Le schede di B/=\S: Davide LUPPI

Pubblicato da andrea smarso lunedì 11 luglio 2016 21:38, vedi , , , , , , , , , , | Nessun commento

Davide Luppi
Nato a/il:Trescore Balneario (BG) il 19/07/1990
Nazionalità:Italiana
Contratto:Definitivo fino a Giugno 2019
Ruolo:Attaccante
Altezza:180 Cm
Peso:71 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2016 - 2017B35 (+3CI)6 (+1) 
Modena2015 - 2016B349 
Pro VercelliGen. 2015 - 2015B153 
Modena2014 - Gen. 2015B17 (+2CI)0 (+1) 
Correggese2013 - 2014D2729 
Sassuolo2012 - 2013B1 (+1CI)0 (+0) 
Portogruaro Summaga2011 - 2012LP1303 
Esperia Viareggio2010 - 2011LP124 (+2PO)1 (+0) 
Manfredonia2009 - 2010LP2286 
Giovanili Sassuolo2008 - 2010--- 
Giovanili Bologna2006 - 2008--- 
Giovanili Due PontiFino al 2006--- 
LEGENDA: LP2=Lega Pro Seconda Divisione, PO=Play Out Lega Pro Prima Divisione, CI=Coppa Italia

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 11 Luglio 2016
Prima punta di ruolo e primo acquisto ufficiale del VERONA 2016-17 che ritorna in cadetteria dopo appena tre stagioni in Serie A, Davide LUPPI non è di certo uno di quei giocatori che si possono definire fuoriclasse ma di sicuro sopperisce alle mancate doti tecniche con un cuore ed una fame che risultano alla fine determinanti per un collettivo 'da combattimento' in un campionato duro, lungo e complicato come quello della Serie B.
Arriva un po' in sordina (anche se scartabellando sul web si vede come l'HELLAS fosse sul giocatore almeno un mese prima dell'acquisto ufficiale) come quel FERRARI che quasi venne dato 'sul prezzo' dal PERGOCREMA per LE NOCI nel 2010 - 2011 e, dopo un periodo sicuramente difficile durante il quale stava quasi per gettare la spugna, seppe ritrovarsi e trascinare l'HELLAS alla promozione proprio quando più serviva carattere e fiducia.
Al MODENA una cifra che varia tra gli 800 ed i 900 mila Euro (che garantiranno ai Canarini l'iscrizione alla Lega Pro) ed il prestito del Primavera SALIFU.


DALL'EMILIA CON FURORE
Partito dalla DUE PONTI, società dilettantistica di Carpi (dove il calciatore di origini bergamasche vive da sempre), Davide si aggrega presto al settore giovanile del BOLOGNA (con BORINI ed ALBERTAZZI) per poi passare 18enne al SASSUOLO con la cui Primavera rimane una stagione.
Nel 2009-10 il passaggio al MANFREDONIA fra i professionisti in Seconda Divisione di Lega Pro e nell'annata successiva passa in Prima Divisione col VIAREGGIO salvandosi ai playout.
Un'altra stagione in cui non segna moltissimo col PORTOGRUARO e poi il ritorno al SASSUOLO dove oltre a frequentare la Primavera riesce anche ad esordire in Serie B.

EXPLOIT IN SERIE D
Svincolatosi dai neroverdi nell'estate del 2013, gioca in Serie D con la CORREGGESE andando a segno 29 volte in 27 partite ma il grandissimo exploit di LUPPI non vale la Promozione: Allo scontro diretto con la LUCCHESE sono i toscani a vincere la gara e ad esseri promossi per un punto in più nella classifica finale e ad andare in Lega Pro.

ANCORA B COL MODENA
La cadetteria da un'altra possibilità al centravanti grazie al MODENA che ingaggia LUPPI per la stagione 2014-15 assicurandogli un triennale ma fino a Gennaio il giocatore non segna mai in campionato nonostante le 17 presenze così Davide prova a cambiare aria e sceglie la PRO VERCELLI per la seconda metà della stagione ma anche coi piemontesi le cose non vanno benissimo: 3 centri in 15 partite.
Il ritorno al MODENA per la stagione 2015-16 non gioverà ne al giocatore ne ai Canarini che retrocederanno in Lega Pro nonostante i 9 gol di Davide; ora un'altra possibilità con l'HELLAS probabilmente da seconda linea...

Qui trovate la pagina Facebook ufficiale del calciatore.


[Commenta in coda a questo post o sul Forum BONDOLA/=\SMARSA, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: HellasVerona-BS.BlogSpot.it]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =

Davide Luppi
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Davide Luppi (Trescore Balneario, 19 luglio 1990) è un calciatore italiano, attaccante dell'Hellas Verona.

Carriera
Davide Luppi da ragazzino giocava nella Due Ponti squadra dilettantistica di Carpi. Situata in via Ivo Cremaschi. Nel 2008 passa dal settore giovanile del Bologna a quello del Sassuolo, con cui nella stagione 2008-2009 gioca nel Campionato Primavera. Fa il suo esordio tra i professionisti con il Manfredonia, società a cui viene ceduto in prestito nella stagione 2009-2010, nella quale segna 6 reti in 28 presenze in Lega Pro Seconda Divisione. A fine anno torna al Sassuolo, che per la stagione 2010-2011 lo cede in prestito al Viareggio, società di Lega Pro Prima Divisione, nella quale Luppi realizza una rete in 24 presenze, giocando poi ulteriori 2 partite nei play-out, al termine dei quali la squadra toscana conquista la salvezza. Nell'estate del 2011 viene nuovamente ceduto in prestito, questa volta al Portogruaro: con la squadra veneta nel corso della stagione 2011-2012 gioca da titolare nel campionato di Lega Pro Prima Divisione, che termina con 30 presenze e 3 reti.

Nella stagione 2012-2103 rimane in rosa nel Sassuolo, con cui gioca il campionato di Serie B, che la squadra emiliana vince per la prima volta nella sua storia ottenendo la promozione in Serie A; nel corso della stagione Luppi dopo aver esordito con i neroverdi il 12 agosto 2012 giocando gli ultimi 17 minuti della partita di Coppa Italia vinta per 1-0 contro l'Avellino, gioca alcune partite con la squadra Primavera, riuscendo poi anche ad esordire in Serie B nel finale di stagione. A fine anno rimane svincolato e si accasa alla Correggese, formazione emiliana neopromossa in Serie D, con cui nella stagione 2013-2014 sfiora la promozione in Lega Pro, perdendo per 2-1 lo scontro diretto contro la Lucchese (poi arrivata prima in classifica con un punto di vantaggio sugli emiliani) all'ultima giornata di campionato, con un gol nei minuti di recupero; Luppi nel corso del campionato segna 29 reti in 27 presenze, andando poi a segno altre 3 volte in 2 partite nei play-off, nel corso dei quali la sua squadra vince la finale contro l'Akragas dopo i calci di rigore, non venendo comunque ripescata tra i professionisti.

Dopo la stagione a Correggio, Luppi firma un contratto triennale con il Modena, squadra emiliana di Serie B, con cui nella stagione 2014-2015 gioca nella serie cadetta, segnando una rete in 2 presenze in Coppa Italia e disputando 17 partite senza mai segnare in campionato; nella sessione invernale di calciomercato viene ceduto in prestito alla Pro Vercelli, con cui termina la stagione giocando altre 15 partite nella serie cadetta e realizzando le sue prime 3 reti in carriera in questa categoria. Torna poi per fine prestito al Modena, con cui nella stagione 2015-2016 gioca nuovamente nel campionato di Serie B, nel quale mette a segno 9 reti in 34 presenze; in seguito alla retrocessione in Lega Pro del Modena, il 2 luglio 2016 passa all'Hellas Verona, club neoretrocesso in Serie B, in cambio del giocatore della Primavera dell'Hellas Salifu. Esordisce con i veneti il 5 agosto 2016, giocando da titolare nella partita del secondo turno di Coppa Italia, vinta per 2-1 in casa contro il Foggia (formazione di Lega Pro); nell'occasione segna anche il suo primo gol stagionale, realizzando la rete del momentaneo 1-1.

Palmarès
- Club
Competizioni nazionali
Campionato italiano di Serie B: 1 Sassuolo: 2012-2013


Davide Luppi
From Wikipedia, the free encyclopedia

Davide Luppi (born 19 July 1990) is an Italian footballer who plays for Serie B club Pro Vercelli.

Biography
Born in Trescore Balneario, Lombardy, Luppi started his career at Emilian club Bologna. Luppi was a member of Bologna U17 team for 2006–07 national student league (Allievi). After a season for Bologna reserve in national "spring" reserve league, in August 2008 he left for Sassuolo along with Lorenzo Simonini. In July 2009 Luppi signed his first fully professional contract and left for Manfredonia in co-ownership deal. Sassuolo also farmed Luppi to Viareggio also in co-ownership deal in July 2010, for a peppercorn of €500. In June 2011 Sassuolo bought back Luppi again for €10,000 and re-signed a 2-year deal.

On 17 August 2011 Luppi was loaned to Portogruaro with option to buy.

FONTE: Wikipedia.org


STAGIONE 2017-18 +   -   =


UFFICIALE: LUPPI ALLA VIRTUS ENTELLA
08/AGOSTO/2017 - 12:03
Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver ceduto, a titolo temporaneo con obbligo di riscatto, le prestazioni sportive del calciatore Davide Luppi alla società Virtus Entella.


Grazie Davide! Per il tuo impegno e la tua professionalità dimostrate sempre in campo e per la tua voglia di onorare questa maglia e questa città. Da parte di tutto l'Hellas Verona FC in bocca al lupo per la prossima stagione con la nuova maglia!

FONTE: HellasVerona.it


Calciomercato | Entella, è fatta per Luppi
07/08/17 19:57| Calciomercato | Autore: Redazione
Rinforzo in attacco per la Virtus Entella, che si assicura le prestazioni di Davide Luppi. Trattativa conclusa positivamente, l'operazione sarà ufficiale nelle prossime ore e l'ex giocatore del Verona potrà iniziare la sua nuova avventura in Serie B.

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


CALCIOMERCATO
Luppi-Ascoli, la trattativa continua
L’ala del Verona è sempre al centro dell’interesse dei bianconeri

di Redazione Hellas1903, 05/08/2017, 10:48

Davide Luppi resta al centro dell’interesse del’Ascoli.
L’ala del Verona, tra i protagonisti della promozione dell’Hellas in A, è cercato da tempo dal club bianconero.
Per adesso Luppi non si muoverà, ma in caso di arrivo di un altro esterno d’attacco la sua posizione cambierebbe e sarebbe più probabile la cessione.

Per il cartellino di Luppi, un anno fa, il Verona ha pagato 950mila euro al Modena.

FONTE: Hellas1903.it


Verona: un club vuole Luppi

del 04 agosto 2017 alle 22:05
Secondo quanto appreso da Calciomercato.com il Foggia ha offerto 650 mila euro al Verona per l'attaccante 27enne Davide Luppi. Il club gialloblu ne chiede 850 mila.

FONTE: CalcioMercato.com


CALCIOMERCATO
Luppi, offerta Ascoli
L’attaccante del Verona è sempre un obiettivo del Foggia, ma lo cercano anche i marchigiani

di Redazione Hellas1903, 31/07/2017, 08:08

Davide Luppi resta al centro del mercato.
L’attaccante del Verona è da tempo un obiettivo del Foggia. Dopo che un sondaggio per lui l’aveva fatto anche il Parma, a emergere è l’interesse dell’Ascoli.
I bianconeri sono pronti a fare un’offerta per ingaggiare Luppi, il cui cartellino è stato rilevato dal Verona un anno fa per 950mila euro dal Modena.

