HELLAS VERONA 2-0 REAL MARCIANISE: Partita dura senza riferimenti al centro dell'attacco ma prima CECCARELLI poi RUSSO risolvono la pratica...

Pubblicato da Smarso domenica 8 novembre 2009 21:25, vedi , , , , , , , , , | Nessun commento

Risultato favorevole numero 22 ma che fatica butèi! Campo pesante e VERONA schierato senza riferimenti centrali nel primo tempo: GOMEZ TALEB ha fatto quello che ha potuto ma, insieme a BERRETTONI e RANTIER non ha assicurato la necessaria mobilità davanti. Le (poche) palle arrivate nei pressi della 'banda bassotti' gialloblù sono state facile preda dei difensori avversari. È toccato a CECCARELLI (per la quarta volta quest'anno!) 'bucare' la rete gialloverde dopo una confusa azione in area avversaria e, a primo tempo ormai scaduto, RAFAEL ha salvato fortunatamente il risultato... Nel secondo tempo, dopo l'ingresso della 'boa' COLOMBO, la deriva della gara è decisamente cambiata con il centravanti a tener palla in zona d'attacco e l'HELLAS a macinare gioco... Al 72° è arrivato così il più facile dei raddoppi con RUSSO (primo gol in maglia gialloblù) e 12 minuti anche la superiorità numerica con l'espulsione di PISCITELLI, il VERONA ha portato a casa la vittoria mentre il PESCARA ha beccato il secondo gol a COSENZA... Gialloblù quindi primi da soli da stasera con la vincente TERNANA a 2 punti e VERONA che se la vedrà Lunedì prossimo in posticipo, allo stadio 'Adriatico-Giovanni Cornacchia' di Pescara, con i padroni di casa terzi in classifica: gran partita!


DICONO:
REMONDINA1 «Mi è piaciuto l'atteggiamento, sia dopo l'1-0 che dopo il raddoppio la squadra ha cercato di trafiggere ancora il portiere avversario. Di fronte a difficoltà evidenti causate dagli infortuni, dalle condizioni del terreno di gioco e da altro abbiamo ugualmente provato a giocare» ...Ma il campionato non è una corsa a due «L'ho sempre detto. E' anche questione di Reggiana, Taranto, Spal, Ravenna e Rimini. Visto l'organico possono vincere cinque-sei partite di fila, la differenza la fa la continuità» (HellasVerona.it)
REMONDINA2 «Il Real Marcianise ha chiuso bene gli spazi nel primo tempo, abbiamo avuto delle difficoltà soprattutto davanti con gli attaccanti. Trovare il goal per primi era la cosa più importante, per fortuna ci siamo riusciti e abbiamo avuto anche altre occasioni per segnare con Berrettoni e Rantier. Il segnale più importante che ho ricevuto dai ragazzi è sicuramente la mentalità vincente, sul 2-0 hanno continuato a creare occasioni per cercare il 3-0, ora dobbiamo concentrarci sul prossimo impegno in coppa» (CalcioMercato.com)
CECCARELLI sul gol che ha sbloccato una difficile gara contro il MARCIANISE: «Dei quattro segnati finora è stato il più bello, e forse il più importante. Stavamo attraversando un momento difficile, non riuscivamo ad imporre il nostro gioco. Si è trattato di una liberazione per tutta la squadra, una rete per togliere le paure. Non si può sempre giocare ai massimi livelli. Oggi c'era da soffrire, dobbiamo rivedere il match per capire cosa c'è di buono e cosa no. Forse questo risultato è più bello di quello centrato col Pescina» ... Ed ora sotto col PESCARA «A noi piace stare in cima alla classifica e vedere tutti dall'alto verso il basso. Sapevamo che la squadra di Cuccureddu avrebbe potuto perdere terreno in un campo difficile come quello del Cosenza. Cercheremo di batterli, ed avere un margine più ampio già alla 13a di campionato» (HellasVerona.it) [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

Hellas Verona 2-0 Real Marcianise 12^ Giornata di campionato (in aggiornamento)HELLAS VERONA-REAL MARCIANISE 2-0

HELLAS VERONA 1-0 REAL MARCIANISE (primo tempo): 3 i tifosi giunti fin qui dalla Campania gremita al solito la Curva Sud dei butèi. Terreno in pessime condizioni che non favorirà di certo la maggior tecnica degli scaligeri. Le formazioni ufficiali vedono per l'HELLAS VERONA F.C. Rafael; Cangi, Ceccarelli, Comazzi, PUGLIESE; RUSSO, ESPOSITO, PENSALFINI; BERRETTONI, GOMEZ TALEB, RANTIER (in panca Ingrassia, ANSELMI, Bertolucci, Garzon, CAMPISI, Farias, COLOMBO). Mister REMONDINA tiene per ora a riposo COLOMBO e FARIAS e mette GOMEZ TALEB come centrale fra BERRETTONI a sinistra e RANTIER a destra. Risponde il REAL MARCIANISE CALCIO con Fumagalli; Ciano, Filosa, Murolo; Manco, Di Napoli, D'Ambrosio, Della Ventura, Piscitelli; Romano; Tedesco (in panca De Luca, Porpora, D'Apice, Tomi, Galizia, Alfano, Montanari).

2° PUNIZIONE DI D'AMBROSIO palla pericolosa ben fermata da RAFAEL.
8° PALLA GOL PER RANTIER smarcato da GOMEZ; il francese che s'invola verso FUMAGALLI indisturbato ma PISCITELLI recupera alla disperata.
15° PARTITA DURA E DIFFICILE: il MARCIANISE è partito aggressivo e per nulla intimorito dalla capolista. Negli ultimi momenti il VERONA ha provato a far valere la sua superiore tecnica ma gli avversari hanno bloccato tutti i tentativi con le buone e sopratutto con le cattive senza che l'arbitro intervenisse con qualche giallo a placare gli animi. Nel frattempo il COSENZA vince sul PESCARA, bene così.
27° BORDATA DI RANTIER dalla trequarti deviata in angolo da FUMAGALLI. Su successivo corner PUGLIESE conclude in porta e la palla è deviata in angolo, non se ne avvede la guardalinee purtroppo... Il VERONA soffre la mancanza di un centrale di ruolo ed il gioco è troppo lento.
29° DOPPIA CONCLUSIONE del REAL MARCIANISE. Entrambe le palle ampiamente fuori dallo specchio.
30° AMMONITO DELLA VENTURA del REAL per un fallo di mano peraltro involontario.
37° AMMONIZIONE PER CIANO del MARCIANISE.
39° GOOOOLLL DEL VERONAAAAA! BERRETTONI si è visto respingere un tiro con la mano da un avversario, i nostri hanno protestato ma CECCARELLI ha continuato l'azione e con un bel tiro ha fulminato FUMAGALLI! Quarto gol per il nostro centrale difensivo, un record per lui... Benon!
47° MIRACOLO DI RAFAEL! Disattenzione della difesa gialloblù, COMAZZI ribatte un tiro sui piedi di MUROLO che forunatamente trova nel nostro estremo difensore un ostacolo insormontabile.

