HELLAS VERONA REGGIANA: 5 attaccanti per 2 maglie ma TIBONI è in forse e SCAPINI esce da un lungo infortunio, esordio della coppia RANTIER-GIRARDI.

Dopo quasi tre mesi di stop torna a pieno regime il buon Teo SCAPINI da Bovolone. L'avevamo lasciato dopo il gol e l'infortunio di CESENA lo ritroviamo ora dopo l'intervento al menisco, la conseguente rieducazione e la 'caduta' del VERONA in zone poco nobili della classifica... Peccato perchè l'HELLAS di SCAPINI sembrava aver trovato un suo equilibrio almeno davanti dove TIBONI si poteva inserire di prepotenza negli spazi creati dall'agilità ed il movimento di Matteo, poi lo stop quasi contemporaneo delle due punte ed il conseguente riassetto d'attacco del 4-3-1-2 di REMONDINA. Classifica a parte, SCAPINI trova un nuovo concorrente la davanti, si tratta di RANTIER arrivato al mercato di Gennaio come sappiamo ed inoltre GIRARDI e GOMEZ TALEB hanno dovuto crescere per forza di cose; se a loro aggiungiamo anche l'acciaccato TIBONI (difficile il suo recupero per Domenica prossima) ecco che troviamo 5 attaccanti per 2 maglie ed una concorrenza che, di pari passo con la qualità, si fa agguerrita: «Siamo in cinque attaccanti in lotta per due maglie, gli stimoli non mancano. Ho grande rispetto per i miei compagni di reparto e non ho preferenze per l'uno e per l'altro. Sono un professionista, spero di giocare e di dare un contributo alla squadra per raggiungere i tre punti ma farò di tutto per mettere in difficoltà l'allenatore nelle scelte, quando sarà il momento mi farò trovare pronto. Ma non dimentichiamo che in un campionato così equilibrato avere alternative in attacco è un asso nella manica» (LArena.it). Personalmente preferisco la coppia TIBONI-SCAPINI con GIRARDI all'occorrenza, anche perchè vedo il neoaquisto francese ed il sudamericano più come esterni in un 4-3-3 che come attaccanti puri in coppia con qualcuno ma... Tant'è! Il mister ha scelto di non tornare al suo schema preferito almeno per ora e, se non l'ha fatto contro il RAVENNA quando l'assenza di PAROLO e GIRARDI poteva fornirgli la 'scusa' ideale per provare il tridente RANTIER-TIBONI-GOMEZ, appare alquanto improbabile lo faccia nella prossima delicatissima partita interna contro la REGGIANA. Appare scontato il ritorno di capitan CORRENT dal primo minuto al posto dello squalificato BELLAVISTA e l'esordio della coppia GIRARDI-RANTIER (se TIBONI, come sembra, non dovesse farcela) per trovare la chiave della porta granata: queste sono state almeno le indicazioni ricevute dagli ultimi allenamenti gialloblù e SCAPINI dovrà 'accontentarsi' di far compagnia al tecnico in panca in attesa che torni, spero il più presto possibile, il suo momento

Segnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Technorati FavoritesSegnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

Dopo quasi tre mesi di stop torna a pieno regime il buon Teo SCAPINI da Bovolone. L'avevamo lasciato dopo il gol e l'infortunio di CESENA lo ritroviamo ora dopo l'intervento al menisco, la conseguente rieducazione e la 'caduta' del VERONA in zone poco nobili della classifica... Peccato perchè l'HELLAS di SCAPINI sembrava aver trovato un suo equilibrio almeno davanti dove TIBONI si poteva inserire di prepotenza negli spazi creati dall'agilità ed il movimento di Matteo, poi lo stop quasi contemporaneo delle due punte ed il conseguente riassetto d'attacco del 4-3-1-2 di REMONDINA. Classifica a parte, SCAPINI trova un nuovo concorrente la davanti, si tratta di RANTIER arrivato al mercato di Gennaio come sappiamo ed inoltre GIRARDI e GOMEZ TALEB hanno dovuto crescere per forza di cose; se a loro aggiungiamo anche l'acciaccato TIBONI (difficile il suo recupero per Domenica prossima) ecco che troviamo 5 attaccanti per 2 maglie ed una concorrenza che, di pari passo con la qualità, si fa agguerrita: «Siamo in cinque attaccanti in lotta per due maglie, gli stimoli non mancano. Ho grande rispetto per i miei compagni di reparto e non ho preferenze per l'uno e per l'altro. Sono un professionista, spero di giocare e di dare un contributo alla squadra per raggiungere i tre punti ma farò di tutto per mettere in difficoltà l'allenatore nelle scelte, quando sarà il momento mi farò trovare pronto. Ma non dimentichiamo che in un campionato così equilibrato avere alternative in attacco è un asso nella manica» (LArena.it). Personalmente preferisco la coppia TIBONI-SCAPINI con GIRARDI all'occorrenza, anche perchè vedo il neoaquisto francese ed il sudamericano più come esterni in un 4-3-3 che come attaccanti puri in coppia con qualcuno ma... Tant'è! Il mister ha scelto di non tornare al suo schema preferito almeno per ora e, se non l'ha fatto contro il RAVENNA quando l'assenza di PAROLO e GIRARDI poteva fornirgli la 'scusa' ideale per provare il tridente RANTIER-TIBONI-GOMEZ, appare alquanto improbabile lo faccia nella prossima delicatissima partita interna contro la REGGIANA. Appare scontato il ritorno di capitan CORRENT dal primo minuto al posto dello squalificato BELLAVISTA e l'esordio della coppia GIRARDI-RANTIER (se TIBONI, come sembra, non dovesse farcela) per trovare la chiave della porta granata: queste sono state almeno le indicazioni ricevute dagli ultimi allenamenti gialloblù e SCAPINI dovrà 'accontentarsi' di far compagnia al tecnico in panca in attesa che torni, spero il più presto possibile, il suo momento. [COMMENTA]

Reggiana 0-0 Hellas Verona 19 Ottobre 2008


I video del TGGialloblu:
- GIRARDI: CREDO ANCORA NEI PLAY-OFF
- I CINQUE GOL DI GIRARDI
- L'ESPULSIONE DI GIRARDI A PADOVA
- PAROLO: STORIA DEL "PROFESSORE"
- LIVE ALLENAMENTO HELLAS

Sondaggio a risposta multipla
Dopo la sconfitta di RAVENNA...

... REMONDINA ha dimostrato di non poter essere utile alla causa: va esonerato!
... REMONDINA e' pur sempre l'iniziatore del 'miracolo Sassuolo'! Sta' facendo il meglio con cio' che ha!
... Non esageriamo! Accontentiamoci di un'altra stagione mediocre puntando sulla prossima confermando la maggioranza di questa squadra per non ripartire ancora da 0!
...Credo ancora ai playoff ha ragione RANTIER classifica corta ed equilibrata tutto puo' succedere!
... La squadra ha dimostrato quello che e' e cioe' una banda di ragazzini assemblati in economia: playout sicuri!
... Macche' playout! Arriviamo ultimi...


QUI REGGIANA: Il tecnico dei granata PANE non si fida dell'apparentemente 'dimesso' VERONA «È vero, è in ritardo rispetto alle altre nella corsa ai play off. La loro posizione di classifica deve tenere conto di quelle che salgono da dietro, ma io sono convinto che i gialloblù siano in possesso di tutte le carte in regola per risalire la china. Dovremo stare attenti, molto attenti. A dieci giornate dalla fine è difficile fare il punto. C'è equilibrio, sono in programma ancora tanti scontri diretti. Qui ogni partita rischia di diventare decisiva. Esiste un gruppetto di favorite ma non si sa per cosa. Promozione diretta o play off? È presto per emettere sentenze. Noi dovremo essere bravi a rimanere sempre in alta quota. Non si può concedere niente alle avversarie». (LArena.it) Anche nella squadra emiliane ci saranno assenze 'pesanti', innanzitutto quella del fantasista ALESSI e poi anche quella del difensore ZINI; sta recuperando AMBROSIO, esperto portiere titolare passato anche dal CHIEVO, ma appare difficile un suo impiego al BINTI. [COMMENTA]



[ALTRE NEWS]
ALLENAMENTO DI IERI: Problemi anche per CAMPISI ma Domenica dovrebbe essere presente. Il gruppo, dopo un torello di riscaldamento, ha svolto esercitazioni sulla rapidità e possesso palla, per poi passare alla preparazione delle palle inattive. In parte col gruppo Sibilano, differenziato per Campisi, Hurme, VANDERHOEGHT e VICENTINI, terapie per Tiboni. REMONDINA "Vogliamo recuperare il terreno perso, credo che avremo la mentalità giusta per ottenere il massimo del risultato contro una formazione importante. La Reggiana è un’ottima squadra, si trova ad un punto dalla vetta, ma noi scenderemo in campo con grandi motivazioni." e per quanto riguarda il parco attaccanti al completo ha aggiunto "A dir la verità Tiboni ha qualche problema, dovremo valutare se utilizzarlo o meno. Scapini ha ripreso ma non è ovviamente al massimo. Ripongo grande fiducia nell’attaccante di Bovolone, è un giocatore che ha carattere e sa stringere i denti." GIRARDI "La gara con la Reggiana casca a pennello. Si tratta di una formazione attrezzata per vincere, gioca da tre anni con gli stessi elementi ed ha ottenuto ottimi risultati. Guardiamo a noi stessi, ci restano dieci partite, il destino è nelle nostre mani. Per noi sarà un match fondamentale, cercheremo a tutti i costi di ottenere un risultato positivo: dopo il triplice fischio potremo capire che strada intraprendere." (HellasVerona.it) [COMMENTA]





[IN BREVE]
CORI RAZZISTI PER DROGBA A TORINO? La JUVE potrebbe finire sotto inchiesta per presunti cori discriminatori all'indirizzo di DROGBA, fuoriclasse di colore del CHELSEA; tutto dipenderà dal referto arbitrale ma in ogni caso purtroppo, questa ulteriore vergogna dimostra come tutto il mondo sia paese quando si tratta di nascondersi fra la massa ad insultare il diverso... Auspico interventi decisi.
ABBIATI IN NAZIONALE? 'Potrei tornare' - ammette Christian - 'ma solo se avessi la possibilità di giocare regolarmente...' cosa perlomeno difficile finche BUFFON continuerà a giocare a certi livelli.
FORMULA 1: Vola BARRICHELLO frena MASSA. Grossi guai per la MC LAREN ed il kers fa pure le bizze!
CICLISMO: TIRRENO-ADRIATICO tra i litiganti spunta FARRAR che beffa tutti i big. Nella PARIGI-NIZZA è la giornata di CONTADOR! Tappa e primato in classifica per lo spagnolo.
RUGBY 6 NAZIONI: Oggi a Roma ITALIA vs GALLES.
PREMIER LEAGUE: MANCHESTER-LIVERPOOL flemma tutt'altro che british per ROONEY che annuncia 'Io odio i reds'.
COPPA UEFA: Bene UDINESE e CITY, malino WERDER e CSKA, l'AJAX perde di misura a MARSIGLIA.
LA FAMIGLIA CUSMA tra boxe e atletica leggera... [COMMENTA]

Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
Oggi la spunta Mister Loyal che con 7 punti si laurea Campione. 'Tiene' Bruni al secondo posto, medaglia di bronzo per Bubu77 e Pose Gialloblu. Sfigadoni Bridget ed il neoentrato Ferro.

Nella classifica generale RobRoy è sempre in testa ma Bruni si fa sotto rosicchiando un paio di punti oggi. Terzo posto per Martino tallonato da vicinissimo da Pose Gialloblu.

Ammonito Ale90HVr che non ha giocato.

Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy108
Bruni104
Martino98
Pose Gialloblu97
Mister Loyal, MR3103200193
Gabri92
Boro91
Black90
Bridget, Smarso89
RougeHellas86
Ferro83
Ale90HVr81


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- COPPIA D’ATTACCO NUOVA DI ZECCA
Remondina sceglie Girardi e Rantier per uscire dalla crisi. I gialloblù devono superare il complesso del Bentegodi, dove non vincono da 3 mesi. Ieri Campisi si è fermato a causa di una contrattura, ma può farcela a recuperare.
Andrea Spiazzi Verona
Si avvicina il giorno della verità. Domenica il Verona affronta la Reggiana e solo mettendo nel paniere dei punti potrà nuovamente dare speranza al suo campionato, se non altro quella di non dover soffrire nelle sabbie mobili della zona playout. L'Hellas non regala una vittoria al Bentegodi da tre mesi, nelle ultime otto partite ha incamerato solo sette punti e i tifosi rischiano di vedere le loro coronarie a rischio per l'ennesima volta. Remondina, manco a dirlo, ha ancora una volta gli uomini contati, date le assenze per squalifica di Ceccarelli (che salterà anche la trasferta di Lecco) e di Bellavista. In più, ieri Campisi durante la partitella con la Berretti si è dovuto fermare per una contrattura muscolare tra collo e schiena.



Oggi si valuterà la situazione, ma Luisito potrebbe farcela, pur stringendo i denti, ad essere in campo contro la formazione di Alessandro Pane. La difesa vedrà operare dalla destra Mancinelli, Conti, Bergamelli e Pugliese. Nel ruolo di Bellavista potrebbe essere schierato Nicola Corrent, a destra Garzon, a sinistra Campisi. La notizia lieta è il rientro di Parolo, pronto a suggerire in avanti per il nuovo duo d'attacco Girardi-Rantier. Si presenta dunque un Verona che riacquista qualità in avanti ma rimaneggiato in difesa e a centrocampo. Al di là di chi scenderà dal primo minuto, servirà, per avere ragione della lanciatissima Reggiana, un ritrovato spirito da combattenti di razza, per evitare uleriori scossoni dentro e fuori dalla società.

- QUI REGGIANA
Emiliani imbattuti dall’11 novembre ma Pane non avrà Alessi e Ferrari
>> La Reggiana di Alessandro Pane viaggia a ritmo da prima della classe da oramai dieci partite. Non perde dall'11novembre scorso e da allora ha messo a segno sei vittorie e quattro pareggi, risultati che le sono valsi il secondo posto in classifica ad un solo punto dalla Pro Patria, della cui crisi societaria sembra non risentire per ora la squadra. Il centrocampista Maschio è il bomber con sette reti ma gli emiliani si presentano compatti in tutti i settori del campo.Pane deve fare i conti con gli infortunati Zini, Alessi e Ferrari e probabilmente solo il primo riuscirà a recuperare, ma c'è da credere che i reggiani, reduci dal pari interno a reti inviolate col Novara, verranno al Bentegodi per centrare il bottino pieno. In coda si segnala lo scontro salvezza tra Monza e Legnano, mentre tra le altre quintultime che stanno due punti sotto all'Hellas il Portogruaro affronta in casa la Spal e la Pro Sesto ospita il Cesena. A.S.

FONTE: DNews.eu


- Hellas-Reggiana: una sfida da brividi da non fallire
Domani al Bentegodi, Remondina: «Occhio alle spalle, usciamo in fretta da questa situazione»
di Gianluca Vighini
VERONA - Corrent regista, Rantier-Girardi coppia d’attacco, Bergamelli-Conti coppia di centrali difensivi. Queste saranno le scelte di Gian Marco Remondina contro la Reggiana, per superare la crisi e “tamponare” le assenze (Bellavista e Ceccarelli squalificati). Ieri l’Hellas ha sostenuto all’antistadio un test contro la Berretti (3-1 per i titolari: reti di Gomez, Garzon, Girardi su rigore e Viviani sempre su rigore). Rantier ha colpito una traversa su calcio di punizione. Sgambata che è servita al mister per capire chi schierare con la Reggiana (domenica, alle 14,30, al Bentegodi), e anche per cercare la migliore condizione.
Martinelli presente. Test seguito anche dal patròn, tornato dal viaggio di lavoro. Martinelli era in compagnia del consulente Massimo Ficcadenti.

Il numero uno del Verona ha parlato per qualche istante con Remondina (a cui ha concesso ancora fiducia dopo la debacle di Ravenna) e con Sibilano che sembra ormai vicino al recupero. Anche da questa presenza si capisce che quella di domenica non sarà una partita normale per i gialloblù. Guardarsi alle spalle. «E’ il momento di non fare tanti calcoli e di toglierci al più presto da questa delicata situazione - ha detto Remondina -. Abbiamo parlato di play off, è vero, ma ora è meglio guardarsi solo dietro. Inutile star lì a fare voli pindarici». Campisi si ferma. Piccolo contrattempo, invece per Luisito Campisi che ha subìto un piccolo stiramento al collo. Nulla di grave, comunque. Il centrocampista sarà regolarmente in campo dopodomani con gli emiliani. (ass)

FONTE: Leggo.it


- Scapini gira già al massimo «Ora ridatemi una maglia»
VERONA, ATTACCO A CINQUE STELLE. DOPO DUE MESI E MEZZO TRASCORSI A CURARE IL GINOCCHIO LA PUNTA GIALLOBLÙ È PIENAMENTE A DISPOSIZIONE
«Mi sono fermato dopo Cesena, nel mio momento migliore. Adesso davanti la concorrenza è notevole ma quando servirà saprò farmi trovare pronto»
Sorride Matteo Scapini. Finalmente. È rimasto due mesi al palo, un problema al ginocchio l'ha fermato nel suo momento migliore. Adesso è pronto. Uno scampolo di partita col Ravenna, la voglia di rimettersi in gioco con la Reggiana. «Io ci sono», ammette. «Poi il mister farà le sue scelte».
Dove eravamo rimasti?
«A tre mesi fa. Si giocava l'ultima di andata, a Cesena. Ho fatto gol, ho portato la squadra in vantaggio, ho premiato il lavoro di tutti i miei compagni. Avevamo fatto un grandissimo primo tempo, il vantaggio ci stava. Poi il Cesena ha giocato benissimo, ha rimontato e vinto meritatamente, ma l'Hellas aveva dimostrato di poter stare con le grandi».



Poi cos'è successo?
«Mi sono fatto male. Un problema al menisco, sono finito sotto i ferri. Poi la rieducazione, speravo di recuperare durante la sosta invernale ma sono andato più in là. Amareggiato? Sì, molto. Mi sono fermato nel momento migliore, giocavo con continuità, avevo trovato i giusti equilibri con Tiboni, in quel momento era lui il mio compagno in attacco. Non voglio togliere nulla agli altri ma in quel momento la squadra girava a mille, Tiboni faceva gol, io cercavo di liberare gli spazi, di dare profondità alla manovra. Poi è arrivata la batosta, mi sono fermato io e, nella stessa settimana, anche Tiboni».
In effetti Remondina ha dovuto fare i conti con infortuni e squalifiche. E ora avrà problemi di abbondanza...
«Siamo in cinque attaccanti in lotta per due maglie, gli stimoli non mancano. Ho grande rispetto per i miei compagni di reparto e non ho preferenze per l'uno e per l'altro. Sono un professionista, spero di giocare e di dare un contributo alla squadra per raggiungere i tre punti ma farò di tutto per mettere in difficoltà l'allenatore nelle scelte, quando sarà il momento mi farò trovare pronto. Ma non dimentichiamo che in un campionato così equilibrato avere alternative in attacco è un asso nella manica».
Perchè il Verona s'è fermato?
«I risultati dicono questo ma non può essere solo una questione di testa o di appagamento come sento dire in giro. Nel girone di ritorno abbiamo vinto a Ferrara e Padova, non sono campi facili. Abbiamo giocato alla pari con Ravenna e Cremonese, due corazzate costruite per andare in B. Abbiamo sprecato occasioni importanti in casa, con Lumezzane e Pergocrema, ma siamo stati traditi dagli episodi».
L'arrivo della nuova società non ha portato il salto di qualità...
«Ma non possiamo collegare i nostri risultati negativi all'arrivo del nuovo presidente. La società ha portato tranquillità a tutti, ha indicato strategie precise, ha grandi ambizioni. Questo deve essere visto come un passaggio positivo non come giustificazione».
Si parlava di play off, ora è meglio pensare ai play out...
«Adesso prima di tutto dobbiamo uscire da questa situazione e fare punti, domenica dopo domenica. Nelle prossime quattro partite giochiamo tre volte in casa: cercheremo di portare a casa più punti possibili. Ci siamo sempre guardati alle spalle e continueremo a farlo ma non dobbiamo scendere in campo con troppa tensione. Faremo i conti alla fine di questo ciclo: se i play off saranno ancora lì, faremo anche noi un pensierino alla qualificazione ma come primo obiettivo dobbiamo evitare gli spareggi salvezza».
Domenica arriva la Reggiana, è la vera sorpresa del campionato?
«È una buona squadra, ha fatto bene e si sapeva che poteva farlo. È una matricola, è vero, ma non mi sorprende vederla così in alto. Hanno tenuto un buon organico, hanno messo quattro o cinque elementi importanti e costruito un gruppo forte e motivato. All'andata mi hanno fatto una buona impressione: squadra compatta, brava a difendere e pronta a colpire in contropiede. Un problema incontrarla proprio adesso. Noi non possiamo davvero commettere errori».
Una partita che potrebbe decidere anche il futuro di Remondina?
«Sono solo voci e non entro in merito. Noi giocatori siamo con l'allenatore e anche il direttore Ficcadenti ha confermato di avere grande fiducia nel tecnico e nella squadra». L.M.

- Pane rincuora l'Hellas: «Può ancora risalire» Alessi, stagione finita
Pane per i denti del Verona. Il gioco di parole serve per inquadrare la prossima partita. Alessandro Pane è il tecnico di una Reggiana pronta a tutto pur di confermarsi tra le grandi del campionato di Prima Divisione. Di sicuro i granata cercheranno di portare a casa dal Bentegodi punti carichi di significato. Anche perché la lotta per la B è ancora molto lunga e non ammette pause. Pane ha la vista molto lunga. Rispetta l'avversario. Magari è pretattica, magari la pensa proprio così. Del Verona in questi giorni ha detto: «È vero, è in ritardo rispetto alle altre nella corsa ai play off. La loro posizione di classifica deve tenere conto di quelle che salgono da dietro, ma io sono convinto che i gialloblù siano in possesso di tutte le carte in regola per risalire la china. Dovremo stare attenti, molto attenti».

Saggio? Molto saggio. Altra riflessione. «A dieci giornate dalla fine è difficile fare il punto. C'è equilibrio, sono in programma ancora tanti scontri diretti. Qui ogni partita rischia di diventare decisiva. Esiste un gruppetto di favorite ma non si sa per cosa. Promozione diretta o play off? È presto per emettere sentenze. Noi dovremo essere bravi a rimanere sempre in alta quota. Non si può concedere niente alle avversarie». Bisogna correre. E prendere come esempio chi soffre in silenzio e pedala. Come la Pro Patria. Società in subbuglio, squadra in vetta. «Appunto. Loro hanno sostituito alle parole i fatti. Serve impegno. E grande carattere».



Pane sa di avere a disposizione un gruppo di qualità. Collaudato, stimolato a puntino. Gli emiliani, rispetto alla gara dell'andata, sembrano avere fatto passi da gigante. Il gioco è più fluido, il rendimento ammette pochi sbalzi d'umore, la classifica parla da sola. Accenno doveroso all'infermeria: sfortunatissimo il fantasista Alessi, che si è procurato una distorsione al ginocchio destro. La sua stagione è finita in anticipo. Ambrosio, passato anche dal Chievo, ha ripreso ad allenarsi con il gruppo. Oggi, però, è difficile pensare che il portiere possa trovare spazio da titolare domenica. Zini ha riportato, invece, un trauma contusivo alla spalla sinistra: la radiografia ha evidenziato una lieve sublussazione. In questi giorni lo staff reggiano monitorerà da vicino il giocatore. S.A.

FONTE: LArena.it


- Girardi: "Il destino è nelle nostre mani"
"Dopo la gara di domenica potremo capire che strada intraprendere in questa stagione"
VERONA - Dopo aver scontato due turni di squalifica, Domenico Girardi scalpita per tornare in campo. Contro la Reggiana dovrà farsi perdonare il cartellino rosso rimediato a Padova, domenica al "Bentegodi" ci sarà un avversario a dir poco galvanizzato dalla posizione in classifica. A meno di quarantotto ore dal match, l’attaccante campano ha incontrato gli organi d’informazione. Hellasverona.it vi propone le dichiarazioni dell’attaccante gialloblù.
Ritorni in campo dopo tanto tempo, cos’è successo a Padova?
"Mi sento penalizzato per i due turni di squalifica, l’importante è che in quella circostanza la squadra abbia portato a casa il bottino pieno. Ora veniamo da due settimane abbastanza critiche, domenica c’è l’opportunità per rimettersi in carreggiata."
Cosa significano quattro sconfitte nelle ultime cinque partite?
"Significa che la gara con la Reggiana casca a pennello. Per noi sarà un match fondamentale, cercheremo a tutti i costi di ottenere un risultato positivo: dopo il triplice fischio potremo capire che strada intraprendere."
Guardando la classifica, forse è meglio guardarsi alle spalle.
"Fino a domenica non metto da parte il mio obiettivo play-off, voglio far bene con la Reggiana, poi vedremo."
Cosa ti aveva impressionato maggiormente della Reggiana nella gara d’andata?
"Si tratta di una formazione attrezzata per vincere, gioca da tre anni con gli stessi elementi ed ha ottenuto ottimi risultati. Guardiamo a noi stessi, ci restano dieci partite, il destino è nelle nostre mani."
Le tue ultime doppiette non hanno regalato punti all’Hellas Verona.
"I gol servono per il morale, ma bisogna sempre guardare all’obiettivo della squadra."
Remondina sembra aver deciso chi mandare in campo domenica.
"Non entro nel merito, far le scelte è compito del mister. Siamo cinque attaccanti a disposizione, il tecnico deciderà quali vestiranno la maglia da titolare. "

- Remondina: "Vedremo la giusta mentalità"
"La Reggiana è un'ottima squadra, ma noi scenderemo in campo con grandi motivazioni"
VERONA - Domenica 15 marzo si gioca Hellas Verona-Reggiana, gara valida per la 25a giornata di Prima Divisione. Venerdì pomeriggio, presso la sala stampa dello stadio "Bentegodi", l’allenatore gialloblù Gian Marco Remondina ha incontrato i giornalisti per analizzare la situazione dei suoi dopo la sosta del campionato. Hellasverona.it vi propone le dichiarazioni del tecnico gialloblù.
In virtù del duplice ko subìto nelle ultime sfide di campionato, la gara con la Reggiana acquisisce ulteriore importanza.
"Vogliamo recuperare il terreno perso, credo che avremo la mentalità giusta per ottenere il massimo del risultato contro una formazione importante. La Reggiana è un’ottima squadra, si trova ad un punto dalla vetta, ma noi scenderemo in campo con grandi motivazioni."
L’obiettivo prioritario è guardarsi alle spalle?
"Sì, bisogna spazzar via ogni possibilità di ricadere nella zona pericolosa. Andiamo avanti per recuperare fiducia: i ragazzi hanno qualità, dovranno tirar fuori tutto ciò che hanno."
Oltre che per l’Hellas, sarà una gara fondamentale anche per lei: è d’accordo?
"Sarà un match importante per l’allenatore, per la squadra, per il Presidente, per i tifosi: per tutti. Serve compattezza per centrare il bottino pieno."
Come descriverebbe la formazione allenata da Pane?
"E’ una compagine molto esperta, costruita da un triennio. Hanno vinto il campionato scorso, ora stanno viaggiando sulle ali dell’entusiasmo. La loro arma migliore è l’esperienza."



Finalmente avrà a disposizione il parco attaccanti al completo.
"A dir la verità Tiboni ha qualche problema, dovremo valutare se utilizzarlo o meno. Scapini ha ripreso ma non è ovviamente al massimo. Ripongo grande fiducia nell’attaccante di Bovolone, è un giocatore che ha carattere e sa stringere i denti."

- Venerdì rapidità, possesso palla e palle inattive
All'antistadio penultima seduta di allenamento in vista della gara con la Reggiana
VERONA - Venerdì pomeriggio, sul campo dell’antistadio, la squadra gialloblù ha affrontato la penultima seduta di allenamento in vista del match con la Reggiana. Il gruppo, dopo un torello di riscaldamento, ha svolto esercitazioni sulla rapidità e possesso palla, per poi passare alla preparazione delle palle inattive. In parte col gruppo Sibilano, differenziato per Campisi, Hurme, Vanderhoeght e Vicentini, terapie per Tiboni. Sabato mattina la rifinitura presso gli impianti sportivi di Sandrà (VR).

- Hellas Verona-Reggiana, arbitra Palazzino di Ciampino
Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Preti (Mantova) ed Alverdi (Como)

- Con la Reggiana 27 precedenti al "Bentegodi"
17 vittorie, 3 pareggi e 7 sconfitte il bilancio gialloblù: undici anni fa l'ultima sfida a Verona

- Hellas Verona-Reggiana, chiusi accrediti stampa
Scaduto il termine per le richieste in vista della 25a giornata di campionato

FONTE: HellasVerona.it


- Tiboni in dubbio, Campisi ce la può fare. Squadra in ritiro a Sandrà
L'attaccante non si è allenato per il problema muscolare. Remondina spera di poterlo recuperare all'ultimo minuto almeno per la panchina. Campisi (torcicollo) sta un po' meglio e sarà a disposizione per la gara con la Reggiana
Tiboni è in dubbio per la gara di domenica con la Reggiana. L'attaccante di Desenzano anche oggi non si è allenatop per il problema muscolare che lo sta affliggendo ormai da qualche giorno. Remondina spera comunque di poterlo convocare almeno per la panchina e per avere a disposizione un'arma in più durante il match. Buone notizie per quanto riguarda Campisi che si è allenato a parte per un forte torcicollo. La sua presneza non è comunque in dubbio. Dovrebbe rimettersi in sesto per domenica. Hanno svolto lavoro differenziato anche Vanderhoegth e Vicentini. Sibilano ha svolto una parte della seduta con tutti i compagni mentre una parte ha svolto il solito lavoro di recupero personalizzato. Da stasera la squadra scaligera sarà in ritiro a Sandrà dove domani sosterrà la seduta di rifinitura.

- Girardi è pronto a tornare: ai play-off ci credo ancora
L'attaccante pronto a tornare titolare dopo l'espulsione di Padova e le due giornate di squalifica. "Contro la Reggiana" ha spiegato ai microfoni di Tggialloblu.it "è una gara fondamentale. Non credo che ciamo ancora tagliati fuori dai play-off. Sarà proprio questa partita a dirci che piega prenderà il nostro campionato"
Mollare mai. Domenico Girardi è pronto a tornare in squadra dopo l'espulsione di Padova (sciagurata ed ingenua...) e le conseguenti due giornate di squalifica. Oggi ai microfoni di Tggialloblù.it Girardi ha lanciato il suo messaggio. "I play-off sono ancora possibili" ha detto l'attaccante "e sarà proprio la gara con la Reggiana a dire che dimensione avrà il nostro campionato. Inutile ribadirlo. Questa è una partita foindamentale". Girardi aveva segnato due inutili doppiette prima della squalifica a Padova. A San Benedetto (4-2) e con la Cremonese al Bentegodi (2-3). "Ma la cosa importante" conclude "è pensare solo alla vittoria del Verona in questo momento. E' l'unico modo per superare velocemente questo periodaccio".

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]
CORI RAZZISTI PER DROGBA A TORINO? La JUVE potrebbe finire sotto inchiesta per presunti cori discriminatori all'indirizzo di DROGBA, fuoriclasse di colore del CHELSEA; tutto dipenderà dal referto arbitrale ma in ogni caso purtroppo, questa ulteriore vergogna dimostra come tutto il mondo sia paese quando si tratta di nascondersi fra la massa ad insultare il diverso... Auspico interventi decisi. ABBIATI IN NAZIONALE? 'Potrei tornare' - ammette Christian - 'ma solo se avessi la possibilità di giocare regolarmente...' cosa perlomeno difficile finche BUFFON continuerà a giocare a certi livelli. FORMULA 1: Vola BARRICHELLO frena MASSA. FORMULA 1: Grossi guai per la MC LAREN ed il kers fa pure le bizze! CICLISMO: TIRRENO-ADRIATICO tra i litiganti spunta FARRAR che beffa tutti i big. Nella PARIGI-NIZZA è la giornata di CONTADOR! Tappa e primato in classifica per lo spagnolo. RUGBY 6 NAZIONI: Oggi a Roma ITALIA vs GALLES. PREMIER LEAGUE: MANCHESTER-LIVERPOOL flemma tutt'altro che british per ROONEY che annuncia 'Io odio i reds'. COPPA UEFA: Bene UDINESE e CITY, malino WERDER e CSKA, l'AJAX perde di misura a MARSIGLIA. LA FAMIGLIA CUSMA tra boxe e atletica leggera...
CORI RAZZISTI PER DROGBA A TORINO? La JUVE potrebbe finire sotto inchiesta per presunti cori discriminatori all'indirizzo di DROGBA, fuoriclasse di colore del CHELSEA; tutto dipenderà dal referto arbitrale ma in ogni caso purtroppo, questa ulteriore vergogna dimostra come tutto il mondo sia paese quando si tratta di nascondersi fra la massa ad insultare il diverso... Auspico interventi decisi. ABBIATI IN NAZIONALE? 'Potrei tornare' - ammette Christian - 'ma solo se avessi la possibilità di giocare regolarmente...' cosa perlomeno difficile finche BUFFON continuerà a giocare a certi livelli. FORMULA 1: Vola BARRICHELLO frena MASSA
- Razzismo
RISCHIO INCHIESTA SULLA JUVENTUS PER INSULTI A DROGBA
L’Uefa potrebbe aprire un’inchiesta su presunti insulti razzisti contro l’attaccante del Chelsea Didier Drogba nel corso della gara a Torino tra la squadra inglese e la Juventus. Per saperne di più bisognerà aspettare il referto dell’arbitro.

- Nazionale
ABBIATI E L’AZZURRO «TORNO SOLTANTO SE POSSO GIOCARE»
Il portiere del Milan Christian Abbiati mette le cose in chiaro a proposito di un suo ritorno in azzurro: «Se devo andare dieci giorni in ritiro con la Nazionale per poi finire in tribuna, preferisco lavorare con il Milan per essere pronto per domenica».

- FORMULA 1
Brawn velocissima con Barrichello Massa è solo sesto

FONTE: DNews.eu



FORMULA 1: Grossi guai per la MC LAREN ed il kers fa pure le bizze! CICLISMO: TIRRENO-ADRIATICO tra i litiganti spunta FARRAR che beffa tutti i big. Nella PARIGI-NIZZA è la giornata di CONTADOR! Tappa e primato in classifica per lo spagnolo. RUGBY 6 NAZIONI: Oggi a Roma ITALIA vs GALLES. PREMIER LEAGUE: MANCHESTER-LIVERPOOL flemma tutt'altro che british per ROONEY che annuncia 'Io odio i reds'. COPPA UEFA: Bene UDINESE e CITY, malino WERDER e CSKA, l'AJAX perde di misura a MARSIGLIA. LA FAMIGLIA CUSMA tra boxe e atletica leggera...
- McLaren, è proprio allarme. Guai pure per il kers (video)
I test di Montmeló hanno mostrato che il team di Woking è in palese difficoltà. Haug conferma: "La macchina è buona ma per ora di vittorie non se ne parla". Whitmarsh: "Servirà qualche gara per vedere miglioramenti significativi"

- Parigi-Nizza, doppio colpo. E' la legge di Contador
Lo spagnolo trionfa nella tappa regina della corsa francese conquistando anche il primato nella classifica generale a spese di Sylvaine Chavanel

- Parisse aspetta il Galles "Dobbiamo dare il 110%"
Il capitano lancia la sfida ai Dragoni, attesi oggi a Roma: "Riconoscere la superiorità degli avversari in questo Sei Nazioni non significa arrendersi. Il Flaminio è casa nostra, e il sostegno del puddlico non è mai in discussione"

- Rooney, che fair play "Io odio il Liverpool"
Gaffe dell'attaccante dello United nei confronti dei rivali in campionato alla vigilia dello scontro diretto di oggi all'Old Trafford: un'affermazione netta, con tanto di "sono cresciuto da tifoso dell'Everton", sul sito del Manchester cancellata poi in tutta fretta

- City, un piede nei quarti Werder e Cska a fatica
Quella inglese è l'unica squadra, con l'Udinese, ad aver chiuso l'andata degli ottavi di Coppa Uefa con un vantaggio rassicurante (2-0). Successi di misura per i tedeschi e il Cska. Ajax k.o. a Marsiglia

- Tirreno, tutti aspettano i big. A sorpresa spunta Farrar
Nella terza tappa della corsa dei due mari l'americano della Garmin-Slipstream beffa i favoriti allo sprint. Dietro di lui Cavendish, McEwen e Boonen. Bel terzo posto per Enrico Rossi

- La famiglia Cusma sfida di corsa e boxe
Elisa non ha voluto seguire le orme di papà Lucio, campione europeo dei leggeri: "Il mio ring è la pista, ma che allegria a casa". Il papà: "A casa si vive di sport, ma lei sembrava una schiappa. Poi ha scoperto la corsa..."

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#VeronaTorino Juric

#AtalantaVerona highlights


Archivio