito anche il team manager Marco Lancetti, squalificato fino al 27 ottobre. A ieri più di 2000 veronesi hanno acquistato il biglietto per seguire la squadra. Intanto, il sorteggio ha decretato che la gara di Coppa Italia del 21 ottobre contro il Como si giocherà al Bentegodi, in orario da definire.

HELLAS
IL BOMBER È IN DUBBIO PER REGGIO
Oggi test decisivo per Selva col Pescina si gioca lunedì 26
Andrea Spiazzi Verona
Andy Selva, di ritorno dalla nazionale, si sottoporrà oggi ad una visita coi sanitari gialloblù per verificare la possibilità di poter prendere parte alla trasferta di Reggio Emilia. Out Ceccarelli per squalifica, debutterà Anselmi. L’Hellas affronterà, domani alle 15 presso il centro sportivo "Monti Lessini" di Pescantina (VR), la squadra locale di seconda categoria. Domenica, poi, le gare inizieranno con 15’di ritardo, decisione presa dai presidenti dei club per protestare contro la decisione del Senato di modificare la distribuzione delle risorse dei diritti audiovisivi. La Lega Pro, inoltre, ha disposto il posticipo diHellas Verona- Pescina a lunedì 26 ottobre alle 20.30, mentre in Coppa Italia l’avversaria sarà il Como. Infine, la rete Football Against Racism in Europe (FARE) sta organizzando per la decima stagione consecutiva la sua settimana d’azione dentroefuori gli stadi di tutta Europa e che vedrà per la prima volta impegnata anche la società dell’Hellas Verona, che da un anno ormai collabora attivamente per cercare di sensibilizzare il proprio pubblico. Tra il 15 e il 27 ottobre 2009 moltissime persone in Europa si uniranno contro il razzismo.

FONTE: DNews.eu


Non si ferma la febbre gialloblù Pescantina abbraccia il Verona
REMONDINA FA LE PROVE. Finisce quattordici a zero il test con la formazione locale. Apre Ciotola, chiude Farias
Cinquecento persone allo stadio per l'amichevole del Verona Pugliese e Selva restano a riposo Problema fisico per Colombo
L'Hellas vince, la febbre sale. Più di duemila tifosi hanno già acquistato i biglietti per seguire il Verona a Reggio Emilia, cinquecento persone sono accorse al campo di Pescantina per seguire la gara tra i gialloblù e la formazione locale. Ieri pomeriggio l'Hellas ha vinto quattordici a zero, sono andati a segno Ciotola (6' e 35'), Gomez (14', 43'), Campisi (15'), Rantier (16') nel primo tempo, Berrettoni (52', 55', 86'), Viviani (71', 77'), Cangi (75') e Farias (81', 83') nella ripresa.

Oltre a Dario Campagna, seguito dal fisioterapista Alberto Previdi nell'allenamento individuale effettuato a Sandrà, non hanno preso parte alla sfida Andy Selva - appena rientrato dalla partita che la nazionale di San Marino ha giocato con la Slovenia - Giuseppe Pugliese e Davide Bertolucci, che hanno svolto lavoro differenziato, ed Andy Selva.

Gian Marco Remondina ha fatto le prove in vista della prossima sfida con la Reggiana anche se ha cercato di mescolare le carte e ha mandato in campo nella ripresa quella che potrebbe essere la formazione titolare al «Giglio» in attesa di recuperare Selva e Pugliese. Nella prima parte di gara davanti a Ingrassia hanno giocato Garzon e Viviani sulle fasce, Ceccarelli e Massoni in mezzo, Burato in regia con Jorginho e Campisi a sostegno, in avanti Ciotola e Rantier alle spalle di Gomez.

Nella ripresa difesa con Cangi e Viviani sulle corsie esterne, Comazzi e Anselmi al centro. Probabilmente toccherà proprio all'ex del Sassuolo sostituire lo squalificato Ceccarelli. A centrocampo Esposito, Russo e Pensalfini, tridente offensivo con Colombo, Farias e Berrettoni. Purtroppo Colombo è stato costretto a uscire dopo pochi minuti per un risentimento al flessore.