FINISCE IL PRIMO TEMPO. Partita molto brutta al BINTI. Alle scarse qualità degli avversari non si sa opporre un VERONA all'altezza: GOMEZ TALEB non rientra mai BERRETTONI e RANTIER poco mobili e le palle lunghe e/o alte che arrivano al trio bassotti davanti non possono venir sfruttate a dovere. Fortunatamente CECCARELLI ha sbloccato il risultato ed ora si può giocare più in relax. Al momento il PESCARA continua a perdere ma nel frattempo vince la TERNANA che ora si trova a -2 dall'HELLAS. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

HELLAS VERONA 2-0 REAL MARCIANISE (secondo tempo): Nessun cambiamento nelle due squadre e si riparte sotto il vento e l'acqua! Si scalda nel frattempo tutta la panchina gialloblù con ANSELMI, BERTOLUCCI, GARZON, CAMPISI, FARIAS e COLOMBO.
8° DOPPIA SOSTITUZIONE FRA GLI AVVERSARI: ALFANO per DI NAPOLI e GALIZIA per TEDESCO
9° BELLA INTESA GOMEZ-PENSALFINI: RANTIER fa velo per il sudamericano che serve PENSALFINI in buona posizione ma il tiro di quest'ultimo non trova purtroppo il bersaglio grosso perchè FUMAGALLI devia a lato...
11° PUGLIESE PENETRA E SERVE GOMEZ che non trova purtroppo la palla. L'HELLAS insiste e trova spazi mentre il MARCIANISE sembra alle corde!
15° COLOMBO SOSTITUISCE GOMEZ TALEB finalmente il VERONA acquista peso e forza sulle palle alte.
18° COLOMBO SERVE ESPOSITO al centro che per un soffio non ci arriva! Peccato...
20° ENTRA GARZON PER PENSALFINI. C'è bisogno di lottare e l'animus pugnandi del mediano veronese non potrà che giovare...
27° GOOOOOLLLL! RUSSO SEGNA PER LA PRIMA VOLTA IN MAGLIA SCALIGERAAAAAA! Con l'ingresso di un centrale di ruolo l'equilibrio dell'HELLAS ne ha guadagnato tantissimo: COLOMBO ha mantenuto palla in avanti, CANGI ha trovato BERRETTONI che ha servito al centro l'accorrente RUSSO che da vicinissimo non ha potuto sbagliare.
31° BERRETTONI PER COLOMBO CHE SERVE RANTIER, miracolo di FUMAGALLI che si scavezza e para.
32° FARIAS PER RANTIER nelle fila scaligere.
33° FARIAS PER COLOMBO: Sulla botta di destro del centravanti gialloblù si supera il portiere avversario.
39° BERRETTONI SALTA PISCITELLI che lo abbatte: cartellino rosso forse un po' severo per l'attaccante gialloverde.

TERMINA LA GARA DOPO 4 MINUTI DI RECUPERO: Risultato favorevole numero 22 ma che fatica butèi! Campo pesante e VERONA schierato senza riferimenti centrali nel primo tempo: GOMEZ TALEB ha fatto quello che ha potuto ma, insieme a BERRETTONI e RANTIER non ha assicurato la necessaria mobilità davanti. Le (poche) palle arrivate nei pressi della 'banda bassotti' gialloblù sono state facile preda dei difensori avversari. È toccato a CECCARELLI (per la quarta volta quest'anno!) 'bucare' la rete gialloverde dopo una confusa azione in area avversaria e, a primo tempo ormai scaduto, RAFAEL ha salvato fortunatamente il risultato... Nel secondo tempo, dopo l'ingresso della 'boa' COLOMBO, la deriva della gara è decisamente cambiata con il centravanti a tener palla in zona d'attacco e l'HELLAS a macinare gioco... Al 72° è arrivato così il più facile dei raddoppi con RUSSO (primo gol in maglia gialloblù) e 12 minuti anche la superiorità numerica con l'espulsione di PISCITELLI, il VERONA ha portato a casa la vittoria mentre il PESCARA ha beccato il secondo gol a COSENZA... Gialloblù quindi primi da soli da stasera con la vincente TERNANA a 2 punti e VERONA che se la vedrà Lunedì prossimo in posticipo, allo stadio 'Adriatico-Giovanni Cornacchia' di Pescara, con i padroni di casa terzi in classifica: gran partita! [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

IL TABELLINO da HellasVerona.it:
HELLAS VERONA F.C. - REAL MARCIANISE CALCIO 2-0 (1-0)
Reti: 39' Ceccarelli; 72' Russo

HELLAS VERONA F.C.
Rafael; Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini (65' Garzon); Berrettoni, Gomez (60' Colombo), Rantier (77' Farias). (Ingrassia, Anselmi, Bertolucci, Campisi). All. Remondina

REAL MARCIANISE CALCIO
Fumagalli; Ciano, Filosa, Murolo, Piscitelli; Manco (87' Tomi), Di Napoli (53' Alfano), Della Ventura, D'Ambrosio; Romano; Tedesco (53' Galizia). (De Luca, Porpora, D'Apice, Montanari). All. Boccolini

Arbitro: Bietolini di Firenze
Assistenti: Caissutti, Poles
Ammoniti: Romano, Ciano, Russo
Espulsi: 84' Piscitelli
Recupero: 2' - 4'
Spettatori: 11.804

[LE ALTRE DEL GIRONE]
IL COSENZA abbatte sorprendentemente il PESCARA che perde anche la seconda posizione grazie alla vittoria della TERNANA vincente in esterna a LANCIANO. Il FOGGIA regola per 3 a 0 un deludente RIMINI mentre il RAVENNA ha ragione del PESCINA VdG. La REGGIANA ribalta l'iniziale svantaggio col POTENZA e la SPAL batte il PORTOSUMMAGA che piano piano inizia a ridimensionarsi. Unico pareggio nella partita fra ANDRIA BAT e GIULIANOVA. Domani posticipo fra TARANTO e CAVESE. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

[ALTRE NEWS]
ANCHE LA "BERETTI" VOLA: 7 gol alla SACILESE con triplè di VIVIANI!
NON SI FERMANO I GIALLOBLÙ! C'è da preparare la partita di Mercoledì contro il POTENZA in COPPA ITALIA: Si rivede SELVA nella corsa, CAMPAGNA 'solo' palestra e Pippo PENSALFINI a riposo.




[IN BREVE]
VALEROSSI 'OUT OF THE BLUE': 'La YAMAHA scelga su chi puntare o me o LORENZO se no vado in DUCATI!'
BASKET NBA: I LAKERS battono gli HORNETS e firmano la vittoria numero 6, ORLANDO crolla a OKLAHOMA, Bene i SUNS ed i PISTONS...
CICLISMO: CUNEGO saluta i suoi tifosi a Peschiera...
MOTOGP ULTIMO ATTO: Vince PEDROSA davanti a ROSSI e LORENZO. STONER incredibilmente ritirato dopo un 'volo' nel giro di allineamento.
TENNIS FED CUP: L'ITALIA in cima al mondo con PENNETTA e SCHIAVONE.
CONVOCAZIONI AZZURRE: Il CT LIPPI richiama PAZZINI, le novità sono CANDREVA (fantasista del LIVORNO) e BIONDINI (attaccante del CAGLIARI).
PREMIER LEAGUE: I 'Blues' di ANCELOTTI sorprendono il MANCHESTER UNITED allo 'Stamford Bridge' e vanno in testa a +5 su 'Red Devils' e ARSENAL. [COMMENTA in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA.]

NBA: Le 10 azioni TOP della settimana!NBA: Gli hightlights dalle partite di Domenica.I TIFOSI DEL CHELSEA? Talmente in relax che si lavano i denti durante la gara con i 'Red Devils' di Manchester...

Remondina: «Sono contento, ma la strada è lunga»
di Mario Padovani
VERONA - Contiene la gioia, Gian Marco Remondina. «Sono contento, siamo primi da soli, è un bel passo. Ma la strada è ancora lunga e ci serve continuità». Non è stato semplice piegare un combattivo Real Marcianise. E l’analisi del tecnico dell’Hellas è precisa. «Abbiamo sofferto all’inizio, loro hanno disputato una buona gara, sono molto organizzati. Siamo stati bravi a sbloccarla». Lunedì, a Pescara, il clou con gli abruzzesi. Remondina, tuttavia, avverte. «La corsa al primo posto non è un testa a testa. Ci sono pure la Ternana e il Portogruaro per il vertice. E non solo loro». (ass)

Lunedì 09 Novembre 2009
Rafael, una parata straordinaria. Un Berrettoni in grande spolvero
RAFAEL 8
Il santuario in suo onore è già in fase di progettazione. Sensazionale su Della Ventura.
CANGI 6,5
Quantità, unita a tantissima qualità.
CECCARELLI 7
Dietro è un monumento. Davanti segna come un bomber: perfetto.
COMAZZI 6
Una tranquilla domenica di novembre.
PUGLIESE 6
Si limita a fare bene il suo compitino.
RUSSO 7
Grinta, cuore e classe. E perfino segna il gol che mette l’anima in pace all’Hellas.
ESPOSITO 6
Un po’ in ombra. Ma lo standard di giudizio per uno come lui è altissimo.
PENSALFINI 6
Si mangia un gol grande così. Esce dolorante (dal 65’ GARZON 6: solito grande attaccamento alla maglia).
BERRETTONI 7
Semplicemente è il più in forma di tutti.
GOMEZ 6
Remondina lo inventa centrale, ci mette l’anima con risultati scarsini (dal 60’ COLOMBO 6,5: mezz’ora per dire che a Pescara sarà lui a guidare l’attacco).
RANTIER 6
Gioca a sprazzi. Ma il suo tiro nel primo tempo neutralizzato da Fumagalli è una sveglia per la squadra (dal 77’ FARIAS ng). (G.Vig./ass)

Hellas, una sola squadra in fuga
Il Verona liquida il Real Marcianise con Ceccarelli e Russo e resta solitario al comando, grazie anche al ko del Pescara
di Gianluca Vighini


VERONA - L’Hellas scappa. Va in fuga e nessuno riesce più a tenergli testa, visto il ko del Pescara a Cosenza. Tra i professionisti, dalla A alla Seconda Divisione, solo Verona e Novara sono ancora imbattute. Nella domenica più difficile, dopo una settimana travagliata, la squadra di Remondina si sbarazza (2-0) del Real Marcianise, ultimo di una classifica che risulta bugiarda per quel che s’è visto al Bentegodi. Fuori Selva, recuperato all’ultimo minuto Colombo che va in panchina, Remondina è costretto a ridisegnare il tridente d’attacco.

Ciotola è a casa influenzato, così al centro della linea offensiva va Gomez che lo scorso agosto non era nemmeno inserito in rosa, con la valigia pronta per altre destinazioni. E’ un ripiego e purtroppo si vede. Rantier si aggira troppo largo e non trova punti di riferimento. Berrettoni, pur attivissimo è poco concreto. E anche il centrocampo, senza la torre, è costretto troppo a rinculare. Il Real Marcianise parte in quarta. Al 2’ D’Ambrosio impegna Rafael con una punizione, poi è Manco che manda alto sopra la traversa (5’) . A svegliare il Verona ci pensa Rantier con un rasoterra deviato in angolo da Fumagalli (26’). Ma subito dopo il Marcianise va ancora vicino alla rete con Romano che sfiora il palo sinistro.

Una sfuriata destinata a spegnersi perché il Verona ha ormai il motore caldo. E infatti al 39’ ecco il vantaggio gialloblù. Ceccarelli è il più bravo a controllare un pallone in area di rigore e a battere di destro il portiere del Real.

Il capolavoro scaligero però lo firma Rafael. Il portiere brasiliano, infatti salva il risultato in pieno recupero prima del riposo. La parata su Della Ventura è galattica. Per evitare brutte sorprese il Verona parte a tutta nella ripresa. E al 72’ sigilla il risultato. L’azione è bellissima: Cangi mette dentro da destra, Berrettoni addolcisce il pallone di petto e appoggia a Russo che deve solo spingere la sfera in fondo al sacco. E ora testa al big-match di lunedì sera a Pescara. Se arrivano i tre punti, l’Hellas scappa davvero. (ass)

FONTE: Leggo.it


SPOGLIATOI
La gioia di Ceccarelli «Il mio gol più bello perché è arrivato dopo tanto sudore»
>> Il protagonista della gara è senz’altro lui, Luca Ceccarelli, al suo quarto gol stagionale con la maglia del Verona, che ha dato il la alla vittoria che vale il primato solitario in classifica. «Dei quattro è stato il più bello – spiega nel dopo partita il capitano – an - che perché ce lo siamo dovuto sudare parecchio ed oggi sembrava non arrivare mai». «Si sono viste le assenze nei nostri ranghi e qualche carenza di condizione di chi non si è potuto allenare con continuità come Berrettoni, anche se devo dire che Gomez ha fatto un’ot - tima gara», commenta Ceccarelli. «Proprio perché questa vittoria è arrivata con difficoltà forse è stata più bella di quella col Pescina, non sempre si può riuscire ad esprimersi ai massimi livelli. Ora andiamo a Pescara (lunedì prossimo, ndr) per cercare di vincere e di staccare ancor più le rivali». M.A.

BENTEGODI MARCIANISE PIEGATA 2-0
Sofferenza Hellas, due lampi regalano la vetta in solitaria Partita brutta, ma contro i campani arrivano due reti e tre punti pesanti che danno il primato solitario in classifica.
Mattia Avesani Verona
L’Hellas batte due colpi, sconfigge il Real Marcianise e ottiene la vetta solitaria della classifica. Inuna domenicaincuiil bel gioco non è protagonista, complice il terreno appesantito, i gialloblù trovano un avversario difficile, inferiore per qualità tecniche ma ben organizzato in campo. Colombo va in panchina ancora reduce dalla tonsillite, out Selva e Ciotola, il trio d’a tt a c c o è formato daGomez, Rantier e Berrettoni. Un paio di conclusioni non irresistibili degli ospiti all’inizio fanno intendere che i rivali hanno nel carattere una delle loro armi migliori. Gomez risponde liberando Rantier che all’8’ viene anticipato in extremis da Piscitelli in scivolata. La gara scorre senza troppe emozioni fino al 26’ quando Rantier da fuori area impegna Fumagalli che ripiega in corner. Due minuti dopo è il Real con Romanoa sfiorare il palo della porta di Rafael. E’ “bomber ” Ceccarelli a sbloccare il risultato col quarto centro stagionale: al 39’il difensore centrale controlla con il petto un traversone dalla trequarti e fulmina il portiere con un preciso destro. Come spesso accade è poi Rafael a salvare il risultato e lo fa nel recupero superandosi su una conclusione di Della Ventura. Nella ripresa l’He l l a s vuole chiudere la gara e ci riesce al 72’ con Russo su assist di Berrettoni. Prima ci avevano provato senza fortuna Pensalfini, Rantier e il neo entrato Colombo. All’84’ Piscitelli stende Berrettoni e si prende il rosso: Real superato e fuga iniziata.

FONTE: DNews.eu


Lunedì 9 Novembre 2009
Calcio, Real coraggioso ma non basta, battuto dall’Hellas Verona per 2 a 0
SPORT | Marcianise
- Non basta la determinazioane per battere una squadra come l'Hellas Verona e così i gialloverdi escono sconfitti nella gara di trasferta contro la capolista del girone per 2 a 0. Al Bentegodi il Real si rende subito pericoloso dopo appena due minuti dal fischio d'inizio con Di Napoli, è bravo però Rafael a parare. All'8? grande occasione da goal per Rantier che si trova da solo davanti al portiere, ma è abile il difensore avversario a portargli via la palla prima della conclusione. Le squadre giocano in sostanziale equilibrio per tutto il primo tempo senza però regalare particolari emozioni ai tifosi presenti allo stadio. Al 26? la qualità dei giocatori scaligeri emerge con Rantier, che inventa un tiro dalla distanza che Fumagalli devia in angolo. Poi tocca al numero dieci Romano (tra i più attivi) approfittare della libertà concessagli dai marcatori e a impensiere Rafael con un tiro di poco fuori. Al 39? arriva il goal dell'Hellas Verona con Ceccarelli, che sugli sviluppi di una punizione riesce a conquistare palla ed a battere con freddezza Fumagalli.

Nel secondo tempo il ritmo del Real Marcianise cala mentre Remondina mette in campo forze fresche con Colombo al posto di Gomez e Garzon al posto di Pensalfini. All'81? Berrettoni mette al centro un pallone invitante su azione di contropiede dalla sinistra, Russo deve solo appoggiare a rete, è il 2 a 0 definitivo. Al 84? Piscitelli commette fallo su Berrettoni lanciato in contropiede, l'arbitro estrae il cartellino rosso lasciando il Marcianise in dieci uomini e chiudendo così una partita ormai decisa. Da registrare la delusione da parte della tifoserie per come sta affrontando la crisi il Presidente Bizzarro che sostanzialmente, accusano queste ultime, sta diventando un "fantasma" per la sua cronica assenza dai campi soprattutto ora che a squadra ha bisogno di incoraggiamenti ed autorevolezza.

H.VERONA (4-3-3) Rafael; Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini (17' s.t. Garzon ); Rantier (dal 31' s.t. Farias ), Gomez (dal 14' s.t. Colombo), Berrettoni. PANCHINA Ingrassia, Anselmi, Bertolucci, Campisi. ALLENATORE Remondina.

REAL MARCIANISE (4-4-2) Fumagalli; Ciano, Filosa, Murolo, Piscitelli; Manco (dal 41' s.t. Tomi), Di Napoli (dall'8' s.t. Alfano), Della Ventura, D'Ambrosio; Romano, Tedesco (dall'8 s.t. Galizia). PANCHINA De Luca, Porpora, D'Apice, Montanari. ALLENATORE Boccolini.

MARCATORI 38' p.t. Ceccarelli, 26' s.t. Russo
ARBITRO Bietolini di Firenze 6.
NOTE Paganti 1.349, abbonati 10.455, incasso 82.209 euro. Espulso al 38' s.t. Piscitelli. Ammoniti: Romano, Ciano, Russo. Angoli 7-2 per il Verona, recupero 2' e 4'.

FONTE: CasertaNews.it


18:15 del 08 novembre
Verona-Marcianise Le voci dallo spogliatoio
Parte senza timore il Real Marcianise rendendosi subito pericoloso al 2' con Di Napoli, ma Rafael para con sicurezza. Le squadre giocano alla pari per tutto il primo tempo senza però regalare particolari emozioni ai tifosi presenti allo stadio. Al 26' la qualità dei giocatori scaligeri emerge con Rantier, che inventa un tiro dalla distanza che Fumagalli devia in angolo. Al 39' arriva il goal dell'Hellas Verona con Ceccarelli, che sugli sviluppi di una punizione riesce a conquistare palla ed a battere con freddezza Fumagalli. In chiusura di primo tempo il Real Marcianise ha una grande occasione con Della Ventura, ma Rafael è bravissimo a respingere con i piedi salvando la porta. Nel secondo tempo gli ospiti calano molto di intensità ed è il Verona a salire in cattedra mantenendo il controllo del gioco. All'81' Berrettoni mette al centro un pallone invitante su azione di contropiede dalla sinistra, Russo deve solo appoggiare a rete per raddoppiare il vantaggio. All'84' viene espulso Piscitelli per fallo su Berrettoni lanciato in contropiede, avvenimento che chiude definitivamente una partita ormai virtualmente conclusa. La partita finisce dopo quattro minuti di recupero, l'Hellas Verona agguanta finalmente la testa della classifica in solitaria con due punti di vantaggio sul Pescara fermato oggi dal Cosenza.

VERONA
L'allenatore del Verona, Gianmarco Remondina: 'Il Real Marcianise ha chiuso bene gli spazi nel primo tempo, abbiamo avuto delle difficoltà soprattutto davanti con gli attaccanti. Trovare il goal per primi era la cosa più importante, per fortuna ci siamo riusciti e abbiamo avuto anche altre occasioni per segnare con Berrettoni e Rantier. Il segnale più importante che ho ricevuto dai ragazzi è sicuramente la mentalità vincente, sul 2-0 hanno continuato a creare occasioni per cercare il 3-0, ora dobbiamo concentrarci sul prossimo impegno in coppa'.

REAL MARCIANISE
Nessun tesserato si è presentato nell'area interviste.

FONTE: CalcioMercato.com


08/11/2009 - h. 16:23
Prima Divisione girone B, risultati e marcatori di oggi
Si risolleva il Foggia ancora con un super Salgado (doppietta), Ternana corsara a Lanciano, colpaccio del Cosenza sul Pescara.

Andria Bat - Giulianova 1-1 1´ Sy (A), 25´ Faragalli (G)
Cosenza - Pescara 2-1 9´ Danti (C), 79´ Fiore (C), 95´ Olivi (P)
Foggia - Rimini 3-0 5´ e 50´ su rig. Salgado, 71´ Trezzi
Ravenna - Pescina VdG 3-1
Reggiana - Potenza 2-1
Spal - Portogruaro S. 2-1
Lanciano - Ternana 0-2 39´ Concas, 50´ Perna
Verona - R.Marcianise 2-0 39´ Ceccarelli, 72´ Russo
Taranto - Cavese (posticipo domani ore 20:45, diretta RaiSportPiù)

Classifica, dopo 12 giornate:
Verona 26,
Ternana 24,
Pescara 23,
Portogruaro 20,
Cosenza e Ravenna 18,
Rimini e Reggiana 16,
Spal e Taranto 15,
Cavese, Giulianova e Lanciano 13,
Foggia e Pescina 12,
Andria 10,
Potenza e Marcianise 9

Prossimo turno (domenica 15 novembre, ore 14:30): Cavese-Potenza, Giulianova-Reggiana, Marcianise-Andria, Pescara-Verona (lunedì 16, ore 20:45 diretta RaiSportPiù), Pescina-Foggia, Portogruaro-Taranto, Rimini-Cosenza, Spal-Lanciano, Ternana-Ravenna
Andrea Zalamena

FONTE: TuttoLegaPro.com


08.11.2009 18.18
Lega Pro Prima Divisione, girone B: risultati e classifica
Risultati e classifiche della 12/a giornata del girone B di Prima Divisione della Lega Pro.

Girone B
Andria-Giulianova 1-1
Cosenza-Pescara 2-1
Foggia-Rimini 3-0
Ravenna-Pescina 3-1
Reggiana-Potenza 2-1
Spal-Portogruaro 2-1
Taranto-Cavese domani
Verona-Real Marcianise 2-0
Virtus Lanciano-Ternana 0-2

Classifica: Verona 26 punti; Ternana 24; Pescara 23; Portogruaro 20; Ravenna e Cosenza 18; Reggiana e Rimini 16; Taranto e Spal 15; Cavese, Giulianova e Virtus Lanciano 13; Foggia e Pescina 12; Andria 10; Potenza e Real Marcianise 9. Foggia penalizzato di 1 punto. Taranto e Cavese una gara in meno.
Antonio Gaito

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


Pro 1/B, Verona solo al comando
Vince la Ternana che scavalca il Pescara, sconfitto a Cosenza
(ANSA) - ROMA, 8 NOV - Verona e Ternana vincono 2-0 rispettivamente su Real Marcianise e Virtus Lanciano nel girone B di 1/a divisione di Lega Pro. Andria-Giulianova 1-1, Cosenza-Pescara 2-1, Foggia-Rimini 3-0, Ravenna-Pescina 3-1,Reggiana-Potenza 2-1, Spal-Portogruaro 2-1, Verona-Real Marcianise 2-0, Virtus Lanciano-Ternana 0-2. Classifica: Verona 26, Tern 24, Pesc 23, Portogr 20, Raven e Cosen 18, Reggiana e Rim 16, Tar e Spal 15, Cav, Giulian e V.Lanc 13, Foggia e Pesc 12, Andr 10, Pot e R.Marc 9.

FONTE: TuttoSport.com


08/11/2009 - 17:56
Remondina: "Mi è piaciuto l'atteggiamento"
"Per il campionato non è corsa a due, ci sono squadre dotate di qualità per vincere più partite di fila. La differenza è data dalla continuità"
VERONA - E' primato solitario per l'Hellas Verona dopo la 12a giornata, caratterizzata dal successo casalingo dei gialloblù col Marcianise e dalla contemporanea sconfitta del Pescara a Cosenza. Al termine del match, deciso dalle reti di Ceccarelli e Russo, il tecnico Gian Marco Remondina ha rilasciato alcune dichiarazioni agli organi d'informazione. Hellasverona.it vi riporta le dichiarazioni dell’allenatore gialloblù:

Presentando la gara odierna spiegò con le assenze e col valore dell'avversario le insidie presenti sul cammino dei gialloblù. Il Real Marcianise ha tenuto testa per buona parte del match.
“So benissimo che ogni partita è difficile, conosco questo campionato. La chiave sta nel trovare il gol. Una volta andati a segno si riesce a giocare meglio. Non abbiamo dato vita alla miglior gara, però i ragazzi hanno sviluppato due-tre occasioni che potevano essere concretizzate.”
Un ulteriore segnale di forza è la capacità di cambiare le sorti della partita nel momento in cui si vuole.
“Mi è piaciuto l'atteggiamento, sia dopo l'1-0 che dopo il raddoppio la squadra ha cercato di trafiggere ancora il portiere avversario. Di fronte a difficoltà evidenti causate dagli infortuni, dalle condizioni del terreno di gioco e da altro abbiamo ugualmente provato a giocare.”
Dalla panchina chiedeva ai suoi uomini di restare ben posizionati.
“La squadra deve rimanere comunque "corta", giocare vicina tra i reparti, ed attaccare.”
Quando le cose non vanno per il meglio può contare sul supporto di giocatori importanti, tra i quali Ceccarelli.
“Tutti i giocatori sono un valore aggiunto di questo Verona. Partendo dal difensore per arrivare a Gomez, ripartito titolare dopo la Coppa Italia e bravo a farsi trovar pronto. Ovviamente le sue caratteristiche sono diverse da quelle della punta centrale, all'occorrenza bisogna fare di necessità virtù.”
Il campionato non è una corsa a due.
"L'ho sempre detto. E' anche questione di Reggiana, Taranto, Spal, Ravenna e Rimini. Visto l'organico possono vincere cinque-sei partite di fila, la differenza la fa la continuità."

08/11/2009 - 18:27
Ceccarelli: "Ed ora a Pescara per vincere"
"Il gol è stato una sorta di liberazione per tutta la squadra, l'1-0 ha permesso di togliere le paure"
VERONA - Quarto centro in campionato per Luca Ceccarelli, che dopo Cavese, Ravenna e Pescina ha trafitto pure il Real Marcianise, aprendo la strada ai gialloblù verso una fondamentale vittoria. Davanti a telecamere, microfoni e taccuini il centrale toscano ha analizzato la sfida disputata allo stadio "Bentegodi", che ha permesso agli uomini di Remondina di allungare la propria striscia di risultati positivi ed agguantare la vetta solitaria. Hellasverona.it vi riporta le dichiarazioni del difensore gialloblù:

Ormai hai preso l'abitudine di finire sul tabellino dei marcatori, oggi un gol da attaccante vero.
“Dei quattro segnati finora è stato il più bello, e forse il più importante. Stavamo attraversando un momento difficile, non riuscivamo ad imporre il nostro gioco. Si è trattato di una liberazione per tutta la squadra, una rete per togliere le paure.”
Senza Selva e Colombo serviva una zampata per dare la scossa.
“Mancavano elementi importanti, altri come Berrettoni hanno avuto problemi durante tutto il corso della settimana. Tutto ciò si è visto, peccavamo di incisività. Facciamo i complimenti a Gomez che partiva titolare dopo molto tempo, sembrava non dovesse far parte del gruppo invece è stato chiamato in causa ed ha fatto un'ottima partita. Nella ripresa siamo tornati in campo con una migliore organizzazione.”
Oggi qualcosa non andava, diversi gli errori in fase d'impostazione.
"Non si può sempre giocare ai massimi livelli. Oggi c'era da soffrire, dobbiamo rivedere il match per capire cosa c'è di buono e cosa no. Forse questo risultato è più bello di quello centrato col Pescina.”
Con che stato d'animo andrete a Pescara?
"A noi piace stare in cima alla classifica e vedere tutti dall'alto verso il basso. Sapevamo che la squadra di Cuccureddu avrebbe potuto perdere terreno in un campo difficile come quello del Cosenza. Cercheremo di batterli, ed avere un margine più ampio già alla 13a di campionato."

09/11/2009 - 13:36
Sandrà: lunedì mattina squadra divisa in due gruppi
Recupero attivo sul campo per i giocatori impiegati col R. Marcianise, velocità, esercitazioni sul possesso palla, finalizzazioni e partitelle per gli altri

09/11/2009 - 10:12
Giovanili: sette gol della Berretti alla Sacilese
Ko dei Giovanissimi Nazionali e dei Regionali con Chievo e Vicenza, pareggio degli Allievi Nazionali con la Sambonifacese

08/11/2009 - 19:01
Accrediti stampa per Hellas Verona-Potenza, ancora poche ore
Le richieste per la gara di Coppa Italia Lega Pro dovranno pervenire entro le ore 19:00 di lunedì 09/11/2009

08/11/2009 - 18:48
Hellas Verona-Potenza, info biglietti
I tagliandi sono disponibili presso i punti vendita TicketOne, mercoledì aperto l'Hellas Verona Ticket Point

08/11/2009 - 16:13
Hellas Verona-Real Marcianise 2-0
In virtù della sconfitta del Pescara a Cosenza i gialloblù sono in vetta da soli. Coi campani a segno Ceccarelli e Russo
VERONA - Recuperato in extremis Corrado Colombo (che si accomoda in panchina), Remondina conta le assenze di Campagna, Ciotola e Selva. A comporre il trio d'attacco, assieme a Rantier e Berrettoni, viene schierato Juanito Gomez, protagonista fino a questo punto nelle gare di Coppa Italia Lega Pro. Boccolini, tecnico del Real Marcianise che ha ottenuto in trasferta 7 dei 9 punti totali, risponde con il fantasista Romano a supporto di Tedesco, unica punta.

Al 2' calcio di punizione dai venti metri di D'Ambrosio, il tiro centrale del centrocampista campano è respinto coi pugni da Rafael. Cangi perde palla a centrocampo (5'), Romano serve Manco che dalla distanza conclude alto sopra la traversa. Gomez vede un corridoio centrale e smarca Rantier (8'), intervento provvidenziale in scivolata di Piscitelli che chiude sul francese a tu per tu col portiere. Lo stesso attaccante ex Piacenza impegna Fumagalli con un pericoloso rasoterra da fuori area, deviato in corner (26').

Incursione centrale di Romano al 28', il destro del trequartista di Boccolini sfiora il palo alla sinistra di Rafael. Berrettoni controlla palla sulla sinistra dell'area di rigore ed imbecca l'accorrente Esposito (37'), il cui tiro dai venti metri termina a lato. Gli uomini di Remondina passano in vantaggio al 39' con Ceccarelli, che sugli sviluppi di una punizione dalla trequarti controlla di petto e col destro infila Fumagalli da pochi passi, con una caparbietà degna di un bomber. In pieno recupero risposta miracolosa di Rafael sulla volè di Della Ventura, che ribatte di prima intenzione un tiro di Tedesco deviato da Comazzi.

Gialloblù pericolosi con Pensalfini al 53', col centrocampista romagnolo che prova il sinistro dal limite, Fumagalli manda in angolo. Corner di Berrettoni verso il primo palo al 57', l'incornata di Rantier non trova lo specchio della porta. Uno-due in velocità Colombo-Rantier con la punta lombarda ad assistere Esposito, l'inserimento del centrocampista è anticipato in uscita dall'estremo difensore campano (61'). Raddoppio scaligero con Russo al 72': traversone di Cangi dalla destra, Berrettoni controlla di petto e dal fondo appoggia al centro per l'ex Gallipoli, che da due passi mette dentro.

Alla mezzora sponda di Colombo per Berrettoni che trova lo spiraglio per lanciare Rantier, palla troppo lunga che Fumagalli abbranca. Discesa sulla destra del neo-entrato Farias al 78', assist per Colombo che col destro da appena dentro l'area di rigore trova la risposta del portiere campano. All'84' Piscitelli stende Berrettoni a centrocampo e si becca il cartellino rosso dal direttore di gara.

La partita termina dopo 4 minuti di recupero, Ceccarelli e compagni restano soli in vetta in virtù della sconfitta del Pescara a Cosenza.

Il tabellino
HELLAS VERONA F.C. - REAL MARCIANISE CALCIO 2-0 (1-0)
Reti: 39' Ceccarelli; 72' Russo

HELLAS VERONA F.C.
Rafael; Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini (65' Garzon); Berrettoni, Gomez (60' Colombo), Rantier (77' Farias). (Ingrassia, Anselmi, Bertolucci, Campisi). All. Remondina

REAL MARCIANISE CALCIO
Fumagalli; Ciano, Filosa, Murolo, Piscitelli; Manco (87' Tomi), Di Napoli (53' Alfano), Della Ventura, D'Ambrosio; Romano; Tedesco (53' Galizia). (De Luca, Porpora, D'Apice, Montanari). All. Boccolini

Arbitro: Bietolini di Firenze
Assistenti: Caissutti, Poles
Ammoniti: Romano, Ciano, Russo
Espulsi: 84' Piscitelli
Recupero: 2' - 4'
Spettatori: 11.804

FONTE: HellasVerona.it


08/11/2009 18:29
Rafael santo subito. Russo eroe del centrocampo. Esposito in ombra
La parata di Rafael sul finire del primo tempo è stata decisiva per il risultato finale. Berrettoni conferma l'ottimo momento di forma. Russo regge quasi da solo il centrocampo. Un po' in ombra Rantier ed Esposito. Gomez, fuori ruolo da lodare per l'impegno

RAFAEL 8
A volte un portiere lo vedi da una sola parata. La sua, prima del riposo, è di quelle che salvano il risultato e portano punti pesanti. Chissà se non c'era l'Uomo Ragno cosa sarebbe successo... Andare all'intervallo sull'1-1 poteva essere una terribile mazzata psicologica. Santo subito.

CANGI 6,5
Dicevamo: questo Cangi è bravino, fortino, altino, sempre un po' troppo ...ino. Lo aspettavamo a prove come questa in cui serve un mast...ino che vesta i cingolati ed inizi a spingere di qua e di là.

CECCARELLI 7
Quarto centro: ma siamo sicuri che sia un difensore? Segna il gol che sblocca la situazione, quasi fosse un rugbista che va a sfondare in meta. E' leader, quando serve. E' stopper nella vita. Ma soprattutto è diventato un bomber affidabile.

COMAZZI 6
Altre volte lo abbiamo visto più nitido. Non che abbia giocato male, per carità. E di grosse sbavature non ne abbiamo ricordo. Ha svolto bene il suo compito senza infamia e senza lode.

PUGLIESE 6
Vale un po' il giudizio di Comazzi. E' una domenica tranquilla, sulla fascia c'è l'acqua alta, lui non ha voglia di bagnarsi le scarpe e... va bene così.

RUSSO 7,5
Avete mai giocato a Metal Gear Solid? Lui sembra un po' quel soldato lì. Spara come un cecchino, salta i fossi per il lungo, porta la croce e suona deliziosamente. E' una partita che rasenta la perfezione e che ci fa dire che Bonato non ha sbagliato neanche questo colpo.

ESPOSITO 6
Dunque... come valutare questo Esposito? Innanzitutto dicendo che il ragazzo ci ha abituato bene e quindi se adesso giudichiamo una gara come questa appena sufficiente è colpa sua. Però l'Esposito Euclideo di qualche giornata fa ora fa un po' più fatica. E noi dobbiamo dirlo...

PENSALFINI 6
Gli diamo 6 per stima sapendo che il primo feroce critico nei suoi confronti è proprio lui stesso. Si mangia un gol e questo non è da Pensalfini. Poi si fa spesso sovrastare anche fisicamente e anche questo non è da Pensalfini. Infine esce dolorante per un risentimento e capiamo perchè non era il vero...Pensalfini.

RANTIER 6
Scusate avete visto Giulio? Sì se è quello che al 26' tira verso la porta avversaria e fa suonare il cucù che sveglia il Verona. No se è quello che si appisola in contropiede a tu per tu con Fumagalli. Va a corrente alternata e soffre un po' il campo pesante.

GOMEZ 6
Meriterebbe 5 se il giudizio non fosse condizionato da due valide motivazioni. 1) Gioca e si sacrifica in un ruolo che non gli appartiene. 2) Si sbatte tantissimo e la sua determinazione va comunque premiata.

BERRETTONI 7
E' in una forma da spolvero. Parte e innesca il turbo, stringe e lotta, ribalta l'azione, accende l'entusiamo, regala assist d'oro. Se avesse anche segnato era da 9.

COLOMBO 6,5
Entra a mezz'ora dalla fine e si permette pure un'arabona. Ha colpi di classe e la categoria la può affrontare con una sigaretta in una mano e un piede legato. A Pescara sarà preziosissimo.

GARZON 6
Giusto il tempo di dire: se vi serve qualcosa ci sono anch'io. Garzon è proprio così. Un fedele servitore della Causa Gialloblù sempre pronto a sorreggere gli altri in difficoltà.

FARIAS NG
Non si può dargli un voto perchè bisognerebbe vederlo con più continuità.

REMONDINA 6,5
E' una settimana difficile e lui lo sa. S'inventa Gomez centrale e dobbiamo credergli che questa fosse la mossa migliore. Il suo equilibrio psicologico sta portando la squadra sempre più in alto. Ora non deve sbagliare il colpo del ko a Pescara.

08/11/2009 16:35
E' fuga Verona: 2-0 al Marcianise con Ceccarelli e Russo. Pescara battuto, gialloblù soli in vetta
Il Verona allunga nella domenica più difficile. L'Hellas batte infortuni e influenze (Selva e Ciotola out) e al Bentegodi supera anche il Marcianise con le reti (una per tempo) di Ceccarelli e Russo. Colombo in campo nell'ultima mezzora dopo otto giorni di febbre alta, Pensalfini fuori nella ripresa per un piccolo risentimento muscolare. Gialloblù da soli in vetta, con il Pescara - battuto a Cosenza, adesso terzo a tre punti (seconda la Ternana). Remondina: "Prestazione non eccezionale ma bene così. Squadra forte mentalmente". Bomber Ceccarelli: "Lunedì a Pescara per vincere, senza fare conti".

H.VERONA-REAL MARCIANISE 2-0
MARCATORI 38’ p.t. Ceccarelli, 26’ s.t. Russo

H.VERONA (4-3-3) Rafael 7; Cangi 6,5, Ceccarelli 7, Comazzi 6,5, Pugliese 6,5; Russo 6,5, Esposito 6, Pensalfini 6 (17’ s.t. Garzon 6); Rantier 6 (dal 31’ s.t. Farias 6), Gomez 5 (dal 14’ s.t. Colombo 6,5), Berrettoni 6,5. PANCHINA Ingrassia, Anselmi, Bertolucci, Campisi. ALLENATORE Remondina 6.

REAL MARCIANISE (4-4-2) Fumagalli 6,5; Ciano 5,5, Filosa 6,5, Murolo 6, Piscitelli 5; Manco 6,5 (dal 41’ s.t. Tomi), Di Napoli 6 (dall’8’ s.t. Alfano 5,5), Della Ventura 6, D’Ambrosio 6,5; Romano 6,5, Tedesco 6 (dall’8 s.t. Galizia 5,5). PANCHINA De Luca, Porpora, D’Apice, Montanari. ALLENATORE Boccolini 6.

ARBITRO Bietolini di Firenze 6.
NOTE Paganti 1.349, abbonati 10.455, incasso 82.209 euro. Espulso al 38’ s.t. Piscitelli. Ammoniti: Romano, Ciano, Russo. Angoli 7-2 per il Verona, recupero 2’ e 4’.

VERONA - Hellas primo da solo nella domenica più difficile. Quella in cui influenze e infortuni costringono Remondina a fare a meno di Selva e Ciotola, con Berrettoni e Colombo recuperati solo all’ultimo e in campo per la seconda volta di fila il tridente piccolo. Ma l’Hellas di questi tempi è squadra concreta, che sa segnare anche con difensori e centrocampisti e imbattibile dietro.

Problemi anche per Boccolini che presenta un Real rabberciato ma ottimo nell’approccio alla gara. Pronti-via e Marcianise pericoloso con D’Ambrosio su punizione. Pensalfini mette Rantier davanti alla porta all’8’ ma Piscitelli recupera in extremis. Ancora il francese da fuori al 26’ poi Romano mette i brividi a Rafael con un destro che sfiora il palo.

Il Verona fatica a trovare le soluzioni giuste davanti, con Gomez in difficoltà nell'inedito ruolo di punta centrale. L'Hellas accellera però in chiusura di frazione e passa con Ceccarelli, difensore-bomber al quarto centro stagionale: il centrale chiude in rete di destro a due passi da Fumagalli sugli sviluppi di una punizione. In pieno recupero tiro di D’Ambrosio che s’impenna e diventa un assist per Romano che esalta le doti di Rafael, superlativo nel ribattere la conclusione a colpo sicuro dell’attaccante campano.

Nella ripresa Boccolini prova a rimontare inserendo Alfano e Galizia e passando al 4-3-3, ma è il Verona a sfiorare il raddoppio con Pensalfini all’8’ (sinistro dal limite messo in angolo da Fumagalli). Remondina chiede mezzora a Colombo e con un vero riferimento centrale l’Hellas chiude la partita. Al 27’ Cangi scende e crossa dalla destra, Berrettoni controlla e offre l’assist a Russo che sotto porta firma il 2-0 e la prima rete in gialloblù. Partita chiusa e in cassaforte mentre da Cosenza arrivano notizie di un Pescara sotto nel punteggio. La vivacità di Farias manda quasi in gol Colombo al 32'. Poi Piscitelli stende Berrettoni sulla sinistra rimediando un sacrosanto rosso. Finisce 2-0 con i gialloblù a più 3 dal Pescara e più 2 dalla Ternana che guadagna il secondo posto in classifica.

Il tecnico dell'Hellas GianMarco Remondina a fine gara: "Prestazione non eccezionale ma non era facile. Grande reazione mentale della squadra ai problemi. La classifica? Non la guardiamo. Prima dello scontro diretto con il Pescara c'è la Coppa Italia. Andiamo per gradi". Il difensore Luca Ceccarelli: "A Pescara lunedì prossimo nel posticipo andremo per vincere, da primi della classe. Non possiamo fare conti. La Ternana? Qualcosa più di un terzo incomodo. Ma dobbiamo guardare a noi. Oggi è una vittoria importante, perchè sofferta e dopo una settimana difficile".

08/11/2009 16:10
Verona-Marcianise 2-0 Ceccarelli e Russo firmano un'altra vittoria
Finisce due a zero per i gialloblù al Bentegodi, dove non c'è la goleada ma il Verona dimostra di essere davvero grande. Alla fine del primo tempo l'Hellas conduce grazie a un gol di Ceccarelli che dopo una mischia si ritrova da solo davanti alla porta e insacca (39' pt). L'inizio era stato difficile, con una Marcianise molto vivace e capace di farsi vedere in avanti in varie occasioni. Nella ripresa è Russo a raddoppiare al 28' st, su assist di Berrettoni.

VERONA - MARCIANISE 2 - 0
MARCATORI: Ceccarelli (V) al 39' pt, Russo (V) al 28' st

VERONA (4-3-3): Rafael; Cangi, Ceccarelli, Comazzi, Pugliese; Russo, Esposito, Pensalfini (dal 21' st Garzon); Berrettoni, Gomez (dal 16' st Colombo), Rantier (dal 32' st Farias). (a disposizione Ingrassia, Anselmi, Bertolucci, Garzon, Campisi) All. Remondina

MARCIANISE (4-3-3): Fumgalli; Ciano, Filosa, Murolo, Piscitelli; Di Napoli (dal 9' st Alfano), Manco (dal 43' st Tomi), D'Ambrosio; Tedesco (dal 9' st Galizia), Romano, Dalla Ventura. (a disposizione De Luca, Porpora, D'Apice, Montanari) All. Boccoli

ARBITRO: Bietolini
NOTE: Ammoniti Romano (M) al 31' pt, Cizno (M) al 38' pt, Russo (V) al 42' pt. Espulsi Piscitelli (M) al 39' st Spettatori 11.801

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]
MOTOGP ULTIMO ATTO: Vince PEDROSA davanti a ROSSI e LORENZO. STONER incredibilmente ritirato dopo un 'volo' nel giro di allineamento. TENNIS FED CUP: L'ITALIA in cima al mondo con PENNETTA e SCHIAVONE. CONVOCAZIONI AZZURRE: Il CT LIPPI richiama PAZZINI, le novità sono CANDREVA (fantasista del LIVORNO) e BIONDINI (attaccante del CAGLIARI). PREMIER LEAGUE: I 'Blues' di ANCELOTTI sorprendono il MANCHESTER UNITED allo 'Stamford Bridge' e vanno in testa a +5 su 'Red Devils' e ARSENAL. CICLISMO: CUNEGO saluta i suoi tifosi a Peschiera...
VALEROSSI 'OUT OF THE BLUE': 'La YAMAHA scelga su chi puntare o me o LORENZO se no vado in DUCATI!' BASKET NBA: I LAKERS battono gli HORNETS e firmano la vittoria numero 6, ORLANDO crolla a OKLAHOMA, Bene i SUNS ed i PISTONS... CICLISMO: CUNEGO saluta i suoi tifosi a Peschiera... MOTOGP ULTIMO ATTO: Vince PEDROSA davanti a ROSSI e LORENZO. STONER incredibilmente ritirato dopo un 'volo' nel giro di allineamento. TENNIS FED CUP: L'ITALIA in cima al mondo con PENNETTA e SCHIAVONE. CONVOCAZIONI AZZURRE: Il CT LIPPI richiama PAZZINI, le novità sono CANDREVA (fantasista del LIVORNO) e BIONDINI (attaccante del CAGLIARI). PREMIER LEAGUE: I 'Blues' di ANCELOTTI sorprendono il MANCHESTER UNITED allo 'Stamford Bridge' e vanno in testa a +5 su 'Red Devils' e ARSENAL.
Rossi, ultimatum alla Yamaha "Io o Lorenzo, se no Ducati"
In un'intervista alla BBC il campione pesarese esce allo scoperto: "Scelgano tra me e lui per il 2011 perché io ho l'opzione di correre con la rossa". "No comment" della Ducati. Oggi Vale ha confermato: "Potrebbe esserci un rimescolamento. Io non pongo veti alla Yamaha"




I Lakers non si fermano più. Schiantati anche gli Hornets
Sotto la guida di Kobe Bryant, Los Angeles supera New Orleans 104-88 e centra la sesta vittoria. Orlando regge solo un quarto a Oklahoma. A Washington i Suns confermano l'eccellente avvio. Continua il momento d'oro di Portland e Sacramento. Bene i Pistons

Cunego saluta i suoi tifosi. "Nel 2010 voglio di più"
Il 28enne veronese della Lampre-Farnese ha radunato 200 tifosi a Peschiera del Garda. "Per noi è meglio del Papa" hanno scherzato i fan visto che in città è arrivato anche il Pontefice

Valencia, vittoria di Pedrosa. E Stoner la combina grossa
Nell'ultimo GP della stagione trionfo dello spagnolo della Honda davanti alle Yamaha di Rossi e Lorenzo. Incredibile il ritiro dell'australiano della Ducati che nel giro di allineamento commette un errore ed è disarcionato. Ottimo Spies, settimo

Pennetta, punto decisivo. All'Italia la Fed Cup
Flavia Pennetta batte Melanie Oudin 7-5 6-2 e regala alle azzurre il punto decisivo sugli Stati Uniti. Una vittoria mai in discussione contro le giovani americane. E' la seconda volta che l'Italia vince il trofeo: la prima nel 2006

Lippi richiama Pazzini. Novità Candreva e Biondini
Le convocazioni per le amichevoli con Olanda e Svezia del 14 e 18 novembre: rientra in azzurro - tra i 25 convocati - l'attaccante della Sampdoria. Prima chiamata per il fantasista del Livorno e Biondini del Cagliari

NBA: Le 10 azioni TOP della settimana!NBA: Gli hightlights dalle partite di Domenica.I TIFOSI DEL CHELSEA? Talmente in relax che si lavano i denti durante la gara con i 'Red Devils' di Manchester...

Terry affonda il Man Utd. Il Chelsea scappa in Premier
Nel big match della 12ª giornata di Premier League, i Blues di Ancelotti vincono 1-0 a Stamford Bridge. Decide un colpo di testa del capitano a un quarto d'ora dalla fine. Londinesi a +5 sui Red Devils e sull'Arsenal, che deve recuperare una gara

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#VeronaTorino Juric

#AtalantaVerona highlights


Archivio