GIRARDI? Uno spiraglio c'è! Loseto alla PAGANESE, quasi ufficiali le riconferme di CAMPISI e CAMPAGNA, BRUNI alla guida primavera della JUVENTUS?

CHICCA: Mi accingo a scrivere il prossimo post supportato dalle canzoncine di un bimbo che, da una stanza vicino alla mia, canta a squarciagola gli inni dei butèi! E' confortante sapere che c'è ancora qualche bimbo che, nell'età in cui è capibile l'attrazione verso club vincenti e famosi, rimanga ancora qualcuno 'rapito' dai colori gialloblù e non allineato alla massa di milanistijuventininteristi (o peggio ceolisti) dei nostri tempi: un bravo a lui ed un grazie di cuore al suo papà! Eh eh...

Segnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Technorati FavoritesSegnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

CHICCA: Mi accingo a scrivere il prossimo post supportato dalle canzoncine di un bimbo che, da una stanza vicino alla mia, canta a squarciagola gli inni dei butèi! E' confortante sapere che c'è ancora qualche bimbo che, nell'età in cui è capibile l'attrazione verso club vincenti e famosi, rimanga ancora qualcuno 'rapito' dai colori gialloblù e non allineato alla massa di milanistijuventininteristi (o peggio ceolisti) dei nostri tempi: un bravo a lui ed un grazie di cuore al suo papà! Eh eh... [COMMENTA]

MERCATO: Com'era stato largamente annunciato Emanuele BERRETTONI è il primo acquisto del VERONA che sarà. Un colpo importante quello messo a segno da BONATO perchè l'HELLAS ha ottenuto i servigi di una seconda punta molto interessante senza dover sborsare null'altro che lo stipendio al giocatore dal momento che l'attaccante autore di 43 gol in 3 stagioni di BASSANO VIRTUS (2^ Div.) era in scadenza di contratto... Un buon esordio quello del nuovo diesse, non c'è che dire, ma per dare giudizi definitivi bisognerà tener conto anche delle prestazioni del 'gioiellino' di scuola LAZIO, già promessa (mantenuta solo in parte) dell'italico calcio. Anche il buon SCAPINI (che spero rimanga in gialloblù ma che, si dice, abbia poche possibilità di restare) arrivava con credenziali ottime da capocannoniere di C2 e poi... Poi l'impatto non è stato all'altezza delle grandi aspettative, vuoi per il salto di categoria (che va pagato), vuoi perchè da titolare inamovibile si è trovato a partire come seconda scelta dietro a TIBONI e GIRARDI... A proposito di quest'ultimo (da lui dipende pare l'arrivo di SELVA dal SASSUOLO e di un altro attaccante), fortemente desiderato da mister REMONDINA ma dato come partente sicuro nei giorni scorsi, sembra essersi aperto col CEO uno spiraglio di trattativa: se Domenico non verrà inserito da DI CARLO nella rosa dei mussi nel prossimo campionato, diventerebbe forte la probabilità di una sua permanenza in questa sponda dell'Adige; il centravanti campano, che al fianco di RANTIER aveva molto impressionato nelle ultime partite della stagione, ha espresso un forte gradimento per rimanere a VERONA anche nel caso non avesse la possibilità di giocarsi la Serie A con i cuginastri... Che dire? Fatte salve le più che legittime speranze professionali di Mimmo non possiamo che sperare il contrario: un tridente formato da RANTIER, GIRARDI e BERRETTONI sarebbe quantomeno intrigante!



Saranno da risolvere col CEO anche le comproprietà di GARZON, PAROLO e MORACCI: per il primo non dovrebbero esserci problemi mentre il terzino appare destinato a lasciarci, più intricata è la vicenda del trequartista; Marco ha mercato anche in Serie B e le scelte di REMONDINA per la prossima stagione potrebbero penalizzarlo (il tecnico scaligero ha chiaramente spiegato che tornerà al 4-3-3 lasciando il 4-3-1-2 come modulo di riserva in caso di bisogno e poi potrebbe esserci pure la 'concorrenza' oltre che di BERRETTONI anche di VANDERHOEGHT che prima o poi dovrà giocare) il VERONA appare comunque in corsa per rinnovare la comproprietà. Per quanto riguarda i 3 atalantini CAMPISI, TIBONI e BERGAMELLI, sembra che il centrocampista sarà confermato (una formalità appare al momento la 'chiacchierata' coi nerazzurri di PRISCIANTELLI), il capocannoniere 2008/2009 tornerà alla base (con mio sommo rammarico ma non solo credo) mentre per il difensore vale più o meno il discorso fatto per PAROLO: il mercato di Serie B lo richiede (ALBINOLEFFE, VICENZA e CITTADELLA su tutte) e a Dario non dispiacerebbe giocarsela in un contesto più importante... Ma se così fosse piangerei con un occhio solo: per CECCARELLI dovrebbe essere fatta e ho molta fiducia in SIBILANO, se anche CONTI rimarrà la presenza o meno di BERGAMELLI sarà (spero) ininfluente... Tutto risolto (almeno in linea ufficiosa) con CAMPAGNA: il bravo terzino juventino dovrebbe indossare il gialloblù anche nella prossima stagione ma per un terzino che rimane uno se ne va ufficialmente, si tratta di LOSETO annunciato ufficialmente ieri dalla PAGANESE. [COMMENTA]



MERCATO ALTRE: Oltre che per FRANZESE pare conclusa anche l'esperienza di CORRENT al VERONA: il capitano, centrocampista e veronese DOC non rientrerebbe più nei piani del tecnico REMONDINA; ma se per Nicola era lecito aspettarselo, per BELLAVISTA, dato anche lui come partente, sicuramente si tratta di una sorpresa: il guerriero della mediana scaligera era stato titolare inamovibile nella passata stagione... A sorpresa anche il vice allenatore e gialloblù con tanto di tricolore conquistato nel campionato '84 '85 Luciano BRUNI potrebbe andarsene: Il Ciano è entrato nelle mire della JUVE che lo vedrebbe come allenatore della primavera! Una bella soddisfazione per Lucianone nostro che ammette di tentennare tra il prestigio dell'eventuale nuovo incarico e l'amore per la maglia veronese. Torna COMAZZI dopo la salvezza con l'ANCONA, il centrale difensivo è ancora di proprietà dell'HELLAS ma non è nei piani dell'attuale dirigenza (come ammette BONATO). Per l'ex capitano in gialloblù dal 2006 al 2008, e ancora di proprietà scaligera, si troverà un'altra squadra. Raffreddatasi la 'pista' Christian JIDAYI per la difesa, rimane calda invece quella del più 'famoso' fratello William, centrocampista di quantità in forza al PADOVA ma di proprietà SASSUOLO; sostituirà BELLAVISTA? Incontro BONATO-SARTORI anche per BURATO, capitano della Primavera clivense che ha debuttato nell'ultima giornata del campionato di A e per l'attaccante Marcos ARIEL DE PAULA. Altro nome che continua ad essere associato alla società di Via Torricelli è quello di Horacio HERPEN, trequartista argentino in scadenza a SASSUOLO. Novità di questi giorni sarebbe l'interessamento gialloblù anche per il giovane centrocampista TITONE con cartellino è a metà tra gli emiliani e la Sambenedettese. [COMMENTA]
Majete gialloblù: Una delle forme di espressione più gradite ai butèi!

[ALTRE NEWS]
CDA HELLAS: Via Davide BOVO arriva Mirko MARTINELLI, figlio del patron gialloblù, come nuovo consigliere.ZIGOGOL RIVELA: Piansi il giorno della mia cessione dalla ROMA al VERONA! Che vita mi potevo aspettare in Veneto? [COMMENTA]

[IN BREVE]
BASKET SERIE A2: Il mercato della TEZENIS VERONA per confermarsi ad alti livelli.
SERIE A FEMMINILE: Quando centrare lo SLAM non paga! LONGEGA, tecnico del BARDOLINO che quest'anno ha vinto Super Coppa, Campionato e Coppa Italia con le gialloblù, viene esonerato in favore di MARCHESINI tecnico della primavera...
VITE DA EX: ITALIANO vuole andarsene dal CEO, RUBINHO, portiere finito al GENOA dopo mesi di prova all'HELLAS (già e... Perchè non fu tenuto?), vicino al PSG.
VOLLEY A1: Per la MARMI LANZA VERONA arriva KROMM
Senza BONATO non è più lo stesso! E anche MANDORLINI lascia il SASSUOLO... [COMMENTA]



GIOCO PRONOSTICI:
Ciao butèi,
com'era nell'aria e avevo annunciato in chat, a causa di problematiche non dipendenti dalla mia volontà e da attribuirsi al forum gratuito al quale questo blog si appoggiava, mi vedo costretto a chiudere ufficialmente il Gioco Pronostici B/=\S anzitempo, proclamando vincitore della stagione 2008-2009 RobRoy con 140 punti. Faranno fede per gli annali (ma dalla prossima stagione cambio forum di sicuro ;o) ) la classifica che vedete poco sotto ed i record stagionali ottenuti fino alla 31^ giornata (che riproporrò a breve sull'attuale forum). Bravi anche Pose Gialloblù e Martino che ottengono le piazze d'onore alla prima partecipazione. Capoclassifica e recordmen riceveranno via mail i rispettivi riconoscimenti. Per quest'anno è tutto ci rivediamo a Settembre ;o)

Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy140
Pose Gialloblu125
Martino123
Bruni122
Bubu77120
Black119
Boro118
Gabri116
Mister Loyal114
Bridget113
Smarso111
RougeHellas109
MR31032001108


ALBO D'ORO CAMPIONI
2008/2009 RobRoy
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)




RuoloNomeStato contrattoIntenzioni della società
ALL.REMONDINAConfermatoContratto annuale
POR.CECCHINIPrimavera?
POR.FRANZESEDefinitivoIn scadenza
POR.LOSCHI??
POR.RAFAELDefinitivoHa altri 2 anni di contratto
DIF.BERGAMELLIPrestito (ATALANTA) con diritto di riscatto della comproprietà?
DIF.CAMPAGNAPrestito (JUVENTUS) con diritto di riscatto della comproprietà?
DIF.CASTELLANPrimaveraTorna dal prestito al ROVIGO
DIF.CECCARELLIPrestito (MILAN)In scadenza
DIF.COMAZZISarà girato ad un'altra squadraTorna dal prestito all'ANCONA
DIF.CONTIPrestito (BARI) con diritto di riscatto della comproprietà?
DIF.DIANDAReintegrato a GennaioSotto contratto
DIF.HURMEPrestito (UDINESE) reintegrato a GennaioIn scadenza
DIF.LOSETONon riscattatoGirato alla PAGANESE via BARI
CEN.MANCINELLIDefinitivoSotto contratto
DIF.MORABITOIn scadenza?Torna dal prestito al LANCIANO?
DIF.MORACCIComproprietà (CHIEVO)?
DIF.POLITTIComproprietà (UDINESE) reintegrato a Gennaio?
DIF.PUGLIESEDefinitivoHa altri 2 anni di contratto
DIF.SIBILANODefinitivoSotto contratto
DIF.SMANIAPrimaveraTorna dal prestito al ROVIGO
DIF.VICENTINIPrestito (LANCIANO)?
CEN.BELLAVISTADefinitivoIn scadenza
CEN.CAMPISIComproprietà (ATALANTA)?
CEN.CORRENTDefinitivoIn scadenza
CEN.GARZONComproprietà (CHIEVO)?
CEN.GIRALDIPrimaveraTorna dal prestito alla NOCERINA
CEN.PAROLOComproprietà (CHIEVO)?
CEN.PUCCIOPrestito (INTER) con diritto di riscatto della comproprietà?
CEN.VANDEROEGHTDefinitivoHa altri 2 anni di contratto
ATT.ANACLERIODefinitivoSotto contratto
ATT.BERRETTONINuovo acquistoDefinitivo triennale
ATT.DA DALTPrestito (TRIESTINA) con diritto di riscatto della comproprietà?
ATT.GIRARDIPrestito (CHIEVO)?
ATT.GOMEZ TALEBComproprietà (TRIESTINA)-
ATT.MORANTEComproprietà (LANCIANO)?
ATT.RANTIERDefinitivoHa ancora un anno di contratto
ATT.SCAPINIComproprietà (PORTOGRUARO)?
ATT.TIBONIPrestito (ATALANTA) con diritto di riscatto della comproprietà?
ATT.VRIZPrimaveraTorna dal prestito al ROVIGO



LEGENDA: In grassetto i nomi sicuri del futuro HELLAS VERONA.
                  I ruoli con il link conducono alla scheda relativa al giocatore/tecnico.
                  I nomi depennati sono già rientrati alle società di appartenenza oppure venduti o girati in prestito.




- UFFICIALE: Paganese, presi Rana e Loseto
La Paganese non perde colpi e, dopo aver annunciato l'ingaggio di Costanzo, si assicura il difensore Ivan Loseto (21) e l'attaccante Luigi Rana (22). Entrambi arrivano in prestito dal Bari. Il primo ha militato con il Verona nel corso dell'ultima stagione, mentre il secondo è reduce da un'annata a Noicattaro (quattro reti in 25 presenze).

- Verona, vicino il colpo Selva
Dopo l'acquisto di Emanuele Berrettoni, in casa Verona le manovre non si fermano. Secondo indiscrezioni filtrate dalla stampa locale, infatti, sarebbe pronto il secondo colpo per l'attacco: Andy Selva (33). L'attaccante sanmarinese, di proprietà del Sassuolo, raggiungerebbe così l'ex dg neroverde Bonato e l'ex tecnico Remondina.

- Verona, Jidayi in dirittura d'arrivo
Dopo Berrettoni, il Verona è pronto a prelevare un altro giocatore in casa Bassano Virtus. Si tratta del centrocampista Christian Jidayi (22), ex di Cesena, Bellaria e Mantova. L'annuncio potrebbe arrivare anche nelle prossime ore. Intanto, il club ha perfezionato un nuovo ingresso nei ranghi dirigenziali: è quello di Mirko Martinelli, figlio del patron Giovanni, che entra nel Cda gialloblu al posto del dimissionario Davide Bovo.

- UFFICIALE: Verona, colpo Berrettoni
Il Verona apre con un botto il proprio mercato estivo. I veneti hanno infatti annunciato questo pomeriggio l'ingaggio dell'attaccante Emanuele Berrettoni (28), il quale si è legato al club gialloblu con un contratto triennale. La punta romana lascia il Bassano Virtus dopo tre anni e mezzo. Nell'ultima stagione, il giocatore ha siglato 15 reti in 33 presenze.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


- Da Nacka a Lavezzi, il pallone tra genio e sregolatezza
...Anche l'Italia, a cavallo tra gli anni '70 e '80 ha avuto il suo Best: Luca Zigoni, grande talento legato in maniera indissolubile alla reputazione di ribelle ed eccentrico. Raccontò di aver sofferto a lungo la cessione dalla Roma al Verona: "Mi misi a piangere, ma che vita mi potevo aspettare a Verona?". Amante del tiro a segno dalle stanze di albergo dei ritiri ("il miglior pistolero era Mascalaito, poi venivo io"), celebre per essersi presentato in panchina con pelliccia e cappello da cowboy, Zigoni rispondeva così a chi lo accusava diessere un simulatore: "Cado sempre perché sono stato con una donna fino alle cinque del mattino".

FONTE: Sport.Virgilio.it


- Girardi tra due bandiere: «Hellas, vorrei restare»
di Gianluca Vighini
VERONA - «Figurarsi se non sono lusingato dalle richieste dell’Hellas: l’ho sempre detto che per me il Verona non è secondo a nessuno». Così Domenico Girardi, attaccante che il Chievo ha girato in prestito ai cugini la scorsa stagione, fuga ogni dubbio sulla sua volontà di restare. «Non ho ancora sentito né i dirigenti del Verona, né quelli del Chievo. Ho parlato solo con il dottor Siciliano, ma non credo che ci sia fretta. Dico la verità - ammette Girardi -, l’unico dubbio che potrei avere e se potessi giocarmi una chance in serie A col Chievo. Solo così potrei rinunciare all’Hellas». Il diesse Bonato porterà Andy Selva, 33 anni, il bomber del Sassuolo ha trovato poco spazio nella scorsa stagione. Infine, c’è anche la trattativa con l’argentino Erpen che si svincola dai modenesi e che interessa ai gialloblù. (ass)

- L’Hellas sulle tracce del baby Bocalon e di William Jidayi
di Gianluca Vighini
VERONA - Dopo Emanuele Berrettoni l’Hellas vuole costruire un attacco da “sogno” per spiccare subito il volo verso la serie B. Così Nereo Bonato, diesse scaligero, porterà altri tre attaccanti da consegnare a Gian Marco Remondina. L’intenzione, infatti, è di disporre di un reparto offensivo che sappia garantire un numero elevato di reti in tutti i suoi componenti. L’obbiettivo numero uno resta Domenico Girardi, attaccante che il Chievo ha mandato in prestito al Verona la scorsa stagione.
Bonato ha già parlato con il il suo omologo del Chievo Sartori: l’intenzione è quella di trattenere il giocatore alla corte di patròn Martinelli. Una risposta dovrà arrivare in tempi relativamente brevi, magari entro la prossima settimana. Bonato ha poi bloccato il bomber del Sassuolo Andy Selva, classe 1976, una garanzia in fatto di gol.
Sotto osservazione anche il boy Riccardo Bocalon nato a Venezia, che ha debuttato in B nel Treviso nell’ultima stagione, una delle rivelazioni della Primavera dell’Inter. Sul giovane puntero ci aveva fatto un pensierino anche il Cittadella per il dopo Meggiorini. Infine, sempre dal Sassuolo, potrebbe arrivare William Jidayi, uomo di sostanza della mediana, in prestito al Padova da gennaio. E tra i protagonisti dei biancoscudati della finale per salire in B con la Pro Patria. (ass)

- Il tecnico: «Entusiasta della conferma»
Remondina promette: «Hellas da battaglia»
di Gianluca Vighini
VERONA - Voglio giocatori affidabili come delle Ferrari, magari non come quelle di quest’anno in Formula Uno... Che siano pronti a mangiare l’erba del campo e che non tradiscano mai». Ecco l’identikit tracciato da Gian Marco Remondina (nella foto) per coloro che dovranno vestire la maglia dell’Hellas nel prossimo campionato. L’allenatore scaligero è carico come una molla dopo aver ricevuto la notizia della riconferma sulla panca veronese. «C’era la stima del presidente e questa l’ho sentita - racconta -, ma non volevo assolutamente influenzare la scelta di un amico come Nereo Bonato. Sono felicissimo di essere rimasto e non vedo l’ora di ricominciare a lavorare».
Remondina sa benissimo che nella prossima stagione, il Verona avrà tutti i fari puntati addosso. Dopo aver buttato alle ortiche la possibilità di andare ai play off, nel prossimo campionato l’obbligo è quello di vincere. «Non so - dice l’allenatore di Rovato -, se riusciremo a a fare il salto di qualità, perché vincere non è mai facile. Quello che so è che l’Hellas sarà tre le protagoniste e lotterà per le prime posizioni. Il progetto è quello di andare in serie B in due anni, ma certo, ci proveremo immediatamente. La nostra squadra dovrà essere sempre lì incollata alle prime posizioni».
Remondina ha già in mente modulo e progetto tattico. «Giocheremo col 4-3-3, con due esterni in grado di assicurare sette, otto gol a testa. Ma non abbandonerò il 4-3-2-1 che è stato molto produttivo quest’anno». Il ds Bonato e il tecnico scaligero si stanno confrontando giornalmente per avere le idee chiare sulla squadra da costruire. «E le idee chiare - conferma Remondina - ce le abbiamo sicuramente. Sia su chi resta, sia su chi arriverà». (ass)

- Hellas, è Berrettoni il primo colpo
Preso il bomber del Bassano, Campagna verso la conferma, Bellavista e Corrent addio
di Gianluca Vighini
VERONA - Emanuele Berrettoni, classe 1981, è il primo colpo dell’Hellas. Il puntero è finito sul taccuino di Nereo Bonato da almeno due mesi. Una corte serrata fino all’accordo. Berrettoni ha il contratto in scadenza con il Bassano, dove nelle ultime tre stagioni ha fatto faville, segnando qualcosa come 41 gol. L’ufficialità ci sarà dopo il 30 giugno, quando il giocatore sarà svincolato. Scuola Lazio, l’attaccante è una seconda punta che può giocare anche in un ideale tridente. Da ragazzo era considerato un talento emergente ma poi ha trovato delle difficoltà nella maturazione. Passato da Perugia, Crotone, Napoli ha trovato la sua consacrazione proprio a Bassano con Ezio Glerean alla guida.
Ma il diesse del Verona Nereo Bonato ha accelerato le sue mosse. Ha incontrato i dirigenti della Juventus per trattenere Campagna, inseguito anche dal Novara. L’accordo è praticamente fatto e il giovane laterale destro resterà in gialloblù anche la prossima stagione. Qualche problema invece con l’Atalanta per Bergamelli. Il difensore centrale ha infatti molte richieste dalla serie B e la società bergamasca ha intenzione di valorizzare questo suo patrimonio. Campisi, invece che è in comproprietà sarà ancora uno dei punti forza del centrocampo gialloblù. Bonato ha anche parlato con Sartori per sistemare la posizione di quattro giocatori: Garzon, Parolo, Moracci e Girardi. L’Hellas ha proposto un “pacchetto” al Chievo che prevederebbe anche la permanenza in riva all’Adige di Domenico Girardi.
Per quanto riguarda gli svincolati l’intenzione è di trattenere a Verona Luca Ceccarelli. Bonato sta parlando con il procuratore del difensore e l’accordo non sembra lontano.
Nicola Corrent, invece, non rientra più nei piani tecnici di Remondina e potrà trovare quindi una nuova squadra.
Infine, Antonio Bellavista: anche per lui non ci sarà spazio nel nuovo Verona. La società sta cercando un giocatore dalle caratteristiche diverse che possa rivestire il ruolo di play-maker in mediana. (ass)

FONTE: Leggo.it


- VICINISSIMO L’ACCORDO CON LA JUVE
Campagna resta in gialloblù: «Era quello che volevo». Si attende l’incontro con il Chievo per definire alcune questioni: Bonato proverà ad avere la comproprietà di Girardi, rinnovare quella di Parolo e a prendere tutto il cartellino di Garzon.
Andrea Spiazzi Verona
L'accordo tra Juventus e Verona è molto vicino: Dario Campagna è pronto a vestire anche il prossimo anno la maglia gialloblù. L'ex capitano della Primavera juventina, 21 anni, 20 presenze nello scorso torneo (1400 minuti giocati) è fortemente voluto da Remondinae Bonato ed èpronto ad indossare i panni del terzino destro o, all'occorrenza, della mezz'ala in quello che sarà il nuovo 4-3-3 che il tecnico bresciano sta studiando. «Non è ancora ufficiale ma ci sono buone probabilità che prosegua l'avventura all'Hellas - commenta Campagna - tra una settimana circa potremo avere nero su bianco». Contento? «Certo, l'ho sempre detto che qui mi sono trovato bene e che rimanere sarebbe stato bello. In più, quest'anno gli obiettivi sono di stare vertice e la sfida sarà appassionante ». Campagna aveva richieste anche da altre squadre. «Sì, dalla Prima divisione e qualche interessamento anche dalla B». Intanto, sul fronte prestiti dal Chievo spunta l'idea di avere all'Hellas Andrea Burato, centrocampista di Soave, 19 anni, capitano della primavera clivense e autore di un ottimo campionato. Il tentativo di Bonato è quello di acquistare la metà del cartellino di Girardi, l'altra metà di quello di Garzon, rinnovare, quantomeno, la comproprietà di Parolo e ottenere il giovane primavera restituendo LeonardoMoracci. Domani ci sarà l'incontro decisivo tra Davide Lippi, procuratore di Ceccarelli e il ds gialloblù per confermare il difensore a Verona.

- IL NUOVO DS BONATO FA IL PUNTO DOPO LA PRIMA SETTIMANA DI LAVORO
«Mi tengo Girardi e Bergamelli». Soddisfatto per Berrettoni, l’ex dirigente del Sassuolo invita a non avere fretta per le altre trattative: nei prossimi giorni cercherà di strappare le riconferme del difensore e del bomber.
Andrea Spiazzi Verona
Una settimana di lavoro intensa e proficua. I primi sette giorni di Nereo Bonato nelle vesti di direttore sportivo dell’Hellas Verona hanno dato i primi frutti. Il ds appare sereno e soddisfatto di come stanno andando le cose. «Abbiamo inizialmente voluto dedicarci alla rosa di giocatori esistente, andando a cercare di confermare i calciatori che ci interessavano», spiega. Ci sono i primi risultati? «Sì, abbiamo ottenuto le conferme in gialloblù di Campisi e Campagna e preso Berrettoni, un colpo non facile date le molte richieste che aveva». E ora? «Il mercato è appena iniziato, non abbiamo il fiato sul collo, puntiamo ai difensori Ceccarelli e Bergamelli. Per quanto riguarda il primo in settimana avremo l'incontro decisivo ma dato che coincidono la nostra intenzione di trattanerlo e la sua volontà di restare aVerona, non vedo difficoltà. Per quel che riguarda Bergamelli, invece, l’Atalanta ha chiesto ancora una decina di giorni per valutare le offerte. Vedremo, noi speriamo di riuscire a tenerlo». Sul fronte dei giocatori appartenebti al Chievo, diverse situazioni vanno sbrogliate. «Anche per Girardi sarà necessario attendere qualche giorno - prosegueBonato-, lanostravolontàè quella di averlo ancora in rosa». Per Parolo la situazione è più in certaeil dirigentenonsisbilancia ma le possibilità che possa proseguire la sua avventura in gialloblù esistono.Moracci tornerà a Chievo mentre Garzon ha buone probabilità restare». Arriveràun bomber famoso? «I nomi non servono - taglia corto - quelli che vogliamo sono giocatori desiderosi di sposare il nostro progetto, che abbiano grande voglia di venire a Verona per costituire un gruppo vincente». Infine, da Sassuoloancoratutto tace. «Pioli, il nuovo tecnico, si è appena insediato - conclude il ds - è ancora presto per portare a compimento alcune operazioni che abbiamo in mente». “Take it easy ”, state sereni, pare dire Nereo Bonato, l'Hellas che si sta costruendo non tradirà le attese.

- Il caso spinoso
Comazzi si vede ancora in gialloblù ma non rientra nei programmi del club
Fu spedito all’Ancona dopo la rottura con Arvedi e Previdi
Dopo sei stagioni a Verona dal 2002 al 2008, è ora reduce da una salvezza con l'Ancona ai danni del Rimini. Alberto Comazzi, difensore centrale, ha 30 anni e tanta voglia di giocare ancora, ed è ancora di proprietà dell'Hellas. «Sarò a Verona nei prossimi giorni - ci racconta - per discutere il mio futuro con la nuova dirigenza». Si lasciò molto male con la proprietà Arvedi e con Nardino Previdi, litigò e fu messo fuori rosa. La causa fu una multa per essere arrivato tardi agli allenamenti dopo i funerali di suo fratello improvvisamente scomparso. Da quel momento Alberto volle una cosa sola: andare via. «Non da Verona - precisa - ma da quella dirigenza. All’Hellas ora tornerei». Parole che non collimano col pensiero di Bonato: «Ci vedremo, ma l’intenzione di entrambe le parti è quella di trovare un’alternativa».

- DALL’ANNO PROSSIMO BONUS AI CLUB CHE TESSERANO ALMENO OTTO UNDER 23
Hellas, sarà linea verde ma non troppo. Rispetto alla stagione che si è appena conclusa, però, i giovani che troveranno posto come titolari saranno di meno: per risalire in B si punterà sull’esperienza.
Andrea Spiazzi Verona
Largo ai giovani? L’Hellas che Bonato sta costruendo avrà sì una percentuale notevole di ragazzi ai primi passi della loro carriera, ma non tanto da raggiungere quella elevatissima della rosa dello scorso anno. Previdi fu molto accorto nella scelta delle giovani leve, e Remondinariuscì nell’impresa di far giocare, chi più chi meno, 12 giocatori under 22. Questa politica ha fruttato un totale di circa 500 mila euro arrivati dalla Federazione in virtù del minutaggio complessivo disputato dai giovani calciatori nell’ar - co del campionato. Ieri la Lega Pro ha comunicato ilnuovo regolamento: per la stagione 2009-2010 le società che vorranno accedere ai fondi previsti dovranno tesserare un minimo di 8 calciatori under 23, nati dal 1 gennaio 1986 in poi. Il progetto di Martinelli è notevolmente diverso rispetto al precedente. I giovani saranno una parte importante, anche per valorizzare il patrimonio societario, ma la squadra sarà costruita per salire i categoria e quindi in campo scenderanno atleti più esperti. I 12 giovanidella scorsa stagionesonoBergamelli, Conti, Campagna, Loseto, Moracci, Politti, Campisi, Da Dalt, Dianda, Puccio, Vanderhoeght e Tiboni. Al momento si sa dei tentativi di confermare Bergamelli (non sarà facile), Campisi e Campagna. Jidayi rientra nei parametri (è un ‘87) e poi si dice arriverà un portiere under 23.

FONTE: DNews.eu


- Scapini verso San Bonifacio?
ALTRE IPOTESI. NELL'AMBITO DEL CONTATTO AVUTO CON TESINI, BONATO HA PARLATO ANCHE DEL FUTURO DELL'ATTACCANTE CHE NON DOVREBBE RESTARE GIALLOBLÙ
Alla Sambo, proposti anche Vriz, Dianda, Ravelli e Smania, giovani che possono avere un futuro
Giovani da valorizzare, giocatori da rilanciare. Verona e Sambonifacese lunedì sera hanno parlato di questo e di altro. I due direttori sportivi Nereo Bonato e Mario Tesini hanno gettato le basi per una collaborazione che potrebbe rivelarsi importante per entrambe le società. Il Verona deve piazzare e valorizzare alcuni elementi reduci da esperienze fuori porta. Ragazzi di belle speranze cui un campionato di C2 può consentire di maturare appieno, evitando pericolose...soste in panchina. La Sambo, obbligata per regolamento ad avere in 'rosa'almeno dieci under 23, potrebbe così attingere a piene mani dal 'parco macchine' gialloblù, che oggi può offrire opportunità davvero interessanti.

Non solo, il Verona intende dare spazio a quei giocatori che per scelta tecnica non hanno trovato e non troveranno la loro giusta affermazione nel progetto tattico di Remondina. Verona e Sambo, allora, hanno ragionato su una lista di ipotetici giocatori da poter inserire nella nuova collaborazione di mercato. Bonato ha indicato a Tesini quattro nomi sui quali lavorare: Smania, Ravelli, Dianda e Vriz. Quest'ultimo, lo ricordiamo, ha già segnato un gol decisivo, due anni fa, contro la Ternana. Vriz, figlio d'arte, quest'anno ha giocato nel Rovigo. Ragazzi che possono ancora mettersi in mostra, e che magari a San Bonifacio avrebbero la possibilità di guadagnare credito a pochi passi dalla casa madre. Il tutto a beneficio di Hellas e Sambonifacese.

Non solo: c'è un nome caldo sul quale le due società intendono lavorare: è quello di Matteo Scapini. L'attaccante veronese non è riuscito ad esprimersi al meglio nella sua avventura con la maglia gialloblù. La prossima stagione non verrà riconfermato nel parco attaccanti di Remondina. Bonato e Tesini hanno parlato allora anche della possibilità di far vestire la maglia rossoblu a Scapini. Sia inteso, fondamentale sarà il parere del giocatore ma anche quello del Portogruaro, società che detiene alla pari del Verona, metà del cartellino dell'attaccante. Le parti avranno modo di aggiornarsi a breve, dopo che Tesini avrà studiato nei dettagli la linea strategica da seguire in questa nuova alleanza.S.A.

- L'Hellas dà il via alla triplice alleanza
MERCATO. Hellas, Chievo e Sambo allo stesso tavolo. Ecco i piani di battaglia che possono servire a tutti per «crescere»
Verona. E' nata la triplice alleanza. O sarebbe meglio dire: i nuovi intrecci di mercato stanno offrendo a Verona, Chievo e Sambonifacese buoni motivi per allacciare rapporti sempre più stretti. Del resto, questa è la politica voluta da Giovanni Martinelli, subito promossa da Nereo Bonato. L'Hellas vuol essere radicata al territorio, sfruttandone tutti gli appigli possibili. Pensare di realizzare una partnership duratura con gli altri due club professionistici è diventata esigenza comune. Bonato si è mosso subito, forte anche dei buoni rapporti che intercorrono con il diesse del Chievo Giovanni Sartori e il mondo Sambo, rappresentato adesso dal nuovo direttore Mario Tesini.

TRE IN BALLO. Entro la fine di questa settimana Bonato e Sartori si vedranno per cercare di definire tre situazioni pendenti legate al futuro di Stefano Garzon, Marco Parolo e Domenico Girardi. Il Verona ha fatto capire di voler puntare ancora in maniera decisa su Garzon e Girardi. Garzon, il cui cartellino è a metà tra le due parti potrebbe essere riscattato definitivamente dalla società di via Torricelli. Di sicuro il centrocampista resterà ancora a Verona. Discorso diverso, come detto, per Parolo. Vanno valutati due aspetti: le richieste di mercato arrivate per il giocatore (almeno due dalla serie cadetta) e il tipo di collocazione tattica che Remondina vorrà dare al ragazzo. Dovesse Parolo essere figura comprimaria nel nuovo assetto tattico del Remo-bis, allora Bonato lavorerà su una formula di contenimento dei costi. Si parla anche qui di rinnovo della compartecipazione. Non è da escludere che si arrivi anche per lui ad una soluzione definitiva che contempli la piena acquisizione del cartellino. Oggi, però, Parolo pende più verso il Chievo, per poi essere dirottato ad altre squadre.

GIRARDI CHIODO FISSO. Il Verona vuole mettere al centro del tridente d'attacco Domenico Girardi. Bonato è stato chiaro con Sartori. Il Chievo sta valutando, tuttavia, diverse situazioni. La punta napoletana, infatti, è finita nel mirino di Paganese e Cesena. Inoltre, Mimmo Di Carlo potrebbe decidere di far partire per il ritiro di San Zeno Girardi, aggregandolo come quinta punta. Questa ipotesi, comunque, non chiuderebbe definitivamente le porta alla trattativa tra i due club, considerato che Girardi potrebbe magari essere girato all'Hellas al termine del ritiro. Un po' come era successo l'anno scorso per Dimas, che dopo avere svolto la fase di preparazione con il Chievo era stato girato dal club della Diga alla Sambonifacese. Girardi in questi giorni è stato molto chiaro: "Mi vengono prospettate due ipotesi allettanti. Ripartire con il Verona investito di un ruolo assolutamente importante. Mi farebbe molto piacere tentare di ottenere un grande risultato con l'Hellas. E' altrettanto vero che essere aggregato al Chievo per la preparazione estiva rappresenta aspetto molto stimolante. Io mi sento pronto per tutto".

SPUNTA BURATO. Nel loro prossimo incontro Sartori e Bonato parleranno anche di Andrea Burato, il capitano della Primavera che Di Carlo ha fatto debuttare nell'ultima giornata del campionato di A al San Paolo contro il Napoli. Il centrocampista interessa all'Hellas. Sartori potrebbe proporre a Bonato anche l'attaccante Marcos Ariel De Paula, di proprietà del Chievo, protagonista di un ottimo campionato al Foligno. De Paula potrebbe proporsi come alternativa a Girardi, che è tuttavia la prima scelta per Remondina.

- Tre nomi: Selva, Erpen, Burato
LE TRATTATIVE IN CORSO. SUL TACCUINO DI BONATO MOLTI APPUNTAMENTI CON PARECCHIE SOCIETÀ PER AGGIUNGERE PEDINE DI VALORE ALL'ORGANICO DI REMONDINA
Seguito anche Titone, un centrocampista della Sambenedettese. E piace il capitano del Chievo baby
Mario Titone ed Andy Selva. Un centrocampista ed un attaccante per il Verona. "Giocatori interessanti" si limita a dire Nereo Bonato. Titone, il cui cartellino è a metà tra Sassuolo e Sambenedettese, è alla ricerca di una ribalta che gli sappia regalare spazio e notorietà. Casa Hellas potrebbe essere l'ambiente giusto. Bonato conosce il ragazzo, lo ha messo sotto osservazione, e non è da escludere che possa anche trasformare quella che oggi è considerata un'indiscrezione in operazione di mercato. Titone nell'ultimo campionato con la Samb ha collezionato 24 presenze ed una rete.

Storia diversa per Selva. Remondina conosce molto bene il nazionale sammarinese. In passato, con la maglia neroverde, Selva ha dimostrato di avere grande confidenza con il gol realizzando 23 reti in due stagioni. Bloccato, però, da un fastidioso infortunio non ha trovato grande spazio nell'avventura in B del club del patron Squinzi. Da tempo si parla di un interesse importante del Verona per lui.

Ma da Sassuolo potrebbe arrivare, in alternativa a Selva, Horacio Erpen. "Il giocatore è in scadenza - dice Bonato - e adesso deve capire bene cosa fare del suo destino". L'attaccante argentino ha chiuso il campionato cadetto con 29 gettoni corredati da tre reti. Probabilmente sta aspettando una chiamata dalla B. Non dovesse arrivare, Verona potrebbe diventare la sua prima scelta.

Si allontana, invece, il difensore Nicolò Consolini, destinato a restare in Emilia anche la prossima stagione. Pioli, neo allenatore del Sassuolo pare lo abbia tolto subito dal mercato. Va verificata, invece, più attentamente la voce che dava Christian Jidayi ormai all'Hellas. Il centrale difensivo del Bassano avrebbe dovuto seguire subito Berrettoni nella sua nuova avventura gialloblù, ma la situazione non si è ancora sbloccata.

Non è finita: quando Bonato incontrerà Sartori per parlare di Girardi, Parolo e Garzon probabilmente chiederà notizie anche del centrocampista Andrea Burato, che ha esordito in A proprio all'ultima giornata contro il Napoli. Il capitano della Primavera del Ceo potrebbe essere una pedina sulla quale scommettere la prossima stagione.

FONTE: LArena.it


- CdA, Mirko Martinelli rivestirà il ruolo di Consigliere
A seguito delle dimissioni presentate da Davide Bovo si modifica l'organigramma del club scaligero

- CdA, Davide Bovo presenta le dimissioni
Il club lo ringrazia per il contributo fornito nel corso della trattativa per l’acquisizione della società da parte di Mastino srl

- E' Berrettoni il primo rinforzo per la prossima stagione
L’attaccante classe 1981 arriva a Verona dopo tre campionati e mezzo nel Bassano Virtus, con cui ha collezionato 111 presenze e 45 reti
Primo rinforzo in vista della stagione 2009/2010 per l’Hellas Verona: è ufficiale l’arrivo in gialloblù di Emanuele Berrettoni, attaccante nato a Roma il 17 maggio 1981. Il giocatore, che era in scadenza col Bassano Virtus, club di Seconda Divisione, ha siglato un contratto triennale.

Questa la scheda di Berrettoni:
- Nato il 17/05/81 a Roma
- Altezza 175 cm
- Peso 70 kg
- Carriera:



- Berrettoni: "Onorato di venire a Verona"
"Quando sono venuto a conoscenza dell'interessamento dell'Hellas ho escluso a priori ogni alternativa. L’attrazione per la maglia gialloblù è stata molto forte."
VERONA – E’ Emanuele Berrettoni il primo rinforzo dell’Hellas Verona targato Nereo Bonato: l’attaccante scuola Lazio arriva in gialloblù dopo l’ottima esperienza vissuta con la maglia del Bassano. La formazione scaligera rappresenta un’opportunità di valore per l’ex giallorosso, che sale di categoria dopo aver siglato 45 reti in tre stagioni e mezzo. A pochi minuti dall’ufficializzazione del suo trasferimento, Berrettoni ha rilasciato alcune dichiarazioni ad hellasverona.it.

Uno dei punti di forza del 2009/2010 dovrà essere la duttilità tattica: il 4-3-1-2 ed il 4-3-3 saranno i moduli di riferimento. Che giocatore sei?
“Mi piace molto svariare sul fronte offensivo. Se viene adottato il tridente ricopro il ruolo di esterno, in alternativa posso fare la seconda punta o il trequartista.”
E’ difficile per un calciatore che ha militato nella massima serie e che ha debuttato in Champion’s League trovare stimoli in Prima Divisione?
“Assolutamente no. Verona è un esempio lampante: città e stadio magnifici, aggiunti ad una tifoseria che ha fatto registrare numeri da record. Quando sono venuto a conoscenza della possibilità di giungere in riva all’Adige ho escluso a priori ogni alternativa. L’attrazione per la maglia gialloblù è stata molto forte.”
Ricordi qualche precedente al “Bentegodi”?
“Sfidai l’Hellas di Maddè nel febbraio del 2004, col Catania pareggiammo 0-0. Entrai a pochi minuti dalla fine, Squizzi salvò il risultato.”
Per quanto riguarda la passione per il calcio, Verona è paragonabile ad altre piazze in cui hai giocato.
“Sono consapevole di ciò che mi aspetta e delle esigenze del club. Ho disputato vari campionati in ambienti molto caldi, ma ero giovane ed inesperto. Col passare del tempo si è completato il mio processo di maturazione, sono convinto di poter far bene a Verona.”
Il calciomercato estivo si apre col tuo arrivo: quanto ne vai orgoglioso?
“Tanto, sinceramente non me l’aspettavo. Per me è un onore, ringrazio la società per la fiducia riposta in me.”

- Lega Pro, comunicata la ripartizione dei corrispettivi federali
Per poterne beneficiare, viene posto l'obbligo di tesseramento per 8 calciatori professionisti Under 23

FONTE: HellasVerona.it


- Bruni alla Juventus: "E' vero ma non ho ancora firmato"
Il vice-allenatore dell'Hellas Verona sarà il prossimo allenatore della Primavera bianconera. A Tggialloblu.it conferma la trattativa ma non si sbilancia: "Ho fatto un breve colloquio, ma non c'è ancora nulla di ufficiale. In questo momento sono molto combattuto perchè ad un'offerta così è dura dire di no, ma mi dispiace lasciare questa squadra, questo ambiente e questa società fatta di persone serie".

- Girardi: "Voglio restare a Verona, ma..."
"Verona è una piazza eccezionale, e non è seconda a nessuno. Quindi sono lusingato che si parli di me come del futuro attaccante dell'Hellas. Potrebbe farmi tentennare solo la possibilità concreta di giocarmi delle chance in serie A al Chievo. Ma per il resto Verona non è seconda a nessuno". Così Domenico Girardi ha chiarito a Tggialloblu.it la sua posizione

- Campisi, trovato l'accordo. Stand-by per Bergamelli
Il centrocampista in comproprietà con l'Atalanta, resterà a Verona anche la prossima stagione. L'intenzione della società scaligera è di trattenere anche Bergamelli, ma la società nerazzurra sta valutando delle offerte che sono arrivate per il difensore. La questione è in sospeso sino al 23 giugno.

Campisi giocherà a Verona anche per la prossima stagione. In linea di massima e anche se manca l'ufficialità, Verona e Atalanta hanno trovato l'accordo. Verrà, infatti, rinnovata la comproprietà per il centrocampista.

Stand-by per Bergamelli che l'Atalanta vorrebbe inserire in qualche trattativa. Il Verona è in attesa di sapere qual è la decisione dei nerazzurri. Entro il 23 giugno Prisciantelli, ex ds del Verona, attuale responsabile del mercato di seconda fascia dell'Atalanta, dovrebbe comunicare a Bonato il destino del difensore.

- Attacco, dopo Berrettoni ne arrivano altri tre (o due se resta Girardi)
Bonato aspetta di vedere come va a finire con il Chievo per Girardi. Se l'attaccante decide di restare in gialloblù allora arriveranno un altro esterno (un giovane Under 23) e una punta centrale (Selva, bomber del Sassuolo?). Se invece l'attaccante campano se ne andasse allora il ds cercherebbe anche una terza punta.

Rantier, Selva (in alternativa Girardi), Berrettoni. Potrebbe essere questo il trio-meraviglia che Bonato vorrebbe avere a Verona nella prossima stagione per guidare il reparto avanzato dell'Hellas.

Tre attaccanti di razza, dal gol garantito, che dovrebbero riportare in B l'Hellas a suon di reti.

Il ds scaligero sta lavorando proprio su questo fronte, il più delicato in questo momento (unito alla questione Anaclerio-Comazzi-Sibilano che non rientrano più nei piani del Verona).

L'attacco è il reparto nevralgico della squadra scaligera. Lo sa benissimo Bonato, lo sa ancora meglio mister Remondina, conscio che per puntare in alto è necessario avere delle punte che garantiscano un bel bottino di gol.

L'intenzione del Verona (e di Remondina) è di costruire un reparto che sappia "spalmare" le reti su più attaccanti. Un centrale da almeno quindici gol e due esterni che possano segnare sette, otto reti a testa.

Bonato vuole gente affidabile e una rosa "abbondante". Il Verona cerca di trattenere Girardi il quale dovrà al più presto dare una risposta. Il Chievo sarebbe disposto a lasciare l'attaccante campano all'Hellas per un'altra stagione ma l'ultima parola spetta al giocatore che si è preso un po' di tempo per valutare qualche altra offerta. Tempo che non sarà illimitato. Il Verona attenderà ancora una settimana e poi lascerà andare Girardi.

Accanto a Girardi arriverà comunque un'altra punta. E qui Bonato punta su Andy Selva, classe 1976, bomber del Sassuolo. Selva è una garanzia, sia nello spogliatoio sia in campo. Nato a San Marino ha segnato 11 reti nel campionato 2006/07 e 11 reti anche in quello successivo. Quest'anno in serie B ha trovato poco spazio, chiuso anche da Zampagna (solo 6 presenze e 0 gol).

Come alternativa di Rantier e di Berrettoni arriverà poi un altro esterno under 23, Bonato ha parlato con l'Inter per avere Riccardo Bocalon, classe 1989, che ha già fatto una breve esperienza in serie B con il Treviso nel campionato 2007/'08 (quattro presenze) e che quest'anno ha segnato sei gol con la maglia dei giovani nerazzurri

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]

VITA DA EX: RUBINHO, portiere finito al GENOA dopo mesi di prova all'HELLAS (già e... Perchè non fu tenuto?), vicino al PSG
- Genoa: via Rubinho, dentro Sorrentino
Secondo quanto riportato dal quotidiano torinese Tuttosport, il portiere del Genoa Rubinho sembra essere sempre più vicino al Paris Saint Germain. Il giocatore brasiliano ha già fatto sapere di poter lasciare il sodalizio rossoblù: il giornale piemontese indica anche il possibile sostituto del sudamericano. Si tratta di Stefano Sorrentino, protagonista in positivo della stagione del Chievo Verona.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

Senza BONATO non è più lo stesso! E anche MANDORLINI lascia il SASSUOLO...
- Calcio: Sassuolo, Mandorlini Via Per Divergenze Programmazione
Sassuolo, 10 giu. - (Adnkronos) - Andrea Mandorlini lascia la panchina del Sassuolo. Lo rende noto la societa' dal proprio sito ufficiale. ''L'Unione Sportiva Sassuolo Calcio ed il tecnico Andrea Mandorlini, a seguito del cambiamento della responsabilita' dell'Area Tecnica avvenuto nei giorni scorsi, hanno convenuto di anticipare la conclusione del rapporto professionale che legava le parti per divergenze di vedute nella programmazione futura'', si legge in una nota. ''Il Sassuolo Calcio ringrazia Andrea Mandorlini e il suo staff tecnico per la splendida stagione e per gli ottimi risultato conseguiti in questo primo anno di Serie B'', conclude il club.

FONTE: ADNKronos

BASKET SERIE A2: Il mercato della TEZENIS VERONA per confermarsi ad alti livelli. SERIE A FEMMINILE: Quando centrare lo SLAM non paga! LONGEGA, tecnico del BARDOLINO che quest'anno ha vinto Super Coppa, Campionato e Coppa Italia con le gialloblù, viene esonerato in favore di MARCHESINI tecnico della primavera... VITA DA EX: ITALIANO vuole andarsene dal CEO. VOLLEY A1: Per la MARMI LANZA VERONA arriva KROMM
- Tezenis chi va e chi resta, per la serie A piace Gandini
Confermato che non ci sarà l'acquisizione dei diritti per la Legadue (da Livorno l'ultima "offerta"), il club giualloblù si tuffa sul mercato per allestire una squadra competitiva per i playoff. Sicura la conferma di Matteo Nobile, Ousmane Gueye e Dri, oltre probabilmente a Silvestrucci. Tra i riforzi Verona potrebbe puntare sul ritorno di Luca Gandini, in coppia con il play Ferrarese

- Clamoroso a Bardolino: Longega esonerato, al suo posto c'è Marchesini
Svolta importante a Bardolino in vista della prossima stagione. Non sarà più Renato Longega l'allenatore delle ragazze gialloblù: al suo posto Roberto Marchesini che quest'anno ha guidato la formazione Primavera.

- Italiano dice addio al Chievo: "Ho chiesto alla società di essere ceduto"
Il centrocampista del Chievo è in Sicilia, nella sua Ribera, provincia di Agrigento, come tutte le estati. Questa volta però l'umore non è dei migliori. La riconferma di Mimmo Di Carlo lo ha spinto ad alzare bandiera bianca. Vuole essere ceduto perché nel Chievo sarebbe un semplice rincalzo, ma anche perché nel calcio del tecnico ciociaro non sembra esserci spazio per un giocatore con le sue caratteristiche.

- Colpo Marmi Lanza: preso lo schiacciatore Kromm
Proveniente dall’Antonveneta Padova, Kromm, classe 1984, è cresciuto pallavolisticamente nello Schwerin, formazione tedesca, prima di passare all’Scc Berlino, formazione con la quale ha disputato tre campionati, dal 2002 al 2005.

FONTE: TGGialloblu.it
Condividi questo articolo:
Vota su WikioSalva su SegnaloVota su Fai InformazioneSegnala su ziczacAggiungi questa notizia su Cronaca24Add to SalvaSitiSegnala su BackflipSegnala su BibsonomySegnala su SourceForgeSegnala su JumpTagsSegnala su BookmarkTrackerSegnala su ConnectedySegnala su Oyax
Aggiungi questa notizia su PubblicaNewsSegnala su BuddyMarksSegnala su A1-WebMarksCondividi su MeemiSegnala su MYLinkVault

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio