Header ADS

HELLAS VERONA 0-1 UDINESE: La partita gialloblù di oggi? Il solito sfacelo tra fase difensiva praticamente inesistente, marcature lasche, scarso movimento senza palla e le poche invenzioni lasciate alle spurie invenzioni dei singoli: Meglio girar pagina alla svelta e pensare a rifondare l'HELLAS da capo a piedi!


#VeronaUdinese +   -   =

RECAP
Mister PECCHIA sorprende una volta di più alla penultima di campionato, altro che spazio alla linea verde e avanti coi 'soliti noti' (più o meno): Sulla fascia destra della difesa ecco quindi il ritorno di FERRARI con SOUPRAYEN dalla parte opposta, RÔMULO affiancato da FOSSATI e Franco ZUCULINI al centro e CERCI al centro dell'attacco tra FARES e LEE.
3-5-1-1 per l'UDINESE di mister TUDOR con NUYTINCK, DANILO e l'ex SAMIR regolarmente in difesa, gli altri ex BEHRAMI e HALLFREDSSON in mediana e DE PAUL trequartista con LASAGNA unica punta.

Meno di 1000 i tifosi avversari giunti al Bentegodi (molti meno di quelli attesi a dispetto degli autobus messi a disposizione gratuitamente dai POZZO), Hellas accolto dai fischi del pubblico gialloblù tradito e deluso, arbitra una gara fondamentale per la salvezza dei friulani il signor Calvarese della sezione AIA di Teramo.

Clicka qui per vedere l'album di Verona 0-1 Udinese

UDINESE IN GOL AL TERZO TENTATIVO
BARAK dal vertice destro si disimpegna e la mette in mezzo per DE PAUL non controllato nel cuore dell'area scaligera, l'argentino prolunga in cerca del secondo palo ma fortunatamente non trova il bersaglio grosso!
JANKTO scende da sinistra e cerca LASAGNA in mezzo, l'attaccante ex CARPI spara in porta di prima ma centralmente favorendo la respinta di NICOLAS in uscita.
20° Sugli sviluppi di un calcio d'angolo JANKTO la rimette in mezzo dove LASAGNA di testa non ci arriva ma BARAK s'inserisce col sinistro al volo e insacca! Nessuna marcatura sugli avversari da parte degli scaligeri...

L'IMPEGNO DI LEE
Tra i gialloblù è il koreano che ha più voglia di mettersi in mostra in questo finale di campionato nel quale è ormai tutto deciso: Al 31° cross da destra e stop di petto di LEE per SOUPRAYEN che la restituisce per la conclusione tesa dell'ex BARÇA sul primo palo... BIZZARRI in tuffo devia sul fondo una palla velenosa!
34° Altra palla gol UDINESE: BARAK ci prova dal limite con una rasoiata violenta, NICOLAS è ben posizionato e a mani aperte respinge...
35° La difesa ospite respinge un calcio d'angolo battuto sul fronte offensivo sinistro del VERONA, palla al limite ancora per LEE che si coordina splendidamente in girata volante ma la palla finisce alta di poco.
Primo tempo che si conclude dopo un minuto di recupero.

RIPRESA IN CUI I FRIULANI AMMINISTRANO AGEVOLMENTE...
12° LARSEN crossa in mezzo da destra per l conclusione di DE PAUL: Palla fuori.
22° HALLFREDSSON ci prova dalla distanza ma il suo tiro è debole e centrale, facile intercettare per NICOLAS.
28° DE PAUL fa tutto da solo e dopo un paio di dribbling ci prova dal limite ma la sua conclusione finisce lontano dai pali della porta scaligera.
47° L'UDINESE non approfitta di un calcio di punizione dal limite e preferisce amministrare il possesso fino all'ultimo dei secondi di recupero concessi dal signor Calvarese.



IMPRESSIONI
...Anche ai friulani basta un gol (il 76° subito dai gialloblù in stagione) per affibbiare al VERONA la 26esima sconfitta, la sesta di fila, la nona delle ultime 10 partite e la 13esima tra le mura del Bentegodi!
Mai i gialloblù hanno fatto peggio e a suon di record negativi si avviano a fare da vittima sacrificale allo Juventus Stadium (esaurito in ogni ordine di posto per salutare la conquista del settimo tricolore di fila) nell'ultima gara di BUFFON, monumento del calcio italiano, che si avvia a dare l'addio al calcio giocato a 40 anni.
Speriamo solo di non abbandonare la Serie A con una goleada che in questo momento, per come giocano gli scaligeri e le opposte motivazioni, ci starebbe tutta...
La partita di oggi? Il solito sfacelo tra fase difensiva praticamente inesistente, marcature lasche, scarso movimento senza palla e le poche invenzioni lasciate alle spurie invenzioni dei singoli: Meglio girar pagina alla svelta e pensare a rifondare l'HELLAS da capo a piedi!


ZuculiniPecchiaLee

VOTI

  • NICOLAS Tragicomica l'uscita ad inseguire l'avversario a metà del primo tempo, i soliti rinvii errati eppure se non ci fosse lui il passivo anche oggi potrebbe essere stato più pesante per quanto s'è visto nel primo tempo: 6
  • FERRARI Prova a dare una mano alla catena di destra che pure crea qualche grattacapo agli avversari ma capisce presto che anche oggi non è giornata quindi si limita a contenere i danni: 5,5
  • CARACCIOLO Pessimo lo svarione cusato da scarsa concentrazione al 22°, fortunatamente l'avversario lo grazia... 5
  • VUCKOVIĆ Nel confronto in velocità con LASAGNA perde di netto ma d'altronde non è quella la migliore qualita del serbo che anche oggi a centro area perde un bel po' di duelli aerei... Su uno di questi arriva il gol partita di BARAK, 5 (gli da il cambio BEARZOTTI al 75°: Ingiudicabile in una gara in cui l'avversario tira a portare a casa l'unico risultato che lo può tenere a galla e gestisce indisturbato)
  • SOUPRAYEN Il pubblica lo 'becca' spesso e lui fa poco per far cambiare idea, alla mezz'ora avrebbe una buona occasione dal limite ma il destro non è il miglior piede di Samuel che spedisce in Curva, 5 (gli da il cambio AARONS al 66°: Il giamaicano entra a gara già decisa da tempo e, per cambiare, non incide 5)
  • RÔMULO Un paio di progressioni delle sue giusto per salutare un Bentegodi deluso che giustamente non concede sconti, 5,5
  • FOSSATI ...In campo per mancanza di alternative semplicemente non ha ne le motivazioni per cambiare volto ad una squadra rassegnata da tempo, 5
  • ZUCULINI Un paio di palloni sanguinosi persi in uscita dall'area sul pressing avversario, non fornisce nemmeno la solita Garra... In fondo a che pro sacrificarsi in una compagine del genere? 5 (gli da il cambio DANZI al 57°: Tutti se lo aspettavano in campo dall'inizio e invece guarda più di un tempo dalla panchina... Anche a lui cosa chiedere di più? Ingiudicabile)
  • LEE L'unico a darsi da fare e uno dei pochi dai quali ripartire, suo l'unico tiro in porta pericoloso della gara gialloblù... Perchè uno così non è mai partito titolare? Per dare minutaggio ai vari MATOS, AARONS e zombie vari? Roba da matti... 6
  • CERCI Sulla destra prova a dare fastidio al lento SAMIR e in qualche occasione ci riesce pure ma nulla di straordinario... 5
  • FARES Meglio da attaccante che da difensore e sul fronte offensivo non combina nulla... Fate voi! 5
  • PECCHIA Al suo arrivo due anni fa l'avevo visto insegnare calcio con buona predisposizione e semplicità, da allora ad ora qualcosa è mancato... Probabilmente quel quid in più che trasforma un buon vice in un allenatore in grado di fare la differenza a questi livelli, 4


[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

DICONO +   -   =

Mister PECCHIA «Era una partita difficile, dall'altra parte c'era una squadra in lotta per il proprio obiettivo e che aveva voglia di portare a casa il risultato, noi abbiamo provato a fare il massimo ma non è bastato. Mi dispiace non aver raggiunto la salvezza, questa è la cosa che mi rammarica di più. Ci abbiamo provato, siamo rimasti aggrappati all'obiettivo fino a quattro giornate dalla fine, ma il campo ha decretato che qualcun altro ha fatto meglio di noi. I giovani? Sono contento dell'inserimento di Danzi e di altri giovani giocatori come Kumbulla. Oggi contro l'Udinese non ci sono state le condizioni per farlo esordire e mi dispiace, ma ha tutte le possibilità per giocare e per rappresentare, insieme a tanti altri, un patrimonio per il futuro del Verona» HellasVerona.it

Mister TUDOR tecnico dell'UDINESE a Sky Sport «Ci si giocherà tutto nell'ultimo match, ma voglio fare i complimenti ai ragazzi perché dopo tanto tempo abbiamo vinto. Siamo ancora in piena bagarre salvezza alla luce degli altri risultati, ma ora possiamo preparare al meglio l'ultimo match casalingo contro il Bologna. Perché l'Udinese s'è trovata in questa situazione? Ci sono tanti motivi, ma ora non è il momento di fare delle analisi, quelle le faremo attorno a un tavolo al termine della stagione. Innanzitutto bisogna restare in Serie A, poi non ripetere gli stessi errori in futuro» TuttoMercatoWeb.com

DANILO difensore e capitano dell'UDINESE a Sky Sport «Vittoria importantissima. Perché non volevo parlare? Non è il momento di parlare, a caldo si rischia di dire qualche stupidaggine. Ora è il momento di stare zitti. Che cosa è mancato all'Udinese? Abbiamo troppi giovani, non abbiamo capito che il campionato è difficile. Non basta giocare bene. Cosa dire ai tifosi? Non possiamo dire niente, un campionato deludente. La colpa è tutta nostra. Ci dobbiamo mettere la faccia, ora dobbiamo vincere» TuttoMercatoWeb.com

LEE «Prima da titolare? Sono contento di aver messo minuti nelle gambe, di questo sono davvero grato al mister, allo staff tecnico e a tutti i compagni che hanno riposto fiducia in me. Come tutta la squadra sono molto triste per non essere rimasto in Serie A. Italia? È stata la mia prima esperienza da calciatore professionista, qui sono cresciuto molto dal punto di vista professionale e ho appreso tanto. Gol a San Siro? È stato il mio primo centro qui in Italia, contento per la rete ma deluso per il risultato finale. Serie A? Campionato molto tattico e diverso da quello spagnolo, ho avuto bisogno di un po' di tempo per adattarmi. Questa è stata un'annata molto difficile per tutti, dobbiamo solo pensare a correggere i nostri errori come squadra e a migliorare sul piano del gioco. Nazionale? È il sogno che ho da quando ero bambino e sapere di essere molto vicino a questa convocazione mi rende davvero felice. Sono molto contento di essere un giocatore dell’Hellas Verona, perché mi hanno aiutato tutti e anche la città mi ha accolto bene» HellasVerona.it

L'ex HALLFREDSSON «È un piacere enorme tornare a Verona, giocare al Bentegodi è sempre una grande emozione. Ho lasciato un pezzo di cuore qui. I tifosi gialloblù sono fantastici, l’Hellas meritava qualcosa di più e mi spiace molto che sia retrocesso. Ringrazio il pubblico per l’accoglienza che mi ha riservato, mi ha fatto molto piacere. In sei anni all’Hellas Verona ho sempre dato il massimo per la maglia, per i tifosi e la società» HellasLive.it

Franco ZUCULINI «Mi dispiace perché nei momenti più importanti non siamo stati in grado di vincere le partite. Nessuno avrebbe voluto che andasse così, ma l'impegno della squadra non è mancato. Dobbiamo studiare gli errori fatti per non ripeterli, siamo una squadra giovane che può e deve fare meglio in futuro. Mi piacerebbe moltissimo restare e portare avanti questa sfida: poter dare nuove soddisfazioni a questo pubblico. Capisco i tifosi, io per primo non sarei contento della nostra stagione, ma da loro abbiamo ricevuto anche tanto sostegno e anche il prossimo anno saranno l'uomo in più per l'Hellas. Chi arriverà dovrà subito capire che si trova a Verona, una piazza importante» HellasVerona.it


PecchiaZuculini

LE ALTRE DI A +   -   =

Alla JUVE basta lo 0 a 0 all'Olimpico per laurearsi Campione d'Italia per la settima volta di fila nonostante il 2 a 0 del NAPOLI al Marassi con la SAMP.
Colpaccio del SASSUOLO che batte l'INTER per 2 a 1 al Meazza mentre al MILAN basta l'1 a 1 sul campo dell'ATALANTA per assicurarsi l'Europa League.
Fondamentale l'1 a 0 del CAGLIARI al Franchi di Firenze in una gara che potrebbe segnare l'obiettivo salvezza per la squadra di mister LOPEZ ma anche il CHIEVO col 2 a 1 conquistato al Dall'Ara di Bologna fa un passo cruciale.
Buono il 2 a 2 del CROTONE con la LAZIO ma gli Squali rimangono al terz'ultimo posto insieme alla SPAL che ha perso 1 a 2 a Torino coi granata.
Si saprà solo solo all'ultima giornata quindi chi raggiungerà BENEVENTO e VERONA in cadetteria...


TudorHallfredsson

ALTRE NEWS IN ALLEGATO +   -   =

Primavera gialloblù vittoriosa coi pari età del GENOA: Grande cuore dei ragazzi di mister PORTA che, sotto per 2 a 0 riescono a rimontare e vincere col gran gol direttamente da calcio di punizione di TUPTA all'87esimo!

L'associazione 'Verona col cuore' aveva sollevato qualche interrogativo dall'analisi dei bilanci di Via Belgio (angolo via Francia) provocando, a distanza di qualche tempo a dire il vero, la piccata risposta dell'HELLAS VERONA FC in un comunicato ufficiale che accusava l'associazione stessa di non essersi documentata appieno e comunque di aver scritto alcune inesattezze sull'articolo 'Il marketing? Fa volare ma non il Verona' apparso sul sito veronacolcuore.it.
Pronta la controreplica di TGGialloblù.it che chiede chiarezza almeno su tre punti rimasti completamente inevasi da SETTI & Company: La polemica continua, si attendono novità in un senso o nell'altro...

Calciomercato: Col VERONA che ormai non ha più niente da chiedere all'attauale stagione, è normale che comincino a saltar fuori le varie voci di mercato con FARES che, secondo La Gazzetta dello Sport, SETTI valuterebbe addirittura 5 milioni (ma il patròn scaligero, sono pronto a scommetterci, si accontenterebbe di molto meno), ROMULO che, secondo voci apprese da HellasLive.it si svincolerebbe a causa della retrocessione e la rosea pone già in orbita SAMP (e per il quale via Belgio chiedere fra i 3 e i 4 milioni) mentre su VUKOVIC, riscattabile dagli scaligeri a 2,3 milioni, si registra l'interessamento di BOLOGNA e FIORENTINA.
Una sorta di 'si salvi chio può' insomma con FERRARI, CERCI, ZUCULINI, COPPOLA, KEAN, PETKOVIC, AARONS, BOLDOR, MATOS, HEURTAUX tutti sul piede di partenza per motivi diversi, VIVIANI già riscattato dalla SPAL e PAZZINI nodo più che mai da sciogliere dopo l'allontanamento in Spagna ed il probabilissimo ritorno in gialloblù con un contratto sino al 2020... Calma e gesso: Come sottolinea HellasNews.it per ora sono tutte solo voci pronte a diventare anche realtà magari, ma solo a Luglio al termine della stagione 2017-18 che esige ancora un ultima gara e un Giugno già zeppo di rumors e gossip vari...



IN BREVE A PIÉ PAGINA +   -   =

VITA DA EX: Michelangelo ALBERTAZZI nel mirino del PADOVA neopromosso in cadetteria... HALLFREDSSON convocato nella rosa dell'ISLANDA per i mondiali in Russia.



RASSEGNA STAMPA +   -   =


Posta un commento

0 Commenti