HELLAS VERONA prossime partite che vedono il VERONA favorito ma bisognerà fare i conti col campo, proprio a partire da LECCO.

Calendario favorevole quello che si presenta ai gialloblù nelle prossime partite. Gli scaligeri affronteranno nell'ordine il LECCO in trasferta e poi il PORTOSUMMAGA e la PRO SESTO al BINTI, gare che non sembrano proibitive a guardare la posizione in classifica delle avversarie e la carica che solo lo stadio di Verona sa regalare ma è pur vero che i nostri hanno spesso ciccato nelle varie 'svolte' che fin qui si sono succedute 'bucando' anche clamorosamente l'occasione per diventare grandi... Certo fare 9 punti nelle prossime 3 partite rinvigorirebbe di molto le speranze playoff dell'HELLAS ma come sempre ci sarà da fare i conti col campo. PAROLO sul gran gol contro la REGGIANA «... una rete bellissima, sono felicissimo, ma sono soprattutto contento per l’Hellas. La sfida con la Reggiana, l’avevamo detto, era una delicatissima. Averla vinta ha un significato enorme per noi. D’ora in poi non possiamo sbagliare più nulla» ... e sulla sfida di Domenica prossima al 'Rigamonti Ceppi' «La stiamo preparando benissimo perché è un’altra gara delicatissima. Forse ancora di più di quella di domenica scorsa. E per quanto mi riguarda, sono pronto a concedere il bis...». (Leggo.it) GARZON fa il 'maratoneta-pompiere' «Dimostriamo continuità a Lecco e poi non deludiamo il nostro pubblico al Bentegodi, nelle due gare consecutive a Verona. Troppe volte abbiamo deluso sul più bello, ora dobbiamo lottare in ogni gara come se dovessimo salvarci: solo così possiamo superare le prossime tre sfide, che saranno con squadre che hanno l’acqua alla gola». (DNews.eu)

Segnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Technorati FavoritesSegnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

Calendario favorevole quello che si presenta ai gialloblù nelle prossime partite. Gli scaligeri affronteranno nell'ordine il LECCO in trasferta e poi il PORTOSUMMAGA e la PRO SESTO al BINTI, gare che non sembrano proibitive a guardare la posizione in classifica delle avversarie e la carica che solo lo stadio di Verona sa regalare ma è pur vero che i nostri hanno spesso ciccato nelle varie 'svolte' che fin qui si sono succedute 'bucando' anche clamorosamente l'occasione per diventare grandi... Certo fare 9 punti nelle prossime 3 partite rinvigorirebbe di molto le speranze playoff dell'HELLAS ma come sempre ci sarà da fare i conti col campo. [COMMENTA]

PAROLO sul gran gol contro la REGGIANA «... una rete bellissima, sono felicissimo, ma sono soprattutto contento per l’Hellas. La sfida con la Reggiana, l’avevamo detto, era una delicatissima. Averla vinta ha un significato enorme per noi. D’ora in poi non possiamo sbagliare più nulla» ... e sulla sfida di Domenica prossima al "Rigamonti Ceppi" «La stiamo preparando benissimo perché è un’altra gara delicatissima. Forse ancora di più di quella di domenica scorsa. E per quanto mi riguarda, sono pronto a concedere il bis...». (Leggo.it) GARZON fa il 'maratoneta-pompiere' «Dimostriamo continuità a Lecco e poi non deludiamo il nostro pubblico al Bentegodi, nelle due gare consecutive a Verona. Troppe volte abbiamo deluso sul più bello, ora dobbiamo lottare in ogni gara come se dovessimo salvarci: solo così possiamo superare le prossime tre sfide, che saranno con squadre che hanno l’acqua alla gola». (DNews.eu) [COMMENTA]

Hellas Verona 0-0 Lecco 26 Ottobre 2008


Sondaggio a risposta multipla
Qual'e' la vostra coppia gol preferita (o meglio assortita)?

TIBONI-SCAPINI
GIRARDI-RANTIER
GOMEZ TALEB-TIBONI
SCAPINI-GOMEZ TALEB
TIBONI-RANTIER
GIRARDI-SCAPINI
TIBONI-GIRARDI
GOMEZ TALEB-GIRARDI
SCAPINI-RANTIER
RANTIER-GOMEZ TALEB
Nessuna delle precedenti...