FONTE: Hellas1903.it


Luppi possibile nuovo arrivo in casa rossonera
by Foggiacalciomania.com - Fabio Bertazzoli, 29 luglio 2017

Come riportato dall’edizione odierna della Gazzetta del Mezzogiorno, potrebbe presto arrivare in casa rossonera Davide Luppi, attaccante esterno dell’Hellas Verona.
Il club foggiano ha già l’accordo con il giocatore e la trattativa con la società scaligera è ripresa e potrebbe sfociare in una soluzione a breve soddisfacente per il Foggia, l’Hellas Verona ed ovviamente il giocatore.

[...]

FONTE: FoggiaCalcioMania.com


BUON COMPLEANNO DAVIDE
19/LUGLIO/2017 - 00:01

Tanti auguri Davide!

La Società, lo staff tecnico e tutta la squadra
augurano buon compleanno a Davide Luppi.
L'attaccante gialloblù compie oggi 27 anni.

FONTE: HellasVerona.it


CALCIOMERCATO
Foggia, Colucci: “Luppi? Valutiamo la richiesta del Verona”
Il Direttore generale ha commentato la trattativa relativa all’attaccante

di Redazione Hellas1903, 14/07/2017, 11:23

Giuseppe Colucci, direttore generale del Foggia ed ex gialloblù, ha parlato ai microfoni dell’emittente TeleDauna, chiarendo alcune operazioni di mercato, tra cui quella relativa a Luppi.
Ecco le sue parole: “Per quanto riguarda Luppi, le richieste da parte dell’Hellas Verona sono importanti e perciò vogliamo valutare bene”.
L’Hellas ha chiesto almeno 1.5 milioni per l’attaccante, cifra che il Foggia non ha ancora raggiunto.
J.M.B.

CALCIOMERCATO
Luppi al Foggia, si va verso l’accordo
A Milano hanno parlato le rispettive dirigenze

di Redazione Hellas1903, 04/07/2017, 19:11

Passi in avanti per la cessione di Davide Luppi al Foggia.
Come riporta “Sky Sport”, a Milano si è tenuto un incontro tra il diesse gialloblù Fusco e la dirigenza dei pugliesi rappresentata da Di Bari, Colucci e Sannella.
Il Foggia sarebbe disposto a prendere l’esterno offensivo sia a titolo definitivo che con la forumla del prestito con diritto di riscatto.

In attesa di sviluppi decisivi, la trattativa procede.

FONTE: Hellas1903.it


CALCIOMERCATO
Il Foggia insiste per Luppi
02/07/2017 13:59
Dopo Gomez, un altro esterno offensivo è pronto a lasciare Verona. Davide Luppi è corteggiato dal Foggia. La società pugliese si è già accordata col giocatore, manca ancora l'accordo col Verona che richiede più di 1 milione di euro per l'ex Modena.
L.VAL.

FONTE: TGGialloBlu.it


STAGIONE 2016-17 +   -   =
CALCIOMERCATO
Luppi-Foggia, non c’è (ancora) l’accordo
L’offerta della società pugliese rimane distante dalla richiesta del Verona

di Redazione Hellas1903, 30/06/2017, 16:02

Davide Luppi va verso il Foggia, ma l’accordo con il Verona ancora non c’è.
Il club pugliese ha formulato una proposta economica che, per il momento, non soddisfa le richieste dell’Hellas.
Il Verona, un anno fa, ha versato 950mila euro al Modena per rilevare il cartellino di Luppi. Per prendere il giocatore, a segno con 6 reti nell’ultimo campionato di Serie B, servono almeno 1.5 milioni.

Il Foggia, per adesso, non ha pareggiato la domanda dell’Hellas.

FONTE: Hellas1903.it


Di Bari ha l’ok di Luppi e Coronado
by Foggiacalciomania.com - Fabio Bertazzoli, 29 giugno 2017

Nell’edizione odierna del Tg Norba hanno commentato il mercato dei rossoneri e secondo la redazione sportiva dell’emittente pugliese sarebbero imminenti due nuovi colpi del Foggia: Davide Luppi dal Verona e Igor Coronado dal Trapani. Di Bari ha già strappato l’ok dai diretti interessati ed è solo questione di ore perchè si stanno limando gli ultimi dettagli con i club.

FONTE: FoggiaCalcioMania.com


FOGGIA
Foggia, da Verona: Luppi via solo a determinate condizioni
28.06.2017 17:31 di Attilio Scarano Twitter: @AttilioScarano
Davide Luppi è uno degli obiettivi primari del ds del Foggia Beppe Di Bari per l'attacco. Tuttavia, secondo quando dichiarato da hellasnews.it, il calciatore difficilmente partirà subito: è stato pagato l'anno scorso 900 mila euro e si è conquistato una storica Serie A.

Dovrebbe arrivare una società con denaro sonante pronta a strapparlo al Verona e capace di convincere il giocatore a rinunciare all’occasione della vita: la Serie A.

Il Foggia non è certamente questo tipo di squadra. Può esserlo il Parma. Luppi non se ne andrà quindi nell’immediato, ma l’estate è lunga e a seconda di quello che accadrà in questo mercato, si potranno creare le occasioni per vedere Luppi lontano da Verona. Al momento non si muove.

FONTE: TuttoPuglia.com


CALCIOMERCATO
Luppi, il Foggia stringe
Il club pugliese insiste per ingaggiare l’ala dell’Hellas

di Redazione Hellas1903, 26/06/2017, 11:31

Il Foggia in pressing per Davide Luppi.
L’ala gialloblù è cercata con insistenza dal club rossonero. I pugliesi sono appena stati promossi in B, campionato da cui mancavano dal 1998.
Luppi, autore di 6 gol con l’Hellas nell’ultimo torneo cadetto, è uno dei primi obiettivi per il Foggia, allenato da Giovanni Stroppa.

FONTE: Hellas1903.it


CALCIOMERCATO
CALCIOMERCATO FROSINONE - Se parte Dionisi accostato al Frosinone anche Davide Luppi
24.06.2017 13:30 di Tuttofrosinone Redazione Twitter: @tuttofrosinone
CALCIOMERCATO FROSINONE - Se parte Dionisi accostato al Frosinone anche Davide Luppi
Frosinone "preso" dalla trattativa che dovrebbe portare Federico Dionisi al Benevento. Se l'attaccante dovesse trovare l'accordo sul contratto con la società campana allora, essendoci già l'accordo tra le società sulla base di una cifra superiore ai 3 milioni di euro, allora tutto sarebbe compiuto e i canarini dovrebbero trovare un nuovo attaccante da affiancare a Daniel Ciofani. Tra le tante piste in queste ultime ore è accostato al Frosinone anche Davide Luppi la scorsa stagione con la maglia dell'Hellas Verona.

FONTE: TuttoFrosinone.com


CALCIOMERCATO
Luppi, ci provano Foggia e Parma
Molte richieste per l’ala dell’Hellas. Su di lui anche il Cesena

di Redazione Hellas1903, 23/06/2017, 14:28

Davide Luppi al centro del mercato.
L’ala dell’Hellas, a segno con 6 gol nell’ultimo campionato (più uno in Coppa Italia), è al centro dell’interesse di due neopromosse in B: il Parma e il Foggia.
Su Luppi è attento anche il Cesena, che vorrebbe inserire il giocatore nel “giro” che potrebbe portare al Verona Ciano.

L’Hellas ha versato 900mila euro al Modena, un anno fa, per il cartellino di Luppi.

FONTE: Hellas1903.it


CALCIOMERCATO
Il più richiesto? Davide Luppi
13/06/2017 15:35
Dopo una stagione molto positiva Davide Luppi, esterno del Verona, è uno dei giocatori più richiesti della squadra scaligera. Lo inseguono molte società di serie B che hanno ambizione di salire di categoria. Dal Pescara al Perugia, passando per lo stesso Frosinone. Il Verona per ora riflette e aspetta l'offerta giusta.

Davide Luppi è nato a Trescore Balneario (lo stesso paese di Lino Mutti) il 19 luglio 1990. Ha vestito la maglia di Bologna Sassuolo Manfredonia, Viareggio Portogruaro e Correggese dove in serie D riuscì a segnare 29 gol in 27 partite. L'Hellas lo ha prelevato dal Modena nella scorsa stagione.Quest'anno ha totalizzato 35 presenze con 6 gol.

FONTE: TGGialloBlu.it


Luppi: «Promossi grazie alla forza del gruppo»
19/MAGGIO/2017 - 11:00
Cesena - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi, rilasciate al termine di Cesena-Hellas Verona (0-0), 42a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Il Cesena non ci ha regalato niente e questo ha ancora di più il sapore di un risultato importante. Il momento più complesso? Siamo stati bravi a dimostrare la forza del gruppo, ci siamo ricompattati e siamo andati avanti consapevoli che indietro non si poteva tornare, pur avendo un calendario più difficile rispetto alle altre concorrenti. Cosa ho trovato a Verona? E' una città incredibile, bella da visitare e da vivere. L'attaccamento della tifoseria per questa maglia è straordinario, anche oggi ci hanno seguito in tantissimi».

FONTE: HellasVerona.it


SERIE B
Hellas, Luppi: "Cori col Vicenza? Non ho sentito nulla. Carpi rognoso"
09.05.2017 00.05 di Ivan Cardia Twitter: @ivanfcardia
"Contro l'Entella siamo riusciti a giocare bene su un campo difficile, gestendo il risultato nel secondo tempo". Ospite di TeleArena, l'attaccante del Verona Davide Luppi ha commentato il momento degli scaligeri, come riportato dal club via Twitter: "Cori contro il Vicenza? Non ho sentito nulla. Inoltre nessun calciatore avversario si è lamentato in campo.

Sabato (contro il Carpi, ndr) può succedere di tutto, la Serie B insegna. Dipende da noi, siamo troppo concentrati sul nostro obiettivo. Affronteremo una squadra fisica e rognosa, dovremo essere attenti e rischiare il meno possibile perché non mollano mai".

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


LEGA PRO
Caliendo: "Non voglio che il Modena finisca in mano a parassiti"
06.05.2017 10.53 di Tommaso Maschio
[...]

Cessione Luppi? Sono stato obbligato a cederlo all’Hellas Verona, ma allo stesso tempo ho cancellato Setti dalla mia agenda. Fusco ha addirittura inscenato una telefonata fasulla con Luppi e nella trattativa hanno inserito Salifu e Ravasi.

[...]

FONTE: TuttoMercatoWeb.com


NEWS
Pazzini-Luppi migliore coppia gol della B
Sono 29 i gol totali segnati dai due attaccanti gialloblù

di Redazione Hellas1903, 27/04/2017, 11:55

Davide Luppi e Giampaolo Pazzini, come riportato dal sito ufficiale del Verona, costituiscono la migliore coppia gol del campionato di Serie B, condividendo la prima posizione insieme a Dionisi e Ciofani del Frosinone.
I gol totali dei due attaccanti dell’Hellas sono 29: oltre alla vena realizzativa di un campione come Pazzini, già autore di 23 reti, contribuiscono anche i 6 segnati da Luppi, l’ultimo dei quali marcato proprio nel pareggio con il Perugia.

FONTE: Hellas1903.it


Luppi: «Punto d'oro a Perugia, il Verona c'è»
25/APRILE/2017 - 23:40
Perugia - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi, rilasciate al termine di Perugia-Hellas Verona (1-1), 38a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Da Perugia torniamo con un punto importantissimo in chiave classifica, arrivato in un campo molto difficile. Abbiamo affrontato una squadra forte che ha avuto modo di riposare di più di noi. Peccato per il gol subìto poco dopo il nostro. Veniamo da due trasferte davvero impegnative.. Serie A? Noi dobbiamo continuare a pensare a vincere, per arrivarci devi guardare sempre e solo davanti a te. Mancano 4 partite, normale che la classifica si stia facendo importante. I miei gol? Contento, ma tutto va per il bene della squadra. Da ora in poi ogni punto che arriva vale oro anzi, vale doppio. In trasferta è ancora più difficile, ma noi ci siamo. Derby con il Vicenza? Partita significativa e importantissima»

Luppi: «Sono ottimista, continuo a credere nella promozione diretta»
10/APRILE/2017 - 23:40
Novara - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi, rilasciate al termine di Novara-Hellas Verona (2-2), 35a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Abbiamo fatto un buon primo tempo con aggressività e gioco fluido. Nella ripresa dovevamo tenere alti i ritmi, contro una squadra che ha giocato la sua partita. Le squadre ci affrontano sapendo di doversi difendere, serve fame e determinazione su ogni palla. Se loro danno il 110%, noi dobbiamo fare ancora di più. Il punto? Ci dà consapevolezza che in trasferta dobbiamo e possiamo dare continuità e portare a casa più punti, senza abbassare mai la guardia. Il campionato è ancora aperto, siamo a 3-4 punti da chi ci precede, sarebbe paradossale considerarci fuori dalla corsa proprio ora. Mancano ancora 7 partite e abbiamo bisogno di tutto il sostegno possibile da parte dei tifosi. Loro sono e resteranno la grande forza del Verona».

Luppi: «Vittoria che dà morale, ora diamo continuità»
01/APRILE/2017 - 18:30Trapani - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi, rilasciate al termine di Trapani-Hellas Verona (0-2), 33a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Era davvero importante conquistare i tre punti, sono contento di aver contribuito alla vittoria della squadra, al di là del gol. Loro venivano da risultati importanti e non è stato affatto facile, ma noi siamo stati una squadra compatta e cattiva, con voglia di vincere. La squadra ha dato molti segnali importanti, davanti a noi c'era una grossa opportunità e siamo stati bravi a sfruttarla. Anche nelle difficoltà siamo sempre stati un gruppo unito e la prestazione di oggi ne è la prova. Le partite sono ancora tante, c'è bisogno di tutti e anche io spero di dare mio contributo. Ora i punti contano più di prima e dobbiamo cercare continuità, a partire da martedì con lo Spezia».

Luppi: «Pazzini? Assenza pesante, ma sabato vogliamo vincere»
07/FEBBRAIO/2017 - 19:00
Verona - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi, intervenuto questa sera alla trasmissione 'Fuorigioco', in onda su Radio Verona, in vista di Avellino-Hellas Verona.

«Benevento? Penso sia un'ottima squadra, specie in attacco. Avremmo potuto vincerla, c'erano i presupposti per farlo, io per primo non ero contento del pareggio, ma a pensarci bene è un punto guadagnato. Avellino? Andiamo sempre in campo per vincere, deve essere una partita giocata al massimo. Pazzini? Parliamo di uno che ha già fatto 17 gol, ma penso che abbiamo le risorse per andare Avellino e vincere ugualmente. Abbiamo tante alternative, mi dispiace solo che Ganz non sia a disposizione. Che questa squadra abbia delle qualità mi sembra chiaro. Il calcio non ha sempre una spiegazione logica per tutto, invito chiunque a venire a vedere come ci alleniamo e cosa facciamo in campo. Poi le partite sono tutte complicate, ma noi proviamo sempre a vincere. Bisogna, chiaramente, trovare il ritmo giusto. Chi è venuto quest'anno sapeva che l'obiettivo è quello di vincere il campionato, magari c'è stato un momento in cui tutto sembrava irrealisticamente facile, ma la verità è che ogni vittoria va sudata.
Fare gol è una cosa istintiva, è lì davanti che riesco a dare il meglio di me. Giocando da esterno mi devo sacrificare in fase difensiva, il mister lo chiede e io cerco di farlo al massimo.Dobbiamo ringraziare i tifosi perché ci sono sempre numerosi dovunque andiamo a giocare. Sapere che sarei venuto giocare all'Hellas è stata una gioia assoluta, i primi mesi continuavo a girare per la città perché è davvero bellissima».

FONTE: HellasVerona.it


MIXED-ZONE
Luppi: Lottiamo contro tutto e tutti

29/01/2017 21:13
"Quella di oggi è stata una vittoria importante e necessaria, siamo molto contenti. Venivamo da una settimana difficile dopo una brutta sconfitta. Abbiamo reagito mettendo in campo le nostre qualità, la compattezza del gruppo e agonismo. Portare a casa i tre punti oggi significa molto dal punto di vista psicologico. Anche quando sei sotto pressione, devi dimostrare di avere le qualità per fare un buon calcio". Così Davide Luppi dopo il 2-0 contro la Salernitana.

L'attaccante ex Modena ha continuato: "Sono contento di essere tornato dopo qualche problema di troppo al ginocchio. Pazzini per noi è fondamentale. In casa possiamo giocarcela con chiunque, inoltre c'è il nostro pubblico che ci da sempre una grande mano. Dobbiamo pensare solo a vincere e guadagnare punti. La Serie B è un campionato equilibrato, sappiamo che c'è da lottare contro tutto e tutti e nessuno ti regalerà mai niente. Ora testa al Benevento, ha calciatori di categoria, è un'ottima squadra".
L.VAL.

FONTE: TGGialloBlu.it


Luppi: «Giocato con qualità e agonismo. Il gol? È per Franco Zuculini»
29/GENNAIO/2017 - 20:48
Verona - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi rilasciate al termine di Hellas Verona-Salernitana (2-0), 23a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Quella di oggi è stata una vittoria importante e necessaria, siamo molto contenti. Venivamo da una settimana difficile dopo una brutta sconfitta. Abbiamo reagito mettendo in campo le nostre qualità, la compattezza del gruppo e agonismo. Portare a casa i tre punti oggi significa molto dal punto di vista psicologico. Anche quando sei sotto pressione, devi dimostrare di avere le qualità per fare un buon calcio. Souprayen? Sta disputando un buon campionato. Pazzini? Per noi è fondamentale. Giocare in trasferta? In passato abbiamo dimostrato di poter vincere, dobbiamo riprendere la marcia giusta. In casa possiamo giocarcela con chiunque, inoltre c'è il nostro pubblico che ci da sempre una grande mano. Dobbiamo pensare solo a vincere e guadagnare punti. La Serie B è un campionato equilibrato, sappiamo che c'è da lottare contro tutto e tutti e nessuno ti regalerà mai niente. Ora testa al Benevento, ha calciatori di categoria, è un'ottima squadra come del resto stanno dimostrando di esserlo tutte quante»

Luppi: «Ritroviamo serenità per crescere ancora»
04/DICEMBRE/2016 - 18:15
Verona - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi, rilasciate al termine di Hellas Verona-Perugia (2-2), 17a giornata della Serie B ConTe.it.

«Il mio gol? Mi mancava, mi ricorda quello fatto con il Latina. Ero sbilanciato con il corpo e ho colpito la palla di tacco, è andata bene. Abbiamo conquistato un punto importante contro il Perugia, che è una squadra forte. Troppe distrazioni difensive? Non è un discorso di reparto ma di squadra, dobbiamo stare tutti quanti un po' più attenti. Sappiamo che dobbiamo migliorare molto sui calci piazzati, non possiamo permetterci di prendere così tante reti se vogliamo alzare l'asticella. Ogni squadra vive alti e bassi, forse ora andiamo meno forte rispetto all'inizio, ma passerà, ne sono sicuro, dobbiamo solo ritrovare serenità. Sono contento del mio momento, gioco da esterno e oltre al gol il mister mi chiede di fare altre cose, ma quando i miei compagni fanno gol con un mio assist sono soddisfatto. Ora pensiamo al Vicenza. Più dura senza Pazzini e Pisano? Noi vogliamo vincere sempre. Ai tifosi dico di starci vicini, come già stanno facendo».

Luppi: «Felice di sacrificarmi per questa squadra»
09/NOVEMBRE/2016 - 15:40
Verona - Le principali dichiarazioni di Davide Luppi in vista di Hellas Verona-Novara, 14a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

IL MOMENTO DEL VERONA
«Credo di poter dire che il Verona sia la squadra più forte in cui abbia mai giocato, anche perché mi sento un protagonista. Sono molto contento perché ho trovato continuità, so che posso dare una mano alla squadra e fin qui qualcosa sono riuscito a fare. La strada è ancora molto lunga, non abbiamo ancora fatto niente».

UN 10 ATIPICO
«Mi sento un attaccante, per me il gol è fondamentale, a volte mi sacrifico molto seguendo anche le direttive del mister, forse sono un numero 10 un po’ atipico. Spero di tornare a segnare presto e di arrivare in doppia cifra, ma anche fare tanti assist mi sta bene. Perché non ho tirato con lo Spezia? Ho visto che Romulo era al mio fianco e l’ho servito, in allenamento il mister ci ripete spesso di cercare la giocata semplice».

GLI AVVERSARI DEL VERONA
«Dobbiamo cercare di stare sempre sul pezzo, perché chi gioca contro di noi dà sempre il 120% perciò non possiamo essere da meno. La forza del gruppo è indispensabile, a volte bisogna mettere da parte se stessi per conquistare qualcosa di grande. Sul Cittadella? Sinceramente non deve essere problema chi sta dietro, il Verona deve fare il suo campionato, noi dobbiamo continuare a tirare. Ora però i pensieri sono tutti per il Novara, sarà una partita difficile. Se il Verona tornerà in Serie A? Spero di si, abbiamo un gruppo forte. Le cose vanno bene e sembra che anche la fortuna sia dalla nostra. Le parole del Presidente? Anche noi siamo sorpresi delle nostre prestazioni, ma l’errore più grande è quello di pensare che sia tutto dovuto, dobbiamo pensare a giocare, il resto verrà di conseguenza».

CHE SPETTACOLO TIFOSI E CITTA'
«Qui ci sono i presupposti, tra città e tifoseria, per stare bene. Sono sinceramente innamorato di Verona e questo mi aiuta a vivere in maniera positiva. Giocare nell’Hellas è qualcosa per cui in molti metterebbero la firma. Settore ospiti già esaurito a Cittadella? Penso che 1.500 biglietti per i tifosi gialloblù siano pochi».

FONTE: HellasVerona.it


POST-PARTITA
Luppi: In Serie B serve tanta umiltà
28/08/2016 24:02

"Abbiamo la fortuna di avere 22 titolari, c'è una concorrenza agguerrita e bisogna sempre dare il massimo. Mi trovo bene con questo gruppo e con i miei compagni, dobbiamo fare bene e continuare a dare il massimo. Il mister ci fa lavorare tanto, non ci sono altre strade se non continuare così. Io ero un po' stanco, ma l'importante è aver vinto". Luppi parla nel post-partita contro il Latina, match che lo ha visto protagonista con il gol che ha sbloccato il match.

L'attaccante ex Modena ha continuato: "Non possiamo regalare spazio agli avversarsi, dobbiamo dare il meglio. Si sta creando un bel gruppo e questo aiuta ad ottenere risultati. Ci sono calciatori di grande qualità e questo rende tutto più facile. Mi hanno sempre parlato di questo piazza e di questo stadio. È bellissimo. Dobbiamo pensare a lavorare partita dopo partita. In B serve tanta umiltà e da un momento all'altro può succedere di tutto. Sognavo di poter esordire così: speriamo possa ricapitare".
L.VAL.

FONTE: TGGialloBlu.it


Luppi: «Stupendo segnare in uno stadio così»
27/AGOSTO/2016 - 23:50
Verona - Le principali dichiarazioni dell'allenatore gialloblù Davide Luppi, rilasciate al termine di Hellas Verona-Latina, 1a giornata della Serie B ConTe.it 2016/17.

«Noi squadra forte? Credo che abbiamo la fortuna di avere 22 titolari, c'è una concorrenza agguerrita e bisogna sempre dare il massimo. I tifosi? Penso siamo la squadra con più abbonati, me ne avevano già parlato lo scorso anno a Modena. Tanto di cappello, veramente. La mia esultanza? Nasce da un motto con i miei amici, tratto dal film 'Pirati dei Caraibi'. Mi trovo bene con questo gruppo e con i miei compagni. Dobbiamo fare bene e continuare a dare il massimo. Il mister ci fa lavorare tanto, non ci sono altre strade se non continuare così. Io ero un po' stanco, ma l'importante è aver vinto. Dove possiamo migliorare? Non possiamo regalare spazio agli avversarsi, dobbiamo dare il meglio. L'emozione del mio primo gol? Se faccio gol sto giocando e questo è importante, il nostro obiettivo è bello chiaro. Il gol di Pazzini? Sono contento per lui, che è riuscito a sbloccarsi subito. Fares? È stata una bella sorpresa e gli ho fatto i complimenti. Si sta creando un bel gruppo e questo aiuta ad ottenere risultati. Ci sono calciatori di grande qualità e questo rende tutto più facile. Salerno e Benevento e vediamo cosa succede, ma la nostra mentalità non deve cambiare. Verona? Mi hanno sempre parlato di questo piazza e di questo stadio. È bellissimo. Quantità e qualità? La personalità in un calciatore fa differenza. Salerno? È sempre una partita di calcio, noi dobbiamo pensare a giocare e il resto lo lasciamo agli altri. Pecchia? Ha sempre un atteggiamento positivo. Se sentiamo la pressione? Dobbiamo pensare a lavorare partita dopo partita. In B serve tanta umiltà e da un momento all'altro può succedere di tutto. Sognavo di poter esordire così. Speriamo possa ricapitare».

Luppi: «Pubblico caldo, che passione per questi colori»
05/AGOSTO/2016 - 23:00

Verona - Le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù Davide Luppi, rilasciate al termine di Hellas Verona-Foggia, II° turno della TIM Cup 2016/17:
«Il telefono pieno di messaggi? Meglio guardarlo domani. Il gol? Era importante raddrizzarla subito, ma faccio veramente i complimenti al Foggia. Hanno espresso un ottimo calcio riuscendo anche a metterci in difficoltà, credo faranno un grande campionato. Abbiamo saputo soffrire, che in Serie B è un fattore importante. Ci troviamo bene fra di noi in attacco, quello è importante. Non avevo mai giocato in questo stadio, il calore del pubblico si sente nonostante sia Coppa Italia. Dobbiamo migliorare, abbiamo avuto le nostre occasioni ma dobbiamo essere più cinici. Il campionato? La Serie B è particolare, ogni partita diventa difficile e c'è da lottare contro tutti»

FONTE: HellasVerona.it


IL NR 10 GIALLOBLU'
Luppi: Noi favoriti?
Dimostriamolo coi fatti

31/07/2016 12:36
«Qui a Storo ci siamo trovati benissimo. Dall’ospitalità in albergo, fino all’accoglienza della cittadinanza. In questi giorni abbiamo lavorato molto ed i carichi si sono fatti sentire. Siamo un po’ sulle gambe, ma per i prossimi impegni ci faremo trovare pronti». Così il neo acquisto del Verona, Davide Luppi, in Piazza del Municipio a Storo, al momento della presentazione ai tifosi della località trentina. L’attaccante, parla ai microfoni di Hellas Verona Channel e afferma di non veder l’ora di far sul serio: «A breve finalmente ci sarà la Coppa Italia. Aspettiamo con pazienza l’incontro perché i test di preparazione sono belli ma manca la giusta adrenalina che ti può dare un match ufficiale. Speriamo di poter giocare in casa (Bentegodi forse inagibile a causa del maltempo verificatosi lo scorso mercoledì 27 luglio, ndr), altrimenti pazienza, andremo in trasferta».

Sul rinvio della presentazione allo stadio per via delle intemperie: «Mi auguro che le condizioni meteo non abbiano causato molti danni ai cittadini di Verona. Ci stringiamo alla città e speriamo che lo stadio venga presto riparato per far sì che la presentazione ci sia. Sarà una bella festa e ci teniamo molto».

Sugli allenamenti: «Qualcosa da migliorare in rosa? Non spetta a noi giocatori fare queste valutazioni. Il gruppo che finora è stato in ritiro ha lavorato bene e ha cercato di mettere in pratica quel che ha chiesto il mister: atteggiamento propositivo in campo ed essere attenti sulla tattica. Indipendentemente da chi verrà o da chi andrà via, dobbiamo lavorare per raggiungere quella mentalità vincente da applicare in tutta la stagione. Vedremo poi dove arriveremo».

Sulla sua posizione in campo: «L’esterno è un ruolo un po’ particolare. Devi avere gamba sia per attaccare che per poter dare una mano anche in fase difensiva. Giochiamo con almeno 3 o 4 giocatori in area avversaria, per cui spero di riuscire a dare il mio contributo sia in attacco che in ripiegamento. Il mio nr? (Luppi ha scelto il 10, ndr), E’ sempre stato quello anche quando ero piccolo. Ci sono affezionato e l’ho sempre desiderato. Nelle piazze in cui son stato, molte volte l’ho ottenuto e anche al Verona me l’hanno concesso».

Sul ruolo del Verona in cadetteria: «Noi squadra da battere? La B è indecifrabile e lo dimostrano gli ultimi campionati. Vedi Crotone, Carpi e Frosinone. Formazioni destinate a fare una stagione per la salvezza, ma che poi in realtà sono salite. Non faccio pronostici. Fa piacere essere i favoriti ma allo stesso tempo questo dà tanta responsabilità. Noi vogliamo che sia così e siamo pronti a dimostrarlo».
ANDREA FAEDDA

FONTE: TgGialloblu.it


19 luglio 2016 - Che compleanno per Greco e Luppi!
19/LUGLIO/2016 - 22:30

Racines (Bolzano) - Segui su Hellas Verona Channel la nona puntata di 'HV24 - Speciale Racines'. Un compleanno da festeggiare per Leandro Greco e Davide Luppi che, ospiti in studio, ci raccontano la loro giornata e il Verona che sta nascendo nel ritiro di #Racines2016. Tutto questo con gli auguri di compagni di squadra e staff...

Tanti auguri Davide!
19/LUGLIO/2016 - 10:33

Tanti auguri Davide!
La Società, lo staff tecnico e tutti i compagni di squadra
augurano buon compleanno a Davide Luppi.
L'attaccante gialloblù compie oggi 26 anni.

Luppi: «Darò tutto per questa maglia»
17/LUGLIO/2016 - 15:08

Racines (Bolzano) - Segui su Hellas Verona Channel la diretta della conferenza stampa di presentazione di Davide Luppi. Ecco le principali dichiarazioni dell'attaccante gialloblù: «La numero 10? Me lo sono dovuto giocare con Pazzini (ride,ndr). Per le mie caratteristiche è un numero che posso portare, per caratteristiche e per come ho sempre giocato. L’importante non è il numero della maglia, ma quello che posso dare in campo per aiutare la squadra a raggiungere gli obiettivi. Che vuol dire avere ‘fame’? È ambizione e voglia di crescere. E in Serie B, campionato in cui si assottiglia il livello tecnico, le qualità morali fanno la differenza. In campo cerco sempre di dare il massimo, credo che sia necessario, lo facciamo tutti. Noi obbligati a vincere? L'unica cosa da fare è stare uniti, la squadra è stata creata per stare davanti e cercheremo di farlo. Pensiamo a raggiungere presto gli obiettivi, sicuramente non sarà facile perché la Serie B è un campionato lungo e può succedere di tutto. La filosofia di Pecchia? Ci chiede di tenere alta l’intensità e di non far respirare gli avversari. Le mie caratteristiche? Mi piace molto cercare l’uno contro uno, inserirmi e andare a rete. Giocare insieme a Pazzini? I senatori hanno dimostrato grande umiltà, questo ci sta facendo creare un bel gruppo. Voglio arrivare in Serie A, magari con il Verona. Darò tutto per questa maglia».

FONTE: HellasVerona.it


IL NUOVO ATTACCANTE
Luppi, un jolly gialloblù per l'attacco
10/07/2016 18:45
Seconda punta, trequartista, esterno d’attacco (sia a sinistra che a destra) e all’occorrenza anche punta centrale: questo è Davide Luppi, un vero e proprio jolly del reparto offensivo. Nato a Trescore Balneario (Bergamo) il 19 luglio 1990, il nuovo acquisto del Verona arriva in riva all’Adige per una cifra vicina ad un milione di euro. Dopo le giovanili passate a Bologna diviene un giocatore del Sassuolo, che decide di non puntare su di lui dopo i prestiti poco conviventi a Manfredonia, Viareggio e Portogruaro.

SINDACO DI CORREGGIO. La svolta arriva nel 2013: Luppi passa alla Correggese in D. Il pirata (il suo soprannome, visto che si copre un occhio quando esulta per un gol) a Correggio segna 29 reti in 27 presenze, andando poi a segno altre 3 volte in 2 partite nei play-off (senza portare gli emiliani in Lega Pro). Il Modena non se lo fa sfuggire e lo acquista: dopo un primo anno difficile, condito con un prestito di 6 mesi poco convincente a Vercelli con la Pro, torna nella città di Pavarotti e nell’ultima stagione segna 9 gol.

JOLLY OFFENSIVO. I suoi gol però non bastono a salvare il Modena, che retrocede in Lega Pro. Partito con tutti gli altri per il ritiro di Racines compirà 26 anni in Alto Adige: può essere l’anno della sua svolta. Nel 4-3-3 di Mister Pecchia, con il ruolo di punta centrale occupato da Pazzini, Ganz e Cappelluzzo. Luppi giocherà esterno e dovrà competere per un posto con Siligardi, Juanito Gomez, Wszolek e Fares (sempre che rimangano tutti e quattro). Un reparto affollato dove l’alta competizione garantirà un buon livello di intensità: Luppi partirà dalla panchina ma con il lavoro sul campo vorrà stravolgere le gerarchie.
LUCA VALENTINOTTI

FONTE: TgGialloblu.it


Ufficiale: Davide Luppi al Verona
07/LUGLIO/2016 - 20:05

Verona - L'Hellas Verona FC comunica di aver acquisito, a titolo definitivo, le prestazione sportive del calciatore Davide Luppi dalla società Modena FC.

FONTE: HellasVerona.it

Correggese 2013-2014Luppi e la sua grande passione per la NBAI primi 7 gol del Pirata col MODENA

PRIMA DI VERONA +   -   =
Davide Luppi, il ‘Lupo’ con il vizio del gol
Pubblicato il luglio 6, 2016 di Fabio Iacono

Davide Luppi, 25 anni, originario di Trescone Balneario, in provincia di Bergamo, è stato acquistato dall'Hellas Verona per puntare subito alla risalita in Serie A e per colmare il vuoto nel reparto avanzato lasciato da Luca Toni. Bravo nell’attaccare la profondità e dotato di un ottimo tiro, Luppi può ricoprire tutti i ruoli offensivi nel 4-3-3 del neo allenatore dei gialloblu, Fabio Pecchia.

Guarda le più belle reti di Luppi realizzate in Serie B con la maglia del Modena

CARRIERA - Luppi nasce calcisticamente nella Primavera del Bologna per poi trasferirsi tra i pari età del Sassuolo, senza però mai esordire in prima squadra.
La prima esperienza tra i professionisti arriva al Manfredonia in Serie C2 nella stagione 2009/2010: realizza 6 reti in 28 presenze. Le sue prestazioni vengono notate dalle squadre di categoria superiore. L’anno dopo passa all’ Esperia Viareggio, ma il giocatore non mantiene le aspettative (1 gol in 24 gare) e lo stesso succede nella stagione successiva al Portogruaro, dove l'attaccante non riesce ad essere protagonista, totalizzando 3 reti in 30 presenze. Nella stagione 2012/2013 viene inserito nella rosa del Sassuolo, vincitore a fine stagione del campionato cadetto, dove esordisce in Coppa Italia contro l’Avellino ma non mette piede in campo durante tutto il campionato . Nel 2014 si trasferisce alla Correggese in serie D dove realizza 29 reti in 27 partite guidando i compagni al secondo posto in classifica e alla vittoria dei playoff, anche se la squadra non viene ripescata per la promozione.
Dopo la stagione a Correggio, 'il Lupo' firma un contratto triennale con il Modena: segna una rete in Coppa Italia e gioca 17 gare di campionato, ma le sue prestazioni non soddisfano il tecnico Novellino che consiglia la società di cederlo in prestito. Così l'attaccante termina il campionato alla Pro Vercelli con 3 reti all’attivo in 15 partite di Serie B e riusce a convincere il nuovo mister del Modena, Hernan Crespo, a dargli una seconda chance.

Nella stagione 2015/2016, appena conclusa, l’attaccante soprannominato anche 'il Pirata' per la sua particolare esultanza con una mano sull’occhio, migliora il suo score personale, andando a segno in 9 occasioni su 34 presenze in campionato. Malgrado le buone prestazioni, il Modena non riesce a salvarsi e scivola in Lega Pro.

Per Luppi l'Hellas Verona rappresenta la grande occasione, forse quella più importante per guadagnarsi, insieme a compagni e tifosi, il palcoscenico della serie A.

In bocca al lupo, 'Pirata'!

FONTE: BZona.it


PRIMO PIANO
Luppi saluta i tifosi: “Spero che la mia cessione…”
Il Pirata Davide Luppi saluta Modena attraverso un post su Facebook

di Gaia Ferri, @PianetaGaia 05/07/2016, 17:31
NizzettoFoto: ModenaFC.net

Attraverso un post sulla pagina Facebook, Davide Luppi ha voluto ringraziare il Modena e salutare i tifosi. L’attaccante è stato venduto al Verona venerdì notte per una cifra prossima agli 800mila euro. Di seguito il post integrale del giocatore:
“Dopo due anni finisce la mia avventura al Modena.
Non nascondo che c’è rammarico per come è terminata la stagione, senza quella salvezza per cui abbiamo lottato insieme.
Questa retrocessione brucia dentro, tuttavia sento di condividere la convinzione di avere dato sempre il massimo per questa maglia, sudata giorno dopo giorno per onorarla al meglio.

Credo di esserci riuscito, con la stessa passione e calore che avete sprigionato voi tifosi seguendoci ovunque, anche nelle giornate più buie.

Per questo vi ringrazio e ve ne sarò sempre grato.

L’addio però era inevitabile.
Lascio con la speranza che la mia cessione possa aver contribuito ad un futuro più roseo e con l’augurio che il Modena possa ritornare presto là dove merita.

Un abbraccio,

Il Pirata”

FONTE: TuttoModenaWeb.it


Conosciamo Davide Luppi
2 luglio 2016

Damiano Conati
Nuovo colpo di mercato di Fusco che preleva Davide Luppi dal Modena, spedendo in cambio in Emilia l’africano Salifù, l’anno scorso scartato sia da Latina che da Pro Patria e ormai fuori rosa in gialloblù.
Ma chi è Luppi? È un esterno d’attacco, di ottima tecnica e grande cuore. L’anno scorso, nella disgraziata stagione del Modena, è stato l’unica nota lieta, il vero trascinatore dei canarini, ma non è bastato.
Davide Luppi ha iniziato a tirare i primi calci nella provincia di Carpi. La Primavera l’ha vissuta in maglia Sassuolo, mentre l’esordio tra i professionisti è arrivato in prestito al Manfredonia nel 2009-2010, dove ha segnato 6 gol in 28 presenze in Lega Pro Seconda Divisione.
Poi ancora prestiti: Viareggio e Portogruaro. Finché non viene svincolato e si è accasa alla Correggese, in Serie D, dove esplode: 29 reti in 27 presenze in campionato e 3 gol in 2 partite nei play-off.
Chiaro che uno così non passa inosservato. Arriva il Modena che gli offre tre anni di contratto, ma solo nell’ultima stagione dimostra tutto il suo valore, diventando uno dei migliori esterni d’attacco di tutta la serie B.
Un’annata ottima (24 presenze e 7 gol) arrivata un po’ tardi, essendo un classe 1990, ma che ha convinto Fusco a puntare forte su di lui.
Se saprà replicare la stagione appena conclusa, stiamo parlando sicuramente di un grande giocatore per la categoria, un vero colpo di mercato.

FONTE: HellasNews.it


CALCIOMERCATO
Colpo Verona: per l’attacco arriva Luppi
L’Hellas ingaggia l’attaccante proveniente dal Modena. Agli emiliani va Salifu

di Redazione Hellas1903, 02/07/2016, 14:39

Quasi a sorpresa, il diesse Fusco Fusco mette a segno il primo colpo di mercato dell’Hellas in vista della stagione 2016/17. Non sono ancora note le cifre e i dettagli dell’operazione, riferita da Sky Sport, ma il Verona ha preso dal Modena l’attaccante Davide Luppi.
Il calciatore, 25 anni, è reduce da un’ottima stagione con i gli emiliani, nonostante la retrocessione in Lega Pro. I numeri dicono 9 gol e 3 assist in 34 presenze. In particolare, Luppi ha reso al meglio quando in panchina sedeva Hernan Crespo, poi esonerato alla fine di marzo.
In carriera ha giocato anche con Manfredonia, Viareggio, Portogruaro, Sassuolo, Correggese e Pro Vercelli.
Al Modena va in cambio il giovane centrocampista Alimeyaw Salifu, 20 anni e da gennaio a maggio in forza alla Primavera di Massimo Pavanel, dopo le 8 presenza raccolte in Lega Pro con la maglia della Pro Patria durante la prima parte di stagione.

FONTE: Hellas1903.it


Luppi ceduto al Verona, Salifu in prestito al Modena
Il club di Setti vince il duello con l'Avellino e si assicura il pirata a titolo definitivo.

Davide Luppi esultante dopo un gol

02 luglio 2016
Il Verona si è assicurato dal Modena, l'attaccante Davide Luppi, 25 anni protagonista nella sfortunata stagione gialloblù con 9 gol, capocannoniere della squadra. Anche tre assist per il pirata che Caliendo dovrebbe aver ceduto a titolo definitivo per 800mila euro (steffa cifra offerta dall'Avellino) più il prestito di Alimeyaw Salifu, 20 anni, centrocampista e da gennaio a maggio in forza alla Primavera scaligera dopo le 8 presenza raccolte in Lega Pro con la maglia della Pro Patria durante
la prima parte di stagione. Bentivoglio ha ormai l'accordo con il Venezia e dovrebbe partire. Stanco è nel mirino della Reggiana che spinge per averlo, mentre la Salernitana insiste per Gozzi ed è alla carica per Giorico.

FONTE: GazzettaDiModena.Gelocal.it


AVELLINO CALCIO
Avellino Calcio – Mercato, l’affare Luppi si complica

6 giugno 2016
Claudio De Vito – L’Avellino sta provando a portare Davide Luppi alla corte del neo tecnico Domenico Toscano, ma nelle ultime ore la strada per arrivare all’attaccante del Modena si è fatta tortuosa.

I dirigenti biancoverdi avrebbero raggiunto un’intesa di massima con il pirata carpigiano che però sembrerebbe maggiormente attratto dal Verona, soluzione che gli consentirebbe di continuare a giocare vicino casa. In più, ci sarebbe da convincere patron Caliendo a mollare la presa a cifre non esorbitanti per l’investimento sul cartellino.

Fattori che si intrecciano e che al momento allontanano Luppi dall’Irpinia. La trattativa attualmente è in fase di stallo principalmente per via del deciso inserimento del Verona che sul piatto, oltre a moneta sonante, mette un parametro prettamente logistico-ambientale non di poco conto per l’ex Correggese e Sassuolo.

FONTE: IrpiniaNews.it


Modena, forte interesse dell’Avellino per Davide Luppi
DI REDAZIONE IL 31 MAGGIO 2016

Secondo le ultime indiscrezioni, ci sarebbe il forte interesse dell’Avellino per Davide Luppi, uno dei migliori nella disgraziata stagione che ha condannato il Modena all’inferno della Lega Pro. Il calciatore bergamasco avrebbe già dato il suo consenso al trasferimento alla corte irpina, ma resta da convincere Antonio Caliendo.

FONTE: ParlandoDiSport.it


Modena, il ‘pirata’ Luppi nel mirino dell’Avellino
Serie C. L’attaccante, autore di 9 gol, piace anche al Verona, ma il club irpino è deciso a sferrare l’attacco decisivo. E ora c’è il rischio di perdere Giorico

29 maggio 2016
Mentre tutto tace sulle possibili novità societarie, in assenza di un direttore sportivo e pure di un tecnico per affrontare il prossimo campionato di Lega Pro, sui giocatori del Modena iniziano a piombare gli occhi di altri club. In particolare su chi si è salvato in una stagione disastrosa, che ha riportato la società gialloblù in Lega Pro dopo 15 anni. Uno di questi è Davide Luppi, che dopo tante difficoltà ha trovato finalmente la sua consacrazione in serie B: 9 gol in 34 gare per l’attaccante carpigiano, prossimo a compiere 26 anni, suo record personale in serie B impreziosito dal titolo di capocannoniere di una squadra che ha chiuso con il peggior attacco della categoria. Legato al Modena da un contratto in scadenza il 30 giugno 2017, Luppi sarà probabilmente il classico sacrificio di mercato, uno dei giocatori più appetiti al quale non si potranno tarpare le ali e che al tempo stesso porterà soldi utili per rimpinguare il budget con il quale costruire una squadra da Lega Pro. Il “Pirata”, già visionato al Braglia direttamente dal presidente del Verona Maurizio Setti, è finito nel mirino dell’Avellino, seriamente intenzionato ad intavolare in fretta una trattativa con Caliendo. Il nuovo tecnico degli irpini, Mimmo Toscano, è proprio in questi giorni in città assieme al direttore sportivo Enzo De Vito per assistere alle final eight del campionato Primavera, dunque i primi passi potrebbero essere mossi la prossima settimana. Luppi accetterebbe di buon grado il trasferimento ad Avellino, che gli darebbe la possibilità di mantenere una categoria conquistata dopo tanti sacrifici ed anche un passaggio in serie D a Correggio.

C’è di più: l’attaccante è infatti molto amico del cestista Giovanni Pini, carpigiano classe 1992 in forza al club di A1 della Sidigas Avellino, che in qualche modo gli avrebbe già parlato della bontà dell’ambiente irpino. Il club irpino proverà a chiudere a breve, ma non sarà così semplice convincere Caliendo, che per liberare Luppi partirà sicuramente da cifre fuori mercato, con l’obiettivo di provare a scatenare un’asta e poi venderlo al miglior offerente. In partenza ci sono poi tutti i giocatori in scadenza di contratto, che a differenza di Luppi non porteranno soldi nelle casse della società: Granoche, Mazzarani, Marzorati, Zoboli e forse anche Nardini, l’unico al quale potrebbe
essere proposto il rinnovo, sono ai saluti. Spinosa la questione relativa a Giorico: non ci sono comunicazioni in merito all’opzione per prolungare di due anni il contratto in scadenza il 30 giugno e visto il suo ottimo campionato, si fa concreto il rischio di perderlo a zero. (m.c.)

FONTE: GazzettaDiModena.Gelocal.it


PRIMO PIANO
Top e Flop della stagione
Finisce con il più triste degli epiloghi questa scellerata stagione del Modena calcio, con l’onta della retrocessione nell’inferno della serie C (o Lega pro che dir si voglia).

di Mattia Giovanardi, 21/05/2016, 14:59
Luppi

Finisce con il più triste degli epiloghi questa scellerata stagione del Modena Calcio, con l’onta della retrocessione nell’inferno della serie C (o Lega pro che dir si voglia). La gara della vita contro il Novara si è risolta in una disfatta che non lascia spazio a troppe recriminazioni, anche se consigliamo al signor Abisso di Palermo di cambiare mestiere al più presto, visto che si è dimostrato del tutto incompetente a svolgere il ruolo di arbitro. La retrocessione del Modena sul campo si è compiuta ieri, ma è iniziata molto tempo fa con una serie infinita di errori che non potevano che avere un’unica conclusione. Personalmente salvo solo due giocatori quest’anno, gli unici a fare qualcosa di concreto sul rettangolo di gioco per tentare di salvare la nave che affonda. Purtroppo tutto è stato vano e l’imbarcazione è sprofondata negli abissi della Lega pro.

TOP
Se il Modena arriva a giocarsi la salvezza fino all’ultima giornata gran parte del merito va ascritto a Davide Luppi. A conti fatti le reti della punta ex Correggese hanno portato ben 9 punti alla causa gialloblù, più del 20% dei punti totali. Era partito molto male con gli errori decisivi nella trasferta di Avellino ed era finito ai margini della rosa nei mesi di Ottobre e Novembre. Dopo aver chiesto a muso duro a Crespo maggior spazio, ha dimostrato sul campo che Luppi, in questo Modena, poteva giocare eccome ed essere pure determinante. La speranza è quello di poterlo confermare per la prossima stagione, anche se le offerte dalla serie B di certo non mancheranno.

FONTE: TuttoModenaWeb.it


Quando il gol non conosce categoria, la favola di Davide Luppi: dai dilettanti alla Serie B con il Modena
Davide Luppi

Redazione 07-03-2016 12:30
'Perde il pelo, ma non il vizio', sussurrano per le vie di Modena e provincia. Visto che il ‘Lupo’ di gol pesanti ne ha sempre segnati, nei professionisti e nei dilettanti. E allora è la storia che si ripete, al di là delle categorie: la palla in rete e Luppi che torna a fare 'il Pirata'. Un'esultanza che è diventata tutta sua, con la mano davanti all'occhio come fosse una benda, e quella corsa sotto la curva per prendersi l’applauso dei suoi tifosi.

'Parte della ciurma, parte della nave' è il motto stampato in testa e forse anche il titolo della sua vita, perché dimenticarsi di chi ti sosteneva quando giocavi nei dilettanti non è possibile per chi ha nel cuore le proprie radici, figuriamoci per chi ha il sangue bergamasco. Davide Luppi ha da raccontare una delle più belle favole del nostro calcio; dato che è facile scendere di categoria, ma molto complicato risalire. Dai professionisti all'inferno della Serie D, per poi tornare in B a due passi da casa con la maglia gialloblu. Proprio così: 'tornare'. Perché il 'Lupo', questo campionato, l’ha già vinto nella stagione 2012/13 a Sassuolo. Non da protagonista in campo, vero, ma da autentico uomo spogliatoio.

Con Eusebio Di Francesco non trova spazio, ma quella voglia di spaccare il mondo, Luppi se la porta nelle scarpette da quando ha cominciato a giocare a pallone. Tutta la trafila nelle giovanili del Bologna (con Borini ed Albertazzi), un anno nella Primavera di Paolo Mandelli a Sassuolo e poi tanta Lega Pro. Manfredonia, Viareggio e Portogruaro prima di tornare coi neroverdi. Nessuna presenza nell'anno della promozione e allora è giusto rilanciarsi in Serie D. Ma niente paura: per il calcio che conta è questione di tempo, non di numeri.

Una carriera passata a dover dimostrare che nel professionismo lui ci può stare, come se non fossero bastati più di trenta gol nella stagione quasi perfetta di Correggio. Sì, ‘quasi'. Perché l’epilogo amaro nello spareggio che vale un campionato con la Lucchese è una ferita che non si rimargina facilmente. Massimo Taibi lo porta a Modena, ma la prima parentesi con Novellino è da dimenticare. Sei mesi a Vercelli per convincere Hernan Crespo che si merita una seconda possibilità: colta e sfruttata, un po' in ritardo però. 7 gol ed un paio di assist nelle ultime 10 partite per far capire a tutti che la porta la vede sempre. 'Lupo' o ‘Pirata', chiamatelo come volete. Dai dilettanti ai professionisti, l'esultanza è sempre quella, il vizio del gol anche.
Tommaso Turci (@TommasoTurci)

FONTE: GianlucaDiMarzio.com


AVELLINO CALCIO
“Carpi in trasferta!”: la speciale vigilia di Luppi nel selfie targato Sidigas Avellino

12 settembre 2015
Appuntamento all’Hotel de la Ville per Davide Luppi e Giovanni Pini. L’attaccante del Modena, in trasferta con la squadra gialloblu per affrontare l’Avellino, e l’ala della Sidigas Avellino, che alloggia presso la struttura alberghiera del capoluogo irpino, hanno improvvisato una rimpatriata tutta carpigiana.

pini-luppi-instagram“Carpi in trasferta!” si legge sotto la foto postata su Instagram da Luppi, che ha voluto immortalare l’incontro con il suo conterraneo, nonché amico, cestista ex della Grissin Bon Reggio Emilia.

25 anni, Luppi è tornato in gialloblu dopo sei mesi in prestito alla Pro Vercelli. La punta ex Sassuolo è al Modena dalla scorsa estate, dopo aver messo a segno 29 reti in 27 partite in Serie D con la Correggese. 23 anni invece per Pini, ala di 2 metri per 92 chilogrammi cresciuto nelle giovanili della Pallacanestro Reggiana. I due atleti carpigiani sono legati da una forte amicizia suggellata dal selfie in terra irpina. Ma se Pini ha potuto posare disteso per lo scatto alla vigilia di un impegno amichevole (la semifinale del Memorial “Carlo Longobardi” contro la Givova Scafati), Luppi lo ha fatto a poche ore dal match con i lupi di Tesser, in pieno clima campionato.

FONTE: IrpiniaNews.it


Pubblicato il 16 maggio, 2015 18:03 | by Hervé Sacchi
Pro Vercelli, il ‘pirata’ avvicina la salvezza
PRO VERCELLI PIRATA LUPPI AVVICINA SALVEZZA / VERCELLI – Il pirata Luppi toglie le castagne dal fuoco e anche se la salvezza non è matematica garantisce alla Pro l’ennesimo punto fondamentale del suo campionato. Nonostante l’uomo in meno e lo svantaggio, la Pro si dimostra ancora incisiva tra le mura amiche. Il pareggio è arrivato a pochi minuti dalla fine per mano di Davide Luppi, un giocatore che, da quando è arrivato, ha sempre dimostrato grande impegno quando chiamato in causa. Per lui è il suo terzo gol in campionato dopo quelli col Frosinone (inutile nella sconfitta 3-2) e quello comunque prezioso in casa col Livorno. Serve un punto a Trapani venerdì sera per tagliare il traguardo, magari anche qualcosa meno. Ma questa squadra merita di farcela, come ha sempre fatto: con le sue forze. E alla fine, sarà anche più bello così.

Pubblicato il 24 febbraio, 2015 20:05 | by Hervé Sacchi
Un pirata sulla cresta dell’onda
PRO VERCELLI LUPPI PIRATA / VERCELLI – Lo stiamo conoscendo pian piano, giornata dopo giornata. Davide Luppi in queste prime tre gare disputate con la maglia della Pro Vercelli ha iniziato a far vedere di cosa è capace. Un talento importante, grande abilità nello stretto (lo dimostra anche il gol a Frosinone), scatto bruciante e anche incisività. Al Matusa abbiamo conosciuto qualcosa in più su di lui, ovvero quell’esultanza da ‘pirata’, che ha avuto modo di spiegare oggi in conferenza stampa.

DAVIDE LUPPI E IL SUO TESORO
Le acque del mercato lo hanno portato a Vercelli, terra di passaggio visto che il trasferimento in prestito secco non dà certezze circa il suo futuro. Ma sempre a proposito di certezze il ‘pirata’ ne ha una: la nave è attrezzata e la ciurma è valida, tanto da poter scrutare l’orizzonte e dirigersi verso il lido playoff, terra ambita ma ancora mai presa in considerazione. Impavido penserete voi, ma il pirata Luppi è anche conscio che il tragitto, dal giorno del suo approdo, non è stato così esaltante. E allora è d’obbligo ricercare quei venti che soffiavato in poppa prima della sosta e prepararsi allo scontro del 28 febbraio. Sabato, contro il capitano di lungo corso Castori, ci vorrà un agguato ben studiato per regalare la prima gioia di questo 2015 ai tifosi della Pro Vercelli verso i quali, a Frosinone, il ‘pirata’ non ha mancato di rispetto – cosa che, tra l’altro, apparirebbe strana e difficile da pensare dato il suo recentissimo arrivo a Vercelli. Proprio in riva al fiume Sesia Luppi ha trovato l’ambiente ideale dove costruire il suo rilancio. Un opportunità, o meglio un tesoro, da non gettare al vento. Insomma, la speranza è di rivedere quella mano portata all’occhio sempre più spesso. La certezza è che il ‘pirata’ darà il tutto per tutto per la sua nuova avventura.

Pubblicato il 8 febbraio, 2015 18:29 | by Hervé Sacchi
Davide Luppi, a Vercelli c’è un nuovo ‘Leone’
PRO VERCELLI DAVIDE LUPPI / VERCELLI – In molti non lo conoscevano, anzi sapendo che l’anno scorso aveva giocato in Serie D non lo ritenevano un rinforzo all’altezza. Davide Luppi ha risposto sul campo, alla prima occasione con la nuova maglia bianca. A Varese, è stato certamente uno dei migliori in campo: intensità, grinta e le abilità tecnico-tattiche gli hanno permesso di mettersi immediatamente in luce. Una traversa nel primo tempo gli ha negato la gioia personale, una possibile ciliegina sulla torta che Perucchini e il legno non gli hanno voluto concedere. Peccato, ma se il buongiorno si vede dal mattino ci si può attendere molto da Davide Luppi.

Pubblicato il 2 febbraio, 2015 23:38 | by Hervé Sacchi
Pro Vercelli, UFFICIALE: Davide Luppi è il colpo last-minute
PRO VERCELLI UFFICIALE DAVIDE LUPPI MODENA / VERCELLI – Come da tradizione il mercato riserva nel finale i classici botti e anche la Pro Vercelli ne ha fatto segnare uno. Fino all’ultimo non si è saputo chi potesse essere il rinforzo offensivo e alla fine è arrivata la tanto attesa notizia: Davide Luppi del Modena è un nuovo giocatore della Pro Vercelli. E’ lui dunque il rinforzo offensivo per la rosa di mister Scazzola. L’attaccante arriva a Vercelli in prestito. In stagione ha collezionato fin qui 17 presenze coi Canarini senza mettere a segno alcun gol. Non era in campo contro la Pro nell’incontro dello scorso sabato mentre ha disputato 35 minuti nella gara d’andata.

CONTRATTO DEPOSITATO ALLE 22.59
Attimi convulsi. Si era parlato anche di Gennaro Troianiello alla Pro Vercelli ma alla fine è stato Davide Luppi la scelta della Pro Vercelli. Molto probabilmente il giocatore sarà già domani a disposizione di mister Cristiano Scazzola. Si chiude così questa fantastica giornata di mercato che vi abbiamo raccontato passo dopo passo.

FONTE: MagicaPro.it


DAVIDE LUPPI E’ UN NUOVO GIOCATORE DEL MODENA
BY PIETRO TURCHI • 24 GIUGNO 2014
L’attaccante della Correggese Davide Luppi, protagonista di una grande stagione nel Campionato di Serie D Girone C, nel quale ha realizzato 32 reti (29 in campionato e 3 nei playoff), ha firmato un contratto che lo legherà al Modena FC per i prossimi 3 anni.

Davide Luppi nasce a Trescone Balneario (Bergamo) il 19 Luglio del 1990. Residente a Carpi, ha iniziato fin da molto piccolo a prendere confidenza con il pallone. Inizia la sua carriera nella scuola calcio “Due Ponti” dove impara le prime nozioni tecniche e tattiche. Nel ruolo di attaccante stupisce ben presto tutti e, a suon di gol, convince il Bologna F.C. ad acquisirne le prestazioni.

L’esperienza nelle giovanili è molto positiva e ne determina alcuni cambiamenti soprattutto a livello tattico. Il suo ruolo inizia a delinearsi come esterno offensivo in un attacco a 3 o, all’ occorrenza, trequartista e seconda punta. La sua esperienza aumenta notevolmente militando nella Primavera rossoblù. Nel 2008 lascia il Bologna F.C. e si trasferisce nell’ US Sassuolo. Inserito nella Primavera neroverde, trova il giusto spazio per mettersi in mostra in una realtà in continua crescita. Non assapora mai l’ebbrezza della prima squadra, se non per qualche sporadica amichevole estiva.

La carriera professionistica si apre nella stagione 2009/2010 quando, trasferitosi presso il Manfredonia Football 1932, vive una difficile ma entusiasmante C2. Le sue 28 presenze sono condite anche da 6 gol, alcuni dei quali pesantissimi. Nel 2010, rientrato a Sassuolo e attirate su di sé le attenzioni di numerosi club di C, riparte scegliendo l’FC Esperia Viareggio. Le sue presenze sono 24 con un solo gol all’ attivo in Campionato. Se a livello personale ci si attendeva qualcosa in più, la stagione è comunque positiva poiché la squadra viareggina si salva dopo lo spareggio play-out con il Cosenza.

Dopo una breve fase di preparazione con il Sassuolo, il Portogruaro acquisisce le sue prestazioni con la formula del prestito con diritto di riscatto e controriscatto. Una stagione di alti e bassi che culmina con un bottino di 30 presenze (solo 10 da titolare) e 3 gol.

Nella stagione 2012/2013 viene inserito nella rosa del Sassuolo Calcio. Debutta in neroverde durante la gara di Coppa Italia contro l’Avellino. Durante la cavalcata del Sassuolo, Luppi non ha l’occasione di debuttare in Serie B ma la sua professionalità e costanza negli allenamenti gli permettono di godere della promozione in Serie A dei neroverdi.
Il 31 Agosto 2013 si lega alla Correggese, squadra che milita in Serie D. Buona base da cui ripartire visto anche il feeling con il tecnico Bagatti. L’”effetto Luppi” è strabiliante e trasforma una squadra neopromossa in un gruppo da vertice. Segna 29 gol e porta la Correggese in vetta alla classifica per tutto il torneo, fino all’ultima sfortunata partita. La Lucchese vince 2-1 nel recupero e condanna la Correggese al secondo posto e ai playoff.
Pietro Turchi

FONTE: ConcretamenteSassuolo.it


Modena – Primo acquisto: oggi firma Davide Luppi, strappato al Carpi. Chi è? Guarda video coi suoi gol
DI FEDERICO SABATTINI IL 24 GIUGNO 2014
La coppia Caliendo-Taibi sta lavorando duramente per costruire il Modena del futuro ed oggi è il giorno del primo acquisto gialloblu: Davide Luppi, attaccante classe 1990, che ha messo a segno 29 gol in 27 partite disputate con la Correggese. strappato alla concorrenza del Carpi firmerà (forse un triennale). Uno score pazzesco che gli ha permesso di essere l’attaccante più prolifico d’Italia tra la Serie D e la Serie A. Dai dilettanti fino all’ élite del calcio, segnare è il coronamento del gioco di squadra e della prestazione personale.

C’è che in Serie D a Correggio ha reso più che un’abitudine gonfiare la rete. In un intervista alla FantaGazzetta, ha dichiarato di essere felice di sentirsi un punto di riferimento, ciò lo aiuta a rendere di più e a responsabilizzarlo nel giusto modo. Ringrazia un ex giocatore del Modena, Michele Troiano, per averlo aiutato a crescere e vorrebbe seguire le orme di Rui Costa, suo giocatore preferito. A livello mentale, fondamentale fissare un obiettivo, ma lavorare e affrontare gli ostacoli giorno dopo giorno, passo dopo passo. Conclude l’intervista affermando i suoi valori: “Un ragazzo per essere un grande giocatore deve essere prima di tutto un uomo. Lealtà, tenacia, perseveranza e credere nei propri sogni con voglia. Voglia di giocare e rimanere sempre un po’ bambini, quello che ci muove è il sogno di essere calciatore per il gusto di giocare e divertirsi.

Rimanere sempre sereni; ogni batosta ci aiuta a crescere, prendere tutto con positività e continuare il percorso. In tanti possono avere gli stessi obiettivi ma le strade sono quasi sempre diverse. Bisogna crederci sempre, da un momento all’altro può cambiare tutto. Credete sempre alla bellezza dei vostri sogni”. Insomma, bellissime parole, adesso servono i fatti. In Serie D, ha dimostrato di essere un giocatore importante, vedremo se riuscirà a confermarsi anche in un campionato duro e difficile come quello cadetto.

FONTE: ParlandoDiSport.it


Modena, ufficiale l’acquisto di Luppi: accordo triennale
Il 24enne attaccante della Correggese voluto da Novellino Salifu verso il rinnovo del prestito, si tratta per Bianchi

25 giugno 2014
La novità più importante di giornata è l'ufficialità dell'acquisto di Davide Luppi dalla Correggese, notizia già annunciata al termine del campionato e che è stata formalizzata ieri. Si tratta di un attaccante di movimento classe 1990 e che nello scorso torneo di serie D ha realizzato la bellezza di 29 gol in 27 presenze. Luppi, di origine bergamasche, due anni fa era al Sassuolo in serie B, dove però non trovo spazio e adesso si appresta a tentare nuovamente l'avventura tra i professionisti: è una scelta voluta da Walter Novellino, che lo ha seguito nell'ultima stagione ed è rimasto favorevolmente impressionato dalle sue prestazioni. Caliendo e Taibi lo hanno messo sotto contratto per tre anni, segnale di come credano nelle potenzialità del calciatore. E' il primo nuovo innesto nella rosa del Modena a meno di un mese dal ritiro, la cui durata (ancora da ufficializzare) dovrebbe andare dal 17 al 31 luglio, sempre a Fanano come nella passata estate. Per il raduno Novellino vorrebbe avere un quadro abbastanza definito dell'ossatura della squadra e la dirigenza gialloblù sta lavorando proprio in tal senso.

[...]

FONTE: GazzettaDiModena.Gelocal.it


Un “Lupo” bergamasco affamato di gol sulla strada del Pontisola
21 maggio, 2014

Bergamo – La carta d’identità dice “nato a Trescore Balneario”. Il palmares stagionale parla di 29 gol in 28 partite. Stiamo parlando di Davide Luppi, per i tifosi semplicemente “Lupo“, bomber della Correggese che domenica affronterà il Pontisola nel 4° turno dei play-off di Serie D.
E’ proprio il classe ’90 nativo della Val Cavallina (mamma bergamasca, padre emiliano) lo spauracchio numero uno per i Blues di Del Prato: una media gol impressionante condita da numeri d’alta scuola hanno messo le doti del “Lupo” sotto i riflettori di molte squadre delle serie maggiori. E alla fine pare che l’abbia spuntata il Modena (Serie B), pronto a metterlo sotto contratto per la prossima stagione. Per Luppi, cresciuto nel vivaio del Bologna e a Sassuolo solo l’anno scorso (ma senza esordire in Serie B), si tratterà di un ritorno al passato tra i professionisti. Appassionato di Nba, antidivo per natura, il bomber della Correggese è stato appena insignito del premio di miglior attaccante della serie D (nella foto la premiazione). La speranza per il Pontisola è che domenica il Lupo sia un po’ meno affamato del solito.

FONTE: BergamoESport.it


Doppia beffa per Davide Luppi, De Rosa fa 9 reti con la Cavese e vince la classifica marcatori della serie D
Segnalato da Calciotel il 05-05-2014 21:53:06
Nell'ultima giornata di serie D il risultato più eclatante della gioranta è stato sicuramente il roboante successo della Cavese contro il Licata nel girone I siciliano. Ieri la formazione del tecnico Francesco Chietti ha letteralmente sommerso di gol i ragazzini del Licata. 19 a 5 il risulato finale della gara con il suo bomber De Rosa Claudio ex Battipagliese, VIco Equense, Nocerina e Savoia che ne ha realizzate ben 9 in soli 55 minuti di gioco.

Con le 9 reti di ieri, un autentico record di tutti i camponati italiani, ha raggiunto le 30 reti stagionali ed ha scavalcato al primo posto della classifica dei bomber della serie D la coppia Franca Carlos del Bogliasco e Davide Luppi della Correggese.

Per quest'utimo doppia beffa dopo quella sul campo di ieri quando la sua squadra è stata superata dalla Lucchese nel recupero del secondo tempo vanificando i loro sogni promozione in Lega Pro.

Unica consolazione per Luppi è quella che lui resta in testa nella classifica che tiene conto della media gol a minuti giocati in quanto ha dovuto saltare per infortunio ben 7 gare dalla 18^ alla 24^ giornata totalizzando pertanto un minutaggio di gioco ben inferiore a quello del capocannoniere. Per lui 1 rete ogni 79 minuti a differenza di De Rosa che è andato a segno ogni 87 minuti di gioco.

Da segnalare fra i giovani le 12 reti di Calì Vincenzo del Mezzocorona classe 1994 e le 11 marcatore della giovane promessa Palmieri Federico della Recanatese classe 1995.

Ecco la classifica dei top bomber della serie D di tutti i calciatori che hanno messo a segno almeno 20 reti;
PosCalciatoreClassePresRetiMinuti
1DE ROSA CLAUDIO (PRO CAVESE)8131302625
2FRANCA CARLOS (BOGLIASCO)8032292660
3LUPPI DAVIDE (CORREGGESE)9027292295
...

FONTE: Diggita.it


04 mag 2014
Correggese, una beffa atroce
Al Borelli di Correggio, nella sfida decisiva del campionato di serie D tra la Correggese e la Lucchese, i biancorossi sono stati beffati al 47' della ripresa: dopo essere passati in vantaggio al 20' del primo tempo, i padroni di casa sono stati raggiunti al 7' della ripresa e beffati in pieno recupero. La Lucchese vince 2-1 e viene promossa
La disperazione dei giocatore della Correggese

CORREGGIO
La Correggese, a caccia della storica promozione in serie C, è stata beffata e battuta dalla Lucchese al 92', nel secondo dei sei minuti di recupero concessi dall'arbitro. Nello scontro diretto decisivo contro la Lucchese, valevole per l’ultima giornata del campionato di serie D, i biancorossi sono stati sconfitti 2-1.
I biancorossi erano passati in vantaggio grazie a un gol segnato al 20’ del primo tempo da Bertozzini, la cui conclusione è stata deviata in porta da un difensore della Lucchese. La squadra toscana ha avuto una grande occasione per pareggiare, al 46’ del primo tempo, ma Noci si è superato e ha parato un rigore a Tarantino. A inizio ripresa, al 7', la Lucchese ha pareggiato grazie a un gol di Aliboni e sul Borelli è scesa la paura
di non riuscire a farcela. Al 47' la beffa atroce, con il gol della Lucchese che vale la promozione, mentre la Correggese chiude seconda, a un solo punto dalla vincitrice del campionato.
Alla Correggese sarebbe bastato non perdere per fare il grande salto tra i professionisti.

FONTE: GazzettaDiReggio.Gelocal.it


Davide Luppi, miglior marcatore dalla A alla D, per Fantagazzetta
L'ANNO SCORSO IN B A SASSUOLO, È ESPLOSO NELLA CORREGGESE
Redazione Fantagazzetta | 21/11/2013
Dalla A alla D segnare è il coronamento del gioco di squadra e della prestazione personale.
C’è che in Serie D a Correggio sta rendendo più che un’abitudine gonfiare la rete.
Stiamo parlando di Davide Luppi, attaccante classe 1990, che ha messo a segno 16 gol in 12 partite disputate con la Correggese.
Uno score pazzesco che gli ha permesso, ad oggi, di essere l’attaccante più prolifico d’Italia tra la Serie D e la A.
In esclusiva, Fantagazzetta è riuscita ad intervistare Luppi ed a farsi raccontare la sua particolare storia.

Ciao Davide, l’anno scorso in forza al Sassuolo vincitore della Serie B e, a fine stagione e in scadenza di contratto, il passaggio alla Correggese, squadra che milita in Serie D.
Un inizio devastante: 16 gol in 12 partite e vetta a +3 sulla corazzata Lucchese: qual è il tuo segreto e della squadra?
“Penso che questa Correggese abbia un gruppo unito e dove tutti remano dalla stessa parte. Diamo sempre il massimo, i miei numeri arrivano da una mentalità ed un modo di giocare che fa creare tanto. Questo mi dà la voglia di far bene.
Per quanto mi riguarda, rispetto agli anni passati, entro in campo con la consapevolezza dei miei mezzi e con una fiducia diversa. Essere un punto di riferimento mi sta aiutando a rendere di più e mi responsabilizza nel giusto modo. Le qualità mi sento di averle sempre avute e ma non sono mai stato messo nelle condizioni di esprimermi nel mio ruolo naturale, quello di trequartista.”

Facciamo ora un passo indietro. L’anno scorso la vittoria trionfale del Campionato di B con il Sassuolo senza però mai esordire. Un’esperienza comunque positiva?
“Sì assolutamente. Devo esser sincero, pur non avendo mai giocato allenarsi con grandi giocatori mi ha aiutato a crescere come uomo e come giocatore. Devo molto a quella stagione.”

Luppi festeggia con Frascatore la vittoria della Serie Bwin 2012/2013

Raccontavamo della stagione a Sassuolo, cos’è mancato a Davide Luppi calciatore?
“Penso solo l’opportunità, il momento, avrei meritato di più e mi sarei fatto trovare pronto”

Dalla B alla A, il salto è grande. Il Sassuolo ha iniziato malissimo ma ora sembra aver risolto gran parte dei problemi. Questa è la strada per salvarsi?
"Penso che a differenza dell’anno scorso ci siano persone diverse. Hanno purtroppo smantellato un gruppo unito e questo ha portato grandi difficoltà all’inizio. Cambiare molte cose e ripartire dall’inizio è dura. Auguro comunque al Sassuolo la salvezza e di trovare al più presto continuità, quella che attualmente manca."

…torniamo a te. A 23 anni dalla B alla D: quant’è difficile per una squadra italiana, tu che l’hai provato sulla tua pelle, dare fiducia ad un giovane? Cosa si potrebbe migliorare in questo senso?
“In Italia rispetto all’Estero c’è maggiore pressione mediatica e il calcio d’oggi dà poche opportunità per come è strutturato. Un giocatore di 23 anni in C è già vecchio per regolamenti e per gli introiti che portano le valorizzazioni dei giovani.
Poi è soprattutto un dentro e fuori, sbagliare una volta può costare caro, difficilmente vengono concesse due chance.
Si parla tanto del calo di talenti italiani, ma non sono d’accordo. In giro ci sono tanti bravi giocatori ma non puoi strutturare una squadra con soli ragazzi. Ci vorrebbe sempre un giusto mix tra giovani e giocatori esperti. Gli anni dove sono cresciuto di più sono a Manfredonia e Sassuolo dove mi sono confrontato con giocatori di categoria. A Viareggio e Portogruaro mancavano figure di riferimento. Un esempio è Berardi che è stato bravo ad ascoltare una squadra che lo ha sempre messo nelle condizioni di crescere. A Sassuolo è stato così…”

Prima di arrivare al Sassuolo hai girato in prestito per tutta Italia: Manfredonia, Viareggio e Portogruaro. Tanti ragazzi giovani, magari appena maggiorenni, stanno girando per l’Italia senza trovare la giusta collocazione. Che consigli daresti?
“Un giocatore oggi deve trovare un ambiente sereno e tranquillo dove possa apprendere. Soprattutto una collocazione tattica ideale che gli permetta di non snaturarsi.
Trovare continuità sul campo per potersi esprimere al meglio..
A livello mentale fissarsi un obiettivo ma lavorare e affrontare gli ostacoli giorno dopo giorno, passo dopo passo.”

Luppi (sulla sinistra) con la maglia del Viareggio

“In campo come nella vita” diceva Nereo Rocco..
Che valori bisogna coltivare?
“Un ragazzo per essere un grande giocatore deve essere prima di tutto un uomo. Lealtà, tenacia, perseveranza e credere nei propri sogni con voglia. Voglia di giocare e rimanere sempre un po’ bambini, quello che ci muove è il sogno di essere calciatore per il gusto di giocare e divertirsi. Rimanere sempre sereni; ogni batosta ci aiuta a crescere, prendere tutto con positività e continuare il percorso. In tanti possono avere gli stessi obiettivi ma le strade sono quasi sempre diverse. Bisogna crederci sempre, da un momento all’altro può cambiare tutto. Credete sempre alla bellezza dei vostri sogni.”

Come nella vita esistono modelli anche nello sport. Qual è stato il giocatore che ti ha lasciato di più e il calciatore a cui vorresti, magari un giorno, assomigliare?
“Non vorrei citare nessuno in particolare perchè ogni persona mi ha lasciato qualcosa. Ho cercato sempre di imparare dalle persone fantastiche che ho avuto l’onore di incontrare. Ringrazio però Michele Troiano, mio compagno l’anno scorso a Sassuolo, che mi ha aiutato tanto e che tutt’ora mi segue.
Il mio giocatore preferito? Rui Costa. Ma ho sempre ammirato giocatori come Ronaldo (il Fenomeno, ndr) e Baggio. Ad oggi apprezzo Cristiano Ronaldo e Ribery, due che saltano l’uomo con estrema facilità.”

Chiudiamo con un nostro marchio di fabbrica. Fantagazzetta, come ben sai, è un sito che cura particolarmente il Fantacalcio. Ora hai un compito scomodo.
Che giocatori del Sassuolo consiglieresti a tutti fantallenatori d’Italia?
Chi, invece, non dovrebbe mai mancare in una fantasquadra?
“Del Sassuolo dico Berardi, perché sta dimostrando il suo valore e sta segnando gran parte dei gol della squadra, ma anche Missiroli e Magnanelli che ben presto si faranno notare per bonus e buoni voti.
Un giocatore che prenderei subito? Cuadrado, segna fa assist e fa ammonire. Poi Vidal, centrocampista col vizio del gol.”

Conclusa l’intervista un rapido scambio di battute e l’augurio, da parte di Fantagazzetta, di continuare a segnare con continuità.
Pietro Turchi

FONTE: GazzettaDiReggio.Gelocal.it


ALTRE NEWS
Serie D, c'è un bomber da urlo: Davide Luppi
11.11.2013 09:51 di Redazione TLP Twitter: @TuttoLegaPro
16 reti in 11 gare: è questo il bottino di Davide Luppi, classe '90, attaccante della Correggese, club della provincia di Reggio Emilia inserito nel girone D di Serie D. Primo in classifica con la squadra e bomber della categoria: in stagione ha già realizzato ben quattro doppiette e due triplette: l'ultima ieri in trasferta sul campo del Palazzolo.

Il giocatore ha militato anche in Lega Pro (Manfredonia nel 2009/2010, Viareggio nel 2010/2011 e Portogruaro nel 2011/2012), ma senza mai superare le sei reti stagionali. Per lui anche una presenza in serie cadetta con il Sassuolo, nella scorsa stagione.

FONTE: TuttoLegaPro.com


LEGA PRO
UFFICIALE: Manfredonia, presi Luppi e Di Pasquale
10.07.2009 20.41 di Stefano Sica
Doppio colpo del Manfredonia, che acquisisce le prestazioni dell'esterno sinistro offensivo Davide Luppi (19) e del laterale destro difensivo Giuseppe Di Pasquale (20). Entrambi arrivano in terra sipontina con la formula della comproprietà: il primo dal Sassuolo, il secondo dal Catania.

FONTE: TuttoMercatoWeb.com

0 commenti:

Posta un commento

Libreria HELLAS! La storia gialloblù da leggere (e conservare)

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!






#VeronaNapoli RÔMULO

#VeronaNapoli highlights

Wallpapers gallery