Il ritorno di SCAPINI, non solo PUGLIESE sulla fascia di spinta dell'HELLAS, PUCCIO 'stregato' dai butèi...

IL 'RITORNO' DI SCAPINI: Con la PRO SESTO una gara generosa e molto positiva (suo l'assist per il tap-in di TIBONI dopo un mezzo miracolo del portiere avversario) ora Teo vuole i playoff «D’ora in poi sarà solo questo l’obiettivo, visto che la salvezza è praticamente conquistata. Ci aspettano sei finali da vincere, a cominciare da Novara» (Leggo.it) NON SOLO PUGLIESE per le fasce del VERONA; anche Dario CAMPAGNA è stato all'altezza nello sostituire il 'veterano' MANCINELLI e, pur nella sua giovane età, dimostra di potyer dare garanzie assolute a destra «Sono contento delle mie prestazioni, qui sto vivendo un’esperienza molto ricca sia professionalmente che umanamente. La sfida di ottenere buoni risultati con un gruppo per gran parte nuovo ci ha galvanizzato, e giocare a Verona ha fatto in modo che tutti dessero il meglio; amo correre sulla fascia, propormi in fase offensiva. Marco Mancinelli mi ha aiutato molto a crescere come calciatore, da lui imparo ogni giorno». (DNews.eu) ANCHE PUCCIO STREGATO DAI BUTEI: «Sono pronto a combattere perchè adesso non possiamo fermarci. Ci crediamo con tutte le nostre forze. Siamo partiti da zero, con una squadra formata da molti giovani. Siamo arrivati fin qua sarebbe un peccato perdersi in un bicchiere d'acqua. Qui si respira la grande passione dei tifosi, la tradizione di una squadra importante. La piazza richiede impegno, non possiamo deludere i nostri fedelissimi». (LArena.it)

Segnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Technorati FavoritesSegnala il Blog BONDOLA/=\SMARSA su Pligg.it - Editoria Sociale a Ricavi Condivisi

IL 'RITORNO' DI SCAPINI: Con la PRO SESTO una gara generosa e molto positiva (suo l'assist per il tap-in di TIBONI dopo un mezzo miracolo del portiere avversario) ora Teo vuole i playoff «D’ora in poi sarà solo questo l’obiettivo, visto che la salvezza è praticamente conquistata. Ci aspettano sei finali da vincere, a cominciare da Novara» (Leggo.it) NON SOLO PUGLIESE per le fasce del VERONA; anche Dario CAMPAGNA è stato all'altezza nello sostituire il 'veterano' MANCINELLI e, pur nella sua giovane età, dimostra di potyer dare garanzie assolute a destra «Sono contento delle mie prestazioni, qui sto vivendo un’esperienza molto ricca sia professionalmente che umanamente. La sfida di ottenere buoni risultati con un gruppo per gran parte nuovo ci ha galvanizzato, e giocare a Verona ha fatto in modo che tutti dessero il meglio; amo correre sulla fascia, propormi in fase offensiva. Marco Mancinelli mi ha aiutato molto a crescere come calciatore, da lui imparo ogni giorno». (DNews.eu) ANCHE PUCCIO STREGATO DAI BUTEI: «Sono pronto a combattere perchè adesso non possiamo fermarci. Ci crediamo con tutte le nostre forze. Siamo partiti da zero, con una squadra formata da molti giovani. Siamo arrivati fin qua sarebbe un peccato perdersi in un bicchiere d'acqua. Qui si respira la grande passione dei tifosi, la tradizione di una squadra importante. La piazza richiede impegno, non possiamo deludere i nostri fedelissimi». (LArena.it)[COMMENTA]

Sondaggio a risposta singola
Dopo l'amaro pareggio casalingo col PORTOSUMMAGA pensi che:

- I playoff sono ancora possibili questa squadra ci ha ormai abituato a repentine discese e salite.
- Non mi fido piu' di questo 'VERONA da montagne russe' mi accontento della salvezza per questa stagione di piu' non si puo' ottenere.
- Brutta batosta e il contraccolpo psicologico si fara' sentire anche in chiave playout: occhio!
- Squadra rotta, morale a pezzi, siamo a rischio retrocessione e REMONDINA va cacciato!


[ALTRE NEWS]
ALLENAMENTO DI IERI: Il gruppo, dopo alcuni esercizi di mobilità in palestra, ha affrontato lavoro sulla rapidità, per poi passare ad approfondimenti su tattica difensiva ed offensiva. Al termine, partitella a campo ridotto. Per gli estremi difensori adattamento alla velocità, lavoro situazionale su palla alta laterale e frontale col preparatore Massimo Marini. Ha lavorato col resto del gruppo Ceccarelli, mentre Da Dalt, Loseto e Moracci hanno svolto lavoro differenziato. Terapie per Axel Vicentini, a riposo Marco Mancinelli. (HellasVerona.it) [COMMENTA]

I video del TGGialloblù:
- RAFAEL: VOGLIAMO I PLAYOFF
- REMONDINA SU RANTIER E CECCARELLI
- LIVE ALLENAMENTO HELLAS
- MANCINELLI: RAGAZZI CHE BATOSTA...

Hellas Verona 3-1 Novara


[ACCADDE OGGI]
10 Aprile 2008 PELLEGRINI torna sulla sconfitta nel derby veneto dell'HELLAS VERONA col PADOVA: ci è servita! Marco MANCINELLI terzino si diventa. PELLEGRINI ha scelto: DI BARI in campo SIBILANO in panca per la difesa dell'HELLAS VERONA contro il LECCO, Karamoko CISSE' Razzismo a VERONA? Dove? [COMMENTA]





[IN BREVE]
FORMULA 1: ECCLESTONE ammette 'LA MCLAREN rischia grosso!'.
BASKET NBA: I MAVERICKS ai playoff, i CAVS da record.
FORMULA 1: 'Povero' HAMILTON! Era davvero ad un passo dal mollare tutto?
MOTOGP: 'CAPIREX' punta alle 300 presenze nei GP!
CICLISMO: Giro dei Paesi Baschi CONTADOR scatenato vittoria di tappa e classifica!
EUROPEO TUFFI: Parla la bella Tania che per l'ITALIA ha conquistato 3 ori...
CHAMPIONS LEAGUE: Al Camp Nou di BARCELLONA i blaugrana demoliscono il povero BAYERN di TONI e dell'ex ODDO. Troppo forti gli spagnoli con un MESSI incredibile ed un gioco assolutamente irresistibile! Buona gara anche per il CHELSEA che va a vincere all'Anfield Road e sulla cui panchina, secondo SUN e MIRROR, l'anno prossimo siederà ANCELOTTI al posto del 'precario-vincente' HIDDINK. [COMMENTA]



Commenta il post:oppure
[COMMENTA]



GIOCO PRONOSTICI:
RobRoy l'implacabile fa bottino pieno anche oggi Campione di Giornata e record di punteggio uguagliato :!: Al secondo posto si ferma Bubu77 al terzo RougeHellas e (finalmente) io :o)

Brutta giornata per i 'divi' da alta classifica Bruni e Martino terz'ultimi, peggio MR31032001 ma la sfigadona è la mia Bridget SMUA :!: UAUAUA

Seconda ammonizione per Ferro

Gioco pronostici B/=\S 2008/2009
GiocatorePunti
RobRoy139
Bruni122
Pose Gialloblu119
Bubu77118
Martino117
Black, Gabri116
Boro114
Mister Loyal113
Smarso109
MR31032001, RougeHellas108
Bridget104
Ferro94


ALBO D'ORO CAMPIONI
2007/2008 L. Bruni F.C.
2006/2007 Ark (Ex-Alberto)
2005/2006 Ark (Ex-Alberto)
2004/2005 Ark (Ex-Alberto)
2003/2004 Ark (Ex-Alberto)


Puoi commentare questo post sul forum BONDOLA/=\SMARSA oppure in coda a questo post per aprire magari uno scambio di opinioni... Con la prima di campionato è ripartito il gioco pronostici B/=\S: l'anno scorso la spuntò BRUNI per un solo, misero punto! (fra l'altro preso alla rubentina) Brucia ancora ma, anche quest'anno ci sarà da giocarsela! Che aspettate dunque? Si potrà giocare fino all'inizio delle partite!





- Scapini: «Hellas, sei finali da vincere»
L’attaccante ci crede. Rantier migliora, out Ceccarelli, si rivede Mancinelli
di Gianluca Vighini
VERONA - Subito la buona notizia: Rantier ha giocato il secondo tempo del test con la Berretti: potrebbe essere convocato per sabato a Novara. La cattiva notizia è che Ceccarelli rischia di non esserci per una botta sopra al ginocchio rimediata domenica con la Pro Sesto. Se il centrale difensivo sarà out, sarebbe pronto a tornare titolare, in coppia con Dario Bergamelli, Christian Conti.
Poker. Regolati i boys 4-1: in gol Girardi (doppietta), Gomez e Scapini. Proprio l’attaccante veronese vive un ottimo periodo di forma. Dopo l’operazione al menisco è tornato in punta di piedi, ma appena Remondina lo ha gettato nella mischia ha giocato con la solita generosità. «Mi sento bene, mi manca solo il gol», dice il puntero. Scapini è fermamente convinto che il Verona possa raggiungere i play off. «D’ora in poi sarà solo questo l’obiettivo, visto che la salvezza è praticamente conquistata. Ci aspettano sei finali da vincere, a cominciare da Novara». Vicentini non ha concluso il test per un infortunio, mentre Da Dalt, Loseto e Moracci hanno lavorato a parte.
Riecco Mancinelli. Dopo l’infortunio allo zigomo e la delicata operazione ieri s’è rivisto il jolly con ancora il viso gonfio per i postumi dell’intervento che gli ha ridotto la triplice frattura. «Quando sono andato sotto i ferri i medici hanno trovato una situazione ancora peggiore. Devo ringraziare il dottor Nocini: è stato bravissimo. Quando torno? Servono 50-60 giorni per guarire. Ma se ci sarà bisogno fra tre settimane potrei essere in campo con una mascherina di carbonio». (ass)

FONTE: Leggo.it



- Campagna sprinta verso i playoff
INSIEME A PUGLIESE IL TERZINO È IL PIÙ IN FORMA DELLA SQUADRA DI REMONDINA
L’ex capitano della Juve Primavera è pronto a dare il 100% in questo finale: «Ora viene il bello, e già col Novara dimostreremo che siamo in forma».
Andrea Spiazzi Verona
L’Hellas vola sulle fasce con la felice sorpresa Giuseppe Pugliese a sinistra e con Dario Campagna, lieta conferma a destra. Il ragazzo torinese, 21 anni compiuti a gennaio, sta mostrando le ottime qualità di cui dispone sostituendo l’infortunato Marco Mancinelli. Fare il capitano della Primavera juventina gli ha temprato il carattere, e Dario nelle 13 presenze (7 da titolare) in campo non ha mai mostrato timore reverenziale, accettando la sfida di uno stadio passionale come il Bentegodi con sangue freddo e il desiderio di mettersi in mostra. «Sono contento delle mie prestazioni - dice lui -, qui sto vivendo un’esperienza molto ricca sia professionalmente che umanamente. La sfida di ottenere buoni risultati con un gruppo per gran parte nuovo ci ha galvanizzato, e giocare a Verona ha fatto in modo che tutti dessero il meglio».

Non è ancora finita, però. «Nel modo più assoluto, ora viene il bello. Non vogliamo farci sfuggire l’occasione di acciuffare i playoff e a Novara cercheremo di dimostrarlo». Dario è più un incontrista o uno a cui piace spingere in avanti? «Non ci sono dubbi, amo correre sulla fascia, propormi in fase offensiva. Marco Mancinelli mi ha aiutato molto a crescere come calciatore, da lui imparo ogni giorno». Quando a fine campionato la società gialloblù scorrerà il folto elenco di calciatori, alla voce Campagna potrebbe mettere a fianco la sigla “da confermare”, non vi è dubbio sia in prospettiva uno dei giovani più promettenti. Sull’argomento il terzino glissa: «Qui mi trovo meravigliosamente bene, ma non so che accadrà a fine campionato, è ancora presto per parlarne. Ora mi concentro sulle sei gare che restano per tentare di non sbagliarne nemmeno una».

FONTE: DNews.eu


- Un gladiatore per l'Hellas Puccio rimette la corazza
UN UOMO IN PIÙ. IL GIOVANE CENTROCAMPISTA È STATO FERMO CINQUE MESI PER UN FASTIDIOSO INFORTUNIO. DOMENICA HA GIOCATO UNO SCAMPOLO DI PARTITA
«Che emozione quando sono tornato in campo. Sono pronto a combattere»
Due mesi fa sembrava sull'orlo del tracollo. Lo guardavi in faccia e capivi che quello non era il Gabriele Puccio che aveva regalato tanti sorrisi ai tifosi gialloblù durante la preparazione estiva. Non aveva nemmeno vent'anni ma la personalità non si acquista al supermercato. Grinta, determinazione, lo sguardo di chi non vuole arrivare mai secondo sul pallone e la voglia di rivincita dopo un anno difficile con la Primavera dell'Inter.
Ma la sfortuna è sempre in agguato. Puccio rimedia una brutta botta durante un'amichevole di preparazione al campionato, si forma un edema al malleolo, lui sopporta e va avanti ma il dolore è forte, non corre, non calcia.

Alza bandiera bianca. «Avevo fatto di tutto ma non riuscivo a guarire - racconta il centrocampista gialloblù - a un certo punto lo staff medico ha deciso di fermarmi, tre mesi senza allenarmi e giocare, solo così potevo guarire». La cura fa effetto, il dolore si attenua, Puccio torna con il gruppo, lavora sodo, Remondina lo convoca con la squadra, lo porta in panchina. E, dopo cinque mesi, arriva il ritorno in campo. Uno scampolo di partita con la Pro Sesto, qualche buona giocata, la determinazione di chi non vuole arrendersi. «Che emozione quando ho messo il piede in campo - ammette - sentivo gli applausi del pubblico, non avevo nemmeno la forza di guardare in alto, il cuore batteva forte. Un momento indimenticabile».

Il peggio sembra alle spalle. «Spero di sì - continua Puccio - sono stati mesi molto difficili. Non mi sono mai arreso, fa parte del mio carattere ma, a un certo punto, mi sono preoccupato. Non giocavo, il dolore non passava, non capivo che cosa stava succedendo. Non è stato facile. Poi, piano piano, le cose sono cambiate, sono stato meglio, mi sono aggregato al gruppo, sono tornato. I tifosi mi sono sempre stati vicini, lo capivo. I compagni mi hanno sempre aiutato. Qualche volta hanno provato a stuzzicarmi anche con qualche battutina, hanno fatto bene, mi pungevano ma mi sentivo uno di loro, avevo voglia di reagire, di spaccare tutto».
Tanti anni nell'Inter, un anno di prestito al Verona. Cosa succederà l'anno prossimo? «Non lo so, mi sembra prematuro parlarne adesso - spiega - non è stata una stagione esaltante e sono ancora più amareggiato perchè non è dipeso da me. Questo infortunio mi ha condizionato ma adesso sono a posto e penso solo a questa maglia. Non so se l'Inter mi porterà a casa, se cambierò squadra o se resterò qui un altro anno. Ho solo un obiettivo, voglio far bene con l'Hellas, tutto il resto non conta».



Il Verona è tornato in corsa per i play off, ci sono ancora quattro punti da recuperare ma un guerriero come Puccio può diventare un'arma in più a disposizione di Remondina. «Sono pronto a combattere - butta lì il giovane gialloblù - perchè adesso non possiamo fermarci. Ci crediamo con tutte le nostre forze. Siamo partiti da zero, con una squadra formata da molti giovani. Siamo arrivati fin qua sarebbe un peccato perdersi in un bicchiere d'acqua. Qui si respira la grande passione dei tifosi, la tradizione di una squadra importante. La piazza richiede impegno, non possiamo deludere i nostri fedelissimi».
Avanti, dunque. Senza guardare indietro. «Non mi sarei mai fermato, fa parte del mio carattere - conclude Puccio - ma a volte bisogn arrendersi al destino. Adesso sto meglio e voglio recuperare tutto il tempo che ho perso».
Luca Mantovani

FONTE: LArena.it


- Remondina: "Novara tappa fondamentale"
"Quella di sabato sarà una gara diversa rispetto all'andata, noi siamo in crescita. Ho fiducia sia per la condizione atletica che per il recupero di alcuni giocatori"
VERONA - Sabato 11 aprile si gioca la sfida col Novara, che fornisce un'ulteriore opportunità ai gialloblù per ridurre il distacco verso la zona-play-off. Per la squadra scaligera sarà d'obbligo allontanare l'euforia conseguente agli ultimi risultati, tenendo alta la guardia di fronte ad un avversario ostico. E' di questo avviso Gian Marco Remondina, che giovedì pomeriggio ha incontrato la stampa locale presso lo stadio "Bentegodi". Hellasverona.it vi propone le dichiarazioni dell'allenatore scaligero.

A salvezza acquisita, il Verona può guardare in alto.
"Abbiamo sempre giocato per vincere, ovviamente le difficoltà non sono mancate. Novara sarà una tappa fondamentale, da affrontare come se fosse un quarto di finale di Champion's League."
Cosa ricorda della gara d'andata?
"Nei primi venti minuti i piemontesi strameritarono, noi siamo stati fortunati. Non avevo mai visto una mia squadra subire in quel modo il gioco avversario. Dal 20' in poi è venuta fuori la nostra bravura. Quella di sabato sarà una gara diversa, noi siamo in crescita. Ho fiducia sia per la condizione atletica che per il recupero di alcuni giocatori."
Quali sono i punti di forza della squadra di Notaristefano?
"Non so chi giocherà, ma vantano un organico molto importante. Di sicuro ci saranno Sinigaglia, Bertani, Lanteri, Evola e Porcari. Sono attrezzati per vincere il campionato, bisogna stare attenti."
Come vede il suo futuro?
"Non ho nessun problema, non voglio parlare di contratti proprio adesso. Cerchiamo di concentrarci solo sull'obiettivo che l'Hellas Verona deve centrare."
In settimana avete recuperato alcuni elementi importanti.
"Sì, il solo Ceccarelli ha svolto lavoro differenziato. Sotto l'aspetto fisico la partita con la Pro Sesto ha evidenziato netti miglioramenti. "
Verrà riconfermata la coppia Tiboni-Scapini?
"Aspettiamo di valutare gli ultimi due allenamenti, per vedere poi domenica mattina. Indicativamente hanno un piccolo vantaggio sugli altri."

- Rafael: "I conti lasciamoli agli altri"
"Mancano sei gare alla fine, se daremo il massimo potremo approfittare di un eventuale passo falso di chi ci sta davanti"
VERONA - A meno di quarantotto ore dal match col Novara, valido per la 29a giornata di campionato, l'estremo difensore Rafael De Andrade ha incontrato gli organi d'informazione in occasione del consueto spazio interviste. Al "Piola" andrà in scena la prima delle sei finali che aspettano i gialloblù nella rincorsa ai play-off. Hellasverona.it vi propone le dichiarazioni del portiere gialloblù.



All'andata hai disputato una delle tue migliori partite con la maglia dell'Hellas.
"Sì, sono stato fortunato, aiutando i miei compagni con parate decisive. Ora ci aspetta un'altra sfida difficile, dove sarà ancora più importante dimostrare la nostra voglia di far bene."
Come spieghi che una formazione capace di dare a tratti spettacolo al "Bentegodi", sia dietro di voi in classifica?
"Questo è un campionato equilbrato, ogni gara vale tre punti pesanti. Ultimamente hanno incontrato alcune difficoltà: questa può essere una spiegazione. Si tratta di una formazione esperta, costruita per vincere, dovremo stare molto attenti."
Quanti punti servono per arrivare ai play-off?
"Dobbiamo pensare a vincere ogni partita, i conti lasciamoli agli altri. Mancano sei gare alla fine, approfittiamo di un eventuale passo falso di chi ci sta davanti."
Che Verona si presenta a Novara?
"Col mister abbiamo lavorato molto bene durante la settimana. Ci saranno rientri di valore come Rantier, Corrent e Girardi, siamo pronti per arrivare al cento per cento e fare una grande gara."
C'è una partita decisiva per voi?
"Quella di domenica, sarà uno scontro diretto con una aspirante agli spareggi-promozione. Bisognerà riproporre l'atteggiamento giusto, non basta essere organizzati o avere tecnica per centrare il successo."

- Antistadio, giovedì esercitazioni tattiche
Penultima seduta di lavoro in vista della sfida del "Piola": Ceccarelli col resto del gruppo, differenziato per Da Dalt, Loseto e Moracci
VERONA - Giovedì pomeriggio, sul campo dell'antistadio, quarto allenamento settimanale per la squadra gialloblù in vista di Novara-Hellas Verona, in programma sabato 11 aprile al "Piola" (fischio d'inizio alle ore 15:00). Il gruppo, dopo alcuni esercizi di mobilità in palestra, ha affrontato lavoro sulla rapidità, per poi passare ad approfondimenti su tattica difensiva ed offensiva. Al termine, partitella a campo ridotto. Per gli estremi difensori adattamento alla velocità, lavoro situazionale su palla alta laterale e frontale col preparatore Massimo Marini. Ha lavorato col resto del gruppo Ceccarelli, mentre Da Dalt, Loseto e Moracci hanno svolto lavoro differenziato. Terapie per Axel Vicentini, a riposo Marco Mancinelli. Venerdì la rifinitura (a porte chiuse) sempre all'antistadio.

- Novara-Hellas Verona, arbitra Nasca di Bari
Il direttore di gara sarà coadiuvato dagli assistenti Poles (Pordenone) e Caissutti (Udine)

- A Soave una serata da "Numeri Uno"
Presenti martedì sera, in occasione dell'annuale cena sociale, il preparatore dei portieri Marini, e gli estremi difensori Franzese, Loschi e Rafael

FONTE: HellasVerona.it


- Rafael: a Novara come fosse una finale
Il portiere paulista non usa mezzi termini e lancia la volata finale. "La partita contro la squadra di Notaristefano è importantissima per noi, non possiamo commettere passi falsi se vogliamo raggiungere i playoff. Rispetto all'andata, sarà tutt'altra gara, ma in settimana abbiamo lavorato sodo per farci trovare pronti a questa sfida"

"Per noi devono essere tutte finali, a partire dalla trasferta di sabato contro il Novara".

Il portiere Rafael fissa l'obiettivo. "Questa è una partita che vedrà di fronte due squadre che sono in piena lotta per entrare nella griglia playoff e noi non abbiamo alcuna intenzione di fallire questo obiettivo - ha dichiarato questo pomeriggio a Tggialloblu.it - Rispetto all'andata, sarà un'altra gara. La loro squadra è stata costruita per vincere e adesso che li abbiamo anche superati in classifica, dobbiamo cercare di dimostrare la nostra superiorità in casa loro. Il Novara è un bel gruppo, che gioca insieme da due anni, ma anche l'Hellas ha dimostrato di avere buone qualità".

Rafael ci ha sempre creduto nel raggiungimento dei playoff. "E oggi ci credo ancora di più - annota l'estremo difensore gialloblù - Domenica scorsa abbiamo chiuso il capitolo salvezza e sono convinto che possiamo tagliare il nostro traguardo, grazie anche al supporto dei nostri tifosi. In una piazza importante e blasonata come Verona è doveroso puntare almeno ai playoff".
Alberto Fabbri

FONTE: TGGialloblu.it



[OFFTOPIC]
FORMULA 1: ECCLESTONE ammette 'LA MCLAREN rischia grosso!'. BASKET NBA: I MAVERICKS ai playoff, i CAVS da record. FORMULA 1: 'Povero' HAMILTON! Era davvero ad un passo dal mollare tutto? MOTOGP: 'CAPIREX' punta alle 300 presenze nei GP! CICLISMO: Giro dei Paesi Baschi CONTADOR scatenato vittoria di tappa e classifica! EUROPEO TUFFI: Parla la bella Tania che per l'ITALIA ha conquistato 3 ori... CHAMPIONS LEAGUE: Al Camp Nou di BARCELLONA i blaugrana demoliscono il povero BAYERN di TONI e dell'ex ODDO. Troppo forti gli spagnoli con un MESSI incredibile ed un gioco assolutamente irresistibile! Buona gara anche per il CHELSEA che va a vincere all'Anfield Road e sulla cui panchina, secondo SUN e MIRROR, l'anno prossimo siederà ANCELOTTI al posto del 'precario-vincente' HIDDINK.
FORMULA 1: 'Povero' HAMILTON! Era davvero ad un passo dal mollare tutto? MOTOGP: 'CAPIREX' punta alle 300 presenze nei GP! CICLISMO: Giro dei Paesi Baschi CONTADOR scatenato vittoria di tappa e classifica! EUROPEO TUFFI: Parla la bella Tania che per l'ITALIA ha conquistato 3 ori... CHAMPIONS LEAGUE: Al Camp Nou di BARCELLONA i blaugrana demoliscono il povero BAYERN di TONI e dell'ex ODDO. Troppo forti gli spagnoli con un MESSI incredibile ed un gioco assolutamente irresistibile! Buona gara anche per il CHELSEA che va a vincere all'Anfield Road e sulla cui panchina, secondo SUN e MIRROR, l'anno prossimo siederà ANCELOTTI al posto del 'precario-vincente' HIDDINK.
- Formula uno
HAUG AMMETTE: «HAMILTON STAVA PER MOLLARE TUTTO»
Hamilton è stato davvero a un passo da lasciare la F1. Lo ha ammesso il capo delle attività sportive Mercedes, Norbert Haug. L’inglese non ha digerito il pressing di Ron Dennis per nascondere le conversazioni tra il pilota e i box durante la gara.

- Motociclismo
CAPIROSSI ANNUNCIA «HO GIÀ L’ACCORDO, DISPUTERÒ IL 300° GP»
Domenica in Qatar scatta il motomondiale. Per Capirossi sarà la 20a stagione in pista e se dovesse correre tutti i Gp arriverà a quota 299. «Ho già un accordo con la Suzuki - spiega Loris - per disputare una corsa nel 2010 e fare così cifra tonda».



- Ciclismo
GIRO DEI PAESI BASCHI, CONTADOR SCATENATO TAPPA E LEADERSHIP
Nella terza tappa del Giro dei Paesi Baschi si scatena Alberto Contador. Lo spagnolo vince con 9" di vantaggio su Evans, Sanchez e Colom (Cunego quinto) e diventa il nuovo leader della corsa, sfilando la maglia al connazionale Luis Leon Sanchez.

- Tania Cagnotto
NESSUNA PAURA PER VINCERE ALTRE MEDAGLIE
È stata la protagonista numero 1 degli Europei di Torino, ora punta ai Mondiali di Roma. Aspettando nuovi trionfi «Sono felice per i recenti risultati, ma devo ancora disputare la gara perfetta». Il quadriennio più importante «Saranno i miei ultimi 4 anni nei tuffi: la pressione è tanta, così come le aspettative»

- CHAMPIONS LEAGUE
AI BLAUGRANA BASTA UN TEMPO PER UMILIARE IL BAYERN MONACO: FINISCE 4-0. ANFIELD ROAD I BLUES SI IMPONGONO 3-1 IN CASA DEL LIVERPOOL E IPOTECANO LA QUALIFICAZIONE
Show del Barcellona al Camp Nou. Il Migliore è Lionel MEessi. Firma due reti e altrettanti assist è un fenomeno di valore assoluto. Ivanovic fa il bomber, Chelsea da sogno

FONTE: DNews.eu


FORMULA 1: ECCLESTONE ammette 'LA MCLAREN rischia grosso!'. BASKET NBA: I MAVERICKS ai playoff, i CAVS da record.
- A Londra non hanno dubbi "Ancelotti-Chelsea: c'è l'ok"
Per la stampa inglese, in particolare per il Sun, il tecnico del Milan e i Blues sono d'accordo. Lo conferma anche il Mirror che ringrazia Hiddink annunciando l'arrivo del tecnico emiliano

- I tabloid pazzi di Hiddink "Liverpool cotto e demolito"
La netta vittoria del Chelsea ad Anfield potrebbe aver già chiuso il discorso qualificazione alle semifinali di Champions League. La stampa inglese esalta il tecnico dei Blues, attribuendogli il merito di aver "annientato" l'avversario. E il serbo Ivanovic diventa l'eroe del giorno



- Messi e il Barça sublime. Bayern distrutto: 4-0
Meraviglioso primo tempo dei blaugrana, che chiudono il discorso qualificazione con i gol dell'argentino (doppietta), Eto'o e Henry. Proteste ed espulsione per Guardiola dopo un rigore negato al Barça. Disastrosa serata per i tedeschi

- Lo scenario di Ecclestone "La McLaren rischia grosso"
"Sarebbe terribile se un team venisse squalificato - dice Bernie al Daily Express -, ma potrebbe accadere. D'altronde non è positivo per il team tornare davanti alla corte Fia dopo così poco tempo dall'ultima volta..."

- Vale: obiettivo Mondiale. E pure 10 record da battere
Dopo 8 titoli, il campione di Tavullia non è ancora sazio. E nella stagione che parte in Qatar cerca altre, insolite mete

- Anche Dallas va ai playoff. Cleveland a colpi di record
I Mavericks battono Utah e conquistano l'ultimo posto utile per la postseason a Ovest. I Cavs di LeBron James diventano la prima squadra della storia a completare due strisce da 15 vittorie casalinghe nella stessa stagione: sono a un passo dal primo posto a Est. Nessun italiano in campo nella notte

FONTE: Gazzetta.it
Vota questo articolo:
Vota su WikioVota su Fai InformazioneVota su ziczacVota questa notizia su Cronaca24Vota questa notizia su SurfPeopleVota su OkNOtizieVota questa notizia su PubblicaNewsVota questa news su Faves.com

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#VeronaTorino Juric

#AtalantaVerona highlights


Archivio