[ALTRE NEWS]
LECCO-HELLAS VERONA: Risale a 41 anni fa l'ultimo precedente; il bilancio totale vede i gialloblù sfavoriti: 2 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte, è ora di invertire la tendenza! Anche al "Rigamonti Ceppi" saranno numerosi i tifosi scaligeri: alle 12:30 di ieri venduti 527 su 809 posti disponibili. Nel frattempo il clima è teso in casa LECCO e la squadra va in ritiro.
AMICHEVOLE DI IERI: Contro l'ILLASI finisce 6 a 0 per i gialloblù con 3 doppiette di ANACLERIO, PAROLO e RANTIER.
MIROP CUP 2008-09: SLOVACCHIA-ITALIA il 1° Aprile 2009
VITA DA EX: Due giornate a mr. VANOLI «allontanato per aver proferito frase blasfema nei confronti del direttore di gara». [COMMENTA]

I contributi filmati del TGGialloblu:
- LIVE ILLASI-VERONA 6-0
- D'ARTAGNAN RANTIER: SOGNO LA A





[IN BREVE]
FORMULA 1: Le monoposto accendono i motori Bernie accende i sospetti...
RUGBY: L'ex CT della Nazionale italiana BOLLESAN deluso dagli azzurri
FORMULA 1: Anche a SCHUMI non piacciono le nuove regole. MONTEZEMOLO contro la FIA 'F1 senza credibilità!'. Si consoli presidente... Nemmeno al calcio ne è rimasta molta ma lo stesso macina profitti.
BUNDESLIGA: Il brasiliano del WERDER DIEGO vuole cambiare aria. FIGC: Paperino intervista ABETE!
PREMIER LEAGUE: Anche nella sportivissima Albione torna 'lo sputo', gesto di poco fairplay di FABREGAS al vice tecnico dell'HULL. Macche MOU! RAFA firma per altri 5 anni al LIVERPOOL.
BASKET NBA: Stagione finita per GALLINARI e nel frattempo i suoi KNICKS le prendono a New York dal NEW JERSEY.
VOLLEY: Il CT della Nazionale ANASTASI dirama la prima convocazione, c'è anche LASKO della MARMI LANZA VERONA! TREVISO straccia CUNEO e riduce ad un lumicino le speranze playof dei gialloblù ma non è detta l'ultima...
TENNIS INDIAN WELLS: Gran rimonta di NADAL, la SAFINA già fuori. [COMMENTA]



Commenta l'articolo:oppure




GIOCO PRONOSTICI:
RobRoy ancora lassù è Campione di Giornata in coabitazione con Pose che non molla la zona alta della classifica ;o) . Con un punto in meno Bruni, Gabri, Mister Loyal e RougeHellas.

Io e Bridget invece continuiamo nell'inedia più assoluta :o( anche oggi 4 miseri punticini ma c'è chi ha fatto peggio: MR31032001 Sfigadòn di oggi con 3.

Seconda ammonizione consecutiva ed espulsione conseguente per Ale90HVr che comunque potrà tornare quando vorrà ripartendo dal punteggio dell'ultimo; ammonizione anche per Ferro che non ha giocato :!: .

Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy115
Bruni110
Pose Gialloblu104
Martino103
Bubu77100
Mister Loyal99
Gabri98
MR31032001, Boro96
Black95
Bridget, Smarso93
RougeHellas92
Ferro83


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo articolo sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- Alta tensione nel Lecco. La squadra va in ritiro
La decisione dopo il duro chiarimento tra i giocatori e in vista della partita decisiva di domenica prossima contro il ritrovato Verona
LECCO - Alta tensione nella Calcio Lecco. Un faccia a faccia duro, quello che ha coinvolto al Bione alcuni giocatori, all’interno dello spogliatoio bluceleste. Un “chiarimento” che ha portato la società a decidere di mandare la squadra in ritiro da oggi fino a sabato a Coccaglio nel bresciano. Tutto è cominciato verso le 13,30 all’arrivo dei giocatori al campo d’allenamento. La bolla è esplosa perché alcuni giocatori hanno accusato altri di non aver dato il massimo. Circostanza poi aggravata dal fatto di averlo fatto sapere agli Ultras presenti a Ravenna. Poi l'intervento della società e la decisione di partire per il ritiro nella speranza di rasserenare gli animi in vista della partita decisiva di domenica prossima contro il Verona.