«Non volevo rischiare - ha detto Remondina a fine gara - ho preferito fermarlo subito per non aggravare la situazione». Squalificato Ceccarelli, ancora out Campagna, fermi precauzionalmente Selva, Pugliese e Bertolucci, Remondina si prepara anche a un'eventuale emergenza difensiva. «Non dobbiamo fasciarci subito la testa - spiega - abbiamo ancora un paio di giorni di lavoro poi si vedrà. Selva era affaticato dopo la partita con la nazionale ma dovrebbe essere della partita, valuteremo fino all'ultimo anche le condizioni di Pugliese e Bertolucci. Adesso dobbiamo pensare solo alal sfida con la Reggiana, questi problemi cercheremo di risolverli strada facendo».

Quattordici gol in scioltezza ai volenterosi ragazzi in rossoblù, anche questo è un segnale importante. «Non penso al risultato quando giochiamo queste partite - ammette il tecnico - ma voglio vedere l'atteggiamento giusto dei ragazzi e anche questa volta la prova della squadra mi ha convinto». Ma non è stata solo un'amichevole. Il Verona ha giocato a Pescantina per premiare la fedeltà del paese nella campagna abbonamenti, è quello che ha fatto più tessere rispetto agli abitanti.

«Questa è una bella festa che regala entusiasmo alla squadra e alla società - ha detto il presidente Martinelli al termine della gara - vedere tifosi, bambini, famiglie allo stadio è un piacere, vuol dire che i risultati dell'Hellas portano grande felicità».
Luca Mantovani

FONTE: LArena.it


17/10/2009 - 13:41
Reggiana-Hellas Verona, 20 convocati
Due portieri, sei difensori, cinque centrocampisti e sette attaccanti per la 9a giornata di campionato

15/10/2009
"Il 3-1 di Ravenna non deve ingannare, perchè pronti-via hanno fallito un paio di nitide occasioni da gol. Come organico sono all'altezza delle altre"
PESCANTINA – Buone indicazioni per Gian Marco Remondina in vista della prossima gara di campionato, in programma a Reggio Emilia: nel test infrasettimanale disputato a Pescantina, contro la formazione locale, i gialloblù hanno evidenziato un ottimo stato di forma, testimoniato dalle 14 reti messe a segno. Unico problema quello riscontrato da Corrado Colombo, che ha abbandonato anzitempo il terreno di gioco a causa di un risentimento al flessore. Al termine dell'amichevole, il tecnico scaligero ha incontrato i giornalisti locali. Hellasverona.it vi riporta le dichiarazioni dell’allenatore gialloblù:

La partitella col Pescantina ha dato l'opportunità per testare la condizione di diversi giocatori non ancora impiegati nelle gare ufficiali.
“Il giovedì cerco sempre di garantire 45' minuti ad ogni elemento, per cui i ragazzi hanno la possibilità di farsi notare e valutarsi a livello fisico.”
Anselmi è il candidato numero uno per la sostituzione di Luca Ceccarelli?
“Direi di sì, speriamo vada tutto bene. E' da un pò di tempo che non fa una partita, si è sempre allenato, prima della Sambonifacese aveva subìto un colpo alla coscia. Domenica tornerà in campo.”
Come descriverebbe questa Reggiana?
“La conosco in tutti gli effettivi, si tratta di una squadra che non ha niente da invidiare a quelle che stanno davanti in classifica. Il 3-1 di Ravenna non deve ingannare, perchè pronti-via hanno fallito un paio di nitide occasioni da gol. Come organico sono all'altezza delle altre, sarà uno scontro al vertice.”
In corso d'opera potete cambiare l'assetto tattico.
"Fino adesso le partite le abbiamo giocate bene. Pongo sembre come condizione fondamentale lo stato di salute dei tre del reparto avanzato, soprattutto nella considerazione del modulo da adottare."

17/10/2009 - 10:28
Reggiana-Hellas Verona, comunicazione ai tifosi scaligeri
Il club di Via Torricelli invita i tifosi scaligeri sprovvisti di biglietto a non recarsi presso lo stadio "Giglio"

16/10/2009
Coppa Italia Lega Pro, col Como si gioca alle 20:30

16/10/2009 - 17:18
Nuova comunicazione del Prefetto per la prossima gara
Esaurito il settore ospiti, vendita dei tagliandi di tribuna solo per i residenti nella provincia di Reggio Emilia

16/10/2009 - 16:59
A Sandrà penultima seduta settimanale per i gialloblù
Venerdì riscaldamento tecnico, esercitazioni sul possesso palla, tattica e partitelle a tema

16/10/2009 - 12:06
Reggiana-Hellas Verona, arbitra Tidona di Torino
Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Paganessi (Bergamo) e Ranghetti (Chiari)

