Header ADS

Silvano FONTOLAN 'Il Corazziere' poteva salutare definitivamente il grande calcio dopo l'infortunio e l'addio all'INTER invece il destino, che fu così crudele con lui in nerazzurro, lo fece rinascere all'HELLAS come... 'La quercia di Garbagnate'

Silvano Fontolan

Data di nascita:24/02/1955
Luogo di nascita:Garbagnate Milanese (MI)
Nazionalità:Italiana
Ruolo:Difensore
Altezza:185 Cm
Peso:80 Kg
Posizione:
CARRIERA DA ALLENATORE/DIRIGENTE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteRuolo 
ComoDa Gen. 2013--Resp. Settore Giovanile 
Como2012 - 2013Berretti-Resp. Settore Giovanile 
Folgore Verano2008 - 2009D-Allenatore 
Seregno2007 - 2008EL-Allenatore 
Caratese2006 - 2007EL-Allenatore 
Caratese2005 - 2006D-Allenatore 
Como2004 - 2005C1-Vice e Allenatore 
Como2002 - 2003Primavera-Allenatore 
Como2001 - 2002Berretti-Allenatore 
Como2000 - 2001Berretti-Allenatore 
Como1999 - 2000Berretti-Allenatore 
Como1998 - 1999Berretti-Allenatore 
Guanzatese1996 - 1997CIL-Allenatore 
Como1994 - 1995Primavera-Allenatore 
Corbetta1991 - 1992CIL-Allenatore 
LEGENDA: CIL Campionato Interregionale Lombardia, EL Eccellenza Lombarda

CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Corbetta1989 - 1990CI-- 
Ascoli1988 - 1989A320 
Hellas Verona1987 - 1988A291 
Hellas Verona1986 - 1987A292 
Hellas Verona1985 - 1986A280 
Hellas Verona1984 - 1985A281 
Hellas Verona1983 - 1984A290 
Como1982 - 1983B361 
Como1981 - 1982A291 
Como1980 - 1981A300 
Como1979 - 1980B382 
Inter1978 - 1979A1350 
Como1977 - 1978B170 
Como1976 - 1977B311 
Como1975 - 1976A302 
Como1974 - 1975B370 
Giovanili ComoFino al 1974--- 
LEGENDA: EL Eccellenza Lombarda, CI Campionato Interregionale

Quel gol alla FIORENTINA nella stagione del tricolore dell'HELLAS...

NEWS E CURIOSITÀ +   -   =
...Che stopper quel FONTOLAN! In coppia con Capitan TRICELLA con cui si integrava a meraviglia e formava una coppia di centrali che anche nel calcio odierno farebbe, con ogni probabilità, la differenza.
Se il libero rappresentava allora il metronomo della retroguardia, lo stopper era colui che doveva mettere la museruola al più pericoloso degli attaccanti avversari e, dove non arrivava con l'anticipo di testa, era il fisico a supplire il gap tecnico che spesso il più dotato attaccante imponeva anche se, per essere un difensore, a Silvano nostro da Garbagnate Milanese non mancava certo l'educazione nei piedi...

QUASI UN DECENNIO NEL COMO INTER A PARTE...
Dopo aver frequentato a lungo la scuola calcistica lariana, esordisce in Serie B a 19 anni centrando subito da titolare la promozione col COMO di CANCIAN che poco aveva a che fare con la cadetteria ma la massima serie dura poco, il tempo di mettere a segno 2 gol in 30 partite ed è già tempo per i lombardi di pensare ad un campionato minore.
Per Corazziere (così lo soprannominano i tifosi comaschi entusiasmati dall'imponente fisico del difensore) però, la rampa di lancio verso il grande calcio è ormai montata e dopo altre due stagioni di B è l'INTER ad ingaggiare lo stopper 23enne strappandolo alla concorrenza della JUVENTUS.
Putroppo la sfortuna è dietro l'angolo per Silvano che, dopo un bruttissimo infortunio al ginocchio, saluta definitivamente il club del Biscione (e secondo i soliti bene informati anche il grande calcio) dopo sole 13 presenze.
Tornato al COMO in cadetteria il Fonto non si da per vinto, in provincia ritrova la sua dimensione e torna alla grande riconquistando da protagonista la Serie A che manterrà per due stagioni coi lariani che retrocedettero ancora nel 1982-83 proprio quando dalla Serie B saliva l'HELLAS.

IL VERONA, L'EUROPA, LO SCUDETTO E LA CHIUSURA DA PROFESSIONISTA AD ASCOLI
...E proprio l'ambizioso VERONA di BAGNOLI lo chiama in riva all'adige dalla stagione 1983-84 nella quale Silvano si conferma tra i più abili interpreti del ruolo e con i gialloblù conquista lo storico tricolore nella stagione successiva al suo arrivo.
Dopo 5 stagioni si conclude amaramente l'idillio scaligero quando nel Marzo 1988 l'ormai 33enne FONTOLAN viene squalificato in Europa a causa di un farmaco perfettamente legale in Italia: L'HELLAS ricorre ma la squalifica europea per un anno al giocatore ed i 45 milioni delle vecchie lire al club non verranno cancellate.
Nel 1988-89 l'ultima stagione da calciatore per il difensore che si ritirerà 34enne dopo un'altra annata da titolare e la salvezza in Serie A con l'ASCOLI di CASTAGNER.

16 Settembre 1984: Verona 3-1 Napoli10 Febbraio 1985: Udinese 3-5 Verona

Questa una delle pagine Facebook create dai tifosi...

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =

Silvano Fontolan
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Silvano Fontolan (Garbagnate Milanese, 24 febbraio 1955) è un ex calciatore italiano, di ruolo stopper.
Anche suo fratello minore Davide (nato il 24 febbraio 1966, a undici anni esatti di distanza) è stato un calciatore.
Ha pubblicato un libro, l'Agenda annuale di allenamento, vademecum per allenatori e sportivi in genere.

Carriera
- Giocatore
Inizia la carriera nel Como di Beniamino Cancian, che nel 1975 ritorna dopo oltre un ventennio in Serie A. Gioca otto campionati sulle rive del lago tra il 1974 ed il 1983, con una breve parentesi nerazzurra a Milano nel 1978-1979 (13 gare). A Como somma 248 gare, tra Serie A e Serie B, realizzando anche 7 gol (3 in massima serie e 4 nel secondo livello). Dei 3 gol segnati in Serie A, 2 li inflisse alla Juventus, cui però donò anche un'autorete. All'inizio degli anni ottanta fu anche capitano dei lariani.

Terminata la lunga parentesi lombarda, passa al Verona di Osvaldo Bagnoli nell'estate 1983 e con gli scaligeri vince lo scudetto nella stagione 1984-1985, l'unico finora ottenuto dai veneti. In gialloblu resta per cinque stagioni, tutte nella massima serie, sommando 145 presenze e 4 gol, e una squalifica per doping in Coppa, nel marzo 1988. Nell'estate del 1988, trentatreenne, passa all'Ascoli di Ilario Castagner, che nel prosieguo della stagione cederà il posto a Bersellini, per disputare la sua ultima stagione agonistica: 32 gare giocate dall'inizio alla fine, en plein frenato da due giornate di squalifica sommate nel corso del campionato.

Con l'Ascoli ottiene la salvezza nella stagione 1988-1989. Nel giugno del 1989 si ritira a 34 anni e dopo quattordici stagioni tra i professionisti, 287 presenze e 7 reti in Serie A e 158 presenze e 4 reti in Serie B.

- Allenatore
Come allenatore, è stato alla guida del Seregno, nel girone B di Eccellenza, prima di essere sostituito da Roberto Scarnecchia. In seguito si è seduto sulla panchina della Caratese. Dal 21 gennaio 2009 è sulla panchina della Folgore Verano, nel girone B di Eccellenza.

- Supervisore
Dal 29 giugno 2012 è stato richiamato come supervisore del settore giovanile del Calcio Como, sarà affiancato dal suo ex compagno di squadra Roberto Galia.

Palmarès
Campionato italiano: 1
- Hellas Verona: 1984-1985

Coppa Italia: 1
- Juventus: 1978-1979

FONTE: Wikipedia.org