FONTE: LaProvinciaDiLecco.it


- Dopo il gol-gioiello alla Reggiana. Ma ieri si è fermato anche Moracci
Hellas, Parolo ha prenotato il bis: «Lecco, altra tappa da non fallire»
di Gianluca Vighini
VERONA - Ragazzi, che gol: roba da leccarsi i baffi. Una rete così non si vedeva da tempo. Proprio la settimana scorsa, Marco Parolo si era lamentato con se stesso. «L’unico rammarico di questa stagione - raccontava - è che non ho segnato abbastanza. So che da questo punto di vista posso e devo fare di più».
Detto, fatto. Parolo con la Reggiana ha segnato un gol da consegnare direttamente alle cineteche. Un pallonetto da oltre 25 metri, alla “Mascara” o se volete alla “Maradona”, giusto per fare due (imbarazzanti) paragoni. Ma il sigillo di Parolo ha evidenziato ancora una volta le sue grandi qualità. «E’ una rete bellissima, sono felicissimo - ha spiegato il centrocampista -, ma sono soprattutto contento per l’Hellas. La sfida con la Reggiana, l’avevamo detto, era una delicatissima. Averla vinta ha un significato enorme per noi. D’ora in poi non possiamo sbagliare più nulla».



Già, proprio la continuità è stato fino ad oggi la componente che è mancata clamorosamente in casa scaligera. «La verità è che siamo stati incapaci di fare il salto di qualità - aggiunge Parolo -, magari anche inconsciamente non siamo riusciti a reggere alla pressione. Non ho ancora capito se ci siamo caricati troppo o se ci siamo adagiati. Quello che so è che volevamo reagire anche alle critiche e ci siamo riusciti». Una squadra, dunque, che per rendere ha più bisogno del bastone che della carota? «Può essere - risponde Parolo - visti i tre punti raccolti con gli emiliani sarà anche così. Anzi, ci metteri la firma. “Massacrati” in settimana e vincenti alla domenica».

Intanto si avvicina la trasferta di Lecco, un’altra tappa importante per l’Hellas. «La stiamo preparando benissimo - conferma Parolo - perché è un’altra gara delicatissima. Forse ancora di più di quella di domenica scorsa. E per quanto mi riguarda, sono pronto a concedere il bis...». Intanto continua il lungo elenco di infortuni muscolari in casa gialloblù. Dopo quello di Tiboni della scorsa settimana e quello di Girardi (out per almeno due settimane) ieri s’è registrato anche quello di Moracci. Per il difensore un risentimento, pare leggero, al quadricipite femorale. (ass)

FONTE: Leggo.it


- PARLA IL MEDIANO
La prudenza di Garzon «Purtroppo abbiamo fallito troppe volte al momento decisivo»
>> «Dimostriamo continuità a Lecco e poi non deludiamo il nostro pubblico al Bentegodi, nelle due gare consecutive a Verona». Stefano Garzon vola basso, e saggiamente predica prudenza rispetto agli obbiettivi dell’Hellas. «Troppe volte abbiamo deluso sul più bello, ora dobbiamo lottare in ogni gara come se dovessimo salvarci: solo così possiamo superare le prossime tre sfide, che saranno con squadre che hanno l’acqua alla gola». Venendo al reparto d’attacco Garzon è ottimista su chi sarà il sostituto di Girardi, che dovrà strare fermo per due settimane: «Non ci voleva l’infortunio di Domenico, ma Scapini e Tiboni hanno tanta voglia di rientrare». La squadra ieri ha svolto due turni di allenamento all’antistadio. A fare terapie si è aggiunto a Girardi Leonardo Moracci, causa una lieve contrattura al quadricipite sinistro. A.S.

- Il punto>>
VAI HELLAS, ORA C’È LA DISCESA
Gialloblù attesi da tre partite abbordabili, ma arrivare ai playoff sarà complicato. Quattro punti sono tanti. I prossimi impegni: Dopo la trasferta di Lecco
due volte di fila al Bentegodi con Portogruaro e Pro Sesto

>> Andrea Spiazzi Verona
Mancano nove partite alla fine del campionato e l’Hellas si gioca tutta la stagione nei prossimi due mesi. La ritrovata vittoria con la Reggiana ha fatto rispuntare un po’ di ottimismo tra i tifosi, che però conoscono ormai i limiti della loro squadra, pronta sinora a smentire quanto di buono fatto subito dopo una prestazione di alto livello. Le prossime tre saranno sfide con squadre che lottano per salvarsi. Domenica si andrà a Lecco che è in un a situazione quasi disperata a sei punti dalla sestultima, primo piazzamento utile per non passare dai playout. Di seguito doppia sfida interna, col Portogruaro (il 29 marzo alle 15) che ora naviga a tre punti dagli spareggi salvezza e con la Pro Sesto quintultima. L’11 aprile, sabato prepasquale, l’Hellas andrà a Novara ad affrontare una pretendente ai playoff attualmente quinta assieme a Padova e Spal.

In casa si ospiterà poi la Pro Patria, in odore di disseto societario, per andare successivamente a Legnano ora quartultimo. Il 3 maggio arriverà un Venezia forse già sprofondato in seconda divisione, poi ci sarà Monza e si chiuderà al Bentegodi il 17 maggio con l’attuale leader Cesena. Alla luce di quanto visto sinora il Verona dovrà compiere un miracolo se vorrà acciuffare, anche in extremis, un posto per i playoff, tra le prime cinque. È vero che la squadra ha ottenuto due punti in più rispetto al girone d’andata, ma 10 punti in otto gare restano poca cosa. Non convince nemmeno il solito ritornello della classifica corta: attualmente quattro punti dai playoff sono tanti, se si pensa che ci sono dieci squadre che vi possono ambire, considerando pure la Cremonese che sta un punto sotto ai gialloblù. Insomma l’Hellas, per centrare gli spareggi promozione, dovrebbe ripetere la cavalcata dello scorso anno nel finale di campionato: iniziare a vincere una serie di gare senza avere intoppi. C’è da scommettere che nessuna squadra ora sopra il Verona vorrà perdere punti per strada e farà a “sportellate” per mantenere la sua posizione.

FONTE: DNews.eu



- Garzon infila 9 punti nell'uovo gialloblù
IL MARATONETA DEL BENTEGODI. IL CENTROCAMPISTA, CHE NON HA ABBANDONATO I SOGNI DI GLORIA, FISSA LA TABELLA DI MARCIA DEL VERONA DA QUI ALLA PASQUA
«Vincere a Lecco e sfruttare al massimo le due successive gare interne: è il momento di ricominciare a correre»
Senza respiro fino alla fine. Senza mai fermarsi partita dopo partita.
È il pensiero dei giocatori gialloblù che, dopo la splendida vittoria casalinga con la Reggiana, devono continuare a camminare veloci sulla strada del gioco e dei risultati. Anzi, a correre forte. Su quella strada non può non esserci Stefano Garzon, il ragazzo di Cerea che ha festeggiato a gennaio il primo anno con la casacca del Verona. E che ci ha messo poco a farsi amare dai tifosi per le mille corse e il cuore che mette ogni volta che scende in campo. In Prima Divisione a fine gara non ci sono le statistiche che misurano i chilometri percorsi da ogni giocatore. Ma il centrocampista sarebbe di sicuro sempre ai primi posti. «Sarei di curioso di vederle», ammette lo stesso Garzon dopo l'allenamento mattutino dell'Hellas. «Così, tanto per vedere quanto si corre».

L'Hellas ha iniziato al meglio la volata che lo aspetta fino al termine campionato, dove può arrivare?
«Che dire... Dopo le nostre partite più belle puntualmente abbiamo fatto prestazioni non all'altezza, ma adesso non deve più capitare».
Quindi andate a Lecco più che mai decisi a vincere.
«Mai come questa volta non dobbiamo sbagliare: da Lecco bisogna tornare con il bottino pieno. Prima di Pasqua ci aspettano tre gare importanti perchè troveremo squadre con l'acqua alla gola, dovremo fare di tutto per allungare nei loro confronti. In più non dimentichiamo che due partite saranno davanti al nostro pubblico, non bisogna perdere l'occasione».
La vittoria al Bentegodi mancava da tante settimane, addirittura dal 14 dicembre scorso.
«Abbiamo trovato troppe difficoltà contro squadre che si chiudevano e ci impedivano di giocare. Speriamo di aver capito che anche noi dobbiamo giocare con la rabbia e la mentalità di chi deve salvarsi, senza però dimenticare le nostre capacità e quello che può fare questo gruppo. Andiamo a Lecco solo per vincere ma senza buttarci allo sbaraglio, dovremo essere bravi ad interpretare bene la partita».
Non sarà semplice. I rivali si annunciano agguerriti.
«Quella di domenica prossima è un'avversaria che soprattutto in casa ha creato problemi anche alla prime della classifica, è una formazione che perde poco e pareggia molto. Andiamo a Lecco con umiltà, ma assolutamente consapevoli della nostra forza».

Per continuare la corsa nel modo migliore. E poi, quasi sottovoce, a ripetere una promessa immaginata tempo fa. E raccontare quale sacrificio sarebbe disposto ad affrontare se il campionato dell'Hellas alla fine diventasse bellissimo. «Cosa darei in cambio di un sogno come quello di vincere i playoff? Beh», sorride, «per la promozione l'ho già detto: andrei da casa mia a Cerea fino a Verona a piedi. Anzi ci andrei di corsa». Che magari per uno che di strada ne fa così tanta ad ogni partita non sarà troppo dura. O forse sì, in fondo sono sempre 35 chilometri. Tanti, ma se dovesse capitare Garzon non è certo tipo da tirarsi indietro. «Quello mai, soprattutto in campo. Ho un ruolo che magari non si nota molto in partita», spiega l'intervistato, «ma so che la gente apprezza, i tifosi amano vedere chi sputa sangue dall'inizio alla fine ed esce dal terreno di gioco con la maglia piena di sudore. Io devo fare questo, a far valere le capacità tecniche ci penseranno altri».

Senza un attimo di respiro, a correre avanti e indietro senza risparmiare manco la più piccola stilla di energia. «Io sono così», confessa Garzon. «Questo è lo spirito che ho sempre avuto dentro, figurarsi adesso che gioco nell'Hellas. A noi che siamo di Verona questa maglia dà ancora più emozione, dà sensazioni incredibili ad ogni partita». Il Bentegodi, in attesa di avere buone notizie da Lecco, è pronto a riaccendersi.
Luca Mazzara

- VITA DEI CLUB.
IL PRESIDENTE OSPITE DEI TIFOSI GUIDATI DA ANNA MARIA BOZZINI
Martinelli «debutta» a Colà Negrar ha pronto lo striscione
Il calcio club di Colà, pur tra periodi più o meno felici, fin dagli anni Ottanta raccoglie adesioni di tifosi e simpatizzanti nel piccolo centro lacustre. E puntuale viene organizzata la cena sociale che quest'anno ha aggiunto un altro simpatico primato: il calcio club è stato il primo ad avere tra gli invitati il nuovo presidente Giovanni Martinelli, vicino di casa e ospite davvero importante per tutta la comunità gialloblù convenuta alla cena. A rappresentare la squadra sono invece intervenuti Marco Mancinelli, Dario Campagna e Cristian Conti che al ristorante Campo Rosso hanno ricevuto l'abbraccio festoso dei presenti guidati dalla super presidentessa Anna Maria Bozzini con il sempre attivo Paolo Bozzini e lo speaker Roberto.



FIOCCO... GIALLOBLÙ IN VALPOLICELLA. Nasce a Negrar un nuovo calcio club che va ad aggiungersi a quelli già affiliati al Nuovo coordinamento Hellas Verona 2003. E c'è grande attesa per la serata di martedì 24 marzo quando ci sarà l'inaugurazione ufficiale nella sede presso L'osteria Vecchia che è pure il nome che comparirà sullo striscione, sugli spalti del Bentegodi dalla partita con il Portogruaro. Il presidente è Ermanno Zorzi che invita quanti intendano partecipare all'inaugurazione a telefonare al numero 045.7501166.

- Due giornate a Vanoli, Benizi già in vacanza
... squalifica per due gare effettive per Vanoli (Domegliara), «allontanato per aver proferito frase blasfema nei confronti del direttore di gara».

FONTE: LArena.it


- Illasi, sei reti nel test con la formazione locale
Nella partitella disputata giovedì a segno Anaclerio (39', 45'), Rantier (54', 58') e Parolo (61', 83')
ILLASI - Giovedì pomeriggio i gialloblù di Gian Marco Remondina hanno disputato una partitella di allenamento presso gli impianti sportivi di Illasi (VR) in preparazione alla sfida col Lecco, in programma domenica 22 marzo al "Rigamonti-Ceppi". Contro la formazione locale, che milita in Prima Categoria (Girone B), a segno Anaclerio (39’, 45’), Rantier (54’, 58’) e Parolo (61’, 83’). Oltre a Girardi, che ha lavorato col fisioterapista Alberto Previdi, non hanno preso parte al match Moracci, Sibilano ed Hurme: per loro lavoro differenziato. Prossima seduta venerdì pomeriggio all’antistadio.

- Col Lecco 10 precedenti in terra lombarda
41 anni fa l'ultima vittoria gialloblù: 2-0 nel campionato di Serie B firmato da Sega e Nuti
VERONA - Domenica 22 marzo Lecco ed Hellas Verona si affronteranno al "Rigamonti-Ceppi" in occasione della 26a giornata di campionato. 10 i precedenti totali tra le due formazioni in Lombardia: il bilancio per i gialloblù è di 2 vittorie, 4 pareggi e 4 sconfitte. L’ultima sfida, datata 12 dicembre 2007, terminò a reti inviolate. Contro la squadra lombarda gli scaligeri non vincono in trasferta dal 7 gennaio 1968 (2-0 firmato Sega e Nuti). 5 i punti conquistati dalla squadra allenata da Pellegrino nelle ultime 5 partite casalinghe, frutto di una vittoria (il 25 gennaio col Venezia), due pareggi (con la Pro Patria l’11 gennaio e col Monza il 1° Marzo) e due sconfitte (1-2 col Portogruaro il 21 dicembre 2008 e 0-1 col Cesena il 15 febbraio).

- Lecco, settore ospiti verso il tutto esaurito
527 i tifosi scaligeri ad aver acquistato il tagliando d'ingresso per la prossima gara alle 12:30 di giovedì
VERONA - Procede a ritmo serrato la prevendita dei tagliandi per il settore ospiti in vista della prossima sfida di campionato, in programma domenica 22 allo stadio "Rigamonti-Ceppi". Il Lecco, attraverso il suo sito ufficiale, ha reso noto che alle 12:30 di giovedì i tifosi scaligeri ad aver acquistato il tagliando d’ingresso sono stati ben 527. 809 i posti totali a disposizione dei sostenitori gialloblù. Si ricorda che la prevendita terminerà alle ore 19:00 di sabato 21 marzo.

- Venerdì pomeriggio spazio interviste
A disposizione degli organi d'informazione ci saranno Gian Marco Remondina e Rafael De Andrade

- Giovanili: weekend con i ragazzi Hellas
La Berretti ospita la Reggiana, mentre Allievi e Giovanissimi Regionali incontreranno il Cittadella

FONTE: HellasVerona.it



- Contro l'Illasi finisce 6-0. Show di Rantier
Questo pomeriggio, contro la formazione che milita nel campionato di Prima categoria, Bellavista e compagni si sono imposti grazie alle doppiette di Anaclerio, Rantier e Parolo. Il francese nel secondo tempo ha fatto coppia con Tiboni.
Rantier ha confermato di essere in forma, come Parolo. I due hanno ravvivato l'amichevole di questo pomeriggio ad Illasi, contro la formazione locale. Nel primo tempo, Remondina ha mandato in campo la difesa che domenica a Lecco sarà impiegata dal primo minuto, con Mancinelli, Bergamelli, Conti e Pugliese. A centrocampo invece hanno agito, a destra, Vanderhoeght, come play basso Bellavista, e a sinistra Campagna. Trequartista Anaclerio, che si è confermato l'uomo del giovedì. In attacco la coppia Scapini-Gomez, con l'argentino molto più in palla rispetto all'attaccante di Bovolone. La prima frazione di gioco si è chiusa sul punteggio di 2-0 grazie alla doppietta di Anaclerio. La prima rete è arrivata dagli undici metri, al 38', mentre il raddoppio, sempre ad opera del giocatore barese, al 44'. L'azione si è sviluppata sullo corsia di destra con Mancinelli, cross sul secondo palo, sponda di Gomez e appoggio in rete di Anaclerio.

