Subscribe Us

Le schede di B/=\S: Frederik Hillesborg SØRENSEN

Frederik Hillesborg Sørensen

Nato a/il:Roskilde (Danimarca)
il 14/04/1992
Nazionalità:Danese
Contratto:Prestito con diritto
di riscatto e controriscatto
Ruolo:Difensore centrale
Altezza:193 Cm
Peso:80 Kg
Posizione:
CARRIERA DA GIOCATORE +   -   =
 SquadraStagioneSeriePartiteGoal 
Hellas Verona2014 - 2015A10 (+1CI)0 (+0) 
Bologna2013 - 2014A15 (+1 CI)0 (+0) 
Bologna2012 - 2013A25 (+2 CI)1 (+0) 
BolognaGen. 2012 - 2012A21 
Juventus2011 - Gen. 2012A0 (+1 CI)0 (+0) 
Juventus2010 - 2011A17 (+1 CI)0 (+0) 
Giovanili Lyngby2007 - 2010--- 
Giovanili Roskilde2004 - 2007--- 
Giovanili Himmelev-Veddelev2003 - 2004--- 
Giovanili Roskilde KFUM2001 - 2003--- 
LEGENDA: CI=Coppa Italia

NEWS E CURIOSITÀ +   -   = 8 Novembre 2014
Come tutti i danesi anche Frederik vorrebbe ripercorrere le orme di ELKJAER e LAURSEN nel VERONA e noi tutti glielo auguriamo ma la JUVE, proprietaria del suo cartellino, pare avere altri progetti su di lui che indirettamente rientrerebbe nell'operazione che ha portato PEREYRA a Torino via UDINESE: Il piano del club Andrea AGNELLI sarebbe quello di farlo giocare per una stagione in gialloblù e poi girarlo in Friuli insieme a circa 11 milioni per tenere definitivamente l'argentino con ALLEGRI...
Altri piani, per ora SØRENSEN si è mostrato entusiasta dell'accoglienza a Verona e ha anticipato, nella conferenza stampa di presentazione, che vorrebbe rimanere in scaligero anche per le stagioni a venire.
Si vedrà, nel frattempo il giocatore è in prestito con diritto di riscatto (e contro-riscatto da parte della JUVENTUS) e dovrà dimostrare di sapersela cavare sia al centro ma anche sull'esterno destro di difesa considerato che il mister (sopratutto) lì lo vede come alternativa all'ormai titolare MARTIC...

GIOVANILI A ROSKILDE E LINGBY POI LA JUVENTUS
Cresciuto tra le fila del ROSKILDE, squadra calcistica della sua città natale, Frederik si trasferisce al LINGBY 15enne e vi rimane per due stagioni fino alla chiamata dall'Italia da parte della JUVE di DEL NERI che lo preleva con un prestito oneroso nell'estate del 2010.
Dopo 10 turni di campionato fa il suo esordio in Serie A coi bianconeri da terzino destro (anche se il biondo difensore è cresciuto da centrale) e se la cava talmente bene in quel ruolo che il giovane danese entra a far parte della prima squadra in pianta stabile e dopo 18 presenze tra campionato e Coppa Italia viene riscattato per 130mila Euro.

AL BOLOGNA IN COMPROPRIETÀ...
Nella stagione successiva SØRENSEN non si ripete (o meglio con una sola presenza in Coppa Italia fino a Gennaio 2012 non gli viene data alcuna possibilità di farlo) e nel mercato invernale passa con la formula della compartecipazione al BOLOGNA ancora in Serie A.
Ma anche coi felsinei il difensore non brilla anche se riesce ad andare per la prima volta a segno nella massima serie calcistica italiana e sino al termine della stagione infila solo altre due presenze.
Con i rossoblù l'aitante Frederik (193 cm di altezza per 80 kg di peso) rimane per altre due stagioni totalizzando 43 presenze e segnando altri 2 gol.

RISCATTO BIANCONERO E ORA IL VERONA...
A Giugno 2014, complice la retrocessione del BOLOGNA ed una situazione finanziaria degli emiliani tutt'altro che rosea, la JUVENTUS riscatta il giocatore per 800mila Euro per girarlo poi all'HELLAS in prestito oneroso per 300mila Euro con diritto di riscatto da parte dei gialloblù fissato a 4 milioni di euro e contro-riscatto da parte dei bianconeri di Torino.

[Commenta qui sotto o sulla pagina Facebook di BONDOLA/=\SMARSA, condividi a piè di pagina, contenuti liberamente riproducibili salvo l'obbligo di citare la fonte: BondolaSmarsa.BlogSpot.com]


ANEDDOTI & ALTRO DA RICORDARE +   -   =
  • Come nella playstation! Giocare contro l'INTER con la maglia della JUVE nel derby d'Italia per Frederik 'È stato un sogno come quello di giocare in Italia e in una squadra così importante. Certe cose fino a poco tempo fa le facevo solo con la playstation'
  • Primo gol in Serie A il 1º aprile 2012 all'esordio con la maglia del BOLOGNA
  • 'Battesimo juventino', appena arrivato in una grande squadra come la JUVENTUS è naturale, sopratutto per giovani di belle speranze come Frederik, sentirsi un po' spaesati in mezzo a tanti campioni ma ecco che in quel caso uomini come DEL PIERO possono aiutare anche a livello umano: 'Se sei qui un motivo ci sarà...' gli disse incoraggiandolo
  • Ice-Man e Lago i suoi soprannomi, il primo deriva dal suo look da uomo dei ghiacci mentre il secondo dalle iniziali del cognome dato che 'Sø' in lingua danese significa appunto lago...

"Iceman", il gioiellino della JuventusFrederik Sorensen Vs Genoa

Frederik Sørensen
Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Frederik Hillesborg Sørensen (Roskilde, 14 aprile 1992) è un calciatore danese, difensore del Hellas Verona, in prestito dalla Juventus e della Nazionale Under-21 danese.
È soprannominato Ice-Man e Lago (quest'ultimo è la traduzione letterale dell'abbreviazione del suo cognome Sø).

Caratteristiche tecniche
Difensore centrale dal fisico longilineo, all'occorrenza è stato anche schierato come terzino destro da Luigi Delneri.

Carriera
- Club
Juventus
«Cosa ricordo? Le parole di Del Piero: mi disse che se sono qui, un motivo c’è.»
(Frederik Sørensen)

Cresciuto in patria nel Roskilde KFUM, nel Himmelev-Veddelev BK (poi divenuto FC Roskilde) e nel Lyngby, nell'estate del 2010 viene prelevato mediante la formula del prestito oneroso di 20.000 euro con diritto di riscatto fissato a 130 000 euro dalla compagine italiana della Juventus.
Esordisce in Serie A, da titolare, in Juventus-Cesena (3-1) valida per la decima giornata di campionato. Gioca titolare anche nella dodicesima giornata in Juventus-Roma (1-1), impiegato da Luigi Delneri come terzino destro. A livello tattico è utilizzato come terzino "bloccato", visto che l'ala Miloš Krasic ha caratteristiche offensive e l'interditore Felipe Melo, il quale copre il centro-destra del centrocampo, tende ad accentrarsi.
Grazie a buone prestazioni entra a far parte stabilmente della prima squadra, lui che pensava di farsi un anno nella formazione Primavera, venendo schierato come terzino destro. Il 13 febbraio, in Juventus-Inter (1-0) valida per la 25ª giornata di campionato, fornisce ad Alessandro Matri il suo primo assist in bianconero.
Nonostante la giovane età ha dimostrato una grande personalità.
Conclude la sua prima stagione con 18 presenze, di cui 17 in campionato e una in Coppa Italia; viene riscattato alla fine della stessa.

Bologna
Il 17 gennaio 2012, dopo una presenza in Coppa Italia con la Juventus, passa in compartecipazione al Bologna per 2,5 milioni di euro.
Il 1º aprile 2012, all'esordio con la maglia del Bologna, segna il suo primo gol in Serie A nella partita casalinga persa per 3-1 contro il Palermo. In stagione gioca un'altra partita, ovvero Bologna-Cagliari (1-0) di due giornate dopo.
Il 13 giugno 2012 la compartecipazione viene rinnovata. Al termine della stagione 2012-2013 viene nuovamente rinnovata la comproprietà tra Bologna e Juventus.
Il 19 giugno 2014 la compartecipazione viene risolta a favore della Juventus.

Hellas Verona
Il 29 agosto 2014 viene prelevato in prestito con diritto di riscatto dall'Hellas Verona e contro-riscatto da parte della Juventus.

- Nazionale
Dopo 4 presenze con la Nazionale danese Under-17, due volte contro il Portogallo e due volte contro la Grecia, ha fatto parte della selezione Under-18. Il 14 marzo 2011 è stato convocato per due amichevoli della Nazionale Under-21 contro Inghilterra e Ucraina, venendo successivamente incluso nella rosa per partecipare agli Europei. Il 10 agosto esordisce contro la Polonia, nella partita persa per 1-0.

FONTE: Wikipedia.org