L'HELLAS affronta la capolista PRO PATRIA sul campo e anche fuori... Ma in tutto questo mi chiedo se qualcuno pensa ancora ai tifosi.

L'HELLAS affronta la capolista PRO PATRIA sul campo e anche fuori... Ma in tutto questo mi chiedo se qualcuno pensa ancora ai tifosi. L'HELLAS, di concerto ad altre società, starebbe preparando un esposto contro la PRO PATRIA che al momento, pur essendo fallita ufficialmente, non ha ancora subito sanzioni di punti e/o pecuniarie dal 'siòr paròn' MACALLI e dalla LEGA PRO. Alla fine le cose andranno come devono, non foss'altro per salvare il buon nome dei 'soliti' papaveri dei piani alti; è giusto che chi non gioca secondo le regole (ad esempio sostenendo ingaggi che non si può permettere) venga penalizzato ma in tutto questo vorrei porre l'accento sulla cosa che alla fine dovrebbe essere più importante e cioè i sentimenti dei tifosi che, fatti quattro conti, sono anche i 'consumatori' che mantengono economicamente il sistema. Chi penserà a loro? E non parlo solo dei tifosi di Busto Arsizio ma anche a quelli che, come il sottoscritto, credono ancora al caro vecchio risultato del campo sopra ogni cosa! E' mai possibile che situazioni potenzialmente 'pericolose', nelle quali sicuramente anche la squadra lombarda sarà stata, non possano essere intercettate e fermate prima dell'inizio del campionato? Poco male... Sono anche convinto che la credibilità del sistema non sia infinita e che anche quella che sono disposti a concedere gli appassionati abbia un limite seppur molto alto... Avanti così e tra qualche anno dovremmo cominciare a parlare di un altro sport

Segnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Technorati FavoritesSegnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

L'HELLAS, di concerto ad altre società, starebbe preparando un esposto contro la PRO PATRIA che al momento, pur essendo fallita ufficialmente, non ha ancora subito sanzioni di punti e/o pecuniarie dal 'siòr paròn' MACALLI e dalla LEGA PRO. Alla fine le cose andranno come devono, non foss'altro per salvare il buon nome dei 'soliti' papaveri dei piani alti; è giusto che chi non gioca secondo le regole (ad esempio sostenendo ingaggi che non si può permettere) venga penalizzato ma in tutto questo vorrei porre l'accento sulla cosa che alla fine dovrebbe essere più importante e cioè i sentimenti dei tifosi che, fatti quattro conti, sono anche i 'consumatori' che mantengono economicamente il sistema. Chi penserà a loro? E non parlo solo dei tifosi di Busto Arsizio ma anche a quelli che, come il sottoscritto, credono ancora al caro vecchio risultato del campo sopra ogni cosa! E' mai possibile che situazioni potenzialmente 'pericolose', nelle quali sicuramente anche la squadra lombarda sarà stata, non possano essere intercettate e fermate prima dell'inizio del campionato? Poco male... Sono anche convinto che la credibilità del sistema non sia infinita e che anche quella che sono disposti a concedere gli appassionati abbia un limite seppur molto alto... Avanti così e tra qualche anno dovremmo cominciare a parlare di un altro sport. [COMMENTA]

Pro Patria - Hellas Verona (23 Novembre 2008)


REMONDINA tira un sospiro di sollievo: RANTIER sembra stare meglio dalla pubalgia che lo perseguita e anche da GIRARDI arrivano segnali positivi quindi, a meno di ulteriori ed imprevedibili sfighe, proprio a loro dovrebbero essere affidate le chiavi dell'attacco gialloblù contro la capolista PRO PATRIA fallita ma nonostante tutto forte e autorevole candidata alla promozione diretta. Inviterei a non mettere però in pensione anticipata SCAPINI e TIBONI; Matteo e Christian hanno grinta da vendere e tanta voglia di fare se contro il NOVARA non hanno potuto dimostrarlo appieno è solo per merito degli avversari e demerito del (nostro) gioco di squadra: pochi palloni giocabili e perlopiù frutto di lanci lunghi quasi alla 'w il parroco' che non di azioni manovrate e gioco palla a terra come il mister predica da tempo ed i tifosi auspicano. Certo il francese in questa categoria può fare la differenza ma non può sempre andare di lusso come ci è andata all'80° minuto di NOVARA-VERONA! Ecco perchè, ora più che mai, più che meri esecutori di un compito assegnato credo serva spirito di squadra ed unità d'intenti: chi va in campo non deve contare, deve contare invece il raggiungimento di un obiettivo... Mettere da parte i nomi e concentrarci sul target! Questa sarà la vera svolta! A prescindere anche dal nome dell'avversario... [COMMENTA]

Sondaggio a risposta singola
Dopo l'amaro pareggio casalingo col PORTOSUMMAGA pensi che:

- I playoff sono ancora possibili questa squadra ci ha ormai abituato a repentine discese e salite.
- Non mi fido piu' di questo 'VERONA da montagne russe' mi accontento della salvezza per questa stagione di piu' non si puo' ottenere.
- Brutta batosta e il contraccolpo psicologico si fara' sentire anche in chiave playout: occhio!
- Squadra rotta, morale a pezzi, siamo a rischio retrocessione e REMONDINA va cacciato!


I video del TGGialloblù:
- SCAPINI: IL GOL ARRIVERA'
- RANTIER: PUBALGIA QUASI SCONFITTA
- FLASH, REMONDINA: SOGNO CONTINUA
- FLASH, REMONDINA: ERRORE E REAZIONE
- FLASH, REMONDINA: CECCARELLI ERA OK

[ALTRE NEWS]
Nel recupero della 27^ Giornata tra VENEZIA e LEGNANO i lagunari hanno battuto seccamente i lombardi, 2 a 0 per i padroni di casa il risultato finale.
In Lega hanno parlato di Tessera del Tifoso. Tutto per rendere gli stadi più sicuri e fruibili ma a mio avviso il problema è uno e semplice: Certezza della pena.
ALLENAMENTO DI IERI: Al mattino riscaldamento, lavoro di forza in palestra e resistenza alla velocità, seguiti da esercitazioni tattiche per i diversi reparti. Nel pomeriggio riscaldamento tecnico, possesso palla e partitelle a pressione. Differenziato per Gabriele Puccio ed Axel Vicentini, a riposo Marco Mancinelli. BELLAVISTA "Domenica la prima di cinque finali. Possibilità di andare ai play-off? Se vinciamo con la Pro Patria dico cento per cento" GIRARDI "Diamo un risvolto positivo alla stagione. Trovando continuità di risultati potremmo confermarci nei piani alti della classifica. Metto il cuore e l'anima per il gruppo, il finale di campionato dipende anche da me" (HellasVerona.it) [COMMENTA]



[ACCADDE OGGI]
16 Aprile 2008 MAZZONI, portiere del LECCO, ha sputato contro LA curva: complimenti! HELLAS VERONA: l'attacco c'è, PAGANESE: Occhio a CANTORO. MANFREDONIA-Grezzana. Brutte notizie per la società HELLAS VERONA: FALLIMENTO o NUOVA PROPRIETA' sentenzia LIBERO MERCATO, 'Non c'è problema' ribatte il conte ARVEDI. [COMMENTA]





[IN BREVE]
CALCIO&BELLEZZE: La splendida Gisele punta sull'INTER e vince...
FORMULA 1: La FIA sentenzia 'Legali i diffusori' TOYOTA, WILLIAMS e BRAWNGP con una marcia in più per almeno altri 2 GP.
CICLISMO: PETACCHI re anche al GP ESCAUT.
TERREMOTATI: Anche la SAMBO devolve l'incasso.
CHAMPIONS LEAGUE: Spettacolare 4 a 4 fra CHELSEA e LIVERPOOL ma alla fine i Blues hanno ragione dei Reds. A Monaco il BARÇA svolge agevolmente la 'pratica' BAYERN.
TENNIS: Il matrimonio di FEDERER.
BASKET SERIE B: La TEZENIS VERONA chiama a raccolta il popolo gialloblù. [COMMENTA]

Commenta il post:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
La 'rivincita degli ultimi' oggi: BRIDGET diventa campionessa di giornata con ben 9 punti :!: :!: :!: (ma vi assicuro che per lei scatta immediato l'antidoping :lol: ) ROBROY sfigadòn insieme a MISTER LOYAL, MR31032001 (che con 7 passa in testa agli SFIGADONI DI STAGIONE UAUAUA ) e ROUGEHELLAS... Incredibile ma succede anche questo nel Gioco Pronostici B/=\S ;o) In classifica generale gran balzo per POSE GIALLOBLU' e MARTINO che scavalcano BRUNI e si piazzano sul podio! Bravi butèi ;o)

Ammonizioni per BRUNI e GABRI che non hanno giocato. Espulsione per FERRO...


Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy140
Pose Gialloblu125
Martino123
Bruni122
Bubu77120
Black119
Boro118
Gabri116
Mister Loyal114
Bridget113
Smarso111
RougeHellas e MR31032001109


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo post sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- La tessera del tifoso, novità dell'anno in Lega Pro
Come evitare la chiusura totale o parziale degli stadi nella prossima stagione? Quali benefici possono derivare dall’emissione della novità dell’anno, la “tessera del tifoso”?

FONTE: Lega-Calcio-Serie-C.it


- Prima Div.A: Venezia-Legnano 2-0
Reti di Lebran e Drascek nel recupero della 27/a giornata
(ANSA) - ROMA, 15 APR - Nel recupero della 27/a giornata di Prima divisione Girone A il Venezia batte il Legnano 2-0 grazie alle reti di Lebran (7') e Drascek (27'). Con questo successo i lagunari lasciano l'ultimo posto in classifica, scavalcando la Sambenedettese. CLASSIFICA: Pro Patria 52; Cesena 49; Reggiana 47; Ravenna 46; Spal 44; Verona e Padova 41; Novara e Lumezzane 40; Pergocrema 38; Portogruaro 37; Cremonese 36; Monza 35; Pro Sesto 31; Legnano 30; Lecco 28; Venezia 26; Sambenedettese 25.

FONTE: CorriereDelloSport.it



- Domenica Hellas-Pro Patria
Rantier & Girardi: la capolista nel mirino
di Gianluca Vighini
VERONA - Gian Marco Remondina sorride sotto i baffi. «Altro che due missili, io ne ho cinque a disposizione...». Ma l’allenatore dell’Hellas sa benissimo che in questo momento ci sono due attaccanti su cui può puntare a occhi chiusi: Rantier e Girardi. Quando girano loro, il Verona vola. S’è visto a Novara. Prima entra il francese, poi il campano e la squadra raddrizza una partita che poteva anche segnare la fine del sogno play off. «Con Girardi mi trovo benissimo - ha spiegato Rantier -, sul gol anche lui ha fatto un capolavoro dandomi quella palla di testa».

La strana coppia, dunque, è in pole position per giocare nel big-match contro la Pro Patria di domenica al Bentegodi. Una partita che per certi versi ha lo stesso valore dello spareggio salvezza dello scorso anno. «Sarà una grande partita», sbotta Rantier che non vede l’ora di giocarla. Ieri il francese, aiutato dal campo asciutto, ha svolto regolarmente tutto l’allenamento. Il suo recupero dopo la «paura-pubalgia» procede senza intoppi. «Direi che sono quasi guarito - ha detto ieri -, anche se è meglio essere cauti».

Ma non è detto che Scapini e Tiboni, protagonisti pure loro, accettino la panchina in una sfida così importante. «Le valutazioni - dice Tiboni - le farà il mister, come sempre. La concorrenza non mi crea problemi. Anzi, per me è uno stimolo in più». Il gran ballo delle punte è iniziato. (ass)

FONTE: Leggo.it


- IERI IL FRANCESE HA SVOLTO QUASI TUTTO IL LAVORO, IL RECUPERO SI AVVICINA
Remondina respira: Rantier sta meglio. Al campo di allenamento si è visto anche il presidente Martinelli, che vuole dare una spinta in più ai suoi in vista della sfida decisiva contro la Pro Patria.
Andrea Spiazzi Verona
Cinque gare per sognare. Il Verona, dopo il confortante punto strappato a Novara, ha ora davanti a sè cinque "finali" per tentare di acciuffare il quinto posto, almeno, ora lontano solo tre punti. Cinque partite delle quali ognuna farà storia a sè. Domenica arriva la Pro Patria dalla società fallita, e che si dice in una situazione di caos totale. Tra pochi giorni si avvierà l'asta fallimentare (tra il 20 ed il 24 aprile) con cui i bustocchi potranno evitare la sparizione.

Nonostante la situazione la squadra è prima in classifica e continua amacinare vittorie. Il compito per l'Hellas appare tutt'altro che facile, dunque. Ma a dar corpo alle speranze c'è la condizione dei gialloblù, che, caso raro in questo campionato, si sono ritrovati ieri al lavoro a ranghi compatti, ad eccezione delle acciaccate riserve Loseto, Da Dalt, Puccio e Vicentini. Gli occhi sono tutti su Rantier, che ieri ha lavorato bene, pur uscendo poco prima del termine. Lo staff medico e l'allenatore Remondina osservano i movimenti del francese quasi a dosarne i passi, centellinando ogni sforzo per tentare di aggiungere minutaggio nelle gambe, giorno dopo giorno, al talento ex Piacenza. Ieri Giovanni Martinelli ha assistito al lavoro della squadra. Il presidente non vuole far mancare la sua presenza, sa che ora è il momento decisivo per tentare il tutto per tutto.

FONTE: DNews.eu


- Inizia la volata play off Cinque gare da non fallire
QUINDICI PUNTI IN PALIO. TRE PARTITE IN CASA E DUE IN TRASFERTA PER I GIALLOBLÙ. IL DESTINO DELL'HELLAS SI DECIDERÀ IN MENO DI UN MESE. «CULLIAMO UN SOGNO»
Pro Patria e Cesena corrono per il passaggio diretto in B Il Verona insegue la Spal e ha tre punti da recuperare
Un mese di fuoco per l'Hellas, inizia la volata finale e i gialloblù dovranno portare a casa almeno dodici punti se vogliono ancora sperare nei play off.
Cinque partite da giocare, tre in casa e due fuori, il Verona dovrà vedersela subito con la Pro Patria capolista ma poi affronterà Legnano e Monza fuori, Venezia e Cesena al Bentegodi. Un cammino difficile, questo è vero, ma non impossibile. La partita della svolta a questo punto diventa proprio quella con i bustocchi, la socuetà di Busto è fallita ma la squadra e lo staff hanno dimostrato una professionalità e una solidità psicologica incredibili, sono in vetta alla classifica con tre punti di vantaggio sulla seconda e possono correre per la promozione diretta in B.



Dopo la sfida casalinga con la Pro Patria Rafael e compagni dovranno vedersela con il Legnano in lotta per salvarsi ma difficilmente potrà farlo senza passare dai play out, da vedere che cosa succederà oggi pomeriggio nel recupero tra i lilla e il Venezia. A tre giornate dalla fine arriveranno al Bentegodi proprio i lagunari, sono ultimi in classifica ma sono in rimonta, cercheranno di strappare un risultato positivo per agganciare in extremis il treno degli spareggi.
Ultima trasferta a Monza, in questo momento i brianzoli sono salvi, resta da vedere che cosa succederà nelle prossime gare. Se la truppa di Sonzogni avrà centrato la salvezza, non avrà più nulla da chiedere al campionato e potrebbe affrontare la sfida con i gialloblù senza troppi stimoli.

Si chiude al Bentegodi con il Cesena. Potrebbe succedere di tutto. I romagnoli sono alle spalle della Pro Patria e, a questo punto, sperano in una penalizzazione della squadra lombarda per arrivare primi e salire direttamente in B. Se così non fosse dovranno cercare proprio a Verona i punti per salire in vetta a meno che, strada facendo, le posizioni non siamo già ben delineate. Una sfida nella sfida tra Pro Patria e Cesena, corrono per il primo posto, una andrà tra i cadetti, l'altra si accontenterà dei play off. Restano tre posti con cinque squadre in lotta. Partono dalle retrovie Verona e Padova che devono recuperare tre punti alla Spal per sognare la promozione.

I biancoscudati non hanno un calendario proibitivo. Monza, Lecco e Pro Patria in casa, Pergocrema e Reggiana in trasferta, se ritrovano compattezza possono far valere la qualità di giocatori che potrebbero far la differenza anche in B, non solo in Lega Pro. Rischia qualcosa di più la Spal, i ferraresi partono con un vantaggio di tre punti ma dovranno affrontare in casa il Legnano in lotta per non retrocedere, il Cesena e il Pergocrema. Vita dura in trasferta a Novara e Lecco.
Non facile anche il compito del Ravenna. Subito Cremonese e Pro Patria in trasferta, il club romagnolo potrebbe dilapidare in due partite il vantaggio sulle rivali. Poi il Monza in casa, il Venezia fuori e il Legnano davanti al pubblico amico.

Un buon finale, invece, per la Reggiana. Due gare in trasferta con Portosummaga e Pergocrema, squadre che non devono chiedere più nulla al campionato, impegno impegnativo con la Cremonese, sfida da brividi all'Euganeo con il Padova, ultima in casa con la Sambenedettese. «Culliamo ancora un sogno - ha detto Remondina dopo il punto di Novara - noi ci credimo».
Luca Mantovani

- I gialloblù tornano al lavoro Ancora terapie per Vicentini

FONTE: LArena.it


- Antistadio: mercoledì doppia seduta di allenamento
Lavoro di forza, resistenza alla velocità ed esercitazioni tattiche al mattino,riscaldamento tecnico, possesso palla e partitelle a pressione nel pomeriggio
VERONA - Secondo giorno di lavoro in preparazione alla sfida contro la Pro Patria per i gialloblù di Remondina, che mercoledì hanno affrontato una doppia seduta all'antistadio. Al mattino riscaldamento, lavoro di forza in palestra e resistenza alla velocità, seguiti da esercitazioni tattiche per i diversi reparti. Nel pomeriggio riscaldamento tecnico, possesso palla e partitelle a pressione. Differenziato per Gabriele Puccio ed Axel Vicentini, a riposo Marco Mancinelli. Giovedì seduta pomeridiana, sempre all'antistadio.

- Girardi: "Diamo un risvolto positivo alla stagione"
"Trovando continuità di risultati potremmo confermarci nei piani alti della classifica. Metto il cuore e l'anima per il gruppo, il finale di campionato dipende anche da me"
VERONA - A tre settimane di distanza dalla partita con la Reggiana, in cui ha fatto da spalla a Rantier, Domenico Girardi è tornato in campo. Col Novara ha servito l'assist decisivo al compagno di reparto francese, permettendo all'Hellas di agguantare un pareggio dal valore fondamentale. Al termine della seduta mattutina affrontata mercoledì all'antistadio, l'attaccante campano ha incontrato i giornalisti di Telenuovo e del Corriere di Verona. Hellasverona.it vi propone le dichiarazioni del centravanti gialloblù.



Nel corso della tua carriera, hai trovato un compagno di reparto con cui l'intesa fosse perfetta?
"Guardo poco al passato, ultimamente ho giocato con Julien, e posso dire di essermi trovato bene. Penso si sia visto contro la Reggiana ed anche contro il Novara, ci alleniamo al meglio per mettere in difficoltà il mister a livello di scelte. Sappiamo che la concorrenza è agguerrita, ognuno può fare la differenza."
Se in futuro potessi giocare all'estero, quale campionato sceglieresti?
"Anche se ultimamente è un pò in crisi, ritengo il calcio italiano il migliore."
Fuori dal rettangolo di gioco hai qualche hobby?
"Guardo poco la tv, ascolto musica ed amo leggere. Ultimamente sul mio comodino c'è la Bibbia, mi incuriosisce molto."
C'è qualcosa in particolare che ti piace di Verona?
"E' una città bellissima, importante anche dal punto di vista storico. C'è un pò freddo e manca il mare, ma a me piace molto, si sta bene."
Pro Patria, Legnano, Venezia, Monza, Cesena: cinque avversarie che vi daranno filo da torcere da qui alla fine.
"Trovando continuità di risultati potremmo dare un risvolto positivo alla nostra stagione, confermandoci nei piani alti della classifica."
Qual'è il gol più bello segnato con la maglia dell'Hellas?
"Il rigore realizzato a San Benedetto del Tronto è stato importante perchè mi ha permesso di mettere alle spalle momenti difficili. Con la Reggiana invece la prestazione migliore. Sono un giocatore che mette il cuore e l'anima per il gruppo, il finale di campionato dipende anche da me."
Cosa pensavi nel periodo in cui mancavano i gol?
"Ho sempre pensato che il lavoro paghi. Mi sono allenato senza perdere fiducia, spero di portare la fortuna dalla mia parte nell'ultimo scorcio di stagione."

- Bellavista: "Domenica la prima di cinque finali"
"Possibilità di andare ai play-off? Se vinciamo con la Pro Patria dico cento per cento"
VERONA - La 29a giornata di campionato ha ridotto a tre i punti di distacco dell'Hellas nei confronti della zona-play-off. Domenica avrà luogo al "Bentegodi" una sfida fondamentale per le ambizioni di risalita dei gialloblù, che ospiteranno una Pro Patria galvanizzata dalla propria posizione in classifica. Obiettivo primario vendere cara la pelle, come sostenuto da Antonio Bellavista di fronte ai giornalisti di Telearena e de L'Arena. Hellasverona.it vi propone le dichiarazioni del centrocampista gialloblù.

Dalle tribune si è intravista un pò di stanchezza: come sta questo Verona?
"La tribuna fornisce una prospettiva dissimi rispetto al campo, i giudizi vengono dati diversamente. Sul terreno di gioco ci sono delle difficoltà, abbiamo affrontato un avversario di categoria superiore. La nostra squadra ha grande carattere, ed al "Piola" l'ha dimostrato soprattutto nella ripresa. Il pareggio di Novara è stato un buon risultato, non sempre il calcio si basa su logica o soldi spesi. Cerchiamo di arrivare con tutte le nostre forze agli spareggi-promozione."
Nelle ultime giornate di campionato affronterete squadra che ambiscono alla promozione, ed altre che puntano alla salvezza.
"Non esiste prima o ultima in classifica, ci aspettano cinque finali e basta. Pensiamo domenica per domenica, se avremo la forza di vincere con la Pro Patria credo potremo andare dritti dritti ai play-off."
La Pro Patria rievoca sempre la sfida play-out della stagione scorsa.
"Sì, è stata una grande gioia. Quando sono arrivato a gennaio sembrava un obiettivo irraggiungibile, tutti erano scettici. Fa parte dei più bei ricordi che conservo in me."
Come valuti la tua disposizione nel centrocampo dell'Hellas?
"Io ho sempre giocato come mediano basso, dipende comunque dalla preparazione della partita e dalla disposizione tattica dell'avversario."
Quante possibilità avete di raggiungere i play-off?
"Se vinciamo domenica, cento su cento. Se va male, sessanta percento."
E' presto per parlare del tuo futuro?
"In società ci sono persone competenti, che fanno il loro lavoro con dedizione. Sono in scadenza di contratto, se la proprietà vorrà avere un giocatore come me alle sue dipendenze sa che non ci sono problemi. Sono attaccato alla maglia ed alla città, vorrei tanto rimanere per riportare l'Hellas in una categoria più consona."
C'è un giovane in squadra la cui crescita ti ha stupito?
"I miglioramenti sono stati costanti da parte di tutti, gli errori sono andati via via scemando, ecco perchè ci ritroviamo sesti in classifica. Sapevamo di dover mettere in conto qualche errore di gioventù, qualcuno dei ragazzi arriverà in alto. Questo dev'essere motivo di orgoglio da parte di tutti."



- Recupero 27a giornata, Venezia-Legnano 2-0
I lagunari lasciano la Sambenedettese all'ultimo posto a quota 25 punti, grazie alle reti di Lebran e Drascek

- Pugliese "Mastino del Bentegodi" con Portogruaro e Pro Sesto
Tiboni (147 voti) supera Rafael (142) nella classifica generale del concorso promosso da "Il Commercio Veronese"

- Con la Pro Patria 12 precedenti al "Bentegodi"
Il 18 maggio 2008 il confronto più recente in terra scaligera: nella gara d'andata dei play-out decise Morante

FONTE: HellasVerona.it


- Scapini: sogno un gol sotto la curva Sud
Il bomber di Bovolone non ha dubbi. "Ho sempre creduto in questo gruppo. Possiamo centrare l'obiettivo playoff - ha dichiarato a Tggialloblu.it - Quanto mi manca il gol? Per un attaccante è linfa vitale. L'anno scorso ogni pallone che toccavo finiva in fondo alla rete, quest'anno invece ho incontrato qualche difficoltà di troppo, complice anche l'infortunio al ginocchio"
Due reti, una contro la Pro Sesto e una a Cesena, sono un bottino troppo scarno per un attaccante. "Il gol mi manca, e parecchio, ma quello che più conta adesso è che ho recuperato dall'infortunio al ginocchio e che l'Hellas è in piena corsa per i playoff - il commento di Matteo Scapini - Ho sempre creduto nelle potenzialità di questa squadra, un gruppo sano, compatto, che dà sempre il massimo per questi colori. Il lavoro paga sempre e noi abbiamo sempre dato il massimo - racconta - Mi piacerebbe riuscire a segnare un gol sotto la Sud prima della fine del campionato, magari anche una rete pesante. E pensare che da piccolo anch'io seguivo le gesta dell'Hellas, mentre oggi sono uno dei protagonisti in campo. Per me è un sogno e spero che continui".

Futuro di Scapini che è ancora incerto. "Il mio cartellino è in comproprietà tra Hellas e Portogruaro e non posso negare - ammette l'attaccante gialloblù - che mi piacerebbe molto continuare questa esperienza. Ma ancora presto per parlarne, meglio concentrarci sulle prossime sfide che sono la cosa più importante in questo momento".
Alberto Fabbri

- Cesena, Ravenna, Padova, Spal e Verona preparano un esposto contro la Pro Patria
Campionato falsato? La capolista (prossima avversaria dell'Hellas al Bentegodi) è fallita e per il momento non è stata penalizzata. Per questo le altre società si stanno cautelando (in concerto con la Lega Pro) e vorrebbero presentare un esposto alla Figc.
Campionato falsato? Di certo la capolista del giorne A di Prima divisione non è una società in regola con i bilanci. La Pro Patria non paga da mesi gli stipendi ai giocatori (regolare?), ed è stata decretata fallita dal tribunale di Busto Arsizio a cui adesso si devono rivolgere eventuali compratori. Nel frattempo, però, come riporta questa mattina la Gazzetta dello Sport, le altre società non stanno a guardare.

Spal, Padova, Cesena, Ravenna e Verona ne avrebbero già parlato tra di loro in concerto anche con la Lega Pro del presidente Macalli a cui questa situazione non deve fare molto piacere. Così tra poco dovrebbe partire un esposto preparato da queste società per denunciare una situazione che rischia di avere pesanti ripercussioni sul campionato. La Pro Patria, infatti, tra l'altro, sta schierando due giocatori (Fofana e Toledo) di proprietà del Ravenna che se non fossero pagati potrebbero addirittura finire svincolati e potrebbero persino tornare a giocare in Romagna.

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]
TERREMOTATI: Anche la SAMBO devolve l'incasso. CHAMPIONS LEAGUE: Spettacolare 4 a 4 fra CHELSEA e LIVERPOOL ma alla fine i Blues hanno ragione dei Reds. A Monaco il BARÇA svolge agevolmente la 'pratica' BAYERN. TENNIS: Il matrimonio di FEDERER. BASKET SERIE B: La TEZENIS VERONA chiama a raccolta il popolo gialloblù. CALCIO&BELLEZZE: La splendida Gisele punta sull'INTER e vince... FORMULA 1: La FIA sentenzia 'Legali i diffusori' TOYOTA, WILLIAMS e BRAWNGP con una marcia in più per almeno altri 2 GP. CICLISMO: PETACCHI re anche al GP ESCAUT.
TERREMOTATI: Anche la SAMBO devolve l'incasso. CHAMPIONS LEAGUE: Spettacolare 4 a 4 fra CHELSEA e LIVERPOOL ma alla fine i Blues hanno ragione dei Reds. A Monaco il BARÇA svolge agevolmente la 'pratica' BAYERN. TENNIS: Il matrimonio di FEDERER. BASKET SERIE B: La TEZENIS VERONA chiama a raccolta il popolo gialloblù.
- Sambonifacese
AI TERREMOTATI L’INCASSO DEL MATCH CON L’ALGHERO
Anche la Sambonifacese corre in soccorso dei terremotati d’Abruzzo. L’intero incasso della partita con l’Alghero (domenica 19, ore 15) sarà infatti devoluto in beneficienza. I biglietti costeranno 5 euro e saranno validi per tutti i settori.

- CHAMPIONS LEAGUE
IL LIVERPOOL VA AVANTI DUE VOLTE, MA I BLUES RISPONDONO COLPO SU COLPO: FINISCE 4-4
Spettacolo a Londra, avanza il Chelsea

- A MONACO
PAREGGIO 1-1 CON IL BAYERN
Pochi brividi per il Barça: qualificazione senza soffrire. Ribery illude i bavaresi Il francese segna l’1-0 all’inizio della ripresa, ma poi Keita rimedia

- TENNIS
Lacrime d’amore per Roger Federer «Che emozione le mie nozze»

- BASKET
SABATO È IN PROGRAMMA GARA 1 CON CASTROCARO E I GIALLOBLÙ INIZIANO IN CASA
Meno tre ai playoff: la Tezenis chiama i tifosi

FONTE: DNews.eu



CALCIO&BELLEZZE: La splendida Gisele punta sull'INTER e vince... FORMULA 1: La FIA sentenzia 'Legali i diffusori' TOYOTA, WILLIAMS e BRAWNGP con una marcia in più per almeno altri 2 GP. CICLISMO: PETACCHI re anche al GP ESCAUT.
- Gisele punta sull'Inter. Già vinti 500mila dollari
La splendida top model brasiliana, ex di Francesco Coco, avrebbe incrementato la sua fortuna scommettendo sui nerazzurri, convinta dalla passione per José Mourinho. E in poco tempo avrebbe messo le mani su oltre mezzo milione

- La Fia respinge il ricorso "I diffusori sono legali"
A Parigi è stato deciso che la protesta guidata dalla Ferrari contro Toyota, Williams e BrawnGP non è accettabile. Confermati i risultati dei primi due GP della stagione. Ross Brawn: "Ci auguriamo di continuare in pista la sfida"

- Chelsea-Reds, gli inglesi celebrano l'epico 4-4
La stampa d'Oltre Manica osanna la “madre di tutte le battaglie”. Elogiato l'eroismo del Liverpool, mentre il Times boccia gran parte dei Blues: a Cech un bel 3 in pagella. Grande spazio alla sfuriata di Hiddink, che rivela: "Avevo il cuore a 160-180 battiti al minuto"

- Petacchi, gambe da Giro
Dieci giorni dopo gli exploit della Settimana Lombarda Ale-jet conquista allo sprint il Gp Escaut, corsa belga di 160 chilometri da Anversa a Schotten. Un bel segnale in chiave Giro d'Italia. Coinvolti in una caduta nel finale Boonen, McEwen e Van Avermaet

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#VeronaTorino Pazzini

#AtalantaVerona highlights


Archivio