16/10/2009 - 11:26
Hellas Verona-Como, info accrediti stampa
Le richieste per il 2° turno di Coppa Italia Lega Pro dovranno pervenire via fax o mail entro le ore 19:00 di lunedì 19/10/2009

13/10/2009 - 10:07
Cangi: "Sempre creduto nel progetto" - VIDEO
"Possiamo far male all'avversario in ogni momento, importante sapere di essere una buona squadra ed avere una società solida alle spalle"

15/10/2009 - 12:42
Doppia sfida col Portugraro per Allievi e Giovanissimi Nazionali
La Berretti ospita a San Giovanni Lupatoto la Reggiana con l'obiettivo di centrare il poker di vittorie, gli Allievi Regionali la Vigontina Calcio

15/10/2009 - 11:32
Dopo l'amichevole spazio interviste a Pescantina
A disposizione degli organi d'informazione il tecnico Gian Marco Remondina ed il difensore Fabrizio Anselmi

15/10/2009 - 11:19
2° turno di Coppa Italia Lega Pro, si gioca al "Bentegodi"
Mercoledì prossimo gli uomini di Remondina affronteranno il Como, reduce dal successo ai rigori col Novara. Da definire l'orario d'inizio

15/10/2009 - 11:16
Verso Reggio, più di 2.000 i biglietti venduti
Giovedì mattina la società ospitante ha reso noto che i tagliandi venduti fino a questo momento per il settore ospiti hanno raggiunto quota 2.060

15/10/2009
14 reti nell'amichevole disputata a Pescantina

15/10/2009
Hellas Verona aderisce alla X° FARE ACTION WEEK

14/10/2009 - 17:53
Sandrà, secondo giorno di lavoro in vista della Reggiana
Ancora assente Andy Selva, impegnato con la nazionale sammarinese, in parte col gruppo Dario Campagna, a riposo Giuseppe Pugliese

14/10/2009 - 17:49
Coppa Italia Lega Pro, mercoledì 21 c'è il Como
Il sorteggio per la determinazione della squadra ospitante verrà effettuato giovedì alle ore 11:00 presso la sede della Lega di Firenze

14/10/2009 - 15:42
10° anniversario Action Week: a celebrarlo 40 nazioni
Il programma delle attività italiane vedrà per la prima volta impegnata anche la società dell’Hellas Verona

14/10/2009
Con la Reggiana 31 precedenti in trasferta
L'ultimo successo, risalente al 21 dicembre 1997, è firmato Alfredo Aglietti. Il bilancio per l'Hellas parla di 5 successi, 13 pareggi ed altrettante sconfitte



Reggiana, Dominissini spera nel bomber Temelin
Partita molto importante anche per la Reggiana quella di domenica prossima allo stadio Giglio. La squadra di Dominissini (nella foto) candidata a un ruolo da protagonista in questa campionato si trova in questo momento a metà classifica con otto punti da recuperare alla capolista Portogruaro. Il tecnico amaranto si affiderà all'imprevedibilità di bomer Temelin.

Remondina: "La Reggiana è un bruttissimo cliente"
Il tecnico dell'Hellas Remondina non si fida della Reggiana: "E' una rosa forte, la classifica è bugiarda. Per noi sarà fondamentale l'apporto del pubblico".
"Non mi fido della Reggiana, è un bruttissimo cliente". Gian Marco Remondina tiene alta la tensione dei suoi a poche ore dalla gara del Giglio: "Facciamo molta attenzione, loro hanno una squadra costruita per vincere, vederli così distanti in classifica è davvero strano, hanno una rosa di qualità". Dopo quattro vittorie consecutive c'è il rischio che la squadra sia un pò appagata: "Sarebbe il nostro errore più grande: abbiamo vinto quattro partite ma non significa ancora nulla, siamo solo all'inizio. Dobbiamo proseguire su questa strada, abbiamo giocatori maturi e di personalità". Colombo è uscito nel corso dell'amichevole contro il San Lorenzo di Pescantina mentre Pugliese ha svolto una seduta differenziata: "Corrado conto di averlo a disposizione, non dovrebbero esserci problemi particolarmente gravi. Pugliese abbiamo preferito farlo lavorare a parte per non forzare troppo, in ogni caso mancano ancora due giorni, valuteremo sabato pomeriggio la sua condizione". Sui tifosi che arriveranno in tantissimi al Giglio: "Per noi saranno come sempre fondamentali".

Hellas, 14-0 al San Lorenzo. Colombo si ferma precauzionalmente, Pugliese a riposo
Verona a forza 14 in vista della trasferta di Reggio. Nell'amichevole a Pescantina contro il San Lorenzo a segno tre volte Berrettoni, due Ciotola, Gomez, Viviani, Farias. In rete una volta anche Campisi, Cangi e Rantier, visto meglio rispetto alle ultime uscite.

Seduta individuale per Dario Campagna che deve ancora recuperare dall'infortunio muscolare che lo ha tenuto fuori in Coppa Italia e nell'ultima di campionato con l'Andria. Differenziato per Bertolucci, a riposo precauzionale Pugliese. Ma a preoccupare è soprattutto Corrado Colombo. L'attaccante non ha infatto concluso l'amichevole precauzionalmente a causa di un leggero risentimento al flessore.

15/10/2009 13:02
Nessun infortunio per Selva in nazionale: "Tutto ok, nessun problema"
Ieri il bomber dell'Hellas ha giocato con la maglia di San Marino contro la Slovenia nelle qualificazioni mondiali, ed è uscito a causa di un dolore al polpaccio. Ma questa mattina ha rassicurato sulle sue condizioni.

14/10/2009 17:46
Berrettoni: "Finalmente incisivi sotto porta"
Emanuele Berrettoni parla dell'attacco dell'Hellas: "Siamo in tanti, il mister deve fare per forza delle scelte. L'importante è che siamo diventati incisivi sotto porta e sfruttiamo al meglio tutte le occasioni che ci capitano".

FONTE: TGGIalloblu.it




[OFFTOPIC]
ARGENTINA AI MONDIALI: La squadra di MARADONA vince con l'URUGUAY, si qualifica ed il tecnico se la prende coi giornalisti: 'Ora me lo potete pure ciucc...'! L'è sempre quel... Ah ah! LIPPI CONTRO IL PUBBLICO di Parma che ha (giustamente) fischiato la partita contro CIPRO. Gli azzurri hanno incredibilmente ribaltato la partita in 12 minuti dallo 0 a 2 al 3 a 2 con lo scatenato ex gialloblù GILARDINO. Il 14 Novembre a Pescara amichevole di lusso contro l'OLANDA. LOTITO SHOW davanti a tifosi e giornalisti con cori da stadio e frasi 'non convenzionali'... QUALIFICAZIONI MONDIALI: Il PORTOGALLO spera ancora, la SVEZIA a casa ma si vedranno SVIZZERA e SLOVACCHIA... 14 OTTOBRE 1984: PREBEN LARSEN ELKJAER abbatte la JUVE senza una scarpa e da quel giorno fu... 'CENERENTOLA' PREBEN! CICLISMO: Presentato il 'Tour de France' 2010 VITA DA EX: È in libreria l'autobiografia di SPINOZZI (HELLAS 78/79) dove si racconta che GARONZI contro il MILAN offrì soldi ai gialloblù per perdere... MERCATO: Colpo della SPAL che si aggiudica il forte attaccante CIPRIANI ex BOLOGNA e DORIA!
ARGENTINA AI MONDIALI: La squadra di MARADONA vince con l'URUGUAY, si qualifica ed il tecnico se la prende coi giornalisti: 'Ora me lo potete pure ciucc...'! L'è sempre quel... Ah ah! LIPPI CONTRO IL PUBBLICO di Parma che ha (giustamente) fischiato la partita contro CIPRO. Gli azzurri hanno incredibilmente ribaltato la partita in 12 minuti dallo 0 a 2 al 3 a 2 con lo scatenato ex gialloblù GILARDINO. Il 14 Novembre a Pescara amichevole di lusso contro l'OLANDA. LOTITO SHOW davanti a tifosi e giornalisti con cori da stadio e frasi 'non convenzionali'... QUALIFICAZIONI MONDIALI: Il PORTOGALLO spera ancora, la SVEZIA a casa ma si vedranno SVIZZERA e SLOVACCHIA... 14 OTTOBRE 1984: PREBEN LARSEN ELKJAER abbatte la JUVE senza una scarpa e da quel giorno fu... 'CENERENTOLA' PREBEN! CICLISMO: Presentato il 'Tour de France' 2010 VITA DA EX: È in libreria l'autobiografia di SPINOZZI (HELLAS 78/79) dove si racconta che GARONZI contro il MILAN offrì soldi ai gialloblù per perdere... MERCATO: Colpo della SPAL che si aggiudica il forte attaccante CIPRIANI ex BOLOGNA e DORIA!
Elkjaer, 25 anni dopo quel gol alla Juve: «Rivedo in questo Verona la nostra forza»
VERONA - Domenica 14 ottobre 1984: al Bentegodi arriva la grande Juventus di Trapattoni. Ma è l’Hellas di Osvaldo Bagnoli la sorpresa più sfavillante del campionato. I gialloblù hanno battuto il Napoli, l’Ascoli fuori casa, l’Udinese in casa, pareggiato a San Siro con l’Inter ed è primo in classifica con sette punti. I bianconeri sono staccati, dentro al gruppone, con cinque punti. La gara è straordinaria per intensità e spettacolarità. Il Verona va in vantaggio per primo con Galderisi al 62’. La Juve, non ci sta. Vuole almeno il pareggio, alza il baricentro, si butta in avanti esponendosi all’implacabile contropiede gialloblù.

All’81 sul Bentegodi si materializza il più fantastico gol della storia: Elkjaer prende palla prima del centrocampo e s’invola sulla fascia sinistra. In area si beve due avversari e infila Tacconi dopo aver perso la scarpa. Venticinque anni dopo, quella rete è ancora un ricordo indelebile. «Non mi fermavo più», ricorda Preben al telefono. «Fu una cosa incredibile. Ma più incredibili siete voi veronesi che vi ricordate di questo anniversario». Preben vive le vicende dell’Hellas ogni domenica. «Finalmente una grande squadra, mi pare di rivedere lo spirito che avevamo noi. Per me è una sofferenza vedere il Verona così in basso. Ma questo è l’anno giusto: l’Hellas tornerà grande». (G.Vig./ass)

ITALIA - CIPRO 3-2 - Highlights Ampia SintesiClaudio Lotito show - spettacolare!!!14 Ottobre 1953: Da quel giorno fu per tutti 'CENERENTOLA' PREBEN!


Svizzera e Slovacchia ai Mondiali. Portogallo: è spareggio Ibrahimovic eliminato
di Daniele Molteni
Ibrahimovic resta a casa. Niente Sud Africa 2010 per la Svezia (gruppo 1) e il fuoriclasse del Barcellona nonostante il 4-0 all’Albania. Tutto era nelle mani del Portogallo che, pur privo di Ronaldo, regola come da pronostico Malta (4-1) e conquista gli spareggi con il secondo posto nel girone vinto dalla Danimarca...

MARADONA VINCE E INSULTA I GIORNALISTI ALLIBITI
VOLGARITA' DI MARADONA Pesanti insulti e volgarità in diretta tv, rivolti ad alcuni cronisti argentini: così Diego Armando Maradona si è presentato ai giornalisti subito dopo la vittoria della sua Nazionale contro l'Uruguay, durante una conferenza stampa in cui a tratti è apparso aggressivo e con i nervi a fior di pelle. Riaccendendo le ormai lunghe polemiche con la stampa di Buenos Aires, da tempo critica nei suoi confronti, Maradona si è rivolto ai giornalisti presenti in sala con un pesante insulto a sfondo sessuale: «Ed ora potete anche continuare a succh...», chiedendo comunque «scusa alle signore». «Io sono bianco o nero, non grigio, e ho buona memoria. Mi avete trattato come mondezza, senza alcun rispetto, non ho nessuna voglia di condividere questa gioia con voi», ha proseguito Maradona davanti agli allibiti giornalisti...

MARADONA contro i giornalistiUruguay-Argentina 0-1, il gol di BolattiLIPPI contro il pubblico di Parma


L'ITALIA VINCE, FURIA LIPPI "FISCHI VERGOGNOSI"
... A condannare la squadra del primo tempo il tecnico azzurro propri non ci sta, anzi è infuriato con il Tardini che l'ha fischiata. «Sono incazzato come una bestia», è l'esplicito attacco della conferenza post-partita. Mentre il suo collega cipriota dice che stasera vorrebbe «letteralmente suicidarsi» per aver sprecato un vantaggio di due gol contro i campioni del mondo, a Lippi del risultato non importa nulla. «Se qualcuno se l'è dimenticato, siamo i campioni del mondo - tuona il ct - Sapete cosa vuol dire? Lo ricordate? Che abbiamo giocato nel torneo con le squadre più forti del mondo. E l'abbiamo vinto. Sabato questi ragazzi hanno giocato una bellissima partita a Dublino, ci hanno messo il cuore, si sono qualificati con un turno di anticipo e di nuovo andremo al Mondiale a difendere quel titolo che per un anno ancora è nostro. Abbiamo festeggiato, poi come avevo promesso ho dato spazio a undici giocatori tutti nuovi: la partita non contava nulla per il risultato, era lecito aspettarsi difficoltà di intesa. E alle prime difficoltà, che cosa sento dal pubblico? Andate a lavorare. Andate a lavorare a questi ragazzi??!! - è ancora la piena azzurra del ct - Ma andateci voi, a lavorare: è una vergogna, quel che ho sentito questa sera da una frangia del Tardini». Ammette che è stata una minoranza, ma non per questo stempera la sua rabbia: «Ho sentito anche Lippi Lippi vaffanculo, e poi invocare un giocatore...Ma tanto lo avete capito tutti, io le convocazioni le faccio di testa mia, non mi lascio condizionare»...

LOTITO SHOW TRA I TIFOSI VIDEO BOOM SU YOUTUBE
Un lunghissimo monologo del presidente laziale Claudio Lotito sta letteralmente spopolando su youtube. Nel video si vede il numero uno biancoceleste cimentarsi tra i tifosi in un esilerante scambio di battute. Parolacce, risate, commenti calcistici ed extracalcistici. Quasi otto minuti di divertimento allo stato puro. Lotito infatti tra i suoi supporter non risparmia slanci in romanesco e commenti piccanti anche sui suoi giocatori (tra cui i fuori squadra eccellenti Pandev e Ledesma). Insomma il colorito Claudio oltre a doti da abile manager potrebbe avere - visti i consensi ottenuti a suon di applausi e risate - un gran successo anche come cabarettista. Il popolo di youtube apprezza e i contatti schizzano alle stelle.

FONTE: Leggo.it

Test di lusso
PROSSIMO MATCH DEGLI AZZURRI CONTRO L’OLANDA
Sarà dedicata alla solidarietà per l’Abruzzo l’amichevole Italia-Olanda in programma sabato 14 novembre a Pescara. Lo ha annunciato la Figc che ha già destinato ai terremotati l’incasso di Italia-Bulgaria, disputata a Torino.

L’ITALIA RISCHIA LA FIGURACCIA MA SUPER-GILA RIMONTA CIPRO
A Parma>> Gli azzurri vanno sotto per 2-0 e il Tardini fischia. Lippi furioso: «Vergogna»
Repertorio completo Testa, piede e rapina così l’attaccante viola raddrizza il risultato

CICLISMO
PRESENTATA LA PROSSIMA EDIZIONE
Il Tour 2010 celebra il mito della montagna: più salite, meno crono. Contador, la maglia gialla di quest’anno, promuove la scelta degli organizzatori: «Il nuovo percorso mi piace, è adatto agli scalatori».

FONTE: DNews.eu

Censurato perché denunciò Calciopoli. Spinozzi ci riprova
...Il primo fattaccio è addirittura precedente alle annate trascorse indossando la maglia biancoceleste. Nel campionato 1978-79 Spinozzi vestiva la casacca del Verona e apprese in campo da alcuni compagni di squadra che gli avversari del Milan avevano offerto loro dei soldi purché facessero in modo di perdere la partita. Negli spogliatoi, tra il primo e il secondo tempo del match, scoprì che il suo presidente era già d’accordo a concludere l’affare, senonché offriva meno soldi rispetto ai quelli promessi dai giocatori rossoneri. “Garonzi - racconta “Spina” - chiamò in disparte i giocatori più anziani, poi venne da me. Sottovoce, in dialetto veronese, mi disse che era disposto ad offrirmi due milioni di lire per far vincere il Milan. Rimasi senza parole. (…) Avrei voluto ricordare a Garonzi, mentre mi offriva quei soldi, che per tutto il campionato non aveva mai pagato i premi-partita concordati (…). Ma non lo feci. Decisi, insieme ad altri, di non accettare”.

FONTE: InviatoSpeciale.com

CIPRIANI ALLA SPAL !!!...
Da oggi l'ex bolognese è un giocatore della Spal. Nel pomeriggio, Giacomo Cipriani, 29 anni, ex di Bologna, Sampdoria, Avellino e Rimini, dove ha giocato nella passata stagione in serie B, ha sottoscritto un contratto biennale con la società biancoazzurra. Arriva quindi la punta che dovrà sostituire Arma nel reparto offensivo. In serata è stato presentato alla stampa...

Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

2 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio