Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Boris RADUNOVIĆ



Nato a/il:Belgrado (Serbia) il 26/05/1996
Nazionalità:Serba
Contratto:Prestito
Ruolo:Portiere
Altezza:194 Cm
Peso:85 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal Sub. 
Hellas Verona2019 - 2020A-- 
Cremonese2018 - 2019B9 (+1CI)-8 (-3) 
Salernitana2017 - 2018B36-46 
Avellino2016 - 2017B31-35 
Atalanta2015 - 2016A1-1 
Giovanili Atalanta2015 - 2016Primavera5-3 
Rad Belgrado2014 - 2015SL21 (+3KS)-21 (-1) 
Rad Belgrado2012 - 2013SL1-1 
Giovanili Rad BelgradoFino al 2014--- 
LEGENDA: SL=Superliga (Serie A Serba), KS=Kup Srbije (Coppa di Lega Serba), CI=Coppa Italia

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 16 Luglio 2019
Dopo lungo inseguimento anche RADUNOVIĆ (Boris il portiere non il trequartista Pavle) giunge in gialloblù: Nella sensazione di tutti dovrebbe essere destinati ad un ruolo di secondo rispetto al più esperto SILVESTRI ma attenzione perchè in Serie A Marco non ha molte più presenze dell'ex ATALANTA e mister JURIĆ, che l'ha voluto fortemente, potrebbe decidere diversamente.
Quel che appare probabile attualmente, per questione di limiti di rosa, è che l'arrivo del portiere serbo spinga fuori BERARDI: Difficilmente infatti Via Francia deciderà di 'sprecare' un posto over 21 per un terzo portiere destinato a non vedere praticamente mai il campo perdendo fra l'altro la possibilità di far allenare un giovane con due portieri più navigati ma anche qui dipenderà tutto da situazioni di mercato al momento non prevedibili.

Dal punto di vista tecnico RADUNOVIĆ è molto forte nelle uscite e sulle palle alte anche grazie al fisico imponente a dispetto del quale però si dimostra rapido ed efficace anche nelle parate a terra; non male nemmeno nel disimpegnarsi coi piedi... Insomma l'ottimo SILVESTRI avrà del filo da torcere!

A 17 ANNI IL RAD A 19 L'ATALANTA
Talento precocissimo, Boris esordisce nella prima squadra del RAD a soli 17 anni ma deve attendere una stagione intera prima di essere titolare nel Fudbalski Klub di Belgrado.
Nell'estate del 2015 gli emissari dell'ATALANTA mettono gli occhi sul gigante e decidono di portarlo in Serie A sborsando un milione tondo.
RADUNOVIĆ cresce all'ombra di SPORTIELLO e fa il suo esordio con i nerazzurri vincendo per 2 a 1 sul campo del GENOA all'ultima giornata.

IN SERIE B CON AVELLINO E SALERNITANA...
Per l'annata 2016-17 la dirigenza della Dea lo manda a farsi le ossa in cadetteria e Boris risponde alla grande vincendo quasi subito la concorrenza dell'ex gialloblù FRATTALI e diventando titolare con l'AVELLINO dopo l'addio di quest'ultimo a Gennaio.
Per la stagione seguente rimane ancora in Campania ma stavolta a difendere i pali della SALERNITANA con la quale disputa 36 gare.

...POI IL GRAVE INFORTUNIO CON LA CREMONESE E ORA IL VERONA
Nella stagione scorsa il portiere è ancora in cadetteria alla CREMONESE ma ad inizio Novembre, in un brutto movimento durante un intervento in trasferta al Binti contro l'HELLAS, RADUNOVIĆ si procura un serio infortunio che sul momento non accusa rimanendo stoicamente in campo ma, col passare delle ore, quello che nell'immediato è stata considerata una banale distorsione, si trasforma dopo analisi più accurate in lesione al legamento crociato anteriore del ginocchio destro. Necessario l'intervento chirurgico. La stagione di Boris termina qui per ricominciare solo parzialmente ad Aprile.
Ora la chiamata del VERONA e la missione salvezza: Boris sulla carta parte dietro SILVESTRI ma giocando bene le sue carte potrà far cambiare idea a JURIĆ.

Qui trovate il profilo Instagram ufficiale del calciatore.

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]

ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =

BORIS RADUNOVIĆ - Highlights 2018Boris Radunovic - La Saracinesca - 2018/2019

Boris Radunović
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Boris Radunović (in serbo: Борис Радуновић?; Belgrado, 26 maggio 1996) è un calciatore serbo, portiere del Verona, in prestito dall'Atalanta, e della nazionale Under-21 serba.

Biografia
Ha un fratello gemello, Pavle, anche lui calciatore, centrocampista dell'OFK Belgrado. Pavle ora gioca nel Fk Kalinigrad, Russia.

Carriera
- Club
Rad Belgrado
Cresciuto nelle giovanili del Rad Belgrado, fa il suo esordio il giorno del suo 17º compleanno, il 26 maggio 2013, nella sfida di campionato contro il Radnički Niš, sostituendo Filip Kljajić all'84'. Nella stagione successiva non ottiene presenze in prima squadra, mentre nella stagione 2014-2015 diventa il portiere titolare, giocando 24 volte e subendo 22 reti.

Atalanta
Nell'estate 2015 si trasferisce in Italia, passando per circa 1 milione di euro a titolo definitivo all'Atalanta. Fa il suo debutto in Serie A il 15 maggio 2016, all'ultima di campionato, vinta per 2-1 in trasferta contro il Genoa.

Avellino
Il 16 luglio 2016 passa all'Avellino in Serie B, con la formula del prestito con diritto di riscatto e contro riscatto. Esordisce con gli irpini il 27 agosto, alla prima di campionato in casa contro il Brescia. Chiude il campionato al 14º posto con 31 presenze e 35 gol subiti.

Salernitana
Anche l'anno successivo va in prestito in Serie B, stavolta alla Salernitana. Debutta il 27 agosto nella prima giornata di Serie B, pareggiata per 0-0 sul campo del Venezia.

- Nazionale
Dopo aver fatto parte delle selezioni Under-18 e Under-19, dove gioca tra 2013 e 2015, con 2 e 3 presenze rispettivamente, di cui una con l'Under-19 nelle qualificazioni all'Europeo Under-19 2015 in Grecia, l'8 settembre 2015 fa il suo esordio in Under-21 nella partita contro la Lituania in casa a Gornji Milanovac, valida per le qualificazioni all'Europeo 2017 in Polonia, e vinta per 5-0.

FONTE: Wikipedia.org