HELLAS VERONA 1 - 0 FOGGIA: E finalmente! Era ora... MINETTI ci regala la vittoria ma è tutta la squadra mette voglia e grinta mancate finora

La Curva Sud dedica un grande e meritato tributo a Giuseppe 'NANU' GALDERISI, trovate tutte le foto clickando su questa immagine, ai microfoni di Radio Verona leggerete di Davide PELLEGRINI, Giuseppe GALDERISI, Natale GONNELLA, Antonio BELLAVISTA, il goleador di oggi Massimo MINETTI e... il Conte Pietro ARVEDI, commosso.
MINETTIIIIIII... ALE' ALE' BUM BUM BUM!!! VIVA VIVA VIVAAAAA... Può sfogarsi finalmente la gioia di Roberto PULIERO e di tutti i butèi accorsi al Bentegodi per sostenere, anche contro la sfortuna che in settimana ci ha levato pedine importanti, una squadra senz'anima fino ad oggi! Ancora è davvero incredibile, il Foggia che viene da 5 vittorie consecutive ed tiene in panca un pezzo di storia del nostro club, ha perso contro un Hellas Verona che, aldilà del risultato, ha giocato come mai in questo campionato: grinta, voglia, sacrificio su ogni pallone e, quando serve, palloni in tribuna, alla faccia del bel calcio! Non importa... Oggi contava solo vincere e ce l'abbiamo fatta anche soffrendo (annullato un gol e mezzo al Foggia) ma dimostrando che, se ci si mettono gli attributi, i butèi non si lamentano... Anzi! E oggi per dimostrare che la goliardia veronese non è stata intaccata per niente, nemmeno da questa triste stagione, qualche buontempone ha fatto fotocopiare centinaia di banconote da 5 milioni di euro con il faccione del Conte; i biglietti sono stati poi lanciati dalle balaustre del Bentegodi ah ah ah...

La partita inizia con Nanu GALDERISI che corre sotto la curva gialloblù a prendersi il giusto tributo: BENTORNATO A CASA... NANU CAMPIONE D'ITALIA! recita lo striscione che i butèi hanno preparato per lui, un emozione fortissima per tutti e le parole di Roberto PULIERO (che ho registrato alla radio e potrete risentire tra poco qui) a suggellare un momento indimenticabile e sicuramente meritatissimo per il piccolo centravanti dello scudetto: qui potete sentire come PULIERO ha descritto il momento.

Le foto B/=\S di Verona - Foggia

Davide PELLEGRINI fa scelte importanti: fuori sia il bue che l'asinello (Daniele MORANTE e William DA SILVA) e dentro MINETTI e GARZON, il 4-3-3 del mister è perciò formato da RAFAEL, ORFEI terzino destro, MANCINELLI terzino sinistro, COMAZZI & GONNELLA al centro della difesa, PIOCELLE, GARZON e BELLAVISTA al centrocampo e STAMILLA, MINETTI e ALTINIER davanti; fin dalle prime battute il Verona sembra essere più solido di quello visto fino ad oggi: i 3 di centrocampo ringhiano sui portatori di palla avversari (in particolare Antonio BELLAVISTA che annulla Umberto DEL CORE), Alessio STAMILLA e Massimo MINETTI fanno il diavolo a 4 sulle fasce e corrono per 1000, Cristian ALTINIER fatica molto ma riesce a difendere qualche pallone... Qualche indecisione di troppo in difesa ma ORFEI non è nel suo ruolo così come MANCINELLI, Alberto COMAZZI ultimamente sembra avere qualche problema con i rilanci, un GONNELLA così così ed un RAFAEL che ultimamente non è apparso troppo sicuro. Ma aldilà di tutto credo che siano state due le cose che ci hanno fatto ottenere il risultato pieno:
1. Un centrocampo solido, organizzato e che lottava su ogni pallone;
2. L'atteggiamento del Verona finalmente grintoso e voglioso come mai in questo campionato;
Ora bisogna giocare così fino alla fine e forse, dico forse, riusciremo a metterci dietro la penultima anche se, non bisogna volare troppo con la fantasia! La PAGANESE ha pareggiato e siamo ancora a -2...

Giuseppe GALDERISI ai microfoni di Radio Verona con Andrea Spiazzi: "Una giornata per me indimenticabile, non posso nasconderlo e non l'ho nascosto perchè credo che, aldilà dei gol che ho fatto, aldilà delle prestazioni, qui l'uomo è stato riconosciuto per l'impegno che ha sempre dimostrato e per me questo è motivo di orgoglio... Quando andavo verso la curva pensavo ad Osvaldo BAGNOLI, pensavo a tutti i miei compagni di squadra di quel momento e credo che quel gesto nei miei confronti sia un po' dedicato a tutto il gruppo che è riuscito a fare cose incredibili"... Magari ti dispiace un po' - azzarda l'intervistatore - però hai portato bene! "Si beh ma noi lo sapevamo che trovavamo duro, che non potevamo scherzre qua ed in effetti non abbiamo scherzato: nel primo tempo secondo me abbiamo giocato con una certa sufficienza... Eravamo belli compatti, tenevmo bene il campo ma ci mancava la giusta cattiveria negli ultimi 20-30 metri che altre volte ci aveva permesso di fare la differenza... C'è anche da dire che il verona ha fatto la partita della vita e così sarà da qui alla fine!". Vedere il Verona in questa situazione di classifica fa male a tutti - aggiunge Spiazzi - ma proprio dopo questa partita, dopo aver battuto una squadra lanciatissima, si può guardare al futuro con più speranza no? "Sì... Nel calcio non ci sono alchimie particolari, certe partite vanno giocate in un certo modo e questa sarebbe stata una partita difficile per qualunque squadra fosse venuta qua, classifica o non classifica, chiunque giocherà al bentegodi prossimamente dovrà fare i conti con la rabbia e la determinazione di una squadra che ultimamente ha sofferto tantissimo e di conseguenza ora ha voglia di riscattarsi... Perciò loro metteranno dentro tutta l'anima e quelli che verranno a giocare qua dovranno fare lo stesso per reggere il confronto". Chi ti ha impressionato di più dell'Hellas Nanu? "In generale credo che tutta la squadra abbia dimostrato che, se in passato spesso gli è andata male, oggi gli è andata bene perchè se la sono cercata" - speriamo non sia troppo tardi e che la fiducia del Nanu e di tutti noi sia ben riposta, per parte mia mi astengo, ho visto troppe cose vergognose in campo fino ad ora - C'è stata una mossa che ti ha sorpreso, una mossa che non ti aspettavi da Davide PELLEGRINI... Magari l'impiego di BELLAVISTA e PIOCELLE insieme... Una cura particolare a DEL CORE... Non lo so, raccontaci qualcosa: "Davide a un certo punto ha fatto marcare DEL CORE a BELLAVISTA e ha tenuto i due centrali difensivi su DE PAULA che era il giocatore che forse, sotto certi aspetti poteva impensierire e a quel punto abbiamo fatto fatica a trovare il gioco offensivo ed i collegamenti con gli esterni... Penso che entrambi la partita l'abbiamo preparata bene e loro hanno sfruttato una delle poche situazioni offensive dove si sono trovati a colpire... Comunque tutto viene come conseguenza a quello che si ha dentro ed il verona oggi aveva dentro stimoli fortissimi".

Questo dunque era Giuseppe GALDERISI e ora sta uscendo dagli spogliatoi l'allenatore dell'Hellas Verona, Davide PELLEGRINI... Allora mister, un'altra vitoria, un altro 1 a 0 ma che gioia vedere questa squadra tirare fuori finalmente tutto quello che ha dentro e lottare su ogni pallone... Una vittoria meritata: "Io ho chiesto questo ai ragazzi, io non gli ho chiesto la vittoria, gli ho chiesto la prestazione, la volontà, la determinazione e la voglia di lottare... Ce l'hanno messa ed è venuto anche il risultato: BENE COSI'!". Un Verona così non s'era mai visto - sottolinea il giornalista - anche se i suoi accorgimenti tattici sono stati evidenti: BELLAVISTA che ha fermato DEL CORE, DE PAULA stretto dai due centrali come ha appena detto mister GALDERISI... Insomma una partita quasi perfetta anche dal punto di vista tattico "Mah... Devo dire che la fase di non possesso l'abbiamo fatta anche bene ma nella fase di possesso palla dobbiamo migliorare... Chiaro che in una settimana non si possono pretendere di risolvere tutti i problemi però siamo riusciti a fare gol e a creare anche qualche occasione... Più di così non si poteva fare dai". Greco ha dimostrato di essere in salute e alcuni sono finiti addirittura in tribuna... PELLEGRINI e la sua rivoluzione che ha riportato VRIZ in panchina che dice mister? "Non ho fatto nessuna rivoluzione ho solo fatto delle scelte in base a quello che ho visto in questi 7/8 giorni in cui sono tornato... Ho visto questo e ho deciso questo" - categorico mister PELLEGRINI e c'è da giurare che i butèi sono d'accordo: da mesi si predicava un cambio la davanti con un MORANTE indisponente ed un DA SILVA completamente inutile! - Una vittoria importante visto che la PAGANESE è andata a prendersi un punto a FOLIGNO ed il MANFREDONIA ha vinto... La classifica comunque si è un po' accorciata se vogliamo all'ingiù: "Noi la classifica dobbiamo guardarla si ma fino ad un certo punto: abbiamo ancora 8 partite più 2 e dobbiamo giocarcele fino alla morte!". Mister... Una dedica per questa vittoria a chi? "Mah io la dedica la faccio al presidente, al conte... E' il nostro primo tifoso ed una persona che stà soffrendo tantissimo la situazione ed è giusto che la dedichiamo a lui questa vittoria".

Salutiamo il mister sotto con Natale GONNELLA - Allora Natale da questa sfida uscite stremati ma è una stanchezza che da ancora più forza no?: "Si siamo usciti tutti un po' acciaccati e stanchi morti ma abbiamo fatto un'ottima prestazione sotto il punto di vista del carattere e della voglia, una vittoria sofferta ma si sa: quando una vittoria arriva dopo tanto tempo si è tutti contenti no? Sopratutto perchè nelle ultime partite c'era stato veramente da vergognarsi anche se non l'avevamo fatto apposta però...Abbiamo fatto le ultime 2/3 partite veramente male... Siamo contenti per noi e per tutto l'ambiente gialloblù: speriamo che da qui alla fine l'atteggiamento sia sempre questo!". Una buona partita da parte della difesa, dopo tanto tempo si è riusciti a non prendere gol, avete concesso pochi palloni e molte volte avete messo gli avversari in fuorigioco... La si è vinta quasi più in difesa che davanti, sei d'accordo?: "No è una partita dove abbiamo fatto tutti bene e l'atteggiamento della squadra è stato perfetto anche se la partita non è stata bellissima da vedere però era importante far vedere sopratutto la voglia di cambiare registro perchè nelle ultime partite avevanmo fatto poco niente... Quindi bene la difesa si ma un po' tutta la squadra ha fatto quello che doveva fare". Può essere stata questa quella che si dice la partita della svolta? "Speriamo anche se ci godiamo oggi la vittoria ma da domani ricominciamo a pensare di non aver fatto niente, bisogna non mollare niente fino alla fine e stare sempre sul pezzo come si dice perchè salvarsi qua è importante per tutti..." Senti Davide PELLEGRINI è stato bravo a mettervi in campo ed in questa vittoria c'è anche un po' del suo dai anche se poi veramente siete stati tutti artefici del risultato finale: "Si ma io metterei dentro anche Maurizio SARRI, lui è stato bravo e ha pagato il fatto di non fare risultati ma la colpa è stata nostra... E' stata una sconfitta di tutti ma adesso è arrivato PELLEGRINI comunque adesso l'importante è salvarsi, con chi non ha importanza!" - bella la determinazione di Natale, chissà che davvero non sia la volta buona e che questa vittoria non sblocchi la squadra definitivamente - E Domenica c'è la PRO PATRIA una squadra da prendere con le molle visto che anche loro sono lì al confine dei playout: "Si vero... Come dice il mister ci aspettano dieci finali... Una l'abbiamo vinta ma le prossime saranno tutte battaglie... Noi dobbiamo tenere questo atteggiamento qui da ora fino alla fine". Contenti di aver ripagato anche i tifosi? "Sicuramente siamo in debito con questa gente che ci ha sempre dato una mano e ci ha sempre incitato dall'inizio alla fine anche se oggi li abbiamo invogliati anche noi... Qui bisogna fare così, bisogna dare tutto e poi... Loro ci daranno sicuramente una mano".

Tocca ad Antonio BELLAVISTA, uno degli artefici di questa vittoria che fino a pochi giorni fa sembrava impossibile; avete dimostrato di esserci no? Oggi più che mai: "A me è piaciuto sopratutto lo spirito con cui abbiamo affrontato questa partita, una partita dura in cui abbiamo sofferto tanto ma in cui alla fine abbiamo portato a casa un risultato pieno: con questo clima, con questo pubblico e con quello che abiamo messo noi, la salvezza è a portata di mano"; senti che ti ha detto DEL CORE alla fine? Gli hai messo la museruola! "Mah... Con DEL CORE non ho parlato... A me interessa la prestazione della squadra che oggi è stata molto positiva; l'importante erano i 3 punti sopratutto per il morale che stava sconfinando nella depressione, questa vittoria è di fondamentale importanza". Finalmente una gara in cui tutti e 11 convincono no? Un bel carattere il giusto approccio: "Beh era ora! E quando si ha questo carattere se ne perdono poche di partite! Abbiamo messo lo spirito giusto ed il piglio giusto: avanti così!" Adesso bisogna dare continuità a questa prestazione però... "Si bisogna dare continuità e tenere a mente che non abbiamo fatto ancora niente... La vittoria da forza e convinzione, queste sono le armi con cui lavorare... Non conosco la classifica però immagino saremo ancora ultimi ma non ci interessa guardare le altre: il Verona con questo spirito non deve preoccuparsi degli altri" Una vittoria che rischiara un po'... Anche il conte si è emozionata no? Un Verona in un momento molto difficile, PELLEGRINI è ritornato e l'esonero di SARRI da non dimenticare: "Questa è una vittoria di tutti, ogniuna delle persone che tu hai elencato ci ha messo del suo, alcuni hanno lasciato categorie superiori per venire qui, perchè Verona è una piazza che non merita l'ultimo posto in C... Noi non avevamo fatto niente per dimostrarlo ma da oggi si apre un nuovo capitolo, un nuovo campionato...".

Arriva il presidente ARVEDI... Un commento brevissimo, cosa ci dice oggi? "Che vuole che dica... Quello che dite voi va benissimo!" PELLEGRINI le ha dedicato questa vittoria! "Lo ringrazio!" - la voce del Conte è rotta dalla commozione e si allontana velocemente dall'intervistatore che conclude - il presidente si commuove... Passiamo a Massimo MINETTI, goleador e grande protagonista della partita: dicci che questo è stato il vero Minetti ed il vero Hellas: "Si si è verissimo... Il vero Minetti è solo in parte quello di oggi perchè io mi conosco e so che posso fare ancora meglio mentre il Verona penso sia questo: in campo senza paura ed il risultato s'è visto"... E' un po' come si sia stappato un tappo che vi teneva schiacciati giù no? Non avete mai smesso di crederci! "No non abbiamo mai smesso di crederci, mister PELLEGRINI ha fatto qualche correttivo e ha detto semplicemente andate in campo e cercate di giocare a palone divertendovi, fate ciò che sapete fare". Ma questa vittoria porta anche una responsabilità maggiore no? Avete dimostrato di esserci, di poter combattere... Quindi per il proseguio è di stimolo ma anche di grande importanza! "Sicuramente è una vittoria che da morale a noi e all'ambiente, che ci fa pensare positivo e poi ci sono altre 8 battaglie da affrontare a viso aperto adesso"... Ti hanno fatto i tuoi compagni qualche scherzo... Qualche doccia fredda, così... Per festeggiare? "Ah ah... No caso mai sono io che lo faccio a loro!" Si infatti ci dicevano di questo lato del tuo carattere, abbiamo chiesto in giro e tu sei risultato il più scherzoso di tutti... "Si in effetti sono uno che la prende sempre col sorriso, anche neo momenti più negativi sono uno che ride e scherza sempre e porta allegria nello spogliatoio" Senti la rosa è ampia ma questi 11 che hanno giocato oggi saranno i privilegiati da PELLEGRINI no? "Oggi hanno giocato questi 11 qua ma in panchina ed in tribuna c'erano altri ragazzi e da qui alla fine sono 8 battaglie c'è bisogno di tutti" E il pubblico? Come l'hai visto? "L'ho visto bene, positivo... Anche loro non aspettavano altro per avere un po' di gioia e di felicità" Fra l'altro in tribuna, vicino a noi, c'è stato un signore che s'è sentito male dopo il tuo gol, una cosa abbastanza grave... Poi è stato stabilizzato e ricoverato d'urgenza in ospedale "Questa cosa l'apprendo solo ora, mi auguro non sia nulla di grave... fatemi sapere nei prossimi giorni che magari andrò a trovare stà persona qua e a dirgli che deve stare più tranquilla ecco..." Ok grazie a Massimo MINETTI e complimenti... Qui stanno chiudendo tutto... Un grosso in bocca al lupo al signore di cui parlavo che abbiamo visto veramente male... Ha subito un intervento di rianimazione c'era un po' il panico ma alla fine il tifso è stato stabilizzato e portato all'unità coronarica di Borgo Trento... Speriamo di avere evitato la tragedia comunque sono stati attimi di paura... - speriamo bene per il 50enne ricoverato, l'emozione gioca brutti scherzi, speriamo che questa bellissima vittoria non sia offuscata da brutte notizie, al signore e alla sua famiglia vanno i migliori auguri miei e di tutti i gialloblù presenti al Binti.

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio