HELLAS VERONA NEWS: Ieri a Fuorigioco su Radio Verona il parere dei tifosi sull'intervista di SARRI e le parole del tecnico dell'Hellas

Ti piace questo articolo? Votalo clickando qui: Vota questo articolo BONDOLA/=\SMARSA su Wikio
HELLAS VERONA NEWS: Ieri a Fuorigioco su Radio Verona il parere dei tifosi sull'intervista di SARRI e le parole del tecnico dell'Hellas
Il tema che va per la maggiore è la sterilità offensiva dell'HELLAS VERONA ed il mancato intervento della società e del diesse Giovanni GALLI nell'aquisto di un bomber di razza all'ultimo calciomercato del Gennaio scorso; ma i problemi del Verona sono davvero solo in attacco? In effetti non pochi tifosi puntano il dito anche sul centrocampo che non regala assist agli avanti gialloblù; mister SARRI allarga il discorso "Intanto se pensassi di risolvere tutti i problemi con un giocatore avrei bisogno di MARADONA" è chiaro che è la squadra che va registrata ed equilibrata meglio in tutto: nemmeno SANTORUVO e/o MARTINETTI per dire avrebbero fatto diventare questo Hellas una squadra di fenomeni; in molti dimenticano che il calcio è pur sempre un gioco di squadra (impreziosito certo dai numeri dei fuoriclasse) "e poi non è solo un discorso di uomini perchè abbiamo alternato parecchio ma non è cambiato nulla, segno che c'è anche un blocco mentale e molto da lavorare a livello di squadra se è vero come è vero che anche la difesa non si è comportata benissimo: ultimamente prendiamo gol nei primi minuti e su nostri errori evitabilissimi... Potrebbe essere un atteggiamento mentale timoroso e perciò sbagliato verso i palloni che entrano nella nostra area che poi è lo stesso che probabilmente ci impedisce di sfruttare le occasioni nelle aree avversarie; da allenatore devo 'curare' questi atteggiamenti sbagliati e partire dal fatto di non subire più gol tanto per cominciare" (il caro vecchio PRIMO NON PRENDERLE n.d.s.) "per poi arrivare ad una squadra in grado di sfruttare a proprio favore tutte le situazioni di gioco come calci d'angolo, punizioni, rimesse laterali ecc... che qualche volta ti permettono di arrivare a capo di una partita: in questo momento noi non abbiamo nemmeno questo..." Beh questo è positivo... Voglio dire, basta guardare una partita del Verona per accorgersi ad esempio che i calci d'angolo non vengono mai sfruttati a dovere: sempre corti, sul primo palo ma molte volte nemmeno ci arrivano e vengono intercettati dai difensori avversari... Ecco rimane da chiedersi come mai una squadra di professionisti non sia in grado di calciare un angolo in mezzo all'area a cercare la testa di un compagnio o alle volte un autogol... Mah... Misteri del calcio... "Stiamo lavorando" continua Maurizio "e sono contento perchè i ragazzi mi seguono, sono concentrati su quello che fanno e non su altri problemi che la nostra classifica potrebbe imporre e lavorano con convinzione" ok ma allora perchè alla Domenica assistiamo al solito penoso strazio? "Mi sono trovato altre volte in queste situazioni" prosegue il mister "allenando squadre con grosse difficoltà sottoporta e palloni che non ne vogliono sapere di entrare ma alla fine ne sono sempre uscito per cui mi sento sereno e tranquillo e so che lavorando risolveremo questa situazione... Poi capisco anche i tifosi: i grossi problemi della squadra, sopratutto in questo contesto di classifica, non possono che preoccupare i tifosi però io sinceramente me l'aspettavo". Questo è consolante speriamo solo che 11 partite non siano poche per dare ragione a Sarri...

Ma il mister l'ha mai avuto un attacco così? "Ho avuto momenti in cui la fase offensiva era difficoltosa, nella Sangiovannese ad esempio, poi col lavoro la squadra è cresciuta ed i problemi li abbiamo risolti anche se l'attaccante, quell'anno, segnò solo 2/3 gol solamente però la squadra cominciò a girare e a far segnare la seconda punta e gli esterni; ha volte ho la sensazione che questi ragazzi siano preoccupati di eseguire alla lettera quello che io voglio ma devono sentirsi anche liberi di esprimersi secondo quanto la loro natura li porta a fare".

Arriva un messaggio di Nic che dice "difesa che prende un gol a partita, centrocampo evanescente, attacco inesistente questo è l'Hellas Verona purtroppo" come dargli torto? E poi Denis "poco gioco a metacampo e i terzini sono bloccati indietro: è ovvio che le punte facciano fatica"... Insomma in molti avvalorano le tesi del mister.

L'allenatore del Verona ha parlato anche del modulo e della presunta necessità di cambiare questo 4-2-3-1 impostato ad inizio stagione da COLOMBA, proseguito con Davide PELLEGRINI e confermato appunto dall'ex tecnico dell'Arezzo: "Avevamo cercato di cambiare qualcosa già a Venezia cercando di far giocare 2 attaccanti in linea e si è visto come è andata, secondo me i moduli non hanno nessun significato, basterebbe saperne fare davvero bene almeno uno per arrivare a qualche risultato quindi concentriamoci sul fatto di imparare a farne bene uno anche se ripeto non è certo un discorso di moduli ma semmai di squadra non in grado di applicarli"; impietoso ma abbastanza onesto il mister.

Capitolo DA SILVA: "William ha un tipo di atteggiamento che si presta alle critiche: a cominciare dal modo in cui corre o cammina in campo che sembra alquanto indolente" in effetti ricorda molto da vicino un certo Alfredo AGLIETTI, chi se lo ricorda? Andatura dinoccolata quasi da "molleggiato", ma almeno Alfredo qualche gol in più lo realizzava, certo con una squadra diversa alle spalle "però quella è la sua andatura naturale ed è destinato a subire critiche oltremodo severe anche per questo, quando non avrà un rendimento accettabile" (ma qualcuno ha mai visto DA SILVA dare un rendimento accettabile? n.d.s.) "e questa cosa se la porterà dietro fino a fine carriera purtroppo" che, per inciso, speriamo non finisca a Verona!!! Hi hi...

E' il turno di Claudia "Basta parole, vogliamo una squadra seria che tiri fuori la grinta e quel poco di dignità che serve: forse non hanno capito il valore della maglia che indossano"; non lo so, sinceramente non mi sembra di dover imputare a questi ragazzi la scarsa grinta... Poi Marco "Mi capita frequentemente di fermarmi a guardare gli allenamenti dell'hellas all'antistadio e la cosa che mi ha lasciato sconcertato è vedere SARRI costretto a ripassare i fondamentali con una squadra di professionisti; istruzioni per quanto riguarda la mediana, l'attacco e la difesa sopratutto: movimenti in diagonale rispetto all'attacco avversario per tenere la linea!!! Se a 11 partite dalla fine siamo ancora a 'sti livelli la vedo dura... Secondo me il mister dovrebbe salvare il salvabile cercando di lavorare sulla psicologia dei ragazzi...". L'analisi di Marco è tanto competente quanto terrorizzante nella sua chiarezza ma solitamente credo che chiunque allenatore, con la sua nuova squadra, dia direttive diverse e voglia mettere i puntini sulle 'i'; speriamo sia solo quello...

Ha sbagliato qualcosa mister SARRI in questo suo inizio di avventura all'Hellas? "Non lo so... Sicuramente avrò sbagliato qualcosa anche io nell'approccio come avrà sbagliato chi mi ha preceduto e la squadra se è da 23 partite che questa squadra gioca male; le responsabilità sono di tutti però chiunque lavora sbaglia ed essendo il nostro un lavoro altamente aleatorio, noi sbagliamo molto di più che altri in altri mestieri... Probabilmente io sono uno che tende ad organizzare le squadre e voler organizzare le squadre in corsa è difficile perchè si passa da alcune fasi intermedie in cui i giocatori sono più attenti ai movimenti che devono fare che non a giocare a calcio ma è una fase normale, che mi è capitata anche in altre squadre però io lavoro così e la società mi ha contattato proprio per questo perciò non posso tradire ciò che sono".

C'è tutto il SARRI pensiero in questi interventi sottolinea giustamente De Pietro; Davide tifoso ceolotto (qualche 'tara' la dovrà pur avere hi hi) dice la sua "Secondo me è stato troppo frettoloso l'allontanamento di Davide Pellegrini: stava facendo bene, si doveva dargli solo tempo..." ma per cortesia! Se vogliamo mettere a confronto l'esperienza, i metodi di allenamento e le visioni di gioco tra Maurizio SARRI e l'ex attaccante gialloblù (con tutto il rispetto ed il bene che posso volere a quest'ultimo che verrà sicuramente buono... Ma in futuro...) è chiaro che non ci può essere gara, casomai bisognava pensarci fin dall'inizio, e dico questo come ex entusiasta dell'arrivo di Franco COLOMBA, e puntare sull'ex tecnico aretino fin da subito... Però questa è acqua passata che non macina più.

Comunque il gruppo segue molto il mister e ha un'estrema fiducia in lui "Hanno fatto degli errori evidenti in campo ma questa è una squadra che si mette in discussione; abbiamo visto insieme un filmato in cui erano condensate in 15 minuti situazioni di gioco che abbiamo affrontato in maniera sbagliata e la squadra ha voluto riunirsi anche il giorno dopo per vederlo, segno che questi ragazzi si mettono fortemente in discussione e la considerazione importante che ne è scaturita è stata: 'se noi, giocando male siamo riusciti a mettere sotto una squadra come il Venezia per 70 minuti a casa sua, vuol dire che abbiamo delle speranze perchè il giorno che giocheremo meglio riusciremmo a mettere sotto tutti per 90 minuti'" non lo so... Io tutto questo dominio al Penzo per 70 minuti non l'ho avvertito, almeno ad ascoltare Roberto Puliero...

Interviene Luca da Vallese di Oppeano "mi sono rivisto le ultime due partite de Verona e mi sono accorto che in effetti qualche vecchio e quasi tutti i nuovi non sono così scarsi è che sembrano giocare ogniuno per proprio conto, un po' come l'Inter di qualche anno fa" in effetti questa sensazione l'ho avuta anche io più volte purtroppo e secondo me è il nostro limite più grave e preoccupante...

Ancora mister SARRI sulla prossima partita che vedrà l'Hellas Verona opporsi Lunedì sera al Bentegodi al Legnano: "Noi non ci possiamo concentrare sulla singola partita ma sul lavoro che siamo facendo sicuri, come siamo, che solo il lavoro ci porterà a dare una svolta alla nostra stagione... Diversamente passeremmo dalla tristezza alla gioia senza avere l'equilibrio che tanto è importante in queste situazioni, quindi non abbattiamoci ne esaltiamoci più di tanto: i conti li faremo alla fine".

Si chiude con un messaggio di Enrico "Parole, parole e ancora parole, basta! Siamo stufi! bisogna che cominciamo a vincere! Vincere e Vincere!". E' quello che vogliamo tutti Enrico, per questo Lunedì ci sgoleremo ancora una volta dagli spalti del Binti...

0 commenti:

Posta un commento

Supporta il blog BONDOLA/=\SMARSA!

Sito stùfo? ...Ma proprio sgionfo? Bon! lora rilàsate n'attimo co' 'stì zugheti da bar dei bèi tempi: ghè PACMAN, ghè SPACE INVADERS, ghè SUPER MARIO BROS e tanti altri! Bòn divertimento ;o)

Il guestbook B/=\S: Lascia un messaggio !!!


#AtalantaVerona Di Carmine

#AtalantaVerona highlights


Archivio