Subscribe Us

Le partite che hanno fatto la storia: HELLAS VERONA 5-3 AREZZO

...Ero andato ad incontrare un butèl, conosciuto fino ad allora soltanto virtualmente (via internet frequentando il forum nel sito ufficiale della società scaligera), nel cuore della curva fu una delle partite più incredibili alle quali abbia avuto la fortuna e l'onore di assistere. Quel butèl era Marianno al quale dedico, come promesso, il post allegato. L'HELLAS dalla difesa ballerina incrociava il combattivo AREZZO in lotta per le zone alte ed in una partita da vincere assolutamente per un VERONA già in debito di punti, il Ficca commentava: «E' giunto il momento di raccogliere qualche punto. Martedì sera, a Venezia, sul piano dell' impegno e della concretezza le cose sono andate per il verso giusto soltanto nella fase offensiva. Purtroppo in difesa, sul 2 a 0 per noi, abbiamo commesso un paio di errori clamorosi. Mi auguro che l' esperienza fatta ci aiuti a cambiare trend, per non appensantire ulteriormente una classifica che, tutto sommato, non meritiamo».

Queste erano le condizioni meteo quella sera e si giocava in posticipo al Binti alle 20.30 per la quarta giornata di Serie B. FICCADENTI schierava il 'solito' 4-3-3 con VAN STRATTAN fra i pali al posto di PEGOLO, difesa con CASSANI a destra GERVASONI e BIASI centrali, DOSSENA a sinistra; BEHRAMI, MAZZOLA e GUARENTE al centrocampo (ITALIANO era in fase di rinnovo con l'appoggio del diesse GIBELLINI); ADAILTON, BOGDANI e COSSU in attacco. Nella squadra toscana spiccavano i nomi del fantasista DE ZERBI dell'attaccante ex-BARI SPINESI e dell'ex ABBRUSCATO. Circa 300 i tifosi aretini che avrebbero seguito la loro squadra a VERONA.

Solo a citare la sequenza di reti, direi che ci sarebbe posto per una mezza sincope: BIASI fa 1 a 0 dopo solo 3 minuti ma l'AREZZO pareggia con SPINESI al 5', il VERONA passa ancora avanti col 'folletto' COSSU al 12' ma i granata ci raggiungono e ci superano al 30' e al 46' con DE ZERBI ed ancora SPINESI, 2 a 3! A quel punto si scatena l'HELLAS: 3 a 3 di ADAILTON (56') che firma poi anche il sorpasso (90') a tempo scaduto e, nei minuti di recupero il gol di BOGDANI... Vi dico solo che ad un certo punto, nel delirio da esultanza che solo LA Curva sa trasmettere (se ricordo bene sul 4 a 3 di Ada al 90'), gli occhiali da vista che tenevo nel taschino mi uscirono e furono calpestati e maltrattati dai butei che saltavano ebbri di gioia; me ne accorsi, con orrore, circa 10 minuti dopo la fine della partita e li riebbi, quasi integri, perchè un butèl li aveva notati e fortunatamente salvati...

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]