Nella ripresa consueta girandola di cambi, con l'allenatore gialloblù che ha mandato in campo Rafael in porta, Da Dalt, Ceccarelli, Politti e Vicentini in difesa, Garzon, Puccio e Corrent a centrocampo, Parolo trequartista, con Rantier e Tiboni in attacco. Buona la prova del prodotto del settore giovanile dell'Inter, Puccio, impiegato come vertice basso del rombo. Dopo 8' Rantier trova il 3-0 grazie alla verticalizzazione di Tiboni. Al 15' il francese sigla la sua doppietta personale, raccogliendo un lancio lungo e superando il portiere dell'Illasi. Rantier si è poi trasformato in uomo-assist, offrendo a Parolo il pallone del 5-0, al 18'. Remondina ha poi schierato come centrale difensivo Loseto, al posto di Ceccarelli, al 27', e Dianda come terzino destro per Da Dalt. La rete del definitivo 6-0 porta ancora una volta la firma di Parolo, abile nel liberarsi del diretto avversario e con un tiro a giro a superare l'estremo difensore dell'Illasi.
Alberto Fabbri

- "D'Artagnan" Rantier: il mio sogno? Giocare un giorno in serie A
Jiulien Rantier ha concesso a Gianluca Vighini una lunga intervista esclusiva nella quale l'attaccante gialloblù ha raccontato i suoi sogni, le sue speranze, i suoi obiettivi nel calcio e fuori. Un ritratto inedito del giocatore francese arrivato a Verona al mercato di gennaio, prezioso aiuto per la volata finale della squadra scaligera.
"Il mio sogno? Giocare un giorno in serie A". E' uno dei passaggi dell'intervista esclusiva che Julien Rantier ha concesso a Gianluca Vighini. Un'intervista a largo raggio che ha toccato tanti temi. Ad iniziare da quello dell'amore, dopo il bacio che Rantier ha mandato alla sua ragazza domenica in tribuna dopo aver segnato il gol dell'1-0. "Sono venuto a Verona" ha detto Rantier "per raggiungere traguardi ambiziosi con questa società".

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]
FORMULA 1: Le monoposto accendono i motori Bernie accende i sospetti... RUGBY: L'ex CT della Nazionale italiana BOLLESAN deluso dagli azzurri. FORMULA 1: Anche a SCHUMI non piacciono le nuove regole. MONTEZEMOLO contro la FIA 'F1 senza credibilità!'. Si consoli presidente... Nemmeno al calcio ne è rimasta molta ma macina profitti ugualmente. BUNDESLIGA: Il brasiliano del WERDER DIEGO vuole cambiare aria. FIGC: Paperino intervista ABETE! PREMIER LEAGUE: Anche nella sportivissima Albione torna 'lo sputo', gesto di poco fairplay di FABREGAS al vice tecnico dell'HULL. Macche MOU! RAFA firma per altri 5 anni al LIVERPOOL. BASKET NBA: Stagione finita per GALLINARI e nel frattempo i suoi KNICKS le prendono a New York dal NEW JERSEY. VOLLEY: Il CT della Nazionale ANASTASI dirama la prima convocazione, c'è anche LASKO della MARMI LANZA VERONA! TENNIS INDIAN WELLS: Gran rimonta di NADAL, la SAFINA già fuori. VOLLEY A1: TREVISO straccia CUNEO e riduce ad un lumicino le speranze playof della MARMI LANZA ma non è detta l'ultima...
FORMULA 1: Le monoposto accendono i motori Bernie accende i sospetti... RUGBY: L'ex CT della Nazionale italiana BOLLESAN deluso dagli azzurri
- FORMULA 1
Il boss Ecclestone prevede scintille «Presto si parlerà di imbrogli»

- RUGBY
LE ACCUSE DI BOLLESAN, EX CT AZZURRO E UOMO IMMAGINE FEDERALE
«Questa Italia è deludente». Analisi a 2 giorni dall’ultimo incontro del Sei Nazioni: «Volevamo almeno una vittoria e invece abbiamo fatto soltanto una meta». «Critico i giocatori, ma anche chi li conduce». Poca determinazione: «Durante l’Inno vedo i nostri giocatori deconcentrati». Griffen e la Francia «Sono arrabbiati per noi sarà dura»

FONTE: DNews.eu



FORMULA 1: Anche a SCHUMI non piacciono le nuove regole. MONTEZEMOLO contro la FIA 'F1 senza credibilità!'. Si consoli presidente... Nemmeno al calcio ne è rimasta molta ma lo stesso macina profitti. BUNDESLIGA: Il brasiliano del WERDER DIEGO vuole cambiare aria. FIGC: Paperino intervista ABETE! PREMIER LEAGUE: Anche nella sportivissima Albione torna 'lo sputo', gesto di poco fairplay di FABREGAS al vice tecnico dell'HULL. Macche MOU! RAFA firma per altri 5 anni al LIVERPOOL. BASKET NBA: Stagione finita per GALLINARI e nel frattempo i suoi KNICKS le prendono a New York dal NEW JERSEY. VOLLEY: Il CT della Nazionale ANASTASI dirama la prima convocazione, c'è anche LASKO della MARMI LANZA VERONA! TENNIS INDIAN WELLS: Gran rimonta di NADAL, la SAFINA già fuori.
- Montezemolo attacca la Fia "La F.1 è senza credibilità"
Il presidente Ferrari commenta la decisione di modificare le regole: "E' veramente grave e assurdo che il nostro mondo si trovi in una situazione del genere. Auspico un clima di responsabilità come quello dei team, che hanno già ridotto i costi". Napolitano, in visita a Fiorano, sale sulla Scaglietti: "Pronti per la vittoria?"

- Diego si allontana da Brema "Mi vogliono 3 grandi club"
Il brasiliano del Werder conferma che questa potrebbe essere la sua ultima stagione in Germania: "Ci sono offerte importanti per me da squadre dei campionati più prestigiosi, in cui tutti sognano di giocare"

- Paperino intervista Abete che ingaggia Gastone per Lippi
Nel numero di Topolino in edicola, singolare faccia a faccia tra il popolare personaggio di Disney e il presidente della Figc. Botta e risposta su valori, sport e nuovi orizzonti del mondo del calcio

- Tecnico Hull contro Cesc "Mi ha sputato addosso"
Il presunto fattaccio al termine dei quarti di Coppa d'Inghilterra: secondo il manager Phil Brown, Fabregas (infortunato a bordo campo) avrebbe sputato al suo vice Brian Horton. "Non ho fatto nulla di sbagliato, non ho nulla di cui vergognarmi", la difesa del centrocampista dell'Arsenal. Intanto la FA ha aperto un'inchiesta



- Liverpool: Benitez rinnova Insieme ai Reds fino al 2014
Trovato l'accordo con i proprietari americani dopo gli screzi degli ultmi mesi: il tecnico spagnolo rimarrà ad Anfield per altri 5 anni. "Amo il club, i tifosi e la città: Il mio cuore è qui, sono felice di aver firmato"

- Schumi sulle nuove regole "Non hanno proprio senso"
In una dichiarazione sul suo sito, l'ex iridato stronca il sistema che assegna il titolo a chi vince più gare: "Non si può premiare chi ha meno punti in classifica". Poi rilancia le ambizioni Ferrari: "Anche quest'anno lotterà per il titolo"

- Knicks, che disastro Gallinari, stagione finita
New York, in divisa verde per la festa di San Patrizio, si fa travolgere in casa da New Jersey. Per il rookie italiano possibile un'operazione. In ogni caso il suo primo anno Nba dovrebbe essere già chiuso

- Anastasi cambia l'Italvolley
Il c.t. presenta la prima lista della stagione 2009, con qualche ritorno e molte novità. Fuori otto dei dodici uomini arrivati quarti alle Olimpiadi di Pechino. Lasko e Gavotto pronti a raccogliere l'eredità di Fei

- Nadal, incredibile rimonta Safina delude: è già fuori
Indian Wells: Nalbandian spreca quattro match point sul 6-3 5-3 e tiene in vita il maiorchino, che avanza nel torneo dopo 3 ore di battaglia. Nel tabellone femminile la sorella di Marat perde a sorpresa con Azarenka

FONTE: Gazzetta.it


VOLLEY A1: TREVISO straccia CUNEO e riduce ad un lumicino le speranze playof della MARMI LANZA ma non è detta l'ultima...
- Marmi Lanza, la speranza play-off si ferma a Treviso
C'è una sola sottilissima possibilità di vedere i play-off, dopo la vittoria di Treviso con Cuneo (3 a 0). La Marmi Lanza deve vincere in casa contro Forlì e sperare che Vibo non faccia nemmeno un punto, domenica prossima, contro Montichiari. Ipotesi probabile la prima. La seconda no.

FONTE: TGGialloblu.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio